Cina, games di propaganda con censura

Sì ai videogiochi patriottici ma no alle stragi belliche: il regime vuole celebrare la vittoria sul Giappone nella Seconda Guerra Mondiale ma, per una volta, non sembra voler esaltare i sentimenti anti-nipponici


Pechino – Mentre uno staff di programmatori della divisione giovanile del Partito Comunista cinese va preparando qualche titolo videoludico che contribuisca alle celebrazioni del 60esimo anniversario della capitolazione del Giappone alla Cina nella Seconda Guerra Mondiale, il regime specifica di andarci… piano.

In una nota ufficiale diffusa dall’agenzia di stato Xinhua , i funzionari pechinesi hanno messo in chiaro che le importanti celebrazioni, che si terranno questo weekend, non devono inasprire i rapporti con il Giappone e il nazionalismo anti-nipponico che da sempre serpeggia nella popolazione non deve essere alimentato.

Per questa ragione i videogame, in particolare giochi di ruolo online basati sulle tecnologie del massive multiplaying , consentiranno ai gamers di immedesimarsi nei soldati nella ricostruzione dei principali scontri bellici tra i due paesi ma queste battaglie saranno rappresentate da un punto di vista “panoramico”, inteso come alternativo allo scontro “corpo a corpo” su cui si basano molti titoli di questo tipo. L’idea è cioè quella di non mostrare “da vicino” il nemico ucciso dalle armate cinesi.

Non solo, per calmare gli animi, i games non consentiranno ai giocatori di “massacrarsi” virtualmente l’un l’altro né permetteranno loro di prendere le parti dei giapponesi, quest’ultima una direttiva che tradisce la consueta volontà di controllo del regime.

I funzionari di Pechino non hanno peraltro intenzione di lasciar cadere l’occasione: al contrario di molti giochi attualmente in uso tra gli utenti cinesi, ritenuti poco “patriottici”, quelli sviluppati in seno al Partito Comunista cercheranno di infondere nuovo e maggiore orgoglio nazionale nei giovani cinesi.

Meno attendibile invece la dichiarazione degli autori dei giochi, che saranno comunque resi disponibili al di fuori della fase di testing soltanto tra qualche mese, secondo cui ” nei giochi porremo attenzione alla ricostruzione autentica dei fatti storici “, tesi che fa a pugni con la decennale mistificazione della realtà storica da parte del regime.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    SPAM di Stato estero
    W gli sms geolocalizzatiDa noi:visto il successo degli sms il governo si impegnerà ogni domenica a mandare un sms per invitare le persone ad andare a messa.Durante le elezioni il servizio sarà sospeso
  • Anonimo scrive:
    Tutti sotto controllo...
    Ormai quasi tutte le operazioni polizia giudiziaria si avvalgono del riscontro sui dispositivi di telefonia mobile, grazie a quali si può conoscere immediatamente dove un individuo si trovi momento per momento, con chi ha parlato e di cosa. E tutto questo si chiama "controllo individuale". Tanto ormai si dà per scontato che chiunque esca di casa non possa fare a meno di portarsi dietro (almeno un) un telefono cellulare, universamente ed univocamente identificabile attraverso il relativo SID.Ormai tutti (o quasi) abbiamo rinunciato alla nostra privacy purché sia abbia la possibilità di parlare parlare parlare con chicchessia in qualunque momento, inviare foto, filmati ecc ecc.Io sto riscoprendo la bellezza di spegnere il telefono cellulare e di riappropriarmi della mia libertà individuale...
    • Anonimo scrive:
      Re: Tutti sotto controllo...

      Io sto riscoprendo la bellezza di spegnere il
      telefono cellulare e di riappropriarmi della mia
      libertà individuale...Pensi di esserti liberato di "LORO" solo spegnendo il cellulare? LORO sono dappertutto. LORO sono ovunque. Ti ascoltano. LORO... sono nei tuoi denti. I denti!(citazione colta: che film era?)
      • mra scrive:
        Re: Tutti sotto controllo...
        Esercito delle 12 Scimmie!Beh, se in qualche modo fosse possibile fidarsi del fatto che il Grande Fratello se ne stia buono buono ad osservare e guardare e allunghi la sua poderosa mano soltanto quando effettivamente necessario ben venga...Ora basta chiacchiere... me ne torno a confezionare copricapi di stagnola... non si sa mai :D
        • nattu_panno_dam scrive:
          Re: Tutti sotto controllo...
          - Scritto da: mra
          Esercito delle 12 Scimmie!


          Beh, se in qualche modo fosse possibile fidarsi
          del fatto che il Grande Fratello se ne stia buono
          buono ad osservare e guardare e allunghi la sua
          poderosa mano soltanto quando effettivamente
          necessario ben venga...



          Ora basta chiacchiere... me ne torno a
          confezionare copricapi di stagnola... non si sa
          mai :DNon ha senso "isolare" un blocco di materiale osseo, prova fissare una vite e collegarti ad un pozzo di massa-terra, attraverso un cavo di sez. minima 5mm².
  • Anonimo scrive:
    oh, ci svegliamo, bene.
    speriamo che questi interrogativi ce li si ponga un po' più spesso. Certo, non vedo granchè sulla stampa tradizionale o sulle TV.purtroppo se anche dovessi andare ad un Talk Show e parlarne di persona non vedo mai citate le fonti, qui su PI e così posso pensare che si sono inventati tutto.Questo sempre, non solo questa volta. Le fonti da cui prendete le notizie ... che sono?
    • Anonimo scrive:
      Re: oh, ci svegliamo, bene.
      rilassati e goditi la vita ;)
    • rem scrive:
      Re: oh, ci svegliamo, bene.
      mi chiedo in che mondo vivi,quello delle favole........a parte il fatto che in questo caso,approvo l'operato della polizia olandese,visto che chi si abbandona a violenze per un evento sportivo e' una scimmia,non certo un uomo e va circoscritto e controllato,comunque sia,dal patriot act in avanti,sappi che le strutture operative delle forze dell'ordine di parecchi paesi hanno carta bianca,su controlli discrezionali e non,che attraverso un cellulare ,proprio per la sua natura funzionale,hanno tranquillamente la possibilita' di sapere tutto o quasi di una persona,e che sara' peggio quando sara' matura la tecnologia RFID,ma il problema non e'il controllo,puo' essere semmai l'uso postumo dei dati che mi preuccupa.
    • Anonimo scrive:
      Re: oh, ci svegliamo, bene.
      - Scritto da: Anonimo
      speriamo che questi interrogativi ce li si ponga
      un po' più spesso. Certo, non vedo granchè sulla
      stampa tradizionale o sulle TV.Vedrai... è stampa tradizionale, amico. L'hai detto: t-r-a-d-i-z-i-o-n-a-l-e. Che linguisticamente puo' avere lo stesso significato di religioso, se proprio vogliamo fare i puntigliosi. E sai cosa significa religioso? Significa per lo più chiuso, talvolta zelante e bigotto. Come mai un padre sessantenne, nella maggior parte dei casi, entra in conflitto col figlio appena maggiorenne? E' la vita.

      purtroppo se anche dovessi andare ad un Talk Show
      e parlarne di persona non vedo mai citate le
      fonti, qui su PI e così posso pensare che si sono
      inventati tutto.
      Questo sempre, non solo questa volta. Le fonti da
      cui prendete le notizie ... che sono?Allora, innanzitutto credo che dietro PI ci siano informatori infiltrati nella CIA e nel Mossad. :D Bene, ciò che differenzia la stampa tradizionale dalla stampa "contemporanea" e/o "digitale" (e/o "progressista" in tutti i sensi, ma questo va messo tra parentesi) è proprio il grado di partecipazione richiesto al lettore. Ovvero: vuoi controllare le fonti? Nessuno ti vieta di farlo; anzi, devi essere tu a farlo. Finora con la stampa tradizionale siamo stati costretti a doverci limitare alla "verifica incrociata" tra le poche fonti disponibili dal giornalaio: poche e costose. Quante volte abbiamo sentito, in TV come in radio, giustificare affermazioni con frasi di rito come "l'ho letto sull'Unità", "l'ho letto sul Giornale", così come "l'ho letto sul Corriere" o "l'ho letto su Repubblica"? E' così che funziona, almeno nella stampa di una volta.Se devi citare le news di PI, che naturalmente pubblica solo notizie di qualità (si impegna con tutti i suoi sforzi in questa direzione, te lo garantisco), cita semplicemente PI: in difesa della bontà di questa fonte c'è il lavoro di una squadra di persone affidabili che si servono degli strumenti informativi messi a disposizione da Internet. Strumenti che permettono una visione ben più ampia e meno autoreferenziale di una piccola e striminzita edicola.Tanto che se devi citare un articolo di PI, per verificarlo basta chiamare a raccolta i risultati di un qualsiasi motore di ricerca. Prova, e forse rimarrai colpito: PI è autorevole.
  • Anonimo scrive:
    Hanno fatto bene!
    Bravi!Svegli, creativi, pensiero dinamico!
    • Kudos scrive:
      Re: Hanno fatto bene!
      sono d'accordo. guai a chi tira fuori la privacy. non ci sarebbe stato nessun tabulato telefonico se non avessero fatto i teppisti....
      • AndreaMilano scrive:
        Re: Hanno fatto bene!
        Non ci sarebbero stati teppisti se a questi ultimi venissero date "vere" pene e non solo firme e presenze.- Scritto da: Kudos
        sono d'accordo. guai a chi tira fuori la privacy.
        non ci sarebbe stato nessun tabulato telefonico
        se non avessero fatto i teppisti....
  • Anonimo scrive:
    E da noi...
    Fosse successo in Italia, sarebbe successo un pandemonio, vedi gli sms del consiglio dei ministri....
    • Anonimo scrive:
      5 --
      ...eh si..i comunisti avrebbero dato fuoco ai mcdonald's in piazza...coi cartelli "GIU LE MANI DAI DELINQUENTI"
    • Anonimo scrive:
      Re: E da noi...
      - Scritto da: Anonimo
      Fosse successo in Italia, sarebbe successo un
      pandemonio, vedi gli sms del consiglio dei
      ministri....Fosse successo da noi, questo thread su PI avrebbe 1000 commenti, 999 dei quali contro Berlusconi.
    • Anonimo scrive:
      Re: E da noi...
      - Scritto da: Anonimo
      Fosse successo in Italia, sarebbe successo un
      pandemonio, vedi gli sms del consiglio dei
      ministri....quello e' stato solo uno spreco di denaro pubblico !
    • AndreaMilano scrive:
      Re: E da noi...
      Oltre allo spreco di denaro, perchè i gestori vanno pagati, un sms del genere sarebbe stato sfanculizzato lo stesso se fosse stato inviato da Fassino o Rutelli. Un servizio del genere va usato solo in casi di REALE necessità.AM- Scritto da: Anonimo
      Fosse successo in Italia, sarebbe successo un
      pandemonio, vedi gli sms del consiglio dei
      ministri....
Chiudi i commenti