Chi ha il broad band si sente al sicuro?

Lo sostiene un rapporto della NCSA americana, secondo cui chi dispone di connettività a banda larga corre più rischi ma li percepisce meno. E in tanti sui computer hanno dati sensibili


Washington (USA) – Uno studio basato su un piccolo campione di utenti svolto dalla National Cyber Security Alliance americana (NCSA) sembra indicare che gli utenti del broad band non sono consapevoli del fatto di essere bersaglio di attacchi informatici, spam pornografico, virus e via dicendo più facilmente dell’utente dial-up tradizionale.

Stando alle rilevazioni della NCSA, una organizzazione che cerca di diffondere una maggiore consapevolezza delle opportunità e dei rischi connessi all’uso sempre più diffuso di internet, gli utenti del broad band ritengono spesso di essere persino più al sicuro degli altri utenti. Secondo la NCSA, invece, la connessione permanente o semi-permanente alla rete associata ad un indirizzo IP spesso statico può rendere gli utenti a banda larga obiettivi più “interessanti” per cracker e affini.

Ma non ci sono solo gli attacchi informatici veri e propri a preoccupare la NCSA. La maggioranza degli utenti infatti, pur disponendo di software antivirus, non lo aggiorna con regolarità e molti, fino al 40 per cento, non disporrebbero neppure di un firewall di sicurezza.

Tutto questo secondo NCSA si scontra con il fatto che il 77 per cento degli utenti broad band “si sente al sicuro” e che l’86 per cento ritiene di essere al sicuro anche da attacchi diretti al proprio computer.

Keith Nahigian, consulente per la Homeland Security dell’amministrazione Bush, ha commentato i risultati affermando che devono spingere ad informare meglio e di più gli utenti sulle problematiche di sicurezza.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • amii scrive:
    Mi spiegate passo-passo come realizzare
    Mi spiegate passo-passo come realizzare praticamentela stessa cosa fatta da Paul A. Seidler
    • Anonimo scrive:
      Re: Mi spiegate passo-passo come realizzare
      - Scritto da: amii
      Mi spiegate passo-passo come realizzare
      praticamente
      la stessa cosa fatta da Paul A. SeidlerRicevitore e antenna GPS con uscita Rs-232, telefonino GSM, modulo per interfacciare il GPS al telefonino, il tutto contenuto in un bel "pacchetto" alimentato dalla batteria dell'auto.In questo modo puoi chiamare il telefonino e "collegarti" via modem per prelevare direttamente i dati in uscita dal ricevitore GPS (sono in plain text) e con un sw per GPS (e cartografia) puoi conoscerne "visivamente" la posizione.Esistono "kit" in giro che fanno gia tutto (di solito vengono utilizzati per gli antifurti satellitari), il tutto viene a costare relativamente poco se lo "assembli da te".http://www.futura-shop.com/Carrello/prodotti.asp?cate=LOCALIZZATORI%20GSM/GPS&title=SCATOLE%20DI%20MONTAGGIODa Futura Elettronica costa uno sproposito, e' per farti capire di cosa sto parlando.
      • Anonimo scrive:
        Re: Mi spiegate passo-passo come realizzare
        - Scritto da: Anonimo
        Ricevitore e antenna GPS con uscita Rs-232,
        telefonino GSM, modulo per interfacciare il
        GPS al telefonino, il tutto contenuto in un
        bel "pacchetto" alimentato dalla batteria
        dell'auto.
        In questo modo puoi chiamare il telefonino e
        "collegarti" via modem per prelevare
        direttamente i dati in uscita dal ricevitore
        GPS (sono in plain text) e con un sw per GPS
        (e cartografia) puoi conoscerne
        "visivamente" la posizione.Quindi se il mezzo va fuori copertura della rete GSM questo sistema non funziona piu'?
        • Anonimo scrive:
          Re: Mi spiegate passo-passo come realizzare
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Ricevitore e antenna GPS con uscita
          Rs-232,

          telefonino GSM, modulo per interfacciare
          il

          GPS al telefonino, il tutto contenuto in
          un

          bel "pacchetto" alimentato dalla batteria

          dell'auto.

          In questo modo puoi chiamare il
          telefonino e

          "collegarti" via modem per prelevare

          direttamente i dati in uscita dal
          ricevitore

          GPS (sono in plain text) e con un sw per
          GPS

          (e cartografia) puoi conoscerne

          "visivamente" la posizione.
          Quindi se il mezzo va fuori copertura della
          rete GSM questo sistema non funziona piu'?NO ! funziona sempre, la posizione viene registrata minuto per minuto in una memoria interna , solo che i dati li riceverai + tardi quando la copertura GSM sarà presente.
        • Anonimo scrive:
          Re: Mi spiegate passo-passo come realizzare
          - Scritto da: Anonimo

          Quindi se il mezzo va fuori copertura della
          rete GSM questo sistema non funziona piu'?Se utilizzi gli SMS per interrogare e ricevere la posizione (a parte la memoria interna di cui parlava qualcun'altro) nel momento in cui il telefonino riceve copertura, riceve l'SMS e ne invia un altro al mittente con le coordinate. Niente di piu' semplice.
    • Anonimo scrive:
      Re: Mi spiegate passo-passo come realizzare

      Mi spiegate passo-passo come realizzare
      praticamente
      la stessa cosa fatta da Paul A. SeidlerCioè, andare in galera ? Prova ad entrare con una maschera del Berlusca, nudo e armato di pistola ad acqua alla Banca d'Italia per tentare una rapina...Saluti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Mi spiegate passo-passo come realizz
        - Scritto da: Anonimo

        Mi spiegate passo-passo come realizzare

        praticamente

        la stessa cosa fatta da Paul A. Seidler

        Cioè, andare in galera ? Prova ad entrare
        con una maschera del Berlusca, nudo e armato
        di pistola ad acqua alla Banca d'Italia per
        tentare una rapina...
        Saluti.ma... così te li danno i soldi!!! e niente galera!!!!!!!!!!!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Mi spiegate passo-passo come realizz
      vai da un rivenditore e compri un allarme satellitare per automobili (che non e' altro che un gps con un trasmettitore da insrtallare sul veicolo e un ricevitore che tieni tu)
  • Anonimo scrive:
    funzionamento GPS
    scusate, ma il GPS non e' un dispositivoche riceve dal satellite latitudine e longitudine?In che modo riusciva ad averequeste info visto che il gps era montatosull'auto della ragazza?
    • Anonimo scrive:
      Re: funzionamento GPS
      - Scritto da: Anonimo
      In che modo riusciva ad avere
      queste info visto che il gps era montato
      sull'auto della ragazza?
      Esatto.Però puoi trasmettere questa informazione tramite cellulare oppure un trasmettitore e riceverla dall'altra parte.Per esempio alcuni di noi radioamantori, muniti di GPS e RTX, trasmettiamo la nostra posizione quando sono in movimento oppure altre informazioni tipo meteo, situazione d'emergenza ecc. grazie al protocollo APRS.Un esempio di questo lo puoi trovare a questo indirizzo http://www.findu.com/cgi-bin/find.cgi?call=iw3*In questo caso ti elenca alcuni OM della zona 3 (Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige) muniti di patente speciale (classe B).73
      • Anonimo scrive:
        Re: funzionamento GPS

        Per esempio alcuni di noi radioamantori,
        muniti di GPS e RTX, trasmettiamo la nostra
        posizione quando sono in movimento oppure
        altre informazioni tipo meteo, situazione
        d'emergenza ecc. grazie al protocollo APRS.
        Un esempio di questo lo puoi trovare a
        questo indirizzomolto interessante, grazie.
    • Anonimo scrive:
      Re: funzionamento GPS
      Allora esistono ancora i radioamatori.credevo che si fossero estinti con l'avvento del cellulare

  • Anonimo scrive:
    anche per loro allora!
    allora anche per americani con echelon o per i servizi segreti o per la polizia postale o chiunque utilizzi questi metodi deve essere fatto qualcosa!o si può, o non si può!e invece ...QUALCUNO può :(
    • Anonimo scrive:
      Re: anche per loro allora!
      - Scritto da: Anonimo

      allora anche per americani con echelon o per
      i servizi segreti o per la polizia postale o
      chiunque utilizzi questi metodi deve essere
      fatto qualcosa!

      o si può, o non si può!

      e invece ...
      QUALCUNO può :(evidentemente conosci poco la legislazione italiana.Solo la magistratura puo' autorizzare robe simili. Chi lo fa senza autorizzazione commette un grave reato. studia.
      • Anonimo scrive:
        Re: anche per loro allora!
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo



        allora anche per americani con echelon o
        per

        i servizi segreti o per la polizia
        postale o

        chiunque utilizzi questi metodi deve
        essere

        fatto qualcosa!



        o si può, o non si può!



        e invece ...

        QUALCUNO può :(

        evidentemente conosci poco la legislazione
        italiana.
        Solo la magistratura puo' autorizzare robe
        simili. Chi lo fa senza autorizzazione
        commette un grave reato. studia.non posso sapere tuttoio studio quello che mi compete.ti ringrazio per la tua preziosa integrazione.
      • Anonimo scrive:
        Re: anche per loro allora!
        - Scritto da: Anonimo
        evidentemente conosci poco la legislazione
        italiana.il fatto è avvenuto a Kenosha (USA)
        • Anonimo scrive:
          Re: anche per loro allora!
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          evidentemente conosci poco la legislazione

          italiana.

          il fatto è avvenuto a Kenosha (USA)ci sono reati che sono + o meno uguali dappertutto. Penso che in nessun stato del mondo sia possibile mettere una microspia nel telefono di un'altra persona senza autorizzazione della magistratura .
      • Anonimo scrive:
        Re: anche per loro allora!
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo



        allora anche per americani con echelon o
        per

        i servizi segreti o per la polizia
        postale o

        chiunque utilizzi questi metodi deve
        essere

        fatto qualcosa!



        o si può, o non si può!



        e invece ...

        QUALCUNO può :(

        evidentemente conosci poco la legislazione
        italiana.
        Solo la magistratura puo' autorizzare robe
        simili. Chi lo fa senza autorizzazione
        commette un grave reato. studia.
        "se non avessero licenza di commettere reati i servizi segreti non avrebbero ragione d'esistere" Cossiga Francescoconfrontati con la realta
  • Anonimo scrive:
    E allora?
    è una notizia così rilevante da parlarne a Punto-Informatico? ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: E allora?
      - Scritto da: Anonimo
      è una notizia così rilevante da parlarne a
      Punto-Informatico? ;)Beh, se consideri la crescente invadenza dei dispositivi informatici in generale, credo proprio che valga la pena parlarne un po'!
    • Anonimo scrive:
      Re: E allora?
      si :-/
    • Anonimo scrive:
      Re: E allora?
      Devi considerare che queste cose accadranno sempre di piu' nella societa' dell'informazione.... Credo sia il caso di parlarne, per renderci tutti conto che a maggiori servizi teletrasmessi equivale maggiore controllo. E non solo, come si vede, da parte della polizia.
    • LockOne scrive:
      Re: E allora?
      - Scritto da: Anonimo
      è una notizia così rilevante da parlarne a
      Punto-Informatico?ma scusa, certo che si'.mette assieme i due topic che ci acchiappano di piu': le femmine e l'high tech.
      • Anonimo scrive:
        Re: E allora?
        Già ! e poi io questo sistema qui l'ho già utilizzato un paio di volte, mica ci vuole granchè a metterlo in atto :D
  • Anonimo scrive:
    bah
    come fanno a provare che il gps l'ha piazzato lui? non credo basti il fatto che lui la incontrava spesso...
    • banshee scrive:
      Re: bah
      - Scritto da: Anonimo
      come fanno a provare che il gps l'ha
      piazzato lui? non credo basti il fatto che
      lui la incontrava spesso..."In tribunale l'uomo ha ammesso di aver utilizzato quel sistema per seguirla" certo che si è ridotto male sto tipo...
    • Anonimo scrive:
      Re: bah
      - Scritto da: Anonimo
      come fanno a provare che il gps l'ha
      piazzato lui? non credo basti il fatto che
      lui la incontrava spesso...minchia ! che obiezione ! e che sei il tenente piccione ?allora te ne faccio una io di obiezione: se sto tizio aveva messo il GPS sull'auto della ex-morosa, come cacchio faceva a consultarlo ?
      • Anonimo scrive:
        Re: bah
        probabilmente non era un semplice gps ma un allarme satellitare di quelli che si avvantaggiano di un gps; in pratica in macchina piazzi un affare che e' un gps con una trasmittente che manda ad una ricevente i dati del gps.
      • Anonimo scrive:
        Re: bah
        - Scritto da: Anonimo
        allora te ne faccio una io di obiezione: se
        sto tizio aveva messo il GPS sull'auto della
        ex-morosa, come cacchio faceva a consultarlo
        ?
        Probabilmente inviava (forse via sms) la posizione ad intervalli di tempo predefiniti, oppure su richiesta sempre mediante un sms.
        • Anonimo scrive:
          Re: bah
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          allora te ne faccio una io di obiezione:
          se

          sto tizio aveva messo il GPS sull'auto
          della

          ex-morosa, come cacchio faceva a
          consultarlo

          ?


          Probabilmente inviava (forse via sms) la
          posizione ad intervalli di tempo
          predefiniti, oppure su richiesta sempre
          mediante un sms.beh si lo so, non son mica scemo , la mia era soltanto una battuta polemica con quel tizio che ha affermato che la polizia ha arrestato l'ex moroso soltanto sulla base dei sospetti dell'ex-fidanzata. Certo non consiglio alla polizia americana di assumerlo come investigatore !
Chiudi i commenti