Cina, account iTunes rubati all'asta

Sono in vendita su un sito d'aste online. Nessuno, compresa Apple, ne ha ancora chiesto la rimozione

Roma – Su TaoBao.com, il più grande sito di aste online cinese, sono attualmente in vendita circa 50mila account iTunes legati a carte di credito rubate .

Per ottenere un account iTunes carico i prezzi partono da uno yuan (circa 0,116 euro) per arrivare fino a 200 yuan (circa 23 euro). All’asta possono partecipare anche netizen che non sanno leggere il cinese, grazie a servizi di traduzione delle offerte dell’asta asiatica.

Gli account dovrebbero essere caricati con almeno sette volte il prezzo pagato , per un massimo di circa 150 euro di credito, ma da spendere entro 24 ore dall’acquisto su TaoBao: “Questo tempo è ritenuto limite di sicurezza prima che il legittimo proprietario si accorga che il suo account è stato violato”.

Uno dei responsabili del servizio clienti di uno dei rivenditori ammette candidamente che sono legati a carte di credito rubate: “Altrimenti come potrebbero costare così poco?”. Ma assicura altresì che, essendo numeri di carte straniere, possono essere tranquillamente utilizzati in Cina. Sottolineando sempre la necessaria velocità nell’utilizzarli.

I responsabili di Taobao riferiscono di non aver ricevuto alcuna notifica da Apple o altri circa le eventuali violazioni costituite dagli account ed è solo per questo che non hanno provveduto alla rimozione del materiale.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti