Chi vuole il satellite sul telefonino?

Ci scommette Samsung: il suo cellulare può ricevere la TV satellitare nello standard di trasmissione DMB, lo stesso che il colosso coreano si appresta ad utilizzare per avviare i primi servizi di broadcasting
Ci scommette Samsung: il suo cellulare può ricevere la TV satellitare nello standard di trasmissione DMB, lo stesso che il colosso coreano si appresta ad utilizzare per avviare i primi servizi di broadcasting


Seoul (Corea del Sud) – Samsung ha mostrato un primo telefono cellulare capace di ricevere la TV digitale satellitare nello standard di trasmissione Digital Multimedia Broadcasting (DMB). Lo scorso febbraio il produttore coreano aveva rilasciato un chip per la decodifica del segnale DMB adatto, sia per dimensioni che per consumi energetici, ad essere integrato sui telefonini.

Samsung è anche pronta, durante il terzo trimestre dell’anno, a varare il primo pacchetto di servizi di broadcasting che consentirà agli utenti di ricevere sui telefoni compatibili fino a 40 canali TV. Il canone di abbonamento al servizio avrà una tariffa flat, dunque indipendente dal tempo e dal traffico.

Il servizio sarà lanciato inizialmente sul mercato coreano, ma Samsung conta di estenderlo, nel corso del 2005, anche ai principali mercati occidentali.

Il produttore afferma che uno dei vantaggi offerti dai servizi di TV mobile via satellite, rispetto a quelli che utilizzano le reti 3G (come UMTS), è dato dai costi più bassi e dall’affidabilità più elevata, indipendente dalla qualità della connessione alla rete cellulare.

Samsung conta di integrare il proprio chippetto-decoder in telefoni cellulari di fascia alta, quali smartphone e vari incroci fra PDA e telefoni mobili.

Per maggiori informazioni sui servizi di TV digitale DVB vedi: Sui telefonini la TV satellitare .

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

17 05 2004
Link copiato negli appunti