Che occhio quella fotocamera!

Philips ha messo a punto un nuovo tipo di lente per cam digitali capace di funzionare in modo simile all'occhio umano e mettere a fuoco oggetti posti a praticamente qualsiasi distanza dall'obiettivo, anche pochissimi centimetri
Philips ha messo a punto un nuovo tipo di lente per cam digitali capace di funzionare in modo simile all'occhio umano e mettere a fuoco oggetti posti a praticamente qualsiasi distanza dall'obiettivo, anche pochissimi centimetri


Amsterdam (Olanda) – Philips ha svelato una nuova lente per le fotocamere digitali che, ispirandosi al funzionamento di un occhio umano, è in grado di mettere automaticamente a fuoco oggetti posti anche a pochissima distanza dall’obiettivo e creare immagini nitide.

Philips ha spiegato che la sua lente è più sottile e leggera di quelle attuali e, per tale motivo, maggiormente adatta ad essere inclusa nelle fotocamere che equipaggiano telefoni cellulari e altri dispositivi mobili. A differenza delle tecnologie tradizionali, quella impiegata da Philips per la sua lente non richiede parti meccaniche ma opera grazie all’uso di due fluidi che si muovono all’interno di un piccolo tubo trasparente.

Attraverso piccole cariche elettriche è possibile controllare il flusso dei due liquidi all’interno del tubicino in modo che il punto d’incontro fra i due fluidi possa funzionare come una sorta di lente: cambiando l’intensità della corrente, la lente può diventare concava, convessa o assumere un qualunque stato intermedio. Questa caratteristica, secondo il colosso olandese, rende questa lente capace di mettere a fuoco oggetti che si trovano all’orizzonte o a soli 5 cm di distanza.

Philips, che presenterà la sua tecnologia presso l’imminente CeBIT di Hannover, sostiene che questo tipo di lente sarà sufficiente economico da poter essere commercializzato entro un anno sul mercato consumer e su quello dei dispositivi di sicurezza per la casa.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

07 03 2004
Link copiato negli appunti