Cina-Giappone, diplomazia del Tubo

Cina-Giappone, diplomazia del Tubo

Tra i meandri di YouTube il video del presunto attacco di un peschereccio cinese contro un'imbarcazione della guardia costiera giapponese. Le autorità cercano il misterioso uploader
Tra i meandri di YouTube il video del presunto attacco di un peschereccio cinese contro un'imbarcazione della guardia costiera giapponese. Le autorità cercano il misterioso uploader

Si tratta di un filmato che sembra aver scatenato una vera e propria crisi diplomatica tra i governi di Cina e Giappone. Un video apparso tra i vasti meandri di YouTube, a mostrare uno scontro in mare tra un peschereccio e due piccole navi della guardia costiera nipponica . Un incidente ripreso e poi caricato online da un misterioso utente del Tubo, firmatosi sengoku38 .

Apparso sul web agli inizi di questo mese, il video ha in realtà raccontato una vicenda risalente allo scorso settembre. Il peschereccio cinese aveva ad un tratto virato con insolita decisione verso la fiancata di una delle imbarcazioni della guardia costiera giapponese. Un vero e proprio attacco, almeno secondo lo stesso titolo del video sul Tubo.

L’intero equipaggio della nave cinese era stato dunque arrestato dalla guardia costiera, scatenando l’immediata indignazione delle autorità di Pechino. In seguito alla liberazione degli uomini, la Cina aveva chiesto alle autorità del Sol Levante di scusarsi pubblicamente. Cosa che non era affatto avvenuta.

Il fuoco delle polemiche si era poi spento , fino al caricamento online del video con conseguente passaggio di rito sui principali media asiatici. Passaggio che sembra aver convinto il misterioso sengoku38 a rimuovere il filmato, oltre che a cancellare il suo account su YouTube .

Ma le autorità giapponesi sono ora partite alla sua caccia, basandosi su una violazione della legge nazionale sul servizio pubblico, che vieta la diffusione di materiale che potrebbe scatenare l’opinione pubblica contro il governo. Almeno per quanto concerne un ufficiale della guardia costiera come sengoku38 .

I responsabili di YouTube si sono messi a disposizione delle autorità giapponesi, disposti a trovare le informazioni che identifichino l’ uploader . Sempre che questo sia in accordo con la legge, e solo su esplicita richiesta di un giudice .

Mauro Vecchio

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

12 11 2010
Link copiato negli appunti