Chip più veloci grazie ai fiocchi di neve

Processori più performanti, anche in termini di consumi: questo promette una nuova tecnica di isolamento elettrico messa a punto da IBM e ispirata a certe strutture molecolari presenti in natura

Armonk (USA) – Ispirandosi alla struttura molecolare delle conchiglie marine e dei fiocchi di neve, IBM ha messo a punto una nuova tecnica di isolamento elettrico che promette di incrementare le performance e tagliare i consumi energetici dei chip.

La tecnica, chiamata airgap , consiste nel creare miliardi di miscroscopici spazi vuoti tra il materiale semiconduttore (tipicamente il silicio) e le piste in rame in cui passano gli impulsi elettrici. Tali spazi sono costituiti da cavità sotto vuoto con dimensioni nell’ordine dei nanometri e, secondo gli scienziati di IBM, sono in grado di fornire un livello di isolamento elettrico assai maggiore di quello fornito dagli attuali materiali isolanti (detti in inglese insulator ). Stando alle prime prove di laboratorio, Big Blue afferma che la sua tecnica possa incrementare le performance dei processori fino al 35% e ridurre i consumi fino al 15%.

L’isolamento è necessario per minimizzare le dispersioni di corrente, che oltre a generare calore indesiderato creano interferenze fra circuiti adiacenti (rallentando la trasmissione dei dati). Trovare materiali isolanti sempre più efficaci è però divenuta una vera e propria sfida per i produttori di chip, e questo perché la miniaturizzazione rende i circuiti sempre più piccoli e vicini tra loro.

La tecnica airgap non è nuova, ed è stata studiata da diversi altri team di ricerca: gli scienziati di IBM affermano però di essere i primi ad aver messo a punto un metodo con cui controllare le molecole auto-assemblanti , chiamate copolimeri diblock , necessarie per creare le “bolle di vuoto”.

“Abbiamo cercato di emulare i processi con cui la natura crea microscopici pattern regolari, come gli strati di smalto dei nostri denti o la forma di una conchiglia marina”, ha spiegato Dan Edelstein, chief scientist del progetto di IBM.

Il big di Armonk conta di avvalersi della tecnica airgap per la produzione, a partire dal 2009 , dei chip a 32 nanometri. Della tecnologia si potranno avvalere anche le più strette partner di Big Blue, tra le quali AMD, Toshiba e Sony.

Maggiori dettagli sul progetto airgap si possono trovare in questo comunicato di IBM.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    mono = merda
    Miguel De Icaza sviluppa su linux solo perchè è stato cacciato a pedate da Redmond.Non si spiega altrimenti la sua ossessione per prodotti brevettati MicrosoftLinux non ha bisogno di .NET esiste java open source che tecnologicamente parlando fa il culo a strisce al carrozzone dotnet.
    • Anonimo scrive:
      Re: mono = merda
      - Scritto da:
      Miguel De Icaza sviluppa su linux solo perchè è
      stato cacciato a pedate da
      Redmond.
      Non si spiega altrimenti la sua ossessione per
      prodotti brevettati
      Microsoft
      Linux non ha bisogno di .NET esiste java open
      source che tecnologicamente parlando fa il culo a
      strisce al carrozzone
      dotnet.c r e p a r a t t o schi foso
    • Giambo scrive:
      Re: mono = merda
      - Scritto da:
      Miguel De Icaza sviluppa su linux solo perchè è
      stato cacciato a pedate da
      Redmond.AFAIK, non ha mai lavorato per Microsoft
      • Anonimo scrive:
        Re: mono = merda
        - Scritto da: Giambo
        AFAIK, non ha mai lavorato per MicrosoftSi ma non ha mai nascosto la sua voglia di lavorare per Microsoft almeno agli albori quando era ancora un messicano senza una lira.Questo ragazzo è un ottimo salesman nientaltro è sufficente guardare i software da lui stesso prodotti per GNOME per capire come da lui non verra mai fuori niente di innovativo.Ha iniziato con bonobo un clone degli Activex e DCOM Durante i talk affermava come i componenti binari riutilizzabili saranno il futuro di GNOME,finito l'hype è passato a Evolution un clone di Outlook dicendo di portare su linux la posta elettronica facile (hahahahahah ) e adesso dal 2002 si è messo in testa di copiare .NET decantandone le sue potenzialità e ha affermato più volte come GNOME ne abbia fatto un uso estensivo soppiantando binding molto piu stabili come gtkmm pygtk,con questa sparata si è attirato le ire (giustamente ) di meta comunità e tutti adesso lo portano per il culo a causa del suo comportamento non certo cristallino.Chiunque ha seguito da vicino le sorti del desktop GNOME sa bene come Miguel De Icaza ha fatto sempre gli interessi della sua società (creata da venture capital molto vicini a Redmond ) e non della comunita che gli ha dato credito fin dall'inizio,i developers indipendenti gnome si ricordano delle famose patch ximian offuscate ad hoc per avvantaggiare il loro desktop e non i sorgenti mainstream del progetto e guarda caso le stesse tattiche sono state portate avanti dopo che Novell ha aquisito la sua societavedere come esempio lampante il desktop 3d compiz poi forkato con beryl.Miguel De Icaza è interessato ai soldi non gli frega niente della GPL software liberi o desktop alternativi il suo scopo è questo e se sperate che il suo nuovo pet silverlight in salsa free possa avvantaggiare in qualche modo il vostro lavoro su Linux vi sbagliate di grosso...
  • Anonimo scrive:
    java gli fa il culo a .NET
    ma quale silvershit ma quale mono ma quale .NETsu Java esiste netbeans eclipse tomcat java EE e dulcis in fundo Flex GPL (un tool adobe spaccaculo )hahahahahahmono die.NET diehahahahahahahaha(rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • Anonimo scrive:
    Per fortuna!
    MS Silverlight sbarcherà su Linux per fortuna!...così potrò snobbarlo per principio e non solo per cause tecniche @^yeahhh, vade retro m$ :Dbai bai(linux)
  • Anonimo scrive:
    Programmatori di gestionali pro-Basic...
    ...qui adorano le macchine virtuali Java e .NET semplicemente perchè programmare in C/C++ seriamente è molto più difficile e non avere i puntatori da gestire li fa sentire a casa come usassero un Basic.. ehhh! Poi su Java e .NET esistono anche programmi professionali seri.. ma scriverli a quei livelli richiede tante risorse uomo e tempo di sviluppo quanto fare C/C++ perchè aggiungere alle macchine virtuali le proprie classi che accedano a basso livello è quasi impossibile.
    • Anonimo scrive:
      Re: Programmatori di gestionali pro-Basi
      - Scritto da:
      ...qui adorano le macchine virtuali Java e .NET
      semplicemente perchè programmare in C/C++
      seriamente è molto più difficile e non avere i
      puntatori da gestire li fa sentire a casa come
      usassero un Basic.. ehhh!

      Poi su Java e .NET esistono anche programmi
      professionali seri.. ma scriverli a quei livelli
      richiede tante risorse uomo e tempo di sviluppo
      quanto fare C/C++ perchè aggiungere alle macchine
      virtuali le proprie classi che accedano a basso
      livello è quasi
      impossibile.beh scrivere in Java non e' esattamente una maialata come descrivi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Programmatori di gestionali pro-Basi
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        ...qui adorano le macchine virtuali Java e .NET

        semplicemente perchè programmare in C/C++

        seriamente è molto più difficile e non avere i

        puntatori da gestire li fa sentire a casa come

        usassero un Basic.. ehhh!



        Poi su Java e .NET esistono anche programmi

        professionali seri.. ma scriverli a quei livelli

        richiede tante risorse uomo e tempo di sviluppo

        quanto fare C/C++ perchè aggiungere alle
        macchine

        virtuali le proprie classi che accedano a basso

        livello è quasi

        impossibile.

        beh scrivere in Java non e' esattamente una
        maialata come
        descrivi.No, scrivere in Java è uno scervellamento mentale per aggirare le limitazioni oscene del linguaggio e della macchina virtuale. Prova a fare qualsiasi cosa che non sia prevista dalle classi Sun, prova ad aggiungere davvero codice tuo che non usi classi Sun .. praticamente è impossibile farlo. Stessa cosa in .NET Così fare una cosa banale in C++ diventa impossibile in Java e devi impazzire a cercare hack non documentati per far funzionare oggetti e tipi di dato su cui non hai alcun controllo diretto. Crearne di propri poi svincolati dai dettami de "i padroni delle macchine virtuali" è davvero un'impresa. Così come era impossibile nei vari Basic fare quello che si può fare solo in linguaggi seri come C/C++ (C++ se si usano oggetti visto che C anche con estensioni non ANSI è comunque antiquato ed oramai si usa principalmente su architetture a risorse limitate).
        • Anonimo scrive:
          Re: Programmatori di gestionali pro-Basi
          Se non sai usare java o c# non è colpa né di sun né di microsoft.- Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          ...qui adorano le macchine virtuali Java e
          .NET


          semplicemente perchè programmare in C/C++


          seriamente è molto più difficile e non avere i


          puntatori da gestire li fa sentire a casa come


          usassero un Basic.. ehhh!





          Poi su Java e .NET esistono anche programmi


          professionali seri.. ma scriverli a quei
          livelli


          richiede tante risorse uomo e tempo di
          sviluppo


          quanto fare C/C++ perchè aggiungere alle

          macchine


          virtuali le proprie classi che accedano a
          basso


          livello è quasi


          impossibile.



          beh scrivere in Java non e' esattamente una

          maialata come

          descrivi.

          No, scrivere in Java è uno scervellamento mentale
          per aggirare le limitazioni oscene del linguaggio
          e della macchina virtuale. Prova a fare qualsiasi
          cosa che non sia prevista dalle classi Sun, prova
          ad aggiungere davvero codice tuo che non usi
          classi Sun .. praticamente è impossibile farlo.
          Stessa cosa in .NET

          Così fare una cosa banale in C++ diventa
          impossibile in Java e devi impazzire a cercare
          hack non documentati per far funzionare oggetti e
          tipi di dato su cui non hai alcun controllo
          diretto. Crearne di propri poi svincolati dai
          dettami de "i padroni delle macchine virtuali" è
          davvero un'impresa.

          Così come era impossibile nei vari Basic fare
          quello che si può fare solo in linguaggi seri
          come C/C++ (C++ se si usano oggetti visto che C
          anche con estensioni non ANSI è comunque
          antiquato ed oramai si usa principalmente su
          architetture a risorse
          limitate).
          • Anonimo scrive:
            Re: Programmatori di gestionali pro-Basi
            Veramente Java e C# li so usare ma è una perdita di tempo tentare di usarli per fare cose serie viste le limitazioni. Per programmi seri e professionali uno deve usare C/C++ e in-line assembly. Il resto sono chiacchiere. Tu ed altri qui credete pure che Java e .NET siano una conquista, credete pure che siano superiori a C/C++ ed Assembly... come se infatti le macchine virtuali Java e .NET le scrivessero con quegli stessi linguaggi o equivalenti, vero? Eh, no.. usano C++ e Assembly per crearle.. sai? Chissà come mai, eh? Sono idioti, vero ? - Scritto da:
            Se non sai usare java o c# non è colpa né di sun
            né di
            microsoft.

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:



            ...qui adorano le macchine virtuali Java e

            .NET



            semplicemente perchè programmare in C/C++



            seriamente è molto più difficile e non
            avere
            i



            puntatori da gestire li fa sentire a casa
            come



            usassero un Basic.. ehhh!







            Poi su Java e .NET esistono anche programmi



            professionali seri.. ma scriverli a quei

            livelli



            richiede tante risorse uomo e tempo di

            sviluppo



            quanto fare C/C++ perchè aggiungere alle


            macchine



            virtuali le proprie classi che accedano a

            basso



            livello è quasi



            impossibile.





            beh scrivere in Java non e' esattamente una


            maialata come


            descrivi.



            No, scrivere in Java è uno scervellamento
            mentale

            per aggirare le limitazioni oscene del
            linguaggio

            e della macchina virtuale. Prova a fare
            qualsiasi

            cosa che non sia prevista dalle classi Sun,
            prova

            ad aggiungere davvero codice tuo che non usi

            classi Sun .. praticamente è impossibile farlo.

            Stessa cosa in .NET



            Così fare una cosa banale in C++ diventa

            impossibile in Java e devi impazzire a cercare

            hack non documentati per far funzionare oggetti
            e

            tipi di dato su cui non hai alcun controllo

            diretto. Crearne di propri poi svincolati dai

            dettami de "i padroni delle macchine virtuali" è

            davvero un'impresa.



            Così come era impossibile nei vari Basic fare

            quello che si può fare solo in linguaggi seri

            come C/C++ (C++ se si usano oggetti visto che C

            anche con estensioni non ANSI è comunque

            antiquato ed oramai si usa principalmente su

            architetture a risorse

            limitate).
          • Anonimo scrive:
            Re: Programmatori di gestionali pro-Basi
            - Scritto da:
            Veramente Java e C# li so usare ma è una perdita
            di tempo tentare di usarli per fare cose serie
            viste le limitazioni. Per programmi seri e
            professionali uno deve usare C/C++ e in-line
            assembly. Il resto sono chiacchiere.Figliolo, bisogna prima intedersi sul significato di "cose serie.". Un ERP non è forse cosa molto seria? D'altra parte lo è il software che governa un sistema ABS in un'auto.Io temo che tu nell novero delle "cose serie" includa solamente qualche fesseria di demo grafica ed i videogames....Un software deve essere scritto in maniera che sia manutenibile nel tempo e facilmente modificabile e soprattutto che possa essere portato facilmente da una piattaforma hardware/os all'altra senza troppi traumi.I linguaggi managed ti permettono di farlo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Programmatori di gestionali pro-Basi
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Veramente Java e C# li so usare ma è una perdita

            di tempo tentare di usarli per fare cose serie

            viste le limitazioni. Per programmi seri e

            professionali uno deve usare C/C++ e in-line

            assembly. Il resto sono chiacchiere.

            Figliolo, bisogna prima intedersi sul significato
            di "cose serie.". Un ERP non è forse cosa molto
            seria? D'altra parte lo è il software che governa
            un sistema ABS in
            un'auto.
            Io temo che tu nell novero delle "cose serie"
            includa solamente qualche fesseria di demo
            grafica ed i
            videogames....

            Un software deve essere scritto in maniera che
            sia manutenibile nel tempo e facilmente
            modificabile e soprattutto che possa essere
            portato facilmente da una piattaforma hardware/os
            all'altra senza troppi
            traumi.
            I linguaggi managed ti permettono di farlo.Sì, certo, certo.. infatti nelle auto l' ABS è controllato da Java o .NET , vero ?? Ma di che cavolo parli se non sai neppure di cosa stai parlando ??!
          • Giambo scrive:
            Re: Programmatori di gestionali pro-Basi
            - Scritto da:
            Sì, certo, certo.. infatti nelle auto l' ABS è
            controllato da Java o .NET , vero ??Non credo sia neppure scritto in C o C++.Probabilmente non e' neppure digitale ... Ma forse tu lo sai meglio :)
            Ma di che cavolo parli se non sai neppure di cosa
            stai parlando
            ??!http://www.sun.com/aboutsun/media/features/mars.htmlE' abbastanza "serio" per te ;) ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Programmatori di gestionali pro-Basi
            - Scritto da: Giambo

            - Scritto da:


            Sì, certo, certo.. infatti nelle auto l' ABS è

            controllato da Java o .NET , vero ??

            Non credo sia neppure scritto in C o C++.
            Probabilmente non e' neppure digitale ... Ma
            forse tu lo sai meglio
            :)Certo, l' ABS lo controlli in analogico.. con cosa.. con rotelle e cinghie ? Mah! :http://www.thermotron.com/pts/abstesting.html-------http://www.inderscience.com/offer.php?id=9394Virtual vehicle system development and its application for ABS design based on distributed networkby Long Xie, Qian Tian, Harutoshi OgaiInternational Journal of Computer Applications in Technology (IJCAT), Vol. 25, No. 4, 2006Abstract: In this paper, we explore a novel method for building a virtual vehicle system, integrating pure software simulation and Hardware In Loop (HIL) simulation, which is constructed based on a distributed network of Controller Area Network (CAN) and TCP/IP. Firstly, the dynamic vehicle model is developed in the platform of software simulation, used to design and verify the response of ABS control logic. Secondly, in the HIL simulation the model equations are converted to a stand-alone program of C++ on main computer and integrated with ABS controller, real vehicle devices and components, generate a real vehicle environment based on CAN bus to verify the control performance of ABS in real time. Database, graphic and data processing systems are integrated by cross-platform programming technology on assistant computer connected by ethernet. The analysis and validation of developed control logic for ABS can be performed successfully on this platform. ---------
          • Giambo scrive:
            Re: Programmatori di gestionali pro-Basi
            - Scritto da:


            Sì, certo, certo.. infatti nelle auto l' ABS è


            controllato da Java o .NET , vero ??



            Non credo sia neppure scritto in C o C++.

            Probabilmente non e' neppure digitale ... Ma

            forse tu lo sai meglio

            :)

            Certo, l' ABS lo controlli in analogico.. con
            cosa.. con rotelle e cinghie ? Mah!Touche' ;) !Pero' non mi pare sia neppure in C/C++, sbaglio ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Programmatori di gestionali pro-Basi
            - Scritto da: Giambo

            - Scritto da:




            Sì, certo, certo.. infatti nelle auto l'
            ABS
            è



            controllato da Java o .NET , vero ??





            Non credo sia neppure scritto in C o C++.


            Probabilmente non e' neppure digitale ... Ma


            forse tu lo sai meglio


            :)



            Certo, l' ABS lo controlli in analogico.. con

            cosa.. con rotelle e cinghie ? Mah!

            Touche' ;) !
            Pero' non mi pare sia neppure in C/C++, sbaglio ?E poi non ha aperto bocca sulla questione nasa(rotfl)(rotfl)Ah, ma anche alla nasa devono essere dei fessi incapaci se usano software che gira su una vm (rotfl)(rotfl)Come se poi la distinzione fosse così rigida, tra codice interpretato, compilato, vm o hw reale... mah, io continuo a credere che il sostenitore del c++ puro "mi scrivo il sw da zero" non abbia mai lavorato seriamente (rotfl)(rotfl)
          • Giambo scrive:
            Re: Programmatori di gestionali pro-Basi
            - Scritto da:
            mah, io continuo a credere che il sostenitore del
            c++ puro "mi scrivo il sw da zero" non abbia mai
            lavorato seriamente
            (rotfl)(rotfl)Io credo sia ancora uno studente, pure io una decina di anni fa la pensavo quasi allo stesso modo :)L'esperienza e l'eta' gli faranno cambiare idea ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Programmatori di gestionali pro-Basi
            - Scritto da: Giambo

            - Scritto da:


            mah, io continuo a credere che il sostenitore
            del

            c++ puro "mi scrivo il sw da zero" non abbia mai

            lavorato seriamente

            (rotfl)(rotfl)

            Io credo sia ancora uno studente, pure io una
            decina di anni fa la pensavo quasi allo stesso
            modo
            :)
            L'esperienza e l'eta' gli faranno cambiare idea ;)Ed a me sembra che voi siate sparaballe ed invidiosi di chi dice di saper fare qualcosa che voi non sapete fare.
          • Giambo scrive:
            Re: Programmatori di gestionali pro-Basi
            - Scritto da:

            Io credo sia ancora uno studente, pure io una

            decina di anni fa la pensavo quasi allo stesso

            modo

            :)

            L'esperienza e l'eta' gli faranno cambiare idea
            ;)

            Ed a me sembra che voi siate sparaballe ed
            invidiosi di chi dice di saper fare qualcosa che
            voi non sapete fare.Visto che non sei riuscito ad argomentare, non sei riuscito a controbattere alle mie osservazioni e sopratutto hai detto diverse inesattezze, sarei propenso ad affermare che quello poco informato sei tu ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Programmatori di gestionali pro-Basi
            - Scritto da: Giambo

            - Scritto da:



            Io credo sia ancora uno studente, pure io una


            decina di anni fa la pensavo quasi allo stesso


            modo


            :)


            L'esperienza e l'eta' gli faranno cambiare
            idea

            ;)



            Ed a me sembra che voi siate sparaballe ed

            invidiosi di chi dice di saper fare qualcosa che

            voi non sapete fare.

            Visto che non sei riuscito ad argomentare, non
            sei riuscito a controbattere alle mie
            osservazioni e sopratutto hai detto diverse
            inesattezze, sarei propenso ad affermare che
            quello poco informato sei tu
            ;)Te la canti e te la ridi da solo ? Manco i bambini dell'asilo. Che livello.
          • Giambo scrive:
            Re: Programmatori di gestionali pro-Basi
            - Scritto da:

            Visto che non sei riuscito ad argomentare, non

            sei riuscito a controbattere alle mie

            osservazioni e sopratutto hai detto diverse

            inesattezze, sarei propenso ad affermare che

            quello poco informato sei tu

            ;)

            Te la canti e te la ridi da solo ?
            Manco i bambini dell'asilo. Che livello.Ecco, esattamente questo intendevo dire ;) !
          • Anonimo scrive:
            Re: Programmatori di gestionali pro-Basi
            - Scritto da: Giambo

            - Scritto da:



            Visto che non sei riuscito ad argomentare, non


            sei riuscito a controbattere alle mie


            osservazioni e sopratutto hai detto diverse


            inesattezze, sarei propenso ad affermare che


            quello poco informato sei tu


            ;)



            Te la canti e te la ridi da solo ?

            Manco i bambini dell'asilo. Che livello.

            Ecco, esattamente questo intendevo dire ;) !Guarda che è quello che fai, e con questa tua ennesima risposta lo confermi. Vuoi l'ultima parola a tutti i costi ? Ma prego.. se pensi di apparire figo e maturo.. fai pure, te la cedo volentieri. Davvero pietoso.
          • Giambo scrive:
            Re: Programmatori di gestionali pro-Basi
            - Scritto da:
            Veramente Java e C# li so usare ma è una perdita
            di tempo tentare di usarli per fare cose serie
            viste le limitazioni. Per programmi seri e
            professionali uno deve usare C/C++ e in-line
            assembly. Il resto sono chiacchiere.Infatti tutte le WEB-Application, per esempio, sono scritte in ASM, qualcuna anche in C/C++ ;) !!
            Tu ed altri qui credete pure che Java e .NET
            siano una conquista, credete pure che siano
            superiori a C/C++ ed Assembly... come se infatti
            le macchine virtuali Java e .NET le scrivessero
            con quegli stessi linguaggi o equivalenti, vero?
            Eh, no.. usano C++ e Assembly per crearle.. sai?
            Chissà come mai, eh? Sono idioti, vero ?Forse perche' devono interfacciarsi direttamente con l'HW e il SO sottostante ?Credo che tu abbia le idee parecchio confuse sui campi di utilizzo dei vari linguaggi. Ma con l'esperienza capirai ;) ...
          • Anonimo scrive:
            Re: Programmatori di gestionali pro-Basi
            - Scritto da: Giambo

            - Scritto da:

            Veramente Java e C# li so usare ma è una perdita

            di tempo tentare di usarli per fare cose serie

            viste le limitazioni. Per programmi seri e

            professionali uno deve usare C/C++ e in-line

            assembly. Il resto sono chiacchiere.

            Infatti tutte le WEB-Application, per esempio,
            sono scritte in ASM, qualcuna anche in C/C++ ;)
            !!Ma ci sei o ci fai ? Ma dici seriamente ? I server come Apache ed IIS secondo te come sono scritti ? In Java , .NET o PHP ? Ma è grave che te ed altri qui siate convinti di quello che dite e vogliate deridere chi vi dice, a ragione, che C/C++ ed Assembly sono usati dai veri professionisti ai livelli più alti.

            Tu ed altri qui credete pure che Java e .NET

            siano una conquista, credete pure che siano

            superiori a C/C++ ed Assembly... come se infatti

            le macchine virtuali Java e .NET le scrivessero

            con quegli stessi linguaggi o equivalenti, vero?

            Eh, no.. usano C++ e Assembly per crearle.. sai?

            Chissà come mai, eh? Sono idioti, vero ?

            Forse perche' devono interfacciarsi direttamente
            con l'HW e il SO sottostante
            ?
            Credo che tu abbia le idee parecchio confuse sui
            campi di utilizzo dei vari linguaggi. Ma con
            l'esperienza capirai ;)
            ...Sei tu che non sai di che parli. La confusione è tutta tua.
          • Giambo scrive:
            Re: Programmatori di gestionali pro-Basi
            - Scritto da:

            Infatti tutte le WEB-Application, per esempio,

            sono scritte in ASM, qualcuna anche in C/C++ ;)

            !!

            Ma ci sei o ci fai ? Ma dici seriamente ?
            I server come Apache ed IIS secondo te come sono
            scritti ? In Java , .NET o PHP ?Quelli che tu citi non sono WEB-Application.E comunque si, Tomcat e' scritto in Java ;)

            Credo che tu abbia le idee parecchio confuse sui

            campi di utilizzo dei vari linguaggi. Ma con

            l'esperienza capirai ;)

            ...

            Sei tu che non sai di che parli.Non hai risposto alla mia osservazione.Dire "no, tu sempre mille volte piu' di me" come hai appena fatto non aiuta affatto la tua argomentazione. Anzi ;) !
        • Anonimo scrive:
          Re: Programmatori di gestionali pro-Basi
          ehm scusa? non so esattamente quello che devi fare ma le classi hanno l'ereditarieta' apposta , eh...nel caso ti fai la tua..
    • Anonimo scrive:
      Re: Programmatori di gestionali pro-Basi
      Eccone un altro che non ha mai scritto un programma che sia diverso da Hello World....
      • Anonimo scrive:
        Re: Programmatori di gestionali pro-Basi
        - Scritto da:
        Eccone un altro che non ha mai scritto un
        programma che sia diverso da Hello
        World....Parli di te allora.
    • Anonimo scrive:
      Re: Programmatori di gestionali pro-Basi
      Ti sei fumato il cervello? Secondo te si programma in Java e .NET perché il C/C++ (il C o il C++?? Sono due cose distinte) è troppo difficile?
      • Anonimo scrive:
        Re: Programmatori di gestionali pro-Basi
        - Scritto da:
        Ti sei fumato il cervello? Secondo te si
        programma in Java e .NET perché il C/C++ (il C o
        il C++?? Sono due cose distinte) è troppo
        difficile?C++ è un superset del C.. distinte di che ?Certo, certo... perchè si programma in Java e .NET per ottenere prestazioni migliori, vero ? In base a cosa ? Macchine virtuali superiori alla programmazione diretta.. ehhh! Sì, sicuro.
        • Giambo scrive:
          Re: Programmatori di gestionali pro-Basi
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          Ti sei fumato il cervello? Secondo te si

          programma in Java e .NET perché il C/C++ (il C o

          il C++?? Sono due cose distinte) è troppo

          difficile?

          C++ è un superset del C.. distinte di che ?
          Certo, certo... perchè si programma in Java e
          .NET per ottenere prestazioni migliori, vero ? In
          base a cosa ? Macchine virtuali superiori alla
          programmazione diretta.. ehhh! Sì,
          sicuro.Le prestazioni non sono tutto. Se la tua applicazione in java e' del 10% o anche del 50% (!!) piu' lenta di una in C++, comperi una macchina migliore ;)Macchina che ti costa come mezza mensilita' di uno sviluppatore che con Java e' molto piu' veloce dato che non si deve preoccupare di buffer overflow, portabilita', allocazione della memoria, ... ;)Inoltre, come detto prima, una WEB-Application scritta in C o C++ e' praticamente impossibile :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Programmatori di gestionali pro-Basi
            - Scritto da: Giambo

            - Scritto da:



            - Scritto da:


            Ti sei fumato il cervello? Secondo te si


            programma in Java e .NET perché il C/C++ (il
            C
            o


            il C++?? Sono due cose distinte) è troppo


            difficile?



            C++ è un superset del C.. distinte di che ?

            Certo, certo... perchè si programma in Java e

            .NET per ottenere prestazioni migliori, vero ?
            In

            base a cosa ? Macchine virtuali superiori alla

            programmazione diretta.. ehhh! Sì,

            sicuro.

            Le prestazioni non sono tutto. Se la tua
            applicazione in java e' del 10% o anche del 50%
            (!!) piu' lenta di una in C++, comperi una
            macchina migliore
            ;)
            Macchina che ti costa come mezza mensilita' di
            uno sviluppatore che con Java e' molto piu'
            veloce dato che non si deve preoccupare di buffer
            overflow, portabilita', allocazione della
            memoria, ...
            ;)

            Inoltre, come detto prima, una WEB-Application
            scritta in C o C++ e' praticamente impossibile
            :)Certo, certo.. allora va benissimo che Microsoft con .NET e Sun con Java costringano a cambiare l'hardware per far girare programmi scritti peggio che in passato da gente che utilizza librerie pronte nelle macchine virtuali e non sa come scrivere codice ottimizzato.. ehh.. !Quindi Vista che usa massicciamente .NET per volere di Microsoft e che per usarlo seriamente servono 2GB di RAM è un passo avanti per te... ehh!
          • Giambo scrive:
            Re: Programmatori di gestionali pro-Basi
            - Scritto da:
            Certo, certo.. allora va benissimo che Microsoft
            con .NET e Sun con Java costringano a cambiare
            l'hardware per far girare programmi scritti
            peggio che in passato da gente che utilizza
            librerie pronte nelle macchine virtuali e non sa
            come scrivere codice ottimizzato.. ehh..
            !Si, esatto.Ti ho spiegato prima i vantaggi, li hai capiti ?
            Quindi Vista che usa massicciamente .NET per
            volere di Microsoft e che per usarlo seriamente
            servono 2GB di RAM è un passo avanti per te...Non capisco cosa c'entri con lo sviluppo software.
          • Anonimo scrive:
            Re: Programmatori di gestionali pro-Basi
            - Scritto da: Giambo

            - Scritto da:


            Certo, certo.. allora va benissimo che Microsoft

            con .NET e Sun con Java costringano a cambiare

            l'hardware per far girare programmi scritti

            peggio che in passato da gente che utilizza

            librerie pronte nelle macchine virtuali e non sa

            come scrivere codice ottimizzato.. ehh..

            !

            Si, esatto.
            Ti ho spiegato prima i vantaggi, li hai capiti ?Oh, sommo.. non tutti sono alla tua altezza.. ehhh! Grande genio.. perdona noi poveri mortali che pensiamo che le cose difficili siano indice di bravura, eh!

            Quindi Vista che usa massicciamente .NET per

            volere di Microsoft e che per usarlo seriamente

            servono 2GB di RAM è un passo avanti per te...

            Non capisco cosa c'entri con lo sviluppo software.Certo, ovvio.. i Sistemi Operativi si fanno con frutta e verdura.. metti in padella e sono pronti.. ehhh! Mamma mia !
          • Giambo scrive:
            Re: Programmatori di gestionali pro-Basi
            - Scritto da:

            Si, esatto.

            Ti ho spiegato prima i vantaggi, li hai capiti ?

            Oh, sommo.. non tutti sono alla tua altezza..
            ehhh! Grande genio.. perdona noi poveri mortali
            che pensiamo che le cose difficili siano indice
            di bravura, eh!Da questa tua -uhm- "ironica" risposta, ritengo che hai capito ma non vuoi ammettere di aver torto. Non e' un indice di maturita', lo sai questo :) ?


            Quindi Vista che usa massicciamente .NET per


            volere di Microsoft e che per usarlo
            seriamente


            servono 2GB di RAM è un passo avanti per te...



            Non capisco cosa c'entri con lo sviluppo
            software.

            Certo, ovvio.. i Sistemi Operativi si fanno con
            frutta e verdura.. metti in padella e sono
            pronti.. ehhh!Buon ragionamento, perche' non parliamo di polimeri ? In fondo i CD sui quali stanno i sistemi operativi sono di plastica :D !Prova a rimanere in tema, ad argomentare tecnicamente, potresti imparare cose nuove e magari modificata la tua (errata) opinione ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Programmatori di gestionali pro-Basi
            http://www.ccssinc.com/cdr_dye_explained.php CD StructureUnlike an ordinary CD, the CD-R has an organic dye recording layer between the polycarbonate substrate and the light reflective layer. In addition, the polycarbonate substrate is etched with a spiral pre-groove. This pre-groove is used for guiding the laser beam, time measurement and various controls during recording.The laser beam, modulated by the recording signal, is focused on the groove. The beam heats and melts the recording layer of organic dye on the polycarbonate substrate, forming a series of pits. This pits are physically extremely stable, and are ideal for long-term data storage with the highest degree of reliability.
          • Giambo scrive:
            Re: Programmatori di gestionali pro-Basi
            - Scritto da:
            I CD-R hanno uno strato organico su cui si
            registra"All Rights Reserved On Content CCSS Inc."Bastava il link, non dovevi per forza illegalmente copy&pastare meta' della pagina ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Programmatori di gestionali pro-Basi
            - Scritto da: Giambo

            - Scritto da:


            I CD-R hanno uno strato organico su cui si

            registra

            "All Rights Reserved On Content CCSS Inc."

            Bastava il link, non dovevi per forza
            illegalmente copy&pastare meta' della pagina
            ;)"illegalmente" ... sì, vabbè.. allora Punto Informatico che le traduce di sana pianta in italiano da articoli stranieri per te dovrebbe già essere stato chiuso.. ehhh!
  • Anonimo scrive:
    SILVERSHIT ANCHE SU LINUX
    i pinguini opensorci saranno ben fregati...la loro linux box sara' sempre piu' piena di exe made in redmond....Linux l'assimilazione ha inizio 8) 8) 8)
    • Anonimo scrive:
      Re: SILVERSHIT ANCHE SU LINUX
      - Scritto da:
      i pinguini opensorci saranno ben fregati...la
      loro linux box sara' sempre piu' piena di exe
      made in
      redmond....


      Linux l'assimilazione ha inizio 8) 8) 8)Torna sull'A8 tu! :@
      • Anonimo scrive:
        Re: SILVERSHIT ANCHE SU LINUX
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        i pinguini opensorci saranno ben fregati...la

        loro linux box sara' sempre piu' piena di exe

        made in

        redmond....





        Linux l'assimilazione ha inizio 8) 8) 8)

        Torna sull'A8 tu! :@ratto schifoso nessuno ha chiesto il tuo parere, ho espresso una idea e ti prego di non infangare il dibattito con il tuo pensiero pattume.
        • Anonimo scrive:
          Re: SILVERSHIT ANCHE SU LINUX
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          i pinguini opensorci saranno ben fregati...la


          loro linux box sara' sempre piu' piena di exe


          made in


          redmond....








          Linux l'assimilazione ha inizio 8) 8) 8)



          Torna sull'A8 tu! :@


          ratto schifoso nessuno ha chiesto il tuo parere,
          ho espresso una idea e ti prego di non infangare
          il dibattito con il tuo pensiero
          pattume.v3rme spar isci
  • PedroMaltese scrive:
    Re: Ma quale multipiattaforma

    potresti indicarci la fonte dove hai letto
    l'ennesima
    menzogna?

    silverlight è una tecnologia client side, che può
    opzionalmente integrarsi con tecnologie server
    quali .Net (e di riflesso anche su Mono), ma
    questo non significa affatto che IIS sia
    obblogatorioEccola! (Leggi anche i commenti sotto alla notizia sono 3 o 4)http://www.miguelcarrasco.net/softwaredevelopment/2007/05/top_10_reasons_.html
  • Sgabbio scrive:
    Spero in un plug in per Opera...
    Non sono molto informato ma quando microsoft aveva proclamanto Silverlight, dicendo robe come "sarà il flash killer", cose che portano molto sfiga tra l'altro (vedi lo Zune) si era parlato anche della disponibilità di plug-in per vari browser.Avevo letto che faranno questo plug-in anche per Firefox e Safari, ma non hanno manzionato Opera. Mi domando per quale motivo (non venitemi dietro con la storia della diffusione perchè Safari e diffuso quanto Opera in termini di utilizzo).
    • Anonimo scrive:
      Re: Spero in un plug in per Opera...
      Si il plugin per opera e' previsto! Anzi penso che ci sia gia' per Silverlight 1.1 Alpha
  • Anonimo scrive:
    Performance .NET
    Per tutti gli scettici sulle performance del CLR (il "motore") di .NET, ecco un bell'esempio:http://www.vertigo.com/quake2.htmE' Quake 2 ricompilato per .NET: pur non essendo stato sviluppato per sfruttare le specificità del framework (è una compilazione con switch /IJW, per intenderci),va "solo" del 15% lento della versione nativa.
    • Anonimo scrive:
      Re: Performance .NET
      - Scritto da:
      Per tutti gli scettici sulle performance del CLR
      (il "motore") di .NET, ecco un
      bell'esempio:
      http://www.vertigo.com/quake2.htm

      E' Quake 2 ricompilato per .NET: pur non essendo
      stato sviluppato per sfruttare le specificità del
      framework (è una compilazione con switch /IJW,
      per intenderci),va "solo" del 15% lento della
      versione
      nativa.chissà come mai non commenta nessuno ;)Magari adesso arriva il tipo dell'altro thread a dire che se lo facevano con Java veniva più veloce.Si fa un gran parlare senza avere un minimo di conoscenza dei vari scenari, solo per sentito dire o per le letture fatte sui forum dai fanatici sostenitori della propria stessa tesi.Mai obiettività in un commento, sopratutto se si parla di programmazione. Sono tutti programmatori esperti... vorrei sapere le esperienze lavorative di molti che discutono di programmazione qui.PS: ottima notizia documentata cmq ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Performance .NET
      - Scritto da:
      Per tutti gli scettici sulle performance del CLR
      (il "motore") di .NET, ecco un
      bell'esempio:
      http://www.vertigo.com/quake2.htm

      E' Quake 2 ricompilato per .NET: pur non essendo
      stato sviluppato per sfruttare le specificità del
      framework (è una compilazione con switch /IJW,
      per intenderci),va "solo" del 15% lento della
      versione
      nativa.E quanta RAM consuma in più ? E quanta CPU occupa in più ? Le macchine virtuali usano risorse di sistema massicciamente.
      • Anonimo scrive:
        Re: Performance .NET
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Per tutti gli scettici sulle performance del CLR

        (il "motore") di .NET, ecco un

        bell'esempio:

        http://www.vertigo.com/quake2.htm



        E' Quake 2 ricompilato per .NET: pur non essendo

        stato sviluppato per sfruttare le specificità
        del

        framework (è una compilazione con switch /IJW,

        per intenderci),va "solo" del 15% lento della

        versione

        nativa.

        E quanta RAM consuma in più ? Poca. Quella che serve a far girare la VM di .NET (pochi MB)E quanta CPU occupa
        in più ?
        Ma sai leggere oppure no?
        Le macchine virtuali usano risorse di sistema
        massicciamente.Sei altamente disinformato. Tra parentesi, grazie a funzionalità JIT il codice .NET o Java girerà sfruttando sempre le caratteristiche dei nuovi processori. Con il C++, l'eseguibile di oggi non sfrutterà mai le caratterisitche dei processori di domani.
        • Anonimo scrive:
          Re: Performance .NET
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          Per tutti gli scettici sulle performance del
          CLR


          (il "motore") di .NET, ecco un


          bell'esempio:


          http://www.vertigo.com/quake2.htm





          E' Quake 2 ricompilato per .NET: pur non
          essendo


          stato sviluppato per sfruttare le specificità

          del


          framework (è una compilazione con switch /IJW,


          per intenderci),va "solo" del 15% lento della


          versione


          nativa.



          E quanta RAM consuma in più ?

          Poca. Quella che serve a far girare la VM di .NET
          (pochi
          MB)

          E quanta CPU occupa

          in più ?



          Ma sai leggere oppure no?


          Le macchine virtuali usano risorse di sistema

          massicciamente.

          Sei altamente disinformato. Tra parentesi, grazie
          a funzionalità JIT il codice .NET o Java girerà
          sfruttando sempre le caratteristiche dei nuovi
          processori. Con il C++, l'eseguibile di oggi non
          sfrutterà mai le caratterisitche dei processori
          di
          domani.Sì, vabbè, credici. Il fatto che aggiornino la macchina virtuale .NET o Java per nuove funzionalità hardware non significa che una vecchia applicazione automaticamente diventa in grado di usarle, anzi. O pensi che un'applicazione Java 1.4.x diventi automaticamente migliore sotto Java 1.5.x senza riscrivere parte del codice per sfruttare nuovi framework di classi aggiunte alla JVM ? Idem per .NET Qui il problema è che quelli come te credono alle favolette del marketing ed evidentemente non hanno mai scritto un pezzo di codice in vita loro, altrimenti la banalità che hai scritto te la saresti risparmiata.Non sai di cosa stai parlando ma vuoi far credere di essere un esperto.
          • Giambo scrive:
            Re: Performance .NET
            - Scritto da:
            O pensi che
            un'applicazione Java 1.4.x diventi
            automaticamente migliore sotto Java 1.5.x senza
            riscrivere parte del codice per sfruttare nuovi
            framework di classi aggiunte alla JVM ?Si. Prova un'applicazione Swing sotto 1.5 e poi sotto 1.6 ;)Il tuo ragionamento falla quando parli di "classi aggiuntive alla JVM". Le classi sono sempre le stesse (La "signature" delle classi), ma l'implementazione e' migliore.Migliore anche l'esecuzione del bytecode da parte della JVM.
          • Anonimo scrive:
            Re: Performance .NET
            - Scritto da: Giambo

            - Scritto da:

            O pensi che

            un'applicazione Java 1.4.x diventi

            automaticamente migliore sotto Java 1.5.x senza

            riscrivere parte del codice per sfruttare nuovi

            framework di classi aggiunte alla JVM ?

            Si. Prova un'applicazione Swing sotto 1.5 e poi
            sotto 1.6
            ;)

            Il tuo ragionamento falla quando parli di "classi
            aggiuntive alla JVM". Le classi sono sempre le
            stesse (La "signature" delle classi), ma
            l'implementazione e'
            migliore.
            Migliore anche l'esecuzione del bytecode da parte
            della
            JVM.Aggiungo che il compilatore JIT migliora da una release all'altra, quindi se prima avevi il processore ultimo grido e non veniva sfruttato a dovere, in seguito magari verranno sfruttate tuttel le sue particolarità per ottenere codice più performante. Senza toccare nulla, solo cambiando VM.Con qualsiasi linguaggio compilato questo te lo sogni
          • Anonimo scrive:
            Re: Performance .NET
            - Scritto da:

            - Scritto da: Giambo



            - Scritto da:


            O pensi che


            un'applicazione Java 1.4.x diventi


            automaticamente migliore sotto Java 1.5.x
            senza


            riscrivere parte del codice per sfruttare
            nuovi


            framework di classi aggiunte alla JVM ?



            Si. Prova un'applicazione Swing sotto 1.5 e poi

            sotto 1.6

            ;)



            Il tuo ragionamento falla quando parli di
            "classi

            aggiuntive alla JVM". Le classi sono sempre le

            stesse (La "signature" delle classi), ma

            l'implementazione e'

            migliore.

            Migliore anche l'esecuzione del bytecode da
            parte

            della

            JVM.

            Aggiungo che il compilatore JIT migliora da una
            release all'altra, quindi se prima avevi il
            processore ultimo grido e non veniva sfruttato a
            dovere, in seguito magari verranno sfruttate
            tuttel le sue particolarità per ottenere codice
            più performante. Senza toccare nulla, solo
            cambiando
            VM.

            Con qualsiasi linguaggio compilato questo te lo
            sogniOh cielo.. questo decanta le macchine virtuali come fossero la manna piovuta del cielo ed una conquista... Certo, la conquista è dei produttori per costringerti a comprare macchine più potenti per far girare i programmi compilati per le macchine virtuali e perchè i tempi di sviluppo usando roba già pronta scritta da Microsoft o Sun costa ovviamente meno che scriversela in proprio. Poco importa poi se l'ottimizzazione è quello che è e non potrà mai essere totale. Poco importa se i programmi saranno più limitati.. ehhh.. viva i monopoli delle macchine virtuali,eh! Ma sì, torniamo al concetto di Basic... perchè è quello che stanno facendo con Java e .NET , solo con consumi di RAM e tempo CPU migliaia di volte superiori.
          • Anonimo scrive:
            Re: Performance .NET
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da: Giambo





            - Scritto da:



            O pensi che



            un'applicazione Java 1.4.x diventi



            automaticamente migliore sotto Java 1.5.x

            senza



            riscrivere parte del codice per sfruttare

            nuovi



            framework di classi aggiunte alla JVM ?





            Si. Prova un'applicazione Swing sotto 1.5 e
            poi


            sotto 1.6


            ;)





            Il tuo ragionamento falla quando parli di

            "classi


            aggiuntive alla JVM". Le classi sono sempre le


            stesse (La "signature" delle classi), ma


            l'implementazione e'


            migliore.


            Migliore anche l'esecuzione del bytecode da

            parte


            della


            JVM.



            Aggiungo che il compilatore JIT migliora da una

            release all'altra, quindi se prima avevi il

            processore ultimo grido e non veniva sfruttato a

            dovere, in seguito magari verranno sfruttate

            tuttel le sue particolarità per ottenere codice

            più performante. Senza toccare nulla, solo

            cambiando

            VM.



            Con qualsiasi linguaggio compilato questo te lo

            sogni

            Oh cielo.. questo decanta le macchine virtuali
            come fossero la manna piovuta del cielo ed una
            conquista...

            Certo, la conquista è dei produttori per
            costringerti a comprare macchine più potenti per
            far girare i programmi compilati per le macchine
            virtuali e perchè i tempi di sviluppo usando roba
            già pronta scritta da Microsoft o Sun costa
            ovviamente meno che scriversela in proprio.

            Poco importa poi se l'ottimizzazione è quello che
            è e non potrà mai essere totale. Poco importa se
            i programmi saranno più limitati.. ehhh.. viva i
            monopoli delle macchine virtuali,eh!


            Ma sì, torniamo al concetto di Basic... perchè è
            quello che stanno facendo con Java e .NET , solo
            con consumi di RAM e tempo CPU migliaia di volte
            superiori.Ma caxxo, ma allora sei proprio un troll di bassa lega. Ti basta leggere qualsiasi benchmark, indipendente o di parte o di quello che vuoi, per vedere come .NET o Java hanno pochissime perdite di performance (5 - 10% nella media) rispetto a codice C++. E questo non con codice C++ generico, ma con il compilatore che ottimizza usando anche estensioni come SSE 4!Ma cosa vai a dire dei consumi di RAM di migliaia di volte superiori! Smettila, se hai 15 anni ed hai scritto hello world in c è già tanto
          • Anonimo scrive:
            Re: Performance .NET
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da: Giambo







            - Scritto da:




            O pensi che




            un'applicazione Java 1.4.x diventi




            automaticamente migliore sotto Java 1.5.x


            senza




            riscrivere parte del codice per sfruttare


            nuovi




            framework di classi aggiunte alla JVM ?







            Si. Prova un'applicazione Swing sotto 1.5 e

            poi



            sotto 1.6



            ;)







            Il tuo ragionamento falla quando parli di


            "classi



            aggiuntive alla JVM". Le classi sono sempre
            le



            stesse (La "signature" delle classi), ma



            l'implementazione e'



            migliore.



            Migliore anche l'esecuzione del bytecode da


            parte



            della



            JVM.





            Aggiungo che il compilatore JIT migliora da
            una


            release all'altra, quindi se prima avevi il


            processore ultimo grido e non veniva
            sfruttato
            a


            dovere, in seguito magari verranno sfruttate


            tuttel le sue particolarità per ottenere
            codice


            più performante. Senza toccare nulla, solo


            cambiando


            VM.





            Con qualsiasi linguaggio compilato questo te
            lo


            sogni



            Oh cielo.. questo decanta le macchine virtuali

            come fossero la manna piovuta del cielo ed una

            conquista...



            Certo, la conquista è dei produttori per

            costringerti a comprare macchine più potenti per

            far girare i programmi compilati per le macchine

            virtuali e perchè i tempi di sviluppo usando
            roba

            già pronta scritta da Microsoft o Sun costa

            ovviamente meno che scriversela in proprio.



            Poco importa poi se l'ottimizzazione è quello
            che

            è e non potrà mai essere totale. Poco importa se

            i programmi saranno più limitati.. ehhh.. viva i

            monopoli delle macchine virtuali,eh!





            Ma sì, torniamo al concetto di Basic... perchè è

            quello che stanno facendo con Java e .NET , solo

            con consumi di RAM e tempo CPU migliaia di volte

            superiori.

            Ma caxxo, ma allora sei proprio un troll di bassa
            lega. Ti basta leggere qualsiasi benchmark,
            indipendente o di parte o di quello che vuoi, per
            vedere come .NET o Java hanno pochissime perdite
            di performance (5 - 10% nella media) rispetto a
            codice C++. E questo non con codice C++ generico,
            ma con il compilatore che ottimizza usando anche
            estensioni come SSE
            4!

            Ma cosa vai a dire dei consumi di RAM di migliaia
            di volte superiori! Smettila, se hai 15 anni ed
            hai scritto hello world in c è già
            tantoQui chi ha scritto solo "hello world" sei tu.I benchmark.. santo cielo.. con i benchmark quelli del marketing ti vendono anche un 386 per CPU multicore.. ehhh!
          • Anonimo scrive:
            Re: Performance .NET
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:







            - Scritto da: Giambo









            - Scritto da:





            O pensi che





            un'applicazione Java 1.4.x diventi





            automaticamente migliore sotto Java
            1.5.x



            senza





            riscrivere parte del codice per
            sfruttare



            nuovi





            framework di classi aggiunte alla JVM ?









            Si. Prova un'applicazione Swing sotto 1.5
            e


            poi




            sotto 1.6




            ;)









            Il tuo ragionamento falla quando parli di



            "classi




            aggiuntive alla JVM". Le classi sono
            sempre

            le




            stesse (La "signature" delle classi), ma




            l'implementazione e'




            migliore.




            Migliore anche l'esecuzione del bytecode
            da



            parte




            della




            JVM.







            Aggiungo che il compilatore JIT migliora da

            una



            release all'altra, quindi se prima avevi il



            processore ultimo grido e non veniva

            sfruttato

            a



            dovere, in seguito magari verranno sfruttate



            tuttel le sue particolarità per ottenere

            codice



            più performante. Senza toccare nulla, solo



            cambiando



            VM.







            Con qualsiasi linguaggio compilato questo te

            lo



            sogni





            Oh cielo.. questo decanta le macchine virtuali


            come fossero la manna piovuta del cielo ed una


            conquista...





            Certo, la conquista è dei produttori per


            costringerti a comprare macchine più potenti
            per


            far girare i programmi compilati per le
            macchine


            virtuali e perchè i tempi di sviluppo usando

            roba


            già pronta scritta da Microsoft o Sun costa


            ovviamente meno che scriversela in proprio.





            Poco importa poi se l'ottimizzazione è quello

            che


            è e non potrà mai essere totale. Poco importa
            se


            i programmi saranno più limitati.. ehhh..
            viva
            i


            monopoli delle macchine virtuali,eh!








            Ma sì, torniamo al concetto di Basic...
            perchè
            è


            quello che stanno facendo con Java e .NET ,
            solo


            con consumi di RAM e tempo CPU migliaia di
            volte


            superiori.



            Ma caxxo, ma allora sei proprio un troll di
            bassa

            lega. Ti basta leggere qualsiasi benchmark,

            indipendente o di parte o di quello che vuoi,
            per

            vedere come .NET o Java hanno pochissime perdite

            di performance (5 - 10% nella media) rispetto a

            codice C++. E questo non con codice C++
            generico,

            ma con il compilatore che ottimizza usando anche

            estensioni come SSE

            4!



            Ma cosa vai a dire dei consumi di RAM di
            migliaia

            di volte superiori! Smettila, se hai 15 anni ed

            hai scritto hello world in c è già

            tanto

            Qui chi ha scritto solo "hello world" sei tu.
            I benchmark.. santo cielo.. con i benchmark
            quelli del marketing ti vendono anche un 386 per
            CPU multicore..
            ehhh!Ahhhh, eccolo il genio. Quindi tu non fai il profiling delle tue applicazioni? Non fai benchmarking delle applicazioni? Per valutare se una funzionalità time consuming del tuo programma merita di essere implementata in C o in assembler piuttosto che in un linguaggio a più alto livello non fai uno stracaxxo di confronto sulle prestazioni? Se devi usare pesantemten funzioni di hashing non fai un caspita di benchmark tra le potenziali librerie candidate per il tuo applicativo?Ma vatti a nascondere, va
          • Anonimo scrive:
            Re: Performance .NET
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:







            - Scritto da:









            - Scritto da: Giambo











            - Scritto da:






            O pensi che






            un'applicazione Java 1.4.x diventi






            automaticamente migliore sotto Java

            1.5.x




            senza






            riscrivere parte del codice per

            sfruttare




            nuovi






            framework di classi aggiunte alla JVM
            ?











            Si. Prova un'applicazione Swing sotto
            1.5

            e



            poi





            sotto 1.6





            ;)











            Il tuo ragionamento falla quando parli
            di




            "classi





            aggiuntive alla JVM". Le classi sono

            sempre


            le





            stesse (La "signature" delle classi), ma





            l'implementazione e'





            migliore.





            Migliore anche l'esecuzione del bytecode

            da




            parte





            della





            JVM.









            Aggiungo che il compilatore JIT migliora
            da


            una




            release all'altra, quindi se prima avevi
            il




            processore ultimo grido e non veniva


            sfruttato


            a




            dovere, in seguito magari verranno
            sfruttate




            tuttel le sue particolarità per ottenere


            codice




            più performante. Senza toccare nulla, solo




            cambiando




            VM.









            Con qualsiasi linguaggio compilato questo
            te


            lo




            sogni







            Oh cielo.. questo decanta le macchine
            virtuali



            come fossero la manna piovuta del cielo ed
            una



            conquista...







            Certo, la conquista è dei produttori per



            costringerti a comprare macchine più potenti

            per



            far girare i programmi compilati per le

            macchine



            virtuali e perchè i tempi di sviluppo usando


            roba



            già pronta scritta da Microsoft o Sun costa



            ovviamente meno che scriversela in proprio.







            Poco importa poi se l'ottimizzazione è
            quello


            che



            è e non potrà mai essere totale. Poco
            importa

            se



            i programmi saranno più limitati.. ehhh..

            viva

            i



            monopoli delle macchine virtuali,eh!











            Ma sì, torniamo al concetto di Basic...

            perchè

            è



            quello che stanno facendo con Java e .NET ,

            solo



            con consumi di RAM e tempo CPU migliaia di

            volte



            superiori.





            Ma caxxo, ma allora sei proprio un troll di

            bassa


            lega. Ti basta leggere qualsiasi benchmark,


            indipendente o di parte o di quello che vuoi,

            per


            vedere come .NET o Java hanno pochissime
            perdite


            di performance (5 - 10% nella media) rispetto
            a


            codice C++. E questo non con codice C++

            generico,


            ma con il compilatore che ottimizza usando
            anche


            estensioni come SSE


            4!





            Ma cosa vai a dire dei consumi di RAM di

            migliaia


            di volte superiori! Smettila, se hai 15 anni
            ed


            hai scritto hello world in c è già


            tanto



            Qui chi ha scritto solo "hello world" sei tu.

            I benchmark.. santo cielo.. con i benchmark

            quelli del marketing ti vendono anche un 386 per

            CPU multicore..

            ehhh!

            Ahhhh, eccolo il genio. Quindi tu non fai il
            profiling delle tue applicazioni? Non fai
            benchmarking delle applicazioni? Per valutare se
            una funzionalità time consuming del tuo programma
            merita di essere implementata in C o in assembler
            piuttosto che in un linguaggio a più alto livello
            non fai uno stracaxxo di confronto sulle
            prestazioni? Se devi usare pesantemten funzioni
            di hashing non fai un caspita di benchmark tra le
            potenziali librerie candidate per il tuo
            applicativo?

            Ma vatti a nascondere, vaChe è, stai studiando per l'esame di algoritmi o equivalente all'università e tiri fuori la parolina magica "profiling" ed "hashing" ? Le librerie per l'hashing... se non sai creartele per conto tuo in C/C++ sei tu che devi andarti a nascondere. Senza librerie pre-costruite hai idea di come impostare le cose? Di come costruirti tutto da zero ? Io direi proprio di no.I big-O e small-O (e l'Omega) per l'analisi della complessità temporale (tempo macchina) e spaziale (occupazione memoria) sono solo stime teoriche che si possono fare e si fanno ma che non ti dicono quale sia il miglior linguaggio per implementare un algoritmo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Performance .NET
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:







            - Scritto da:









            - Scritto da:











            - Scritto da: Giambo













            - Scritto da:







            O pensi che







            un'applicazione Java 1.4.x diventi







            automaticamente migliore sotto Java


            1.5.x





            senza







            riscrivere parte del codice per


            sfruttare





            nuovi







            framework di classi aggiunte alla
            JVM

            ?













            Si. Prova un'applicazione Swing sotto

            1.5


            e




            poi






            sotto 1.6






            ;)













            Il tuo ragionamento falla quando parli

            di





            "classi






            aggiuntive alla JVM". Le classi sono


            sempre



            le






            stesse (La "signature" delle classi),
            ma






            l'implementazione e'






            migliore.






            Migliore anche l'esecuzione del
            bytecode


            da





            parte






            della






            JVM.











            Aggiungo che il compilatore JIT migliora

            da



            una





            release all'altra, quindi se prima avevi

            il





            processore ultimo grido e non veniva



            sfruttato



            a





            dovere, in seguito magari verranno

            sfruttate





            tuttel le sue particolarità per ottenere



            codice





            più performante. Senza toccare nulla,
            solo





            cambiando





            VM.











            Con qualsiasi linguaggio compilato
            questo

            te



            lo





            sogni









            Oh cielo.. questo decanta le macchine

            virtuali




            come fossero la manna piovuta del cielo ed

            una




            conquista...









            Certo, la conquista è dei produttori per




            costringerti a comprare macchine più
            potenti


            per




            far girare i programmi compilati per le


            macchine




            virtuali e perchè i tempi di sviluppo
            usando



            roba




            già pronta scritta da Microsoft o Sun
            costa




            ovviamente meno che scriversela in
            proprio.









            Poco importa poi se l'ottimizzazione è

            quello



            che




            è e non potrà mai essere totale. Poco

            importa


            se




            i programmi saranno più limitati.. ehhh..


            viva


            i




            monopoli delle macchine virtuali,eh!














            Ma sì, torniamo al concetto di Basic...


            perchè


            è




            quello che stanno facendo con Java e .NET
            ,


            solo




            con consumi di RAM e tempo CPU migliaia di


            volte




            superiori.







            Ma caxxo, ma allora sei proprio un troll di


            bassa



            lega. Ti basta leggere qualsiasi benchmark,



            indipendente o di parte o di quello che
            vuoi,


            per



            vedere come .NET o Java hanno pochissime

            perdite



            di performance (5 - 10% nella media)
            rispetto

            a



            codice C++. E questo non con codice C++


            generico,



            ma con il compilatore che ottimizza usando

            anche



            estensioni come SSE



            4!







            Ma cosa vai a dire dei consumi di RAM di


            migliaia



            di volte superiori! Smettila, se hai 15 anni

            ed



            hai scritto hello world in c è già



            tanto





            Qui chi ha scritto solo "hello world" sei tu.


            I benchmark.. santo cielo.. con i benchmark


            quelli del marketing ti vendono anche un 386
            per


            CPU multicore..


            ehhh!



            Ahhhh, eccolo il genio. Quindi tu non fai il

            profiling delle tue applicazioni? Non fai

            benchmarking delle applicazioni? Per valutare se

            una funzionalità time consuming del tuo
            programma

            merita di essere implementata in C o in
            assembler

            piuttosto che in un linguaggio a più alto
            livello

            non fai uno stracaxxo di confronto sulle

            prestazioni? Se devi usare pesantemten funzioni

            di hashing non fai un caspita di benchmark tra
            le

            potenziali librerie candidate per il tuo

            applicativo?



            Ma vatti a nascondere, va

            Che è, stai studiando per l'esame di algoritmi o
            equivalente all'università e tiri fuori la
            parolina magica "profiling" ed "hashing" ?
            Ma vedi di finirla. L'università l'ho finita da tempo. Non ho tempo da perdere per scrivere librerie di base, talmente base che c'è pure tra le librerie base del c++, e LAVORO bello. Sono ben altri i problemi che devo affrontare piuttosto che scrivere la milionesima libreria di hashing del mondo. Buon per te che te le costruisci per conto tuo, si vede che hai tempo da perdere.
            I big-O e small-O (e l'Omega) per l'analisi della
            complessità temporale (tempo macchina) e spaziale
            (occupazione memoria) sono solo stime teoriche
            che si possono fare e si fanno ma che non ti
            dicono quale sia il miglior linguaggio per
            implementare un
            algoritmo.Ma caxxo tiri in ballo cose che c'entrano come cavoli a merdenda... ora mi devo sentire tirare fuori queste puxxate per lo studio di funzioni STRANOTE che hanno la stessa complessità con QUALUNQUE LINGUAGGIO LE VUOI IMPLEMENTARE... ma hai appena dato l'esame di algoritmi e ti vuoi sciacquare la bocca con parole fighe?
          • Anonimo scrive:
            Re: Performance .NET
            - Scritto da:

            Ma vedi di finirla. L'università l'ho finita da
            tempo. Non ho tempo da perdere per scrivere
            librerie di base, talmente base che c'è pure tra
            le librerie base del c++, e LAVORO bello. Sono
            ben altri i problemi che devo affrontare
            piuttosto che scrivere la milionesima libreria di
            hashing del mondo. Buon per te che te le
            costruisci per conto tuo, si vede che hai tempo
            da
            perdere.Oh, poverino.. non può "sporcarsi le mani" lui dall'alto del suo trono a scrivere le librerie.. ehh! Certo, certo.. roba troppo da plebei per te, nel tuo concetto distorto di cosa sia professionale e cosa non lo sia.. Secondo te è più bravo, professionale e preparato chi come te usa librerie pre-costruite, eh ? Mamma mia, e poi all'estero si chiedono come mai in Italia non vi siano veri programmatori nell' IT.. ehhh! Quei pochi che ci sono devono fuggire all'estero, cosa che spero di riuscire a fare quanto prima perchè devo sbattermi con persone come te ovunque che mi fanno davvero perder tempo qui.

            I big-O e small-O (e l'Omega) per l'analisi
            della

            complessità temporale (tempo macchina) e
            spaziale

            (occupazione memoria) sono solo stime teoriche

            che si possono fare e si fanno ma che non ti

            dicono quale sia il miglior linguaggio per

            implementare un

            algoritmo.

            Ma caxxo tiri in ballo cose che c'entrano come
            cavoli a merdenda... ora mi devo sentire tirare
            fuori queste puxxate per lo studio di funzioni
            STRANOTE che hanno la stessa complessità con
            QUALUNQUE LINGUAGGIO LE VUOI IMPLEMENTARE... ma
            hai appena dato l'esame di algoritmi e ti vuoi
            sciacquare la bocca con parole
            fighe?Qui chi ha appena passato l'esame sei tu, instancabile presunto lavoratore professionista grande programmatore che "non può sporcarsi le mani" scrivendo "librerie di base" .. ehhh! Non so se bisogna ridere o piangere a leggere la strafottenza di persone come te che ti dicono in faccia che usare librerie pre-costruite è meglio e professionale, che scriversele ed ottimizzare il codice sarebbe perder tempo, che usare Java e .NET aumenta la produttività e la qualità ... davvero, da far cadere le braccia. E che appena uno sfiora un pò gli argomenti da un punto di vista tecnico, come un bambino piccolo subito a frignare e tentare di insultare.. Davvero triste. Che generazione sprecata, leggendo e parlando con persone come te mi chiedo se io sono un'eccezione in questo paese, purtroppo per l' Italia la maggioranza delle persone sragiona come te... per questo le aziende qui non producono nulla e fanno solo marketing.
          • Anonimo scrive:
            Re: Performance .NET
            - Scritto da:
            - Scritto da:



            Ma vedi di finirla. L'università l'ho finita da

            tempo. Non ho tempo da perdere per scrivere

            librerie di base, talmente base che c'è pure tra

            le librerie base del c++, e LAVORO bello. Sono

            ben altri i problemi che devo affrontare

            piuttosto che scrivere la milionesima libreria
            di

            hashing del mondo. Buon per te che te le

            costruisci per conto tuo, si vede che hai tempo

            da

            perdere.


            Oh, poverino.. non può "sporcarsi le mani" lui
            dall'alto del suo trono a scrivere le librerie..
            ehh! Certo se parliamo di librerie di hashing, ci mancherebbe il contrario (rotfl)(rotfl) Ah, ma tu sarai sicuramente fiero di scrivere la 1000001esima libreria di algoritmi di ordinamento, la 10000002esima per il calcolo sulle matrici, la 10000003esima per le operazioni sulle liste (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Torna a scrivere hello world e a fare la libreria con gli algoritmi di ordinamento, va, che mi sono stancato di parlare con i poppanti (rotfl)(rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: Performance .NET
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            - Scritto da:





            Ma vedi di finirla. L'università l'ho finita
            da


            tempo. Non ho tempo da perdere per scrivere


            librerie di base, talmente base che c'è pure
            tra


            le librerie base del c++, e LAVORO bello. Sono


            ben altri i problemi che devo affrontare


            piuttosto che scrivere la milionesima libreria

            di


            hashing del mondo. Buon per te che te le


            costruisci per conto tuo, si vede che hai
            tempo


            da


            perdere.





            Oh, poverino.. non può "sporcarsi le mani" lui

            dall'alto del suo trono a scrivere le librerie..

            ehh!

            Certo se parliamo di librerie di hashing, ci
            mancherebbe il contrario (rotfl)(rotfl) Ah, ma tu
            sarai sicuramente fiero di scrivere la
            1000001esima libreria di algoritmi di
            ordinamento, la 10000002esima per il calcolo
            sulle matrici, la 10000003esima per le operazioni
            sulle liste
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)

            Torna a scrivere hello world e a fare la libreria
            con gli algoritmi di ordinamento, va, che mi sono
            stancato di parlare con i poppanti
            (rotfl)(rotfl)Qui il ragazzino sei tu e lo dimostri ampiamente. Dimostri anche di non avere la più pallida idea di come si lavora seriamente nel settore, ti professi programmatore e blateri che usare librerie già pronte è la cosa migliore e sarebbe una perdita di tempo scriverne di proprie.. ehhh! Come se tutte le librerie fossero uguali, vero ? Sei patetico, più mostri la tua strafottenza più confermi la tua incapacità. Arrampicarti sugli specchi non ti porterà da nessuna parte.
          • Anonimo scrive:
            Re: Performance .NET
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:


            - Scritto da:







            Ma vedi di finirla. L'università l'ho finita

            da



            tempo. Non ho tempo da perdere per scrivere



            librerie di base, talmente base che c'è pure

            tra



            le librerie base del c++, e LAVORO bello.
            Sono



            ben altri i problemi che devo affrontare



            piuttosto che scrivere la milionesima
            libreria


            di



            hashing del mondo. Buon per te che te le



            costruisci per conto tuo, si vede che hai

            tempo



            da



            perdere.








            Oh, poverino.. non può "sporcarsi le mani" lui


            dall'alto del suo trono a scrivere le
            librerie..


            ehh!



            Certo se parliamo di librerie di hashing, ci

            mancherebbe il contrario (rotfl)(rotfl) Ah, ma
            tu

            sarai sicuramente fiero di scrivere la

            1000001esima libreria di algoritmi di

            ordinamento, la 10000002esima per il calcolo

            sulle matrici, la 10000003esima per le
            operazioni

            sulle liste

            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)



            Torna a scrivere hello world e a fare la
            libreria

            con gli algoritmi di ordinamento, va, che mi
            sono

            stancato di parlare con i poppanti

            (rotfl)(rotfl)

            Qui il ragazzino sei tu e lo dimostri ampiamente.
            Dimostri anche di non avere la più pallida idea
            di come si lavora seriamente nel settore,Ah beh, lo sai tu sicuramente che ti riscrivi le librerie, quelle base eh (rotfl)(rotfl)
            ti
            professi programmatore e blateri che usare
            librerie già pronte è la cosa migliore e sarebbe
            una perdita di tempo scriverne di proprie.. ehhh!Certo, qualsiasi professionista ti direbbe la stessa cosa (rotfl)Non conosco un professionista uno che si andrebbe a scrivere librerie talmente base come quelle di cui si sta discutendo da diversi messaggi (rotfl)(rotfl)Ma ti rendi conto che si sta parlando di cose talmente base da essere incluse di base nella (quasi) totalità dei linguaggi di programmazione moderni? (rotfl)(rotfl)(rotfl)Ripeto ancora una volta:torna a scrivere hello world e a farti la tua miliardesima libreria di algoritmi di ordinamento (rotfl)(rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: Performance .NET
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:



            - Scritto da:









            Ma vedi di finirla. L'università l'ho
            finita


            da




            tempo. Non ho tempo da perdere per
            scrivere




            librerie di base, talmente base che c'è
            pure


            tra




            le librerie base del c++, e LAVORO bello.

            Sono




            ben altri i problemi che devo affrontare




            piuttosto che scrivere la milionesima

            libreria



            di




            hashing del mondo. Buon per te che te le




            costruisci per conto tuo, si vede che hai


            tempo




            da




            perdere.











            Oh, poverino.. non può "sporcarsi le mani"
            lui



            dall'alto del suo trono a scrivere le

            librerie..



            ehh!





            Certo se parliamo di librerie di hashing, ci


            mancherebbe il contrario (rotfl)(rotfl) Ah, ma

            tu


            sarai sicuramente fiero di scrivere la


            1000001esima libreria di algoritmi di


            ordinamento, la 10000002esima per il calcolo


            sulle matrici, la 10000003esima per le

            operazioni


            sulle liste


            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)





            Torna a scrivere hello world e a fare la

            libreria


            con gli algoritmi di ordinamento, va, che mi

            sono


            stancato di parlare con i poppanti


            (rotfl)(rotfl)



            Qui il ragazzino sei tu e lo dimostri
            ampiamente.

            Dimostri anche di non avere la più pallida idea

            di come si lavora seriamente nel settore,

            Ah beh, lo sai tu sicuramente che ti riscrivi le
            librerie, quelle base eh
            (rotfl)(rotfl)


            ti

            professi programmatore e blateri che usare

            librerie già pronte è la cosa migliore e sarebbe

            una perdita di tempo scriverne di proprie..
            ehhh!

            Certo, qualsiasi professionista ti direbbe la
            stessa cosa
            (rotfl)

            Non conosco un professionista uno che si andrebbe
            a scrivere librerie talmente base come quelle di
            cui si sta discutendo da diversi messaggi
            (rotfl)(rotfl)

            Ma ti rendi conto che si sta parlando di cose
            talmente base da essere incluse di base nella
            (quasi) totalità dei linguaggi di programmazione
            moderni?
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)

            Ripeto ancora una volta:torna a scrivere hello
            world e a farti la tua miliardesima libreria di
            algoritmi di ordinamento
            (rotfl)(rotfl)Tu non sai di che parli. Che professionisti conosci, quelli che scrivono al massimo qualche gestionale malfunzionante come te usando librerie altrui ? Sei ridicolo. Voler far credere che sarebbe professionale utilizzare librerie già pronte .. "di base" .. ma di base cosa ? Non sai neppure di cosa parli! Le librerie danno delle implementazioni, raramente le migliori, ottimizzare manualmente è sempre la cosa migliore se uno sa cosa sta facendo e sa farlo.
          • Giambo scrive:
            Re: Performance .NET
            - Scritto da:
            Le librerie danno delle
            implementazioni, raramente le migliori,
            ottimizzare manualmente è sempre la cosa migliore
            se uno sa cosa sta facendo e sa
            farlo.Mi pare un pochino arrogante credere di essere migliore di tutti quelli che hanno implementato librerie.Mi pare anche poco credibile quel che dici, e cioe' che non usi nessuna libreria ma preferisci rifare tutto da zero.
          • Anonimo scrive:
            Re: Performance .NET
            - Scritto da: Giambo

            - Scritto da:

            Le librerie danno delle

            implementazioni, raramente le migliori,

            ottimizzare manualmente è sempre la cosa
            migliore

            se uno sa cosa sta facendo e sa

            farlo.

            Mi pare un pochino arrogante credere di essere
            migliore di tutti quelli che hanno implementato
            librerie.
            Mi pare anche poco credibile quel che dici, e
            cioe' che non usi nessuna libreria ma preferisci
            rifare tutto da
            zero.Beh, però non hai idea di come sia stra-ottimizzato il suo 'Hello World !'... :-)
          • Giambo scrive:
            Re: Performance .NET
            - Scritto da:
            Beh, però non hai idea di come sia
            stra-ottimizzato il suo 'Hello World !'...
            :-)Un autocollante sul monitor :p ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Performance .NET
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:







            - Scritto da:




            - Scritto da:











            Ma vedi di finirla. L'università l'ho

            finita



            da





            tempo. Non ho tempo da perdere per

            scrivere





            librerie di base, talmente base che c'è

            pure



            tra





            le librerie base del c++, e LAVORO
            bello.


            Sono





            ben altri i problemi che devo affrontare





            piuttosto che scrivere la milionesima


            libreria




            di





            hashing del mondo. Buon per te che te le





            costruisci per conto tuo, si vede che
            hai



            tempo





            da





            perdere.














            Oh, poverino.. non può "sporcarsi le mani"

            lui




            dall'alto del suo trono a scrivere le


            librerie..




            ehh!







            Certo se parliamo di librerie di hashing, ci



            mancherebbe il contrario (rotfl)(rotfl) Ah,
            ma


            tu



            sarai sicuramente fiero di scrivere la



            1000001esima libreria di algoritmi di



            ordinamento, la 10000002esima per il calcolo



            sulle matrici, la 10000003esima per le


            operazioni



            sulle liste



            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)







            Torna a scrivere hello world e a fare la


            libreria



            con gli algoritmi di ordinamento, va, che mi


            sono



            stancato di parlare con i poppanti



            (rotfl)(rotfl)





            Qui il ragazzino sei tu e lo dimostri

            ampiamente.


            Dimostri anche di non avere la più pallida
            idea


            di come si lavora seriamente nel settore,



            Ah beh, lo sai tu sicuramente che ti riscrivi le

            librerie, quelle base eh

            (rotfl)(rotfl)




            ti


            professi programmatore e blateri che usare


            librerie già pronte è la cosa migliore e
            sarebbe


            una perdita di tempo scriverne di proprie..

            ehhh!



            Certo, qualsiasi professionista ti direbbe la

            stessa cosa

            (rotfl)



            Non conosco un professionista uno che si
            andrebbe

            a scrivere librerie talmente base come quelle di

            cui si sta discutendo da diversi messaggi

            (rotfl)(rotfl)



            Ma ti rendi conto che si sta parlando di cose

            talmente base da essere incluse di base nella

            (quasi) totalità dei linguaggi di programmazione

            moderni?

            (rotfl)(rotfl)(rotfl)



            Ripeto ancora una volta:torna a scrivere hello

            world e a farti la tua miliardesima libreria di

            algoritmi di ordinamento

            (rotfl)(rotfl)

            Tu non sai di che parli. Che professionisti
            conosci, quelli che scrivono al massimo qualche
            gestionale malfunzionante come te usando librerie
            altrui ?
            Io veramente mi occupo di robotica industriale (rotfl)(rotfl)Le librerie di calcolo numerico di certo non me le vado a riscrivere, se proprio non sono tirato per i capelli e per questioni di performance non vado a reimplementare qualche funzione, di solito sfruttando approssimazioni che garantiscono comunque buoni risultati ma con vantaggi di prestazioni notevoli (rotfl)(rotfl)

            Sei ridicolo. Voler far credere che sarebbe
            professionale utilizzare librerie già pronte ..
            "di base" .. ma di base cosa ? Non hai mai dato un'occhiata a quali sono le funzioni/classi comuni al 90% dei linguaggi? Possibile che non ti sei mai accorto che trovi algoritmi di ordinamento, hashing e quant'altro già inclusi in questi linguaggi? (rotfl)(rotfl)Possibile che non ti sei accorto che esistono librerie come la blas vecchie di decine di anni che praticamente nessuno va a toccare perché già stra-ottimizzate da gente con le palle d'acciaio? (rotfl)(rotfl)Non sai neppure di
            cosa parli! Le librerie danno delle
            implementazioni, raramente le migliori,Forse le tue (rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: Performance .NET
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:







            - Scritto da:









            - Scritto da:





            - Scritto da:













            Ma vedi di finirla. L'università l'ho


            finita




            da






            tempo. Non ho tempo da perdere per


            scrivere






            librerie di base, talmente base che
            c'è


            pure




            tra






            le librerie base del c++, e LAVORO

            bello.



            Sono






            ben altri i problemi che devo
            affrontare






            piuttosto che scrivere la milionesima



            libreria





            di






            hashing del mondo. Buon per te che te
            le






            costruisci per conto tuo, si vede che

            hai




            tempo






            da






            perdere.

















            Oh, poverino.. non può "sporcarsi le
            mani"


            lui





            dall'alto del suo trono a scrivere le



            librerie..





            ehh!









            Certo se parliamo di librerie di hashing,
            ci




            mancherebbe il contrario (rotfl)(rotfl)
            Ah,

            ma



            tu




            sarai sicuramente fiero di scrivere la




            1000001esima libreria di algoritmi di




            ordinamento, la 10000002esima per il
            calcolo




            sulle matrici, la 10000003esima per le



            operazioni




            sulle liste




            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)









            Torna a scrivere hello world e a fare la



            libreria




            con gli algoritmi di ordinamento, va, che
            mi



            sono




            stancato di parlare con i poppanti




            (rotfl)(rotfl)







            Qui il ragazzino sei tu e lo dimostri


            ampiamente.



            Dimostri anche di non avere la più pallida

            idea



            di come si lavora seriamente nel settore,





            Ah beh, lo sai tu sicuramente che ti riscrivi
            le


            librerie, quelle base eh


            (rotfl)(rotfl)






            ti



            professi programmatore e blateri che usare



            librerie già pronte è la cosa migliore e

            sarebbe



            una perdita di tempo scriverne di proprie..


            ehhh!





            Certo, qualsiasi professionista ti direbbe la


            stessa cosa


            (rotfl)





            Non conosco un professionista uno che si

            andrebbe


            a scrivere librerie talmente base come quelle
            di


            cui si sta discutendo da diversi messaggi


            (rotfl)(rotfl)





            Ma ti rendi conto che si sta parlando di cose


            talmente base da essere incluse di base nella


            (quasi) totalità dei linguaggi di
            programmazione


            moderni?


            (rotfl)(rotfl)(rotfl)





            Ripeto ancora una volta:torna a scrivere hello


            world e a farti la tua miliardesima libreria
            di


            algoritmi di ordinamento


            (rotfl)(rotfl)



            Tu non sai di che parli. Che professionisti

            conosci, quelli che scrivono al massimo qualche

            gestionale malfunzionante come te usando
            librerie

            altrui ?



            Io veramente mi occupo di robotica industriale
            (rotfl)(rotfl)

            Le librerie di calcolo numerico di certo non me
            le vado a riscrivere, se proprio non sono tirato
            per i capelli e per questioni di performance non
            vado a reimplementare qualche funzione, di solito
            sfruttando approssimazioni che garantiscono
            comunque buoni risultati ma con vantaggi di
            prestazioni notevoli (rotfl)(rotfl)





            Sei ridicolo. Voler far credere che sarebbe

            professionale utilizzare librerie già pronte ..

            "di base" .. ma di base cosa ?

            Non hai mai dato un'occhiata a quali sono le
            funzioni/classi comuni al 90% dei linguaggi?
            Possibile che non ti sei mai accorto che trovi
            algoritmi di ordinamento, hashing e quant'altro
            già inclusi in questi linguaggi?
            (rotfl)(rotfl)

            Possibile che non ti sei accorto che esistono
            librerie come la blas vecchie di decine di anni
            che praticamente nessuno va a toccare perché già
            stra-ottimizzate da gente con le palle d'acciaio?
            (rotfl)(rotfl)


            Non sai neppure di

            cosa parli! Le librerie danno delle

            implementazioni, raramente le migliori,

            Forse le tue (rotfl)Tu parli per miti. "gente con le palle d'acciaio" .. ma di che ? Le librerie offrono implementazioni che sono compromessi fra compatibilità/portabilità e prestazioni. Se vuoi librerie altamente ottimizzate come quelle Intel le paghi (il kit Intel costa oltre 1000 euro...) e se pensi che quelle incluse nei linguaggi siano la stessa cosa... Ti arrampichi sugli specchi... ti occupi di robotica dici.. bene.. ed immagino tu non abbia mai programmato un microcontroller nè un DSP in assembly perchè "tanto ci sono le librerie e l'SDK" , eh ? Per te immagino che gli SDK dei DSP che includono esempi di codice assembly vadano già bene così allora, non sono solo degli esempi secondo te ma va bene usarli in produzione, vero? Eh, già.. scrivere in assembly per te è da stupidi.. ehhh!
          • Anonimo scrive:
            Re: Performance .NET
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:







            - Scritto da:









            - Scritto da:











            - Scritto da:






            - Scritto da:















            Ma vedi di finirla. L'università
            l'ho



            finita





            da







            tempo. Non ho tempo da perdere per



            scrivere







            librerie di base, talmente base che

            c'è



            pure





            tra







            le librerie base del c++, e LAVORO


            bello.




            Sono







            ben altri i problemi che devo

            affrontare







            piuttosto che scrivere la
            milionesima




            libreria






            di







            hashing del mondo. Buon per te che
            te

            le







            costruisci per conto tuo, si vede
            che


            hai





            tempo







            da







            perdere.




















            Oh, poverino.. non può "sporcarsi le

            mani"



            lui






            dall'alto del suo trono a scrivere le




            librerie..






            ehh!











            Certo se parliamo di librerie di
            hashing,

            ci





            mancherebbe il contrario (rotfl)(rotfl)

            Ah,


            ma




            tu





            sarai sicuramente fiero di scrivere la





            1000001esima libreria di algoritmi di





            ordinamento, la 10000002esima per il

            calcolo





            sulle matrici, la 10000003esima per le




            operazioni





            sulle liste





            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)











            Torna a scrivere hello world e a fare la




            libreria





            con gli algoritmi di ordinamento, va,
            che

            mi




            sono





            stancato di parlare con i poppanti





            (rotfl)(rotfl)









            Qui il ragazzino sei tu e lo dimostri



            ampiamente.




            Dimostri anche di non avere la più pallida


            idea




            di come si lavora seriamente nel settore,







            Ah beh, lo sai tu sicuramente che ti
            riscrivi

            le



            librerie, quelle base eh



            (rotfl)(rotfl)








            ti




            professi programmatore e blateri che usare




            librerie già pronte è la cosa migliore e


            sarebbe




            una perdita di tempo scriverne di
            proprie..



            ehhh!







            Certo, qualsiasi professionista ti direbbe
            la



            stessa cosa



            (rotfl)







            Non conosco un professionista uno che si


            andrebbe



            a scrivere librerie talmente base come
            quelle

            di



            cui si sta discutendo da diversi messaggi



            (rotfl)(rotfl)







            Ma ti rendi conto che si sta parlando di
            cose



            talmente base da essere incluse di base
            nella



            (quasi) totalità dei linguaggi di

            programmazione



            moderni?



            (rotfl)(rotfl)(rotfl)







            Ripeto ancora una volta:torna a scrivere
            hello



            world e a farti la tua miliardesima libreria

            di



            algoritmi di ordinamento



            (rotfl)(rotfl)





            Tu non sai di che parli. Che professionisti


            conosci, quelli che scrivono al massimo
            qualche


            gestionale malfunzionante come te usando

            librerie


            altrui ?






            Io veramente mi occupo di robotica industriale

            (rotfl)(rotfl)



            Le librerie di calcolo numerico di certo non me

            le vado a riscrivere, se proprio non sono tirato

            per i capelli e per questioni di performance non

            vado a reimplementare qualche funzione, di
            solito

            sfruttando approssimazioni che garantiscono

            comunque buoni risultati ma con vantaggi di

            prestazioni notevoli (rotfl)(rotfl)









            Sei ridicolo. Voler far credere che sarebbe


            professionale utilizzare librerie già pronte
            ..


            "di base" .. ma di base cosa ?



            Non hai mai dato un'occhiata a quali sono le

            funzioni/classi comuni al 90% dei linguaggi?

            Possibile che non ti sei mai accorto che trovi

            algoritmi di ordinamento, hashing e quant'altro

            già inclusi in questi linguaggi?

            (rotfl)(rotfl)



            Possibile che non ti sei accorto che esistono

            librerie come la blas vecchie di decine di anni

            che praticamente nessuno va a toccare perché già

            stra-ottimizzate da gente con le palle
            d'acciaio?

            (rotfl)(rotfl)





            Non sai neppure di


            cosa parli! Le librerie danno delle


            implementazioni, raramente le migliori,



            Forse le tue (rotfl)


            Tu parli per miti. "gente con le palle d'acciaio"
            .. ma di che ?
            Eh, cosa vuoi, blas e altre librerie sono scritte da idioti. Con numerose pubblicazioni di tutto rilievo, ma sicuramente più idioti di te (rotfl)
            Le librerie offrono implementazioni che sono
            compromessi fra compatibilità/portabilità e
            prestazioni. Se vuoi librerie altamente
            ottimizzate come quelle Intel le paghi (il kit
            Intel costa oltre 1000 euro...) e se pensi che
            quelle incluse nei linguaggi siano la stessa
            cosa...
            Non tutte le librerie intel sono a pagamento, secondariamente visto che mi servono per lavoro se ho da sviluppare sotto processori intel e mi servono librerie come le ipp (200 euro, non migliaia) le pago. Non sono così pazzo da pensare di fare meglio di intel in qualche ora di lavoro (rotfl)

            Ti arrampichi sugli specchi... ti occupi di
            robotica dici.. bene.. ed immagino tu non abbia
            mai programmato un microcontroller nè un DSP in
            assembly perchè "tanto ci sono le librerie e
            l'SDK" , eh ?
            Microcontroller sì. Per il resto il mio ambito è la visione robotica, ci sono altri che si occupano del resto. E te lo ribadisco: non vado certo a sprecare il mio tempo per crearmi librerie fatte da gente con le palle. E' stupido oltre che antieconomico (rotfl)(rotfl)Per questo sono strasicuro che non lavori se non riesci a capirlo (rotfl)
            Eh, già.. scrivere in assembly per te è da
            stupidi..
            ehhh!E' da stupidi se non serve. Siccome non serve praticamente mai, ma tu ne parli come se fosse la panacea, ho fatto due + due e ho capito molte cose (rotfl)(rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: Performance .NET
            - Scritto da:

            Eh, cosa vuoi, blas e altre librerie sono scritte
            da idioti. Con numerose pubblicazioni di tutto
            rilievo, ma sicuramente più idioti di te
            (rotfl)


            Le librerie offrono implementazioni che sono

            compromessi fra compatibilità/portabilità e

            prestazioni. Se vuoi librerie altamente

            ottimizzate come quelle Intel le paghi (il kit

            Intel costa oltre 1000 euro...) e se pensi che

            quelle incluse nei linguaggi siano la stessa

            cosa...



            Non tutte le librerie intel sono a pagamento,
            secondariamente visto che mi servono per lavoro
            se ho da sviluppare sotto processori intel e mi
            servono librerie come le ipp (200 euro, non
            migliaia) le pago. Non sono così pazzo da pensare
            di fare meglio di intel in qualche ora di lavoro
            (rotfl)




            Ti arrampichi sugli specchi... ti occupi di

            robotica dici.. bene.. ed immagino tu non abbia

            mai programmato un microcontroller nè un DSP in

            assembly perchè "tanto ci sono le librerie e

            l'SDK" , eh ?



            Microcontroller sì. Per il resto il mio ambito è
            la visione robotica, ci sono altri che si
            occupano del resto. E te lo ribadisco: non vado
            certo a sprecare il mio tempo per crearmi
            librerie fatte da gente con le palle. E' stupido
            oltre che antieconomico
            (rotfl)(rotfl)

            Per questo sono strasicuro che non lavori se non
            riesci a capirlo (rotfl)




            Eh, già.. scrivere in assembly per te è da

            stupidi..

            ehhh!

            E' da stupidi se non serve. Siccome non serve
            praticamente mai, ma tu ne parli come se fosse la
            panacea, ho fatto due + due e ho capito molte
            cose
            (rotfl)(rotfl)Quello che si è capito è che tu sei al 99% un ricercatore infilato in qualche università per raccomandazione (come altrimenti ? in Italia esiste solo quella specie nelle università ma non solo) che pubblica ogni tanto pezzi di carta su ricerche inutili che non producono nessun prodotto tangibile sul mercato e che si limita ad usare le cose già belle e pronte essendo sia incapace che non avendo voglia di imparare a fare le cose seriamente partendo da zero. Se tutto il tuo lavoro consiste nell'usare librerie già pronte quando scrivi un programma e limitarti agli SDK... bhè, quello non è programmare.. non è più complicato di un qualsiasi sistemista che si scrive degli script per automatizzare funzionalità e processi in una rete o su un server.
          • Anonimo scrive:
            Re: Performance .NET

            Quello che si è capito è che tu sei al 99% un
            ricercatore infilato in qualche università per
            raccomandazione (come altrimenti ? in Italia
            esiste solo quella specie nelle università ma non
            solo) che pubblica ogni tanto pezzi di carta su
            ricerche inutili che non producono nessun
            prodotto tangibile sul mercato e che si limita ad
            usare le cose già belle e pronte essendo sia
            incapace che non avendo voglia di imparare a fare
            le cose seriamente partendo da zero.

            Se tutto il tuo lavoro consiste nell'usare
            librerie già pronte quando scrivi un programma e
            limitarti agli SDK... bhè, quello non è
            programmare.. non è più complicato di un
            qualsiasi sistemista che si scrive degli script
            per automatizzare funzionalità e processi in una
            rete o su un
            server.Immagino tu ti sia andato anche a riscrivere tutta la libreria standard del C? Visto il tuo ragionamento dovresti scriverti da capo ogni cosa!Quello che evidentemente non capisci è che a livello professionale non si ha tempo da perdere a riscriversi da capo tutte le librerie! Il tempo è denaro.... e comunque a volte molte delle librerie che tu tanto critiche sono frutto di grande lavoro di gente che ha lavorato solo su quella libreria per mesi! Per poter sviluppare applicazioni avanzate in tempo utile è essenziale avvalersi di framework altrui! No si può fare tutto da capo... nessuno lo fa perchè è impossibile!Dal tuo punto di vista si dovrebbe anche riscriversi le librerie grafiche per l'interfaccia? Oppure se voglio occuparmi di rendering 3d invece di usare OpenGL o le directX devo ricrearmi delle librerie grafiche ex novo?A questo punti perchè non programmiamo tutti solo e soltanto in assembler!?Tu non ha iproprio idea di come funzioni un processo di sviluppo a livello professionale!
          • Anonimo scrive:
            Re: Performance .NET
            - Scritto da:

            Quello che si è capito è che tu sei al 99% un

            ricercatore infilato in qualche università per

            raccomandazione (come altrimenti ? in Italia

            esiste solo quella specie nelle università ma
            non

            solo) che pubblica ogni tanto pezzi di carta su

            ricerche inutili che non producono nessun

            prodotto tangibile sul mercato e che si limita
            ad

            usare le cose già belle e pronte essendo sia

            incapace che non avendo voglia di imparare a
            fare

            le cose seriamente partendo da zero.



            Se tutto il tuo lavoro consiste nell'usare

            librerie già pronte quando scrivi un programma e

            limitarti agli SDK... bhè, quello non è

            programmare.. non è più complicato di un

            qualsiasi sistemista che si scrive degli script

            per automatizzare funzionalità e processi in una

            rete o su un

            server.

            Immagino tu ti sia andato anche a riscrivere
            tutta la libreria standard del C? Visto il tuo
            ragionamento dovresti scriverti da capo ogni
            cosa!

            Quello che evidentemente non capisci è che a
            livello professionale non si ha tempo da perdere
            a riscriversi da capo tutte le librerie! Il tempo
            è denaro.... e comunque a volte molte delle
            librerie che tu tanto critiche sono frutto di
            grande lavoro di gente che ha lavorato solo su
            quella libreria per mesi! Per poter sviluppare
            applicazioni avanzate in tempo utile è essenziale
            avvalersi di framework altrui! No si può fare
            tutto da capo... nessuno lo fa perchè è
            impossibile!
            Dal tuo punto di vista si dovrebbe anche
            riscriversi le librerie grafiche per
            l'interfaccia?

            Oppure se voglio occuparmi di rendering 3d invece
            di usare OpenGL o le directX devo ricrearmi delle
            librerie grafiche ex
            novo?
            A questo punti perchè non programmiamo tutti solo
            e soltanto in
            assembler!?

            Tu non ha iproprio idea di come funzioni un
            processo di sviluppo a livello
            professionale!Parli a vanvera. Non sai di che parli. Le GPU si programmano a basso livello da tempo, solo di recente Nvidia ed ATI hanno fornito degli SDK con linguaggi simil-C per tentare di accellerare i tempi di sviluppo, resta il fatto che le software house che hanno programmatori capaci ed investono in qualità dei prodotti li pagano per fargli ottimizzare massicciamente il codice. L'assembly si usa di continuo per ottimizzare, librerie ad-hoc si scrivono di continuo. Tu continua pure a pensare che i professionisti rilascino i programmi usando esclusivamente le librerie standard o comprandone di pronte fatte da altri... Sei troppo abituato al pietoso modo di lavorare in Italia nel settore IT con cui si fanno dei gestionali scritti da schifo e pieni di bug ed in cui nessuno, come dici tu, si sogna di andarsi a scrivere le librerie in proprio o figurarsi ottimizzare poi in assembly. Se pensi che il resto del mondo faccia la stessa cosa sbagli di grosso. Gente come te fa cadere le braccia a difendere a spada tratta come fosse la manna dal cielo e fonte di orgoglio chi non ha le capacità nè l'interesse di ottimizzare i propri programmi. Non c'è nulla di professionale in questo, è solo un danno per il cliente finale.
          • Giambo scrive:
            Re: Performance .NET
            - Scritto da:
            Parli a vanvera. Non sai di che parli.
            Le GPU si programmano a basso livello da tempo,
            solo di recente Nvidia ed ATI hanno fornito degli
            SDK con linguaggi simil-C per tentare di
            accellerare i tempi di sviluppo, resta il fatto
            che le software house che hanno programmatori
            capaci ed investono in qualità dei prodotti li
            pagano per fargli ottimizzare massicciamente il
            codice.E io che pensavo si usassero i drivers forniti con la scheda o, al limite, le blasonate DirectX (rotfl) ...
            Sei troppo abituato al pietoso modo
            di lavorare in Italia nel settore IT con cui si
            fanno dei gestionali scritti da schifo e pieni di
            bug ed in cui nessuno, come dici tu, si sogna di
            andarsi a scrivere le librerie in proprio o
            figurarsi ottimizzare poi in assembly.Buona fortuna per il tuo gestionale scritto in assembly, allora ;) !
          • Anonimo scrive:
            Re: Performance .NET
            - Scritto da: Giambo

            - Scritto da:


            Parli a vanvera. Non sai di che parli.

            Le GPU si programmano a basso livello da tempo,

            solo di recente Nvidia ed ATI hanno fornito
            degli

            SDK con linguaggi simil-C per tentare di

            accellerare i tempi di sviluppo, resta il fatto

            che le software house che hanno programmatori

            capaci ed investono in qualità dei prodotti li

            pagano per fargli ottimizzare massicciamente il

            codice.

            E io che pensavo si usassero i drivers forniti
            con la scheda o, al limite, le blasonate DirectX
            (rotfl)
            ...


            Sei troppo abituato al pietoso modo

            di lavorare in Italia nel settore IT con cui si

            fanno dei gestionali scritti da schifo e pieni
            di

            bug ed in cui nessuno, come dici tu, si sogna di

            andarsi a scrivere le librerie in proprio o

            figurarsi ottimizzare poi in assembly.

            Buona fortuna per il tuo gestionale scritto in
            assembly, allora ;)
            !
            E' patetico.... ma alla fine non mi ha nemmeno risposto sul dovermi o no riscrivere anche le librerie per l'interfaccia grafica....Deve essere rimasto traumatizzato da qualche gestionale... che parli con qualche bravo psicologo!Se ogni sviluppatore si ricreasse da 0 ogni libreria l'nformatica sarebbe ferma agli anni 70'E' come pretendere che ogni genetista ricominci i suoi studi dai fagioli come Mendel ignorando il lavoro di tutti i suoi predecessori!
          • Anonimo scrive:
            Re: Performance .NET
            - Scritto da: Giambo

            - Scritto da:


            Parli a vanvera. Non sai di che parli.

            Le GPU si programmano a basso livello da tempo,

            solo di recente Nvidia ed ATI hanno fornito
            degli

            SDK con linguaggi simil-C per tentare di

            accellerare i tempi di sviluppo, resta il fatto

            che le software house che hanno programmatori

            capaci ed investono in qualità dei prodotti li

            pagano per fargli ottimizzare massicciamente il

            codice.

            E io che pensavo si usassero i drivers forniti
            con la scheda o, al limite, le blasonate DirectX
            (rotfl)
            ...Pensavi male, è evidente che non sai nulla di programmazione. La tua risposta qui è ridicola. Che c'entrano i driver con le DirectX ? Sono due cose diverse. Così come è diverso scrivere il codice dei giochi/programmi per sfruttare le GPU. Tu veramente non sai di che parli, la cosa assurda è che sei tanto strafottente da insultare, attaccare e ridacchiare credendo di capire tutto e dando agli altri dell'ignorante. -
            http://developer.nvidia.com/object/cuda.htmlCUDA technologyGPU computing with CUDA technology is an innovative combination of computing features in next generation NVIDIA GPUs that are accessed through the standard C language. Where previous generation GPUs were based on streaming shader programs, CUDA programmers use C to create programs called kernels that use many threads to operate on large quantities of data in parallel. In contrast to multi-core CPUs, where only a few threads execute at the same time, NVIDIA GPUs featuring CUDA technology process thousands of threads simultaneously enabling high computational throughput across large amounts of data.GPGPU, or "General-Purpose Computation on GPUs", has traditionally required the use of a graphics API such as OpenGL, which presents the wrong abstraction for general-purpose parallel computation. Therefore, traditional GPGPU applications are difficult to write, debug, and optimize. NVIDIA GPU Computing with CUDA enables direct implementation of parallel computations in the C language using an API designed for general-purpose computation.One of the most important innovations offered by CUDA technology is the ability for threads on NVIDIA GPUs to cooperate when solving a problem. By enabling threads to communicate, CUDA technology allows applications to operate more efficiently. NVIDIA GPUs featuring CUDA technology have an on-chip Parallel Data Cache that developers can use to store frequently used information directly on the GPU. Storing information on the GPU allows computing threads to instantly share information rather than wait for data from much slower, off-chip DRAMs. This advance in technology enables users to find the answers to complex computational problems much more quickly than using traditional architectures or GPGPU that is limited to graphics API-based GPU programming.
            Sei troppo abituato al pietoso modo

            di lavorare in Italia nel settore IT con cui si

            fanno dei gestionali scritti da schifo e pieni
            di

            bug ed in cui nessuno, come dici tu, si sogna di

            andarsi a scrivere le librerie in proprio o

            figurarsi ottimizzare poi in assembly.

            Buona fortuna per il tuo gestionale scritto in
            assembly, allora ;)
            !I gestionali li scriverai tu e sembra evidente che saranno al livello di tutti gli altri sul mercato.. pessimo, tanto a te che importa che il codice sia ottimizzato ? Prendi ed occupi anche 300MB di RAM e dici al cliente di adeguarsi, mica è professionale ottimizzare il lavoro, eh!
          • Giambo scrive:
            Re: Performance .NET
            - Scritto da:

            E io che pensavo si usassero i drivers forniti

            con la scheda o, al limite, le blasonate DirectX

            (rotfl)

            ...

            Pensavi male, è evidente che non sai nulla di
            programmazione.Evidente, si. Ti prego solo di non dirlo ai miei datori di lavoro degli ultimi anni e sopratutto non dirlo a chi mi ha consegnato il diploma ;)
            Che c'entrano i driver con le DirectX ? Sono due
            cose diverse.Infatti ho messo un "o" tra driver e directx, puoi controllare :)
            Tu veramente non sai di che parli, la cosa
            assurda è che sei tanto strafottente da
            insultare, attaccare e ridacchiare credendo di
            capire tutto e dando agli altri dell'ignorante.La prima parte non e' vera, ma la seconda si: Ti sto' dando dell'ignorante, perche' e' ovvio che ignori totalmente come si sviluppi software.
            http://developer.nvidia.com/object/cuda.htmlHai dimenticato una parte: The CUDA runtime driver is a separate standalone driver that interoperates with OpenGL and Microsoft® DirectX® drivers from NVIDIA E comunque non mi e' ben chiaro che cosa volevi dimostrare ... Forse che nVidia sbaglia a fornire delle librerie o dei driverse e che dovrebbe consegnare solo le specifiche del suo hardware, cosi' che tutti gli sviluppatori possano creare del codice veramente ottimizzato (rotfl) ?

            Buona fortuna per il tuo gestionale scritto in

            assembly, allora ;)

            !

            I gestionali li scriverai tu e sembra evidente
            che saranno al livello di tutti gli altri sul
            mercato.. pessimo, tanto a te che importa che il
            codice sia ottimizzato ? Prendi ed occupi anche
            300MB di RAM e dici al cliente di adeguarsi, mica
            è professionale ottimizzare il lavoro,
            eh!Potrei anche dire al cliente di aspettare il quadruplo del tempo finche' il team riuscira' a ottimizzare il codice cosi' che sara' 3 volte piu' veloce e occupera' un quarto della RAM.Ma non credo che l'esercito sia disposto a rinunciare ai suoi voli d'addestramento per 12 anni, anche perche' nel 2020 il Pentium VII a 16 core con 128GB di RAM lo troverai anche nell'iPod ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Performance .NET
            - Scritto da: Giambo
            - Scritto da:



            E io che pensavo si usassero i drivers forniti


            con la scheda o, al limite, le blasonate
            DirectX


            (rotfl)


            ...



            Pensavi male, è evidente che non sai nulla di

            programmazione.

            Evidente, si. Ti prego solo di non dirlo ai miei
            datori di lavoro degli ultimi anni e sopratutto
            non dirlo a chi mi ha consegnato il diploma
            ;)Ridi pure, che la mamma ha fatto i gnocchi...Bhà. Scemo io a perder tempo a risponderti, questo sì. Tanto è chiaro che sei un frustrato arrogante che pensa di essere il migliore e neanche si rende conto delle cavolate che scrive...

            Che c'entrano i driver con le DirectX ? Sono due

            cose diverse.

            Infatti ho messo un "o" tra driver e directx,
            puoi controllare
            :)E non ne hai azzeccato neppure uno. Le DirectX sono una cosa, i driver sono un'altra ed il programma come lo scrivi un'altra ancora. Le ottimizzazioni sul tuo programma le fai a basso livello indipendentemente da qualsiasi tipo di ottimizzazioni vi siano in API come le DirectX o nei driver. Ma non ti è proprio chiaro, grande programmatore genio so-tutto-io.

            Tu veramente non sai di che parli, la cosa

            assurda è che sei tanto strafottente da

            insultare, attaccare e ridacchiare credendo di

            capire tutto e dando agli altri dell'ignorante.

            La prima parte non e' vera, ma la seconda si: Ti
            sto' dando dell'ignorante, perche' e' ovvio che
            ignori totalmente come si sviluppi
            software.Ti rompe che uno dica chiaramente ciò che fai ? Qui l'unico che dimostra di non sapere nulla di programmazione sei tu, e mostri tutta la tua arroganza e puerilità nell'insultare gli altri con dei sorrisini da strafottente dando dell'ignorante a chi come me perde tempo a cercare di farti capire che sei totalmente fuori strada.

            http://developer.nvidia.com/object/cuda.html

            Hai dimenticato una parte:

            The CUDA runtime driver is a separate standalone
            driver that interoperates with OpenGL and
            Microsoft® DirectX® drivers from
            NVIDIA

            E comunque non mi e' ben chiaro che cosa volevi
            dimostrare ... Forse che nVidia sbaglia a fornire
            delle librerie o dei driverse e che dovrebbe
            consegnare solo le specifiche del suo hardware,
            cosi' che tutti gli sviluppatori possano creare
            del codice veramente ottimizzato (rotfl)
            ??? Spiegare ai volutamente sordi come te le cose è una causa persa, evidentemente.


            Buona fortuna per il tuo gestionale scritto in


            assembly, allora ;)


            !



            I gestionali li scriverai tu e sembra evidente

            che saranno al livello di tutti gli altri sul

            mercato.. pessimo, tanto a te che importa che il

            codice sia ottimizzato ? Prendi ed occupi anche

            300MB di RAM e dici al cliente di adeguarsi,
            mica

            è professionale ottimizzare il lavoro,

            eh!

            Potrei anche dire al cliente di aspettare il
            quadruplo del tempo finche' il team riuscira' a
            ottimizzare il codice cosi' che sara' 3 volte
            piu' veloce e occupera' un quarto della
            RAM.
            Ma non credo che l'esercito sia disposto a
            rinunciare ai suoi voli d'addestramento per 12
            anni, anche perche' nel 2020 il Pentium VII a 16
            core con 128GB di RAM lo troverai anche nell'iPod
            ;)Sì, tu scrivi codice per l'esercito.. ma davvero? Ora ci dirai pure che lavori per la NASA e la JPL o collabori con loro.. eh ? Santo cielo. Poi hai proprio sbagliato settore per fare il fanatico, se dovevi sparare una balla dovevi sceglierne una più semplice.. i sistemi militari lavorano con OS RealTime, il codice deve essere estramente compatto, i programmi devono rispondere in tempi immediati, l'occupazione di risorse e RAM deve essere minima e non per problemi di costi che non ne hanno, ovviamente, ma per garantire l'efficienza delle applicazioni e dei programmi. Adesso ci dirai pure che i programmi sui caccia o sulle portaerei magari sono in .NET o Java, eh? Ma quanti anni hai, 8 , 10 o meno ?
          • Giambo scrive:
            Re: Performance .NET
            - Scritto da:


            Che c'entrano i driver con le DirectX ? Sono
            due


            cose diverse.



            Infatti ho messo un "o" tra driver e directx,

            puoi controllare

            :)

            E non ne hai azzeccato neppure uno.
            Le DirectX sono una cosa, i driver sono un'altra
            ed il programma come lo scrivi un'altra ancora.
            Le ottimizzazioni sul tuo programma le fai a
            basso livello indipendentemente da qualsiasi tipo
            di ottimizzazioni vi siano in API come le DirectX
            o nei driver.Si, ecco, buonanotte, neh :) ?Speravo che almeno in questo campo ne capissi qualcosa :-o
            Sì, tu scrivi codice per l'esercito.. ma davvero?Si, davvero. Non che mi piaccia piu' di quel tanto, se devo dire il vero :( ...
            Santo cielo. Poi hai proprio sbagliato settore
            per fare il fanatico, se dovevi sparare una balla
            dovevi sceglierne una più semplice.. i sistemi
            militari lavorano con OS RealTime,Usiamo Java, altri settori dell'esercito usano Delphi (Una schifezza, ma e' un requisito per lo standard NATO, se ho capito bene).Guarda che l'esercito non e' solo robot e armi bioniche, ci sono anche programmi di gestione degli spazi aerei e coordinamento con l'aviazione civile :) ...Ah, per tua informazione, esiste pure un'implementazione Java realtime ;)
            Adesso ci dirai pure che i programmi sui caccia o
            sulle portaerei magari sono in .NET o Java, eh?Portaerei non esistono, sugli FA/18 ho sentito dire che il software e' gia' fornito di serie.
            Ma quanti anni hai, 8 , 10 o meno ?Di piu'. Quando sono nato io, l'uomo andava ancora sulla luna :
          • Giambo scrive:
            Re: Performance .NET
            - Scritto da:
            Oh cielo.. questo decanta le macchine virtuali
            come fossero la manna piovuta del cielo ed una
            conquista...Il successo delle macchine virtuali (JVM, .NET ma anche linguaggi interpretati come Perl o Ruby) parlano chiaro.
            Ma sì, torniamo al concetto di Basic... perchè è
            quello che stanno facendo con Java e .NET , solo
            con consumi di RAM e tempo CPU migliaia di volte
            superiori.Il Basic non gira in una VM. Il Basic non e' portabile. E non e' neppure OO. Cosa c'entra il Basic :D ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Performance .NET


            Oh cielo.. questo decanta le macchine virtuali

            come fossero la manna piovuta del cielo ed una

            conquista...

            Il successo delle macchine virtuali (JVM, .NET ma
            anche linguaggi interpretati come Perl o Ruby)
            parlano
            chiaro.Se tante mosche mangiano medda non può essere cattiva... :D


            Ma sì, torniamo al concetto di Basic... perchè è

            quello che stanno facendo con Java e .NET , solo

            con consumi di RAM e tempo CPU migliaia di volte

            superiori.

            Il Basic non gira in una VM. Il Basic non e'
            portabile. E non e' neppure OO. Cosa c'entra il
            Basic :D
            ?Commodore basic, quello che dovreste usare :@
          • Giambo scrive:
            Re: Performance .NET
            - Scritto da:


            Oh cielo.. questo decanta le macchine virtuali


            come fossero la manna piovuta del cielo ed una


            conquista...



            Il successo delle macchine virtuali (JVM, .NET
            ma

            anche linguaggi interpretati come Perl o Ruby)

            parlano

            chiaro.

            Se tante mosche mangiano medda non può essere
            cattiva... :DRisposta molto intelligente (newbie) ...


            Ma sì, torniamo al concetto di Basic...
            perchè
            è


            quello che stanno facendo con Java e .NET ,
            solo


            con consumi di RAM e tempo CPU migliaia di
            volte


            superiori.



            Il Basic non gira in una VM. Il Basic non e'

            portabile. E non e' neppure OO. Cosa c'entra il

            Basic :D

            ?
            Commodore basic, quello che dovreste usare :@Il CBM Basic o quello dell'Amiga, fatto da Microsoft ;)Non sprecarti a rispondermi, non ho interesse a continuare una discussione con una persona che non ne ha la voglia o la capacita' ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Performance .NET
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:



            Per tutti gli scettici sulle performance del

            CLR



            (il "motore") di .NET, ecco un



            bell'esempio:



            http://www.vertigo.com/quake2.htm







            E' Quake 2 ricompilato per .NET: pur non

            essendo



            stato sviluppato per sfruttare le
            specificità


            del



            framework (è una compilazione con switch
            /IJW,



            per intenderci),va "solo" del 15% lento
            della



            versione



            nativa.





            E quanta RAM consuma in più ?



            Poca. Quella che serve a far girare la VM di
            .NET

            (pochi

            MB)



            E quanta CPU occupa


            in più ?






            Ma sai leggere oppure no?




            Le macchine virtuali usano risorse di sistema


            massicciamente.



            Sei altamente disinformato. Tra parentesi,
            grazie

            a funzionalità JIT il codice .NET o Java girerà

            sfruttando sempre le caratteristiche dei nuovi

            processori. Con il C++, l'eseguibile di oggi non

            sfrutterà mai le caratterisitche dei processori

            di

            domani.

            Sì, vabbè, credici. Il fatto che aggiornino la
            macchina virtuale .NET o Java per nuove
            funzionalità hardware non significa che una
            vecchia applicazione automaticamente diventa in
            grado di usarle, anzi. O pensi che
            un'applicazione Java 1.4.x diventi
            automaticamente migliore sotto Java 1.5.x senza
            riscrivere parte del codice per sfruttare nuovi
            framework di classi aggiunte alla JVM ? Idem per
            .NET


            Qui il problema è che quelli come te credono alle
            favolette del marketing ed evidentemente non
            hanno mai scritto un pezzo di codice in vita
            loro, altrimenti la banalità che hai scritto te
            la saresti
            risparmiata.

            Non sai di cosa stai parlando ma vuoi far credere
            di essere un
            esperto.Ma vedi un po' tu, io ci vivo con programmi .NET, e le provo sulla mia pelle. Ma lo stesso principio che vale per .NET vale per Java. Tu sparli ed è palese che non sai di cosa parli, visto che porti falsi controesempi e la butti in caciara parlando di favolette del marketing.Bye bye troll
    • Anonimo scrive:
      Re: Performance .NET
      - Scritto da:
      Per tutti gli scettici sulle performance del CLR
      (il "motore") di .NET, ecco un
      bell'esempio:
      http://www.vertigo.com/quake2.htm
      E' Quake 2 ricompilato per .NET: pur non essendo
      stato sviluppato per sfruttare le specificità
      del framework (è una compilazione con switch
      /IJW, per intenderci),va "solo" del 15% lento
      della versione nativa.Ecco qui la versione in Java :http://bytonic.de/html/jake2.htmlSecondo lo schema in basse nella pagina usando le OpenGL attraverso Java e' 15% piu' veloce dell'originale sulla JRE 1,5.
  • Anonimo scrive:
    Ben venga
    Chissà che anche flash sbarchi su linux!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ben venga
      - Scritto da:
      Chissà che anche flash sbarchi su linux!Flash su Linux c'è già ...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ben venga
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Chissà che anche flash sbarchi su linux!

        Flash su Linux c'è già ...anche a 64bit !? ... su AMD ?!mah .. :-o(e su PowePC ? su Power5+ su ppc64 !? )
        • Anonimo scrive:
          Re: Ben venga
          - Scritto da:


          Chissà che anche flash sbarchi su linux!



          Flash su Linux c'è già ...

          anche a 64bit !? ... su AMD ?!
          mah .. :-o

          (e su PowePC ? su Power5+ su ppc64 !? )Quando (Se) vedremo Silverlight su Linux PPC, allora ne riparleremo ;)
  • Anonimo scrive:
    Si accomodino
    Se vogliono fare versioni open di roba MS, rischiando di fare un trampolino che MS puo' segare a suo piacimento con nuove versioni incompatibili quando avesse conquistato il mercato sono un po' problemi loro.Per quanto mi riguarda, dopo aver patito per anni l'assenza di flash su powerpc linux, lo ho tolto appena installato su intel. Voglio navigare su pagine web, no cartelloni pubblicitari animati.Quindi silverlight per me e' ancor piu' irrilevante di flash. Se ho bisogno di interattivita' scelgo tecnologie ajax, che sono architetturalmente piu' brutte, ma permettono di scrivere siti visibili da browser vecchi, browser telefonici, che siano allo stesso tempo interattivi coi pc piu' recenti. Devo mettere 700 megaherz su un palmare quando ne basterebero 400 solo per far andare flash o compagnia?
    • Anonimo scrive:
      Re: Si accomodino
      - Scritto da:
      Se vogliono fare versioni open di roba MS,
      rischiando di fare un trampolino che MS puo'
      segare a suo piacimento con nuove versioni
      incompatibili quando avesse conquistato il
      mercato sono un po' problemi
      loro.

      Per quanto mi riguarda, dopo aver patito per anni
      l'assenza di flash su powerpc linux, lo ho tolto
      appena installato su intel. Voglio navigare su
      pagine web, no cartelloni pubblicitari
      animati.

      Quindi silverlight per me e' ancor piu'
      irrilevante di flash. Se ho bisogno di
      interattivita' scelgo tecnologie ajax, che sono
      architetturalmente piu' brutte, ma permettono di
      scrivere siti visibili da browser vecchi, browser
      telefonici, che siano allo stesso tempo
      interattivi coi pc piu' recenti. Devo mettere 700
      megaherz su un palmare quando ne basterebero 400
      solo per far andare flash o compagnia?Adobe Flash (ex Macromedia Flash) irrilevante ?Solo per la pubblicità ? Ma dove vivi ? Flash oramai è ovunque. Saper scrivere in Flash e AJAX sta diventando un obbligo per fare siti decenti.
  • Anonimo scrive:
    E il .NET Framework 2.0?
    Ma perchè investire energie su questo progetto, se c'è urgente bisogno di completare il .NET Framework 2.0 (e iniziare a lavorare sul 3.0)?Ancora non hanno implementato il WebBrowser Control e tante altre belle cosine, che di fatto rendono inutile sviluppare certe applicazioni Mono-compatibili.bye
    • Anonimo scrive:
      Re: E il .NET Framework 2.0?
      - Scritto da:
      Ancora non hanno implementato il WebBrowser
      Control e tante altre belle cosine, che di fatto
      rendono inutile sviluppare certe applicazioni
      Mono-compatibili.


      byeil motivo è molto sempliceMiguel De Icaza è un salesman non capisce una mazza di progettazione innovazionevisioni per il futuro licenze!!! ecc.
    • Anonimo scrive:
      Re: E il .NET Framework 2.0?
      - Scritto da:
      Ma perchè investire energie su questo progetto,
      se c'è urgente bisogno di completare il .NET
      Framework 2.0 (e iniziare a lavorare sul
      3.0)?

      Ancora non hanno implementato il WebBrowser
      Control e tante altre belle cosine, che di fatto
      rendono inutile sviluppare certe applicazioni
      Mono-compatibili.


      byeraga lasciate perdere il dot NET su linux e concentratevi su java:1) e' realmente multipiattaforma;2) e' GPL;2) esistono i bindings per GTK+ e QT cioe' per il 99,9% dei desktop linux.3) e' molto simile al C++;4) e' accettabilmente veloce;Alla fine passare o cominciare dot NET,chi ve lo fa' fare? (Lich per caso?) :D
      • Anonimo scrive:
        Re: E il .NET Framework 2.0?
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Ma perchè investire energie su questo progetto,

        se c'è urgente bisogno di completare il .NET

        Framework 2.0 (e iniziare a lavorare sul

        3.0)?



        Ancora non hanno implementato il WebBrowser

        Control e tante altre belle cosine, che di fatto

        rendono inutile sviluppare certe applicazioni

        Mono-compatibili.





        bye

        raga lasciate perdere il dot NET su linux e
        concentratevi su
        java:

        1) e' realmente multipiattaforma;

        2) e' GPL;

        2) esistono i bindings per GTK+ e QT cioe' per il
        99,9% dei desktop
        linux.

        3) e' molto simile al C++;

        4) e' accettabilmente veloce;

        Alla fine passare o cominciare dot NET,chi ve lo
        fa' fare? (Lich per caso?)
        :Dops le opzioni contate in realta' sono 5.Mi sono incantato sul 2 come un disco rotto.Mi scusasse. :p
        • Anonimo scrive:
          Re: E il .NET Framework 2.0?
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          Ma perchè investire energie su questo
          progetto,


          se c'è urgente bisogno di completare il .NET


          Framework 2.0 (e iniziare a lavorare sul


          3.0)?





          Ancora non hanno implementato il WebBrowser


          Control e tante altre belle cosine, che di
          fatto


          rendono inutile sviluppare certe applicazioni


          Mono-compatibili.








          bye



          raga lasciate perdere il dot NET su linux e

          concentratevi su

          java:



          1) e' realmente multipiattaforma;



          2) e' GPL;



          2) esistono i bindings per GTK+ e QT cioe' per
          il

          99,9% dei desktop

          linux.



          3) e' molto simile al C++;



          4) e' accettabilmente veloce;



          Alla fine passare o cominciare dot NET,chi ve lo

          fa' fare? (Lich per caso?)

          :D

          ops le opzioni contate in realta' sono 5.Mi sono
          incantato sul 2 come un disco rotto.Mi scusasse.
          :pJava diventando GPL ha decretato la sua fine, alla Sun sono dementi. Simile a C++ ?? Ma dove ??! C++ supporta molte più specifiche UML di Java.
          • Anonimo scrive:
            Re: E il .NET Framework 2.0?
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:



            Ma perchè investire energie su questo

            progetto,



            se c'è urgente bisogno di completare il .NET



            Framework 2.0 (e iniziare a lavorare sul



            3.0)?







            Ancora non hanno implementato il WebBrowser



            Control e tante altre belle cosine, che di

            fatto



            rendono inutile sviluppare certe
            applicazioni



            Mono-compatibili.











            bye





            raga lasciate perdere il dot NET su linux e


            concentratevi su


            java:





            1) e' realmente multipiattaforma;





            2) e' GPL;





            2) esistono i bindings per GTK+ e QT cioe' per

            il


            99,9% dei desktop


            linux.





            3) e' molto simile al C++;





            4) e' accettabilmente veloce;





            Alla fine passare o cominciare dot NET,chi ve
            lo


            fa' fare? (Lich per caso?)


            :D



            ops le opzioni contate in realta' sono 5.Mi sono

            incantato sul 2 come un disco rotto.Mi
            scusasse.


            :p

            Java diventando GPL ha decretato la sua fine,
            alla Sun sono dementi.


            Simile a C++ ?? Ma dove ??! C++ supporta molte
            più specifiche UML di
            Java.Ovviamente in senso largo,beninteso.Se stiamo a disquisire precisamente facciamo mattina e non e' il caso.
          • Anonimo scrive:
            Re: E il .NET Framework 2.0?
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:



            Ma perchè investire energie su questo

            progetto,



            se c'è urgente bisogno di completare il .NET



            Framework 2.0 (e iniziare a lavorare sul



            3.0)?







            Ancora non hanno implementato il WebBrowser



            Control e tante altre belle cosine, che di

            fatto



            rendono inutile sviluppare certe
            applicazioni



            Mono-compatibili.











            bye





            raga lasciate perdere il dot NET su linux e


            concentratevi su


            java:





            1) e' realmente multipiattaforma;





            2) e' GPL;





            2) esistono i bindings per GTK+ e QT cioe' per

            il


            99,9% dei desktop


            linux.





            3) e' molto simile al C++;





            4) e' accettabilmente veloce;





            Alla fine passare o cominciare dot NET,chi ve
            lo


            fa' fare? (Lich per caso?)


            :D



            ops le opzioni contate in realta' sono 5.Mi sono

            incantato sul 2 come un disco rotto.Mi
            scusasse.


            :p

            Java diventando GPL ha decretato la sua fine,
            alla Sun sono dementi.Bah guarda la GPL fa' schifetto ma considera che Java e' pur sempre un linguaggio di programmazione,non un programma.Avrei preferito qualcosa come CDDL,MPL,LGPL oppure altro..ma te accontenta questi quattro frignoni di linari.
          • Anonimo scrive:
            Re: E il .NET Framework 2.0?
            non conosci la GPL se dici cosi
  • Anonimo scrive:
    Ma basta cacciate questo cialtrone
    Linux a forza di seguire certi soggetti sta perdendo credibilità in maniera incredibile.Tutto questo copia copia di tecnologie Microsoft sta diventando una cosa patetica....
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma basta cacciate questo cialtrone
      eh gia', mono un progetto inutile per girare un'altra cosa inutile come Silverlightma perche' non vanno a donne invece di perdere tempo con ste cazzate ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma basta cacciate questo cialtrone

        ma perche' non vanno a donne invece di perdere
        tempo con ste cazzate
        ?Perchè sono nerd, per loro l'unica donna è Lamù! (rotfl)
  • Anonimo scrive:
    Ma le si da un pretesto
    Fare il lavoro di porting in Linux di questo tipo di tecnologia da a Micro$oft un pretesto per non aprire completamente queste tecnologie e non portarle lei su Linux.Far diffondere tecnologie di M$ ne accresce e consolida la condizione di monopolio.Perché simili tecnologie e i tutti gli strumenti di sviluppo e di funzionamento M$ non le sviluppa per sistemi diversi dai suoi.E questa non è un'apertura. Sono da evitare a prescindere.
    • TADsince1995 scrive:
      Re: Ma le si da un pretesto
      Io sinceramente non la vedrei così nera. Anzi. Non è la prima volta che simili iniziative vengono portate avanti, se MS sviluppa qualcosa di buono una volta tanto non c'è niente di male a portarlo su altre piattaforme, così facendo, al contrario, si permette di utilizzare queste tecnologie senza per forza usare Windows. E ciò, secondo me, è bene. Da notare il fatto che, finora, MS non ha osteggiato per niente tutto ciò, non so se grazie agli accordi con Novell o per altri motivi. Magari sotto c'è un piano diabolico che noi umani non possiamo comprendere :p , ma magari comincia ad esserci un minimo di apertura.D'altronde piano piano tutti i futuri software per Windows saranno sviluppati con .NET, quindi se questo ci sarà anche su linux potrebbe essere solo un vantaggio, d'altra parte c'è già Wine che tenta di portare pseudonativamente i software Windows su Linux.La prima cosa che mi viene in mente è che in futuro i giochi saranno scritti per .NET, chissà che non potranno girare anche su piattaforme non MS. Magari sto solo sognando, ma guardate quà:http://www.mono-project.com/WinFormsE' un buon punto di partenza. Chissà...TAD
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma le si da un pretesto
        Vero TAD,pero' se valuti l'alternativa.... :raga lasciate perdere il dot NET su linux e concentratevi su java:1) e' realmente multipiattaforma;2) e' GPL;3) esistono i bindings per GTK+ e QT cioe' per il 99,9% dei desktop linux.4) e' molto simile al C++;5) e' accettabilmente veloce;6) ........
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma le si da un pretesto
          6) e' piu' maturo,quindi affidabile,documentato,diffuso e standarizzato7) .....
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto

            6) e' piu' maturo,quindi
            affidabile,documentato,diffuso e
            standarizzato

            7) il punto 5 è SBAGLIATO :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da:

            6) e' piu' maturo,quindi

            affidabile,documentato,diffuso e

            standarizzato



            7) il punto 5 è SBAGLIATO :D
            infatti. Java non è per niente veloce. Va bene per il campo d'applicazione per il quale è stato pensato.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            ... le lavatrici appunto! :|
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da:
            infatti. Java non è per niente veloce.Potresti magari argomentare meglio questa tua affermazione ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            infatti. Java non è per niente veloce.

            Potresti magari argomentare meglio questa tua
            affermazione
            ?Ok manca il metro di paragone,omesso per brevita' nella speranza che ci arrivaste da soli.Ovviamente non e' veloce quanto un linguaggio compilato ma essendo semi-interpretato,le prestazioni sono eccellenti ed in costante miglioramento.La riscrittura della JVM di Sun in C++ (HotSpot) ha garantito buoni risultati.Poi comunque in prospettiva e' presto detto:1) coprocessori dedicati dall'utilizzo della tecnologia Torrenza di AMD2) Multicore massiccio,quindi multithread spinto.Vedere ultime realizzazioni e roadmap di Intel ed AMD.Credo basti questo.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma le si da un pretesto
          - Scritto da:
          Vero TAD,pero' se valuti l'alternativa.... :

          raga lasciate perdere il dot NET su linux e
          concentratevi su
          java:

          1) e' realmente multipiattaforma;
          Mono è multipiattaforma esattamente come java
          2) e' GPL;
          Mono è gpl. Comunque java ha vissuto un decennio senza essere GPL. Non direi quindi che l'essere gpl oppure no sia così fondamentale per gli sviluppatori.
          3) esistono i bindings per GTK+ e QT cioe' per il
          99,9% dei desktop
          linux.
          Mono gira nativamente con GTK#, puoi tranquillamente usare librierie come Cairo e supporta Windows.FormsQuestione di gusti, quindi
          4) e' molto simile al C++;
          C# no? Considera che con .NET hai a disposizione una marea di linguaggi, da python a ruby a vb. Direi che da questo punto di vista non c'è paragone tra i due, essendo .NET pensato fin dall'inizio per avere un bytecode ed una VM (quasi) indipendenti dal linguaggio di programmazione usato.
          5) e' accettabilmente veloce;
          .NET non è solo accettabilmente veloce, è pure reattivo nelle applicazioni desktop e non, tanto che i giochi per xbox360 sono .NET, e con C# puoi tranquillamente sviluppare videogames 3D con prestazioni di tutto rispetto solo con codice managed
          6) ........6) Invece di fare le classiche guerre su Piattaforma A vs. Piattaforma B, lascia che ognuno scelga in base alle proprie esigenze..NET è un'ottima piattaforma, Java o non Java, e può rappresentare un'ottima soluzione per moltissimi sviluppatori
          • Giambo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da:

            1) e' realmente multipiattaforma;

            Mono è multipiattaforma esattamente come javaMa .NET e' veramente multipiattaforma ?Per esempio, Paint.NET gira su Linux ? E SharpDevelop ?

            2) e' GPL;

            Mono è gpl.Ma mono non e' .NET "ufficiale", come nel caso di Java della SUN.
            Comunque java ha vissuto un decennio
            senza essere GPL. Non direi quindi che l'essere
            gpl oppure no sia così fondamentale per gli
            sviluppatori.Per me si ;) !! Meglio sarebbe stato con licenza BSD, ma mi accontento ...
            C# no? Considera che con .NET hai a disposizione
            una marea di linguaggi, da python a ruby a vb.
            Direi che da questo punto di vista non c'è
            paragone tra i due, essendo .NET pensato fin
            dall'inizio per avere un bytecode ed una VM
            (quasi) indipendenti dal linguaggio di
            programmazione
            usato.Anche per Java esistono diversi compilatori da altri linguaggi che girano sulla JVM.Non hanno avuto un grande successo, pero' ...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da: Giambo

            - Scritto da:



            1) e' realmente multipiattaforma;



            Mono è multipiattaforma esattamente come java

            Ma .NET e' veramente multipiattaforma ?
            Per esempio, Paint.NET gira su Linux ?Si E
            SharpDevelop
            ?
            SharpDevelop su linux = monodevelop


            2) e' GPL;



            Mono è gpl.

            Ma mono non e' .NET "ufficiale", come nel caso di
            Java della
            SUN.


            Comunque java ha vissuto un decennio

            senza essere GPL. Non direi quindi che l'essere

            gpl oppure no sia così fondamentale per gli

            sviluppatori.

            Per me si ;) !! Meglio sarebbe stato con licenza
            BSD, ma mi accontento
            ...
            Be, ma usavi java anche prima della gpl o no? Credo di sì, quindi in fondo tanto tanto fondamentale non è....

            C# no? Considera che con .NET hai a disposizione

            una marea di linguaggi, da python a ruby a vb.

            Direi che da questo punto di vista non c'è

            paragone tra i due, essendo .NET pensato fin

            dall'inizio per avere un bytecode ed una VM

            (quasi) indipendenti dal linguaggio di

            programmazione

            usato.

            Anche per Java esistono diversi compilatori da
            altri linguaggi che girano sulla
            JVM.
            Non hanno avuto un grande successo, pero' ...
            Si, ma come ho detto poco sopra .NET è nato con lo scopo di essere indipendente dal linguaggio, Java no. Credo sia questa la differenza sostanziale, che ha decretato il successo di altri linguaggi di sviluppo per .NET oltre a C# (e VB.NET... hanno fin dall'inizio fatto presente che non c'era IL linguaggio per .NET ma DEI linguaggi) mentre per la JVM altri linguaggi fanno fatica a decollare
          • Giambo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da:

            Ma .NET e' veramente multipiattaforma ?

            Per esempio, Paint.NET gira su Linux ?

            SiQuesta e' una buona notizia :) !No, aspetta, dal loro sito leggo che non gira su Linux, ma c'e' un porting :Write Once Run Everywhere ;) ?
            E

            SharpDevelop

            ?



            SharpDevelop su linux = monodevelopMa e' cosi' per tutti i progetti ? Devono essere portati su Mono :( ?
            Be, ma usavi java anche prima della gpl o no?
            Credo di sì, quindi in fondo tanto tanto
            fondamentale non
            è....Ma ora posso correggere certi BUGs noiosissimi :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da: Giambo

            SharpDevelop su linux = monodevelop

            Ma e' cosi' per tutti i progetti ? Devono essere
            portati su Mono :(
            ?
            Sulle pagine del sito di mono c'è un programma che testa se un tal software .NET può essere fatto girare nativamente anche sotto mono senza nessun tipo di modifica... diciamo che fino a che rimani a .NET 1.1 hai buone chance se il programma non è troppo complesso...Comunque c'è di buono che se sviluppi sotto mono sei sicuro del viceversa, cioè prendi il tuo programma (ed evetuali librerie utilizzate come gtk#) e lo installi dove vuoi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da: Giambo


            SharpDevelop


            ?






            SharpDevelop su linux = monodevelop

            Ma e' cosi' per tutti i progetti ? Devono essere
            portati su Mono :(
            ?
            Mono è il porting dell'SDK .NET per linux..NET non è altro che un layer d'interfacciamento alle librerie di sistema ed un insieme di classi messe a disposizione del programmatore.Avendo portato il layer su linux adesso è possibile far girare l'applicazione sviluppata sotto windows con VisualStudio o con SharpDevelop o con il NotePad semplicemente compilando i sorgenti per Mono. Non è necessario cambiare il codice.Il vantaggio della programmazione ad oggetti così viene sfruttato ad un livello più basso: quello dell'interfacciamento con il sistema operativo. Questo è stato possibile semplicemente scrivendo il layer di interfacciamento per le librerie di sistema di linux anzichè di windows.Ma le classi del namespace Windows.Form espongono gli stessi metodi, eventi e proprietà. Le firme sono le stesse, cambia "il succo" del loro contenuto. Per questo i sorgenti non devono essere toccati.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da:

            - Scritto da: Giambo



            SharpDevelop



            ?









            SharpDevelop su linux = monodevelop



            Ma e' cosi' per tutti i progetti ? Devono essere

            portati su Mono :(

            ?



            Mono è il porting dell'SDK .NET per linux.

            .NET non è altro che un layer d'interfacciamento
            alle librerie di sistema ed un insieme di classi
            messe a disposizione del
            programmatore.

            Avendo portato il layer su linux adesso è
            possibile far girare l'applicazione sviluppata
            sotto windows con VisualStudio o con SharpDevelop
            o con il NotePad semplicemente compilando i
            sorgenti per Mono. Non è necessario cambiare il
            codice.

            Il vantaggio della programmazione ad oggetti così
            viene sfruttato ad un livello più basso: quello
            dell'interfacciamento con il sistema operativo.
            Questo è stato possibile semplicemente scrivendo
            il layer di interfacciamento per le librerie di
            sistema di linux anzichè di
            windows.
            Ma le classi del namespace Windows.Form espongono
            gli stessi metodi, eventi e proprietà. Le firme
            sono le stesse, cambia "il succo" del loro
            contenuto.

            Per questo i sorgenti non devono essere toccati.aggiungo che MonoDevelop non è altro che un IDE per Mono. Così come SharpDevelop è un altro IDE per Windows che però puoi usare per sviluppare per .NET o anche per Mono.
          • Giambo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da:



            SharpDevelop



            ?









            SharpDevelop su linux = monodevelop



            Ma e' cosi' per tutti i progetti ? Devono essere

            portati su Mono :(

            ?



            Mono è il porting dell'SDK .NET per linux.Stavo parlando di SharpDevelop.
            Avendo portato il layer su linux adesso è
            possibile far girare l'applicazione sviluppata
            sotto windows con VisualStudio o con SharpDevelop
            o con il NotePad semplicemente compilando i
            sorgenti per Mono. Non è necessario cambiare il
            codice.Mah, ho visto diverse eccezioni: Paint.NET e SharpDevelop ...Almeno JEdit funziona immutato su Windows, Linux e Mac ;)
          • Giambo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da:
            SharpDevelop è un IDE OpenSource per Windows che
            ti consente di scrivere programmi in vari
            linguaggi e per diversi
            framework.Io avevo capito che era scritto in C#, come Paint.NET ...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da: Giambo

            - Scritto da:


            SharpDevelop è un IDE OpenSource per Windows che

            ti consente di scrivere programmi in vari

            linguaggi e per diversi

            framework.

            Io avevo capito che era scritto in C#, come
            Paint.NET
            ...
            ah questo si, ed infatti gira sotto linux: si chiama MonoDevelop. E sai perchè è stato necessario modificare in parte il codice? Proprio perchè il progetto originale, essendo nato per windows quando ancora non esisteva mono, fa riferimento ad alcune chiamate PInvoke.Modificando il codice togliendo quelle chiamate ed usando solo ed esclusivamente le classi del framework ecco che puoi girare sotto linux.Ovviamente la portabilità dipende dalla vastità del progetto e anche da come si decide di scrivere. Oggi, scrivendo con l'intenzione di far funzionare il proprio software su entrambe le piattaforme, questo è possibile senza dover tirare fuori due sorgenti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma le si da un pretesto

        La prima cosa che mi viene in mente è che in
        futuro i giochi saranno scritti per .NET, chissà
        che non potranno girare anche su piattaforme non
        MS. Magari sto solo sognando, ma guardate
        quà:

        http://www.mono-project.com/WinForms

        E' un buon punto di partenza. Chissà...

        TADgiochi in .net? forse solo quelli di carte :)
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma le si da un pretesto
          - Scritto da:


          La prima cosa che mi viene in mente è che in

          futuro i giochi saranno scritti per .NET, chissà

          che non potranno girare anche su piattaforme non

          MS. Magari sto solo sognando, ma guardate

          quà:



          http://www.mono-project.com/WinForms



          E' un buon punto di partenza. Chissà...



          TAD

          giochi in .net? forse solo quelli di carte :)esatto giochera' al solitario,nel senso che ci gioca solo lui. :D
          • TADsince1995 scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto



            TAD



            giochi in .net? forse solo quelli di carte :)

            esatto giochera' al solitario,nel senso che ci
            gioca solo lui.
            :DNon mi piace il solitario e in ogni caso anche a me sembra pazzesca l'idea dei giochi in .NET, ma leggevo da qualche parte che rispetto a codice DirectX unmanaged, quello managed è più lento di molto poco. Considerando che i processori e le schede video di oggi hanno raggiunto potenze assurde...State tranquilli che nel giro di un paio d'anni i giochi saranno tutti in .NET.TAD
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto



            giochi in .net? forse solo quelli di carte :)



            esatto giochera' al solitario,nel senso che ci

            gioca solo lui.

            :D

            Non mi piace il solitario e in ogni caso anche a
            me sembra pazzesca l'idea dei giochi in .NET, ma
            leggevo da qualche parte che rispetto a codice
            DirectX unmanaged, quello managed è più lento di
            molto poco. Considerando che i processori e le
            schede video di oggi hanno raggiunto potenze
            assurde...

            State tranquilli che nel giro di un paio d'anni i
            giochi saranno tutti in
            .NET.

            TADSi, quelli di carte :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            TAD ha ragione. Forse non tutti i giochi ma la percentuale aumenterà. E poi forse non sapete che già ora il .net/c# viene usato in titoli da block buster ;)Ah... il C# è decisamente molto meglio di Java ed anche più performante!
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da:
            TAD ha ragione. Forse non tutti i giochi ma la
            percentuale aumenterà. E poi forse non sapete che
            già ora il .net/c# viene usato in titoli da block
            buster
            ;)

            Ah... il C# è decisamente molto meglio di Java ed
            anche più
            performante!Sì, come no.. per sprecare RAM e risorse di sistema. Usare sempre più C#/.NET è solo indice di incapacità dei programmatori che vogliono usare la pappa pronta, scritta da schifo, di Microsoft e se ne fregano di rilasciare prodotti pieni di bug come mai prima e che occupano il decuplo di RAM.Praticamente con .NET sotto Vista serviranno 4GB solo per giocare visto l'enorme spreco di risorse. Se programmi come Autocad, Photoshop, Premiere li rifaranno con .NET allora non basteranno 16GB di RAM per lavorarci. Le macchine virtuali si devono usare per un motivo, non per sprecare risorse di sistema a cavolo come fa Microsoft con .NET che ha obbligato anche i produttori di schede video a scrivere i driver usando .NET
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            TAD ha ragione. Forse non tutti i giochi ma la

            percentuale aumenterà. E poi forse non sapete
            che

            già ora il .net/c# viene usato in titoli da
            block

            buster

            ;)



            Ah... il C# è decisamente molto meglio di Java
            ed

            anche più

            performante!

            Sì, come no.. per sprecare RAM e risorse di
            sistema.

            Usare sempre più C#/.NET è solo indice di
            incapacità dei programmatori che vogliono usare
            la pappa pronta, scritta da schifo, di Microsoft
            e se ne fregano di rilasciare prodotti pieni di
            bug come mai prima e che occupano il decuplo di
            RAM.

            Praticamente con .NET sotto Vista serviranno 4GB
            solo per giocare visto l'enorme spreco di
            risorse.


            Se programmi come Autocad, Photoshop, Premiere li
            rifaranno con .NET allora non basteranno 16GB di
            RAM per lavorarci.


            Le macchine virtuali si devono usare per un
            motivo, non per sprecare risorse di sistema a
            cavolo come fa Microsoft con .NET che ha
            obbligato anche i produttori di schede video a
            scrivere i driver usando
            .NETma come fai a parlare così? Non capisci niente di programmazione!Dichiarare N variabili di un tipo in C, in C++, in C#, in Delphi, in Java, in Phyton o nel linguaggio che vuoi occupa SEMPRE lo stesso numero di byte!Un linguaggio è un tramite per realizzare una applicazione! Parlate sempre di java che praticamente è la stessa cosa di .net: un linguaggio che scrive codice semicompilato da passare ad un interprete!Invece di sparare sentenze da ignoranti ed incompetenti documentatevi e sprecate meno risorse web!
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:


            TAD ha ragione. Forse non tutti i giochi ma la


            percentuale aumenterà. E poi forse non sapete

            che


            già ora il .net/c# viene usato in titoli da

            block


            buster


            ;)





            Ah... il C# è decisamente molto meglio di Java

            ed


            anche più


            performante!



            Sì, come no.. per sprecare RAM e risorse di

            sistema.



            Usare sempre più C#/.NET è solo indice di

            incapacità dei programmatori che vogliono usare

            la pappa pronta, scritta da schifo, di
            Microsoft


            e se ne fregano di rilasciare prodotti pieni di

            bug come mai prima e che occupano il decuplo di

            RAM.



            Praticamente con .NET sotto Vista serviranno 4GB

            solo per giocare visto l'enorme spreco di

            risorse.





            Se programmi come Autocad, Photoshop, Premiere
            li

            rifaranno con .NET allora non basteranno 16GB di

            RAM per lavorarci.





            Le macchine virtuali si devono usare per un

            motivo, non per sprecare risorse di sistema a

            cavolo come fa Microsoft con .NET che ha

            obbligato anche i produttori di schede video a

            scrivere i driver usando

            .NET
            ma come fai a parlare così? Non capisci niente di
            programmazione!

            Dichiarare N variabili di un tipo in C, in C++,
            in C#, in Delphi, in Java, in Phyton o nel
            linguaggio che vuoi occupa SEMPRE lo stesso
            numero di
            byte!
            Un linguaggio è un tramite per realizzare una
            applicazione! Parlate sempre di java che
            praticamente è la stessa cosa di .net: un
            linguaggio che scrive codice semicompilato da
            passare ad un
            interprete!

            Invece di sparare sentenze da ignoranti ed
            incompetenti documentatevi e sprecate meno
            risorse
            web!Sei tu che straparli di cose che evidentemente dimostri di non conoscere. Secondo te le macchine virtuali .NET e Java esistono su cosa? Non occupano RAM e tempo CPU come processi di loro ? No, vero ? Dire la cavolata che una variabile occupa lo stesso in qualsiasi linguaggio è di fatto dire un'idiozia. A seconda del linguaggio e del compilatore le variabili possono essere impacchettate, mai letto "packed" ? Mai studiato un minimo , dico un minimo di assembly ? O pensi che compilatori e linker facciano nulla alle variabili ? Esistono varie tecniche per ottimizzare l'occupazione in RAM delle variabili... e se non bastano vi sono librerie che possono fare compressione/decompressione al-volo (on-the-fly) , il che è diverso dal "packed" al livello di bit... Ma che parlo a fare ? Tu sei un super esperto , vero ? Cosa hai progettato ? Hai programmato Adobe Premiere ? Autocad ? Qualche gioco sul mercato ? Qualche DSP dei decoder in commercio?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da:
            Sei tu che straparli di cose che evidentemente
            dimostri di non conoscere.

            Secondo te le macchine virtuali .NET e Java
            esistono su cosa? Non occupano RAM e tempo CPU
            come processi di loro ? No, vero ?
            certo che è vero, la mia era una risposta a chi diceva che il C# è una merda ed è molto meglio java quando entrambi generano codice semicompilato che viene interpretato poi in fase di esecuzione.Quello che dico sempre in questi forum è che ogni linguaggio nasce con uno scopo ben preciso. Se devi scrivere driver o codice ottimizzato e veloce allora usi il C, non certo Java o il .NET.
            Dire la cavolata che una variabile occupa lo
            stesso in qualsiasi linguaggio è di fatto dire
            un'idiozia. A seconda del linguaggio e del
            compilatore le variabili possono essere
            impacchettate, mai letto "packed" ? Mai studiato
            un minimo , dico un minimo di assembly ?

            O pensi che compilatori e linker facciano nulla
            alle variabili ? Esistono varie tecniche per
            ottimizzare l'occupazione in RAM delle
            variabili... e se non bastano vi sono librerie
            che possono fare compressione/decompressione
            al-volo (on-the-fly) , il che è diverso dal
            "packed" al livello di bit...Cosa c'entra la possibilità di ottimizzazione offerte dai compilatori? In esecuzione se ti servono tot byte userai tot byte. In ogni caso stai parlando di ottimizzazioni offerte dal compilatore che usi, cosa c'entra il linguaggio di programmazione con questo?

            Ma che parlo a fare ? Tu sei un super esperto ,
            vero ? Cosa hai progettato ? Hai programmato
            Adobe Premiere ? Autocad ? Qualche gioco sul
            mercato ? Qualche DSP dei decoder in commercio?

            No, niente di tutto ciò. Anche perchè se fossi a questi livelli eviterei anche di perdere tempo appresso a questi forum che a volte accolgono messaggi interessanti e troppo spesso cazzate scritte tanto per scrivere.Io riconosco i miei limiti e non mi metto a battagliare per difendere chissà cosa. Preferisco piuttosto dedicare il mio tempo ad approfondimenti visto che in questo campo non bisogna mai restare fermi ne avere i paraocchi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto

            Le macchine virtuali si devono usare per un
            motivo, non per sprecare risorse di sistema a
            cavolo come fa Microsoft con .NET che ha
            obbligato anche i produttori di schede video a
            scrivere i driver usando
            .NETCosa ti hanno dato da fumare al corso di ubuntu? :D Una rapida ricerca sul DDK che ho installato non ha trovato traccia di .net :@
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            Tu non sai di cosa parli- Scritto da:

            - Scritto da:

            TAD ha ragione. Forse non tutti i giochi ma la

            percentuale aumenterà. E poi forse non sapete
            che

            già ora il .net/c# viene usato in titoli da
            block

            buster

            ;)



            Ah... il C# è decisamente molto meglio di Java
            ed

            anche più

            performante!

            Sì, come no.. per sprecare RAM e risorse di
            sistema.

            Usare sempre più C#/.NET è solo indice di
            incapacità dei programmatori che vogliono usare
            la pappa pronta, scritta da schifo, di Microsoft
            e se ne fregano di rilasciare prodotti pieni di
            bug come mai prima e che occupano il decuplo di
            RAM.

            Praticamente con .NET sotto Vista serviranno 4GB
            solo per giocare visto l'enorme spreco di
            risorse.


            Se programmi come Autocad, Photoshop, Premiere li
            rifaranno con .NET allora non basteranno 16GB di
            RAM per lavorarci.


            Le macchine virtuali si devono usare per un
            motivo, non per sprecare risorse di sistema a
            cavolo come fa Microsoft con .NET che ha
            obbligato anche i produttori di schede video a
            scrivere i driver usando
            .NET
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            Sei tu che non sai di che parli visto che per te .NET non ha alcun overhead di risorse.- Scritto da:
            Tu non sai di cosa parli

            - Scritto da:



            - Scritto da:


            TAD ha ragione. Forse non tutti i giochi ma la


            percentuale aumenterà. E poi forse non sapete

            che


            già ora il .net/c# viene usato in titoli da

            block


            buster


            ;)





            Ah... il C# è decisamente molto meglio di Java

            ed


            anche più


            performante!



            Sì, come no.. per sprecare RAM e risorse di

            sistema.



            Usare sempre più C#/.NET è solo indice di

            incapacità dei programmatori che vogliono usare

            la pappa pronta, scritta da schifo, di
            Microsoft


            e se ne fregano di rilasciare prodotti pieni di

            bug come mai prima e che occupano il decuplo di

            RAM.



            Praticamente con .NET sotto Vista serviranno 4GB

            solo per giocare visto l'enorme spreco di

            risorse.





            Se programmi come Autocad, Photoshop, Premiere
            li

            rifaranno con .NET allora non basteranno 16GB di

            RAM per lavorarci.





            Le macchine virtuali si devono usare per un

            motivo, non per sprecare risorse di sistema a

            cavolo come fa Microsoft con .NET che ha

            obbligato anche i produttori di schede video a

            scrivere i driver usando

            .NET
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da: Mai detto questo. Dico che tale overhead è minimo, dell'ordine di qualche punto percentuale e una manciata di mb da destinare alla VM.Talmente minimo che su xbox360, che non ha certo 4 GB di ram, i giochi sono .NET.Talmente minimo che si riescono tranquillamente a sfruttare le directX con codice managed con perdite di prestazioni nemmeno percettibili.Io so di cosa parlo perchè ci sviluppo, tu con tutte quelle castronerie che hai detto dimostri solo che non hai la più pallida idea di quello che parli
            Sei tu che non sai di che parli visto che per te
            .NET non ha alcun overhead di
            risorse.


            - Scritto da:

            Tu non sai di cosa parli



            - Scritto da:





            - Scritto da:



            TAD ha ragione. Forse non tutti i giochi ma
            la



            percentuale aumenterà. E poi forse non
            sapete


            che



            già ora il .net/c# viene usato in titoli da


            block



            buster



            ;)







            Ah... il C# è decisamente molto meglio di
            Java


            ed



            anche più



            performante!





            Sì, come no.. per sprecare RAM e risorse di


            sistema.





            Usare sempre più C#/.NET è solo indice di


            incapacità dei programmatori che vogliono
            usare


            la pappa pronta, scritta da schifo, di

            Microsoft




            e se ne fregano di rilasciare prodotti pieni
            di


            bug come mai prima e che occupano il decuplo
            di


            RAM.





            Praticamente con .NET sotto Vista serviranno
            4GB


            solo per giocare visto l'enorme spreco di


            risorse.








            Se programmi come Autocad, Photoshop, Premiere

            li


            rifaranno con .NET allora non basteranno 16GB
            di


            RAM per lavorarci.








            Le macchine virtuali si devono usare per un


            motivo, non per sprecare risorse di sistema a


            cavolo come fa Microsoft con .NET che ha


            obbligato anche i produttori di schede video a


            scrivere i driver usando


            .NET
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            http://features.teamxbox.com/xbox/1245/Xbox-360-FAQs/p1/20. What OS does the Xbox 360 use?The Xbox 360 uses a custom operating system. In an exclusive interview with TeamXbox.com, Todd Holmdahl, Corporate Vice President of the Xbox Product Group at Microsoft, explained, The best way to think about the Xbox 360 OS is that it is an extension of the Xbox 1.0 OS. To read the complete interview, click here.
            - Scritto da:

            Mai detto questo. Dico che tale overhead è
            minimo, dell'ordine di qualche punto percentuale
            e una manciata di mb da destinare alla
            VM.

            Talmente minimo che su xbox360, che non ha certo
            4 GB di ram, i giochi sono
            .NET.

            Talmente minimo che si riescono tranquillamente a
            sfruttare le directX con codice managed con
            perdite di prestazioni nemmeno
            percettibili.

            Io so di cosa parlo perchè ci sviluppo, tu con
            tutte quelle castronerie che hai detto dimostri
            solo che non hai la più pallida idea di quello
            che
            parli


            Sei tu che non sai di che parli visto che per te

            .NET non ha alcun overhead di

            risorse.





            - Scritto da:


            Tu non sai di cosa parli





            - Scritto da:







            - Scritto da:




            TAD ha ragione. Forse non tutti i giochi
            ma

            la




            percentuale aumenterà. E poi forse non

            sapete



            che




            già ora il .net/c# viene usato in titoli
            da



            block




            buster




            ;)









            Ah... il C# è decisamente molto meglio di

            Java



            ed




            anche più




            performante!







            Sì, come no.. per sprecare RAM e risorse di



            sistema.







            Usare sempre più C#/.NET è solo indice di



            incapacità dei programmatori che vogliono

            usare



            la pappa pronta, scritta da schifo, di


            Microsoft






            e se ne fregano di rilasciare prodotti pieni

            di



            bug come mai prima e che occupano il decuplo

            di



            RAM.







            Praticamente con .NET sotto Vista serviranno

            4GB



            solo per giocare visto l'enorme spreco di



            risorse.











            Se programmi come Autocad, Photoshop,
            Premiere


            li



            rifaranno con .NET allora non basteranno
            16GB

            di



            RAM per lavorarci.











            Le macchine virtuali si devono usare per un



            motivo, non per sprecare risorse di sistema
            a



            cavolo come fa Microsoft con .NET che ha



            obbligato anche i produttori di schede
            video
            a



            scrivere i driver usando



            .NET
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto




            - Scritto da:



            - Scritto da:



            Mai detto questo. Dico che tale overhead è

            minimo, dell'ordine di qualche punto percentuale

            e una manciata di mb da destinare alla

            VM.



            Talmente minimo che su xbox360, che non ha certo

            4 GB di ram, i giochi sono

            .NET.



            Talmente minimo che si riescono tranquillamente
            a

            sfruttare le directX con codice managed con

            perdite di prestazioni nemmeno

            percettibili.



            Io so di cosa parlo perchè ci sviluppo, tu con

            tutte quelle castronerie che hai detto dimostri

            solo che non hai la più pallida idea di quello

            che

            parli




            Sei tu che non sai di che parli visto che per
            te


            .NET non ha alcun overhead di


            risorse.








            - Scritto da:



            Tu non sai di cosa parli







            - Scritto da:









            - Scritto da:





            TAD ha ragione. Forse non tutti i giochi

            ma


            la





            percentuale aumenterà. E poi forse non


            sapete




            che





            già ora il .net/c# viene usato in titoli

            da




            block





            buster





            ;)











            Ah... il C# è decisamente molto meglio
            di


            Java




            ed





            anche più





            performante!









            Sì, come no.. per sprecare RAM e risorse
            di




            sistema.









            Usare sempre più C#/.NET è solo indice di




            incapacità dei programmatori che vogliono


            usare




            la pappa pronta, scritta da schifo, di



            Microsoft








            e se ne fregano di rilasciare prodotti
            pieni


            di




            bug come mai prima e che occupano il
            decuplo


            di




            RAM.









            Praticamente con .NET sotto Vista
            serviranno


            4GB




            solo per giocare visto l'enorme spreco di




            risorse.














            Se programmi come Autocad, Photoshop,

            Premiere



            li




            rifaranno con .NET allora non basteranno

            16GB


            di




            RAM per lavorarci.














            Le macchine virtuali si devono usare per
            un




            motivo, non per sprecare risorse di
            sistema

            a




            cavolo come fa Microsoft con .NET che ha




            obbligato anche i produttori di schede

            video

            a




            scrivere i driver usando




            .NET
          • Giambo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da:
            Ah... il C# è decisamente molto meglio di Java ed
            anche più
            performante!Sara', ma per ora .NET non offre quel che offre Java: Un mucchio di librerie di terze parti !!
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da: Giambo

            - Scritto da:


            Ah... il C# è decisamente molto meglio di Java
            ed

            anche più

            performante!

            Sara', ma per ora .NET non offre quel che offre
            Java: Un mucchio di librerie di terze parti
            !!me la spieghi questa?.NET probabilmente non ha "un mucchio di librerie di terze parti" perchè ciò che con java puoi fare con una libreria esterna con .net te la trovi già dentro.In ogni caso esistono anche produttori di add-on per .net (guarda solo la infragistics tanto per citarne una bella grossa).Apritevi la mente e, ammesso che siate davvero programmatori, documentatevi e acculturatevi sulla programmazione in genere. Smettetela di fare ste guerre di quartiere altrimenti la gente continuerà a pensare che difendete il linguaggio X perchè conoscete solo quello, dimostrandovi anche ottusi nel voler sostenere che solo quello è "IL" linguaggio di programmazione.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da:

            - Scritto da: Giambo



            - Scritto da:




            Ah... il C# è decisamente molto meglio di Java

            ed


            anche più


            performante!



            Sara', ma per ora .NET non offre quel che offre

            Java: Un mucchio di librerie di terze parti

            !!
            me la spieghi questa?
            .NET probabilmente non ha "un mucchio di librerie
            di terze parti" perchè ciò che con java puoi fare
            con una libreria esterna con .net te la trovi già
            dentro.
            In ogni caso esistono anche produttori di add-on
            per .net (guarda solo la infragistics tanto per
            citarne una bella
            grossa).

            Apritevi la mente e, ammesso che siate davvero
            programmatori, documentatevi e acculturatevi
            sulla programmazione in genere. Smettetela di
            fare ste guerre di quartiere altrimenti la gente
            continuerà a pensare che difendete il linguaggio
            X perchè conoscete solo quello, dimostrandovi
            anche ottusi nel voler sostenere che solo quello
            è "IL" linguaggio di
            programmazione.Sì, certo, meglio dire di conoscere 100 linguaggi e non saper fare nulla di professionale su nessuno, eh ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da: Giambo





            - Scritto da:






            Ah... il C# è decisamente molto meglio di
            Java


            ed



            anche più



            performante!





            Sara', ma per ora .NET non offre quel che
            offre


            Java: Un mucchio di librerie di terze parti


            !!

            me la spieghi questa?

            .NET probabilmente non ha "un mucchio di
            librerie

            di terze parti" perchè ciò che con java puoi
            fare

            con una libreria esterna con .net te la trovi
            già

            dentro.

            In ogni caso esistono anche produttori di add-on

            per .net (guarda solo la infragistics tanto per

            citarne una bella

            grossa).



            Apritevi la mente e, ammesso che siate davvero

            programmatori, documentatevi e acculturatevi

            sulla programmazione in genere. Smettetela di

            fare ste guerre di quartiere altrimenti la gente

            continuerà a pensare che difendete il linguaggio

            X perchè conoscete solo quello, dimostrandovi

            anche ottusi nel voler sostenere che solo quello

            è "IL" linguaggio di

            programmazione.

            Sì, certo, meglio dire di conoscere 100 linguaggi
            e non saper fare nulla di professionale su
            nessuno, eh ?
            ho detto questo?Ho semplicemente detto che se sei (ipotetico) un guru di C++ non puoi permetterti di sputare sentenze su Java o su VB o su Phyton SE non conosci Java o VB o Phyton.Chi conosce bene più tecnlogie ed il loro campo di applicazione puù permettersi di fare paragoni. Ed in ogni caso è sicuro che un'applicazione in java, che deve fare una determinata cosa per la quale il java è la soluzione ottimale, sarà migliore della stessa applicazione scritta in C++ (ammesso anche che la si possa realizzare per ottenere quello scopo richiesto).Questo era il senso del mio intervento.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto

            Ed in ogni caso è sicuro che un'applicazione in
            java, che deve fare una determinata cosa per la
            quale il java è la soluzione ottimale, sarà
            migliore della stessa applicazione scritta in C++
            (ammesso anche che la si possa realizzare per
            ottenere quello scopo
            richiesto).Al limite il contrario: sicuramente si può fare in c++, ma in java???
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da:
            Al limite il contrario: sicuramente si può fare
            in c++, ma in
            java???Un buffer overflow, tanto caro ai miei amici haCKerZ, in java non sono mai riuscito a farlo :'(
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Al limite il contrario: sicuramente si può fare

            in c++, ma in

            java???

            Un buffer overflow, tanto caro ai miei amici
            haCKerZ, in java non sono mai riuscito a farlo
            :'(Non hai alcun accesso diretto alla memoria, non esistono i puntatori.. la macchina virtuale ti controlla ogni cosa. E secondo te è un vantaggio.. oh, cielo. Certo, anche il Basic allora è meglio dal tuo punto di vista...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da:


            Al limite il contrario: sicuramente si può
            fare


            in c++, ma in


            java???



            Un buffer overflow, tanto caro ai miei amici

            haCKerZ, in java non sono mai riuscito a farlo

            :'(

            Non hai alcun accesso diretto alla memoria, non
            esistono i puntatori.. la macchina virtuale ti
            controlla ogni cosa. E secondo te è un
            vantaggio.. Non vedo nessun svantaggio. Tu ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da:

            - Scritto da:




            Al limite il contrario: sicuramente si può

            fare



            in c++, ma in



            java???





            Un buffer overflow, tanto caro ai miei amici


            haCKerZ, in java non sono mai riuscito a farlo


            :'(



            Non hai alcun accesso diretto alla memoria, non

            esistono i puntatori.. la macchina virtuale ti

            controlla ogni cosa. E secondo te è un

            vantaggio..

            Non vedo nessun svantaggio. Tu ?Significa che non hai mai programmato nulla di serio. Prova a scrivere in Java o .NET un encoder o un decoder MPEG-2 o MPEG-4 e vedrai quanti problemi avrai.. Non parliamo poi del 3D...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da:

            Non vedo nessun svantaggio. Tu ?

            Significa che non hai mai programmato nulla di
            serio.Se lo dici te, che mi conosci molto bene, deve per forza essere vero.
            Prova a scrivere in Java o .NET un encoder
            o un decoder MPEG-2 o MPEG-4 e vedrai quanti
            problemi avrai..Per esempio ?
            Non parliamo poi del 3D...http://bytonic.de/html/benchmarks.html;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:






            Al limite il contrario: sicuramente si può


            fare




            in c++, ma in




            java???







            Un buffer overflow, tanto caro ai miei amici



            haCKerZ, in java non sono mai riuscito a
            farlo



            :'(





            Non hai alcun accesso diretto alla memoria,
            non


            esistono i puntatori.. la macchina virtuale ti


            controlla ogni cosa. E secondo te è un


            vantaggio..



            Non vedo nessun svantaggio. Tu ?

            Significa che non hai mai programmato nulla di
            serio. Prova a scrivere in Java o .NET un encoder
            o un decoder MPEG-2 o MPEG-4 e vedrai quanti
            problemi avrai.. Non parliamo poi del 3D...
            Del 3D forse è meglio che non ne parli visto che è certo che non conosci.Però vorrei tanto vedere un tuo decoder mpeg-2 o 4. Giusto per capire se parli per esperienza diretta.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto

            Del 3D forse è meglio che non ne parli visto che
            è certo che non
            conosci.Se è tanto potente giava, come mai costui non trova niente? :Dhttp://groups.google.it/group/comp.dsp/browse_frm/thread/ed0ad9ee66f98440/b197ccd0d819dce7?hl=en#b197ccd0d819dce7
            Però vorrei tanto vedere un tuo decoder mpeg-2 o
            4. Giusto per capire se parli per esperienza
            diretta.Forse fai prima tu a darci un elenco di encoder/decoder scritti in giava :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da:

            Del 3D forse è meglio che non ne parli visto che

            è certo che non

            conosci.

            Se è tanto potente giava, come mai costui non
            trova niente?
            :D
            http://groups.google.it/group/comp.dsp/browse_frm/Perché non ha cercato benePerché cerca qualcosa troppo specificoPerché sei te

            Però vorrei tanto vedere un tuo decoder mpeg-2 o

            4. Giusto per capire se parli per esperienza

            diretta.
            Forse fai prima tu a darci un elenco di
            encoder/decoder scritti in giava
            :Dhttp://www.alphaworks.ibm.com/tech/mpeg-4
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto



            Però vorrei tanto vedere un tuo decoder
            mpeg-2
            o


            4. Giusto per capire se parli per esperienza


            diretta.

            Forse fai prima tu a darci un elenco di

            encoder/decoder scritti in giava

            :D

            http://www.alphaworks.ibm.com/tech/mpeg-4Siamo a UNO, avanti aspetto fiducioso...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da:



            Però vorrei tanto vedere un tuo decoder

            mpeg-2

            o



            4. Giusto per capire se parli per esperienza



            diretta.


            Forse fai prima tu a darci un elenco di


            encoder/decoder scritti in giava


            :D



            http://www.alphaworks.ibm.com/tech/mpeg-4
            Siamo a UNO, avanti aspetto fiducioso...Intanto uno è stato fatto. Tu invece che parli di problematiche nel farlo, hai mai scritto un decoder MPEG-4? Non hai risposto a questa domanda. Visto da come parli sembra che conosci tanto tanto bene l'argometo, bene, orsù, mostra la tua opera.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto



            http://www.alphaworks.ibm.com/tech/mpeg-4

            Siamo a UNO, avanti aspetto fiducioso...

            Intanto uno è stato fatto. Tu invece che parli di
            problematiche nel farlo, hai mai scritto un
            decoder MPEG-4? Non hai risposto a questa
            domanda. Visto da come parli sembra che conosci
            tanto tanto bene l'argometo, bene, orsù, mostra
            la tua
            opera.Perchè tu sei la IBM?(rotfl)(rotfl)(rotfl)P.S. ffmpeg, xine, mplayer, ogle, vlc...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da:



            http://www.alphaworks.ibm.com/tech/mpeg-4


            Siamo a UNO, avanti aspetto fiducioso...



            Intanto uno è stato fatto. Tu invece che parli
            di

            problematiche nel farlo, hai mai scritto un

            decoder MPEG-4? Non hai risposto a questa

            domanda. Visto da come parli sembra che conosci

            tanto tanto bene l'argometo, bene, orsù, mostra

            la tua

            opera.
            Perchè tu sei la IBM?
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)
            Io non ho parlato di decoder mpeg, che pure uso ma non ho mai sviluppato. Ho parlato di grafica 3D perchè uso le directx con codice managed per alcune applicazioni di visualizzazione dati in 3D, e so di cosa parlo.Tu invece hai tirato fuori il decoder mpeg-4, parlando tirando fuori frasi ad effetto sul fatto che non ho idea delle problematiche di gestione della memoria etc etc. Siccome le conosci così bene (io non mi azzardo a dire che le conosco perchè non ne ho mai sviluppato uno), devi aver sviluppato un decoder mpeg-4, che vorrei vedere, se possibile.Siccome non rispondi alle domande se non con domande, desumo che non lo hai mai sviluppato, quindi mi sorge spontanea una domanda:ma cosa parli a fare?
            P.S. ffmpeg, xine, mplayer, ogle, vlc...li hai sviluppati tutti tu che ne conosci così bene le caratteristiche da sapere che non era possibile usare altro linguaggio che il c++?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da:

            - Scritto da:




            http://www.alphaworks.ibm.com/tech/mpeg-4



            Siamo a UNO, avanti aspetto fiducioso...





            Intanto uno è stato fatto. Tu invece che parli

            di


            problematiche nel farlo, hai mai scritto un


            decoder MPEG-4? Non hai risposto a questa


            domanda. Visto da come parli sembra che
            conosci


            tanto tanto bene l'argometo, bene, orsù,
            mostra


            la tua


            opera.



            Perchè tu sei la IBM?

            (rotfl)(rotfl)(rotfl)



            Io non ho parlato di decoder mpeg, che pure uso
            ma non ho mai sviluppato. Ho parlato di grafica
            3D perchè uso le directx con codice managed per
            alcune applicazioni di visualizzazione dati in
            3D, e so di cosa
            parlo.

            Tu invece hai tirato fuori il decoder mpeg-4,
            parlando tirando fuori frasi ad effetto sul fatto
            che non ho idea delle problematiche di gestione
            della memoria etc etc. Siccome le conosci così
            bene (io non mi azzardo a dire che le conosco
            perchè non ne ho mai sviluppato uno), devi aver
            sviluppato un decoder mpeg-4, che vorrei vedere,
            se
            possibile.

            Siccome non rispondi alle domande se non con
            domande, desumo che non lo hai mai sviluppato,
            quindi mi sorge spontanea una
            domanda:

            ma cosa parli a fare?



            P.S. ffmpeg, xine, mplayer, ogle, vlc...

            li hai sviluppati tutti tu che ne conosci così
            bene le caratteristiche da sapere che non era
            possibile usare altro linguaggio che il
            c++?http://www.multimedia.edu.pl/publications/files/Mackowiak_kktouie98.pdf[..]Marek DomanskiAdam LuczakSlawomir MackowiakRoger SwierczynskiPoznan University of TechnologyInstitute of Electronicsand Telecommunicationsul. Piotrowo 3a, 60-965 PoznanMPEG-Based Scalable Video Codecwith 3-D Subband DecompositionKeywords: MPEG-2, spatio-temporal scaleablility, 3-D subband decompositionABSTRACTThe MPEG-2 video coding standard provides the functionality of spatial scalability in an inefficient way. Thereforesolutions based on subband decomposition gained a lot of interest very recently. In particular, this paper deals withscalable (hierarchical) coding of video at bitrates in the range of about 2-6 Mbps. The solution proposed in the paper isbased on both temporal and spatial resolution reduction performed for data transmitted in a base layer. The basic ideais to employ three-dimensional subband decomposition. The assumption is that the base layer is encoded fully MPEG-2 compatible. Bitstreams related to high spatial frequencies are encoded using a technique that exploits mutualdependencies between low- and high- spatial-frequency subbands. The technique is implemented as a C++ programwith about 12 980 lines of code.[..]4. SOFTWARE AND EXPERIMENTSFor the sake of brevity, only the basic features of the codec are described. In fact, thecoding algorithm is very sophisticated and its implementation needs a lot of work. Thesoftware prepared is enormous. In order to achieve flexibility in changing parametersstandard MPEG-2 software [10] has not been used but even an MPEG-2 coder has beennewly implemented.The purpose of the experiments is to estimate the best coder structure and itsproperties. Therefore the software is written in C++ language and is not optimized for runtime. The most important feature is its flexibility allowing tests of different variants ofcoding algorithm. Currently the program includes 12 980 lines of code. The software runson Sun 20 workstations under Solaris operational system.Using the software mentioned above, the described schemes have been examined withthe standard test sequences. Their luminance format is progressive BT.601 [11], i.e. 720 ´576 pixels and 25 frames per second. The chrominance subsampling scheme is 4:2:0. Itmeans that the base layer provides the SIF frames.[..]
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da:



            li hai sviluppati tutti tu che ne conosci così

            bene le caratteristiche da sapere che non era

            possibile usare altro linguaggio che il

            c++?


            http://www.multimedia.edu.pl/publications/files/Ma

            [..]

            Marek Domanski
            Adam Luczak
            Slawomir Mackowiak
            Roger Swierczynski
            Poznan University of Technology
            Institute of Electronics
            and Telecommunications
            ul. Piotrowo 3a, 60-965 PoznanQuale di questi nomi sei tu? (rotfl)(rotfl)
            MPEG-Based Scalable Video Codec
            with 3-D Subband Decomposition
            Keywords: MPEG-2, spatio-temporal scaleablility,
            3-D subband
            decomposition
            ABSTRACT
            The MPEG-2 video coding standard provides the
            functionality of spatial scalability in an
            inefficient way.
            Therefore
            solutions based on subband decomposition gained a
            lot of interest very recently. In particular,
            this paper deals
            with
            scalable (hierarchical) coding of video at
            bitrates in the range of about 2-6 Mbps. The
            solution proposed in the paper
            is
            based on both temporal and spatial resolution
            reduction performed for data transmitted in a
            base layer. The basic
            idea
            is to employ three-dimensional subband
            decomposition. The assumption is that the base
            layer is encoded fully
            MPEG-
            2 compatible. Bitstreams related to high spatial
            frequencies are encoded using a technique that
            exploits
            mutual
            dependencies between low- and high-
            spatial-frequency subbands. The technique is
            implemented as a C++
            program
            with about 12 980 lines of code.

            [..]

            4. SOFTWARE AND EXPERIMENTS
            For the sake of brevity, only the basic features
            of the codec are described. In fact,
            the
            coding algorithm is very sophisticated and its
            implementation needs a lot of work.
            The
            software prepared is enormous. In order to
            achieve flexibility in changing
            parameters
            standard MPEG-2 software [10] has not been used
            but even an MPEG-2 coder has
            been
            newly implemented.
            The purpose of the experiments is to estimate the
            best coder structure and
            its
            properties. Therefore the software is written in
            C++ language and is not optimized for
            run
            time. The most important feature is its
            flexibility allowing tests of different variants
            of
            coding algorithm. Currently the program includes
            12 980 lines of code. The software
            runs
            on Sun 20 workstations under Solaris operational
            system.
            Using the software mentioned above, the described
            schemes have been examined
            with
            the standard test sequences. Their luminance
            format is progressive BT.601 [11], i.e. 720
            ´
            576 pixels and 25 frames per second. The
            chrominance subsampling scheme is 4:2:0.
            It
            means that the base layer provides the SIF frames.

            [..]Sai così bene di cosa si parla che mi hai portato ad esempio un articolo che parla di ottimizzazioni nella CODIFICA MPEG-2 (nota bene di cosa si parlava fino a prima :D), e mi porti un software per cui esplicitamente non hanno fatto una mazza di ottimizzazione (rotfl)(rotfl), dove non c'è scritto da nessuna parte che il C++ era l'unico linguaggio possibile (e come potrebbero?)...E se posso dirti una cosa, raramente ho trovato il codice associato agli articoli scientifici in informatica particolarmente ottimizzato (come in questo caso) perchè lo scopo dell'articolo 9 volte su 10 è ben altro (come in questo caso) (rotfl)(rotfl)Da questo dimostri di non conoscere né quello di cui parli e nemmeno il mondo accademico, altrimenti sapresti come vanno queste cose (rotfl)(rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da:

            - Scritto da:





            li hai sviluppati tutti tu che ne conosci così


            bene le caratteristiche da sapere che non era


            possibile usare altro linguaggio che il


            c++?






            http://www.multimedia.edu.pl/publications/files/Ma



            [..]



            Marek Domanski

            Adam Luczak

            Slawomir Mackowiak

            Roger Swierczynski

            Poznan University of Technology

            Institute of Electronics

            and Telecommunications

            ul. Piotrowo 3a, 60-965 Poznan

            Quale di questi nomi sei tu? (rotfl)(rotfl)


            MPEG-Based Scalable Video Codec

            with 3-D Subband Decomposition

            Keywords: MPEG-2, spatio-temporal scaleablility,

            3-D subband

            decomposition

            ABSTRACT

            The MPEG-2 video coding standard provides the

            functionality of spatial scalability in an

            inefficient way.

            Therefore

            solutions based on subband decomposition gained
            a

            lot of interest very recently. In particular,

            this paper deals

            with

            scalable (hierarchical) coding of video at

            bitrates in the range of about 2-6 Mbps. The

            solution proposed in the paper

            is

            based on both temporal and spatial resolution

            reduction performed for data transmitted in a

            base layer. The basic

            idea

            is to employ three-dimensional subband

            decomposition. The assumption is that the base

            layer is encoded fully

            MPEG-

            2 compatible. Bitstreams related to high spatial

            frequencies are encoded using a technique that

            exploits

            mutual

            dependencies between low- and high-

            spatial-frequency subbands. The technique is

            implemented as a C++

            program

            with about 12 980 lines of code.



            [..]



            4. SOFTWARE AND EXPERIMENTS

            For the sake of brevity, only the basic features

            of the codec are described. In fact,

            the

            coding algorithm is very sophisticated and its

            implementation needs a lot of work.

            The

            software prepared is enormous. In order to

            achieve flexibility in changing

            parameters

            standard MPEG-2 software [10] has not been used

            but even an MPEG-2 coder has

            been

            newly implemented.

            The purpose of the experiments is to estimate
            the

            best coder structure and

            its

            properties. Therefore the software is written in

            C++ language and is not optimized for

            run

            time. The most important feature is its

            flexibility allowing tests of different variants

            of

            coding algorithm. Currently the program includes

            12 980 lines of code. The software

            runs

            on Sun 20 workstations under Solaris operational

            system.

            Using the software mentioned above, the
            described

            schemes have been examined

            with

            the standard test sequences. Their luminance

            format is progressive BT.601 [11], i.e. 720

            ´

            576 pixels and 25 frames per second. The

            chrominance subsampling scheme is 4:2:0.

            It

            means that the base layer provides the SIF
            frames.



            [..]

            Sai così bene di cosa si parla che mi hai portato
            ad esempio un articolo che parla di
            ottimizzazioni nella CODIFICA MPEG-2 (nota bene
            di cosa si parlava fino a prima :D), e mi porti
            un software per cui esplicitamente non hanno
            fatto una mazza di ottimizzazione (rotfl)(rotfl),
            dove non c'è scritto da nessuna parte che il C++
            era l'unico linguaggio possibile (e come
            potrebbero?)...

            E se posso dirti una cosa, raramente ho trovato
            il codice associato agli articoli scientifici in
            informatica particolarmente ottimizzato (come in
            questo caso) perchè lo scopo dell'articolo 9
            volte su 10 è ben altro (come in questo caso)
            (rotfl)(rotfl)

            Da questo dimostri di non conoscere né quello di
            cui parli e nemmeno il mondo accademico,
            altrimenti sapresti come vanno queste cose
            (rotfl)(rotfl)Tu il mondo accademico italiano invece dimostri di conoscerlo bene, di quelli che non fanno un cavolo tutto il giorno, che pubblicano qualche foglio di carta inutile con il prof barone di turno a cui leccano i fondelli ... ehhh!Io so perfettamente di cosa parlano, conosco perfettamente l'argomento e so programmare dei DSP concretamente per fare quelle cose, per vendere un prodotto finito. Avanti genio super esperto, dimostrami che puoi lavorare a quei livelli con i codec video sotto Java o .NET , e non prendere ad esempio un programma IBM sviluppato con un Java custom di IBM. Prendiamo programmi opensource di codifica video come ad esempio i famosissimi Virtualdub e Avidemux2 .. dimostrami che possono essere scritti in .NET o Java ed avere le stesse funzionalità, che nessuna parte del codice debba essere scritta nè ottimizzata in C/C++ e/o assembly. Letto mai il blog del programmatore di Virtualdub e di come spiega le difficoltà di ottimizzare il codice in assembly ? Vai, vagli a dire che può rifare tutto in Java o .NET ed è pure meglio, vediamo che ti risponde...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:







            li hai sviluppati tutti tu che ne conosci
            così



            bene le caratteristiche da sapere che non
            era



            possibile usare altro linguaggio che il



            c++?











            http://www.multimedia.edu.pl/publications/files/Ma





            [..]





            Marek Domanski


            Adam Luczak


            Slawomir Mackowiak


            Roger Swierczynski


            Poznan University of Technology


            Institute of Electronics


            and Telecommunications


            ul. Piotrowo 3a, 60-965 Poznan



            Quale di questi nomi sei tu? (rotfl)(rotfl)




            MPEG-Based Scalable Video Codec


            with 3-D Subband Decomposition


            Keywords: MPEG-2, spatio-temporal
            scaleablility,


            3-D subband


            decomposition


            ABSTRACT


            The MPEG-2 video coding standard provides the


            functionality of spatial scalability in an


            inefficient way.


            Therefore


            solutions based on subband decomposition
            gained

            a


            lot of interest very recently. In particular,


            this paper deals


            with


            scalable (hierarchical) coding of video at


            bitrates in the range of about 2-6 Mbps. The


            solution proposed in the paper


            is


            based on both temporal and spatial resolution


            reduction performed for data transmitted in a


            base layer. The basic


            idea


            is to employ three-dimensional subband


            decomposition. The assumption is that the base


            layer is encoded fully


            MPEG-


            2 compatible. Bitstreams related to high
            spatial


            frequencies are encoded using a technique that


            exploits


            mutual


            dependencies between low- and high-


            spatial-frequency subbands. The technique is


            implemented as a C++


            program


            with about 12 980 lines of code.





            [..]





            4. SOFTWARE AND EXPERIMENTS


            For the sake of brevity, only the basic
            features


            of the codec are described. In fact,


            the


            coding algorithm is very sophisticated and its


            implementation needs a lot of work.


            The


            software prepared is enormous. In order to


            achieve flexibility in changing


            parameters


            standard MPEG-2 software [10] has not been
            used


            but even an MPEG-2 coder has


            been


            newly implemented.


            The purpose of the experiments is to estimate

            the


            best coder structure and


            its


            properties. Therefore the software is written
            in


            C++ language and is not optimized for


            run


            time. The most important feature is its


            flexibility allowing tests of different
            variants


            of


            coding algorithm. Currently the program
            includes


            12 980 lines of code. The software


            runs


            on Sun 20 workstations under Solaris
            operational


            system.


            Using the software mentioned above, the

            described


            schemes have been examined


            with


            the standard test sequences. Their luminance


            format is progressive BT.601 [11], i.e. 720


            ´


            576 pixels and 25 frames per second. The


            chrominance subsampling scheme is 4:2:0.


            It


            means that the base layer provides the SIF

            frames.





            [..]



            Sai così bene di cosa si parla che mi hai
            portato

            ad esempio un articolo che parla di

            ottimizzazioni nella CODIFICA MPEG-2 (nota bene

            di cosa si parlava fino a prima :D), e mi porti

            un software per cui esplicitamente non hanno

            fatto una mazza di ottimizzazione
            (rotfl)(rotfl),

            dove non c'è scritto da nessuna parte che il C++

            era l'unico linguaggio possibile (e come

            potrebbero?)...



            E se posso dirti una cosa, raramente ho trovato

            il codice associato agli articoli scientifici in

            informatica particolarmente ottimizzato (come in

            questo caso) perchè lo scopo dell'articolo 9

            volte su 10 è ben altro (come in questo caso)

            (rotfl)(rotfl)



            Da questo dimostri di non conoscere né quello di

            cui parli e nemmeno il mondo accademico,

            altrimenti sapresti come vanno queste cose

            (rotfl)(rotfl)


            Tu il mondo accademico italiano invece dimostri
            di conoscerlo bene, di quelli che non fanno un
            cavolo tutto il giorno, che pubblicano qualche
            foglio di carta inutile con il prof barone di
            turno a cui leccano i fondelli ...
            ehhh!
            Guarda che è lo stesso mondo accademico dell'articolo che hai citato, quello dove c'è scritto che non hanno ottimizzato il codice (rotfl)(rotfl)
            Io so perfettamente di cosa parlano, conosco
            perfettamente l'argomento e so programmare dei
            DSP concretamente per fare quelle cose, per
            vendere un prodotto finito.

            Forza, lo sto aspettando da un numero infinito di messaggi il tuo decoder MPEG-4.
            Avanti genio super esperto, dimostrami che puoi
            lavorare a quei livelli con i codec video sotto
            Java o .NET , Ancora? Te l'ho detto che non è il mio ambito, e ribadisco ancora una volta che quello che ha tirato fuori i problemi dei codec video sei tu, problemi che conosci a menadito ma di cui non ho ancora riscontro pratico. Se conosci alla perfezione i problemi di sviluppo di un codec mpeg4 vuol dire che ne hai fatto uno. Forza, tira fuori il tuo codec
            dimostrami che possono essere
            scritti in .NET o Java ed avere le stesse
            funzionalità, che nessuna parte del codice debba
            essere scritta nè ottimizzata in C/C++ e/o
            assembly.
            Io non devo dimostrare nulla, non è il mio ambito di programmazione (ma sembra che sia il tuo, quindi dimostra quello che hai fatto), noto solo che c'è qualcuno che l'ha fatto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto

            Io non ho parlato di decoder mpeg, che pure uso
            ma non ho mai sviluppato. Ho parlato di grafica
            3D perchè uso le directx con codice managed per
            alcune applicazioni di visualizzazione dati in
            3D, e so di cosa
            parlo.Allora facce ride, facce vede er tuo codice :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            Uno basta per dimostrare che la tua affermazione "Prova a scrivere in Java o .NET un encoder o un decoder MPEG-2 o MPEG-4 e vedrai quanti problemi avrai.." è falsa."Non parliamo poi del 3D..." :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da:
            Uno basta per dimostrare che la tua affermazione
            "Prova a scrivere in Java o .NET un encoder o un
            decoder MPEG-2 o MPEG-4 e vedrai quanti problemi
            avrai.." è
            falsa.

            "Non parliamo poi del 3D..." :DNon basta manco per il cavolo. Parli di IBM.. IBM ha anche versioni custom delle macchine virtuali Sun .. in cui può aggiungere le proprie librerie di classi... i propri framework a basso livello. Così come in IBM Linux viene massicciamente modificato ed ottimizzato per usarlo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Uno basta per dimostrare che la tua affermazione

            "Prova a scrivere in Java o .NET un encoder o un

            decoder MPEG-2 o MPEG-4 e vedrai quanti problemi

            avrai.." è

            falsa.



            "Non parliamo poi del 3D..." :D

            Non basta manco per il cavolo.A me basterebbe che tu parlassi con cognizione di causa, cioè avendone sviluppato uno.
          • eltalpa scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:






            Al limite il contrario: sicuramente si può


            fare




            in c++, ma in




            java???







            Un buffer overflow, tanto caro ai miei amici



            haCKerZ, in java non sono mai riuscito a
            farlo



            :'(





            Non hai alcun accesso diretto alla memoria,
            non


            esistono i puntatori.. la macchina virtuale ti


            controlla ogni cosa. E secondo te è un


            vantaggio..



            Non vedo nessun svantaggio. Tu ?

            Significa che non hai mai programmato nulla di
            serio. Prova a scrivere in Java o .NET un encoder
            o un decoder MPEG-2 o MPEG-4 e vedrai quanti
            problemi avrai.. Non parliamo poi del 3D...
            Esistono anche applicazioni impossibili (o quasi) da scrivere in c++.Un esempio sono le applciazioni finaziarie, dove somme e arrotondamenti devono essere precisi fino all'ultimo bit e comportarsi in maniera uguale su tutte le architetture sulle quali girano. Java garantisce che la somma di due double sia esattamente la stessa su uno sparc che su un x68. In c/c++ da questo punto di vista possno esserci problemi anche solo utilizzando compilatori differenti sulla stessa macchina.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da: eltalpa

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:








            Al limite il contrario: sicuramente si
            può



            fare





            in c++, ma in





            java???









            Un buffer overflow, tanto caro ai miei
            amici




            haCKerZ, in java non sono mai riuscito a

            farlo




            :'(







            Non hai alcun accesso diretto alla memoria,

            non



            esistono i puntatori.. la macchina virtuale
            ti



            controlla ogni cosa. E secondo te è un



            vantaggio..





            Non vedo nessun svantaggio. Tu ?



            Significa che non hai mai programmato nulla di

            serio. Prova a scrivere in Java o .NET un
            encoder

            o un decoder MPEG-2 o MPEG-4 e vedrai quanti

            problemi avrai.. Non parliamo poi del 3D...



            Esistono anche applicazioni impossibili (o quasi)
            da scrivere in
            c++.
            Un esempio sono le applciazioni finaziarie, dove
            somme e arrotondamenti devono essere precisi fino
            all'ultimo bit e comportarsi in maniera uguale su
            tutte le architetture sulle quali girano. Java
            garantisce che la somma di due double sia
            esattamente la stessa su uno sparc che su un x68.
            In c/c++ da questo punto di vista possno esserci
            problemi anche solo utilizzando compilatori
            differenti sulla stessa
            macchina.Impossibile no, dispendioso perchè bisogna scriversi codice aggiuntivo e controlli per tenere traccia dell'architettura sulla quale gira il programma sì. Java lo si usa per ridurre i tempi di sviluppo ed i costi in situazioni come quella che descrivi, ma non significa che il programma risultante poi sia migliore, perchè semplicemente non lo è. Se si pagassero i programmatori per fare il codice necessario in C/C++ per evitare problemi in casi del genere il programma venduto comunque sarebbe migliore perchè occuperebbe meno RAM e sarebbe più veloce sempre e comunque.
          • Giambo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da:
            Se
            si pagassero i programmatori per fare il codice
            necessario in C/C++ per evitare problemi in casi
            del genere il programma venduto comunque sarebbe
            migliore perchè occuperebbe meno RAM e sarebbe
            più veloce sempre e comunque.Indubbiamente, ma sarebbe piu' dispendioso da sviluppare, sarebbe piu' prono ad errori, sarebbe meno flessibile e portabile.Java e' un buon compromesso: Quella poca RAM "rubata" da una JVM e' una minima percentuale se calcolata con la RAM disponibile a prezzi stracciati al giorno d'oggi. Pure il piccolo overhead per la compilazione "on-the-fly" del bytecode e' trascurabile. I vantaggi, dall'altra parte, sono enormi :)Del resto se si cercassero le prestazioni "spinte" ad ogni costo, si programmerebbe tutto in assembler o si utilizzerebbero magari dei FPGA "ad-hoc", cosa evidentemente non vera nella stragrande maggioranza dei casi ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto

            Java e' un buon compromesso: Quella poca RAM
            "rubata" da una JVM e' una minima percentuale se
            calcolata con la RAM disponibile a prezzi
            stracciati al giorno d'oggi. Pure il piccolo
            overhead per la compilazione "on-the-fly" del
            bytecode e' trascurabile. I vantaggi, dall'altra
            parte, sono enormiTipo garantire lavoro a un sacco di incapaci :D
            Del resto se si cercassero le prestazioni
            "spinte" ad ogni costo, si programmerebbe tutto
            in assembler o si utilizzerebbero magari dei FPGA
            "ad-hoc", cosa evidentemente non vera nella
            stragrande maggioranza dei casiE si VEDE!!!
          • Giambo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da:

            Java e' un buon compromesso: Quella poca RAM

            "rubata" da una JVM e' una minima percentuale se

            calcolata con la RAM disponibile a prezzi

            stracciati al giorno d'oggi. Pure il piccolo

            overhead per la compilazione "on-the-fly" del

            bytecode e' trascurabile. I vantaggi, dall'altra

            parte, sono enormi

            Tipo garantire lavoro a un sacco di incapaci :D Non hai letto quello che ho scritto se rispondi cosi'.Dai, un piccolo sforzo, fai "back" sul browser, leggi i vantaggi e (Se ne sei in grado) ribatti restando in tema.

            Del resto se si cercassero le prestazioni

            "spinte" ad ogni costo, si programmerebbe tutto

            in assembler o si utilizzerebbero magari dei
            FPGA

            "ad-hoc", cosa evidentemente non vera nella

            stragrande maggioranza dei casi

            E si VEDE!!!Grazie a dio non devo aspettare 10 anni che qualcuno implementi FireFox in FPGA o crei un OS tutto in assembler ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto



            Del resto se si cercassero le prestazioni


            "spinte" ad ogni costo, si programmerebbe
            tutto


            in assembler o si utilizzerebbero magari dei

            FPGA


            "ad-hoc", cosa evidentemente non vera nella


            stragrande maggioranza dei casi



            E si VEDE!!!

            Grazie a dio non devo aspettare 10 anni che
            qualcuno implementi FireFox in FPGA o crei un OS
            tutto in assembler
            ;)Se invece rifacciamo linux in java possiamo aspettare 10 anni prima del prompt :D
          • Giambo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da:

            Grazie a dio non devo aspettare 10 anni che

            qualcuno implementi FireFox in FPGA o crei un OS

            tutto in assembler

            ;)
            Se invece rifacciamo linux in java possiamo
            aspettare 10 anni prima del prompt
            :DJava non mi pare molto indicato come linguaggio per creare OS ... In ogni caso Java e' veloce tanto quanto un linguaggio compilato essendo, di fatto, compilato :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da: Giambo





            - Scritto da:






            Ah... il C# è decisamente molto meglio di
            Java


            ed



            anche più



            performante!





            Sara', ma per ora .NET non offre quel che
            offre


            Java: Un mucchio di librerie di terze parti


            !!

            me la spieghi questa?

            .NET probabilmente non ha "un mucchio di
            librerie

            di terze parti" perchè ciò che con java puoi
            fare

            con una libreria esterna con .net te la trovi
            già

            dentro.

            In ogni caso esistono anche produttori di add-on

            per .net (guarda solo la infragistics tanto per

            citarne una bella

            grossa).



            Apritevi la mente e, ammesso che siate davvero

            programmatori, documentatevi e acculturatevi

            sulla programmazione in genere. Smettetela di

            fare ste guerre di quartiere altrimenti la gente

            continuerà a pensare che difendete il linguaggio

            X perchè conoscete solo quello, dimostrandovi

            anche ottusi nel voler sostenere che solo quello

            è "IL" linguaggio di

            programmazione.

            Sì, certo, meglio dire di conoscere 100 linguaggi
            e non saper fare nulla di professionale su
            nessuno, eh ?
            Tutti i programmatori professionisti cononoscono sicuramente PIU' di un linguaggio di programmazione e NON HANNO PROBLEMI a usare e apprendere nuovi linguaggi e nuove tecnologie se le condizioni lo richiedono.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da: Giambo







            - Scritto da:








            Ah... il C# è decisamente molto meglio di

            Java



            ed




            anche più




            performante!







            Sara', ma per ora .NET non offre quel che

            offre



            Java: Un mucchio di librerie di terze parti



            !!


            me la spieghi questa?


            .NET probabilmente non ha "un mucchio di

            librerie


            di terze parti" perchè ciò che con java puoi

            fare


            con una libreria esterna con .net te la trovi

            già


            dentro.


            In ogni caso esistono anche produttori di
            add-on


            per .net (guarda solo la infragistics tanto
            per


            citarne una bella


            grossa).





            Apritevi la mente e, ammesso che siate davvero


            programmatori, documentatevi e acculturatevi


            sulla programmazione in genere. Smettetela di


            fare ste guerre di quartiere altrimenti la
            gente


            continuerà a pensare che difendete il
            linguaggio


            X perchè conoscete solo quello, dimostrandovi


            anche ottusi nel voler sostenere che solo
            quello


            è "IL" linguaggio di


            programmazione.



            Sì, certo, meglio dire di conoscere 100
            linguaggi

            e non saper fare nulla di professionale su

            nessuno, eh ?



            Tutti i programmatori professionisti cononoscono
            sicuramente PIU' di un linguaggio di
            programmazione e NON HANNO PROBLEMI a usare e
            apprendere nuovi linguaggi e nuove tecnologie se
            le condizioni lo
            richiedono.Ma non dire cretinate. Se pensi che un professionista passi da un linguaggio che conosce ad uno che non ha mai visto in 5 minuti sei fuori di testa. Servono anni ed anni di duro lavoro per imparare bene a programmare in un linguaggio ed essere produttivi. Oltretutto se piazzi uno che è abituato a lavorare in C++ su un progetto Java o .NET produrrà meno perchè dovrà sbattere sulle limitazioni di Java e .NET che in C++ non aveva.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:







            - Scritto da: Giambo









            - Scritto da:










            Ah... il C# è decisamente molto meglio
            di


            Java




            ed





            anche più





            performante!









            Sara', ma per ora .NET non offre quel che


            offre




            Java: Un mucchio di librerie di terze
            parti




            !!



            me la spieghi questa?



            .NET probabilmente non ha "un mucchio di


            librerie



            di terze parti" perchè ciò che con java puoi


            fare



            con una libreria esterna con .net te la
            trovi


            già



            dentro.



            In ogni caso esistono anche produttori di

            add-on



            per .net (guarda solo la infragistics tanto

            per



            citarne una bella



            grossa).







            Apritevi la mente e, ammesso che siate
            davvero



            programmatori, documentatevi e acculturatevi



            sulla programmazione in genere. Smettetela
            di



            fare ste guerre di quartiere altrimenti la

            gente



            continuerà a pensare che difendete il

            linguaggio



            X perchè conoscete solo quello,
            dimostrandovi



            anche ottusi nel voler sostenere che solo

            quello



            è "IL" linguaggio di



            programmazione.





            Sì, certo, meglio dire di conoscere 100

            linguaggi


            e non saper fare nulla di professionale su


            nessuno, eh ?






            Tutti i programmatori professionisti cononoscono

            sicuramente PIU' di un linguaggio di

            programmazione e NON HANNO PROBLEMI a usare e

            apprendere nuovi linguaggi e nuove tecnologie se

            le condizioni lo

            richiedono.

            Ma non dire cretinate.Quindi tu conosci un solo linguaggio di programmazione e ti ritieni un professionista? Se pensi che un
            professionista passi da un linguaggio che conosce
            ad uno che non ha mai visto in 5 minuti sei fuori
            di testa. Dove ho scritto questo?Servono anni ed anni di duro lavoro per
            imparare bene a programmare in un linguaggio ed
            essere produttivi.
            Quindi secondo te Java o C# non sono nati per una carenza di produttività del linguaggio C++?Ma poi toglimi una curioistà:conosci solo il c++? Veramente sei così ridotto male?Una mancanza di apertura tale (e direi anche una mancanza di professionialità... se devi usare un db server non sai scrivere nemmeno una stored procedure o una query sql?) me la sarei aspettata massimo massimo da uno sviluppatore VB alle prime armi.
            Oltretutto se piazzi uno che è abituato a
            lavorare in C++ su un progetto Java o .NET
            produrrà meno perchè dovrà sbattere sulle
            limitazioni di Java e .NET che in C++ non
            aveva.Guarda che vale anche il viceversa, ovvero con .NET o Java hai a disposizione costrutti che te li sogni in c++...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto


            Oltretutto se piazzi uno che è abituato a

            lavorare in C++ su un progetto Java o .NET

            produrrà meno perchè dovrà sbattere sulle

            limitazioni di Java e .NET che in C++ non

            aveva.

            Guarda che vale anche il viceversa, ovvero con
            .NET o Java hai a disposizione costrutti che te
            li sogni in
            c++...A beh, se lo dici tu che sei un esperto... :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da:


            Oltretutto se piazzi uno che è abituato a


            lavorare in C++ su un progetto Java o .NET


            produrrà meno perchè dovrà sbattere sulle


            limitazioni di Java e .NET che in C++ non


            aveva.



            Guarda che vale anche il viceversa, ovvero con

            .NET o Java hai a disposizione costrutti che te

            li sogni in

            c++...
            A beh, se lo dici tu che sei un esperto... :D Eh beh, sicuramente posso usare la reflection in C++, tanto per fare un esempio, vero?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:







            - Scritto da:









            - Scritto da: Giambo











            - Scritto da:












            Ah... il C# è decisamente molto meglio

            di



            Java





            ed






            anche più






            performante!











            Sara', ma per ora .NET non offre quel
            che



            offre





            Java: Un mucchio di librerie di terze

            parti





            !!




            me la spieghi questa?




            .NET probabilmente non ha "un mucchio di



            librerie




            di terze parti" perchè ciò che con java
            puoi



            fare




            con una libreria esterna con .net te la

            trovi



            già




            dentro.




            In ogni caso esistono anche produttori di


            add-on




            per .net (guarda solo la infragistics
            tanto


            per




            citarne una bella




            grossa).









            Apritevi la mente e, ammesso che siate

            davvero




            programmatori, documentatevi e
            acculturatevi




            sulla programmazione in genere. Smettetela

            di




            fare ste guerre di quartiere altrimenti la


            gente




            continuerà a pensare che difendete il


            linguaggio




            X perchè conoscete solo quello,

            dimostrandovi




            anche ottusi nel voler sostenere che solo


            quello




            è "IL" linguaggio di




            programmazione.







            Sì, certo, meglio dire di conoscere 100


            linguaggi



            e non saper fare nulla di professionale su



            nessuno, eh ?









            Tutti i programmatori professionisti
            cononoscono


            sicuramente PIU' di un linguaggio di


            programmazione e NON HANNO PROBLEMI a usare e


            apprendere nuovi linguaggi e nuove tecnologie
            se


            le condizioni lo


            richiedono.



            Ma non dire cretinate.

            Quindi tu conosci un solo linguaggio di
            programmazione e ti ritieni un
            professionista?



            Se pensi che un

            professionista passi da un linguaggio che
            conosce

            ad uno che non ha mai visto in 5 minuti sei
            fuori

            di testa.

            Dove ho scritto questo?

            Servono anni ed anni di duro lavoro per

            imparare bene a programmare in un linguaggio ed

            essere produttivi.



            Quindi secondo te Java o C# non sono nati per una
            carenza di produttività del linguaggio
            C++?

            Ma poi toglimi una curioistà:
            conosci solo il c++? Veramente sei così ridotto
            male?

            Una mancanza di apertura tale (e direi anche una
            mancanza di professionialità... se devi usare un
            db server non sai scrivere nemmeno una stored
            procedure o una query sql?) me la sarei aspettata
            massimo massimo da uno sviluppatore VB alle prime
            armi..NET e Java nati per mancanza di produttività di C++ ?? Sono nati per far scrivere applicazioni pessime a pseudo-programmatori che si decantano esperti non avendo conoscenze serie delle architetture nè degli algoritmi, perchè hanno già la pappa pronta di Microsoft o di Sun da utilizzare. Il lavoro serio lo fanno i programmatori di MS e Sun per scrivere le librerie di classi da utilizzare nelle macchine virtuali, librerie che di fatto tu da dentro non potrai mai modificare, mentre in C++ puoi modificare quello che vuoi e scriverti le tue anche migliori.

            Oltretutto se piazzi uno che è abituato a

            lavorare in C++ su un progetto Java o .NET

            produrrà meno perchè dovrà sbattere sulle

            limitazioni di Java e .NET che in C++ non

            aveva.

            Guarda che vale anche il viceversa, ovvero con
            .NET o Java hai a disposizione costrutti che te
            li sogni in
            c++...Sì, certo. In C++ te li crei da zero e con molte più funzionalità di quante mai ne potrai avere in altri linguaggi. Sta lì la potenza di C++ ed il motivo per cui è lo standard di fatto per i professionisti seri. Prova ad implementare codice assembly in .NET o Java... ammesso che con degli hack non documentati uno ci riesca... la macchina virtuale che sono non ti consentirà mai accesso serio totale all'hardware.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da:
            .NET e Java nati per mancanza di produttività di
            C++ ??
            Si, ci si è spostati a livelli di astrazione più alti.
            Sono nati per far scrivere applicazioni pessime a
            pseudo-programmatori che si decantano esperti non
            avendo conoscenze serie delle architetture nè
            degli algoritmi, perchè hanno già la pappa pronta
            di Microsoft o di Sun da utilizzare. Ah beh, tu si che sei un esperto, non come tutte quelle persone che hanno fatto la storia dell'informatica che hanno puntato da decenni su questi linguaggi/tecnologie, non come migliaia di ricercatori con i controc. che fanno ricerca su macchine virtuali distribuite, verifica automatica della correttezza in ambito java, sistemi operativi microkernel in C# e compagnia bella. Tu si che devi essere un genio, loro degli idioti incapaci di programmare. Il lavoro
            serio lo fanno i programmatori di MS e Sun per
            scrivere le librerie di classi da utilizzare
            nelle macchine virtuali, librerie che di fatto tu
            da dentro non potrai mai modificare, mentre in
            C++ puoi modificare quello che vuoi e scriverti
            le tue anche migliori.

            1. In C++ tutto è legato alla presenza del codice sorgente, cosa che puoi fare anche in Java o C#2. Notizia per te sconvolgente: in .NET puoi derivare classi anche avendo solo il binario della classe, cosa che in C++ te la sogni.
            Sì, certo. In C++ te li crei da zero e con molte
            più funzionalità di quante mai ne potrai avere in
            altri linguaggi. Sta lì la potenza di C++ ed il
            motivo per cui è lo standard di fatto per i
            professionisti seri. Ma LOL. Ma le inserizioni di lavoro dei "professionisti seri" le hai mai viste? Hai mai visto le statistiche delle offerte di lavoro delle grosse aziende informatiche? (rotfl)(rotfl)(rotfl)Mi sa proprio di no, quindi cresci ragazzo, cresci e poi lavoraProva ad implementare codice
            assembly in .NET o Java... ROTFL (rotfl)(rotfl)(rotfl) si vede che non sai proprio come funziona .NET, il codice managed e quello unmanaged (rotfl)(rotfl)(rotfl)ammesso che con degli
            hack non documentati uno ci riesca... la macchina
            virtuale che sono non ti consentirà mai accesso
            serio totale all'hardware.
            Ribadisco quanto sopra: cresci, guarda le offerte di lavoro, prova a lavorare in una grossa azienda informatica
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto


            .NET e Java nati per mancanza di produttività di

            C++ ??


            Si, ci si è spostati a livelli di astrazione più
            alti.$$$

            Sono nati per far scrivere applicazioni pessime
            a

            pseudo-programmatori che si decantano esperti
            non

            avendo conoscenze serie delle architetture nè

            degli algoritmi, perchè hanno già la pappa
            pronta

            di Microsoft o di Sun da utilizzare.

            Ah beh, tu si che sei un esperto, non come tutte
            quelle persone che hanno fatto la storia
            dell'informatica che hanno puntato da decenni su
            questi linguaggi/tecnologie, non come migliaia di
            ricercatori con i controc. che fanno ricerca su
            macchine virtuali distribuite, verifica
            automatica della correttezza in ambito java,
            sistemi operativi microkernel in C# e compagnia
            bella.$$$
            Tu si che devi essere un genio, loro degli idioti
            incapaci di programmare.$$$
            Ma LOL. Ma le inserizioni di lavoro dei
            "professionisti seri" le hai mai viste? Hai mai
            visto le statistiche delle offerte di lavoro
            delle grosse aziende informatiche?
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)COBOL??? :@
            Prova ad implementare codice

            assembly in .NET o Java...

            ROTFL (rotfl)(rotfl)(rotfl) si vede che non sai
            proprio come funziona .NET, il codice managed e
            quello unmanaged
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)Unmanaged == C++ per caso? :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da:


            Ma LOL. Ma le inserizioni di lavoro dei

            "professionisti seri" le hai mai viste? Hai mai

            visto le statistiche delle offerte di lavoro

            delle grosse aziende informatiche?

            (rotfl)(rotfl)(rotfl)

            COBOL??? :@
            Sicuramente c'è ancora richiesta, ma non è certamente tra i più richiesti

            Prova ad implementare codice


            assembly in .NET o Java...



            ROTFL (rotfl)(rotfl)(rotfl) si vede che non sai

            proprio come funziona .NET, il codice managed e

            quello unmanaged

            (rotfl)(rotfl)(rotfl)
            Unmanaged == C++ per caso? :DDa cui si capisce che non conosci .NET
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da:
            Ma non dire cretinate. Se pensi che un
            professionista passi da un linguaggio che conosce
            ad uno che non ha mai visto in 5 minuti sei fuori
            di testa. Servono anni ed anni di duro lavoro per
            imparare bene a programmare in un linguaggio ed
            essere produttivi.Ma quali anni ed anni! In ambito .NET sicuramente serve solo il tempo per abituarsi alla nuova sintassi, ma le classi per le quali scrivi sono sempre le stesse.E' questo che non capite: un linguaggio di programmazione è semplicemente una interfaccia tra il programmatore ed il pc.Poi possono esserci delle problematiche tecniche particolari da affrontare e per le quali è più facile/produttivo usare un linguaggio piuttosto che un'altro.
            Oltretutto se piazzi uno che è abituato a
            lavorare in C++ su un progetto Java o .NET
            produrrà meno perchè dovrà sbattere sulle
            limitazioni di Java e .NET che in C++ non
            aveva.ma lo vedi che con certi commenti non si fa altro che rendersi ottusi agli occhi di tutti? Chi te l'ha detto che il programmatore C++ è il più bravo/produttivo? Dipende cosa devi fare.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            Tu sei il classico tipo che al massimo scopiazza codice open source e lo mischia assieme in qualsiasi linguaggio senza capire veramente cosa sta facendo. Se uno ti chiedesse di scrivere un algoritmo da zero vorrei proprio vederti.. figurarsi se ti venisse chiesto di fare ottimizzazioni in assembly. Un linguaggio di programmazione una semplice interfaccia ? Guarda che per quello c'è la GUI dell' OS, la GUI della IDE ... se pensi che un linguaggio sia una banale interfaccia sei fuori. Certo che se per te scrivere in qualsiasi cosa che non sia binario puro è da considerarsi banale interfaccia..oh, bhè.. - Scritto da:

            - Scritto da:

            Ma non dire cretinate. Se pensi che un

            professionista passi da un linguaggio che
            conosce

            ad uno che non ha mai visto in 5 minuti sei
            fuori

            di testa. Servono anni ed anni di duro lavoro
            per

            imparare bene a programmare in un linguaggio ed

            essere produttivi.
            Ma quali anni ed anni! In ambito .NET sicuramente
            serve solo il tempo per abituarsi alla nuova
            sintassi, ma le classi per le quali scrivi sono
            sempre le
            stesse.
            E' questo che non capite: un linguaggio di
            programmazione è semplicemente una interfaccia
            tra il programmatore ed il
            pc.
            Poi possono esserci delle problematiche tecniche
            particolari da affrontare e per le quali è più
            facile/produttivo usare un linguaggio piuttosto
            che
            un'altro.


            Oltretutto se piazzi uno che è abituato a

            lavorare in C++ su un progetto Java o .NET

            produrrà meno perchè dovrà sbattere sulle

            limitazioni di Java e .NET che in C++ non

            aveva.
            ma lo vedi che con certi commenti non si fa altro
            che rendersi ottusi agli occhi di tutti? Chi te
            l'ha detto che il programmatore C++ è il più
            bravo/produttivo? Dipende cosa devi
            fare.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da:
            Tu sei il classico tipo che al massimo scopiazza
            codice open source e lo mischia assieme in
            qualsiasi linguaggio senza capire veramente cosa
            sta facendo. vabè questa è una tua idea e sinceramente non mi interessa.
            Se uno ti chiedesse di scrivere un
            algoritmo da zero vorrei proprio vederti..
            figurarsi se ti venisse chiesto di fare
            ottimizzazioni in assembly.ma che discorsi fai? Di che algoritmi parli? Io mi son trovato nel mio lavoro a dover scrivere più volte "algoritmi". E cosa c'entra l'ottimizzazione in assembly? :D
            Un linguaggio di programmazione una semplice
            interfaccia ? Guarda che per quello c'è la GUI
            dell' OS, la GUI della IDE ... se pensi che un
            linguaggio sia una banale interfaccia sei fuori.

            Certo che se per te scrivere in qualsiasi cosa
            che non sia binario puro è da considerarsi banale
            interfaccia..oh, bhè..hai capito tutto tu invece ahahahahahaa!Un linguaggio di programmazione è una "interfaccia" nel senso che ti consente di scrivere istruzioni per comandare l'hw. A seconda del livello di astrazione il linguaggio può essere più o meno ostico/flessibile/potente.Anche l'assembly è una "interfaccia", perchè (forse con tuo immenso stupore) l'hw funziona interpretando SOLO 2 numeretti : 1 e 0Vuoi farmi credere che i programmatori seri scrivono listati di 1 e 0 in fila? AHAHHAHAHAdimostri con queste tue parole di non avere idea e di fare il troll (forse assieme a qualche tuo amico visti altri commenti).
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Tu sei il classico tipo che al massimo scopiazza

            codice open source e lo mischia assieme in

            qualsiasi linguaggio senza capire veramente cosa

            sta facendo.
            vabè questa è una tua idea e sinceramente non mi
            interessa.Non fai che continuare a confermare la cosa con le tue risposte.

            Se uno ti chiedesse di scrivere un

            algoritmo da zero vorrei proprio vederti..

            figurarsi se ti venisse chiesto di fare

            ottimizzazioni in assembly.
            ma che discorsi fai? Di che algoritmi parli? Io
            mi son trovato nel mio lavoro a dover scrivere
            più volte "algoritmi". E cosa c'entra
            l'ottimizzazione in assembly?
            :DAh, sì, bhè.. che importa ottimizzare il codice? Eh! Mica serve ottimizzarlo, noo, eh! Si auto-ottimizza .. ovviamente, ti vede e fa il lavoro da solo.. deve pur prostarsi ad un dio della programmazione come te, eh!

            Un linguaggio di programmazione una semplice

            interfaccia ? Guarda che per quello c'è la GUI

            dell' OS, la GUI della IDE ... se pensi che un

            linguaggio sia una banale interfaccia sei fuori.



            Certo che se per te scrivere in qualsiasi cosa

            che non sia binario puro è da considerarsi
            banale

            interfaccia..oh, bhè..

            hai capito tutto tu invece ahahahahahaa!
            Un linguaggio di programmazione è una
            "interfaccia" nel senso che ti consente di
            scrivere istruzioni per comandare l'hw. A seconda
            del livello di astrazione il linguaggio può
            essere più o meno
            ostico/flessibile/potente.
            Anche l'assembly è una "interfaccia", perchè
            (forse con tuo immenso stupore) l'hw funziona
            interpretando SOLO 2 numeretti : 1 e
            0
            Vuoi farmi credere che i programmatori seri
            scrivono listati di 1 e 0 in fila?
            AHAHHAHAHA

            dimostri con queste tue parole di non avere idea
            e di fare il troll (forse assieme a qualche tuo
            amico visti altri
            commenti).I programmatori seri scrivono anche microcodice, che è la cosa più vicina all'assembly che esista. Mai letto "microcode update" negli aggiornamenti BIOS delle motherboard ? Lo stupore è tutto il tuo perchè dimostri solo di non sapere di cosa parli. Hai le manie di persecuzione, pensi di essere così importante che qui tutti ti prenderebbero di mira perchè tu sei nel giusto e gli altri nel torto.. mamma mia, sei un caso patologico. Peccato per te che non hai affatto ragione, dici idiozie, spiacente ma è così. Io capisco che tu non abbia alcuna base di programmazione assembly e C/C++ , che al massimo tu abbia usato qualche classe in Java o .NET e linguaggi simili.. ma andare in giro a dire che sono superiori ad Assembly e C/C++ , che i linguaggi sono solo "interfacce" che "ci sono i due numeretti 0 ed 1"... ti dimostri solo ridicolo e ti arrampichi sugli specchi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da: Giambo
            Credo che i primi due su Linux non girino :(
            L'ultimo probabilmente si, ma su Mac ?http://www.monodevelop.org/Running_On_OSX
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma le si da un pretesto
          - Scritto da:


          La prima cosa che mi viene in mente è che in

          futuro i giochi saranno scritti per .NET, chissà

          che non potranno girare anche su piattaforme non

          MS. Magari sto solo sognando, ma guardate

          quà:



          http://www.mono-project.com/WinForms



          E' un buon punto di partenza. Chissà...



          TAD

          giochi in .net? forse solo quelli di carte :)Si vede che su xbox360 puoi comprare solo giochi di carteComunque per tua informazioni le perdite di performance nell'utilizzo di codice .NET managed nell'utilizzo delle direct x è pari a qualche punto percentuale, meno del 5% di calo performance. Con tutti i vantaggi che si hanno a stare sulla piattaforma .NET direi che è una perdita più che accettabile. Questo parlando di PC. Su xbox360, vedi sopra, i giochi sono già .NET
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da:

            - Scritto da:




            La prima cosa che mi viene in mente è che in


            futuro i giochi saranno scritti per .NET,
            chissà


            che non potranno girare anche su piattaforme
            non


            MS. Magari sto solo sognando, ma guardate


            quà:





            http://www.mono-project.com/WinForms





            E' un buon punto di partenza. Chissà...





            TAD



            giochi in .net? forse solo quelli di carte :)

            Si vede che su xbox360 puoi comprare solo giochi
            di
            carte

            Comunque per tua informazioni le perdite di
            performance nell'utilizzo di codice .NET managed
            nell'utilizzo delle direct x è pari a qualche
            punto percentuale, meno del 5% di calo
            performance. Con tutti i vantaggi che si hanno a
            stare sulla piattaforma .NET direi che è una
            perdita più che accettabile. Questo parlando di
            PC. Su xbox360, vedi sopra, i giochi sono già
            .NETSì, certo, credi pure al marketing Microsoft secondo cui le loro macchine virtuali .NET sarebbero magiche.. ehhh!Solo l'installazione di .NET 1.1 SP1 -
            oltre 50MB ; .NET 2.0 -
            oltre 50MB ; .NET 3.0 -
            oltre 50MBLa cosa divertente poi è che devi avere .NET 1.1 SP1 , .NET 2.0 e .NET 3.0 tutti installati perchè se installi solo il 3.0 non è retrocompatibile con 1.1 e 2.0 ...grande progettazione. 3 macchine virtuali diverse a seconda delle applicazioni.. grande risparmio di risorse di sistema.. eh!
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:






            La prima cosa che mi viene in mente è che in



            futuro i giochi saranno scritti per .NET,

            chissà



            che non potranno girare anche su piattaforme

            non



            MS. Magari sto solo sognando, ma guardate



            quà:







            http://www.mono-project.com/WinForms







            E' un buon punto di partenza. Chissà...







            TAD





            giochi in .net? forse solo quelli di carte :)



            Si vede che su xbox360 puoi comprare solo giochi

            di

            carte



            Comunque per tua informazioni le perdite di

            performance nell'utilizzo di codice .NET managed

            nell'utilizzo delle direct x è pari a qualche

            punto percentuale, meno del 5% di calo

            performance. Con tutti i vantaggi che si hanno a

            stare sulla piattaforma .NET direi che è una

            perdita più che accettabile. Questo parlando di

            PC. Su xbox360, vedi sopra, i giochi sono già

            .NET

            Sì, certo, credi pure al marketing Microsoft
            secondo cui le loro macchine virtuali .NET
            sarebbero magiche..
            ehhh!
            Guarda che è un dato di fatto: su xbox360 i giochi sono .NET! Ma credo chiuderò qui, dimostri solo la tua spaventosa ignoranza confondendo persino l'occupazione su disco di un programma con la sua occupazione in memoria ram. Conosco programmi di pochi KB che hanno occupazioni di mezzo giga e più di ram, come conosco programmi che su disco occupano un giga con occupazione in ram di qualche decina di MB. Con questo non intendo andare oltre, combattere con gli ignoranti è impossibile.
            Solo l'installazione di .NET 1.1 SP1 -
            oltre
            50MB ; .NET 2.0 -
            oltre 50MB ; .NET 3.0 -
            oltre
            50MB
            La cosa divertente poi è che devi avere .NET 1.1
            SP1 , .NET 2.0 e .NET 3.0 tutti installati perchè
            se installi solo il 3.0 non è retrocompatibile
            con 1.1 e 2.0 ...grande progettazione. 3 macchine
            virtuali diverse a seconda delle applicazioni..
            grande risparmio di risorse di sistema..
            eh!
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto

            Guarda che è un dato di fatto: su xbox360 i
            giochi sono .NET! Ma credo chiuderò qui, dimostri
            solo la tua spaventosa ignoranza confondendo
            persino l'occupazione su disco di un programma
            con la sua occupazione in memoria ram. Certoooo, guarda che gli sviluppatori professionali non usano il free dna sdk :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da:

            Guarda che è un dato di fatto: su xbox360 i

            giochi sono .NET! Ma credo chiuderò qui,
            dimostri

            solo la tua spaventosa ignoranza confondendo

            persino l'occupazione su disco di un programma

            con la sua occupazione in memoria ram.
            Certoooo, guarda che gli sviluppatori
            professionali non usano il free dna sdk
            :DNo, infatti hanno il loro bel kit di sviluppo per xbox che comunque genera codice .NET
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Guarda che è un dato di fatto: su xbox360 i


            giochi sono .NET! Ma credo chiuderò qui,

            dimostri


            solo la tua spaventosa ignoranza confondendo


            persino l'occupazione su disco di un programma


            con la sua occupazione in memoria ram.

            Certoooo, guarda che gli sviluppatori

            professionali non usano il free dna sdk

            :D

            No, infatti hanno il loro bel kit di sviluppo per
            xbox che comunque genera codice
            .NETMa quale .NET e .NET ! Ma che lavori per Microsoft Italia nella sezione marketing ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:



            Guarda che è un dato di fatto: su xbox360 i



            giochi sono .NET! Ma credo chiuderò qui,


            dimostri



            solo la tua spaventosa ignoranza confondendo



            persino l'occupazione su disco di un
            programma



            con la sua occupazione in memoria ram.


            Certoooo, guarda che gli sviluppatori


            professionali non usano il free dna sdk


            :D



            No, infatti hanno il loro bel kit di sviluppo
            per

            xbox che comunque genera codice

            .NET

            Ma quale .NET e .NET ! Ma che lavori per
            Microsoft Italia nella sezione marketing
            ?Dura la realtà, eh?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le si da un pretesto



            Certoooo, guarda che gli sviluppatori


            professionali non usano il free dna sdk


            :D



            No, infatti hanno il loro bel kit di sviluppo
            per

            xbox che comunque genera codice

            .NET

            Ma quale .NET e .NET ! Ma che lavori per
            Microsoft Italia nella sezione marketing
            ?No, non lavora :@
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma le si da un pretesto
          - Scritto da:


          La prima cosa che mi viene in mente è che in

          futuro i giochi saranno scritti per .NET, chissà

          che non potranno girare anche su piattaforme non

          MS. Magari sto solo sognando, ma guardate

          quà:



          http://www.mono-project.com/WinForms



          E' un buon punto di partenza. Chissà...



          TAD

          giochi in .net? forse solo quelli di carte :)XNA per xboxxe ...(Mono.XNA per i comuni mortali ;) )
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma le si da un pretesto
      Il classico che mette la guerra ideologica contro "IL DIAVOLO" (che sia MS o Berlusconi) prima di tutto rispetto pure ai vantaggi pratici che può portare la cosa!Pensa al tuo linux e quanto ne potrebbe giovare invece che al tuo odio verso microsoft
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma le si da un pretesto
        Non è questione di odio.La Microsoft è un monopolista pluricondannato e pluripregiudicato, recidivo e che ha le pratiche illegali a bilancio e le vaglia economicamente come una qualsiasi altra pratica commerciale.Se viene beccata paga e sa di pagare meno di quello che ha ricavato nel frattempo.Di questo tipo di aziende bisogna diffidare a prescindere...
  • Anonimo scrive:
    Icaza the flopmaster
    Sto tizio è famoso per l'hype che genera ogni volta che spara minkiate sul suo blog novelliano.Non cadete nella trappola non utilizzate mono bensi python oppure installate GnuStep e apprezzate le meraviglie di objective-c yeahh :D
    • Anonimo scrive:
      [OT] GNUStep
      - Scritto da:
      Sto tizio è famoso per l'hype che genera ogni
      volta che spara minkiate sul suo blog
      novelliano.
      Non cadete nella trappola non utilizzate mono
      bensi python oppure installate GnuStep e
      apprezzate le meraviglie di objective-c

      yeahh :Din effetti mi sembra giunto ad un buon livello GNUSTEP,vero?
  • Anonimo scrive:
    What about Cocoa ?
    Che ne pensate di Cocoa ?OS X si basa interamente su questo framework è dotato di un garbage collector come qualsiai VM (java o .NET ) ed è possibile caricare moduli binari a runtime integrandosi perfettamente con tutto il sistema.Cocoa è scritto in Objective-C dispone di parecchi binding tra i quali java python e ruby.si lo so non è cross platform :)
    • Anonimo scrive:
      Re: What about Cocoa ?
      - Scritto da:

      si lo so non è cross platform :) :
    • Anonimo scrive:
      Re: What about Cocoa ?
      - Scritto da:
      Che ne pensate di Cocoa ?
      OS X si basa interamente su questo framework è
      dotato di un garbage collector come qualsiai VM
      (java o .NET ) ed è possibile caricare moduli
      binari a runtime integrandosi perfettamente con
      tutto il
      sistema.
      Cocoa è scritto in Objective-C dispone di
      parecchi binding tra i quali java python e
      ruby.
      si lo so non è cross platform :)Se vabbe a parte il fatto che il runtime è di Objective-C e non di Cocoa ma poi hai mai vito che schifo di sintassi ?una roba in c# tipoOggetto.EseguiCazzilloTonante(int x,int y);si trasforma in [ Oggetto: EseguiCazzilloTonante:(int *)x, (int *)y];(rotfl)
      • FDG scrive:
        Re: What about Cocoa ?
        - Scritto da:
        una roba in c# tipo
        Oggetto.EseguiCazzilloTonante(int x,int y);
        si trasforma in
        [ Oggetto: EseguiCazzilloTonante:(int *)x, (int
        *)y];
        (rotfl)Questione di abitudine.Domanda: ma nel runtime di .NET le classi sono a loro volta oggetti?Domanda 2: esiste la possibilità di estendere un oggetto (o una classe) senza creare una classe derivata?
    • FDG scrive:
      Re: What about Cocoa ?
      - Scritto da:
      si lo so non è cross platform :)Ehm... hai presente GnuStep?
  • Anonimo scrive:
    bye bye java...
    stammi bene....
  • Anonimo scrive:
    PHP su .NET?
    Bello!Così il mondo sarà pieno di applicazioni W scritte da ragazzini!Che bello scenario!Bei tempi quelli delle MFC... :-(
    • Anonimo scrive:
      Re: PHP su .NET?
      - Scritto da:
      Bello!
      Così il mondo sarà pieno di applicazioni W
      scritte da
      ragazzini!
      Che bello scenario!
      Bei tempi quelli delle MFC... :-(mah, sinceramente non ti capisco!Io credo che questo sia un periodo delicato e fondamentale per gli sviluppatori di ogni genere. Molti fornitori di hw si stanno sbilanciando per rilasciare pc desktop e portatili con linux preinstallato, non limitandosi solo ed esclusivamente alle versioni server.Lo sviluppo open source di alcuni progetti veramente interessanti sta trovando l'appoggio (evidente) di grosse compagnie dell'IT, vedi lo sviluppo di mono.Questo potrebbe portare ad un futuro in cui gli sviluppatori possono creare applicazioni non strettamente legate alla piattaforma sulla quale devono girare. Ma parlo di applicazioni NON web, quindi con prestazioni e campi d'applicazione ben differenti!Uno sviluppatore potrà realizzare un progetto e compilarlo, senza cambiare niente, senza effettuare fork o porting, senza impazzire appresso alla portabilità ne preoccupandosi più di tanto della manutenibilità dei sorgenti, rendendolo disponibile per piattaforme differenti!Poco importa se è stato sviluppato su framework .NET o su mono, poco importa se è stato usato MONODEVELOP o VISUALSTUDIO.NET o SHARPDEVELOP o UN EDITOR TESTUALE! Il programma girerà, ricompilato opportunamente, sia su linux che su windows.Poi i script-kiddies li troverai sempre ed esisteranno sempre, ma non vedo cosa c'entri questo col mondo dell'IT PROFESSIONALE.Ciao
    • FDG scrive:
      Re: PHP su .NET?
      - Scritto da:
      Bei tempi quelli delle MFC... :-(Il framework di finta programmazione ad oggetti?
    • Anonimo scrive:
      Re: PHP su .NET?
      Beh veramente lo è già sotto molti aspetti
Chiudi i commenti