Ciò che Wind toglie?.. Wind dà

Questa storia riguarda tanti, ma soprattutto Wind e gli utenti che ad agosto si sono visti addebitare SMS inesistenti e che ora vengono rimborsati


Roma – Poco dopo Ferragosto, ho visto scalare decisamente il credito della mia prepagata Wind e, da utente meticolosamente attento, ho chiamato il 158. L’operatore mi ha motivato l’addebito dicendo che Wind stava tariffando soltanto allora SMS inviati e mai tariffati nel periodo Aprile-Maggio 2001.

Mi ero però insospettito, sapendo che gli SMS inviati erano stati davvero pochi e certamente non tali da giustificare un tale addebito. Ho inviato un sentito fax di protesta ma, più che contestare la tariffazione, chiedevo semplicemente di poter avere un dettaglio degli SMS inviati, così da poter verificare se i numeri fossero a me noti. L’operatore del 158 mi aveva già negato tale possibilità.

Ricevo una lettera da Marco Pavoncello della Direzione del Servizio Clienti Wind che, citando il Dlg n. 171/98 sulla privacy, mi comunica l’impossibilità di dar seguito alla mia richiesta e che il dettaglio è disponibile soltanto agli “abbonati”. Non convinto e comunque arrabbiato con il Legislatore che non mi permette di difendermi, mi arrendo.

Qualche sera fa la svolta: io e altri utenti incappati in un simile problema in quel periodo riceviamo un accredito variabile, a occhio e croce corrispondente a quanto Wind ci tolse. Il 158 conferma l’ipotesi: “accredito di SMS erroneamente tariffati nel 2001″…

Come nelle favole: è lieto fine:-)

Tony Siino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Non è possibile!!!
    AhAhAhAHhhhhAAHHHForse l'autore di M$ pensava alla trama di un fil m comico; cmq anche in quel caso Stanlio e Olio li battono.
  • Anonimo scrive:
    E' questo il target dei nuovi sistemi di M$
    XP in testa, la cosa e' stata dichiarata piu' volte dalle piu' disparate fonti, adesso M$ stessa ne ha dato la prova.Bella li'.
  • Anonimo scrive:
    Utonti...
    Comincio a sospettare che la parola "utonto" sia stata inventata dal buon Guglielmo Cancelli...
    • Anonimo scrive:
      Re: Utonti...
      - Scritto da: PanzerFaust
      Comincio a sospettare che la parola "utonto"
      sia stata inventata dal buon Guglielmo
      Cancelli...Beh, c'è da meravigliarsi ?Il 95% dell'utenza mondiale è questo, se non peggio. Gente che fino a 3 giorni fa non aveva mai sentito parlare di informatica, e oggi si ritrova, magari in ufficio, catapultata in questo "strano" mondo di chat, e-mail, programmilli da scaricare ed MP3 da ascoltare... oppure compra il PC per fare i giochini (e le consolle che c@zzo le fanno a fare allora !?!?) e poi incespica per caso in internetexploder. Gente che non cambia certo installando un RedHat precotto e preconfigurato, purchè ci siano le iconcine da cliccare e i pandorini animati: perchè non gliene frega assolutamente niente di imparare, oppure proprio non ci arrivano (sic !).Ovvio che in confronto a questi, mia nipote di 8 anni è un genio del PC, un hacker, e tutto quel che si vuole. Certo, i sistemi desktop di M$ fanno schifo quanto a sicurezza, ma davvero contro l'utonto standard non c'è protezione che tenga... ci sarà sempre qualche cretino sufficientemente ingegnoso da beccarsi un trojan o far da relay per qualche dDoS perfino con un set-top box blindato basato su OpenBSD !!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Utonti...
        Beh, che c'è di male ad usare il pc **anche** per giocare? I giochi delle console fanno schifo al confronto di quelli che ci sono su pc.A parte questo hai completamente ragione.
        • Anonimo scrive:
          Re: Utonti...
          - Scritto da: qwerty
          Beh, che c'è di male ad usare il pc
          **anche** per giocare? I giochi delle
          console fanno schifo al confronto di quelli
          che ci sono su pc.Non saprei, non ho mai usato una consolle, a parte il Coleco Vision. Ma questa è archeoinformatica :-)In ogni caso, l'accento va posto su **anche**, giustamente.
      • Anonimo scrive:
        Re: Utonti...
        - Scritto da: Attilio Lombardi
        Beh, c'è da meravigliarsi ?
        Il 95% dell'utenza mondiale è questo, se non
        peggio. Gente che fino a 3 giorni fa non
        aveva mai sentito parlare di informatica, e
        oggi si ritrova, magari in ufficio,
        catapultata in questo "strano" mondo di
        chat, e-mail, programmilli da scaricare...Io volevo velatamente insinuare che a Redmond siano convinti che i loro clienti siano tutti degli idioti, non che lo siano effetivamente; è vero che la cultura informatica non è diffusa quanto i PC, ma non si può neppure pretendere che lo sia. Mi spiego: se io sono un impiegato che deve scrivere lettere o curare la contabilità di una azienda, mi aspetto che il PC sia uno strumento di lavoro come lo può essere una penna o un evidenziatore. Non posso trasformarmi in un esperto di informatica, dato che non è il mio mestiere. A meno che non mi interessi personalmente, ma questo è un altro discorso.Un atteggiamento del genere da parte di un utente (il non voler imparare altro che il word processor che usa) non mi scandalizza affatto, lo trovo normale: mica possiamo laurearci in ingegneria per guidare la macchina. Mi danno molto più fastidio i cosiddetti "utenti esperti", che smanettano un pò in office e poi pretendono di saperne quanto un professionista. Sono loro i veri utonti, non gli onesti impiegati che si limitano ad usare il PC solo perchè gli serve.Ciao.
  • Anonimo scrive:
    e l'FBI dell'articolo precedente?
    In un mondo super connesso dove le e-mail possono essere spedite mentre fate una passeggiata in taxi nell'ora di punta, gli affari possono essere conclusi durante l'ora del cocktail col computer in mano, e i corteggiamenti fatti in chat room sono all'ordine del giorno, vorrai probabilmente sapere se le informazioni che invii e ricevi mentre navighi sono sicure".NO! L'FBI può spiarti quando vuole! e allora?
  • Anonimo scrive:
    ma ...
    e' cosi' che la microsoft decide chi assumere tra i programmatori che si occupano della sicurezza dei loro sistemi? si spiegherebbero tante cose ....
    • Anonimo scrive:
      Re: ma ...
      no quelli che fanno 10/10 si beccano l'ip loggato e un ispezione a casa cercando programmi strani;-0)visto che un uindosaro non deve mai superare un certo livello di intelligenza...- Scritto da: pelukkoO_O
      e' cosi' che la microsoft decide chi
      assumere tra i programmatori che si occupano
      della sicurezza dei loro sistemi? si
      spiegherebbero tante cose ....
Chiudi i commenti