Chrome 8, basta un click

Poche ma buone, le novità introdotte dalla nuova versione del browser Google. Che decide di gestire i PDF per conto proprio. E che prossimamente provvederà a chiudere Flash in una sandbox
Poche ma buone, le novità introdotte dalla nuova versione del browser Google. Che decide di gestire i PDF per conto proprio. E che prossimamente provvederà a chiudere Flash in una sandbox

Il colosso di Mountain View rilascia la versione 8 di Chrome, che si sforza di correggere fastidiosi bug e insidiose vulnerabilità. Nella lista dei cambiamenti visibili ad occhio nudo spicca la nuova versione del lettore di PDF integrato, che evita di richiamare Acrobat & Co. quando si incontra un link che punta ad un documento elettronico.

La versione developer , ovvero quella che anticipa le caratteristiche future del browser, rivede i termini della collaborazione con un’altra famosa applicazione Adobe. Il Flash Player originale finisce infatti ghettizzato in una sandbox , per proteggere gli utenti dai malware. In questo modo, il plugin non potrà mai spartire più del dovuto con i restanti componenti del software Google e il rischio di crash si abbasserà notevolmente.

Attualmente il sandboxing di Flash è riservato solo a Chromium per i sistemi operativi Microsoft, ma nel corso del 2011 il supporto verrà esteso a Linux e Mac anche nelle versione del browser dedicata all’utente finale. Come noto, il supporto all’ accelerazione hardware via GPU è stato invece rinviato alla versione 9.0 del Chrome ufficiale.

Per scaricare la release attuale di Chrome (8.0.552.215) basta andare sul sito ufficiale . Per chi già possiede una versione precedente del browser l’update dovrebbe essere automatico e indolore. In caso contrario sarà necessario forzare la ricerca di nuovi aggiornamenti cliccando sull’apposita funzione Strumenti>Informazioni .

Roberto Pulito

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

06 12 2010
Link copiato negli appunti