Chi usa l'e-voting sbaglia spesso il voto

Ancora polemiche sulle postazioni di e-voto, la cui affidabilità esce malridotta dal confronto con il vecchio sistema basato su carta e matita. Col tempo, dice uno studio, la situazione non fa che peggiorare

Roma – La mai doma polemica sull’inaffidabilità del voto elettronico si arricchisce di un nuovo capitolo: secondo un nuovo studio le postazioni elettroniche sono intrinsecamente meno precise , e di molte lunghezze per giunta, dei sistemi di voto tradizionali. Imprecise in tutto, in particolare nel restituire il numero effettivo delle preferenze per questo o quel candidato.

la studiosa Lo studio , opera della ricercatrice dell’Università di Nantes Chantal Enguehard (qui nella foto), ha preso in considerazione quasi 6.500 postazioni di voto elettronico e 15mila postazioni vecchio stile, durante le elezioni presidenziali francesi del 2007 e le due tornate elettorali successive.

In tutti questi casi, al cittadino è stato richiesto di identificarsi prima di esprimere la preferenza, e mettendo al confronto le intenzioni di voto raccolte e il numero di voti collezionati nelle urne la differenza è stata di quasi il 30% nel caso delle postazioni elettroniche e del 5,3% per quelle classiche.

Il risultato, cioè l’inaffidabilità delle macchine di e-voto, appare a questo punto chiaro, quello che non lo è invece è il motivo : a giustificare la suddetta inaffidabilità non sono servite né l’eventuale scarsa familiarità dei cittadini con le postazioni elettroniche – col tempo, le differenze tra votanti dichiarati e votanti registrati tendeva a peggiorare ulteriormente – né le difficoltà nell’utilizzare la strumentazione denunciate durante le operazioni di voto, visto che il numero di discrepanze non sembra dipendesse dal numero di lamentele ricevute a tale riguardo.

Sia come sia, i ricercatori francesi non se la sentono ancora di condannare in via definitiva il voto elettronico , chiedendo tempo e la possibilità di condurre studi basati su campioni più estesi per formulare un’opinione maggiormente fondata. Così sostiene Enguehard, che ha intenzione di estendere ulteriormente il numero di postazioni prese in esame per verificare se la tendenza sia generale e valida per tutta la Francia, e soprattutto il perché i voti non combacino quando ci si mette di mezzo il digitale.

Alfonso Maruccia

fonte immagine

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • GinGin Break scrive:
    Opensim in italia
    L'esperimento è già iniziato, anche in Italia, da qualche mese a questa parte...date un'occhiata ai nostri esperimenti:http://www.opensim.ited alla grid italiana:http://www.cyberlandia.netciao ciaoGB
    • Antonio Montemurro scrive:
      Re: Opensim in italia
      Gli ho dato ben più di un occhio tempo fa.. aspettavo solamente di avere la possibilità di usare lo stesso account di SL. :)
  • Gaetano detto Tano scrive:
    SL opinone econtrappunto...
    SL ha una buona idea di partenza, ma sinceramente già ai tempi, mi risultava difficile comprendere come certi "guru" della finanza potessero seriamente pensare di tirarci via dei soldi...Ho provato SL e dopo qualche giorno di curioso divertimento è subentrata una noia mortale... Quasi un avvilimento, non è immediato ed è per forza di cose parecchio limitato... Open, non so, forse è un grido di aiuto di un progetto pensato magari con idee di partenza buone, ma che per limiti tecnici generici al momento rimane una chimera...Bello è che qualcuno, anche se spinto dall'assurda idea di farci dei soldi, ci abbia provato...Il metaverso è di la da venire per adesso
    • Patriotic Troller scrive:
      Re: SL opinone econtrappunto...

      E' così difficile da capire?

      :No, però è divertente rompere le scatole a chi ci crede veramente :D
    • ... scrive:
      Re: SL opinone econtrappunto...

      E nonostante tutto vivo tranquillamente la mia
      vita di coppia in maniera soddisfacente da ben 5
      anni, il lavoro và benone e non mi reputo affattovita di coppia virtuale o reale? :)second life, le chat, ecc..., nel 90% dei casi vengono usate da gente che cerca di rimorchiare, da una e dall'altra parte, che si nasconde dietro un pc perché ha paura di affrontare la realtàse te ne fai un uso diverso, complimente, sei veramente uno dei pochi
      • anonimo scrive:
        Re: SL opinone econtrappunto...
        - Scritto da: ...
        second life, le chat, ecc..., nel 90% dei casi
        vengono usate da gente che cerca di rimorchiare,
        da una e dall'altra parte, che si nasconde dietro
        un pc perché ha paura di affrontare la
        realtàE' vero! Vedessi che occhiate mi lanciavano certi militari quando mi collegavo in chat.La cosa più terribile è quando in alcune comunità virtuali qualcuno decide di organizzare la pizzata e ci si ritrova lì in mezzo a tanta gente con cui in realtà non si ha niente in comune. Ci sono sempre due/tre ragazze che ad ogni incontro la danno un po' a chi capita. Una cosa veramente squallida. Stai lì in fila col tuo bigliettino e ogni tanto chiedi: "Io ho il numero 14 allora quando tocca a me?"
      • Antonio Montemurro scrive:
        Re: SL opinone econtrappunto...
        vita di coppia.. reale. :anche se buffo a dirsi.. tutto è nato per "caso" proprio grazie a internet.. ma non rimorchiando nè cercando, perchè non è questo quello che volevo.Non mi è mai interessato il rapporto "a tutti i costi".E' capitato per caso, grazie a un forum. Forse perchè lì ho avuto modo di farmi conoscere e di esprimermi, ed esprimere quello che avevo dentro. Se non fosse per internet "probabilmente" non avrei mai conosciuto nè incontrato una ragazza così... ormai avevo perso decisamente le speranze visto tutto quello che vedo.Di ragazze serie e col cervello, (oltre che splendida ^^) se ne trovano in giro davvero poche. :spesso ci dimentichiamo che dietro a ogni risposta, dietro a ogni frase od emoticon che vediamo sul monitor c'è una persona vera e non un bot. Una persona che ha una sua vita privata, con le sue passioni e i suoi sogni, oltre a quello che scrive qui.Che una comunità in rete non è fatta da persone diverse di quella che potrebbe essere una comunità che si incontra "realmente" e non è strana, malata, o sfigata solo perchè decide di sfruttare un computer come canale di informazione e di comunicazione.Certo, poi sta a noi trovare un gruppo di persone con cui abbiamo veramente qualcosa in comune che non sia un semplice hobby. Non è che basta essere entrambi appassionati di chessò, computer, fotografia o arte per dire di andare d'accordo. Sopratutto con i megaraduni di forum. Perchè ti tocca uscire magari dalla monotematicità dell'argomento del forum e ti scontri con pareri/idee/modi di fare diversi. Come sempre bisogna conoscere davvero le persone. A volte tendiamo a creare "amicizie" con troppa superficialità. Forse è questo il vero problema della rete. Che multiplicando per n il numero di persone con cui entri in contatto e la facilità nel farlo, tendi a considerare tutti "amici". Beh non è così.. ovviamente.ops, scusate l'ot :
  • Patriotic Troller scrive:
    Io invece su Vita Seconda...
    Ho partecipato solo come ospite, a qualche azione dei Patriotic Nigras, ho assistito a varie convention e un paio di concerti che venivano rapidamente distrutti o intasati dalle forze terroristiche virtuali della GNAA...È un duro lavoro ma qualcuno dovrà pure disinfettare la rete da queste immonda ca*ate spillasoldi!(troll) 8)Per chi non avesse idea di cosa parlo:[yt]qSDB5zErn0Y[/yt][yt]IO-RciexZoA[/yt][yt]H4MABeBv7Mg[/yt][yt]UaQI-EFPBMc[/yt]
    • ilKoala scrive:
      Re: Io invece su Vita Seconda...
      Toglimi una curiosità: secondo te, dopo che, grazie a tipi come quelli, SL diventerà accessibile soltanto agli utenti paganti (quindi ottenendo l'effetto contrario rispetto a quello da loro desiderato) che cosa avranno risolto?Ah, se pensi che SL possa chiudere per questo, puoi stare fresco...Tra l'altro questi tipi si atteggiano a grandi geni ma ci vogliono 10 minuti per fare script come quelli ~yawn~Mi auguro che tu te ne tenga fuori...Le ideologie sono come le questioni di principio: un pericoloso quanto inutile problema.
      • Antonio Montemurro scrive:
        Re: Io invece su Vita Seconda...
        tralaltro ci vuole nulla a fermare tali atti. Basta che l'owner della landa abiliti gli scripts solo a quelli appartenenti al gruppo o comunque solo a gente fidata e non a tutti. Senza scripts nè possibilità di rezzare che fai?+Montex+On ogni caso chi è dentro SL sà che sta avvenendo da tempo il passaggio all'apertura di mondi open.Avere lo stesso avatar di SL dentro i mondi open poi la trovo una grande cosa (sopratutto se hai un inventory con 13500 oggetti come il sottoscritto) :P
        • Patriotic Troller scrive:
          Re: Io invece su Vita Seconda...
          - Scritto da: Antonio Montemurro
          tralaltro ci vuole nulla a fermare tali atti.
          Basta che l'owner della landa abiliti gli scripts
          solo a quelli appartenenti al gruppo o comunque
          solo a gente fidata e non a tutti. Senza scripts
          nè possibilità di rezzare che
          fai?
          Niente.Per essere precisi, nessuno fa niente sul tuo buco virtuale senza il tuo permesso.cioè ESATTAMENTE lo scopo prefissato, disturbare la normale fruizione del servizio.
      • Mr.Pink scrive:
        Re: Io invece su Vita Seconda...
        - Scritto da: Patriotic Troller
        È qui che ti sbagli, SL è una piaga (al pari di
        myspace, habbohotel, missbimbo etc etc) che deve
        essere fermata, o quantomeno rovinata,
        compromessa o
        svergognata.
        Massì bruciamo i sever già che ci siamo, magari mettiamo pure gli utenti nei campi di concentramento! E' giusto così, SL corrompe gli animi manda sul lastrico le famiglie, e soprattutto è contro la morale!
        • Patriotic Troller scrive:
          Re: Io invece su Vita Seconda...
          - Scritto da: Mr.Pink
          - Scritto da: Patriotic Troller

          È qui che ti sbagli, SL è una piaga (al pari di

          myspace, habbohotel, missbimbo etc etc) che deve

          essere fermata, o quantomeno rovinata,

          compromessa o

          svergognata.


          Massì bruciamo i sever già che ci siamo,Se riescono ad inserirsi nl control panel degli UPS e dell'anti incendio magari anche si :D
          magari
          mettiamo pure gli utenti nei campi di
          concentramento!E perchè mai? :è tutta gente innocua, può essere tanto fastidiosa ma si tratta di "internet", non real life .(però su SL intrappolare tutti gli utenti dentro a delle stanze sarebbe megalol! :D )
          E' giusto così, SL corrompe gli
          animi manda sul lastrico le famiglie, e
          soprattutto è contro la
          morale!Bho, non mi importa tanto, anzi forse non mi importa proprio.L'importante è che ci siano utonti da pijare per il c... :DMa insomma, cosa ti aspetti tu da dei troll? :D
  • Giulio Guidetti scrive:
    SL (La mia esperienza)
    Mi sono registrato a Second Life circa piu' di un anno fa, il motivo: "tanto per starci", eravamo in pieno boom mediatico, sentivi parlare di Second Life dappertutto, e io lavorando nel settore IT, volevo almeno farmi un'idea di cosa si trattasse (...hai visto mai che...).All'inizio l'ho usato come una chat "evoluta" (per l'intrattenimento), ma qualche mese dopo ho capito che (avendone le capacita') poteva unire il piacere alla possibilita' di business.Sia chiaro, su Second Life pochissime persone possono permettersi di dire: "questo e' il mio lavoro". Il rapporto ore/compenso e' molto sfavorevole, ma puo' essere benissimo utilizzato come un "hobby" lavorativo, o come una piattaforma per sperimentare modelli di business (la meccanica e diversificazione e' quasi la stessa che della vita reale).Oggi, pur avendo un ottimo lavoro in "real life", sfrutto Second Life per generare un modestissimo profitto (creazione di contenuti e scripting): molto molto lontano da uno stipendio reale (parliamo tra i 18 e i 28 dollari l'ora per il building; e circa 60 dollari l'ora per lo scripting; un tariffario molto lontano da quello di un "vero programmatore"); c'e' pero' il vantaggio di lavorare e guadagnare facendo qualcosa di (almeno nella maggior parte delle volte) divertente, innovativo, fantasioso. Se non guadagno "soldi veri" quantomeno non ne spendo di tasca mia per questo tipo di "hobby". :)
    • Urca scrive:
      Re: SL (La mia esperienza)

      Oggi, pur avendo un ottimo lavoro in "real life",
      sfrutto Second Life per generare un modestissimo
      profitto (creazione di contenuti e scripting):
      molto molto lontano da uno stipendio reale
      (parliamo tra i 18 e i 28 dollari l'ora per il
      building; e circa 60 dollari l'ora per lo
      scripting; un tariffario molto lontano da quello
      di un "vero programmatore"); 60 dollari sono circa 40 euro. Con ventidue giorni di 8 ore fanno circa 7 mila euro al mese.Ti concedo che è difficile avere clienti per riempire tutte le ore di tutti i giorni del mese, ma se questo è molto lontano da quel che guadagna un "vero programmatore", tanto per sapere, che tariffe chiedi normalmente?
    • trillo scrive:
      Re: SL (La mia esperienza)

      (parliamo tra i 18 e i 28 dollari l'ora per il
      building; e circa 60 dollari l'ora per lo
      scripting; un tariffario molto lontano da quello
      di un "vero programmatore")Perchè, quanto guadagno all'ora come programmatore? :o
  • Flow scrive:
    Quale mondo reale
    E' piu' facile che collassi il mondo reale di quello virtuale.Quindi perche non trasferire tutto quanto in sl..Dovrebbero potersi interfaciare tutti quanti i giochi e pure i film, senza piu' alcuna distinzione.La terza guerra mondiale sara' su sl.. e' inevitabile..
    • tronfio scrive:
      Re: Quale mondo reale
      - Scritto da: Flow
      E' piu' facile che collassi il mondo reale di
      quello
      virtuale.
      Quindi perche non trasferire tutto quanto in sl..
      Dovrebbero potersi interfaciare tutti quanti i
      giochi e pure i film, senza piu' alcuna
      distinzione.

      La terza guerra mondiale sara' su sl.. e'
      inevitabile..si si.. dai.. andiamo tutti su second life..si si si mi piace l'idea.. soppratutto quando poi voglio un bel caffè (virtuale) che mi svegli al mattinooppure sai quanto è buono il pane che comprerei dal panettiere che chiude la sua attività reale per aprirla li.. naggià oh.. quanto me sazzia..ragazzi.. siti del genere devono essere un hobby per passare delle ore per divertirsi.. poi bhò.. se vien fuori che riesco a tirar su qualcosa .. ben venga.. ma il mondo reale.. non ce lo dimentichiamo..non dimentichiamoci che se non mangiamo se non ci scolliamo dal monitor.. muoriamo..
      • MegaJock scrive:
        Re: Quale mondo reale
        - Scritto da: tronfio
        non dimentichiamoci che se non mangiamo se non ci
        scolliamo dal monitor..
        muoriamo..Lo dici come se fosse una brutta cosa.
  • ping ladn scrive:
    sfigati?!?
    ma che dici: io sono sfigato, non ho una vita ne' trombo, ma non gioco a sl!
    • Guastardo scrive:
      Re: sfigati?!?
      - Scritto da: ping ladn
      ma che dici: io sono sfigato, non ho una vita ne'
      trombo, ma non gioco a sl!il fatto che se uno gioca a SL è sfigato,non implica che uno sfigato debba necessariamente giocare a SL
      • afasdfas scrive:
        Re: sfigati?!?
        - Scritto da: Guastardo
        - Scritto da: ping ladn

        ma che dici: io sono sfigato, non ho una vita
        ne'

        trombo, ma non gioco a sl!


        il fatto che se uno gioca a SL è sfigato,
        non implica che uno sfigato debba necessariamente
        giocare a
        SLAnche non imbroccare i congiuntivi è da sfigati.
  • anonimo scrive:
    Second Life
    È soltanto roba da sfigati che non hanno una vita reale.
    • Ponzio Pilato scrive:
      Re: Second Life
      E in più, è una follia tecnologica destinata a collassare!La cosa grave è che, se non collassa prima SecondLife, collassa l'intera Rete!
      • Moreno Desideri scrive:
        Re: Second Life
        Io in sl ci sto divinamente, mi diverto e udite udite faccio pure qualche soldino (parlo di euro, non linden...)costruendo o scriptando. Riguardo all'uso dell'aggettivo "sfigati", sarebbero composte da sfigati tutte le associazioni,le aziende,i ricercatori, i musicisti, i dj, gli stilisti, i programmatori che vedono nel metaverso qualche cosa di interessante? Credimi ci sono meno "sfigati" di quanto pensi... Ciao ciao, e buona sl a tutti :p
        • franz1789 scrive:
          Re: Second Life
          Io ho lasciato quando ho notato che ero solo (ma la mia attitudine a stare in compagnia non mi contraddistingue nemmeno nel mondo reale) e non avevo niente da fare. Andare a zonzo nel mondo virtuale volando qui e lì, cosa che mi interessava fare mi era impedito da:-negato accesso a diversi server, se entravo mi collassava il programma-latenza inammissibile-tendenza del mondo virtuale ad essere troppo "tirchio" con un utente che non intende spendere manco un cent per fare un giro-tendenza del mondo virtuale ad essere molto closed. ogni volta che volavo venivo respinto da zone recintate, da zone private o da zone con lag mostruoso...
    • Darkat scrive:
      Re: Second Life
      Ovvio è da sfigati se ci passi tutte le tue giornate, se lo prendi come un'altro qualsiasi gioco, e cioè ci passi magari non saprei, una mezz'ora al giorno se ti piace tanto o un giorno alla settimana se ti piace di meno allora non credo sia tanto da sfigati...è un gioco come un'altro, anzi è anke un business visto che si guadagnano pure soldi veri. a me personalmente non attira però la sua evoluzione, con la possibilità di condivisione di file, vendita di mp3 ecc...sembra interessante, un'altro modo per avere accesso alle stesse cose che ti da il web normale, però più divertente magari. chi lo sa, il tempo ce lo dirà! ciau
    • ilKoala scrive:
      Re: Second Life

      È soltanto roba da sfigati che non hanno una vita reale.Non condivido il tuo punto di vista (su cui, tra l'altro, non hai elaborato granché)Se ti togli dalla testa l'idea di poter fare soldi in SL, ti ci puoi divertire un sacco. Già, perché la faccenda della ragazza cinese divenuta miliardaria è stata solo un'astutissima mossa di marketing e niente di più.E' solo un gioco amico mio, e come tale lo devi prendere.C'è gente che si diverte a fare lavori su DeviantArt o a tenere un blog, e c'è chi si diverte a creare contenuti in SL. Cosa c'è di male in questo?Se poi ti riferisci a quelli che fanno "sesso virtuale" su SL, allora sono daccordo con te: dovrebbero rivedere le proprie priorità.Ma non sono tutti quanti sfigati lì. E poi secondo il tuo criterio anche IRC dovrebbe essere da sfigare, ed invece si rivela molto utile.Riguardo all'articolo (visto che siamo andati fuori tema):Se IBM si accorda con qualcuno è solo perché può trarne un oceano di soldi. Organizzare meeting a chilometri di distanza è un bell'obiettivo, e poter materializzare e mostrare idee lo è ancor di più.Concludo dicendo che non mi pare, francamente, che ci siano concorrenti di SL davvero allo stesso livello: ho dato uno sguardo a Google Lively l'altro ieri e non sapevo se ridere o piangere; OpenLife è solo un clone con 1000 ambizioni e 0 risultati. Fate un po' i conti...
      • ilKoala scrive:
        Re: Second Life

        E poi secondo il tuo criterio anche IRC dovrebbe
        essere da sfigare, ed invece si rivela molto
        utile.Pardon, volevo dire "da sfigaTI"
    • Malcolm scrive:
      Re: Second Life
      ti do un consiglio: spegni il pc e esci a fare un giro in campagna...
      • franz1789 scrive:
        Re: Second Life
        Io gli do un altro consiglio: o smetti co ste pillole, o cambia spacciatore...
      • anonimo scrive:
        Re: Second Life
        - Scritto da: Malcolm
        ti do un consiglio: spegni il pc e esci a fare un
        giro in
        campagna...L'ho fatto il giro in campagna. Non ho visto nessuno, mi sono annoiato a morte e sono morto d'infarto nel vedere dei topi.Ho passato 2 ore e mezza in macchina con le lacrime agli occhi pensando al mio computer, alla sua enorme ventola e al suo dolce rumore, l'aria calda del PC che ti accarezza la pelle. La realtà virtuale, il porno, i social network, youtube, last.fm, le webcam, i blog, i forum, i videogiochi...ma come fa uno a rinunciarci per vedere la campagna? Poi al massimo uno può aprire Flickr e cercare "campi di grano" senza perdere troppo tempo.SVEJALAIF IZ NAU!
    • Mr.Pink scrive:
      Re: Second Life
      - Scritto da: anonimo
      È soltanto roba da sfigati che non hanno una vita
      reale.Io ho notato che chi ha una vita piena, con amore, affetto, soddisfazioni, evita di scagliarsi in maniera offensiva contro le persone con passioni diverse dalla sua. Chi lo fa è perchè è pesantemente insoddisfatto della propria vita, di solito.
      • Pino scrive:
        Re: Second Life
        - Scritto da: Mr.Pink
        - Scritto da: anonimo

        È soltanto roba da sfigati che non hanno una
        vita

        reale.

        Io ho notato che chi ha una vita piena, con
        amore, affetto, soddisfazioni, evita di
        scagliarsi in maniera offensiva contro le persone
        con passioni diverse dalla sua. Chi lo fa è
        perchè è pesantemente insoddisfatto della propria
        vita, di
        solito.Quoto in pieno. Se non ti piace non usarlo. Perché offendere chi lo usa? Probabilmente sei un adolescente.
    • Might scrive:
      Re: Second Life
      Ciao ErPuntaro! Come va?
    • Urca scrive:
      Re: Second Life
      La prima metà del post era buona, ma a partire da "Mi sembra chiaro che presto le multinazionali si uniranno tutte insieme" mi pare che il collasso sia già avvenuto, non ti sto a dire dove...
Chiudi i commenti