Chrome, l'era 64bit

Google inizia la conversione: si parte dalle alpha per Windows, seguiranno gli altri OS. Più stabilità e velocità il mantra ripetuto per convincere ad aggiornare il browser

Roma – Google va avanti , e prossimamente Chrome sarà un browser tutto a 64bit: mentre Mozilla ha abbandonato i piani di migrazione dai 32 verso i più moderni 64bit, a Mountain View i lavori sono proseguiti e ora i primi risultati sono pronti per essere mostrati al pubblico. Si inizia chiaramente dalle versioni preliminari riservate agli addetti ai lavori o agli utenti più coraggiosi, ma molto presto seguiranno anche le beta e le release ufficiali: Chrome 37 dovrebbe essere, almeno su alcuni sistemi operativi, un browser ufficialmente a 64bit .

Come annunciato sul blog del progetto Chromium , le prime build a 64bit sono state rese disponibili nei canali Dev e Canary : l’aggiornamento dovrebbe essere indolore, visto che la nuova versione si sostituisce alla vecchia senza intaccare preferenze e segnalibri (almeno in teoria), direttamente con i meccanismi di download automatico. Il passaggio a 64bit per ora riguarda solo Windows : OS X e Linux dovranno aspettare, visto che gli sviluppatori di Big G si sono concentrati sulla più vasta platea dei clienti delle finestre di Redmond. Il passaggio a 64bit, soprattutto su Windows, offre la possibilità di migliorare in modo sensibile la sicurezza e la stabilità, grazie alle caratteristiche integrate da Microsoft nei più recenti OS Vista, Seven e Windows 8.

Google cita ad esempio lo strumento High Entropy ASLR , che su Windows 8 dovrebbe offrire una grossa mano a rendere più difficile la vita ai malintenzionati, ma sono parecchie le qualità che una release a 64bit può vantare in tema di sicurezza . Lo stesso vale per la velocità: compilare un’applicazione a 64bit consente di sfruttare al meglio le ottimizzazioni per i più recenti microprocessori e architetture, e addirittura Google indica un miglioramento del 25 per cento per alcune operazioni relative a grafica e multimedialità. Infine, e non è cosa da poco, la stabilità sarebbe raddoppiata: una versione a 64bit va in crash la metà delle volte di una a 32, grazie a una più semplice gestione dei dati relativi alla navigazione. ( L.A. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Aniello Caputo scrive:
    ...
    ma che me ne frega a me dei cuchi
  • WhatATwoBal ls scrive:
    Egregio sig. Garante delle scartoffie...
    Ella è a conoscenza del fatto che esistono tecniche di tracciamento che non fanno assolutamente uso di cookie e che quindi tutto questo smenamento che comporterà il rifare tutti i siti italiani con conseguente perdita di tempo e denaro per un'economia gia morente è assolutamente inutile?Ha mai sentito parlare di javascript, localstorage e html5?Se non ne ha mai sentito parlare consigli al suo assistente Topo Gigio che ha chiaramente effettuato la relazione tecnica del provvedimento di leggere qualche manuale.
    • minfive scrive:
      Re: Egregio sig. Garante delle scartoffie...
      - Scritto da: WhatATwoBal ls
      Ella è a conoscenza del fatto che esistono
      tecniche di tracciamento che non fanno
      assolutamente uso di cookie e che quindi tutto
      questo smenamento che comporterà il rifare tutti
      i siti italiani con conseguente perdita di tempo
      e denaro per un'economia gia morente è
      assolutamente
      inutile?
      Ha mai sentito parlare di javascript,
      localstorage e
      html5?
      Se non ne ha mai sentito parlare consigli al suo
      assistente Topo Gigio che ha chiaramente
      effettuato la relazione tecnica del provvedimento
      di leggere qualche
      manuale.Sarai mica uno che traccia gli utenti? :o
      • Guybrush scrive:
        Re: Egregio sig. Garante delle scartoffie...
        - Scritto da: minfive[...]

        Se non ne ha mai sentito parlare consigli al suo

        assistente Topo Gigio che ha chiaramente

        effettuato la relazione tecnica del
        provvedimento

        di leggere qualche

        manuale.

        Sarai mica uno che traccia gli utenti? :oLa smettiamo di utilizzare l'immagine di onesti e rispettati professionisti per scagliare letame contro il garante?Ho sempre stimato Topo Gigio fin dai tempi in cui faceva coppia col Mago Zurlì.SalutiGT
    • bubba scrive:
      Re: Egregio sig. Garante delle scartoffie...
      - Scritto da: WhatATwoBal ls
      Ella è a conoscenza del fatto che esistono
      tecniche di tracciamento che non fanno
      assolutamente uso di cookie e che quindi tutto
      questo smenamento che comporterà il rifare tutti
      i siti italiani con conseguente perdita di tempo
      e denaro per un'economia gia morente è
      assolutamente
      inutile?
      Ha mai sentito parlare di javascript,
      localstorage e
      html5?
      Se non ne ha mai sentito parlare consigli al suo
      assistente Topo Gigio che ha chiaramente
      effettuato la relazione tecnica del provvedimento
      di leggere qualche
      manuale.Ello pero' e' a conoscenza di questa premessa, scritta all'inizio della norma?"CONSIDERATO che la disciplina relativa all'uso dei c.d. cookie riguarda anche altri strumenti analoghi (come ad esempio web beacon/web bug, clear GIF o altri), che consentono l'identificazione dell'utente o del terminale e che quindi devono essere ricompresi nell'ambito del presente provvedimento;"(ovviamente qua' ci sarebbe poi da dissertare se usare localstorage sia effettivamente 'analogo' a una gif o a un http cookie ... carta attira altra carta :P )
  • bubba scrive:
    a meta' della norma...
    ... mi son gia' stancato di leggerla. :PE parlo solo di quella sul sito del Garante. Poi ci sono quei 2 bei pdf europei, e magari, per comprendere meglio, anche la pregressa 'consultazione pubblica'.sigh.Cmq la cosa che piu' mi "incuriosisce", e', nell'ambito della impegnativa categorizzazione dei cookie che han fatto.. i "cookie analitici" nel pezzo dove li definisce 'tipologia di cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito ..non devono richiedere consenso & gestire trattamento'...Ora, milioni di siti, ma sopratutto siti istituzionali italiani [cosa che reputo al minimo imbarazzante], usano piazzare google analytics .. G.A. non e' ovviamente del gestore del sito... chiederanno il consenso e faranno trattamento? o meglio lo cavano proprio (nei s.i.) ? o l'equilibrio si basa sulla parola 'utilizzati'?( Cmq mi sono arreso prima.... :P )
    • Leguleio scrive:
      Re: a meta' della norma...

      ... mi son gia' stancato di leggerla. :P

      E parlo solo di quella sul sito del Garante. Poi
      ci sono quei 2 bei pdf europei, e magari, per
      comprendere meglio, anche la pregressa
      'consultazione
      pubblica'.Te l'ho detto in precedente commento: devi entrare nella psicologia della legge.In questo caso: la tecnica dello sfinimento. (rotfl)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 giugno 2014 17.31-----------------------------------------------------------
      • NadelLegu scrive:
        Re: a meta' della norma...
        E branduardi che fine ha fatto? :D
      • HastaLeguSi empre scrive:
        Re: a meta' della norma...
        - Scritto da: Leguleio
        In questo caso: la tecnica dello sfinimento.
        (rotfl)Un po' come i tuoi post. :D
      • ariLegu scrive:
        Re: a meta' della norma...
        - Scritto da: Leguleio
        In questo caso: la tecnica dello sfinimento.
        (rotfl)Più o meno come i tuoi post. :D
      • ... scrive:
        Re: a meta' della norma...
        sei proprio un azzecca garbugli!!
      • teLegu scrive:
        Re: a meta' della norma...
        - Scritto da: Leguleio
        In questo caso: la tecnica dello sfinimento.
        (rotfl)cioè la tua? :D
      • bubba scrive:
        Re: a meta' della norma...
        - Scritto da: Leguleio

        ... mi son gia' stancato di leggerla. :P



        E parlo solo di quella sul sito del Garante.
        Poi

        ci sono quei 2 bei pdf europei, e magari, per

        comprendere meglio, anche la pregressa

        'consultazione

        pubblica'.

        Te l'ho detto in precedente commento: devi
        entrare nella psicologia della
        legge.oh ci entro ci entro... spesso chiamerei lo psichiatra pero'... o l'esorcista.
        In questo caso: la tecnica dello sfinimento.
        (rotfl)gh eheh........ : cmq, sul punto, che dici ? < Cmq la cosa che piu' mi "incuriosisce", e', nell'ambito della impegnativa categorizzazione dei cookie che han fatto.. i "cookie analitici" nel pezzo dove li definisce 'tipologia di cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito ..non devono richiedere consenso & gestire trattamento'...Ora, milioni di siti, ma sopratutto siti istituzionali italiani [cosa che reputo al minimo imbarazzante], usano piazzare google analytics .. G.A. non e' ovviamente del gestore del sito... chiederanno il consenso e faranno trattamento? o meglio lo cavano proprio (nei s.i.) ? o l'equilibrio si basa sulla parola 'utilizzati'?
        Vabbe troppo tecnico? allora rimani sul "siti istituzionali con google analytics"... io mi chiedo a quale mente "estrosa" (diciamo.. ) puo' venir in mente di ficcare sul sito dell'USL (di modena in questo caso) il tracker di google... MAH
        • Leguleio scrive:
          Re: a meta' della norma...


          Te l'ho detto in precedente commento: devi

          entrare nella psicologia della

          legge.
          oh ci entro ci entro... spesso chiamerei lo
          psichiatra pero'... o
          l'esorcista.


          In questo caso: la tecnica dello sfinimento.

          (rotfl)
          gh eheh........ : cmq, sul punto, che dici ?Nulla, non ho letto la norma e non credo che lo farò.
  • Billo scrive:
    gli utoni e i banner
    Il problema è che ci sono utonti, talmente utonti, che di fronte ad un banner o ad una finestra di dialogo non sanno come comportarsi e cercano di chiuderla in qualsiasi modo diverso dal cliccare su SI, NO, OK, le "conferme" sono la cosa che può spaventare più di ogni altra cosa. Quando non sanno cosa fare alla fine chiudono la pagina e buonanotte. In pratica sarà solo un fastidio in più per chi non è in grado gestire una navigazione stardard e negli ordinari parametri dell'usabilità.
  • Il Punto scrive:
    Il tracciamento.
    "Il Garante per la privacy ha deciso che i netizen italiani potranno decidere in maniera libera e consapevole se concedere o meno l'utilizzo delle informazioni raccolte sui siti visitati al fine di ricevere pubblicità mirata".Wow intelliggente il Garante così poi se gli utenti dicono all'utilizzo dei loro cookie in siti privati ci penserà poi interamente lo Stato a rivendere le nostre informazioni ai siti privati lucrandoci pure quindi, certo, sempre se poi questi siti traccieranno come prima le navigazione infischiandosene del Garante, e poi di sicuro i diretti interessati troveranno qualche modo ambiguo per estrapolare i nostri dati.
  • twit scrive:
    twittato
    #italia#bastaingoiare#cookie
  • Quelo scrive:
    Il garante vuole che usi i cookies ?
    Questo provvedimento è assurdo, fastidioso e controproducente. I banner con le informazioni sui cookies, sono in giro già da un po`. Chi non se ne è accorto è perché naviga coi cookies attivi e questo lo fanno quasi tutti, perché usano servizi sui quali vogliono restare loggati.Per esempio Twitter fa apparire un banner in alto che spiega l'uso dei cookies, poi ci sono molte riviste che fanno apparire vari banner di questo tipo alcune con le clausule di accettazione, tutta roba molto blanda che solo raramente da fastidio.Come ho detto se uno naviga coi cookies attivi va tutto bene, perché loro ti avvisano, tu accetti o fai il login e da quel momento nessuno ti rompe più le scatole, e loro possono fare dei tuoi dati quello che hanno dichiarato di farci.Peccato che al mondo ci sia anche gente che queste cose più o meno le conosce e si sbatte a cercare le varie opzioni, di solito sparse tra i menù o addirittura registri da settare a mano nel caso di alcune versioni mobili, per limitare il fenomeno del tracciamento (tipo cancellare i cookies quando si chiude il browser).Se il sito non vede il cookie di conferma o login, il sito tutte le volte te lo richiede (come accade a me tutte le volte che entro in Twitter).Se questo banner diventasse un questionario su cui indicare l'eventuale accettazione del servizio, per navigare saremmo obbligati tutti a tenere attivi i cookies che altrimenti (specie su mobile, con schermi piccoli e quando si è di fretta) sarebbe impossibile.
    • Funz scrive:
      Re: Il garante vuole che usi i cookies ?
      - Scritto da: Quelo
      Questo provvedimento è assurdo, fastidioso e
      controproducente.


      I banner con le informazioni sui cookies, sono in
      giro già da un po`.


      Chi non se ne è accorto è perché naviga coi
      cookies attivi e questo lo fanno quasi tutti,
      perché usano servizi sui quali vogliono restare
      loggati.

      Per esempio Twitter fa apparire un banner in alto
      che spiega l'uso dei cookies, poi ci sono molte
      riviste che fanno apparire vari banner di questo
      tipo alcune con le clausule di accettazione,
      tutta roba molto blanda che solo raramente da
      fastidio.

      Come ho detto se uno naviga coi cookies attivi va
      tutto bene, perché loro ti avvisano, tu accetti o
      fai il login e da quel momento nessuno ti rompe
      più le scatole, e loro possono fare dei tuoi dati
      quello che hanno dichiarato di
      farci.

      Peccato che al mondo ci sia anche gente che
      queste cose più o meno le conosce e si sbatte a
      cercare le varie opzioni, di solito sparse tra i
      menù o addirittura registri da settare a mano nel
      caso di alcune versioni mobili, per limitare il
      fenomeno del tracciamento (tipo cancellare i
      cookies quando si chiude il
      browser).

      Se il sito non vede il cookie di conferma o
      login, il sito tutte le volte te lo richiede
      (come accade a me tutte le volte che entro in
      Twitter).
      su FF puoi imporre la scadenza dei cookie alla fine di ogni sessione, e quei siti su cui ti interessa restare loggato puoi metterli in whitelist
  • webtech scrive:
    non può funzionare
    Beh tanto per cominciare è solo per i cookie di profilazione, per quanto riguarda quelli di sessione non devi dire niente, e bom.Seconda cosa non può funzionare, il presidente Soro forse non sa che nel momento stesso in cui io carico un immagine di un sito esterno questo può mandare cookie, questo impedirebbe a chiunque di usare un qualsivoglia sistema di advertising in quanto non si sa di fatto da quali siti di terze parti verranno caricate e quindi si viola in automatico il comma due in quanto anche volendo non saprei chi contattare per ottenere le relative informative, variabili di volta in volta, sempre supposto che esistano in quanto non tutti i siti sono soggetti alle norme italiane. E' un'altra legge destinata a essere ignorata, come molte per il web.
    • Skywalker scrive:
      Re: non può funzionare
      Nel resto d'Europa, può anche funzionare, perché:- tu Sito te ne sbatti.- qualche geek XXXXXXXto mette il tuo nome su un newsgroup- qualche avvocato giovane disoccupato legge il nome del sito sul newsgroup- ti intenta una causa- in due anni la vince e porta a casa le spese processuali (cioè il suo stipendio)- tu continui a sbattertene ed una altro giovane avvocato disoccupato riparte dal punto 4.Ovviamente da noi non funziona perché dopo 23 anni di proXXXXX il giovane avvocato sa che non sarà più tanto giovane. Sempre se non è nel frattempo intervenuta la prescrizione.
  • NemoTizen scrive:
    ecco come perdiamo tempo e soldi noi...
    Ecco un altra legge criminale italiana che metterà in seria difficoltà chi gestisce attività sul web, e metterà ancora una volta le società italiane in netto svantaggio rispetto alle società concorenti straniere che possono sbattersene con queste cagate.Altra legge inutile, visto che si può settare il browser per non accettare i cookie, o accettarli solo da alcuni siti.Tra l'altro il tracciamento è utilissimo se si fanno acquisti su internet, perchè ricordiamolo serve principalmente a fornire pubblicità in base ai propri interessi, il che rende la pubblicità più utile io grazie alla pubblicità ho conosciuto un sacco di prodotti che oggi ancora utilizzo.Poi i cookie sono comunque alla base del funzionamento del web quindi, o accetti o ti attacchi.
    • ... scrive:
      Re: ecco come perdiamo tempo e soldi noi...
      Direttiva europea.Gli inglesi l'hanno recepita ben prima di noi.rif: http://www.tomshw.it/cont/news/consenso-ai-cookie-parte-il-regno-unito-poi-l-italia/37680/1.html
      • bubba scrive:
        Re: ecco come perdiamo tempo e soldi noi...
        - Scritto da: ...
        Direttiva europea.
        Gli inglesi l'hanno recepita ben prima di noi.
        rif:
        http://www.tomshw.it/cont/news/consenso-ai-cookie-l'art. finisce con un rassicurante 'Insomma, non lamentiamoci troppo dei pasticci all'italiana, a quanto pare quelli all'inglese non sono da meno.' :D
        • Leguleio scrive:
          Re: ecco come perdiamo tempo e soldi noi...


          Direttiva europea.

          Gli inglesi l'hanno recepita ben prima di
          noi.

          rif:


          http://www.tomshw.it/cont/news/consenso-ai-cookie-
          l'art. finisce con un rassicurante 'Insomma, non
          lamentiamoci troppo dei pasticci all'italiana, a
          quanto pare quelli all'inglese non sono da meno.'
          :DAlcuni hanno una visione della Gran Bretagna come potenza imperiale, sempre avanti nel progresso e nelle istituzioni civili; in realtà quello Stato è tramontata da un cinquantennio, non sarebbe mai venuto in mente al governo di entrare nell'UE altrimenti... E chissà se riuscirà mai a uscirne. ;)Ricordo anche la trovata del filtro obbligatorio per ogni utente internet suddito di sua maestà:http://punto-informatico.it/3960149/PI/News/bt-parental-control-coatto.aspxIn Italia ancora nessuno ci ha pensato.
          • disLegu scrive:
            Re: ecco come perdiamo tempo e soldi noi...
            - Scritto da: Leguleio

            In Italia ancora nessuno ci ha pensato.A parte branduardi.
          • panda rossa scrive:
            Re: ecco come perdiamo tempo e soldi noi...
            - Scritto da: Leguleio


            Direttiva europea.


            Gli inglesi l'hanno recepita ben prima
            di

            noi.


            rif:





            http://www.tomshw.it/cont/news/consenso-ai-cookie-

            l'art. finisce con un rassicurante 'Insomma,
            non

            lamentiamoci troppo dei pasticci
            all'italiana,
            a

            quanto pare quelli all'inglese non sono da
            meno.'

            :D

            Alcuni hanno una visione della Gran Bretagna come
            potenza imperiale, sempre avanti nel progresso e
            nelle istituzioni civili; in realtà quello Stato
            è tramontata da un cinquantennio, non sarebbe mai
            venuto in mente al governo di entrare nell'UE
            altrimenti... E chissà se riuscirà mai a uscirne.
            ;)
            Ricordo anche la trovata del filtro obbligatorio
            per ogni utente internet suddito di sua
            maestà:

            http://punto-informatico.it/3960149/PI/News/bt-par

            In Italia ancora nessuno ci ha pensato.Vogliamo ricordare la pena di morte per chi dimentica la propria password?
          • Leguleio scrive:
            Re: ecco come perdiamo tempo e soldi noi...


            In Italia ancora nessuno ci ha pensato.

            Vogliamo ricordare la pena di morte per chi
            dimentica la propria
            password?Cos'era? Me la son dimenticata.
          • panda rossa scrive:
            Re: ecco come perdiamo tempo e soldi noi...
            - Scritto da: Leguleio


            In Italia ancora nessuno ci ha pensato.



            Vogliamo ricordare la pena di morte per chi

            dimentica la propria

            password?

            Cos'era? Me la son dimenticata.http://punto-informatico.it/3006331/PI/News/uk-galera-una-password.aspx
        • ... scrive:
          Re: ecco come perdiamo tempo e soldi noi...
          L'intervento andava proprio a parare su quell'introduzione "Ecco un altra legge criminale italiana..." ;)
    • Funz scrive:
      Re: ecco come perdiamo tempo e soldi noi...
      - Scritto da: NemoTizen
      Tra l'altro il tracciamento è utilissimo se si
      fanno acquisti su internet, perchè ricordiamolo
      serve principalmente a fornire pubblicità in baseQuale pubblicità? Non c'è pubblicità su Internet (newbie)
      ai propri interessi, il che rende la pubblicità
      più utile io grazie alla pubblicità ho conosciuto
      un sacco di prodotti che oggi ancora
      utilizzo.eh, pensa quanto stavi male prima, quando ancora non sapevi di averne bisogno... :p
  • AxAx scrive:
    cioè ma sto garante è rinco...
    mo uno dovrebbe rifare un fottio di siti per mettere sto m... di antiestetico banner davanti?(inutile perche tutti cliccheranno senza nanche vedere pur di vedere il sito)
  • AxAx scrive:
    Con Html5
    non c'è alcun bisogno di cookies. basta il local storage, per cui i siti potranno tranquillamente dichiarare di non fare uso dei cookies e tracciarti lo stesso.per non parlare di altre tecniche di tracciamento che usano javascript e la cache del browser.
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Con Html5
      contenuto non disponibile
      • Quelo scrive:
        Re: Con Html5
        - Scritto da: unaDuraLezione
        - Scritto da: AxAxMagari fossero solo quelle 4 informazioni. Il problema è che poi ci sono i formati video supportati, i plugin che hai installato e altre decine di informazioni che ti identificano.Ricordiamo : http://panopticlick.eff.orgQuindi se navighi con profili particolari, tipo disabilitando il DOM o mettendo certi flag per la privacy, ti ritrovi paradossalmente con una maggior tracciabilità statistica.
  • Dvd scrive:
    Basterebbe un pulsante nel browser
    Basterebbe un pulsante visibile nella barra del browser, con le opzioni: vuoi essere tracciato si o no? Ed il gioco è fatto, semplice, indolore e senza sprechi di tempo per adeguare i siti internet.
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Basterebbe un pulsante nel browser
      contenuto non disponibile
      • panda rossa scrive:
        Re: Basterebbe un pulsante nel browser
        - Scritto da: unaDuraLezione
        sì, basterebbe, ma se lo usassero tutti i
        navigatori, allora i siti direbbero " <i

        per funzionare abbiamo bisogno del tracking
        cookie, no biscotto no immagini porne, scegli tu
        </i

        ".
        Di fronte ad un messaggio del genere mi troverei
        in seria
        difficoltà.VM temporanea con browser in modalita' di navigazione anonima e mouse configurato coi tasti scambiati per una miglior esperienza d'uso con l'altra mano.
      • rudy scrive:
        Re: Basterebbe un pulsante nel browser
        su opera: accetta i nuovi cookies, ma cancellali all'uscita, impostabile globalmente ma anche per sito.cosi si comincia a ragionare..ma la tracciatura non usa solo i cookies..
    • krane scrive:
      Re: Basterebbe un pulsante nel browser
      - Scritto da: Dvd
      Basterebbe un pulsante visibile nella barra del
      browser, con le opzioni: vuoi essere tracciato si
      o no? Ed il gioco è fatto, semplice, indolore e
      senza sprechi di tempo per adeguare i siti
      internet.Allora basterebbe la configurazione "No", tanto chi vuoi che scientemente voglia essere tracciato ?
      • panda rossa scrive:
        Re: Basterebbe un pulsante nel browser
        - Scritto da: krane
        - Scritto da: Dvd

        Basterebbe un pulsante visibile nella barra
        del

        browser, con le opzioni: vuoi essere
        tracciato
        si

        o no? Ed il gioco è fatto, semplice,
        indolore
        e

        senza sprechi di tempo per adeguare i siti

        internet.

        Allora basterebbe la configurazione "No", tanto
        chi vuoi che scientemente voglia essere tracciato
        ?Un buon 12.49% pare che ancora lo voglia.[img]http://blog.shareaholic.com/wp-content/uploads/2014/05/Browser-Share-Report-chart-May-2014.png[/img]
        • Angelo Branduardi scrive:
          Re: Basterebbe un pulsante nel browser
          - Scritto da: panda rossa
          Un buon 12.49% pare che ancora lo voglia.Molto più del 12.49%!
          • krane scrive:
            Re: Basterebbe un pulsante nel browser
            - Scritto da: Angelo Branduardi
            - Scritto da: panda rossa

            Un buon 12.49% pare che ancora lo voglia.
            Molto più del 12.49%!Ma state dando i numeri ? Fornite qualche link piuttosto.
          • Angelo Branduardi scrive:
            Re: Basterebbe un pulsante nel browser
            - Scritto da: krane
            Ma state dando i numeri ? Fornite qualche link
            piuttosto.Nel post di panda rossa c'è un grafico...(che a quanto pare non riesci a visualizzare)
          • krane scrive:
            Re: Basterebbe un pulsante nel browser
            - Scritto da: Angelo Branduardi
            - Scritto da: krane

            Ma state dando i numeri ? Fornite

            qualche link piuttosto.
            Nel post di panda rossa c'è un grafico...
            (che a quanto pare non riesci a visualizzare)No in effetti non lo vedo, dove ?
          • panda rossa scrive:
            Re: Basterebbe un pulsante nel browser
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Angelo Branduardi

            - Scritto da: krane


            Ma state dando i numeri ? Fornite


            qualche link piuttosto.


            Nel post di panda rossa c'è un grafico...

            (che a quanto pare non riesci a visualizzare)

            No in effetti non lo vedo, dove ?http://blog.shareaholic.com/wp-content/uploads/2014/05/Browser-Share-Report-chart-May-2014.png
          • krane scrive:
            Re: Basterebbe un pulsante nel browser
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Angelo Branduardi


            - Scritto da: krane



            Ma state dando i numeri ? Fornite



            qualche link piuttosto.


            Nel post di panda rossa c'è un
            grafico...


            (che a quanto pare non riesci a
            visualizzare)



            No in effetti non lo vedo, dove ?

            http://blog.shareaholic.com/wp-content/uploads/201Grazie mi era sfuggito.
          • Funz scrive:
            Re: Basterebbe un pulsante nel browser
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Angelo Branduardi


            - Scritto da: krane



            Ma state dando i numeri ? Fornite



            qualche link piuttosto.




            Nel post di panda rossa c'è un
            grafico...


            (che a quanto pare non riesci a
            visualizzare)



            No in effetti non lo vedo, dove ?

            http://blog.shareaholic.com/wp-content/uploads/201questa ammazza Ruppolo e la sua ridicola affermazione che gli utenti Android non navigano e quelli Apple si (rotfl)
          • NadelLegu scrive:
            Re: Basterebbe un pulsante nel browser
            certo.. certo...
        • sbrotfl scrive:
          Re: Basterebbe un pulsante nel browser
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: krane

          - Scritto da: Dvd


          Basterebbe un pulsante visibile nella
          barra

          del


          browser, con le opzioni: vuoi essere

          tracciato

          si


          o no? Ed il gioco è fatto, semplice,

          indolore

          e


          senza sprechi di tempo per adeguare i
          siti


          internet.



          Allora basterebbe la configurazione "No",
          tanto

          chi vuoi che scientemente voglia essere
          tracciato

          ?

          Un buon 12.49% pare che ancora lo voglia.Aggiungerei anche il 34% :(
          [img]http://blog.shareaholic.com/wp-content/upload
    • cicciobello scrive:
      Re: Basterebbe un pulsante nel browser
      Guarda che quel pulsante c'è nelle impostazioni, su quasi tutti i browser più diffusi. Anche internet explorer ha l'opzione "avvisa prima di accettare i cookie", che fa esattamente quello che dici. Devi solo andare sulle preferenze e attivarla.
  • Fruttolo scrive:
    Scrivania
    Non mi sorprenderebbe se il tutto finisse in una bella proposta: "la tassa sui cookie"(Ovviamente visti i tempi non prima del 2020)
    • sbrotfl scrive:
      Re: Scrivania
      - Scritto da: Fruttolo
      Non mi sorprenderebbe se il tutto finisse in una
      bella proposta: "la tassa sui
      cookie"
      (Ovviamente visti i tempi non prima del 2020)Non preoccuparti.Se c'è da mettere una tassa si fa veloce... il problema è toglierla :D
      • bubba scrive:
        Re: Scrivania
        - Scritto da: sbrotfl
        - Scritto da: Fruttolo

        Non mi sorprenderebbe se il tutto finisse in
        una

        bella proposta: "la tassa sui

        cookie"

        (Ovviamente visti i tempi non prima del 2020)

        Non preoccuparti.
        Se c'è da mettere una tassa si fa veloce... il
        problema è toglierla
        :Dehhh ma guarda che stavolta Buitoni e Barilla si incacchierebbero duro.. :)
  • panda rossa scrive:
    Il cookie si trova lato client
    Mi fa molto ridere questa cosa.Si fa una norma per definire un diritto che l'utente puo' da sempre esercitare senza alcun bisogno di leggi e normative.Il cookie si trova lato client, quindi sul computer dell'utente, il quale in qualunque momento puo' toglierlo, modificarlo, esportarlo, trasferirlo su un altro computer, farci quello che meglio crede per ingannare il server, aggirare protezioni, falsificare credenziali, incrementare le durate, etc...
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Il cookie si trova lato client
      Ma non tutti sono in grado di farlo.
      • panda rossa scrive:
        Re: Il cookie si trova lato client
        - Scritto da: Nome e cognome
        Ma non tutti sono in grado di farlo.[img]http://d2tq98mqfjyz2l.cloudfront.net/image_cache/134296989879922.png[/img]-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 giugno 2014 10.21-----------------------------------------------------------
        • 2014 scrive:
          Re: Il cookie si trova lato client
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: Nome e cognome

          Ma non tutti sono in grado di farlo.

          [img]http://d2tq98mqfjyz2l.cloudfront.net/image_caQuesta mi mancava ;)
      • cicciobello scrive:
        Re: Il cookie si trova lato client
        Non sei capace di andare sulle impostazioni del browser?Ah, già, tu eri quello che non sapeva come si cambiava la data di un file e diceva "se non capisco come farlo, non è possibile per nessuno farlo".A questo punto capisco molte cose... capisco anche la tua convinzione che faranno dei drm non superabili.
      • Elrond scrive:
        Re: Il cookie si trova lato client
        - Scritto da: Nome e cognome
        Ma non tutti sono in grado di farlo.Ci si dimentica sempre degli appliani, in affetti, che andrebbero messi in riserva in quanto specie protetta. O per evitar loro di essere oggetto di cinrconvenzione di iNcapace.
    • Angelo Branduardi scrive:
      Re: Il cookie si trova lato client
      Il dito e la luna :(
      • sgabbo scrive:
        Re: Il cookie si trova lato client
        pere per mele[img]http://www.csoservizi.com/images/news/mele_e_pere_negli_usa_con_cso_e_assomela.jpg[/img]
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: Il cookie si trova lato client
        - Scritto da: Angelo Branduardi
        Il dito e la luna :(ha ragione.Invece id puntare il dito sui 5 milioni di siti WEB esistenti, basta che il governo crei delle estensioni per i browser ed inviti i cittadini ad usarli.
        • Angelo Branduardi scrive:
          Re: Il cookie si trova lato client
          - Scritto da: unaDuraLezione
          ha ragione.
          Invece id puntare il dito sui 5 milioni di siti
          WEB esistenti, basta che il governo crei delle
          estensioni per i browser ed inviti i cittadini
          ad
          usarli.Il problema lo hanno causato i creatori dei siti WEB e di conseguenza sta a loro risolverlo.E il primo sito che mostra messaggi del tipo "Se utilizzi questo sito accetti implicitamente di voler subire l'assurdo sfruttamento che facciamo dei cookie" va raso al suolo.
          • panda rossa scrive:
            Re: Il cookie si trova lato client
            - Scritto da: Angelo Branduardi
            - Scritto da: unaDuraLezione

            ha ragione.

            Invece id puntare il dito sui 5 milioni di
            siti

            WEB esistenti, basta che il governo crei
            delle

            estensioni per i browser ed inviti i
            cittadini

            ad

            usarli.
            Il problema lo hanno causato i creatori dei siti
            WEB e di conseguenza sta a loro
            risolverlo.Quale problema?
            E il primo sito che mostra messaggi del tipo "Se
            utilizzi questo sito accetti implicitamente di
            voler subire l'assurdo sfruttamento che facciamo
            dei cookie" va raso al
            suolo.Io rispondo "Se provi a sfruttare assurdamente i cookies con me, te ne preparo un paio malformati che ti mandano il server in buffer overflow"
          • Angelo Branduardi scrive:
            Re: Il cookie si trova lato client
            - Scritto da: panda rossa
            Quale problema?http://punto-informatico.it/4061722/PI/News/italia-basta-ingoiare-cookie.aspx
            Io rispondo "Se provi a sfruttare assurdamente i
            cookies con me, te ne preparo un paio malformati
            che ti mandano il server in buffer
            overflow"Non hai la possibilità di rispondere, in ogni caso causeresti loro delle grasse risate
          • Angelo Legulardi scrive:
            Re: Il cookie si trova lato client
            - Scritto da: Angelo Branduardi
            Non hai la possibilità di rispondere, in ogni
            caso causeresti loro delle grasse
            risateCioè ?Il dottore ha ordinato al tuo browser di accettare i cookies? :D
          • cookie tracciante scrive:
            Re: Il cookie si trova lato client
            - Scritto da: panda rossa
            Io rispondo "Se provi a sfruttare assurdamente i
            cookies con me, te ne preparo un paio malformati
            che ti mandano il server in buffer
            overflow"E secondo te quanti utenti sono in grado di fare tutte queste belle cose? No perché non esistono solo gli esperti di informatica come te, anzi, questi sono solo una minoranza. Come facciamo quindi a tutelare tutti gli altri?
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Il cookie si trova lato client
            - Scritto da: cookie tracciante
            E secondo te quanti utenti sono in grado di fare
            tutte queste belle cose?

            No perché non esistono solo gli esperti di
            informatica come te, anzi, questi sono solo una
            minoranza. Come facciamo quindi a tutelare tutti
            gli
            altri?suggerendogli un'estensione che faccia questa cosa in automatico
          • panda rossa scrive:
            Re: Il cookie si trova lato client
            - Scritto da: cookie tracciante
            - Scritto da: panda rossa


            Io rispondo "Se provi a sfruttare assurdamente i

            cookies con me, te ne preparo un paio malformati

            che ti mandano il server in buffer

            overflow"

            E secondo te quanti utenti sono in grado di fare
            tutte queste belle cose?La questione non e' mica se uno e' in grado o no.La questione e' molto piu' semplicemente se si puo' fare o no.E la risposta e' si puo' fare.
            No perché non esistono solo gli esperti di
            informatica come te, anzi, questi sono solo una
            minoranza. Come facciamo quindi a tutelare tutti
            gli altri?Quindi invece di proporre all'incapace uno strumento, fai una legge?Legge che non puoi in nessun modo verificare che venga rispettata o che comunque non arrestera' il fenomeno?Bravo.[img]http://www.magnaromagna.it/wp-content/uploads/2009/03/vietato_buttare_rifiuti.jpg[/img]
          • utente qualunque scrive:
            Re: Il cookie si trova lato client
            - Scritto da: panda rossa
            E la risposta e' si puo' fare.Come?
          • Skywalker scrive:
            Re: Il cookie si trova lato client
            Strumenti-
            Opzioni-
            Privacy-
            Cronologia-
            Impostazioni Cronologia: utilizza impostazioni personalizzate-
            Accetta i cookie dai siti-
            Accetta i cookie di terze parti: dai siti visitati-
            Conservali fino: alla chiusura di Firefox.Sarebbe già un grosso passo avanti...
          • panda rossa scrive:
            Re: Il cookie si trova lato client
            - Scritto da: utente qualunque
            - Scritto da: panda rossa

            E la risposta e' si puo' fare.
            Come?[img]http://images.tzaam.com/full/xx.jpg[/img]
          • utente qualunque scrive:
            Re: Il cookie si trova lato client
            Potresti linkarlo?Grazie.
          • panda rossa scrive:
            Re: Il cookie si trova lato client
            - Scritto da: utente qualunque
            Potresti linkarlo?
            Grazie.https://support.mozilla.org/it/products/firefox/privacy-and-security
          • utente qualunque scrive:
            Re: Il cookie si trova lato client
            - Scritto da: panda rossa
            https://support.mozilla.org/it/products/firefox/prGrazie, ma non è spiegata la parte relativa a "preparare un paio di cookie malformati che mandano il server in buffer overflow"
          • utente legu scrive:
            Re: Il cookie si trova lato client
            Studia!
          • caccia gli script scrive:
            Re: Il cookie si trova lato client
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Angelo Branduardi

            - Scritto da: unaDuraLezione


            ha ragione.


            Invece id puntare il dito sui 5 milioni
            di

            siti


            WEB esistenti, basta che il governo crei

            delle


            estensioni per i browser ed inviti i

            cittadini


            ad


            usarli.

            Il problema lo hanno causato i creatori dei
            siti

            WEB e di conseguenza sta a loro

            risolverlo.

            Quale problema?


            E il primo sito che mostra messaggi del tipo
            "Se

            utilizzi questo sito accetti implicitamente
            di

            voler subire l'assurdo sfruttamento che
            facciamo

            dei cookie" va raso al

            suolo.

            Io rispondo "Se provi a sfruttare assurdamente i
            cookies con me, te ne preparo un paio malformati
            che ti mandano il server in buffer
            overflow"Ancora ?!?! Stiamo ancora aspettando gli scripts e adesso tiri fuori i cookies malformati ? ma allora te la cerchi...
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Il cookie si trova lato client
            - Scritto da: Angelo Branduardi
            Il problema lo hanno causato i creatori dei siti
            WEB e di conseguenza sta a loro
            risolverlo.no, loro usano semplicemente ciò che gli standard creati da RFC gli hanno fornito.Visto che gli stessi standard affermano nel 99% dei casi "should" e solo nel rimanente 1% dei casi "must", è ovvio che un client che falsifichi i cookies è perfettamente conforme all'RFC.
            E il primo sito che mostra messaggi del tipo "Se
            utilizzi questo sito accetti implicitamente di
            voler subire l'assurdo sfruttamento che facciamo
            dei cookie" va raso al
            suolo.usi un browser alternativo solo per quel sito, scarichi tutto il contenuto, dici a tutti che il sito fa schifo e se qualcuno lo vuole vedere gli mandi RAR di dimensioni importanti con il rip completo.
Chiudi i commenti