Chip in rotta verso i 10 GHz

Un nuovo processo produttivo dei chip fa intravedere processori da 30 GHz e miliardi di transistor, una strada che porta là dove non esiste più certezza alcuna e l'era del silicio pare davvero volgere al termine


Livermore (USA) – Un grande passo è appena stato compiuto nel settore delle tecnologie per il processo di stampa dei chip. Il consorzio Extreme Ultraviolet LLC, insieme ad altri tre laboratori americani, ha infatti annunciato di aver prodotto il primo macchinario per la fabbricazione di chip con tecnologia extreme ultraviolet lithography (EUV), primo prototipo di una futura linea di dispositivi in grado di produrre chip con circuiti della dimensione di 0,03 micron.

Fra le varie soluzioni concorrenti sviluppate negli ultimi anni, il processo litografico EUV, seguito da vicino da quello EPL (electron projection lithography), ha riscosso il maggior successo, come testimoniato anche da un recente sondaggio della Sematech’s Next Generation Lithography (NGL).

A partire da quest’anno, un po’ tutti i più grandi chipmaker hanno annunciato il passaggio alla produzione di chip da 0,13 micron, fra cui Via , Intel e AMD . Si prevede che grazie al nuovo processo produttivo EUV i chip diverranno 10 volte più veloci degli attuali nel giro di cinque anni, con la produzione delle prime CPU a 10 GHz attesa per il 2006.

Secondo quanto dichiarato da Chuck Gwyn, uno dei program director dell’Extreme Ultraviolet LLC, i primi macchinari per la fabbricazione di chip con tecnologia EUV entreranno in commercio a partire dal 2005 e saranno inizialmente in grado di lavorare a 0,07 micron.

La tecnologia EUV, promossa da chipmaker del calibro di Intel, Motorola, AMD, Micron Technology, Infineon Technologies e IBM, dovrebbe consentire, in futuro, di produrre chip capaci di spingersi a 30 GHz di clock e contenere miliardi di transistor. Dopodiché, come ha affermato Gwyn, l’era del silicio potrebbe definitivamente volgere al termine.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Ipocrisia o no...
    La libertà di parola, di pensiero, ma sopra ogni cosa la conoscenza... In questo modo, chiudendo ancor più le frontiere di Internet in Italia continueremo sicuramente ad essere i cavernicoli della comunicazione, sottostando sempre più alle virtuosità d'oltre oceano.Mi domando, ma tutte quelle volgarità presenti nel web che, con una semplice variazione dell'estensione a dominio, continuano ad esistere e produrre profitti per se stessi e chissà quanti altri, alimentando rovinosamente le menti già perverse a nutrire ancor più i loro miseri bisogni, come mai vivono ancora?Signori, lo sviluppo di internet, a mio avviso, non avrà mai un buon corso nel nostro Paese e, tutto ciò, senza neanche pensare alle alte tariffe telefoniche alle quali siamo obbligati.
  • Anonimo scrive:
    Incredibile! Link alla petizione sul Corriere...
    Trovate un link a : http://punto-informatico.it/petizione.aspDove? sul Corriere della Sera di ieri pag. 31!Nel caso non lo trovaste subito, è in alto a sinistra...Quanto spazio dedica il Corriere a questo problema?Beh, ci dedica una colonna con ben 5 righe!Parla vagamente di una petizione sulla libertà su Internet (scusate ma non ricordo la frase esatta).Nessun cenno a censura, legge pro-giornalisti e altro...Comunque mi sono stupito di vedere il link...
  • Anonimo scrive:
    Non illudiamoci...
    Che Bertinotti faccia firmare la petizione al suo addetto stampa, è solo una manovra pre-elettorale, tipica dei rifondaroli. Il bel gesto in ogni caso, serve solo a screditare la politica dell'ulivo, e Bertinotti non poteva fare di meglio che approfittarne. Rifonadazione...affossi il centro sinistra! Se Berlusconi è unto dal Signore, Bertinotti, chi ti unge?
    • Anonimo scrive:
      Re: Non illudiamoci...
      Bertinotti sembra goda a far male ai "poveracci" che dovrebbe rappresentare!Ma che sia vero che prende soldi da Berlusconi per il giornale di partito?- Scritto da: http://www.charry.it
      Che Bertinotti faccia firmare la petizione
      al suo addetto stampa, è solo una manovra
      pre-elettorale, tipica dei rifondaroli. Il
      bel gesto in ogni caso, serve solo a
      screditare la politica dell'ulivo, e
      Bertinotti non poteva fare di meglio che
      approfittarne. Rifonadazione...affossi il
      centro sinistra! Se Berlusconi è unto dal
      Signore, Bertinotti, chi ti unge?
  • Anonimo scrive:
    Giulietti
    Voglio sapere tutto su Giulietti.Ha famiglia? Di che partito e'?Cosa ha fatto? A chi sei e' venduto?
    • Anonimo scrive:
      Re: Giulietti
      - Scritto da: Giulietti
      Voglio sapere tutto su Giulietti.

      Ha famiglia? Di che partito e'?
      Cosa ha fatto? A chi sei e' venduto?Questa e la sua scheda alla camara dei deputaihttp://www.camera.it/chiosco.asp?content=deputati/Composizione/schede_/d00284.asp&source=/deputati/elezioni/01.sistema/circoscrizioni_rm130413.aspQui tutte le altre schedehttp://www.camera.it/index.asp?content=deputati/composizione/
    • Anonimo scrive:
      Re: Giulietti
      - Scritto da: Giulietti
      Voglio sapere tutto su Giulietti.

      Ha famiglia? Di che partito e'?
      Cosa ha fatto? A chi sei e' venduto?Questa e la sua scheda alla camara dei deputaihttp://www.camera.it/chiosco.asp?content=deputati/Composizione/schede_/d00284.asp&source=/deputati/elezioni/01.sistema/circoscrizioni_rm130413.aspQui tutte le altre schedehttp://www.camera.it/index.asp?content=deputati/composizione/
    • Anonimo scrive:
      Re: Giulietti
      - Scritto da: Giulietti
      Voglio sapere tutto su Giulietti.

      Ha famiglia? Di che partito e'?
      Cosa ha fatto? A chi sei e' venduto?Se non ricordo male, Giulietti era un giornalista rai e segretario dell' usigrai (il sindacato dei giornalisti rai). Non l' ho mai visto in tv come giornalista, ma me lo ricordo con più capelli e più barba, parlare in vari dibattiti televisi con un linguaggio vetero-marxista e con una parlantina veloce tipica dell' assemblearismo sessantottino.Non mi sorprende per nulla che un tipo come lui abbia prodotto una legge del genere.
  • Anonimo scrive:
    Bravo Bertinotti
    Non condivido le tue idee, anzi ne sono molto lontano, ma stavolta hai fatto la cosa giusta.Sei un persona di cui ho moltissimo rispetto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Bravo Bertinotti
      Chissà come godrà Bertinotti, ci tiene tanto a far bella figura con gli "avversari" di destra.E gli "avversari" di destra lo stimano tanto e lo RISPETTAO ANCHE TANTO. Chissà perchè?- Scritto da: Gaspare Ressa
      Non condivido le tue idee, anzi ne sono
      molto lontano, ma stavolta hai fatto la cosa
      giusta.

      Sei un persona di cui ho moltissimo rispetto.
      • Anonimo scrive:
        Re: Bravo Bertinotti
        Vi diro' di piu', talmente è bravo a favorire la destra, che pretende cose allucinanti. Torino: per il patto di desistenza Rifondazione chiede: che ai Comunisti Italiani, non sia data nessuna presidenza di circoscrizione e nemmeno nessuna presidenza di commissione. Chissà magari vuole pure togliergli il simbolo. Morale della favola, è probabile che i comunisti italiani correranno da soli. Bertinotti...ma chi ti unge? Sei cosi' bravo a disgregare, che mi fai venire voglia di lasciare l'italia per la siberia....- Scritto da: Cecco
        Chissà come godrà Bertinotti, ci tiene tanto
        a far bella figura con gli "avversari" di
        destra.
        E gli "avversari" di destra lo stimano tanto
        e lo RISPETTAO ANCHE TANTO. Chissà perchè?

        - Scritto da: Gaspare Ressa

        Non condivido le tue idee, anzi ne sono

        molto lontano, ma stavolta hai fatto la
        cosa

        giusta.



        Sei un persona di cui ho moltissimo
        rispetto.
  • Anonimo scrive:
    BERTINOTTI, RICOVERATI!
    Non abbiamo bisogno della benedizione dei Comunisti per fare le battaglie sulla libertà di espressione......Piuttosto dove eravate quando hanno varato una legge INFAME sul diritto d'autore che LIMITA fortemente la libertà del cittadino a tutto vantaggio dei grandi potentati audio visivi e software??BUFFONI MALATI DI PROTAGONISMO!
  • Anonimo scrive:
    perche'
    Ho letto le dichiarazioni del deputato Mussi (il titolo di onorevole se lo devono guadagnare :-) ed altri chiarimenti da parte di chi ha promulgato la legge ma mi sorge spontanea una domanda.Perche' mai si debbono dare dei contributi statali ai siti di informazione "professionale"?Abolire L'ODG.Paolo
    • Anonimo scrive:
      Re: perche'
      i finanziamenti verrano dati perchè gruppi editoriali come REPUBBLICA hanno buchi spaventosi con i loro siti, KATAWEB perde miliardi su miliardi e senza questi soldi non si salvano. I siti italiani fanno schifo e non riescono a stare sul mercato, la legge serve per salvarli. Con i nostri soldi.Io comunque i miei siti non li chiudociaorosso&nero
    • Anonimo scrive:
      Re: perche'
      - Scritto da: ponti.p
      Ho letto le dichiarazioni del deputato Mussi
      (il titolo di onorevole se lo devono
      guadagnare :-) ed altri chiarimenti da parte
      di chi ha promulgato la legge ma mi sorge
      spontanea una domanda.
      Perche' mai si debbono dare dei contributi
      statali ai siti di informazione
      "professionale"?

      Abolire L'ODG.
      PaoloPurtroppo in molti parlano senza dire quello che dicono, o perlomeno non hanno cognizione di come stanno realmente le cose, oppure leggono (si fa per dire) e non capiscono......All'informazione professionale in web non è che verranno dati "contributi", saranno messi sullo stesso piano della carta stampata e potranno beneficiare di agevolazioni fiscali (detrazioni). E' cosa un po' diversa anche per le modalità di sgravio; roba da fiscalisti.Quanto al titolo di Onorevole, Mussi lo è, almeno fino al 13 maggio. Ma vedrai che lo sarà anche dopo, questo toscanaccio, spigliato e senza peli sulla lingua, altro che il "Rosso&Nero" che crede vede la pagliuzza nell'occhio del vicino, ma non si accorge del trave che ha nel suo!Repubblica e il Gruppo l'Espresso sono floridi e Kataweb è uno dei migliori e più visitati portali, altro che Jumpy. Certo deve ammortizzare gli investimenti fatti, troppo bello sarebbe ripianarli in un solo esercizio. Mica tutti sono come il Berlusca che dal 1994 ad oggi da 4.000 miliardi di debiti ha raggiunto ben 36.000 miliardi di patrimonio stimato! E' stato molto, molto bravo con le sue 64 Società off-schore nei vari paradisi fiscali sparsi nel mondo. Non è un caso che si vanta di avere anche tante ville a giro per il mondo. Ma di lotta alla mafia non ne parla mai, dico MAI! Chissà, forse non esiste.Ciao.
      • Anonimo scrive:
        Re: perche'
        Rilevo innanzitutto che tutti i "difensori" dell'obbrobrio liberticida usano un tono "saccente" e ricorrono abitualmente alle ingiurie (come tutti coloro che non hanno argomenti).Il " titolo" di onorevole NON ESISTE. Chi viene eletto è "DEPUTATO" o "SENATORE". E basta.Smettetela con i servilismi.Sorvolo sul tuo attacco a Berlusconi che non capisco cosa c'entri a parte il fatto che il suo partito ha contribuito all'approvazione della legge che tu peraltro difendi.Riguardo alla "mafia" direi piuttosto che sembra scomparsa da circa sei anni (da quando cioè c'è stato l'avvento dell'ulivo). Stai tranquillo però, vedrai che se ne riparlerà (fino alla nausea) e saranno innumerevoli le iniziative giudiziarie non appena il nuovo governo si insedierà.Scommettiamo?Concordo con l'intervento precedente (ponti.p): sono per l'abolizione dell'ordine dei giornalisti.- Scritto da: Cecco
        Purtroppo in molti parlano senza dire quello
        che dicono, o perlomeno non hanno cognizione
        di come stanno realmente le cose, oppure
        leggono (si fa per dire) e non
        capiscono......
        All'informazione professionale in web non è
        che verranno dati "contributi", saranno
        messi sullo stesso piano della carta
        stampata e potranno beneficiare di
        agevolazioni fiscali (detrazioni). E' cosa
        un po' diversa anche per le modalità di
        sgravio; roba da fiscalisti.
        Quanto al titolo di Onorevole, Mussi lo è,
        almeno fino al 13 maggio. Ma vedrai che lo
        sarà anche dopo, questo toscanaccio,
        spigliato e senza peli sulla lingua, altro
        che il "Rosso&Nero" che crede vede la
        pagliuzza nell'occhio del vicino, ma non si
        accorge del trave che ha nel suo!
        Repubblica e il Gruppo l'Espresso sono
        floridi e Kataweb è uno dei migliori e più
        visitati portali, altro che Jumpy. Certo
        deve ammortizzare gli investimenti fatti,
        troppo bello sarebbe ripianarli in un solo
        esercizio. Mica tutti sono come il Berlusca
        che dal 1994 ad oggi da 4.000 miliardi di
        debiti ha raggiunto ben 36.000 miliardi di
        patrimonio stimato! E' stato molto, molto
        bravo con le sue 64 Società off-schore nei
        vari paradisi fiscali sparsi nel mondo. Non
        è un caso che si vanta di avere anche tante
        ville a giro per il mondo. Ma di lotta alla
        mafia non ne parla mai, dico MAI! Chissà,
        forse non esiste.
        Ciao.
        • Anonimo scrive:
          Re: perche'
          1°- non difendo la legge, ma la leggo per quello che è e non per quello che qualcuno la vuol far sembrare;2°- quanto siano ricorsi alle ingiurie tutti coloro che "ce l'hanno" a morte con questa legge...DIO NE GUARDI!3°- non posso non essere ancora "saccente" perchè tu ignori che i Deputati hanno diritto ad essere chiamati "Onorevoli" (non pice molto neppure a me, ma così è).4°- la lotta alla mafia non è mai stat interrotta, caro mio, informati bene! Quanto a Berlusconi, che probabilmente ti aggrada, chiedigli perchè non ha ricandidato l'On. Cristina Matranga nel collegio Zisa-Uditore, quartiere in cui viveva Totò Riina. Rivolgiti al "Muro" su www.forza-italia.it;5°- non è solo l'ordine dei giornalisti da abolire ma anche tanti altri (quantomeno da rivederne almeno l'accesso);6°- la nuova legge sull'editoria ha istituito una nuova figura professionale per le finalità d'informazione informatica: l'operatore di comunicazione.- Scritto da: CGC
          Rilevo innanzitutto che tutti i "difensori"
          dell'obbrobrio liberticida usano un tono
          "saccente" e ricorrono abitualmente alle
          ingiurie (come tutti coloro che non hanno
          argomenti).
          Il " titolo" di onorevole NON ESISTE. Chi
          viene eletto è "DEPUTATO" o "SENATORE". E
          basta.
          Smettetela con i servilismi.
          Sorvolo sul tuo attacco a Berlusconi che non
          capisco cosa c'entri a parte il fatto che il
          suo partito ha contribuito all'approvazione
          della legge che tu peraltro difendi.
          Riguardo alla "mafia" direi piuttosto che
          sembra scomparsa da circa sei anni (da
          quando cioè c'è stato l'avvento dell'ulivo).

          Stai tranquillo però, vedrai che se ne
          riparlerà (fino alla nausea) e saranno
          innumerevoli le iniziative giudiziarie non
          appena il nuovo governo si insedierà.
          Scommettiamo?
          Concordo con l'intervento precedente
          (ponti.p): sono per l'abolizione dell'ordine
          dei giornalisti.


          - Scritto da: Cecco

          Purtroppo in molti parlano senza dire
          quello

          che dicono, o perlomeno non hanno
          cognizione

          di come stanno realmente le cose, oppure

          leggono (si fa per dire) e non

          capiscono......

          All'informazione professionale in web non
          è

          che verranno dati "contributi", saranno

          messi sullo stesso piano della carta

          stampata e potranno beneficiare di

          agevolazioni fiscali (detrazioni). E' cosa

          un po' diversa anche per le modalità di

          sgravio; roba da fiscalisti.

          Quanto al titolo di Onorevole, Mussi lo è,

          almeno fino al 13 maggio. Ma vedrai che lo

          sarà anche dopo, questo toscanaccio,

          spigliato e senza peli sulla lingua, altro

          che il "Rosso&Nero" che crede vede la

          pagliuzza nell'occhio del vicino, ma non
          si

          accorge del trave che ha nel suo!

          Repubblica e il Gruppo l'Espresso sono

          floridi e Kataweb è uno dei migliori e più

          visitati portali, altro che Jumpy. Certo

          deve ammortizzare gli investimenti fatti,

          troppo bello sarebbe ripianarli in un solo

          esercizio. Mica tutti sono come il
          Berlusca

          che dal 1994 ad oggi da 4.000 miliardi di

          debiti ha raggiunto ben 36.000 miliardi di

          patrimonio stimato! E' stato molto, molto

          bravo con le sue 64 Società off-schore nei

          vari paradisi fiscali sparsi nel mondo.
          Non

          è un caso che si vanta di avere anche
          tante

          ville a giro per il mondo. Ma di lotta
          alla

          mafia non ne parla mai, dico MAI! Chissà,

          forse non esiste.

          Ciao.
          • Anonimo scrive:
            Re: perche'
            Credimi, non voglio fare polemica ma:1° - Ti assicuro che il "titolo" di onorevole per i parlamentari NON ESISTE. Si tratta solo di una consuetudine. I parlamentari sono soltanto "deputati" o senatori". Diamo dell'onorevole solo a chi effettivamente (a nostro giudizio) lo merita. 2° - Di Berlusconi, come di qualsiasi altro politicante, me ne frega meno che niente: tutti, indistintamente, mi hanno digustato.3° - Ribadisco che di "lotta alla mafia" non si è più sentito parlare dall'ascesa di Romano Prodi ad oggi (così come peraltro di "mani pulite").4° - Tranquillizzati: stà per ricominciare.Ciao.- Scritto da: Cecco
            1°- non difendo la legge, ma la leggo per
            quello che è e non per quello che qualcuno
            la vuol far sembrare;
            2°- quanto siano ricorsi alle ingiurie tutti
            coloro che "ce l'hanno" a morte con questa
            legge...DIO NE GUARDI!
            3°- non posso non essere ancora "saccente"
            perchè tu ignori che i Deputati hanno
            diritto ad essere chiamati "Onorevoli" (non
            pice molto neppure a me, ma così è).
            4°- la lotta alla mafia non è mai stat
            interrotta, caro mio, informati bene! Quanto
            a Berlusconi, che probabilmente ti aggrada,
            chiedigli perchè non ha ricandidato l'On.
            Cristina Matranga nel collegio Zisa-Uditore,
            quartiere in cui viveva Totò Riina.
            Rivolgiti al "Muro" su www.forza-italia.it;
            5°- non è solo l'ordine dei giornalisti da
            abolire ma anche tanti altri (quantomeno da
            rivederne almeno l'accesso);
            6°- la nuova legge sull'editoria ha
            istituito una nuova figura professionale per
            le finalità d'informazione informatica:
            l'operatore di comunicazione.
          • Anonimo scrive:
            Re: perche'
            Sono pienamente d'accordo con Cecco!! Ottimo intervento "chiedigli perchè non ha ricandidato l'On. Cristina Matranga nel collegio Zisa-Uditore,quartiere in cui viveva Totò Riina." Berlusconi non candida le persone "scomode"...preferisce Dell'Utri, lui è un uomo...La lotta alla mafia non è mai finita...lasciatevelo dire da chi vive quotidianamente con questa realtà. Senza polemiche CGC. - Scritto da: CGC

            Credimi, non voglio fare polemica ma:
            1° - Ti assicuro che il "titolo" di
            onorevole per i parlamentari NON ESISTE. Si
            tratta solo di una consuetudine. I
            parlamentari sono soltanto "deputati" o
            senatori". Diamo dell'onorevole solo a chi
            effettivamente (a nostro giudizio) lo
            merita.
            2° - Di Berlusconi, come di qualsiasi altro
            politicante, me ne frega meno che niente:
            tutti, indistintamente, mi hanno digustato.
            3° - Ribadisco che di "lotta alla mafia" non
            si è più sentito parlare dall'ascesa di
            Romano Prodi ad oggi (così come peraltro di
            "mani pulite").
            4° - Tranquillizzati: stà per ricominciare.
            Ciao.

            - Scritto da: Cecco

            1°- non difendo la legge, ma la leggo per

            quello che è e non per quello che qualcuno

            la vuol far sembrare;

            2°- quanto siano ricorsi alle ingiurie
            tutti

            coloro che "ce l'hanno" a morte con questa

            legge...DIO NE GUARDI!

            3°- non posso non essere ancora "saccente"

            perchè tu ignori che i Deputati hanno

            diritto ad essere chiamati "Onorevoli"
            (non

            pice molto neppure a me, ma così è).

            4°- la lotta alla mafia non è mai stat

            interrotta, caro mio, informati bene!
            Quanto

            a Berlusconi, che probabilmente ti
            aggrada,

            chiedigli perchè non ha ricandidato l'On.

            Cristina Matranga nel collegio
            Zisa-Uditore,

            quartiere in cui viveva Totò Riina.

            Rivolgiti al "Muro" su
            www.forza-italia.it;

            5°- non è solo l'ordine dei giornalisti da

            abolire ma anche tanti altri (quantomeno
            da

            rivederne almeno l'accesso);

            6°- la nuova legge sull'editoria ha

            istituito una nuova figura professionale
            per

            le finalità d'informazione informatica:

            l'operatore di comunicazione.
          • Anonimo scrive:
            Re: perche'
            Di lotta alla mafia, negli ultimi sei anni, non si è più parlato. Ricorderai che c'è stato qualche intervento in tal senso anche da parte della magistratura interessata.Non conosco i "retroscena" della non ricandidatura di questa Matranga e francamente non mi interessano. Faceva parte, arguisco, del partito dell'innominabile, quindi politicante anch'essa.Vivrai quotidianamente la realtà della lotta alla mafia ma forse potrebbe esserti utile (per comprendere meglio il fenomeno e gli annessi e connessi) la rilettura degli articoli scritti da Leonardo Sciascia.Sono oltre che profetici, illuninanti.Ciao.- Scritto da: http://www.charry.it
            Sono pienamente d'accordo con Cecco!! Ottimo
            intervento "chiedigli perchè non ha
            ricandidato l'On. Cristina Matranga nel
            collegio Zisa-Uditore,
            quartiere in cui viveva Totò Riina."
            Berlusconi non candida le persone
            "scomode"...preferisce Dell'Utri, lui è un
            uomo...
            La lotta alla mafia non è mai
            finita...lasciatevelo dire da chi vive
            quotidianamente con questa realtà. Senza
            polemiche CGC.


            - Scritto da: CGC



            Credimi, non voglio fare polemica ma:

            1° - Ti assicuro che il "titolo" di

            onorevole per i parlamentari NON ESISTE.
            Si

            tratta solo di una consuetudine. I

            parlamentari sono soltanto "deputati" o

            senatori". Diamo dell'onorevole solo a chi

            effettivamente (a nostro giudizio) lo

            merita.

            2° - Di Berlusconi, come di qualsiasi
            altro

            politicante, me ne frega meno che niente:

            tutti, indistintamente, mi hanno
            digustato.

            3° - Ribadisco che di "lotta alla mafia"
            non

            si è più sentito parlare dall'ascesa di

            Romano Prodi ad oggi (così come peraltro
            di

            "mani pulite").

            4° - Tranquillizzati: stà per
            ricominciare.

            Ciao.



            - Scritto da: Cecco


            1°- non difendo la legge, ma la leggo
            per


            quello che è e non per quello che
            qualcuno


            la vuol far sembrare;


            2°- quanto siano ricorsi alle ingiurie

            tutti


            coloro che "ce l'hanno" a morte con
            questa


            legge...DIO NE GUARDI!


            3°- non posso non essere ancora
            "saccente"


            perchè tu ignori che i Deputati hanno


            diritto ad essere chiamati "Onorevoli"

            (non


            pice molto neppure a me, ma così è).


            4°- la lotta alla mafia non è mai stat


            interrotta, caro mio, informati bene!

            Quanto


            a Berlusconi, che probabilmente ti

            aggrada,


            chiedigli perchè non ha ricandidato
            l'On.


            Cristina Matranga nel collegio

            Zisa-Uditore,


            quartiere in cui viveva Totò Riina.


            Rivolgiti al "Muro" su

            www.forza-italia.it;


            5°- non è solo l'ordine dei
            giornalisti da


            abolire ma anche tanti altri
            (quantomeno

            da


            rivederne almeno l'accesso);


            6°- la nuova legge sull'editoria ha


            istituito una nuova figura
            professionale

            per


            le finalità d'informazione informatica:


            l'operatore di comunicazione.

      • Anonimo scrive:
        Re: perche'
        ho riportato la situazione di kataweb per fare un esempio - KATAWEB HA MILIARDI DI PASSIVO, altro che situazione florida, comunque il discorso vale anche per gli altri siti dei grandi gruppi italiani.Guarda che io non ho niente contro REPUBBLICA, penso che loro, così come RIZZOLI CORRIERE DELLA SERA, LA STAMPA, ecc, lascino passare sottotono questa protesta perchè vogliono accedere ai fondi pubblici - tutti qui.ciaorosso&nero
        • Anonimo scrive:
          Re: perche'
          Kataweb ha le passività, ma il gruppo no! La loro situazione è florida.Anche la Guida "numeri utili" (mi sembra si chiami così) diretta da Marina Berlusconi è passiva, non così il Gruppo.Poi se volessimo essere seri e non scalmanati dovremmo anche riflettere che i grossi gruppi Editoriali non si curano delle "segate" (passatemi il termine) che vengono montate con molta strumentalità e con molta scompostezza. Ti risulta che Il Giornale abbia detto qualcosa in merito? Almeno Repubblica un paio di interventi li ha fatti.Dai, con mente non offuscata da una inspiegabile irosità, la questione poteva e può essere affrontata in altro modo.- Scritto da: rosso&nero


          ho riportato la situazione di kataweb per
          fare un esempio - KATAWEB HA MILIARDI DI
          PASSIVO, altro che situazione florida,
          comunque il discorso vale anche per gli
          altri siti dei grandi gruppi italiani.
          Guarda che io non ho niente contro
          REPUBBLICA, penso che loro, così come
          RIZZOLI CORRIERE DELLA SERA, LA STAMPA, ecc,
          lascino passare sottotono questa protesta
          perchè vogliono accedere ai fondi pubblici -
          tutti qui.
          ciao
          rosso&nero
          • Anonimo scrive:
            Re: perche'
            ma infatti ti ripeto che TUTTI i giornali hanno lasciato passare sotto tono la notizia della nuova legge e della petizione - mica ho niente contro repubblica - il problema riguarda tutti i giornaliciaorosso&nero
    • Anonimo scrive:
      Re: perche'
      - Scritto da: ponti.p
      Ho letto le dichiarazioni del deputato Mussi
      (il titolo di onorevole se lo devono
      guadagnare :-) ed altri chiarimenti da parte
      di chi ha promulgato la legge ma mi sorge
      spontanea una domanda.
      Perche' mai si debbono dare dei contributi
      statali ai siti di informazione
      "professionale"?

      Abolire L'ODG.
      Paoloperché siamo in italia e se sei amico del amico del amico e registrato prendi contributi ( non solo sgravi).Se non sei amico del amico del amico e non sei registrato e meglio che non chiedi i contributi, perchè si poterbbe verificare se il sito e in regola.In fondo non siamo francesi LIBERTE, FRATERNITE, LEGALITE,(spero di aver scritto bene)Siamo italiani:Calma, Calma che sa aggiusta tutto.testo della legge qui:http://www.senato.it/bgt/ShowDoc.asp?leg=13&id=00007178&tipodoc=Ddlpres&modo=PRODUZIONE
  • Anonimo scrive:
    LA PAROLA "FINE"...(?)
    Vi prego -nell'interesse di tutti - di dare un'occhiata, possibilmente attenta, all'articolo di Alessio Balbi su html.it: con il necessario contrappunto del lungo, ed, ahimè, alquanto tecnico, ma tuttavia chiarissimo, esame della "legge 62/2001 sull'editoria" pubblicato da studiocelentano a firma del professor Sgroi: Vuoi vedere che un po' di informazione in più è utile, una volta tanto?
    • Anonimo scrive:
      Re: LA PAROLA
      Editoriale molto interessante.Non so se abbiamo ragione, però è certo che una riflessione su voci critiche contro questa protesta sia d'obbligo.
  • Anonimo scrive:
    bertinotti sparati
    in russia fucilavano chi si opponeva al marxismo...a cuba annientano chi e' contrario al regine...in cina rinchiudono chi osa ribbellarsi. Questo il comunismo nel mondo...in Italia invece i Comunisti di Bertinotti e compagni sono i 'paladini della liberta'!!!!!Mah per piacere......Mi meraviglio come p.i. abbia dato voce a questo propaganda elettorale di bertinotti.Pero' forse e' una buona idea...cosi' magari se non riusciamo a vincere la battaglia con le buone ci aiutano loro seminando un po' di bombe per roma e rivendicandole poi contro questa legge :)
    • Anonimo scrive:
      Re: bertinotti sparati

      in russia fucilavano chi si opponeva al
      marxismo...a cuba annientano chi e'
      contrario al regine...in cina rinchiudono
      chi osa ribbellarsi. i nostri governi invece annientano irakeni, distruggono serbi, uccidono africani guardano con piacere le dittature latino americane ammazzare migliaia di persone MA NOI DOBBIAMO ASSOLUTAMENTE EVIDENZIARE COME A CUBA CI SIA UN PROBLEMA DI DEMOCRAZIA...a parte che il problema di democrazia ce l'abbiamo anche noi, visto quello che sta succedendo negli ultimi tempi, ma non e' meglio riconoscere i meriti e i demeriti per quello che sono?inoltre non riesci a capire che avere un appoggio da parte di una forza politica (che prima che il pds iniziasse a distruggerla era pur sempre la quarta forza politica del paese, e che ha pur sempre il sosteggno di milioni (e ripeto milioni) di italiani) e' importante in una battaglia politica?
      Mi meraviglio come p.i. abbia dato voce a
      questo propaganda elettorale di bertinotti.certo.. rifondazione e' famosa per andare dietro agli elettori (vedi guerra nel kossovo e governo prodi grazie ai quali ha preso delle mazzate elettorali spaventose)
      Pero' forse e' una buona idea...cosi' magari
      se non riusciamo a vincere la battaglia con
      le buone ci aiutano loro seminando un po' di
      bombe per roma e rivendicandole poi contro
      questa legge :)e qui, se non fosse per quello che hai scritto prima, mi sarei fato anche quattro risate...ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: bertinotti sparati
        - Scritto da: cc
        certo.. rifondazione e' famosa per andare
        dietro agli elettori (vedi guerra nel
        kossovo e governo prodi grazie ai quali ha
        preso delle mazzate elettorali spaventose)Sì è proprio vero, ha rincorso gli elettori e credeva che sarebbe stata premiata...invece i SUOI elettori hanno capito che l'opposizione alla guerra era usata in modo strumentale (per quanto fossi contrario anch'io alla politica interventista dell'americana signora Galbright -forse è scritto male-) e soprattutto la caduta del Governo Prodi per spostare a sinistra la politica italiana.....?! Ci ha fatto ritrovare con Cossiga e Mattarella e un Governo più al centro (sic?!). Che lungimiranza! Che capacità politica! Che difesa dei più deboli!Poi approvò la finanziaria di 70.000 miliardi di gravami e non ha approvato quella con 40.000 miliardi di rimborsi fiscali! Che coerenza! Che capacità politica! Che sostegno ai più esposti!Oggi per rincorrere qualche seggio al Parlamento, da sola, indebolisce la lotta contro la destra! Che perspicacia! Che forza d'urto! Che provvidenze per i lavoratori dipendenti (operai, piccoli impiegati, categorie economiche disagiate) e per i disoccupati!Vogliamo continuare?No, mi fermo qui.Ciao.
  • Anonimo scrive:
    LE RISPOSTE DEI PARLAMENTARI
    Premetto tre cose:1 - ho sottoscritto la petizione;2 - ho letto più opinioni di esperti giuristi e commenti sul testo della legge citati anche qui;3 - sono sufficientemente abituato a consultare le leggi e debbo ammettere che quella di che trattasi è come una ciambella venuta senza il "buco".Tutto ciò premesso però debbo osservare che vi è una posizione sufficientemente chiara nell'intento di chi la legge l'ha approvata: essa non vuole impedire l'informazione e tantomeno la libertà di espressione nel web.Il regolamento dell'autorità delle Comunicazioni chiarirà ciò che più preoccupa noi internettiani: la registrazione non è prevista per chi fa informazione amatoriale.E di questo danno assicurazione Chiti, Sottosegretario all'editoria; Giulietti, relatore alla legge; Pasquini, del gruppo sen. DS; Mussi, CapoGruppo dei DS alla Camera e Toscanaccio schietto e genuino; i quali tutti si sono curati di dare risposta a chi chiedeva delucidazioni. Non altrettanto hanno fatto Bertinotti e i Radicali, che hanno invece cavalcato la protesta e strumentalmente si sono schierati perchè ci sono le elezioni il 13 maggio. Che dire poi della risposta di Martino? Meglio non commentare neppure.Le risposte dei primi sono peraltro molto in sintonia con alcuni dei pareri più oggettivi che sono stati indicati anche su questo forum.Torno ad esprimere una mia valutazione: senza esasperazioni enfatiche e con concretezza è necessario non prendere a male parole chi ci può dare una mano a risolvere la questione. Chi si è rivolto ai Parlamentari e ne ha avuto risposta e comunque chi ha gli indirizzi di posta elettronica solleciti un intervento presso l'Autorità delle Comunicazioni perchè emani MOLTO RAPIDAMENTE il regolamento attuativo, lo faccia salvaguardando TUTTI i siti che fanno informazione NON PROFESSIONALE. Ecco chiediamo a gran voce un impegno preciso in tal senso, ora, subito, la scadenza elettorale vale per tutti, anche per i più seri. Qualcuno scriva anche sul sito di Rutelli (www.rutelli2001, nel forum o ad info@rutelli2001.it). Sono convinto che la spunteremo. Andrea Polci, che ne pensi?Auguri a tutti.
    • Anonimo scrive:
      Re: LE RISPOSTE DEI PARLAMENTARI
      scusa se te lo dico, ma sono i messaggi come i tuoi che invece di tranquillizzarmi mi mettono angoscia.La distinzione è, come dice Chiti e Mussi, fra chi chiede finanziamenti e chi no? Chiti ha detto se non chiedete finanziamenti non dovete registravi.Ora te dici che la distinsione è tra siti PROFESSIONALI e siti non professionali. Che cazzo vuol dire scusa? Se io faccio un sito sulla Fiorentina devo registarmi o no? Io faccio un sito sulla fiorentina e non chiedo nessun finanziamento a nessuno. Devo registrarmi o no? Soprattutto: posso ospitare banner di aziende che sponsorizzano il mio sito senza registrarmi?Mi spiego ancora meglio. Se io ho un sito sulla fiorentina e non ci sono banner pubblicitari, domani chiama per esempio l'adidas e vuole mettere banner sul mio sito x 50 milioni, io che gli dico? aspetti che faccio due anni di praticantato così mi iscrivo all'ordine dei giornalisti?Ma poi che cazzo me ne frega del COMITATO RUTELLI? Bisognerebbe sentire cosa dicono i provider Italiani, perchè d'ora in poi i siti miei li piazzo tutti all'estero. Voi dite che non serve? intanto è già un passociaorosso&nero
      • Anonimo scrive:
        Re: LE RISPOSTE DEI PARLAMENTARI
        Se dovessi registrarti ci sarà una nuova categoria di "Responsabili" i Comunicatori. Se aspetti che esca il Regolamento dell'Autorità sulle Comunicazioni capirai meglio.Il riferimento a "Professionali" e "amatoriali" scaturisce dalla legge ed è anche già applicata alla carta stampata.Sono intervenuto più e più volte in diversi canali di questo sito, non ce la faccio a ripetere tutto.Ho citato Rutelli perchè sui siti Berlusconiani non passano nulla. O adori sua maestà o niente.Eppoi non ingrigitevi troppo, specie se siete giovani!Ciao.- Scritto da: rosso&nero


        scusa se te lo dico, ma sono i messaggi come
        i tuoi che invece di tranquillizzarmi mi
        mettono angoscia.
        La distinzione è, come dice Chiti e Mussi,
        fra chi chiede finanziamenti e chi no? Chiti
        ha detto se non chiedete finanziamenti non
        dovete registravi.
        Ora te dici che la distinsione è tra siti
        PROFESSIONALI e siti non professionali. Che
        cazzo vuol dire scusa? Se io faccio un sito
        sulla Fiorentina devo registarmi o no? Io
        faccio un sito sulla fiorentina e non chiedo
        nessun finanziamento a nessuno. Devo
        registrarmi o no? Soprattutto: posso
        ospitare banner di aziende che sponsorizzano
        il mio sito senza registrarmi?
        Mi spiego ancora meglio. Se io ho un sito
        sulla fiorentina e non ci sono banner
        pubblicitari, domani chiama per esempio
        l'adidas e vuole mettere banner sul mio sito
        x 50 milioni, io che gli dico? aspetti che
        faccio due anni di praticantato così mi
        iscrivo all'ordine dei giornalisti?
        Ma poi che cazzo me ne frega del COMITATO
        RUTELLI? Bisognerebbe sentire cosa dicono i
        provider Italiani, perchè d'ora in poi i
        siti miei li piazzo tutti all'estero. Voi
        dite che non serve? intanto è già un passo
        ciao
        rosso&nero
        • Anonimo scrive:
          Re: LE RISPOSTE DEI PARLAMENTARI
          non mi ingrigio affatto, piazzo i miei siti all'estero e saluto te, Rutelli e Berlusconi.Comunque non hai risposto alla mie domande.ciao ciaorosso&nerops: all'ordine dei comunicatori iscrivitici te, io non mi iscrivo proprio a nessun albo
  • Anonimo scrive:
    Rispondete a questo ora------

    Alloraavevo un sogno,avevo un portale in costruzione,avevo 5 amici entusiasti del nostro lavoro,avevo un bel pò di pagine già fatte....HO una madre giornalista che mi fungerà da direttrice responsabile,Ho tanta voglia di andare avanti,Ho tanta voglia di andare avanti,Ho tanta voglia che non vinca Berlusconi, si andrà indietro,Avanti con il male minore, viva la Rifondazione....
    • Anonimo scrive:
      Re: Rispondete a questo ora------

      molto bello, ma penso che votare rifondazione per non votare berlusconi, votare rifondazione xké è il male minore sia un po' triste...- Scritto da: Rastafari
      Allora
      avevo un sogno,
      avevo un portale in costruzione,
      avevo 5 amici entusiasti del nostro lavoro,
      avevo un bel pò di pagine già fatte....
      HO una madre giornalista che mi fungerà da
      direttrice responsabile,
      Ho tanta voglia di andare avanti,
      Ho tanta voglia di andare avanti,
      Ho tanta voglia che non vinca Berlusconi, si
      andrà indietro,
      Avanti con il male minore, viva la
      Rifondazione....
    • Anonimo scrive:
      Re: Rispondete a questo ora------

      - Scritto da: Rastafari
      Allora
      avevo un sogno,
      avevo un portale in costruzione,
      avevo 5 amici entusiasti del nostro lavoro,
      avevo un bel pò di pagine già fatte....
      HO una madre giornalista che mi fungerà da
      direttrice responsabile,Peccato che tanti altri non hanno la mamma a coprirli, e probabilmente neanche potranno fare il lavoro che tanto hanno vogliadi fare.
      Ho tanta voglia di andare avanti,
      Ho tanta voglia di andare avanti,
      Ho tanta voglia che non vinca Berlusconi, si
      andrà indietro,con questa legge non si va avanti, al massimo si va dove e permesso di andare
      Avanti con il male minore,
      viva la
      Rifondazione....
    • Anonimo scrive:
      Re: Rispondete a questo ora------

      ma qual'è la domanda?rosso&nero
    • Anonimo scrive:
      Re: Rispondete a questo ora------

      - Scritto da: Rastafari
      Allora
      avevo un sogno,
      avevo un portale in costruzione,
      avevo 5 amici entusiasti del nostro lavoro,
      avevo un bel pò di pagine già fatte....
      HO una madre giornalista che mi fungerà da
      direttrice responsabile,
      Ho tanta voglia di andare avanti,
      Ho tanta voglia di andare avanti,
      Ho tanta voglia che non vinca Berlusconi, si
      andrà indietro,
      Avanti con il male minore, viva la
      Rifondazione....Avevi un cervello da qualche parte...poi una botta alla testa e zac... lo hai perso ed ora voti bertinotti tu e la mammina cara che ti copre il culetto...hai una speranza che cadra' nel vuoto dopo il 13 maggio perche' alla faccia vostra stravinceremo alle elezioni...Avrai da emigrare in cina se proprio non sopporti l'idea che a governare la nostra nazione sia un tipo con tanto di palle sotto e non un coglione ex sindacalista piu' in basso non puo' andare perche' ha gia' toccato il fondo....
      • Anonimo scrive:
        Re: Rispondete a questo ora------

        - Scritto da: anticomunista


        - Scritto da: Rastafari

        Allora

        avevo un sogno,

        avevo un portale in costruzione,

        avevo 5 amici entusiasti del nostro
        lavoro,

        avevo un bel pò di pagine già fatte....

        HO una madre giornalista che mi fungerà da

        direttrice responsabile,

        Ho tanta voglia di andare avanti,

        Ho tanta voglia di andare avanti,

        Ho tanta voglia che non vinca Berlusconi,
        si

        andrà indietro,

        Avanti con il male minore, viva la

        Rifondazione....

        Avevi un cervello da qualche parte...poi una
        botta alla testa e zac... lo hai perso ed
        ora voti bertinotti tu e la mammina cara che
        ti copre il culetto...
        hai una speranza che cadra' nel vuoto dopo
        il 13 maggio perche' alla faccia vostra
        stravinceremo alle elezioni...
        Avrai da emigrare in cina se proprio non
        sopporti l'idea che a governare la nostra
        nazione sia un tipo con tanto di palle sotto
        e non un coglione ex sindacalista piu' in
        basso non puo' andare perche' ha gia'
        toccato il fondo....vergognati....non si dicono le parolace....rastafari
      • Anonimo scrive:
        Re: Rispondete a questo ora------

        - Scritto da: anticomunistase proprio non
        sopporti l'idea che a governare la nostra
        nazione sia un tipo con tanto di palle sottocurioso pensavo sopra.........
    • Anonimo scrive:
      Re: Rispondete a questo ora------

      Rifondazione Comunista non ha votato a favore dell'approvazione della legge?Si continua con la presa per il c...? Appoggio al governo e contemporaneamente opposizione?- Scritto da: Rastafari
      Allora
      avevo un sogno,
      avevo un portale in costruzione,
      avevo 5 amici entusiasti del nostro lavoro,
      avevo un bel pò di pagine già fatte....
      HO una madre giornalista che mi fungerà da
      direttrice responsabile,
      Ho tanta voglia di andare avanti,
      Ho tanta voglia di andare avanti,
      Ho tanta voglia che non vinca Berlusconi, si
      andrà indietro,
      Avanti con il male minore, viva la
      Rifondazione....
      • Anonimo scrive:
        Re: Rispondete a questo ora------

        Ma scusate...che cosa avevo scritto nel pomerigio...E' solo una sporca manovra pre elettorale di Bertinotti!! Affossa l'ulivo e si fa bello in rete...unto da chi?- Scritto da: CGC
        Rifondazione Comunista non ha votato a
        favore dell'approvazione della legge?
        Si continua con la presa per il c...?
        Appoggio al governo e contemporaneamente
        opposizione?

        - Scritto da: Rastafari

        Allora

        avevo un sogno,

        avevo un portale in costruzione,

        avevo 5 amici entusiasti del nostro
        lavoro,

        avevo un bel pò di pagine già fatte....

        HO una madre giornalista che mi fungerà da

        direttrice responsabile,

        Ho tanta voglia di andare avanti,

        Ho tanta voglia di andare avanti,

        Ho tanta voglia che non vinca Berlusconi,
        si

        andrà indietro,

        Avanti con il male minore, viva la

        Rifondazione....
  • Anonimo scrive:
    Sono in perfetto accordo
    Lo sapevo che quando serve una mano soltanto chi non ha perduto la fede politica ti può aiutare, in questa nostra Italia ( per modo di dire)se non stai attento ci tolgono anche la libertà di respirare si proprio così, adesso mettete voi se passi la legge sulla censura, noi cittadini italiani dove andremo a scrivere? Sui muri delle loro case?....Spero proprio in un futuro migliore e un incoraggiamneto a Fausto per le prossime elezioni saremo in molti vicino a te...Casetta Lorenowww.lory2000web.it
    • Anonimo scrive:
      DOVE ANDARE A SCRIVERE?
      Ma sul muro di forza-italia. Provate, provate e vedrete quanto spazio vi danno e come "filtrano" le opinioni!
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono in perfetto accordo
      - Scritto da: lory2000web
      Lo sapevo che quando serve una mano soltanto
      chi non ha perduto la fede politica ti può
      aiutare, in questa nostra Italia ( per modo
      di dire)se non stai attento ci tolgono anche
      la libertà di respirare si proprio così,
      adesso mettete voi se passi la legge sulla
      censura, noi cittadini italiani dove andremo
      a scrivere? Sui muri delle loro case?....La "legge sulla censura" e' gia' passata. E Rifondazione, per un motivo o l'altro, l'ha votata.Ed e' legge, altro che Authority...
  • Anonimo scrive:
    Il sen. Pasquini mi ha scritto
    Caro Senatore Pasquini,Mi permetta prima di tutto ringraziarla per la sua risposta alla mia letteradi protesta per l'approvazione della nuova legge sull'editoria.Tuttavia le considerazioni fatte dal segretario Chiti non mi hannoaffatto tranquillizzato, anzi mi hanno ulteriormente inquietato.Suppongo che le sue considerazioni si riferiscano all'intervista:http://www.repubblica.it/online/politica/leggeditoria/chiti/chiti.htmldove il sottosegretario Chiti trova la legge molto chiara sui siti chedovranno sottostare agli obblighi della registrazione.Peccato che questa cosa sia chiara solo a Lui come dimostrano i tanti dubbisollevati.Infatti la definizione di "prodotto editoriale" a me risulta molto chiara ecomprende praticamente tutta l'informazione web e questo contrasta conl'affermazione di Chiti.La Invito a tale proposito a ridare un'occhiata al testo della legge:http://www.cittadinolex.kataweb.it/Article/0,1519,10829|143,00.htmlL'applicare a tale "prodotto editoriale" l'articolo 2 della legge 8 febbraio1948, n. 47 [1]comporta di applicare anche l'informazione via web quelle norme suldirettore responsabile e di riflesso tutte quelle dell'ordine deigiornalisti che hanno fatto e fanno si che l'informazione in Italia sia unadelle meno libere fra i paese europei.L'unica battaglia seria che si dovrebbe portare avanti non è l'applicazionedi tali norme anche al "prodotto web o multimediale" ma la lorocancellazione anche dalla informazione stampata.Le ricordo che gli ordini professionali e i capestri che essi impongono sonostati giudicati illiberali nelle sedi europea oltre ad essere state oggettodi un referendum per cui sono da considerarsi quanto meno dubbie.Inoltre l'applicazione della norme di registrazione in tribunale per i costie le complessità burocratiche che comporta è di fatto un vincolo allalibertà di espressione e pertanto contrario sia allo spirito dell'art. 21della nostra costituzione sia all'articolo 19 dei diritti "universali"dell'uomo.Queste norme come afferma qualche paladino della legge dovrebbero servire aidentificare il fornitore di informazioni.Mi permetta che se questa è la giustificazione, gli stesori della leggedenotano una fondamentale ignoranza su quello che è Internet e sullastruttura tecnica che la sottende.L'identificazione della fonte che nella stampa tradizionale avviene tramite"del luogo e della data della pubblicazione;del nome e del domicilio dello stampatore; del nome del proprietario e deldirettore o vice direttore responsabile." come previsto dall'articolo 2della legge 8 febbraio 1948, n. 47 [1]; in internet avvengono tramitemeccanismi quali:Indirizzo IP,dominio,i vari livelli di DNS e altrearchitetture tecnologiche che formano l'infrastruttura. Per cui la sede dieventuali identificazioni dovrebbero essere i vari NIC invece dei tribunali.Una classe politica ignorante sui nuovi strumenti di comunicazione è difatto delegittimata a legiferare in materia.Di fatto questa ignoranza che sorge il sospetto essere dolosa e colpevolecomporterà la non applicabilità tecnica della legge oppure la chiusura diquasi tutta l'informazione web.Altro fenomeno particolarmente pericoloso sarebbe l'applicazione"discrezionale" della legge che comporterebbe un potere censorio illimitatoal potere giudiziario e agli organi di polizia.Avverrebbe lo stesso fenomeno di quanto si pone sulla strada un cartello chefissa la velocità massima a 10 Km/h ben sapendo che nessuno lo rispetterà;tutti sanno che il rispetto della norma provocherebbe l'immediato bloccodell'intera circolazione. Questo lascia un immenso potere discrezionale,infatti se un rappresentante delle forze dell'ordine vuole fare una multa adun guidatore magari perché questo veste con una camicia a fiori può farlogiustificandolo con il fatto che ha superato la velocità dei 10 Km all'ora.Spero che lei si renda immediatamente conto degli effetti disastrosi che untale potere "discrezionale" ha in un campo particolarmente delicato come èl'informazione.Questo paese ha fin troppe norme ad applicazione discrezionale e questofenomeno alla lunga fa si che uno stato cessi di essere di diritto e divengadi polizia.Le precisazioni rassicuranti dei politici mi inquietano quindi moltissimoanche prece la legge non dovrà essere applicata dai politici ma dal poteregiudiziario per cui è meglio che i politici pensino molto prima e precisinopoco dopo in quanto a parlare dovrebbe essere la chiarezza delle leggi e inquesto caso la classe politica ha ben più di un peccato da farsi perdonare.Mi inquieta ancora di più la sua affermazione:"Nella Riforma dell'editoria non erano contenute norme che potesserosuscitare dubbi al riguardo." per cui le chiedo:ma lei la ha letta la legge prima di votarla??Cordiali SalutiPierino Dall'Asta----- Original Message -----From: Sent: Thursday, April 12, 2001 3:47 PMSubject: Oggetto: Risposta alla Sua MailCaro Pierino,Spero che il Sottosegretario Chiti abbia definitivamente chiarito con ledichiarazioni che sono apparse ieri sulla stampa che la libertà di web èassicurata.Nella Riforma dell'editoria non erano contenute norme che potesserosuscitare dubbi al riguardo.Le porgo molti cordiali salutiSenatore Giancarlo PasquiniGruppo Parlamentare DS-L'Ulivo
  • Anonimo scrive:
    La replica dell'on. F. Mussi
    Vi comunico la risposta ricevuta personalmente dall'on. Mussi al quale avevo inviato una ferma nota di protesta assieme ad altri amici di rete ... traetene tutte le conclusioni che vorrete, la mia opinione rimane la stessa.Cari amici,la legge 62 non prevede affatto la registrazione dei liberi siti web. Ma solo (con un regolamento che stabilirà l'Autorità per le Comunicazioni) quelli che vogliono ricevere i contributi statali. La legge entrata in vigore nei giorni scorsi prevede alcune condizioni, tra le quali la registrazione dei prodotti editoriali d'informazione in un apposito albo e l'indicazione del direttore responsabile. Perciò non é vero che tutti i siti d'informazione debbano registrarsi ed avere un direttore. Sono tenuti ad osservare la legge, infatti, coloro che desiderano accedere ai contributi previsti, ossia al credito agevolato. Del resto, per accedere ai contributi pubblici bisogna sottostare anche a regole più generali. Ad esempio, l'essere in regola con i contributi previdenziali. La legge 62 del 2001 non pone dunque nuovi vincoli ai siti Internet, semmai offre delle nuove opportunità estendendo loro, qualora lo vogliano, possibilità di sostegno mai previste in passato.Giusto, no? Ma facciamo un gioco: chi scopre per primo chi ha messo in rete la falsa informazione? Il perchè, temo di saperlo. Grazie on. Fabio Mussi
    • Anonimo scrive:
      Re: La replica dell'on. F. Mussi
      Ma non fatemi ridere... ogni politicante ha la sua interpretazione personale di questa legge...Lasciamo a Mussi le sue giustificazioni per questa legge assurda e pensiamo: se questa legge è così ambigua da avere un'interpretazione diversa per ogni politico come sarà la faccenda per i giudici?? anche tra i giudici ognuno avrà la propria interpretazione della legge?La presa di posizione di rifondazione mi sembra coraggiosa e questa facile critica sinceramente mi fà schifo.- Scritto da: Pietro
      Vi comunico la risposta ricevuta
      personalmente dall'on. Mussi al quale avevo
      inviato una ferma nota di protesta assieme
      ad altri amici di rete ... traetene tutte le
      conclusioni che vorrete, la mia opinione
      rimane la stessa.

      Cari amici,
      la legge 62 non prevede affatto la
      registrazione dei liberi siti web. Ma solo
      (con un regolamento che stabilirà l'Autorità
      per le Comunicazioni) quelli che vogliono
      ricevere i contributi statali. La legge
      entrata in vigore nei giorni scorsi prevede
      alcune condizioni, tra le quali la
      registrazione dei prodotti editoriali
      d'informazione in un apposito albo e
      l'indicazione del direttore responsabile.
      Perciò non é vero che tutti i siti
      d'informazione debbano registrarsi ed avere
      un direttore. Sono tenuti ad osservare la
      legge, infatti, coloro che desiderano
      accedere ai contributi previsti, ossia al
      credito agevolato. Del resto, per accedere
      ai contributi pubblici bisogna sottostare
      anche a regole più generali. Ad esempio,
      l'essere in regola con i contributi
      previdenziali. La legge 62 del 2001 non pone
      dunque nuovi vincoli ai siti Internet,
      semmai offre delle nuove opportunità
      estendendo loro, qualora lo vogliano,
      possibilità di sostegno mai previste in
      passato.
      Giusto, no? Ma facciamo un gioco: chi scopre
      per primo chi ha messo in rete la falsa
      informazione? Il perchè, temo di saperlo.
      Grazie

      on. Fabio Mussi
      • Anonimo scrive:
        Re: La replica dell'on. F. Mussi
        giusto, da anti-comunista convinto sono grato a bertinotti per la sua posizione chiara, mentre mussi mi pare che cerchi solo di gettare acqua sul fuoco, d'altra parte avrà bisogno di ulteriori miliardi per far vivere il sito dell'unità.rosso&nerops: contro l'ordine dei giornalisti SEMPRE!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: La replica dell'on. F. Mussi
      premetto che apprezzo molto che l'o. Fabio Mussi si sia degnato di rispondere, però quello che lui e chiti sostengono NELLA LEGGE NON C'E' SCRITTO!!Nella legge sull'editoria questa distinzione non c'è!!!Io ho un sito, non voglio contributi da nessuno e non voglio reguistrarmi in nessun cazzo di albo - sono fuorilegge? secondo la legge si, secondo mussi no, secondo me l'on. MUSSI può essere denunciato x istigazione a delinquere, perchè invita a non rispettare la legge.Leggetevi la legge e leggetevi quello dice MUSSI.Ripeto la domanda: Io ho un sito, non voglio contributi da nessuno e non voglio reguistrarmi in nessun cazzo di albo - sono fuorilegge? grazie per le risposterosso&nero
      • Anonimo scrive:
        Re: La replica dell'on. F. Mussi
        E' proprio così. Non fanno altro che sfornare "interpretazioni" di una legge che non è quella di cui si parla.C'è da dire che almeno loro, sia pure cercando di mistificare, ne parlano; dall'altra parte (che pure è corresponsabile al 100% dell'approvazione dell'obbrobrio) invece silenzio assoluto!Sono disgustosi.- Scritto da: rosso&nero


        premetto che apprezzo molto che l'o. Fabio
        Mussi si sia degnato di rispondere, però
        quello che lui e chiti sostengono NELLA
        LEGGE NON C'E' SCRITTO!!
        Nella legge sull'editoria questa distinzione
        non c'è!!!
        Io ho un sito, non voglio contributi da
        nessuno e non voglio reguistrarmi in nessun
        cazzo di albo - sono fuorilegge? secondo la
        legge si, secondo mussi no, secondo me l'on.
        MUSSI può essere denunciato x istigazione a
        delinquere, perchè invita a non rispettare
        la legge.
        Leggetevi la legge e leggetevi quello dice
        MUSSI.
        Ripeto la domanda: Io ho un sito, non voglio
        contributi da nessuno e non voglio
        reguistrarmi in nessun cazzo di albo - sono
        fuorilegge?
        grazie per le risposte
        rosso&nero
    • Anonimo scrive:
      Re: La replica dell'on. F. Mussi
      - Scritto da: Pietro
      Vi comunico la risposta ricevuta
      personalmente dall'on. Mussi al quale avevo
      inviato una ferma nota di protesta assieme
      ad altri amici di rete ... traetene tutte le
      conclusioni che vorrete, la mia opinione
      rimane la stessa.

      Cari amici,
      la legge 62 non prevede affatto la
      registrazione dei liberi siti web. Ma solo
      (con un regolamento che stabilirà l'Autorità
      per le Comunicazioni) quelli che vogliono
      ricevere i contributi statali. La legge
      entrata in vigore nei giorni scorsi prevede
      alcune condizioni, tra le quali la
      registrazione dei prodotti editoriali
      d'informazione in un apposito albo e
      l'indicazione del direttore responsabile.
      Perciò non é vero che tutti i siti
      d'informazione debbano registrarsi ed avere
      un direttore. Sono tenuti ad osservare la
      legge, infatti, coloro che desiderano
      accedere ai contributi previsti, ossia al
      credito agevolato. Del resto, per accedere
      ai contributi pubblici bisogna sottostare
      anche a regole più generali. Ad esempio,
      l'essere in regola con i contributi
      previdenziali. La legge 62 del 2001 non pone
      dunque nuovi vincoli ai siti Internet,
      semmai offre delle nuove opportunità
      estendendo loro, qualora lo vogliano,
      possibilità di sostegno mai previste in
      passato.
      Giusto, no? Ma facciamo un gioco: chi scopre
      per primo chi ha messo in rete la falsa
      informazione? Il perchè, temo di saperlo.
      Grazie

      on. Fabio Mussi
      é anche promotore questa legge:Istituzione della carta di identita' professionale dei giornalisti e del Comitato nazionale per la correttezza e la lealta' dell'informazionela trovate in questa scheda:http://www.camera.it/chiosco.asp?content=deputati/Composizione/schede_/d00400.asp&source=/deputati/composizione/01.camera/deput_m.asp
  • Anonimo scrive:
    LEGGETE
    Leggete in questo Forum: ....Intervista a Corasanti. (più sotto).
  • Anonimo scrive:
    Perchè non votare? andate su www.bigalex.3000.it
    Perchè non votare la petizione, anzi, perchè votare la contro-petizione? Poichè il commento è lungo quanto un articolo qua non lo posto. Andate lì e poi decidete che fare!
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè non votare? andate su www.bigalex.3000.it
      ho letto il tuo articolo contro la petizione e devo diti che è una delle cose più assurde che mi sia capitato di leggere dal 1978 ad oggi.Secondo me te sei bravissimo in informatica, ma di economia non capisci niente. I grandi gruppi editoriali guadegnerebbero miliardi con la nuova legge, perchè i loro siti verrebbero finanziati da noi.Ti faccio ti faccio 2 domande semplici, a cui se non sai rispondere è bene che corri in edicola a comprati un po di quotidiani e riviste di economia: a quanto ammonta (in miliardi) il passivo di KATAWEB (portale del gruppo La Repubblica)? Quel'è la posizione di Repubblica sulla nuova legge?prima informati e poi parla, per favore, rosso&nero
  • Anonimo scrive:
    e te pareva!......
    il popolo fà paura quando mormora, bisogna sentir che dice....poi se ha cultura e non vive i canali convenzionali del potere... và controllato.Democrazia... una bella parola, chi l'ha inventata ce credeva, ma sapeva che era difficile... nonostante ciò ci ha provato!er potere costituito quanno spia diventa reggime ma... quanno censura diventa boia.Viva la libertà de pensiero, de parola, de movimento, puff.. censurata.Mica se pò di....eppoi se la metti in pratica e t'organizzi pe falla esiste realmente noi che famo? come l'aiutamo sto governo che se serve della penna e della fionna e de sta masnada de cantastorie che usano la notizia a mò de banderola.chiudi la finestra sora nena.. che c'è vento de reggime....verrà da est sta nova moda, n'hai visto mai ce toccasse chiude pure le tapparelle, io al buio non ce vedo e semmai nun accennessi sta lampadina sarebbero guai seri.
  • Anonimo scrive:
    NON CI POSSO CREDERE !
    ?che il signor Bertinotti, baluardo della sinistra estrema, ultimo stendardo dell'ex PCI, si lanci in firme di petizioni anti-regolamentazione della diffusione di notizie attraverso la Rete:E' assolutamente contrario a tutta la filosofia della sinistra, che vede la prevalenza del pubblico sul privato come presupposto essenziale del vivere civile.Che, poi, io non sia del tutto contrario a questo concetto, non fa testo, in questo caso.Senza voler stare a fare della filosofia che pochi apprezzerebbero, mi pare che sulla questione si sia sollevato un gran polverone, per contingenti motivi elettoralistici, e questo mi scoccia molto.La legge, come la quasi totalità delle leggi, pecca di bizantinismi che la rendono di non facile interpretazione, con tutta probabilità dovuti alla necessità di contemperare le opposte esigenze di corporazioni, logge, partiti, centri di opinione e di pressione, ognuno dei quali cercava di portare l'acqua al proprio mulino.Ne è venuto fuori il solito pastrocchione, per la felicità degli avvocati e dei professoroni di diritto, che si potranno riempire la bocca di paroloni astrusi per dire tutto e niente, e le tasche dei soldoni che riusciranno a spillare a quanti intenderanno appellarsi ad un coacervo di norme confuse, senza capo né coda, quali quelle che solitamente ci scodella il nostro Parlamento.Fin tanto che ci terremo l'organizzazione corporativa degli ordini professionali, cui si affiancano le associazioni di categoria imprenditoriali, i sindacati, ed i vari comitati, fin tanto che tollereremo l'andazzo di lasciar legiferare personaggi coinvolti e compromessi, non potremo aspettarci di meglio.E se una cattiva madre è davvero meglio di non averne alcuna, allora dovremo affermare che è meglio una cattiva legge, piuttosto che nessuna.Se è vero, però, che le leggi di una nazione rispecchiamo - quasi fotografano - il momento evolutivo dello stato, quanta tristezza, che sconforto!Che P.I. abbia sull'argomento ingaggiata una battaglia mi lascia perplesso: che proprio una testata giornalistica voglia cavalcare la tigre della libertà d'informazione è quantomeno strampalato.Ma che il capo carismatico dei comunisti nostrani si schieri dalla parte della protesta, me lo fa scadere al livello del demagogo, disposto a tutto pur di rompere le scatole, ed agitar le acque - già molto torbide di per sé - di una politica insensata, che ha smesso da tempo di fare amministrazione, per dedicarsi del tutto alla partitica faziosa e bieca, scatenando gruppi e gruppuscoli l'uno contro l'altro, nel palese intento di indebolire i legami che li stringono a formare la nazione.Che resta in questo modo preda di inutili nervosismi e malumori, diventando propensa a gettarsi ora nelle braccia di questo, ora nelle braccia di quello, ove spera di trovare sostegno e protezione. Con il rischio incombente che si incappi in un capo veramente dotato di carisma, che trascini tutti in qualche altra stupida e luttuosa avventura.Non soffierei sul fuoco, quindi, in questa occasione come in altre.Ma tant'è, sinché manca la rappresentazione del domani, che avremo o lasceremo a quelli che vengono dopo di noi, e l'unica rappresentazione è il presente oggi, limitato, egoistico, miope, continueremo ad assistere allo scempio di quello che è stato costruito da noi e da chi ci ha preceduto, che, anche se non vi soddisfa, è il meglio si sia riusciti a lasciare a quanti seguivano.
    • Anonimo scrive:
      Re: NON CI POSSO CREDERE !
      - Scritto da: alfridus@multimediaclub.org
      ?che il signor Bertinotti, baluardo della
      sinistra estrema, ultimo stendardo dell'ex
      PCI, si lanci in firme di petizioni
      anti-regolamentazione della diffusione di
      notizie attraverso la Rete:
      E' assolutamente contrario a tutta la
      filosofia della sinistra, che vede la
      prevalenza del pubblico sul privato come
      presupposto essenziale del vivere civile.
      Che, poi, io non sia del tutto contrario a
      questo concetto, non fa testo, in questo
      caso.
      Senza voler stare a fare della filosofia che
      pochi apprezzerebbero, mi pare che sulla
      questione si sia sollevato un gran
      polverone, per contingenti motivi
      elettoralistici, e questo mi scoccia molto.
      La legge, come la quasi totalità delle
      leggi, pecca di bizantinismi che la rendono
      di non facile interpretazione, con tutta
      probabilità dovuti alla necessità di
      contemperare le opposte esigenze di
      corporazioni, logge, partiti, centri di
      opinione e di pressione, ognuno dei quali
      cercava di portare l'acqua al proprio
      mulino.
      Ne è venuto fuori il solito pastrocchione,
      per la felicità degli avvocati e dei
      professoroni di diritto, che si potranno
      riempire la bocca di paroloni astrusi per
      dire tutto e niente, e le tasche dei soldoni
      che riusciranno a spillare a quanti
      intenderanno appellarsi ad un coacervo di
      norme confuse, senza capo né coda, quali
      quelle che solitamente ci scodella il nostro
      Parlamento.
      Fin tanto che ci terremo l'organizzazione
      corporativa degli ordini professionali, cui
      si affiancano le associazioni di categoria
      imprenditoriali, i sindacati, ed i vari
      comitati, fin tanto che tollereremo
      l'andazzo di lasciar legiferare personaggi
      coinvolti e compromessi, non potremo
      aspettarci di meglio.
      E se una cattiva madre è davvero meglio di
      non averne alcuna, allora dovremo affermare
      che è meglio una cattiva legge, piuttosto
      che nessuna.
      Se è vero, però, che le leggi di una nazione
      rispecchiamo - quasi fotografano - il
      momento evolutivo dello stato, quanta
      tristezza, che sconforto!
      Che P.I. abbia sull'argomento ingaggiata una
      battaglia mi lascia perplesso: che proprio
      una testata giornalistica voglia cavalcare
      la tigre della libertà d'informazione è
      quantomeno strampalato.
      Ma che il capo carismatico dei comunisti
      nostrani si schieri dalla parte della
      protesta, me lo fa scadere al livello del
      demagogo, disposto a tutto pur di rompere le
      scatole, ed agitar le acque - già molto
      torbide di per sé - di una politica
      insensata, che ha smesso da tempo di fare
      amministrazione, per dedicarsi del tutto
      alla partitica faziosa e bieca, scatenando
      gruppi e gruppuscoli l'uno contro l'altro,
      nel palese intento di indebolire i legami
      che li stringono a formare la nazione.
      Che resta in questo modo preda di inutili
      nervosismi e malumori, diventando propensa a
      gettarsi ora nelle braccia di questo, ora
      nelle braccia di quello, ove spera di
      trovare sostegno e protezione. Con il
      rischio incombente che si incappi in un capo
      veramente dotato di carisma, che trascini
      tutti in qualche altra stupida e luttuosa
      avventura.
      Non soffierei sul fuoco, quindi, in questa
      occasione come in altre.
      Ma tant'è, sinché manca la rappresentazione
      del domani, che avremo o lasceremo a quelli
      che vengono dopo di noi, e l'unica
      rappresentazione è il presente oggi,
      limitato, egoistico, miope, continueremo ad
      assistere allo scempio di quello che è stato
      costruito da noi e da chi ci ha preceduto,
      che, anche se non vi soddisfa, è il meglio
      si sia riusciti a lasciare a quanti
      seguivano.Con altri 20 30 milioni di italiani lucidi come lei/te leggi del genere i nostri politicanti neanche se lo sognerebbero di varere leggi come questa, anzi neanche esisterebbero.
  • Anonimo scrive:
    Ma tutte ste firme a cosa servono?
    Ma tutte ste firme che fine faranno?in che modo verranno utilizate?, che valore hanno?so' solo una conta?Chi mi illumina?tnx
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma tutte ste firme a cosa servono?
      - Scritto da: picar
      Ma tutte ste firme che fine faranno?
      in che modo verranno utilizate?, che valore
      hanno?
      so' solo una conta?

      Chi mi illumina?
      tnxDa quello che ne sò io, se le firme raggiungono quota 50.000~ si può chiedere di far abrogare, (o riverede) la legge.Inoltre la petizione è L'UNICO modo di far sentire la nostra voce...(A meno che non andiamo a Roma a fare una manifestazione)
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma tutte ste firme a cosa servono?
        - Scritto da: 486


        - Scritto da: picar

        Ma tutte ste firme che fine faranno?

        in che modo verranno utilizate?, che
        valore

        hanno?

        so' solo una conta?



        Chi mi illumina?

        tnx

        Da quello che ne sò io, se le firme
        raggiungono quota 50.000~ si può chiedere di
        far abrogare, (o riverede) la legge.
        Inoltre la petizione è L'UNICO modo di far
        sentire la nostra voce...(A meno che non
        andiamo a Roma a fare una manifestazione)Ma le firme non devono essere reali cioe registrate con tanto di notaio?tnx per risposta
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma tutte ste firme a cosa servono?
      - Scritto da: picar
      Ma tutte ste firme che fine faranno?Rimangono nel database di PI.
      in che modo verranno utilizate?In nessun modo.
      , che valore hanno?Zero.
      so' solo una conta?Sì.
      Chi mi illumina?Per chiedere un referendum abrogativo ci vogliono 500.000 firme vere.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma tutte ste firme a cosa servono?
        Ma perchè scrivi queste cose? Non è assolutamente vero. La petizione indirizzata alla camere (anche da UN SOLO cittadino) avente per oggetto interessi generali, viene comunque esaminata (secondo i regolamenti parlamentari) dalle commissioni competenti.Pensi veramente che una petizione firmata da oltre 30.000 cittadini possa non essere presa in considerazione o archiviata senza un minimo di riflessione? - Scritto da: DC
        - Scritto da: picar

        Ma tutte ste firme che fine faranno?

        Rimangono nel database di PI.


        in che modo verranno utilizate?

        In nessun modo.


        , che valore hanno?

        Zero.


        so' solo una conta?

        Sì.


        Chi mi illumina?

        Per chiedere un referendum abrogativo ci
        vogliono 500.000 firme vere.
  • Anonimo scrive:
    I Politicanti....
    I Politicanti che in questo forum, hanno preso una posizione, non sanno fare altro che kazzeggiare a spese dello stato...Mi riferisko in particolare a quel grande asino, che mi ha consigliato di buttarmi nel cesso, solo perchè non sono skierato!Bhe...Visto che sono qui,colgo l'occasione per dire a quell'emerito politicante da quattro lire, ke alla fine anke lui, dovrà fare i conti con NOI...Rikordatelo, politicante...Siamo il tuo inkubo...Quell'inkubo per cui tu e tutti i politicanti come te, e sottolineo come te, non dormiranno la notte, sperando che qualcuno di NOI, vi faccia la CARITA' di un VOTO!!!Continua pure ad elemosinare...In quel modo, sicuramente diventerai un UOMO!Un uomo politico, a cui tutti invieranno i propri cordiali anatemi!Sei un Asino! E come tale, fai il politicante, il chè racconta tutta la differenza tra "politici" e "politicanti"...Va a lavurà...
    • Anonimo scrive:
      Re: I Politicanti....
      - Scritto da: Non Vontante, Non Politico, SOLO WEB!
      I Politicanti che in questo forum, hanno
      preso una posizione, non sanno fare altro
      che kazzeggiare a spese dello stato...

      Mi riferisko in particolare a quel grande
      asino, che mi ha consigliato di buttarmi nel
      cesso, solo perchè non sono skierato!

      Bhe...
      Visto che sono qui,
      colgo l'occasione per dire a quell'emerito
      politicante da quattro lire, ke alla fine
      anke lui, dovrà fare i conti con NOI...

      Rikordatelo, politicante...
      Siamo il tuo inkubo...
      Quell'inkubo per cui tu e tutti i
      politicanti come te, e sottolineo come te,
      non dormiranno la notte, sperando che
      qualcuno di NOI, vi faccia la CARITA' di un
      VOTO!!!

      Continua pure ad elemosinare...
      In quel modo, sicuramente diventerai un UOMO!
      Un uomo politico, a cui tutti invieranno i
      propri cordiali anatemi!

      Sei un Asino! E come tale, fai il
      politicante, il chè racconta tutta la
      differenza tra "politici" e "politicanti"...

      Va a lavurà...E tu, tu saresti un "politico"?Ma va, va dove ti hanno mandato!Non solo non sei neppure un "politicante", sei solo un "farneticante", "delirante", uno sciocco che crede di esprimere una volontà. Sei così stupido che fai scegliere gli altri al posto tuo.
      • Anonimo scrive:
        Re: I Politicanti....


        E tu, tu saresti un "politico"?
        Ma va, va dove ti hanno mandato!
        Non solo non sei neppure un "politicante",
        sei solo un "farneticante", "delirante", uno
        sciocco che crede di esprimere una volontà.
        Sei così stupido che fai scegliere gli altri
        al posto tuo.E chi lo ha mai detto?Io non sono un politico e non faccio il politicante,tu invece a quanto pare, sei Asino come quell'altro scansafatiche, che vive a skrokko del popolo italiano.Quindi faresti meglio a darti all'ippica, o a fondare un bel partito, per ricevere la tua dose di "processi" quotidiani...Ok?Prima di parlare leggi e capisci il significato delle cose, Asino!Va a lavurà...
    • Anonimo scrive:
      Re: I Politicanti....
      Se ci pensi bene gli asini sono 2: tu e quell'altro che chiami politicante.Vuoi una mia opinione: fate schifo in eugul modo, ignavi e politicanti.-Branding!- Scritto da: Non Vontante, Non Politico, SOLO WEB!
      I Politicanti che in questo forum, hanno
      preso una posizione, non sanno fare altro
      che kazzeggiare a spese dello stato...

      Mi riferisko in particolare a quel grande
      asino, che mi ha consigliato di buttarmi nel
      cesso, solo perchè non sono skierato!

      Bhe...
      Visto che sono qui,
      colgo l'occasione per dire a quell'emerito
      politicante da quattro lire, ke alla fine
      anke lui, dovrà fare i conti con NOI...

      Rikordatelo, politicante...
      Siamo il tuo inkubo...
      Quell'inkubo per cui tu e tutti i
      politicanti come te, e sottolineo come te,
      non dormiranno la notte, sperando che
      qualcuno di NOI, vi faccia la CARITA' di un
      VOTO!!!

      Continua pure ad elemosinare...
      In quel modo, sicuramente diventerai un UOMO!
      Un uomo politico, a cui tutti invieranno i
      propri cordiali anatemi!

      Sei un Asino! E come tale, fai il
      politicante, il chè racconta tutta la
      differenza tra "politici" e "politicanti"...

      Va a lavurà...
  • Anonimo scrive:
    Autorevole Commento
    Sulla nuova normativa, è su http://www.studiocelentano.it, di Marco Sgroi, Professore Universitario ed autore di diverse pubblicazioni giuridiche
  • Anonimo scrive:
    Che gesto ecclatante...
    Gentili signori,ma c'era bisogno dell'Anunciazione di BERTINOTTI?Cosa c'è di strano nel suo gesto?Prima di Bertinotti, lo hanno fatto migliaia di utenti, gli stessi che hanno firmato la petizione e che rivendicano il diritto di esprimere la propria creatività e che ora sono già CLANDESTINI!!!Ma qual'è la novità???Che un politico, usi internet?Forse si... Altrimenti non si spiegherebbe questa legge bavaglio sul Web.Bho!!!Domani la stampa e i media parleranno di Bertinotti che ha "violato" la legge e tutto passerà come un gesto di parte, mentre questa protesta civile, appartiene solo a chi FA WEB e non POLITICA!
    • Anonimo scrive:
      Re: Che gesto ecclatante...
      - Scritto da: Magico!
      Gentili signori,
      ma c'era bisogno dell'Anunciazione di
      BERTINOTTI?

      Cosa c'è di strano nel suo gesto?

      Prima di Bertinotti, lo hanno fatto migliaia
      di utenti, gli stessi che hanno firmato la
      petizione e che rivendicano il diritto di
      esprimere la propria creatività e che ora
      sono già CLANDESTINI!!!E "strano" che non abbia fatto nulla prima, visto che si trova in un posto deve può,questo lo penso pure del On. Martino

      Ma qual'è la novità???
      Che un politico, usi internet?
      Forse si... Altrimenti non si spiegherebbe
      questa legge bavaglio sul Web.

      Bho!!!
      Domani la stampa e i media parleranno I midia staranno molto attenti a non far trapelare la notizia fuori dai confini di internet
      di
      Bertinotti che ha "violato" la legge e tutto
      passerà come un gesto di parte, mentre
      questa protesta civile, appartiene solo a
      chi FA WEB e non POLITICA!
    • Anonimo scrive:
      Re: Che gesto ecclatante...
      care tutte e cari tuttie' vero nel gesto di Bertinotti non c'è nula di strano, sarebbe stato strano il contrario....in certe cosa non conta poi arrivarci prima o dopo...ma arrivarci, anzi quelli che vengono dopo, rinserrano e auementano le file, cosa che a noi tutti interessa, no?Su we e politica, a parte che questa lege potrebbe danneggiare proprio, ma non solo, chi utilizza il web per fare conoscere fatti e misfatti, che finalmente possono essere rivelati a tutti, quindi anche per fare politica.. dire che il web è del web (in esso si esaurisce ed in esso si completa) è tautologico. Penso sia invece uno straordinario strumento per costruire una, uso le parole di pierre levy, intelligenza collettiva, per costruire (premettendo comunque parità di accesso e recnologie) una maggiore partecipazione e scambio tra donne e uomini...ciaolella- Scritto da: Magico!
      Gentili signori,
      ma c'era bisogno dell'Anunciazione di
      BERTINOTTI?

      Cosa c'è di strano nel suo gesto?

      Prima di Bertinotti, lo hanno fatto migliaia
      di utenti, gli stessi che hanno firmato la
      petizione e che rivendicano il diritto di
      esprimere la propria creatività e che ora
      sono già CLANDESTINI!!!

      Ma qual'è la novità???
      Che un politico, usi internet?
      Forse si... Altrimenti non si spiegherebbe
      questa legge bavaglio sul Web.

      Bho!!!
      Domani la stampa e i media parleranno di
      Bertinotti che ha "violato" la legge e tutto
      passerà come un gesto di parte, mentre
      questa protesta civile, appartiene solo a
      chi FA WEB e non POLITICA!
  • Anonimo scrive:
    petizione ferma
    avrete comunque notato (proporrei un grafichetto a PI ... potreste anche farlo ... che ce vò)che la petizione ha raccolto 6000 firme in UN giorno.Quindi siamo arrivati in 3 giorni a 20000 ... ma poi si è praticamente arrestata la crescita.Come se non importasse più a nessuno.Per la più stupida e-mail tipo "catena di Sant'antonio" ci sono mille imbecilli pronti a premere forward... per questo però ... poco-niente!
    • Anonimo scrive:
      Re: petizione ferma
      - Scritto da: Clippy
      avrete comunque notato (proporrei un
      grafichetto a PI ... potreste anche farlo
      ... che ce vò)
      che la petizione ha raccolto 6000 firme in
      UN giorno.
      Quindi siamo arrivati in 3 giorni a 20000
      ... ma poi si è praticamente arrestata la
      crescita.
      Come se non importasse più a nessuno.

      Per la più stupida e-mail tipo "catena di
      Sant'antonio" ci sono mille imbecilli pronti
      a premere forward... per questo però ...
      poco-niente!l'iteresse sta già sciamando :(poro il grafico e una bella idea
  • Anonimo scrive:
    bertinotti e' un ipocrita
    andate su http://www.camera.it/chiosco.asp?source=/attivita/lavori/02.commissioni/07.cultura.asp&content=/_dati/leg13/lavori/bollet/07r.htmc'e' il resoconto della seduta di commissione in cui la rappresentate di rifondazione ha votato a favore della legge.Facci il piacere a Fausto!
    • Anonimo scrive:
      Re: bertinotti e' un ipocrita
      - Scritto da: Giovanni Dibari
      andate su
      http://www.camera.it/chiosco.asp?source=/atti

      c'e' il resoconto della seduta di
      commissione in cui la rappresentate di
      rifondazione ha votato a favore della legge.

      Facci il piacere a Fausto!Quale delle tre sedute presenti nella pagina?Le ho lette tutte e tre ma non l'ho trovata.Ad un certo punto si parla di una legge sull'editoria, ma non penso che si tratti di quella che ci interessa (si parla di distribuzione dei giornali e di punti vendita). Tanto piu' che la rappresentante di rifondazione ha espresso delle riserve su di essa (ma ripeto che non mi sembra la legge che ci interessa).Inoltre si tratta della commissione "Cultura, scienza e istruzione", mentre quella competente e' la commissione "Affari costituzionali" (almeno cosi' e' al senato.
      • Anonimo scrive:
        Re: bertinotti e' un ipocrita
        E' quella giusta perche' ci sono andato seguendo i link sul sito della camera. Il fatto che al senato viene assegnato un ddl alla commissione Affari costituzionali non vuol dire che alla Camera debba essere lo stesso.Comunque il PRC ha votato a favore e non ha mai protestato contro questa legge, se non dopo che e' nata la contestazione in rete.Bertinotti e' uno che dove vede proteste si butta, a prescindere.- Scritto da: Andrea Polci
        - Scritto da: Giovanni Dibari

        andate su


        http://www.camera.it/chiosco.asp?source=/atti



        c'e' il resoconto della seduta di

        commissione in cui la rappresentate di

        rifondazione ha votato a favore della
        legge.



        Facci il piacere a Fausto!

        Quale delle tre sedute presenti nella pagina?
        Le ho lette tutte e tre ma non l'ho trovata.

        Ad un certo punto si parla di una legge
        sull'editoria, ma non penso che si tratti di
        quella che ci interessa (si parla di
        distribuzione dei giornali e di punti
        vendita). Tanto piu' che la rappresentante
        di rifondazione ha espresso delle riserve su
        di essa (ma ripeto che non mi sembra la
        legge che ci interessa).

        Inoltre si tratta della commissione
        "Cultura, scienza e istruzione", mentre
        quella competente e' la commissione "Affari
        costituzionali" (almeno cosi' e' al senato.
        • Anonimo scrive:
          Re: bertinotti e' un ipocrita
          VISTO CHE è STATO UNO DEI POCHI AD OCCUPARSI DELLA VICENDA; CHIEDIAMOGLI COME SONO ANDATE LE COSE, PRIMA DI FARE CONGETTURE. MI SEMBREREBBE QUANTOMENO UN GESTO DI RICONOSCENZA, VISTO CHE AVERE UNA OPINIONE SUL TEMA DAGLI ALTRI POLITICI SEMBRA PRESSOCHE' IMPOSSIBILE.- Scritto da: Giovanni Dibari
          E' quella giusta perche' ci sono andato
          seguendo i link sul sito della camera. Il
          fatto che al senato viene assegnato un ddl
          alla commissione Affari costituzionali non
          vuol dire che alla Camera debba essere lo
          stesso.

          Comunque il PRC ha votato a favore e non ha
          mai protestato contro questa legge, se non
          dopo che e' nata la contestazione in rete.

          Bertinotti e' uno che dove vede proteste si
          butta, a prescindere.



          - Scritto da: Andrea Polci

          - Scritto da: Giovanni Dibari


          andate su





          http://www.camera.it/chiosco.asp?source=/atti





          c'e' il resoconto della seduta di


          commissione in cui la rappresentate di


          rifondazione ha votato a favore della

          legge.





          Facci il piacere a Fausto!



          Quale delle tre sedute presenti nella
          pagina?

          Le ho lette tutte e tre ma non l'ho
          trovata.



          Ad un certo punto si parla di una legge

          sull'editoria, ma non penso che si tratti
          di

          quella che ci interessa (si parla di

          distribuzione dei giornali e di punti

          vendita). Tanto piu' che la rappresentante

          di rifondazione ha espresso delle riserve
          su

          di essa (ma ripeto che non mi sembra la

          legge che ci interessa).



          Inoltre si tratta della commissione

          "Cultura, scienza e istruzione", mentre

          quella competente e' la commissione
          "Affari

          costituzionali" (almeno cosi' e' al
          senato.
          • Anonimo scrive:
            Re: bertinotti e' un ipocrita
            Non sono mica congetture, sono atti della camera dei deputati e del senato, con tanto di interventi dell'onorevole Lenti di rifondazione, in commissione cultura e scienze.Mi dispiace, nonostante tutta la mia simpatia per bertinotti, non credo che sia corretto ora, da parte sua, farsi portavoce di questa protesta, prima ci vorrebbe almeno un ammissione di colpa.ciaoAndrea
  • Anonimo scrive:
    dai post del topic ci facciamo un bel exit-poll...
    basta guardare i nick di chi risponde!!
  • Anonimo scrive:
    io c'ero: sentite
    allo scadere delle 13.30 io ero li e premevo aggiorna in maniera normale . ho visto apparire "FIRMERA' LA PETIZIONE ecc ecc - firmato - PAOLO DE ANDREIS" . dopodiché in 3 aggiorna non è successo NIENTE. non ha risposto nessuno.Quindi il forum HA CHIUSO.Ovvero Bertinotti non ha fatto niente?mi dispiace poi che si cerchi lo schieramento politico ... destra sinistra ... ma non avevano detto ( qui su PI ) che il tutto era passato grazie a destra+sinistra?Ovvero... CHE CAVOLO SUCCEDE?Mi posso fidare di PI?Mi posso sempre fidare per quanto riguarda la tecnologia... ma quando c'è di mezzo la politica...
    • Anonimo scrive:
      Re: io c'ero: sentite
      - Scritto da: ZIO KIAPPONE
      allo scadere delle 13.30 io ero li e premevo
      aggiorna in maniera normale . ho visto
      apparire "FIRMERA' LA PETIZIONE ecc ecc -
      firmato - PAOLO DE ANDREIS" . dopodiché in
      3 aggiorna non è successo NIENTE. non ha
      risposto nessuno.
      Quindi il forum HA CHIUSO.
      Ovvero Bertinotti non ha fatto niente?Ti puoi spiegare meglio? Non ho capito una parola di quello che hai detto.Di che stai parlando?
      mi dispiace poi che si cerchi lo
      schieramento politico ... destra sinistra
      ... ma non avevano detto ( qui su PI ) che
      il tutto era passato grazie a
      destra+sinistra?

      Ovvero... CHE CAVOLO SUCCEDE?
      Mi posso fidare di PI?Questo lo devi stabilire tu in base alla tua esperienza. Nessuno puo' dare il bollino blu sull'affidabilita' (tantomeno l'OdG).
      Mi posso sempre fidare per quanto riguarda
      la tecnologia... ma quando c'è di mezzo la
      politica...
      • Anonimo scrive:
        Re: io c'ero: sentite
        - Scritto da: Andrea Polci
        Ti puoi spiegare meglio? Non ho capito una
        parola di quello che hai detto.
        Di che stai parlando?non sono proprio certo che leggerai quanto scrivo, ma mi impegnerò proprio PER TE.sul serio.Il forum (e non la CHAT) presso il sito di Rifondazione Comunista aveva luogo tra le ore 12 e rotti e le ore 13.30.Spero che questo concetto ti sia chiaro.Premendo il pulsante "aggiorna" nel proprio browser, si ottiene nuovamente il caricamento della pagina. Nel caso di un forum si può leggere l'evoluzione degli eventi; ovvero: se Paolo de Andreis fa una domanda e Bertinotti riponde, per esempio.Per leggere il forum "come se fosse una chat" ho premuto a brevi intervalli regolari tale tasto.Spero che tutto questo fin qui ti sia abbastanza chiaro.Quando stava per scadere il termine previsto per la chiusura del forum - spero che tutto questo fin qui ti sia abbastanza chiaro - è apparsa la fatidica domanda (che è stata proprio ben piazzata, a mio avviso) di Paolo De Andreis, il quale chiedeva a Bertinotti se avrebbe firmato la petizione.Spero che tutto questo fin qui ti sia abbastanza chiaro.Desideroso di leggere che cosa mai sarebbe potuto accadere (cosa avrebbe risposto Bertinotti? si sarebbe veramente sbilanciato così in prima persona?) ho proseguito nella mia azione di "pressing" (ovvero... premevo il tasto).Spero che tutto questo fin qui ti sia abbastanza chiaro.Sono riuscito a premere il tasto ben 3 volte.Dopodiché il forum ha chiuso.Non ho visto ALCUNA RISPOSTA di Bertinotti.Spero che tutto questo fin qui ti sia abbastanza chiaro.Non sono certo di aver usato tutte queste parole per un buono scopo ... scommetto che dopo aver detto che non capisci niente te ne sei andato!
        - Scritto da: ZIO KIAPPONE

        allo scadere delle 13.30 io ero li e
        premevo

        aggiorna in maniera normale . ho visto

        apparire "FIRMERA' LA PETIZIONE ecc ecc -

        firmato - PAOLO DE ANDREIS" . dopodiché
        in

        3 aggiorna non è successo NIENTE. non ha

        risposto nessuno.

        Quindi il forum HA CHIUSO.

        Ovvero Bertinotti non ha fatto niente?
        • Anonimo scrive:
          Re: io c'ero: sentite
          - Scritto da: ZIO SARKIAPPPONE
          Non sono certo di aver usato tutte queste
          parole per un buono scopo ... scommetto che
          dopo aver detto che non capisci niente te ne
          sei andato!Se ti chiedo di spiegarti meglio e' perche' mi interessa, e non capisco da che cosa trai queste tue conclusioni.Tu ti comporteresti forse in quel modo? Io no.Anche me ne fossi andato, sarei comunque tornato in un altro momento per leggere se c'erano novita' e avrei visto la tua risposta.Ora sei stato molto piu' chiaro (ammetterai che la tua prima frase era contorta e poco chiara) e ho capito perfettamente di che parlavi.
          • Anonimo scrive:
            chiedo scusa
            Chiedo scusa al sig. Polci.molte persone passano per PI, danno una letta,criticano il modo di scrivere (senza impegnarsi nemmeno a capire un' H) e poi se ne vanno, riaprono sul giorno dopo.E quindi... che dire.Mi inchino in una profonda scusa.... ma ... non credo che fosse poi così poco chiaro... :-)eh!;-)il signor Polci comunque non me ne passa una eh! anche sull'altro commentino (sull'affluenza alla petizione) ... ZAC! dopo 2 secondi ... pensavo quasi che fosse NEL sito ... (proprio DENTRO) ^__^salve
          • Anonimo scrive:
            Re: chiedo scusa
            - Scritto da: lo Zio già visto sopra
            Chiedo scusa al sig. Polci.Scuse accettate, e io mi scuso per il tono della mia richiesta di spiegazioni che, forse, poteva essere male interpretato. Non era una critica, e' che proprio non avevo capito.
            molte persone passano per PI, danno una
            letta,
            criticano il modo di scrivere (senza
            impegnarsi nemmeno a capire un' H) e poi se
            ne vanno, riaprono sul giorno dopo.

            E quindi... che dire.
            Mi inchino in una profonda scusa.

            ... ma ... non credo che fosse poi così poco
            chiaro... :-)Diciamo che mi mancavano un paio di informazioni per capire. Ad esempio io non avevo seguito il forum e quindi non capivo di che stavi parlando.

            eh!
            ;-)

            il signor Polci comunque non me ne passa una
            eh! anche sull'altro commentino
            (sull'affluenza alla petizione) ... ZAC!
            dopo 2 secondi ... pensavo quasi che fosse
            NEL sito ... (proprio DENTRO) E' che sono al lavoro.Il server che gestisco sta funzionando senza darmi grattacapi e oggi ho poco da fare, quindi seguo il forum...In effetti negli ultimi giorni ho mandato una marea di messaggi. Questa storia mi ha coinvolto molto.
          • Anonimo scrive:
            Re: chiedo scusa
            Anche a me interessa questo argomento e seguo con una certa continuità gli interventi, anche se vi è la difficoltà di muoversi, all'interno di Punto Informatico, su più canali.E pure io non avevo capito un'H di ciò che avevi detto. Non solo ma, scusate sono un po' tonno, non mi resta chiaro se allora Bertinotti si è schierato o no a favore e se ha sottoscritto la petizione (lui o chi per lui, poco importa? mah, chissà?).Ciao
        • Anonimo scrive:
          da Paolo De Andreis
          Vorrei fugare ogni possibile dubbio. Intanto c'è da dire che la chat non è iniziata all'ora prevista ma sensibilmente più tardi. Bertinotti ha risposto non soltanto alla mia prima domanda, riguardante per l'appunto la sua adesione o meno alla nostra petizione, ma ha risposto anche ad una mia seconda domanda dove chiedevo lumi sulle loro eventuali iniziative riguardo alla legge sull'editoria.Ma poi tu puoi soltanto immaginare cosa succederebbe se una notizia di questo rilievo contenesse dichiarazioni distorte o addirittura false da parte di un capo partito? Siamo già sotto tiro se sbagliamo una virgola, figuriamoci se poi mettessimo in bocca ai politici dichiarazioni inventate... :-) Un salutone. Con simpatia,Paolo De Andreis- Scritto da: ZIO SARKIAPPPONE


          - Scritto da: Andrea Polci


          Ti puoi spiegare meglio? Non ho capito una

          parola di quello che hai detto.

          Di che stai parlando?


          non sono proprio certo che leggerai quanto
          scrivo, ma mi impegnerò proprio PER TE.
          sul serio.



          Il forum (e non la CHAT) presso il sito di
          Rifondazione Comunista aveva luogo tra le
          ore 12 e rotti e le ore 13.30.
          Spero che questo concetto ti sia chiaro.

          Premendo il pulsante "aggiorna" nel proprio
          browser, si ottiene nuovamente il
          caricamento della pagina. Nel caso di un
          forum si può leggere l'evoluzione degli
          eventi; ovvero: se Paolo de Andreis fa una
          domanda e Bertinotti riponde, per esempio.

          Per leggere il forum "come se fosse una
          chat" ho premuto a brevi intervalli regolari
          tale tasto.
          Spero che tutto questo fin qui ti sia
          abbastanza chiaro.

          Quando stava per scadere il termine previsto
          per la chiusura del forum - spero che tutto
          questo fin qui ti sia abbastanza chiaro - è
          apparsa la fatidica domanda (che è stata
          proprio ben piazzata, a mio avviso) di Paolo
          De Andreis, il quale chiedeva a Bertinotti
          se avrebbe firmato la petizione.
          Spero che tutto questo fin qui ti sia
          abbastanza chiaro.

          Desideroso di leggere che cosa mai sarebbe
          potuto accadere (cosa avrebbe risposto
          Bertinotti? si sarebbe veramente sbilanciato
          così in prima persona?) ho proseguito nella
          mia azione di "pressing" (ovvero... premevo
          il tasto).
          Spero che tutto questo fin qui ti sia
          abbastanza chiaro.

          Sono riuscito a premere il tasto ben 3 volte.
          Dopodiché il forum ha chiuso.
          Non ho visto ALCUNA RISPOSTA di Bertinotti.

          Spero che tutto questo fin qui ti sia
          abbastanza chiaro.



          Non sono certo di aver usato tutte queste
          parole per un buono scopo ... scommetto che
          dopo aver detto che non capisci niente te ne
          sei andato!





          - Scritto da: ZIO KIAPPONE


          allo scadere delle 13.30 io ero li e

          premevo


          aggiorna in maniera normale . ho visto


          apparire "FIRMERA' LA PETIZIONE ecc
          ecc -


          firmato - PAOLO DE ANDREIS" .
          dopodiché

          in


          3 aggiorna non è successo NIENTE. non
          ha


          risposto nessuno.


          Quindi il forum HA CHIUSO.


          Ovvero Bertinotti non ha fatto niente?


  • Anonimo scrive:
    Editoria, Infocity intervista Corasaniti
    In merito alla questione delle Legge sull'EditoriaInfocity.it, per fare chiarezza sull'argomento, ha intervistatoGiuseppe Corasaniti, docentedi diritto dei media alla Luiss di Roma e tra i maggiori esperti in Italia di legislazione legata ad Internet ed editoria.L'intervista è a questo indirizzo:http://www.infocity.go.it/vedi_notizia.php?id=86saluti a tutti i lettori di Punto Informatico
    • Anonimo scrive:
      Re: Corasaniti demagogico
      Escludo che sia per chiarezza... chi è che non vuole vendere almeno un banner sul proprio sito???Certo qualcuno c'è ma le risorse per gestire un sito costano....Corasanti è demagogico (come chiti & C.).- Scritto da: Enrico Pulcini
      In merito alla questione
      delle Legge sull'Editoria
      Infocity.it, per fare
      chiarezza sull'argomento,
      ha intervistato
      Giuseppe Corasaniti, docente
      di diritto dei media alla Luiss
      di Roma e tra i maggiori esperti
      in Italia di legislazione legata
      ad Internet ed editoria.
      L'intervista
      è a questo indirizzo:

      http://www.infocity.go.it/vedi_notizia.php?id

      saluti a tutti i lettori di Punto Informatico
    • Anonimo scrive:
      Re: Editoria, Infocity intervista Corasaniti
      - Scritto da: Enrico Pulcini
      In merito alla questione
      delle Legge sull'Editoria
      Infocity.it, per fare
      chiarezza sull'argomento,
      ha intervistato
      Giuseppe Corasaniti, docente
      di diritto dei media alla Luiss
      di Roma e tra i maggiori esperti
      in Italia di legislazione legata
      ad Internet ed editoria.
      L'intervista
      è a questo indirizzo:

      http://www.infocity.go.it/vedi_notizia.php?id

      saluti a tutti i lettori di Punto Informatico"Il passaggio chiave del testo della legge su cui concentrarsi è la definizione che il provvedimento fa di ?prodotto editoriale? che è, secondo la normativa, frutto di un?attività organizzata professionalmente."Questo dove sta scritto ?http://www.camera.it/parlam/leggi/01062l.htmIo penso che probabilemte il legislatore intendesse esattamente quello che ha detto Corasaniti, peccato che non lo abbia scritto nel testo della legge.Rimane comunque il discorso di dover indicare i propri dati personali, compreso l'indirizzo, sul proprio sito web. Il tutto in barba alla legge sulla privacy.
    • Anonimo scrive:
      Re: Editoria, Infocity intervista Corasaniti
      Abbiamo fatto un passo avanti.Almeno si ammette che la legge parla di registrazione (chiti negava anche questo).Adesso si dice che la registrazione c'e', ma non per i siti amatoriali.Bene, ma dove sta scritto?Sulla legge non mi sembra.E non mi venite a dire del regolamento attuativo, perche' un regolamento non puo' restringere a questo modo il significato della legge.
    • Anonimo scrive:
      Re: Editoria, Infocity intervista Corasaniti
      - Scritto da: Enrico Pulcini
      In merito alla questione
      delle Legge sull'Editoria
      Infocity.it, per fare
      chiarezza sull'argomento,
      ha intervistato
      Giuseppe Corasaniti, docente
      di diritto dei media alla Luiss
      di Roma e tra i maggiori esperti
      in Italia di legislazione legata
      ad Internet ed editoria.Registro con piacere che le persone che interpretano la legge in maniera completamente diversa da PI stanno aumentando.IMHO tutta questa storia della censura assomiglia sempre più ad un gran polverone.Volete leggere una notizia veramente preoccupante riguardo al pluralismo e alla libertà di espressione?http://www.kwfinanza.kataweb.it/delay/news/redazione/20010412/38526-Redazione.shtml
      • Anonimo scrive:
        Re: Editoria, Infocity intervista Corasaniti
        Intervengo sui vari post.La definizione di prodotto editoriale, legato alla professionalità, seppure non esplicitata nella legge, è un'interpretazione corrente di tutti gli esperti giuridici, anche richiamati qui nel forum.La non obbligatorietà della registrazione per i siti amatoriali è un'altra interpretazione prevalente. In parte la si può far discendere da quanto detto sopra, in parte scaturisce dalla conformazione stessa dei siti professionali e non. Ovvero dall'Informazione Professionale (strutturata, organizzata, finalizzata al profitto, che si avvale di professionisti, eccetera) e dall'Informazione amatoriale (occasionale o con aggiornamenti a periodicità predefinita, fatta da associazioni - magari no profit - da gruppi spontanei, da singoli non professionisti, ....).E questo sta scritto nella legge complessivamente valutata, dai riferimenti e dal consolidato della carta stampata. Semmai la discrasia più evidente sta proprio nel fatto che si è voluto, con troppo semplicismo, adeguare le norme vigenti per la carta stampata (che qualcuno apprezza per la loro modernità e difesa del diritto di espressione, diversamente da una facile e generica condanna tu cur) a quelle "informatiche" o elettroniche. La legge non parla mai di internet e forse non è un caso.Quanto al Regolamento attuativo che non può "restringere" il disposto di legge, verissimo (ancorchè qualche volta sia avvenuto e possa avvenire), però esso può e deve integrare e compiutamente esplicare gli effetti della legge, specie se un po' imprecisa, o non del tutto chiara, o di difficile interpretazione (questo è fatto normale, ordinario).Corasanti è stato demagogico? Forse il termine è usato impropriamente, anche a carico di Chiti, di cui probabilmente prevalere una lettura diffidente.Infine su Mediaset che vuol controllare TMC. E perchè ci sorprende? Non è forse circa un anno che il padre-padrone di tanta parte dell'economia italiana e soprattutto di larghissima fetta dei mass-media impedisce, con ogni mezzo, la nascita di un terzo polo televisivo, che FINALMENTE ROMPA questo insopportabile DUOPOLIO televisivo?Su questa libertà di espressione dovremmo scendere in campo in maniera determinata e massiccia. Se moltissima parte delle fonti della comunicazione e dell'informazione vanno a finire nelle mani di uno solo e poi questi, oltretutto, vuol fare anche il Capo del Governo, allora sì, amici miei, che son ca..cch..i amari! E questo indipendentemente dall'essere di destra o di sinistra.Saluti.
  • Anonimo scrive:
    Ma perchè Bertinotti ....
    ... al posto di fare 'stampa clandestina' su internet (cosa che possiamo fare tutti) non si mette a divulgare la notizia ai 4 venti tramite i mass-media?Cosa può succedergli tramite questa 'stampa clandestina'?2 anni di galera? (A un politico?)Mezzo milione di multa?(che per noi pesano molto di più).Io vorrei vedere qualche politico pentito (?)che si decida ad affrontare l'argomento in TV!Ciò nonostante spero che questa tendenza al 'retromarsh' di molti politici non sia soloun qualcosa pro-elezioni o mirato a far calmare le acque ....anche se non è che me ne freghi molto, l'importante è eliminare (o cambiare) questa legge.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma perchè Bertinotti ....
      - Scritto da: fax72
      ... al posto di fare 'stampa clandestina' su
      internet (cosa che possiamo fare tutti) non
      si mette a divulgare la notizia ai 4 venti
      tramite i mass-media?Io non posso entrare nella testa di bertinotti, pero' questa e' l'interpretazione che ho dato alla sua proposta.Ci sono due problemi:1) la stampa ignora la questione2) non si sa come verra' interpretata la legge in tribunaleUn modo plateale per risolverli entrambi e' violare apertamente la legge in modo da far partire un processo che verra' portato su fino alla corte costituzionale.Inoltre questo richiamerebbe di certo l'attenzione dei media.
      Cosa può succedergli tramite questa 'stampa
      clandestina'?
      2 anni di galera? (A un politico?)
      Mezzo milione di multa?
      (che per noi pesano molto di più).Esatto. Tu non ti puoi permettere di affrontare un processo. Rifondazione comunista si.
      Io vorrei vedere qualche politico pentito (?)
      che si decida ad affrontare l'argomento in
      TV!Questo anch'io.
      Ciò nonostante spero che questa tendenza al
      'retromarsh' di molti politici non sia solo
      un qualcosa pro-elezioni o mirato a far
      calmare le acque ....
      anche se non è che me ne freghi molto,
      l'importante è eliminare (o cambiare) questa
      legge.Perfettamente daccordo. In questo momento accetterei perfini l'appoggio di chiti, se me lo offrisse (anche se mi chiederei dov'e' la fregatura, molto piu' che con Bertinotti).
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma perchè Bertinotti ....
        - Scritto da: Andrea Polci
        - Scritto da: fax72

        ... al posto di fare 'stampa clandestina'
        su

        internet (cosa che possiamo fare tutti)
        non

        si mette a divulgare la notizia ai 4 venti

        tramite i mass-media?

        Io non posso entrare nella testa di
        bertinotti, pero' questa e'
        l'interpretazione che ho dato alla sua
        proposta.

        Ci sono due problemi:
        1) la stampa ignora la questione
        2) non si sa come verra' interpretata la
        legge in tribunale

        Un modo plateale per risolverli entrambi e'
        violare apertamente la legge in modo da far
        partire un processo che verra' portato su
        fino alla corte costituzionale.
        Inoltre questo richiamerebbe di certo
        l'attenzione dei media.Spero che la tua interpretazione sia quella corretta!L'altra ipotesi possibile è che faccia un qualcosa visibile solo a noi che protestiamoin modo da calmarci un pò e magari di beccarequalche voto ...Comunque la cosa terribile di tutto ciò è che questa petizione verrà proposta la nuovo governo(questa era la prima intenzione di PI, non so se ha cambiato idea) ...Quindi prima ci tocca votare, e poi sperare che chi abbiamo votato (e chi ci ha appoggiato) non dica cose del tipo "mi dispiace....", "non si può..." ....
  • Anonimo scrive:
    Per il Sig.....Io non voto...
    Bravo,non hai neanche il coraggio di andare a votare,buttati nel water e tira l'acqua!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Per il Sig.....Io non voto...
      Mi butterò nel water e tirerò l'acqua, quando tutti gli asini come te, finiranno nelle patrie galere, a spiegarsi le varie "faccende" politiche...Bravo, continua a parlare di politica, così prima o poi finisci anche tu sulla prima pagina di un giornale, indagato per qualche malefatta...- Scritto da: L'amico di Fausto
      Bravo,non hai neanche il coraggio di andare
      a votare,buttati nel water e tira l'acqua!!
  • Anonimo scrive:
    Finalmente!
    Per una volta il PRC ha deciso di preoccuparsi di problemi reali invece di filosofare sulla globalizzazione; il problema è che non conta nulla e che invece Ulivo e Polo sono favoreli alla legge perciò...
    • Anonimo scrive:
      Re: Finalmente!
      Vedi che è proprio la globalizzazione che imone normative come queste. Da una parte il denaro e le merci possono e devono muoversi liberamente, le informazioni e le conoscenze sottoposte a rigidi controlli, vedi brevetti e copyright...ciaolella- Scritto da: Maciste
      Per una volta il PRC ha deciso di
      preoccuparsi di problemi reali invece di
      filosofare sulla globalizzazione; il
      problema è che non conta nulla e che invece
      Ulivo e Polo sono favoreli alla legge
      perciò...
  • Anonimo scrive:
    Nata libera...non liberale...
    ...uff...Internet... una grande vasca d'informazioni di vario genere...Attenti nell'usare le sponde...potrebbe rovesciarsi tutta l'akkua in maniera travolgente.Kome sempre Rifondazione...kome sempre Bertinotti.GRANDE!!!!!!!!!!!!!!Finalmente kualkuno ke fa il proprio dovere.Howling Mad
    • Anonimo scrive:
      Re: Nata libera...non liberale...
      - Scritto da: Howling Mad
      ...uff...

      Internet... una grande vasca d'informazioni
      di vario genere...

      Attenti nell'usare le sponde...potrebbe
      rovesciarsi tutta l'akkua in maniera
      travolgente.

      Kome sempre Rifondazione...kome sempre
      Bertinotti.

      GRANDE!!!!!!!!!!!!!!


      Finalmente kualkuno ke fa il proprio dovere.A perte che fin ora non a fatto nulla a soltanto detto che faranno un atto di stampa clandestina.Poi il lui suo dovere come del On. Martino anche e lui contrario a questa legge (pero ce lo dicono solo su internet)lo potevono fare in parlamento in parlamento nel momento giusto.La maggioranza dei nostri politici e FURBA sa e ci conoscie moilto Bene.

      Howling Madcaiuz
  • Anonimo scrive:
    trasgredire la legge...
    "Bertinotti ha confermato che a breve verrà lanciata una pubblicazione "clandestina" su Internet da parte di Rifondazione, pensata per andare palesemente contro quanto richiesto dalla legge."Ecco il modo brigatista di affrontare i problemi. Una carica dello stato che promuove azioni contro la legge, e un pericolo per la stabilità comune. E se tutti noi protestiamo le leggi trasgredendole..... dove si arriva? Voi cosa ne pensate lo prendiamo ad esempio?.... questione di stile.
    • Anonimo scrive:
      Re: trasgredire la legge...
      - Scritto da: Marco D.R.
      Ecco il modo brigatista di affrontare i
      problemi.Lo sai che hai appena dato del brigatista a Gandhi?Cos'era la sua marcia del sale se non un'azione contro la legge, pericolosa per la stabilita' comune?E non definirei Gandhi esattamente un comunista.
      Una carica dello stato che
      promuove azioni contro la legge, e un
      pericolo per la stabilità comune. E se tutti
      noi protestiamo le leggi trasgredendole.....
      dove si arriva? Voi cosa ne pensate lo
      prendiamo ad esempio?Se siamo disposti a subirne le conseguenze si.Rifondazione con la sua azione (che e' alla luce del giorno e per questo non ha proprio niente a che vedere col brigatismo) si esporra' (ed e' la sua intenzione, almeno per come la vedo io) ad interventi giudiziari. Questo potra' portare finalmente alla luce il problema.
    • Anonimo scrive:
      Re: trasgredire la legge...
      premetto che non sono comunista - penso che bertinotti abbia ragione, l'unica via è quella della manifesta violazione della legge - mi pare che è quello che stiamo facendo tutti.Io ho un sito ben avviato da 1 anno e non sono iscritto all'albo dei giornalisti. Che devo fare? devo chiudere? certo che no, vado avanti così e vediamo, se mi fanno una multa faccio ricorso all'Unione Europea, poi vediamo come va a finire.Ripeto: l'UNICA soluzione è la manifesta violazione della legge. Se qualcuno ha una proposta migliore la faccia, io sono aperto a tutte le soluzioni!
    • Anonimo scrive:
      Re: trasgredire la legge...

      Ecco il modo brigatista di affrontare i
      problemi. scusa invece di usare slogan imbecilli e al limite della denuncia non ti potevi limitare a scrivere la frase sottostante?
      Una carica dello stato che
      promuove azioni contro la legge, e un
      pericolo per la stabilità comune. E se tutti
      noi protestiamo le leggi trasgredendole.....
      dove si arriva? Voi cosa ne pensate lo
      prendiamo ad esempio?innanzi tutto queste e' una legge antidemocratica, che legalizza di fatto la censura e che mette il bavaglio a una larga parte dell'informazione..da sempre il tentativo di imbrigliare l'informazione e' peculiarita' dei regimi autoritari... contro questi tentativi ci si e' opposti in varie maniere: dalla disobbedienza civile alle manifestazioni di piazza , dalla violazione della legge ad azioni piu' o meno legali...quello che ti sfugge e' che questa e' una violazione volontaria , un'azione non-violenta per la quale SI VUOLE ESSERE CONDANNATI in modo da mostrare quanto paradossale e stupida sia la legge...non si commette un atto illecito per profitto, per vantaggio e contro delle persone... si commette un "crimine" per evitarne uno peggiore, veramente dannoso contro la comunita' e quella stabilita' comune da te tanto agognata...infine qui non si tratta di prendere ad esempio, ne' di festeggiare bertinotti per chissa' quale merito... nella mia ottica questa era un'azione dovuta da parte di rifondazione comunista...non per questo pero' non daro' nel futuro atto a rifondazione di aver preso una posizione.. una posizione che puo' aiutare tutto il movimento della petizione e dell'opposizione a questa legge...
      .... questione di stile.forse e' piu' questione di liberta'....
    • Anonimo scrive:
      magari

      Ecco il modo brigatista di affrontare i
      problemi. Una carica dello stato che
      promuove azioni contro la legge, e un
      pericolo per la stabilità comune. E se tutti
      noi protestiamo le leggi trasgredendole.....
      dove si arriva? Voi cosa ne pensate lo
      prendiamo ad esempio?

      .... questione di stile.Magari lo facesse.....ma ne dubito.La violazione dichiarata di una legge (e la conseguente autodenuncia, necessariamente) che si considera stupida, inutile e dannosa ha una lunga storia, non molto conosciuta in italia.Il personaggio politico italiano che piu' ha utilizzato questo modo di fare politica e' Pannella.E' per questo motivo, per esempio, che ha distribuito droghe leggere in pubblico, avvisando le forze di pubblica sicurezza della sua violazione e pretendendo il loro intervento.Ne sono seguiti arresto, processi (5) e condanne, ma con la possibilita' di discutere in un aula di tribunale delle proprie ragioni, rischiando del proprio, ma soprattutto di poter fare giurisprudenza e tirare fuori di galera qualche poveraccio incarcerato solo per avere "passato" una canna, reato considerato di spaccio.E' un modo di fare politica poco tradizionale e che fa a tutti gli effetti paura.Perche' e' efficace.Paolo.
  • Anonimo scrive:
    sorpresi????
    Non capisco come mai la gente è sopresa da questa posizione di Rifondazione!Si parla addirittura di propaganda elettorale!Signori la vogliamo capire che la libertà di opinione è da sempre considerata pericolosa dai poteri forti!?!?Ora, più che mai, i poteri che comandano sono i poteri economici (banche, multinazionali ecc.)e questi hanno acquisito i poteri mediali (tv, giornali e ora internet).In Italia signori si è candidato (e sembra che abba parecchi consensi) un personaggio che non ha mai rispettato le regole! E questa gente si sente in potere di approvare e cancellare leggi come meglio crede!Questo è il vero pericolo di censura che avanza!Benvenga Rifondazione! Ma se domani si chiamerà partito degli allocchi o che, sempre benvenga!E smettiamola di fare la solita demagogia!Piuttosto vigiliamo, scriviamo e continuiamo ad urlare su internet.Questa sembra essere proprio l'ultima frontiera di libertà d'informazione a disposizione di tutti e dove tutti possono interagire.
  • Anonimo scrive:
    Politica....No GRAZIE....
    Cari lettori,leggendo l'articolo di oggi, sull'adesione di un rappresentante del Partito dell'Onorevole Bertinotti, ho nuovamente sentito "quel profumo" di politica, che poco si addice a queste questioni.Personalmente, ho aderito alla PETIZIONE,ma non ho sbandierato ai 4 venti per partito "preso", a quale schieramento appartengo, così come non hanno fatto gran parte degli utenti e siti che hanno aderito!A noi interessa che la legge venga abrogata,non ci interessano i "COLORI" di appartenenza, di chi firma la petizione.Vorrei sapere perchè Bertinotti, anzichè unirsi a NOI, come uno qualunque, si è premurato di informarci che il suo ADDETTO STAMPA ha aderito a questa iniziativa!!!Io sono l'addetto stampa, del partito più FORTE di tutti i tempi!!!IL PARTITO DEI NON VOTANTI!!!Ma non per questo, ho firmato la petizione contrassegnandola con la bandiera del nostro (nostro di quel XX% che non vota), partito!!!PREGHIAMO CORTESEMENTE TUTTI I POLITICI CHE HANNO UN POTERE DECISIONALE O COMUNQUE CHE POSSONO LOTTARE PER L'ABROGAZIONE DI QUESTA LEGGE, DALL'ASTENERSI DI DICHIARARE IL PROPRIO SENTIMENTO POLITICO, MA DI PENSARE ESCLUSIVAMENTE AD ASSICURARE LA LIBERTA' DI STAMPA A TUTTI NOI!!!Grazie e Benvenuto all'addetto stampa del partito di Bertinotti, che come TUTTI NOI, ha aderito a questa iniziativa...
    • Anonimo scrive:
      Re: Politica....No GRAZIE....
      - Scritto da: P.N.V. Partito non votanti
      Cari lettori,
      leggendo l'articolo di oggi, sull'adesione
      di un rappresentante del Partito
      dell'Onorevole Bertinotti, ho nuovamente
      sentito "quel profumo" di politica, che poco
      si addice a queste questioni.Se non si addice la politica a queste questioni non so che cosa vi si addica.
      ...
      Vorrei sapere perchè Bertinotti, anzichè
      unirsi a NOI, come uno qualunque, si è
      premurato di informarci che il suo ADDETTO
      STAMPA ha aderito a questa iniziativa!!!Io penso che siano importanti entrambi i tipi di adesione.L'adesione di un movimento organizzato (sia esso un partito, un sindacato, una associazione) e' molto importante.Naturalmente aderire e' diverso dal tentativo di appiccicare un etichetta ad una iniziativa che non ha colore.Bertinotti deve aver chiaro che accetteremo con eguale interesse le adesioni di Forza Italia, della Lega o dell MSI, qualora venissero.
      Io sono l'addetto stampa, del partito più
      FORTE di tutti i tempi!!!
      IL PARTITO DEI NON VOTANTI!!!Ovvero il partito di chi rinuncia a far sentire le proprie opinioni. Che succede, hai cambiato idea?
      Ma non per questo, ho firmato la petizione
      contrassegnandola con la bandiera del nostro
      (nostro di quel XX% che non vota),
      partito!!!Bertinotti non ha contrassegnato la petizione. Non per come la vedo io.
      PREGHIAMO CORTESEMENTE TUTTI I POLITICI CHE
      HANNO UN POTERE DECISIONALE O COMUNQUE CHE
      POSSONO LOTTARE PER L'ABROGAZIONE DI QUESTA
      LEGGE, DALL'ASTENERSI DI DICHIARARE IL
      PROPRIO SENTIMENTO POLITICO, MA DI PENSARE
      ESCLUSIVAMENTE AD ASSICURARE LA LIBERTA' DI
      STAMPA A TUTTI NOI!!!

      Grazie e Benvenuto all'addetto stampa del
      partito di Bertinotti, che come TUTTI NOI,
      ha aderito a questa iniziativa...Non condivido.Invito tutti gli iscritti a Rifondazione Comunista ad aderire personalmente all'iniziativa, ma ringrazio l'addetto stampa per aver aderito a nome del suo partito, sperando che l'esempio venga seguito anche da altri e che all'adesione corrispondano poi i fatti.Perche' cos'e' l'adesione se non un'impegno a comportarsi di conseguenza?
      • Anonimo scrive:
        Re: Politica....No GRAZIE....
        Gentile commentatore,sappiamo tutti, che l'Editoria in genere, come tutta la comunikazione di massa, è una questione politica!Proprio perchè ne abbiamo piene le scatole, della politica, sono intervenuto commentando l'articolo, in cui si citava appunto il nome dell'Onorevole Bertinotti.Io non kambio idea, perchè non sono ne di sinistra, ne di destra, ne di centro, semplicemente non sono un politico, e per questo ribadisco che l'Editoria, dovrebbe essere una questione, "culturale", che un paese dovrebbe affrontare, al di fuori degli ambiti policiti.Ora,che l'Onorevole o che i partiti, intendando prendere POSIZIONE, a noi POCO IMPORTA!!!Ke aderisca pinco pallino, Bertinotti o il l'onorevole Berlusconi (esclusivamente per una questione di par-kondicio), la cosa non cambia, la frittata l'hanno fatta, e sono tutti e vorrei sottolineare TUTTI responsabili di una legge, a mio giudizio poco rispettosa, poco intelligente e limitativa.Ma lei, caro signore,si è chiesto perchè l'onorevole Bertinotti, così come tutti quelli che seguiranno il suo esempio,NON HANNO LANCIATO LA PETIZIONE ed hanno dovuto aspettare questa sorta di PROTESTA???Perchè???Facile entrare nel gioco in un momento così delicato, per il nostro paese...Ribadisco!!!FUORI LA POLITICA dall'Editoria!!!Questa PETIZIONE, secondo il mio modesto parere,non deve AVERE COLORI!!!Non vogliamo il supporto di NESSUN PARTITO, POLITICO, perchè alla fine ci troveremo noi a dover SUPPORTARE LORO!!!MEDITATE gente, meditate,se questa petizione, va a finire nelle mani, di un partito politico, è la FINE...- Scritto da: Andrea Polci
        - Scritto da: P.N.V. Partito non votanti

        Cari lettori,

        leggendo l'articolo di oggi, sull'adesione

        di un rappresentante del Partito

        dell'Onorevole Bertinotti, ho nuovamente

        sentito "quel profumo" di politica, che
        poco

        si addice a queste questioni.

        Se non si addice la politica a queste
        questioni non so che cosa vi si addica.


        ...


        Vorrei sapere perchè Bertinotti, anzichè

        unirsi a NOI, come uno qualunque, si è

        premurato di informarci che il suo ADDETTO

        STAMPA ha aderito a questa iniziativa!!!

        Io penso che siano importanti entrambi i
        tipi di adesione.
        L'adesione di un movimento organizzato (sia
        esso un partito, un sindacato, una
        associazione) e' molto importante.
        Naturalmente aderire e' diverso dal
        tentativo di appiccicare un etichetta ad una
        iniziativa che non ha colore.
        Bertinotti deve aver chiaro che accetteremo
        con eguale interesse le adesioni di Forza
        Italia, della Lega o dell MSI, qualora
        venissero.


        Io sono l'addetto stampa, del partito più

        FORTE di tutti i tempi!!!

        IL PARTITO DEI NON VOTANTI!!!

        Ovvero il partito di chi rinuncia a far
        sentire le proprie opinioni. Che succede,
        hai cambiato idea?


        Ma non per questo, ho firmato la petizione

        contrassegnandola con la bandiera del
        nostro

        (nostro di quel XX% che non vota),

        partito!!!

        Bertinotti non ha contrassegnato la
        petizione. Non per come la vedo io.


        PREGHIAMO CORTESEMENTE TUTTI I POLITICI
        CHE

        HANNO UN POTERE DECISIONALE O COMUNQUE CHE

        POSSONO LOTTARE PER L'ABROGAZIONE DI
        QUESTA

        LEGGE, DALL'ASTENERSI DI DICHIARARE IL

        PROPRIO SENTIMENTO POLITICO, MA DI PENSARE

        ESCLUSIVAMENTE AD ASSICURARE LA LIBERTA'
        DI

        STAMPA A TUTTI NOI!!!



        Grazie e Benvenuto all'addetto stampa del

        partito di Bertinotti, che come TUTTI NOI,

        ha aderito a questa iniziativa...

        Non condivido.
        Invito tutti gli iscritti a Rifondazione
        Comunista ad aderire personalmente
        all'iniziativa, ma ringrazio l'addetto
        stampa per aver aderito a nome del suo
        partito, sperando che l'esempio venga
        seguito anche da altri e che all'adesione
        corrispondano poi i fatti.
        Perche' cos'e' l'adesione se non un'impegno
        a comportarsi di conseguenza?
  • Anonimo scrive:
    perche' sempre la sinistra.... perche'....
    uno che viene dall'est che firma per un qualcosa che ideologicamente non gli appartiene.......Bertinotti firma anche assegni in bianco....chiamatelo allo 051-3546628
    • Anonimo scrive:
      Re: perche' sempre la sinistra.... perche'....
      - Scritto da: bj
      uno che viene dall'est che firma per un
      qualcosa che ideologicamente non gli
      appartiene.......Perche' ritieni che questa battaglia non gli appartenga?Mi sembra che la storia della sinistra italiana sia ben diversa.A chi dovrebbe appartenere secondo te questa battaglia?
    • Anonimo scrive:
      Re: perche' sempre la sinistra.... perche'....
      chissenefrega se viene dall'est o dall'ovest? l'importante è che sia contro questa legge!ciaorosso&nero
    • Anonimo scrive:
      Re: perche' sempre la sinistra.... perche'....
      Perchè la sinistra,non ha altri argomenti,è sempre a caccia di occasioni per tirare acqua al proprio mulino e quale migliore occasione per far propaganda politica a skrokko???- Scritto da: bj
      uno che viene dall'est che firma per un
      qualcosa che ideologicamente non gli
      appartiene.......
      Bertinotti firma anche assegni in bianco....
      chiamatelo allo 051-3546628
      • Anonimo scrive:
        Re: perche' sempre la sinistra.... perche'....
        - Scritto da: Skrokkoni
        Perchè la sinistra,
        non ha altri argomenti,
        è sempre a caccia di occasioni per tirare
        acqua al proprio mulino e quale migliore
        occasione per far propaganda politica a
        skrokko???vorrei che me la spiegassi... non c'e' una forza politica, dico una, che sia schierata contro questa legge... se era cosi' conveniente farlo perche' non sono tutti qui a condannarla...?qui chi fa lo skrokkone (e piantala di usare le k, che quelle sono riservate a kossiga) sei tu, che fai facile demagogia....solo perche' bertinotti o i comunisti ti stanno sulle palle non puoi condannare un atto che COMUNQUE TOGLIE DALL'ISOLAMENTO POLITICO IL MOVIMENTO ANTI LEGGE-BAVAGLIO...riesci a vedere la pagliuzza di un'ipotetica presa di posizione opportunistica e igonri la trave che la tua parte politica ha nel... ehm..:)...sai chi e' il relatore dell'infame legge sul copyright? un simpatico esponente di forza italia....ciao
  • Anonimo scrive:
    Domandona...
    Ho massacrato TGCom.it e TG5.it di e-mail.con tanto di link delle varie notizie diffuse da PI e anche i vari articoli e pubblicazioni di Interlex... ma non si sono degnati di rispondermi, ho quasi oltrepassato il confine dello spamming.. ma non ho visto nulla ne in tv ne su uno dei due siti.. Ma Xche' ? :-(pensavo che fossero una redazione libera e onesta... ma forse :(( mi sbagliavo :((
    • Anonimo scrive:
      Re: Domandona...
      - Scritto da: Disilluso
      Ma Xche' ? :-(
      pensavo che fossero una redazione libera e
      onesta... ma forse :(( mi sbagliavo :((Gia', ognuno forse riteneva che questa o quella redazione fosse libera e onesta.Ora forse ci rendiamo conto che quello che cambiava tra una redazione e l'altra era solo il modo, il linguaggio, i toni con cui lo schieramento e la faziosita' si esprimevano.Il TG5 non raggiunge certo i livelli di Studio Aperto, ma forse per questo e' piu' pericoloso.Il TG3 e' sicuramente piu' schierato del TG2, ma forse per questo e' meno pericoloso.Tutti sappiamo come la pensano quelli del TG3 e quelli di Studio Aperto, e quindi usando il nostro cervello possiamo distinguere tra informazione e opinione. Siamo tutti in grado di fare la stessa cosa con le redazioni che sembrano meno allineate? Dove la differenza fra informazione e opinione e' piu' sfumata, piu' nascosta?Questo non e' un invito a seguire l'esempio delle redazioni piu' schierate. Sto solo facendo un'analisi della situazione attuale, dove non esiste (almeno non la conosco) una redazione che si possa ritenere al di sopra delle parti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Domandona...
      - Scritto da: Disilluso
      Ho massacrato TGCom.it e TG5.it di e-mail.
      con tanto di link delle varie notizie
      diffuse da PI e anche i vari articoli e
      pubblicazioni di Interlex... ma non si sono
      degnati di rispondermi, ho quasi
      oltrepassato il confine dello spamming.. ma
      non ho visto nulla ne in tv ne su uno dei
      due siti..


      Ma Xche' ? :-(
      pensavo che fossero una redazione libera e
      onesta... ma forse :(( mi sbagliavo :((La risposta sta anche nel tuo post come vedi ne l tuo post hai inserito due link(TGCom.it e TG5.it) preticamente servono allo stessa cosa, ma sono 2 e quindi doppio contributo statale.La legge sul editoria prevede anche un finaziamento a i siti autorizzati e TGCom.it e TG5.it lo sono o lo saranno.In sintesi i giornali non alzeranno il polverone col rischio di innimicarsi la classe politica, che gli a fatto questo bel regalino.
  • Anonimo scrive:
    Sondaggio dichiarazioni Chiti
    Potete votare su http://www.giornalino.com : "Legge editoria: siete tranquillizzati dalle dichiarazioni di Chiti?"
  • Anonimo scrive:
    'sti comunisti!
    • Anonimo scrive:
      Re: 'sti comunisti!
      - Scritto da: DC
      A questo punto comincio a dubitare che
      questa legge sia stata approvata
      all'unanimità.Nella commissione in cui la legge e' stata approvata in via definitiva non c'era nessun rappresentante di rifondazione.Cio' non esclude che anche rifondazione abbia la sua parte di responsabilita'.
  • Anonimo scrive:
    ma non avevano votato il decreto all'unanimità??'
    Mi sembra che il decreto sull'editoria fosse stato votato all'unanimità... almeno la notizia è stata data in questi termini!!!Mi domando dov'era Bertinotti al momento del voto (o chi per lui)????????Non è semplice propaganda????Spero vivamente di no e che altri politici possano tornare sulle decisioni prese su questa "stupida" legge!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: ma non avevano votato il decreto all'unanimità??'
      - Scritto da: Ramses
      Mi sembra che il decreto sull'editoria fosse
      stato votato all'unanimità... almeno la
      notizia è stata data in questi termini!!!

      Mi domando dov'era Bertinotti al momento del
      voto (o chi per lui)????????E' stata votata all'unanimita' (o quasi, non sono riuscito a trovare fonti "ufficiali") in una commissione in cui Rifondazione non ha alcun rappresentante.La legge non e' mai passata in aula al senato.Cio' con toglie che anche Rifondazione abbia la sua parte di responsabilita' (prima di arrivare al senato, alla camera dovrebbe comunque essere passata in aula) e Bertinotti le ha anche ammesse in un'intervista a Radio Radicale (vedi il mio post http://punto-informatico.it/pol.asp?mid=23482&fid=35795), quando dice che erano fortemente favorevoli alla parte che estende le sovvenzioni alla stampa on-line (punto di vista che e' discutibile ma che almeno non e' anticostituzionale).
      Non è semplice propaganda????

      Spero vivamente di no e che altri politici
      possano tornare sulle decisioni prese su
      questa "stupida" legge!!!!!Come ho ripetuto fino allo sfinimento, non voglio sapere di chi e' la colpa (in questa fase). Voglio che questa legge venga cambiata.Se chiti oggi dichiarasse "bisogna abolire questa legge assurda" farei i salti di gioia, anche se si tratterebbe del terzo voltafaccia in due settimane. Certo non lo voterei mai, ma farei comunque i salti di gioia.
  • Anonimo scrive:
    E' vero ma...
    Si', e di sicuro anche una mossa elettorale quella di Bertinotti ma non importa (e' il suo lavoro)... e' comunque l'unico che s'e' fatto sentire no? Dove sono gli altri?
  • Anonimo scrive:
    Uno Schiavoni sempre più grande...
    Non me ne vogliano gli amici non comunisti, ma il disegnino con la manina a "pugno alzato" è semplicemente stupendo! Stracomplimenti!!! :-))
    • Anonimo scrive:
      Re: Uno Schiavoni sempre più grande...
      - Scritto da: Fulvio
      Non me ne vogliano gli amici non comunisti,
      ma il disegnino con la manina a "pugno
      alzato" è semplicemente stupendo!
      Stracomplimenti!!! :-)):-)) è un grande!Perché, la manina con il dito medio anziché l'indice, quando si parla di censura on line?Giampaolo Bellavite
      • Anonimo scrive:
        Re: Uno Schiavoni sempre più grande...
        - Scritto da: Giampaolo Bellavite
        - Scritto da: Fulvio

        Non me ne vogliano gli amici non
        comunisti,

        ma il disegnino con la manina a "pugno

        alzato" è semplicemente stupendo!

        Stracomplimenti!!! :-))

        :-)) è un grande!
        Perché, la manina con il dito medio anziché
        l'indice, quando si parla di censura on
        line?Da oscar della illustrazione on line!!! :-))
  • Anonimo scrive:
    Mi sembra che...
    mi sembra che rifondazione fosse uno dei pochi partiti contrari alla legge... ma purtroppo in parlamento non conta molto.Comunque bisognerebbe scovare i risultati del voto alle camere... se veramente il partito di bertinotti ha votato contro, avrebbe guadagnato la mia stima (e io non ho mai avuto simpatie per l'estrema sinistra, ma a questo punto....)
    • Anonimo scrive:
      Re: Mi sembra che...
      - Scritto da: Misfits
      mi sembra che rifondazione fosse uno dei
      pochi partiti contrari alla legge... ma
      purtroppo in parlamento non conta molto.

      Comunque bisognerebbe scovare i risultati
      del voto alle camere... se veramente il
      partito di bertinotti ha votato contro,
      avrebbe guadagnato la mia stima (e io non ho
      mai avuto simpatie per l'estrema sinistra,
      ma a questo punto....)http://punto-informatico.it/pol.asp?mid=23541&fid=35795In questo mio post trovate alcuni link al sito del senato, con tanto di composizione della commissione che ha approvato in via definitiva (non e' mai passata in aula) la legge.Non ho trovato chi ha votato contro, pero' qualcun altro ha detto che e' passata praticamente all'unanimita'.Non sono riuscito a fare la stessa cosa con l'iter della legge alla camera, mi sono perso nei meandri del linguaggio tecnico.Prima pensavo che almeno alla camera fosse passata in aula ma alcune cose che ho trovato mi hanno instillato il dubbio. Qualcuno sa cosa e' accaduto realmente?
  • Anonimo scrive:
    Campagna elettorale
    ...solo ed ESCLUSIVAMENTE una mossa x trovare consensi ad une mese dal voto !!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Campagna elettorale
      Forse, ma è sempre meglio trovare consensi che sopprimere i dissensi...- Scritto da: GH
      ...solo ed ESCLUSIVAMENTE una mossa x
      trovare consensi ad une mese dal voto !!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Campagna elettorale
      E' davvero ridotta male, questa sinistra, se deve usare PI, per farsi propaganda politica!!!- Scritto da: GH
      ...solo ed ESCLUSIVAMENTE una mossa x
      trovare consensi ad une mese dal voto !!!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Campagna elettorale
        - Scritto da: @pinha
        E' davvero ridotta male, questa sinistra, se
        deve usare PI, per farsi propaganda
        politica!!!ragazzi a me fate paura...ma dove vivete?se si sta facendo una battaglia politica, si e' isolati, e i diretti interessati manco ti rispondono (vedi articolo su giulietti) , non puoi ignorare il fatto che una forza politica faccia la tua stessa battaglia e annunci addirittura una strategia di contrasto della legge piu' dura della tua... e' importante.. PI non poteva non dare risalto alla notizia...inoltre vorrei ricordare a qualcuno che rifondazione oscilla nelle varie tornate elettorali tra il milione e mezzo e i tre milioni di voti... non solo ma gli iscritti arrivano quasi a centomila... questo vuol dire che nella vostra stessa battaglia confluisce consenso, partecipazione e anche aiuto....certo... comunisti... magari molto diversi da alcuni personaggi che popolano questo forum... ma contro questa legge...ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Campagna elettorale
      - Scritto da: GH
      ...solo ed ESCLUSIVAMENTE una mossa x
      trovare consensi ad une mese dal voto !!!!!!Sei fortunato che ancora puoi rispondere..... Fra un po' non lo potrai fare più... Auguri...
  • Anonimo scrive:
    TROPPO POCO
    Sembra un contentino...Dovrebbe far firmare la petizione a più personepossibile del suo partito, e quando và da qualcheparte dire alla gente cosa stà succedendo, datoche praticamente nessuno al di fuori di internetsà cosa stia succedendo.Vi è una censura in atto !!Io ho sentito solo qualcosa su:Neapolis e ieri notte alle 04.40 su:RAI-News24, ma parlavano delle due posizionisenza acennare alla petizione.ciao ciao www.
  • Anonimo scrive:
    Come previsto...
    Come avevo gia previsto nei miei interventi precedenti, ed in questo caso proprio il giorno, anzi la notte, che fu rilasciata la notizia su PI, dopo neanche la prima settimana dalla messa in vigore della legge ecco apparire i primi sciacalli che si avventano sulla preda morente!Deve essere bello per certe persone cavalcare l'onda degli sforzi altrui ora che è TRENDI e fa "fico" essere contro questa legge!MA DICO IO, MA DOVE ERANO QUESTE PERSONE QUANDO LA LEGGE E' STATA VOTATA??? SE SONO CONTRO QUESTO VOMITO DI LEGGE XCHE NON HANNO DETTO NULLA QUANDO LA SI STAVA VOTANDO???? XCHE NON HANNO INFORMATO LA GENTE, INVECE DI TACERE E TENERE TUTTO NASCOSTO????MA CHI CREDONO DI INGANNARE QUESTE PERSONE????MA PENSANO VERAMENTE CHE SIAMO COSI CRETINI???Ma che queste persone vadano a fare tutti gli scioperi della fame e le manifestazioni che vogliono, tanto lo sappiamo tutti quello che è successo, chi l'ha votata e chi è stato zitto ed ha taciuto. E' INUTILE CHE ORA FANNO FINTA DI ESSERE I SALVATORI DEL PAESE!
    • Anonimo scrive:
      ma che dici ?????????
      Ma che dici??????? Guarda che chi ha risposto è proprio chi l'ha proposta questa legge!- Scritto da: Kriss
      Come avevo gia previsto nei miei interventi
      precedenti, ed in questo caso proprio il
      giorno, anzi la notte, che fu rilasciata la
      notizia su PI, dopo neanche la prima
      settimana dalla messa in vigore della legge
      ecco apparire i primi sciacalli che si
      avventano sulla preda morente!

      Deve essere bello per certe persone
      cavalcare l'onda degli sforzi altrui ora che
      è TRENDI e fa "fico" essere contro questa
      legge!

      MA DICO IO, MA DOVE ERANO QUESTE PERSONE
      QUANDO LA LEGGE E' STATA VOTATA??? SE SONO
      CONTRO QUESTO VOMITO DI LEGGE XCHE NON
      HANNO DETTO NULLA QUANDO LA SI STAVA
      VOTANDO???? XCHE NON HANNO INFORMATO LA
      GENTE, INVECE DI TACERE E TENERE TUTTO
      NASCOSTO????
      MA CHI CREDONO DI INGANNARE QUESTE
      PERSONE????
      MA PENSANO VERAMENTE CHE SIAMO COSI
      CRETINI???

      Ma che queste persone vadano a fare tutti
      gli scioperi della fame e le manifestazioni
      che vogliono, tanto lo sappiamo tutti quello
      che è successo, chi l'ha votata e chi è
      stato zitto ed ha taciuto.
      E' INUTILE CHE ORA FANNO FINTA DI ESSERE I
      SALVATORI DEL PAESE!
    • Anonimo scrive:
      Re: Come previsto...
      - Scritto da: Kriss
      MA DICO IO, MA DOVE ERANO QUESTE PERSONE
      QUANDO LA LEGGE E' STATA VOTATA??? SE SONO
      CONTRO QUESTO VOMITO DI LEGGE XCHE NON
      HANNO DETTO NULLA QUANDO LA SI STAVA
      VOTANDO???? XCHE NON HANNO INFORMATO LA
      GENTE, INVECE DI TACERE E TENERE TUTTO
      NASCOSTO????
      MA CHI CREDONO DI INGANNARE QUESTE
      PERSONE????
      MA PENSANO VERAMENTE CHE SIAMO COSI
      CRETINI???io non sarei così sicuro sul fatto che non ne abbiano mai parlato, del resto Rifondazione, come molti altri partiti non viene per niente considerata, scommetto che se si va a ravanare su qualche numero di Liberazione qualcosa lo si trova.A parte tutto questo, credo che quello che Bertinotti e Rifondazione stanno facendo sia da lodare, per lo meno non se ne stanno zitti come fanno tutti gli altri!
      • Anonimo scrive:
        Re: Come previsto...
        Rimane sempre il problema DOV'ERANO PRIMA?mi pare che son pagati per approvare o no una legge in parlamento. non farlo quando c'è stata una sollevazione contro quella legge!!!! IL LORO MESTIERE E' QUELLO DI FARLO AL MOMENTO APPROPRIATO ALTRIMENTI RIMANE SOLOOPPORTUNISMO. BANDIERINE CHE GIRANO SOLO SE TIRA VENTO ALTRIMENTI RIMANGONO ALLINEATE
    • Anonimo scrive:
      Re: Come previsto...
      - Scritto da: Krisscertoe' facile fare di ogni erba un fascioed attaccare per primi quelli che su una battaglia si schieranopiuttosto che quelli che questa legge la difendonoe' facile attaccare un piccolo partito come rifondazione comunista che, certo tardi, fa autocritica piuttosto che giulietti che pensa di aver fatto l'interesse della sua corporazione e cerca di convincerci che e' per il nostro benedel resto ci sono le elezioni alle porte e tante proteste fanno male alle percentuali elettoralinon temere kiss, anche il polo e' d'accordo sulla censurasceglieremo chi votare indipendentemente da questa leggema se pur tardive le prese di posizione contro la censura sono le benvenutegli avvoltoi sono quelli che non le vogliono o che vogliono solo quelle della propria parte politicala nortra posizione dovrebbe essere tutti uniti contro questa leggeciaounodimolti
  • Anonimo scrive:
    Evviva Faustotto !!
    eh eh eh
  • Anonimo scrive:
    evviva faustino !
    ogni tanto dimostra di voler fare qualcosa di concreto...dovrebbe farlo più spesso. GRANDE !
    • Anonimo scrive:
      Re: evviva faustino !
      - Scritto da: franklar
      ogni tanto dimostra di voler fare qualcosa
      di concreto...dovrebbe farlo più spesso.
      GRANDE !SEMPRE DOPO PERO' MAI PRIMA!
  • Anonimo scrive:
    evviva bertinotto!
    Evviva bertinotto!
Chiudi i commenti