Cirrus spinge DivX sui DVD entry-level

Il noto chipmaker ha preso in licenza il codec DivX con l'intento di integrarlo su una nuova generazione di chip destinati ai lettori DVD di fascia economica e a set-top box capaci di riprodurre video in tempo reale dal Web


Manhasset (USA) – Grazie ai recenti sforzi intrapresi da DivXNetworks, il celebre formato di compressione video DivX sta guadagnando l’attenzione di un numero crescente di produttori di hardware. L’ultimo in ordine di tempo è Cirrus Logic, un grosso chipmaker che ha appena annunciato lo sviluppo di alcuni processori per player DVD in grado di integrare nell’hardware la decodifica del formato DivX.

L’azienda sostiene che i suoi nuovi chip consentiranno ai produttori di includere il supporto al formato DivX anche sui lettori DVD con prezzo inferiore ai 150 dollari.

I chippetti di Cirrus Logic offriranno l’accelerazione hardware necessaria per riprodurre video codificati in MPEG-4, uno standard verso cui DivX offre piena compatibilità.

Il chipmaker sostiene che l’integrazione in hardware del codec DivX avrà anche un altro e più importante effetto: quello di aprire la strada ad una nuova generazione di set-top box capaci di riprodurre filmati DivX direttamente dal Web. Questo, secondo Cirrus Logic, consentirà ai provider di offrire ai propri utenti servizi di video-on-demand basati sulla soluzione di streaming on-line sviluppata da DivXNetworks e, secondo alcuni analisti, più economica di analoghe soluzioni basate su MPEG-4.

Con i suoi nuovi chip, Cirrus Logic spera di ampliare la sua quota di mercato nel settore dei processori per DVD portandola dall’attuale 5-6% al 10% entro la fine dell’anno. L’azienda sta anche pianificando l’integrazione, nei propri chip, del supporto al Windows Media 9 di Microsoft.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • cico scrive:
    Fare informazione
    Sono un winaro ma non concordo con tuttaquesta poltiglia del DMCA, TCPA & Co.In generale mi piace veramente poco comestanno cercando tutte le varie lobby di metterele briglie ad un media incredibile come Internetma piu' in generale ai cittadini in ogni formapossibile.Intendiamoci, ci sono dei contesti dove credoche un'infrastruttura piu' sicura possa averesenso, mi piace veramente poco il fatto chepotrebbe essere di fatto imposta al mercatohome.Infatti sono piu' preoccupato da iniziativeeuropee che tendono ad essere tropposimili ad DMCA.Purtroppo non ci si puo' aspettare che questitentativi spariscano, per il potere (di destracome di sinistra) e' un'occasione troppo ghiotta.L'unico modo per contrastare queste iniziativee' quelle di farle fallire commercialmente, senzatrascurare pero' anche quelle iniziative chetendono a restringere la liberta' individualetramite leggi assurde.In entrambi i casi e' necessario che la gentecomune sviluppi una propria coscienza peril problema.Inutile aspettarsi che l'informazione venga fattadai media tradizionali che nella migliore delleipotesi sono completamente disinformati, nellapeggiore sono manipolati.Ci sono molti modi di fare informazione ecampagne, sia online che tramite seminari.Ci sono solo due punti importanti, a mio parere.Il primo e' che l'informazione deve essere fatta inun linguaggio comprensibile a tutti, anche massaiedi Vicenza devono capire quali liberta' sono ingioco.Il secondo, forse anche piu' importante, e' di nonfare il solito errore di accostare una serie di iconeall'argomento, come e' successo con le manifestazioniper la pace ma ancora prima con il movimento no-global(leggi bandiere rosse, pacifisti riottosi ecc.)Altrimenti le lobby che spingono per l'introduzionedi queste limitazioni avranno gioco facile nelconvincere la grande massa che dopo tutto sitratta solo di sistemi per garantire meglio lasicurezza dei cittadini e la legalita'.My .2 (euro)cents
  • Anonimo scrive:
    La fine del web libero!!!
    Fritz, il nuovo pitbull, di Bill Gates e Steve Ballmer, morderà alla cieca e colpirà i nostri pc, ma soprattutto il web libero e fecondo a cui eravamo abituati.E' la fine!Passerò a Apple.Ciao Ciao
  • Anonimo scrive:
    mah
    facciano quel che vogliono, appena esce il primo pallacosolì mi prendo l'amd più potente appena prima di quello e sukassero tutti per un paio d'anni, tempo di farli fallire...
  • Mariobusy scrive:
    Sceglieremo tra Libertà e Sicurezza !
    Ma del resto la Sicurezza non sarà poi tanta,visto che avremo comunque bisogno dei soliti antivirus...
    • Anonimo scrive:
      Re: Sceglieremo tra Libertà e Sicurezza !
      - Scritto da: Mariobusy
      Ma del resto la Sicurezza non sarà poi tanta,
      visto che avremo comunque bisogno dei soliti
      antivirus...Those who desire to give up freedom in order to gain security will not have, nor do they deserve, either one" Thomas Jefferson"Chi desidera rinunciare a quache libertà per ricavarne sicurezza non avrà, ne merita, nessuna delle due"Con quale argomento ti hanno mandato in guerra e con quale ti stanno togliendo, un passo alla volta, tutte le libertà che hai, partendo da quella di parola?Ciao,Marlenus
  • Anonimo scrive:
    Palladium e aziende
    Leggo in diversi commenti che palladium sarebbe utile per le aziende, perche' in grado di fermare virus, filesharing e cazzabubboli vari. In questo caso palladium sarebbe semplicemente un errore nato per riparare ad un altro errore: quello di volere un personal computer su ogni scrivania di ogni ufficio. Inutile, costoso e dannoso. Centralizziamo gli elaboratori nelle aziende, e questi problemi spariranno insieme ad innumerevoli altri. Con palladium aggiungeremmo complessita' per controllare e limitare l'inutile complessita'
    • Anonimo scrive:
      Re: Palladium e aziende
      concordo pienamente
    • Anonimo scrive:
      Re: Palladium e aziende
      - Scritto da: Anonimo
      In questo caso palladium
      sarebbe semplicemente un errore nato per
      riparare ad un altro errore: quello di
      volere un personal computer su ogni
      scrivania di ogni ufficio. Non "sarebbe", ma *è*, almeno nelle intenzioni dei suoi creatori (e nei commenti più autorevoli di molte ML indipendenti). E' un tardivo rimedio all'idea bacata di mettere "un PC su ogni scrivania", e non solo nel SOHO, ma anche e soprattutto nell'home.
      Centralizziamo gli elaboratori
      nelle aziende, e questi problemi spariranno
      insieme ad innumerevoli altri. Vuoi dire, torniamo al client/server con dumb terminals (che oggi si chiamano "thin client", stessa zuppa) di vent'anni fa ? In parte è una soluzione accettabile, ma rimangono molte situazioni nelle quali è indispensabile distribuire la potenza elaborativa il più vicino possibile all'utente (CAD/CAM, EDA, CAE, SCADA, GIS, resource planning di produzione, logistica in tempo reale, number crunching/modeling...).Tuttavia il problema non è aziendale, ma soprattutto nel segmento home. Fatto cento il numero di utenti FIDOnet inizio anni '90, qualche massaia che fa la contabile part time alla IBM dev'essersi accorta che se trenta programmi copiati non spostano il mercato, tremilioni di MP3 e crackz che girano allegramente incominciano un po' a rompere i coglioni ai produttori.
      • Anonimo scrive:
        Re: Palladium e aziende
        - Scritto da: Anonimo
        Vuoi dire, torniamo al client/server con
        dumb terminals (che oggi si chiamano "thin
        client", stessa zuppa) di vent'anni fa ? In
        parte è una soluzione accettabile, ma
        rimangono molte situazioni nelle quali è
        indispensabile distribuire la potenza
        elaborativa il più vicino possibile
        all'utente (CAD/CAM, EDA, CAE, SCADA, GIS,
        resource planning di produzione, logistica
        in tempo reale, number
        crunching/modeling...).Non vedo il problema. Abbiamo la fibra ottica, ci sono ottime soluzioni per il clustering, credo che anche una console per videogiochi ormai abbia abbastanza potenza grafica per gestire complesse applicazioni di disegno/progettazione.Guarda le grosse case di grafica 3d: Il rendering non avviene sulla macchina del disegnatore, ma nelle render farm. Semplici da gestire ed estremamente scalabili. Se mai riusciremo ad avere la fibra in casa come abbiamo l'acqua e la luce, il segmento home potrebbe seguire a ruota.
    • Anonimo scrive:
      Re: Palladium e aziende
      - Scritto da: Anonimo...
      Con palladium
      aggiungeremmo complessita' per controllare e
      limitare l'inutile complessita'Difficile non essere daccordo
  • Anonimo scrive:
    Ragioniamo con calma..
    Il fatto che su un processore possa girare solo codice certificato non mi sembra una brutta idea. A patto che io possa certificare il codice per far girare le mie applicazioni, of course. Quello che veramente mi spaventa e' il DRM. Non perche' impedisce il filesharing, che non utilizzo e di cui non me ne frega niente, ma perche' presuppone una serie di accorgimenti che trovo inaccettabili. Su un computer odierno, se io posso ascoltare una canzone posso anche farne una copia. E' cosi' che funziona, un elaboratore per definizione puo' fare qualunque cosa su un insieme di bit. E, a ben guardare, e' da questa genericita' del computer che e' nata l'informatica come la conosciamo oggi. Il computer puo' fare cosi' tante cose' perche non e' stato progettato per fare qualcosa in particolare. Vogliamo veramente buttare nel cesso la liberta' e l'innovazione per permettere a pochi dinosauri di non estinguersi?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ragioniamo con calma..
      - Scritto da: Anonimo
      Il fatto che su un processore possa girare
      solo codice certificato non mi sembra una
      brutta idea. A patto che io possa
      certificare il codice per far girare le mie
      applicazioni, of course. E' vero, in quel caso sarebbe una grossa innovazione. Però, ragionando con calma, sarebbe la stessa identica cosa dei permessi sugli eseguibili, ma in hardware anzichè in software. Considerando che anche se in hardware sempre un programma è, e i bug sono sempre gli stessi, direi che non serve a nulla! E non sto esagerando. Prendi una freebsd, o un SELinux. E' praticamente impossibile, in un setup sicuro fargli eseguire altro codice oltre a quello autorizzato. Senza bisogno di protezioni hardware.
    • Shu scrive:
      Re: Ragioniamo con calma..
      - Scritto da: Anonimo
      Il fatto che su un processore possa girare
      solo codice certificato non mi sembra una
      brutta idea. A patto che io possa
      certificare il codice per far girare le mie
      applicazioni, of course. Quello chePensa bene e con calma anche a questo.Tu magari non sei un programmatore, ma loro (tra cui ci sono io) hanno bisogno di lanciare il loro programma durante la fase di test per vedere se funziona.Come si risolve?1- Certifico ogni minima variazione al codice per vederla girare?2- Ci sara` un tool di sviluppo che disabilita il controllo finche` sviluppo il codice?3- Ci sara` un pezzo di software con cui linkare il programma in alpha per fargli bypassare il codice?Escludiamo la prima, a meno che la MS non stia assumendo qualche milione di persone per rispondere alle richieste di registrazione.Negli altri due casi significa che c'e` un sistema per scavalcare il controllo, e lo si fa via software, quindi ci vorra` poco perche` qualcuno entri in possesso di uno dei due sistemi e ci scriva un virus intorno, vanificando tutto.Esiste la quarta possibilita`: ci saranno in vendita PC destinati agli sviluppatori senza il chip di controllo.Biforchiamo la quarta possibilita`:4a: questi cosi costeranno 10 volte tanto un PC normale perche` usati da poche persone: la morte dei piccoli programmatori, del freeware, dell'open-source e il giogo assoluto di MS che controllera` il mondo4b: nessuno comprera` PC palladium-inside e la tecnologia cadra` nel dimenticatoio presto.Inutile dire che spero nella 4b, nella 3 e nella 2 in ordine di preferenza.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ragioniamo con calma..
        - Scritto da: Shu
        Pensa bene e con calma anche a questo.
        Tu magari non sei un programmatore, ma loro
        (tra cui ci sono io) hanno bisogno di
        lanciare il loro programma durante la fase
        di test per vedere se funziona.

        Come si risolve?

        1- Certifico ogni minima variazione al
        codice per vederla girare?Lo fa il compilatore per te, direi. Possibilmente attraverso sistemi tipo smart-card.
        Escludiamo la prima, a meno che la MS non
        stia assumendo qualche milione di persone
        per rispondere alle richieste di
        registrazione.Sto parlando di autocertificazione. Il codice girera' sulle mie macchine e su tutte quelle che importeranno il mio certificato.Nella mia ipotesi Microsoft dovrebbe solo certificare il suo codice, e l'utente dovrebbe solo scegliere se considerare Microsoft affidale ed importare il suo certificato.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ragioniamo con calma..
        - Scritto da: Anonimo
        .....
        Cioè costeranno quanto una workstation
        (anche perché è ciò che sono...), ossia
        quanto il mio primo XT, qualcosa attorno
        agli 8-10 milioni. Ossia il valore di
        mercato di un PC in quanto strumento di
        lavoro, destinato a durare assai più della
        garanzia base (3 anni).

        E d'altronde, se non ci fosse un markup
        commerciale notevole, li comprerebbero
        tutti, soprattutto gli aficionados di MP3 e
        crackz, quindi l'utilità di palladium (più o
        meno discutibile) nel colpire e stroncare
        quel tipo di impieghi verrebbe
        immediatamente meno.Oggi ti sei fumato qualche cosa o sei così normalmente ?
  • Anonimo scrive:
    TCPA e Palladium:verità nascoste
    Cronaca di una rivoluzione informatica a cui rinunceremmo volentieri. Immagina di tornare dal lavoro stanco come non mai, stamattina hai pagato rate & bollette. Insomma, oggi è uno di quei giorni in cui hai bisogno di staccare la spina, mettendovi all?amato Pc. Allora scarica un Mp3 del tuo artista preferito! Fai partire Kazaa e non funziona. Provi allora ad ascoltare un altro brano con Winamp? stessa storia. Decidi di utilizzare Windows Media Player: il programma si avvia, ma ti dice che il brano da eseguire è protetto da copyright e non ha alcuna intenzione di fartelo ascoltare. Morale: spegni il Pc e te ne vai a letto. Dici che sono stato troppo esagerato? Forse no, almeno stando a quanto accadrà tra circa un anno. Mi spiego: nel 2004 uscirà il nuovo Windows (nome in codice Longhorn), e questo lo sai. Ciò che molti ignorano, è che questo sistema operativo incorporerà una tecnologia chiamata Palladium. Cos?è Palladium? Palladium è un sistema in grado di rilevare la presenza nel disco fisso di software e documenti non legali, al fine di bloccarne l?utilizzo. E qui sta il bello della questione: Palladium deve la sua nascita ad un progetto della Microsoft in grado di dire la parola fine a virus e programmi affini. Questi ultimi infatti vengono rilevati come programmi non legali (anzi, non certificati come vedremo tra breve) e ?bloccati?. Idea geniale non trovi? Peccato che per ?questi signori? non solo i virus siano illegali? Questione di TCPAQuesta tecnologia non è comunque che la punta di un iceberg. Tutto nasce infatti da un consorzio chiamato TCPA, che comprende le più potenti aziende informatiche del mondo, tra le quali spiccano Compaq, IBM, Microsoft e Intel, che ha stilato una serie di specifiche per creare un sorta di standard informatico che garantisce sicurezza ed affidabilità ai computer. Per questo i processori prodotti nel prossimo futuro, saranno affiancati da un chip speciale (nome in codice Fritz) in grado di capire se l?hardware del computer è certificato, ossia se ha ottenuto il consenso del TCPA. In soldoni: se ti compri una GeForce 5 non certificata (perché prodotta magari da una piccola azienda taiwanese) e tenti di installarla in un computer certificato, non verrà riconosciuta e quindi non funzionerà. Facciamo per esempio molto pratico sul meccanismo di Fritz. Accendi il tuo Pc e Fritz immediatamente verifica lo stato di tutte le periferiche ivi installate, controllando una sorta di tabella. Se è tutto ok, il controllo passa al sistema operativo Windows, dove Palladium effettua una verifica più approfondita sia a livello hardware che software. Anche i programmi, come detto, dovranno infatti essere certificati e per ottenere la certificazione, un programmatore dovrà sottoporre la propria creazione allo studio di una sorta di commissione, che naturalmente non sappiamo quanto potrà essere super partes. I criteri di valutazione necessari per ottenere la certificazione non sono ancora chiari. Ciò che fa sorridere (anzi, piangere) è che i più affermati concorrenti di Microsoft (Linux in primis, ma non dimentichiamoci Netscape e RealPlayer) dovranno ottenere la certificazione per funzionare su un Pc di prossima generazione. E la commissione esaminatrice potrà decidere di rilasciare a sua descrizione la certificazione, previa opportuna modifica del codice di un programma. La fantasia dei maligni si stà sbizzarrendo: Linux è molto più veloce ed efficiente di Windows? Allora sarà meglio ?limitarlo? (magari con la scusa di renderlo più ?sicuro?) e a quel punto fornirgli la certificazione. Dovremo forse dire addio a quella giungla, selvaggia ma essenziale, di ?piccoli? programmi gratuiti che hanno fatto la storia dell?informatica? Winzip, Winamp, WinRAR sopravvivranno? Il condizionale è d?obbligo. Anche perché il connubio TCPA+Palladium sta smaccatamente dalla parte dei produttori: come detto, anche la maggior parte dei Mp3 cesserà di essere gratuita. Scaricandoli senza certificazione (ottenuta pagando una certa somma) semplicemente non si potranno ascoltare.La salvezzaRimedi? Una versione embrionale di Palladium è presente anche nella console Xbox, la quale è stata ?scardinata? da un abile studente del Mit. Ma in questo caso si trattava solo di una soluzione software. Ora che c?è di mezzo il buon Fritz, la strada si farà dura anche per i più grandi geni dell?informatica. In alternativa, possiamo acquistare una decina di Pc ora, perché in futuro la libertà avrà un gusto davvero particolare e? raro.fonte -


    www.sickbrain.org
  • Anonimo scrive:
    Re: Palladium e i produttori di hardware


    http://www.againsttcpa.com/tcpa-members.html

    potete trovare un elenco dei produttori
    hardware e software che aderiscono al
    consorzio.[cuttissimo]Guarda anche http://www.againsttcpa.com/tcpa-hardware.htmle guarda un po' chi c'è in cima alla lista....Si, anche loro.
    • Anonimo scrive:
      Re: Palladium e i produttori di hardware
      - Scritto da: Anonimo





      http://www.againsttcpa.com/tcpa-members.html



      potete trovare un elenco dei produttori

      hardware e software che aderiscono al

      consorzio.

      [cuttissimo]

      Guarda anche
      http://www.againsttcpa.com/tcpa-hardware.html

      e guarda un po' chi c'è in cima alla
      lista....
      Si, anche loro.non posso crederci... !
      • Anonimo scrive:
        Re: Palladium e i produttori di hardware


        e guarda un po' chi c'è in cima alla

        lista....

        Si, anche loro.

        non posso crederci... !Non vedo perché non debbano esservi.Quando ho scritto il messaggio originale l'avevo già letto, e non mi ero stupito più di tanto.Mi ha stupito, invece l'assenza di Sun ed Apple: probabilmente hanno fiutato l'affare, se ne tengono fuori e si spartiranno il mercato, rispettivamente, server e desktop di chi non vuole avere nulla a che fare con Palladium.E ancora più mi ha stupito l'assenza in toto delle aziende legate al militare statunitense, ma poi pensandoci bene ho capito il perché: non credo proprio che i militari statunitensi vogliano mettersi proni ai desideri dei membri del consorzio...
        • Anonimo scrive:
          Re: Palladium e i produttori di hardware
          - Scritto da: Anonimo

          E ancora più mi ha stupito l'assenza in toto
          delle aziende legate al militare
          statunitense, ma poi pensandoci bene ho
          capito il perché: non credo proprio che i
          militari statunitensi vogliano mettersi
          proni ai desideri dei membri del
          consorzio...Ho letto alcuni illuminanti pareri in varie ML, progettisti hardware, gente con 4 dita di pelo sullo stomaco che ha iniziato a lavorare ai tempi dell'Altair o giù di lì. E dicevano tutti la stessa cosa, di cui questa è solo un'ennesima conferma: Palladium è destinato al 99.9% al mercato SOHO/Home. Chi compra una WS da 15.000 euro può sbattersene allegramente i maroni, come anche (a maggior ragione) chi fa firmware su PC industriali per settori critici, dal militare all'aerospaziale, al medicale, alla robotica etc. etc. etc.
          • Anonimo scrive:
            Re: Palladium e i produttori di hardware
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            E ancora più mi ha stupito l'assenza in
            toto

            delle aziende legate al militare

            statunitense, ma poi pensandoci bene ho

            capito il perché: non credo proprio che i

            militari statunitensi vogliano mettersi

            proni ai desideri dei membri del

            consorzio...

            Ho letto alcuni illuminanti pareri in varie
            ML, progettisti hardware, gente con 4 dita
            di pelo sullo stomaco che ha iniziato a
            lavorare ai tempi dell'Altair o giù di lì. E
            dicevano tutti la stessa cosa, di cui questa
            è solo un'ennesima conferma: Palladium è
            destinato al 99.9% al mercato SOHO/Home.
            Chi compra una WS da 15.000 euro può
            sbattersene allegramente i maroni, come
            anche (a maggior ragione) chi fa firmware su
            PC industriali per settori critici, dal
            militare all'aerospaziale, al medicale, alla
            robotica etc. etc. etc.Ma il problema è che io voglio un computer che faccia quello CHE VOGLIO IO, con i programmi CHE SCELGO IO, senza dover rendere conto di ciò a chi me lo ha venduto. Chiaro? E se oggi lo pago 1000 euro, non voglio domani essere costretto a pagare LA STESSA COSA quindicimila solo perché "se no ti becchi il palladium". Chiaro?
          • Anonimo scrive:
            Re: Palladium e i produttori di hardware
            - Scritto da: Anonimo

            Ma il problema è che io voglio un computer
            che faccia quello CHE VOGLIO IO, con i
            programmi CHE SCELGO IO, senza dover rendere
            conto di ciò a chi me lo ha venduto. Chiaro?
            E se oggi lo pago 1000 euro, non voglio
            domani essere costretto a pagare LA STESSA
            COSA quindicimila solo perché "se no ti
            becchi il palladium". Chiaro?Ma tu col PC ci lavori ? 6 un professionista ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Palladium e i produttori di hardware
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            Ma il problema è che io voglio un computer

            che faccia quello CHE VOGLIO IO, con i

            programmi CHE SCELGO IO, senza dover
            rendere

            conto di ciò a chi me lo ha venduto.
            Chiaro?

            E se oggi lo pago 1000 euro, non voglio

            domani essere costretto a pagare LA STESSA

            COSA quindicimila solo perché "se no ti

            becchi il palladium". Chiaro?

            Ma tu col PC ci lavori ? 6 un professionista
            ?Passavo di quì e mi sono chesto ....MA CHE DIFFERENZA FA ?!?!?!?!?!?
          • Anonimo scrive:
            Re: Palladium e i produttori di hardware
            - Scritto da: Anonimo

            Ma tu col PC ci lavori ? 6 un
            professionista

            ?

            Passavo di quì e mi sono chesto ....

            MA CHE DIFFERENZA FA ?!?!?!?!?!?DIFFERENZA ABISSALE !!!!!!!!!!!!!!!!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Palladium e i produttori di hardware
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            Ma il problema è che io voglio un computer

            che faccia quello CHE VOGLIO IO, con i

            programmi CHE SCELGO IO, senza dover
            rendere

            conto di ciò a chi me lo ha venduto.
            Chiaro?

            E se oggi lo pago 1000 euro, non voglio

            domani essere costretto a pagare LA STESSA

            COSA quindicimila solo perché "se no ti

            becchi il palladium". Chiaro?

            Ma tu col PC ci lavori ? 6 un professionista
            ?Anche io passavo di qui, e mi sono chiesto: se non sono un professionista e non scrivo programmi che mi faccio pagare profumatamente, non posso avere il pc? Ecco perchè l'italia con la i minuscola è una nazione in rovina, c'è gente che le spara grosse, sempre in ragione del dio signore e padrone, il denaro.
  • gerry scrive:
    cosa succede se...
    Mi è venuta in mente una cosa curiosa....Immaginate che un hacker riesca ad entrare in un root server Palladium e mandi in in giro un bel pacchetto con indicato che tutti i file word antecedenti ad una data sono illegali.Chi si prederà la colpa del disastro e quanto ci costerebbe riparare il tutto?
    • Anonimo scrive:
      Re: cosa succede se...

      Immaginate che un hacker riesca ad entrare
      in un root server Palladium e mandi in in
      giro un bel pacchetto con indicato che tutti
      i file word antecedenti ad una data sono
      illegali.

      Chi si prederà la colpa del disastro e
      quanto ci costerebbe riparare il tutto?ROTFL
  • Anonimo scrive:
    Sondaggio: in un mondo senza windows
    come potrebbe essere in futuro se microsoft non cambia politica, che sistema operativa utilizzereste?LinuxMacSolarisIrixBSDaggiungetene altri...non sono in ordine di "importanza", mi sono venuti in mente in questo ordine :)dai rispondete sono troppo curioso!
    • Anonimo scrive:
      Re: Sondaggio: in un mondo senza windows
      - Scritto da: Anonimo
      come potrebbe essere in futuro se microsoft
      non cambia politica, che sistema operativa
      utilizzereste?Perchè dovrei cambiare sistema operativo ? Già ora uso Linux......
    • CoreDump scrive:
      Re: Sondaggio: in un mondo senza windows


      Linux
      Mac
      Solaris
      Irix
      BSD
      aggiungetene altri...
      Uso da 4 anni linux, e continuerò ad usarlo( non per questo non utilizzo windows ), se sparissewindows almeno per quel che mi riguarda la cosa non darebbe problemi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sondaggio: in un mondo senza windows
      - Scritto da: Anonimo
      come potrebbe essere in futuro se microsoft
      non cambia politica, che sistema operativa
      utilizzereste?La domanda è mal posta. Quella giusta è la seguente: "Quanti di voi che non hanno mai avuto realmente bisogno di un PC compreranno una consolle o un set-top box (costo: inferiore ai 1.000 euro) per protesta contro Palladium ? E quanti invece si compreranno una Sun Blade 200, un HP/Compaq di fascia WS o un SGI che SICURAMENTE non contengono Palladium (costo: oltre i 5.000 euro) ?" Il SO da farci girare sopra è largamente ininfluente rispetto al costo dell'HW, e più o meno sono tutti nipotini di SVR8, dai *BSD a Solaris passando per HP-UX. Quindi sono ampiamente omeomorfi rispetto alla capacità individuale di usare X + un qualsiasi WM per impieghi home/SOHO. La domanda è invece interessante per determinare il vero futuro delle piattaforme PC wintel nel mondo SOHO/home, visto che Palladium dovrebbe essere enfin il punto di discriminazione tra l'informatica professionale e il mercato di massa.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sondaggio: in un mondo senza windows
      Non ha senso rispondere perchè bene o male tutti i S.O fanno le stesse cose, alcuni bene, altri meno bene e altri benissimo.Se non fosse per i giochi DirectX io credo che windows lo avrebbero abbandonato in molti già da tempo.E' dal 98 che uso linux (ho cominciato con redhat 5.2) e da sempre è un buonissimo SO per server.E' da poco però che ha raggiunto la necessaria stabilità ed eleganza per i desktop.Io con linux mandrake 9 ho guadagnato un desktop favoloso e una semplicità a prova di tonti.E vi dirò che la prossima uscita di mandrake GNU/linux la comprerò in scatola al negozio, perchè questa gente ha lavorato bene, si è fatta il mazzo ed è giusto che mangi.Microsoft al contrario da me non vedrà mai più una lira da quando ho comprato un PC nel lontano 98 con un SO preinstallato che io non avevo potuto scegliere.Vi dirò di più, non ho più comprato PC preassemblati, ma solo pezzi che poi mi sono assemblato io. La libertà sta in questo.Quando vi arriva a casa la finanza a sputtanarvi per tutti gli mp3 e i film che avete scaricato, pensate anche al SO che avete usato a scrocco per anni, pagherete caro anche quello.Lo volete davvero? O non è ora di darvi una mossa e cancellare per sempre le tracce di partizioni FAT FAt32 e NTFS dai vostri dischi?
    • cico scrive:
      Re: Sondaggio: in un mondo senza windows
      in ordine
      BSD
      Linux
      Irix
      Solaris(in realta' se non avessi una naturaleavversione per il management di SUNsarebbe il primo della lista)
      aggiungetene altri...AmigaOS :-)
      Macno
      • Anonimo scrive:
        Re: Sondaggio: in un mondo senza windows
        - Scritto da: cico
        (in realta' se non avessi una naturale
        avversione per il management di SUN
        sarebbe il primo della lista)Se vogliamo esser seri...VMSTru64SolarisBSDIrixHP-UXLinuxE se dimentichiamo questioni di "mercato" dobbiamo anche aggiungere:Plan9InfernoBeOSEROS/osElateOS/2E magari una partizione QNX non ci sta mai male, per chi non ha la licenza del SDK c'è sempre l'annacquato RTP.
        • Anonimo scrive:
          Re: Sondaggio: in un mondo senza windows

          Se vogliamo esser seri...

          VMS
          Tru64
          HP-UXma questi non costicchiano un po' troppo ?Intendo per metterseli in casa
          E se dimentichiamo questioni di "mercato"
          dobbiamo anche aggiungere:

          Plan9
          Inferno
          BeOS
          EROS/os
          Elatetranne BeOS che ho visto di sfuggita anni fagli altri li ho solo sentiti nominare (pecca daparte mia, ovvio)
          OS/2curiosta': (visto che ho letto un post ieri diqualcuno che diceva di usarlo ancora), maOS/2 ha ancora qualche nicchia ?
    • godzilla scrive:
      Re: Sondaggio: in un mondo senza windows
      - Scritto da: Anonimo
      come potrebbe essere in futuro se microsoft
      non cambia politica, che sistema operativa
      utilizzereste?con tutta probabilità Linux in dual boot con BeOS/OpenBeOS, ma per esigenze di grafica forse gli affiancherei anche un Mac.ciaogodzilla
    • Anonimo scrive:
      Re: Sondaggio: in un mondo senza windows
      - Scritto da: Anonimo
      come potrebbe essere in futuro se microsoft
      non cambia politica, che sistema operativa
      utilizzereste?

      Linux
      Mac
      Solaris
      Irix
      BSD
      aggiungetene altri...

      non sono in ordine di "importanza", mi sono
      venuti in mente in questo ordine :)

      dai rispondete sono troppo curioso!Io sono windowsaro perchè sotto linux non ho certi programmi che uso, ma siccome microsux me le sta facendo girare di brutto, se devo scegliere scelgo proprio linux.P.S.Per microsoft: ce la state mettendo tutta per fallire eh? Presto l'utenza vi accontenterà...
    • Anonimo scrive:
      Re: Sondaggio: in un mondo senza windows
      - Scritto da: Anonimo
      come potrebbe essere in futuro se microsoft
      non cambia politica, che sistema operativa
      utilizzereste?

      Linux
      Mac
      Solaris
      Irix
      BSD
      aggiungetene altri...Bella domanda. Il mac ha un sistema operativo oggettivamente superiore a Windows in tutto ma l'hardware tende ad essere meno performante. Linux invece è molto stabile e veloce, però non ci girano i giochi, che poi sono il motivo principale per il quale continuo a tenere Windows sul mio HD. Ad ogni modo una cosa è sicura, non importa quale sia la ragione che ci ha fatto decidere di tenere Windooze malgrado tutto, dovesse pure arrivare l'applicativo o il game definitivo per Windows lo mollerei nel momento in cui non potessi più decidere liberamente cosa fare col mio PC. Windows non sopravviverà a Palladium, almeno non sul mio computer.G. Cardinale
      • Anonimo scrive:
        Re: Sondaggio: in un mondo senza windows
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        come potrebbe essere in futuro se
        microsoft

        non cambia politica, che sistema operativa

        utilizzereste?



        Linux

        Mac

        Solaris

        Irix

        BSD

        aggiungetene altri...

        Bella domanda. Il mac ha un sistema
        operativo oggettivamente superiore a Windows
        in tutto ma l'hardware tende ad essere meno
        performante. Linux invece è molto stabile e
        veloce, però non ci girano i giochi, Si ma neanche su mac :)
        • Anonimo scrive:
          Re: Sondaggio: in un mondo senza windows
          - Scritto da: Anonimo

          veloce, però non ci girano i giochi,

          Si ma neanche su mac :)'nsomma. Mac OS X non avrà tutti i giochi di Windows però se ne trovano decisamente di più che per Linux, per esempio i vari Return to Castle Wolfenstein, Soldier of Fortune 2, Age of the Empire II, Black and White etc..etc.. etc... Vai a vedere la lista su un sito qualsiasi di games per Mac. Quindi il Mac rimane una scelta papabile per un utente ludico che non voglia cedere al monopolio M$.Alberto Scala
          • Anonimo scrive:
            Re: Sondaggio: in un mondo senza windows
            tutti i giochi che hai menzionato sono disponibili per Linux, tr4anne black e white ma non sono sicuro...
    • Anonimo scrive:
      Re: Sondaggio: in un mondo senza windows
      - Scritto da: Anonimo
      come potrebbe essere in futuro se microsoft
      non cambia politica, che sistema operativa
      utilizzereste?

      Linux
      Mac
      Solaris
      Irix
      BSD
      aggiungetene altri...Linux, per i giochi mi accontento di quei pochi che girano anche sotto Linux, ad esempio ut2003 è una super-figata e talmente espandibile che non mi stancherò mai di giocarci!Al secondo posto anche un mac sarebbe carino, ma chi mi dice che un giorno non aderisca al palladium o si inventi qualcosa del genere? Linux resterà sempre libero almeno...
      • Anonimo scrive:
        Re: Sondaggio: in un mondo senza windows
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        come potrebbe essere in futuro se
        microsoft

        non cambia politica, che sistema operativa

        utilizzereste?



        Linux

        Mac

        Solaris

        Irix

        BSD

        aggiungetene altri...

        Linux, per i giochi mi accontento di quei
        pochi che girano anche sotto Linux, ad
        esempio ut2003 è una super-figata e talmente
        espandibile che non mi stancherò mai di
        giocarci!

        Al secondo posto anche un mac sarebbe
        carino, ma chi mi dice che un giorno non
        aderisca al palladium o si inventi qualcosa
        del genere? Linux resterà sempre libero
        almeno...Darwin è open source....e alla Apple non sono così scemi da accodarsi a Palloffium...Se sai cos'è X11 capisci che Palloffium su Mac non arriverà mai.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sondaggio: in un mondo senza windows
      A me piace cambiare e provarli un po' tutti, cmq i miei preferiti restano:- Linux- QNXCiao, Krecker
    • Anonimo scrive:
      Re: Sondaggio: in un mondo senza windows
      - Scritto da: Anonimo
      come potrebbe essere in futuro se microsoft
      non cambia politica, che sistema operativa
      utilizzereste?

      Linux
      Mac
      Solaris
      Irix
      BSD
      aggiungetene altri...Personalmente, per l'uso che ne faccio anche sul lavoro, Mac (sia Classic che OS X) e Linux; gli altri non so, ognuno probabilmente avrà pregi e difetti.L'unico di cui non sentirei la mancanza però è Windows ! (che conosco comunque e cerco di evitare e far evitare)Gabriele
    • pippo75 scrive:
      Re: Sondaggio: in un mondo senza windows
      - Scritto da: Anonimo
      come potrebbe essere in futuro se microsoft
      non cambia politica, che sistema operativa
      utilizzereste?

      Linux
      Mac
      Solaris
      Irix
      BSD
      aggiungetene altri...
      prima windows (dopo tuto l'ho gia presso, o sparisce anche il mio disco oppure....).Se billy viene a richiedere indietro il suo windows me lo dovrà pagare al prezzo che dico io, dopo tutto io l'ho pagato il prezzo che voleva lui.....Altri:Linux, almeno l'hw ce l'ho già.Mac, qualche programma per mac ce l'ho già (trovato con le periferiche) e non mi dispiace il fatto che è tutto in uno.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sondaggio: in un mondo senza windows
        - Scritto da: pippo75

        - Scritto da: Anonimo

        come potrebbe essere in futuro se
        microsoft

        non cambia politica, che sistema operativa

        utilizzereste?



        Linux

        Mac

        Solaris

        Irix

        BSD

        aggiungetene altri...



        prima windows (dopo tuto l'ho gia presso, o
        sparisce anche il mio disco oppure....).
        Se billy viene a richiedere indietro il suo
        windows me lo dovrà pagare al prezzo che
        dico io, dopo tutto io l'ho pagato il prezzo
        che voleva lui.....Non hai comprato Windows (!!!) ma hai solo pagato la licenza per utilizzarlo...leggi meglio le clausole che lo accompagnano...
        Altri:
        Linux, almeno l'hw ce l'ho già.

        Mac, qualche programma per mac ce l'ho già
        (trovato con le periferiche) e non mi
        dispiace il fatto che è tutto in uno.??? ma conosci solo l'iMac?
    • Anonimo scrive:
      Re: Sondaggio: in un mondo senza windows
      - Scritto da: Anonimo
      come potrebbe essere in futuro se microsoft
      non cambia politica, che sistema operativa
      utilizzereste?La Microsoft è così importante per l'economia mondiale che se venisse a mancare (dico improvvisamente, come con la bacchetta magica) bisognerebbe risparmiare i soldi, onvece che spenderli per comprare un PC: credo che la crisi economica che ne deriverebbe sarebbe una catastrofe.Perché, rispetto ai soldi che fa fare, i soldi che fa Microsoft sono una nullità.
      • TeX scrive:
        Re: Sondaggio: in un mondo senza windows
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        come potrebbe essere in futuro se
        microsoft

        non cambia politica, che sistema operativa

        utilizzereste?

        La Microsoft è così importante per
        l'economia mondiale che se venisse a mancare
        (dico improvvisamente, come con la bacchetta
        magica) bisognerebbe risparmiare i soldi,
        onvece che spenderli per comprare un PC:
        credo che la crisi economica che ne
        deriverebbe sarebbe una catastrofe.

        Perché, rispetto ai soldi che fa fare, i
        soldi che fa Microsoft sono una nullità.Morto un Re se ne fa un altro. Se poi se ne fanno più di uno in concorrenza è anche meglio....Detto questo, penso che la morte di Microsoft non la voglia più o meno nessuno, ma un suo ridimensionamento in un mercato finalmente libero certamente lo vorrebbero tanti...
  • Anonimo scrive:
    bypassabile
    tutto è bypassabile.anche un chip saldato su una Motherboard
    • Anonimo scrive:
      Re: bypassabile
      E un circuito integrato all'interno del microprocessore stesso?
      • Anonimo scrive:
        Re: bypassabile
        - Scritto da: Anonimo
        E un circuito integrato all'interno del
        microprocessore stesso?Penso sia controproducente per Intel fare una cosa del genere.Dopotutto i uP Intel sono general purpose come quelli degli altri produttori di CPU (non sto pensando solo ad AMD).Non penso che Intel sia così stupida.Se metteranno quel circuito dentro il micro dovrà poter essere disabilitabile.E' rischioso produrre chip che non si sa se verranno venduti, a meno che M$ garantisca pagando....Inoltre penso che 'sto palladium sarà una palla-dium al piede troppo fastidiosa sia per chi produce HW sia per chi fa SW e, sono convinto, si ridimensionerà parecchio.
        • Anonimo scrive:
          Re: bypassabile


          E un circuito integrato all'interno del

          microprocessore stesso?

          Penso sia controproducente per Intel fare
          una cosa del genere.Infatti una delle prossime versioni del P4 lo implementerà.Disabilitabile all'inizio, ma non è detto che lo rimarrà anche nelle versioni successive.
    • Anonimo scrive:
      Re: bypassabile
      - Scritto da: Anonimo
      tutto è bypassabile.
      anche un chip saldato su una MotherboardCerto, caro, certo. Ora però mangia il tuo omogeneizzato, che dopo ci sono i teletubbies.
      • Anonimo scrive:
        Re: bypassabile
        Spero di sbagliarmi, ma a me risulta che il TCPA sia integrato nel processore Pentium-M, quello del Centrino. Io stavo acquistando un portatile con tale tecnologia. Nessuno sa dirmi se e' disabilitabile in qualche modo?Grazie
  • Anonimo scrive:
    Linux-Terrorismo????
    Salve a tutti,vorrei farvi doverosamente notare una cosa:Microsoft sino ad oggi ha sacrificato fior diquattrini nonche' la stabilita' e l'efficienza deipropri OS per mantenere la retrocompatibilita'....Da come avete descritto palladium sembradavvero che non sara' piu' possibile far girarenulla che possa funzionare su di un PC attuale...Ma scherziamo???????La stessa microsoft ha dichiarato che Palladiumnon impedira' l'uso di applicazioni come winampetc... inoltre che Palladium NON IMMUNIZZA DAIVIRUS!!! E per dichiarare una cosa del generevuol dire che non e' necessario che tutte le applicazionidebbano essere per forza certificate.Ammettiamo tuttavia che TUTTE LE APPLICAZIONIdebbano essere certificate....Come farebbe, secondo voi, un programmatore asvilupparle senza testarle????Non si puo' certo richiedere un certificato per ognimodifica da effettuare al proprio software...Io stesso, come programmatore, devo eseguirecentinaia di modifiche e di test per far funzionareun programma...Io dico questo: se Palladium corrispondera' alle vostreaspettative, allora Microsoft dovra' attendersi un bel po'di doglianze....Altrimenti... le critiche aspettatevele voi che terrorizzatel'utenza intera....
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux-Terrorismo????
      facciamo un test.chi vi ricorda?sta dando del terrorista a linux mentre chi ha fatto del terrorismo (cosa da dimostrare fra l'altro) è chi scrive in questo forum.
      • cico scrive:
        Re: Linux-Terrorismo????

        facciamo un test.
        chi vi ricorda?
        sta dando del terrorista a linux mentre chi
        ha fatto del terrorismo (cosa da dimostrare
        fra l'altro) è chi scrive in questo forum.non so cosa tu voglia dire con questa frase,ma, a parte alcune imprecisioni, mi sembrache il punto lo abbia centratoPalladium non vincolera' i sistemi comemolti stanno teorizzando, ma chi vorra'(le grosse aziende per esempio) potra'avvalersene per creare una piattaformapiu' sicura.Tutto qua.
        • Anonimo scrive:
          Re: Linux-Terrorismo????
          -
          Palladium non vincolera' i sistemi come
          molti stanno teorizzando, ma chi vorra'
          (le grosse aziende per esempio) potra'
          avvalersene per creare una piattaforma
          piu' sicura.Ma sto palladium si limita ad impedire l'esecuzione di software non certificato sulla mia macchina? In tal caso i vincoli sono grossi come le catene di ancoraggio di una superpetroliera. In caso contrario mi sfugge il suo funzionamento e sopratutto l'utilita'.Mi domando poi, se palladium funziona come penso, come faranno a girare sui nuovi pc i vecchi software (sono certificati di default? ma si possono certificare poi?).ciaobenjo
    • CoreDump scrive:
      Re: Linux-Terrorismo????

      Microsoft sino ad oggi ha sacrificato fior di
      quattrini nonche' la stabilita' e
      l'efficienza dei
      propri OS per mantenere la
      retrocompatibilita'....Ma dove???, ma se a quell'aborto di win me e stata levatala parte a 16bit /dos con la scusa di rederlo più stabile, se su win2000 o superiore e praticamenteimpossibile far girare modalità grafica vesa ( necessariper vecchi giochi ), dove sta la retrocompatibiltà???Per i vecchi giochi ( almeno su 2k/XP ) esiste il vdms cheemula l'accesso alle schede sonore ( avete presente irq,dmaetc.. ) e si riesce a far partire ( dopo vari smanettamenti ) unbel po' di giochi, perche se fosse per microsoft staremmo freschi,certo se uno fa partire giochi di qualche mese fa' le cosecambiano ( per la cronaca non sono riuscito ancora a fargirare daggerfall su win2k, qualcuno sa' se c'e' un modo?? ),e ammetto che per i programmi probabilmento la situazionee un po' diversa per via delle diverse richieste in termine dirisorse..ciao.
  • Anonimo scrive:
    Ma come funziona veramente???
    La mia conoscenza è a questo livello:http://quequero.org/store/various/palladium.txtMa mi chiedo:Come struttureranno il SO?Quale sarà l'overhead per i controlli di sicurezza?Come faranno a decidere se un programma è certificato/certificabile? Metti ad esempio che io abbia un programma che sovrascrive a runtime il proprio codice macchina, me lo certificano????Oggi programmando in C++ o in assembler, in sostanza fai quello che ti pare, e volendo puoi ravanare nel SO e ingannarlo come ti pare (ad esempio vedi Back Orifice e affini). Per far sì che un programma sia certificabile bisognerà che quantomeno giri solamente appoggiandosi su una macchina virtuale (.NET o Java ad esempio), di modo che talune porcate con gli indirizzi fisici non le possa proprio fare. Giusto?Quindi si abbandona C++?IMHO un qualunque sistema di certificazione che presupponga un ente centrale che rilasci un attestato è intrinsecamente contrario alla struttura stessa di Internet. Cioè, strucca strucca, chi mi garantisce che l'ente è sicuro?A me sto palladium mi sembra la stronzata del secolo.L'unica mia grande inquietudine è il fatto che i produttori di microprocessori si siano proposti di implementarlo in die.Metti che poi qualche senatore deficiente ci piazzi una legge per cui tutti i SO devono essere conformi a palladium.... alè.... e son cazzi!
    • cico scrive:
      Re: Ma come funziona veramente???

      Metti che poi qualche senatore deficiente ci
      piazzi una legge per cui tutti i SO devono
      essere conformi a palladium.... alè.... e
      son cazzi!Questo, IMO; e' il vero pericolo.Tutte le lobby del pianeta, dalle piu' piccolialle piu' potenti, farebbero qualunque cosapur di poter controllare anche minimamentele persone.Dovrebbe nascere un movimento persensibilizzare di piu' l'opinione pubblicain merito a questoSenza demonizzare nessuno, senza le solitestupidate win vs lin, senza inquinamenti daparte di altri movimenti (es. no-global),altrimenti, come al solito, nel papocchiole lobby riescono meglio ad influenzarel'opinione pubblica.
  • Anonimo scrive:
    Un paio di cose che non mi sono chiare
    1) anche AMD è inglobata nella palladiumizzazione ?2) x86 compatibili non palladiumizzati son previsti ?3) le alternative saranno mac e sun ?4) onestamente: perchè si trolleggia se si parla della sun blade ?Io l'ho trovata una informazione interessante sapere di questa wk.Mi son percaso perso dei messaggi in precedenti forum ?ciao
    • cico scrive:
      Re: Un paio di cose che non mi sono chiare

      4) onestamente: perchè si trolleggia se si
      parla della sun blade ?Ma niente, perche' uno stanotte ad un miocommento su come potrebbe andare afinire con Palladium ha risposto fuoricontesto:"la SUN Blade la consiglio anche a te"
      • Anonimo scrive:
        Re: Un paio di cose che non mi sono chia
        - Scritto da: cico

        4) onestamente: perchè si trolleggia se si

        parla della sun blade ?

        Ma niente, perche' uno stanotte ad un mio
        commento su come potrebbe andare a
        finire con Palladium ha risposto fuori
        contesto:

        "la SUN Blade la consiglio anche a te"A me piace parecchio la ws in questione, non è detto che non la compri anche senza il pericolo di stò schifo di palladium. Tanto Linux per quanto ne sò dovrebbe girarci giusto?Secondo me il troll è quello che ti ha risposto così...Ma gli sgi come sono?
        • cico scrive:
          Re: Un paio di cose che non mi sono chia

          Secondo me il troll è quello che ti ha
          risposto così...ma infatti era solo un battibecco delledue di notte, nulla da dire sulla Blade.
          Ma gli sgi come sono?boh, 7 anni fa ho rilevato un leasingper due macchine SGI dell'eta' dellapietra.una grossa quanto una grossalavatrice :-) con un lussuosissimo68000, ma purtroppo non riescopiu' a farla partirel'altra e' una 4WD con un lussuosissimohard disk da 700MB e non ricordo quantaRAM, questa funziona ancora ma purtropponon ricordo la password di root :-)anzi, se qualcuno ha un'idea di comeentrarci mi farebbe un favorone :-)Scherzi a parte, ai tempi macchine diquel genere avevano una concezionestraordinaria per quanto riguardavail motore di rendering ed il softwareche ci girava sopra (quella in particolareha installato TDI Explore).Non sono aggiornato sulle novita',ma credo abbiano tenuto il passo coni tempi
  • Anonimo scrive:
    Soluzione a Palladium
    Installate uno di questi sistemi operativi:http://www.mirrors.org/archived_software/www.techknight.com/esa/default.htm
    • cico scrive:
      Re: Soluzione a Palladium

      Installate uno di questi sistemi operativi:

      http://www.mirrors.org/archived_software/www.Bellissimo sto link :-)Grazie
  • Anonimo scrive:
    ma basta
    leggendo i vari post pare evidente che alla fine la maggior parte delle preoccupazioni siano :1) non ci potro mettere su linuz 2) non ci potro mettere su linuz come x la xbox3) fine dei programmi piratati4) fine della musica e dei film piratatibé cari i miei smanettoni della domenica non esiste solo la vostra piccola realtá, esistono anche realtá aziendali dove il problema principale sta nel avere una piattaforma semplice, affidabile e che faccia solo quello che serve.9 ditte su 10 su un pc client alla fine devono poter usare solo un os stabile e di facile utilizzo anche ai meno esperti ( dite quello che vi pare ma xp va alla grande ), un programma che gestisca documeti ( dite quello che vi pare ma il pacchetto office é un ottimo programma ) e basta!tutto il resto sono spreco di soldi e risorse ( vedi dipendenti che chattano, scaricano, smanettano, fanno danni)quindi benvenga un progetto del genere e se non potrete piu scopiazzare film, musica, soft e quant´altro bé... AZZI VOSTRIperché fino a prova contraria é a questo che mira il progetto, il resto son solo chiacchere....concludo dicendo che se la microsoft vuole buttare fuori prodotti tipo xBox chiusi ma scusate... ma che azzo volete??dove c´é scritto che per forza dovete poterci montare su il vostro linuxotto??? ma smettiamola su... il fatto che linux sia "open" non vuol dire che lo deve essere tutto...e ora datemi anche dell´utonto se vi pare ma fino a prova contraria io uso Xp pro sia per lavorare che per giocare e da un anno a questa parte mai e dico MAI ho avuto un solo problema..non sono un ne espertone ne uno smanettone come voi ma faccio un utilizzo pratico del pc e al momento la risposta piu valida arriva da microsoft.
    • Anonimo scrive:
      Re: ma basta
      che post ridicolopeggio di un troll
    • Anonimo scrive:
      Re: ma basta
      - Scritto da: Anonimo
      leggendo i vari post pare evidente che alla
      fine la maggior parte delle preoccupazioni
      siano :

      1) non ci potro mettere su linuz
      2) non ci potro mettere su linuz come x la
      xbox
      3) fine dei programmi piratati
      4) fine della musica e dei film piratati

      bé cari i miei smanettoni della domenica non
      esiste solo la vostra piccola realtá,
      esistono anche realtá aziendali dove il
      problema principale sta nel avere una
      piattaforma semplice, affidabile e che
      faccia solo quello che serve.

      9 ditte su 10 su un pc client alla fine
      devono poter usare solo un os stabile e di
      facile utilizzo anche ai meno esperti ( dite
      quello che vi pare ma xp va alla grande ),
      un programma che gestisca documeti ( dite
      quello che vi pare ma il pacchetto office é
      un ottimo programma ) e basta!
      tutto il resto sono spreco di soldi e
      risorse ( vedi dipendenti che chattano,
      scaricano, smanettano, fanno danni)

      quindi benvenga un progetto del genere e se
      non potrete piu scopiazzare film, musica,
      soft e quant´altro bé... AZZI VOSTRI
      perché fino a prova contraria é a questo che
      mira il progetto, il resto son solo
      chiacchere....

      concludo dicendo che se la microsoft vuole
      buttare fuori prodotti tipo xBox chiusi ma
      scusate... ma che azzo volete??
      dove c´é scritto che per forza dovete
      poterci montare su il vostro linuxotto??? ma
      smettiamola su... il fatto che linux sia
      "open" non vuol dire che lo deve essere
      tutto...

      e ora datemi anche dell´utonto se vi pare ma
      fino a prova contraria io uso Xp pro sia per
      lavorare che per giocare e da un anno a
      questa parte mai e dico MAI ho avuto un solo
      problema..

      non sono un ne espertone ne uno smanettone
      come voi ma faccio un utilizzo pratico del
      pc e al momento la risposta piu valida
      arriva da microsoft.No, non ti darò daell'utonto, ma dello stronz-o ignorante che non capisce una mazza di informatica e che si permette con la propria inettitudine di appoggiare una cazzata del genere. Non ci sei solo tu nel mondo... E sinceramente, sai, non ho voglia nemmeno di presentare argomentazioni perchè tanto so già che non vorrai capire. Questo è un autentico post di insulti nei tuoi confronti, salvalo da qualche parte in modo che un giorno potrai rileggerlo e darmi ragione. Imbecille
    • Anonimo scrive:
      Re: ma basta

      1) non ci potro mettere su linuz mi sembra un problema non da niente
      3) fine dei programmi piratatisbagliato: se il programma piratato è certificato, potra' girare comunque !
      4) fine della musica e dei film piratatici sarebbe da fare un altro discorso ma sarebbe OT percui, in questo contesto, ben venga la fine della pirateria
      bé cari i miei smanettoni della domenicaè arrivato l'espertone
      esiste solo la vostra piccola realtá,
      esistono anche realtá aziendali dove il
      problema principale sta nel avere una
      piattaforma semplice, affidabile e che
      faccia solo quello che serve.una balia per idioti !
      9 ditte su 10 su un pc client alla fine
      devono poter usare solo un os stabile e di
      facile utilizzo anche ai meno esperti ( dite
      quello che vi pare ma xp va alla grande ),
      un programma che gestisca documeti ( dite
      quello che vi pare ma il pacchetto office é
      un ottimo programma ) e basta!se queste sono le *esigenze* di una ditta su 10 ... che bisogno c'è del palladium castigatore ?Queste sono le TUE esigenze e non credo rappresenti le 9 su 10.Forse solo le 9 su 10 dove lavorano idioti che, come si muovono, fanno danni.Ma allora è meglio che stiano proprio alla larga da un pc.Come far guidare un auto ad una scimmia !
      tutto il resto sono spreco di soldi e
      risorse ( vedi dipendenti che chattano,
      scaricano, smanettano, fanno danni)intelligentone, se le chat sono autorizzate potranno girare !Magari microsoft non autorizza MSN messenger !!!!!
      quindi benvenga un progetto del genere e se
      non potrete piu scopiazzare film, musica,
      soft e quant´altro bé... AZZI VOSTRI
      perché fino a prova contraria é a questo che
      mira il progetto, il resto son solo
      chiacchere....allora non hai capito un tubovai a rileggere va'
      concludo dicendo che se la microsoft vuole
      buttare fuori prodotti tipo xBox chiusi ma
      scusate... ma che azzo volete??
      dove c´é scritto che per forza dovete
      poterci montare su il vostro linuxotto??? è come obbligare chi ha una fiat a circolare solo in italia
      e ora datemi anche dell´utonto che bisogno c'è, te lo dai già da solo
      fino a prova contraria io uso Xp pro sia per
      lavorare che per giocare e da un anno aora si spiegano tante cose
      non sono un ne espertone ne uno smanettone ma dai ? non l'avrei mai detto !
    • Anonimo scrive:
      Re: ma basta
      - Scritto da: Anonimo....
      non sono un ne espertone ne uno smanettone
      come voi ma faccio un utilizzo pratico del
      pc e al momento la risposta piu valida
      arriva da microsoft.Sai quale è il peggior difetto di un sistema operativo fatto per essere utilizzato anche dagli idioti ? E' che poi gli idioti si mettono ad usare il PC....
      • Anonimo scrive:
        Re: ma basta
        aaaaaaaaaaah beh!bel contributo!
      • Anonimo scrive:
        Re: ma basta

        Sai quale è il peggior difetto di un sistema
        operativo fatto per essere utilizzato anche
        dagli idioti ? E' che poi gli idioti si
        mettono ad usare il PC....

        ma giusto!!!! meno male che ci sei te a spiegarmelo!!verissimo solo gli itelligentoni come te dovrebbero usarlo!!!tutto gli altri dovrebbero usare solo il pallottiere!!! o neanche quello? complimenti!
        • Anonimo scrive:
          Re: ma basta
          - Scritto da: Anonimo

          Sai quale è il peggior difetto di un
          sistema

          operativo fatto per essere utilizzato
          anche

          dagli idioti ? E' che poi gli idioti si

          mettono ad usare il PC....




          ma giusto!!!! meno male che ci sei te a
          spiegarmelo!!

          verissimo solo gli itelligentoni come te
          dovrebbero usarlo!!!
          tutto gli altri dovrebbero usare solo il
          pallottiere!!! o neanche quello?

          complimenti!No... figurtati.... per me puoi continuare pure ad utilizzarlo. Solo evita di scrivere idiozie....
    • Anonimo scrive:
      Re: ma basta
      Diciamo che per la tua realtà di utilizzo informatica, l'accoppiato Wind XP e Offis + giochini ti è più che sufficiente per dichiarare che la piattaforma M$ soddisfa appieno le tue esigenza, è perfettamente legittimo e non ti biasimo per questo. Sappi comunque che, più penetri nel profondo nel mondo dell'informatica, e più cozzi con problematiche molto meno semplicistiche,più tecniche, gestionali e amministrative di qualsiasi natura (dal networking alla programmazione). Solamente a questi livelli, cominci pian pianino a rivedere le tue posizioni e ad assumere criticità nei confronti del colosso di RedM. e, magari, ad abbracciare altre realtà che corrono in parallelo con M$ ,e che magari, potenzialmente, ti farebbero cambiare ottica magari per un fatto di efficienza e stabilità migliorata..ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: ma basta
        - Scritto da: Anonimo
        Diciamo che per la tua realtà di utilizzo
        informatica, l'accoppiato Wind XP e Offis +
        giochini ti è più che sufficiente per
        dichiarare che la piattaforma M$ soddisfa
        appieno le tue esigenza, è perfettamente
        legittimo e non ti biasimo per questo. Grazie :) meno male che c´é qualcuno che anche se non condivide la mia posizione almeno la capisce senza per questo darmi del coglio**...
        Sappi comunque che, più penetri nel profondo
        nel mondo dell'informatica, e più cozzi con
        problematiche molto meno semplicistiche,più
        tecniche, gestionali e amministrative di
        qualsiasi natura (dal networking alla
        programmazione). hai perfettamente ragione ma io mi riferivo sopratutto ad un uso ufficio del pc. Qulchno oltre a darmi del coglio ha detto che questa é solo una mia necessita.. non credo proprio.

        Solamente a questi livelli, cominci pian
        pianino a rivedere le tue posizioni e ad
        assumere criticità nei confronti del colosso
        di RedM. e, magari, ad abbracciare altre
        realtà che corrono in parallelo con M$ ,e
        che magari, potenzialmente, ti farebbero
        cambiare ottica magari per un fatto di
        efficienza e stabilità migliorata..perdonami ma al di la che il mio era anche uno sfogo e una provocazione a tutti questi personaggi che sanno solo dare contro per partito preso io non ho specificato in cosa consiste il mio lavoro col pc e come gia proposi in un post di anni fa sempre qui in PI sono dispostissimo a parlarne con una persona educata e preparata e se mi mette davanti una soluzione alternativa per la mia realta lavorativa ..bene!! saro il primo a cambiare sistema.
        ciaociao a te :)P.s. x gli altri che hanno rispostoVorrei ricordare che per esprimere un opinione non necessariamente di deve avere una conoscenza informatica chissa quanto approfondita... o forse qui siete tutti dei maghi del "picci" su tutti i fronti?? e che le opinioni vanno rispettate.ma forse e dico forse visto il livello di educazione forse sarebbe meglio che andaste a zappare la terra...
        • Anonimo scrive:
          Re: ma basta
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          perdonami ma al di la che il mio era anche
          uno sfogo e una provocazione a tutti questi
          personaggi che sanno solo dare contro per
          partito preso io non ho specificato in cosa
          consiste il mio lavoro col pc e come gia
          proposi in un post di anni fa sempre qui in
          PI sono dispostissimo a parlarne con una
          persona educata e preparata e se mi mette
          davanti una soluzione alternativa per la mia
          realta lavorativa ..bene!! saro il primo a
          cambiare sistema.Sempre se in futuro sarà possibile!!!Visto che siamo abbastanza abituati alle posizioni "monopolistiche" prese da microsoft, non vorrei che una maggiore( SE NON TOTALE ) diffusione di hw palladium (legittima o illegittima che sia) mi impedisse di avere delle alternative valide (magari solo altre piattaforme a prezzi allucinanti).Tenendo conto che non ci sono solo persone che usano la tripletta xp+office+giochini, ma ci sono molte persone a cui piace approfondire di piu' l'argomento "informatica".Ciao,Paolo
        • Anonimo scrive:
          Re: ma basta
          - Scritto da: Anonimo

          Grazie :) meno male che c´é qualcuno che
          anche se non condivide la mia posizione
          almeno la capisce senza per questo darmi del
          coglio**...Sei tu che hai aggredito con il tuo post iniziale le opinioni altrui.
          hai perfettamente ragione ma io mi riferivo
          sopratutto ad un uso ufficio del pc. Qulchno
          oltre a darmi del coglio ha detto che questa
          é solo una mia necessita.. non credo
          proprio.Mi sfugge se tu sia o meno quello che ha innescato il thread.Nel caso stai manipolando la realta' dei fatti, visto che sei tu ad esserti presentato come provocatore.Comunque qui nessuno ti nega il diritto di spendere tutti quei soldi per acquistare "ergonomia". Voglio dire che il vero plusvalore delle piattaforme microsoft e' l'ergonomia, non le soluzioni tecniche (salvo eccezioni). Questo non e' un aspetto secondario dal punto di vista commerciale, ma devi essere consapevole di questo aspetto. Io credo che se la massa dovesse realmente acquistare i sistemi microsoft (e non piratarli) ci sarebbe molta piu' voglia in giro di imparare ad usare altri strumenti, e molta piu' consapevolezza della loro superiorita' tecnica e culturale.

          perdonami ma al di la che il mio era anche
          uno sfogo e una provocazione a tutti questi
          personaggi che sanno solo dare contro per
          partito preso io non ho specificato in cosa
          consiste il mio lavoro col pc e come gia
          proposi in un post di anni fa sempre qui in
          PI sono dispostissimo a parlarne con una
          persona educata e preparata e se mi mette
          davanti una soluzione alternativa per la mia
          realta lavorativa ..bene!! saro il primo a
          cambiare sistema. Il fatto che tu sia oramai abituato ad utilizzare un determinato strumento nel tuo lavoro ti porta ovviamente a sottovalutare le potenzialita' di altri prodotti. Voglio dire che hai probabilmente trovato una tua modalita' , e cambiare strumento vorrebbe anche dire ricominciare ex novo l'organizzazione del tuo lavoro. Cosa assai faticosa, lo capisco, ma che non puoi far pesare sul giudizio in merito agli altri sistemi.ciao benjo
          • Anonimo scrive:
            Re: ma basta

            Dai che e' come se lo avessi fatto,
            ammettilo.eh no
            EHeheheheh. Azienda di grandi dimensioni
            forse, ma appena ti muovi nei meandri della
            piccola media impresa...
            Se e' popi cosi' perche' allora non
            prevedere un doppio mercato. E mantenere un
            consumer palladium free? mah non so come sia dalle tue parti, qui in AA la maggior parte delle aziende hanno soft originale anche le piu piccole.
            Siamo franchi, e' questa possibilita' che ha
            fatto diffondere il software ms. E oggi le
            imprese acquistano MS perche' non hanno
            bisogno di addestrare il personale all'uso
            di tale os visto che tutti gia lo possiedono
            a casa piratato. E' stata una strategia che
            ha pagato, e che hanno cercato di copiare
            anche altri (pay tv ad esempio) senza pero'
            gli stessi risultati finora.completamente in accordo con te
            Ad esempio?hmmmhomesiteDreamweaverPhotoShopInterdev e tanti altri...ci sono alternative ma non cosi valide.... cmq questo ripeto é un mio parere
        • Anonimo scrive:
          Re: ma basta
          Comprendo il punto di vista.Vorrei però ricordarti - a te come ad altri - che un utilizzo del PC che sia pratico, facile e sicuro non è assolutamente incompatibile con la conservazione di un potenziale controllo della propria macchina. Attenzione, non ho detto essere obbligati a "smanettare", come si suol dire, che è caratteristica dei sistemi per appassionati o professionisti; ho detto potenziale controllo o se si preferisce *consapevolezza* del funzionamento della macchina. Una cosa è volere un PC sicuro e facile da usare - esigenza legittima, che attualmente può essere - mi si creda - soddisfatta anche da altri sistemi non MS - altra cosa è accettare di usare un PC trasformato in un decoder.Perché unPC Palladium compliant è destinato a diventare poco più di un decoder goldbox(spero che l'analogia sia chiara).SalutiProspero
        • Anonimo scrive:
          Re: ma basta
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Diciamo che per la tua realtà di utilizzo

          informatica, l'accoppiato Wind XP e Offis
          +

          giochini ti è più che sufficiente per

          dichiarare che la piattaforma M$ soddisfa

          appieno le tue esigenza, è perfettamente

          legittimo e non ti biasimo per questo.

          Grazie :) meno male che c´é qualcuno che
          anche se non condivide la mia posizione
          almeno la capisce senza per questo darmi del
          coglio**...Anonimo di prima
          figurati! Purtroppo, lo sai, essendo la gente "eterogenea" per propria natura, troverai sempre - specialmente nei forum di discussione - persone con i denti rabboccati di veleno probabilmente "delusi" dai s.o m$; in ogni caso ciò non deve dar loro l'autorità e la legittimità ad essere meno cortesi con gli altri.. giustoo?! giusto (ndr, Omen :D ). Anch'io ad esempio sono un caldeggiatore dell' OpenSource e delle piattaforme alternative a M$, però non per questo sono meno sensibile e comprensivo nel capire ed abbracciare le situazioni contingenti degli altri. Cerco sempre di trarre gli aspetti positivi da ogni commento e riflessione sulle esperienze (informatiche) vissute degli altri.Ri-ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: ma basta


      e ora datemi anche dell´utonto se vi pare ma
      fino a prova contraria io uso Xp pro sia per
      lavorare che per giocare e da un anno a
      questa parte mai e dico MAI ho avuto un solo
      problema..Ma per carità tu non sei un utonto, ci mancherebbe... sei solo un emerito C*GLIONE!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: ma basta
      -
      e ora datemi anche dell´utonto se vi pare ma
      fino a prova contraria io uso Xp pro sia per
      lavorare che per giocare e da un anno a
      questa parte mai e dico MAI ho avuto un solo
      problema..E vorrei vedere che ti desse pure problemi per gestire un wordprocessor e qualche giochino.Piuttosto quanto hai speso per SO+pacchetto office?tanto per sapere, e non mi dire che te li sei mastertizzati eh?!

      non sono un ne espertone ne uno smanettone
      come voi ma faccio un utilizzo pratico del
      pc e al momento la risposta piu valida
      arriva da microsoft.perche' non ne hai mai provate altre.ciao benjo
      • Anonimo scrive:
        Re: ma basta

        E vorrei vedere che ti desse pure problemi
        per gestire un wordprocessor e qualche
        giochino.
        Piuttosto quanto hai speso per SO+pacchetto
        office?
        tanto per sapere, e non mi dire che te li
        sei mastertizzati eh?!mai detto che io uso il pc solo per so+office :)ho speso quello che solitamente spendo ogni anno per avere tutti i soft della microsoft aggiornati... sui mille uero se non erro



        non sono un ne espertone ne uno smanettone

        come voi ma faccio un utilizzo pratico del

        pc e al momento la risposta piu valida

        arriva da microsoft.

        perche' non ne hai mai provate altre.
        scusa ma che ne sai?
        ciao
        benjociao :)
        • Anonimo scrive:
          Re: ma basta
          -
          mai detto che io uso il pc solo per
          so+office :)E allora dicci per che lo usi. O e' proprio quello che ci vuoi dire? ;-P
          ho speso quello che solitamente spendo ogni
          anno per avere tutti i soft della microsoft
          aggiornati... sui mille uero se non erroMa non sarebbe meglio farci un bel viaggio alle maldive invece che darli ad MS? E dico sul seri stavolta.





          non sono un ne espertone ne uno
          smanettone


          come voi ma faccio un utilizzo pratico
          del


          pc e al momento la risposta piu valida


          arriva da microsoft.



          perche' non ne hai mai provate altre.



          scusa ma che ne sai?
          In che altro modo potresti difendere XPpro senno'? :-)ciao benjo
          • Anonimo scrive:
            Re: ma basta
            - Scritto da: Anonimo

            -

            mai detto che io uso il pc solo per

            so+office :)

            E allora dicci per che lo usi. O e' proprio
            quello che ci vuoi dire? ;-P
            ma va dai heheh non é importante

            ho speso quello che solitamente spendo
            ogni

            anno per avere tutti i soft della
            microsoft

            aggiornati... sui mille uero se non erro

            Ma non sarebbe meglio farci un bel viaggio
            alle maldive invece che darli ad MS? E dico
            sul seri stavolta.
            certo che si!! ma poi mi mancherebbero gli strumenti del mio lavoro lol







            non sono un ne espertone ne uno

            smanettone



            come voi ma faccio un utilizzo
            pratico

            del



            pc e al momento la risposta piu
            valida



            arriva da microsoft.





            perche' non ne hai mai provate altre.






            scusa ma che ne sai?


            In che altro modo potresti difendere XPpro
            senno'? :-)e dai susuxpPro alla fine é un buon sistema non puoi dire di noho provato molte distro linux ma alla fine ritengo che sia un ottimo sistema per farci server ma non un granche se rivolto al cliente finale.
            ciao
            benjociao
          • Anonimo scrive:
            Re: ma basta

            Ma non sarebbe meglio farci un bel viaggio
            alle maldive invece che darli ad MS? E dico
            sul seri stavolta.a) costa di piu'b) quelli mi servono per lavorarec) quelli li detraggo essendo strumenti di lavorod) il viaggio me lo faccio lo stesso, mica lavoro agrattisse :-P
    • Anonimo scrive:
      Re: ma basta
      - Scritto da: Anonimo
      leggendo i vari post pare evidente che alla
      fine la maggior parte delle preoccupazioni
      siano :

      1) non ci potro mettere su linuz Per me è un bel problema..
      3) fine dei programmi piratatiNon ne ho mai visti su linux.
      4) fine della musica e dei film piratatiWinMX e il file-sharing in genere sono prerogative di win più che di linux.
      bé cari i miei smanettoni della domenica non
      esiste solo la vostra piccola realtá,
      esistono anche realtá aziendali dove il
      problema principale sta nel avere una
      piattaforma semplice, affidabile e che
      faccia solo quello che serve.Come è linux e *non* è M$.
      9 ditte su 10 su un pc client alla fine
      devono poter usare solo un os stabile e di
      facile utilizzo anche ai meno esperti Linux.
      ( dite
      quello che vi pare ma xp va alla grande ),Opinione tua, personalissima.
      un programma che gestisca documeti ( dite
      quello che vi pare ma il pacchetto office é
      un ottimo programma ) e basta!Nulla in contrario; ci sono comunque validissime alternative all'Office di M$.
      tutto il resto sono spreco di soldi e
      risorse ( vedi dipendenti che chattano,
      scaricano, smanettano, fanno danni)Soldi??Quei soldi che paghi in *licenze*?Nei sistemi *NIX i normali utenti non possono installare nulla ne far danni al sistema; nei sistemi M$ ti si installa di tutto anche a tua insaputa... evviva ActiveX..
      quindi benvenga un progetto del genere e se
      non potrete piu scopiazzare film, musica,
      soft e quant´altro bé... AZZI VOSTRI
      perché fino a prova contraria é a questo che
      mira il progetto, il resto son solo
      chiacchere....Chiacchieriamone..
      concludo dicendo che se la microsoft vuole
      buttare fuori prodotti tipo xBox chiusi ma
      scusate... ma che azzo volete??
      dove c´é scritto che per forza dovete
      poterci montare su il vostro linuxotto??? ma
      smettiamola su... il fatto che linux sia
      "open" non vuol dire che lo deve essere
      tutto...xBox è un conto, l'hardware dei piccì non appartiene a M$.
      e ora datemi anche dell´utonto se vi pare ma
      fino a prova contraria io uso Xp pro sia per
      lavorare che per giocare e da un anno a
      questa parte mai e dico MAI ho avuto un solo
      problema..Neanche io con Linux.. da otto anni in qua.
      non sono un ne espertone ne uno smanettone
      come voi ma faccio un utilizzo pratico del
      pc e al momento la risposta piu valida
      arriva da microsoft.Non so perchè, ma ho tanto l'impressione che tu stia parlando con la consapevolezza di un solo un lato della medaglia, come (troppo) spesso succede (purtroppo).
    • sanpiox scrive:
      Re: ma basta
      - Scritto da: Anonimo
      leggendo i vari post pare evidente che alla
      fine la maggior parte delle preoccupazioni
      siano :

      1) non ci potro mettere su linuz Per te linux sara solo un giochino ma io ci lavoro con linux quindi se permetti mi interessa un tantino questa cosa!!Già ho dovuto litigare per farmi dare un PC senza Win WP sopra. Pensa se dopo questo non sarà più possibile!!! Ho aperto una attivita con pochi soldi e tanta speranza se avessi dovuto pagare le licenze per le macchine e i prodotti di supporto che uso forse adesso avrei già chiuso
      e ora datemi anche dell´utonto se vi pare ma
      fino a prova contraria io uso Xp pro sia per
      lavorare che per giocare e da un anno a
      questa parte mai e dico MAI ho avuto un solo
      problema..

      non sono un ne espertone ne uno smanettone
      come voi ma faccio un utilizzo pratico del
      pc e al momento la risposta piu valida
      arriva da microsoft.questo può essere vero per te e la tua azienda ma non mi sembra che puoi da ciò generalizzare a tutti.Io faccio il ragionamento inverso al tuo per smanettare win mi va bene tanto qualche haker che ti fa la crack prima o poi lo trovi, trovi i giochi e tutte le altre menate. Ma se mi togli linux mi togli il lavoro quindi questo mi fa un po' girare le palle!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: ma basta
        - Scritto da: sanpiox

        - Scritto da: Anonimo

        leggendo i vari post pare evidente che
        alla

        fine la maggior parte delle preoccupazioni

        siano :



        1) non ci potro mettere su linuz scusa ma chi ha detto che non potrai metterci su linux ??

        Per te linux sara solo un giochino ma io ci
        lavoro con linux quindi se permetti mi
        interessa un tantino questa cosa!!
        Già ho dovuto litigare per farmi dare un PC
        senza Win WP sopra. Pensa se dopo questo non
        sarà più possibile!!!
        Ho aperto una attivita con pochi soldi e
        tanta speranza se avessi dovuto pagare le
        licenze per le macchine e i prodotti di
        supporto che uso forse adesso avrei già
        chiuso


        e ora datemi anche dell´utonto se vi pare
        ma

        fino a prova contraria io uso Xp pro sia
        per

        lavorare che per giocare e da un anno a

        questa parte mai e dico MAI ho avuto un
        solo

        problema..



        non sono un ne espertone ne uno smanettone

        come voi ma faccio un utilizzo pratico del

        pc e al momento la risposta piu valida

        arriva da microsoft.

        questo può essere vero per te e la tua
        azienda ma non mi sembra che puoi da ciò
        generalizzare a tutti.

        Io faccio il ragionamento inverso al tuo per
        smanettare win mi va bene tanto qualche
        haker che ti fa la crack prima o poi lo
        trovi, trovi i giochi e tutte le altre
        menate. Ma se mi togli linux mi togli il
        lavoro quindi questo mi fa un po' girare le
        palle!!! ripeto chi dice che ti verra tolto linux??
        • sanpiox scrive:
          Re: ma basta
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: sanpiox



          - Scritto da: Anonimo


          leggendo i vari post pare evidente che

          alla


          fine la maggior parte delle
          preoccupazioni


          siano :





          1) non ci potro mettere su linuz

          scusa ma chi ha detto che non potrai
          metterci su linux ??




          Per te linux sara solo un giochino ma io
          ci

          lavoro con linux quindi se permetti mi

          interessa un tantino questa cosa!!

          Già ho dovuto litigare per farmi dare un
          PC

          senza Win WP sopra. Pensa se dopo questo
          non

          sarà più possibile!!!

          Ho aperto una attivita con pochi soldi e

          tanta speranza se avessi dovuto pagare le

          licenze per le macchine e i prodotti di

          supporto che uso forse adesso avrei già

          chiuso




          e ora datemi anche dell´utonto se vi
          pare

          ma


          fino a prova contraria io uso Xp pro
          sia

          per


          lavorare che per giocare e da un anno a


          questa parte mai e dico MAI ho avuto un

          solo


          problema..





          non sono un ne espertone ne uno
          smanettone


          come voi ma faccio un utilizzo pratico
          del


          pc e al momento la risposta piu valida


          arriva da microsoft.



          questo può essere vero per te e la tua

          azienda ma non mi sembra che puoi da ciò

          generalizzare a tutti.



          Io faccio il ragionamento inverso al tuo
          per

          smanettare win mi va bene tanto qualche

          haker che ti fa la crack prima o poi lo

          trovi, trovi i giochi e tutte le altre

          menate. Ma se mi togli linux mi togli il

          lavoro quindi questo mi fa un po' girare
          le

          palle!!!

          ripeto chi dice che ti verra tolto linux??
          Nessuno lo dice!prova però a comprare un PC o in particolare un notebook senza Win xp sopra se ci riesci!Se come dicono (anche se io stesso non penso che sia così) palladium andra ad intaccare l'hardwer, dopo installare un os diverso potrebbe non essere possibile. in ogni caso stavo rispondendo sul fatto che linux non è necessariamente un os per smanettoni. Come chi ha scritto il post sostiene, quindi anche se sparisce chi se ne frega! visto che era questo il senso del post che io ho commentato.
        • Anonimo scrive:
          Re: ma basta



          1) non ci potro mettere su linuz

          scusa ma chi ha detto che non potrai
          metterci su linux ??

          ripeto chi dice che ti verra tolto linux??ripetiamo per i duri d'orecchi :consorzio di :IBM, Intel e microsoft e molti altri ...anche il processore e il bios si rifiuteranno di caricare sw non 'sicuro'; quindi ANCHE linuxa meno che, certo, linux non si certifichi ma, come diceva qualcuno in un altro post, è veramene assurdo pagare il tuo nemico per fargli concorrenza
    • Anonimo scrive:
      Re: ma basta
      Tutte quelle che tu affermi essere le "problematiche delle grandi aziende", in realtà si possono già risolvere adesso già usando il "vetusto" Windows 2000 ed un minimo di competenza informatica da parte dell'amministratore.E questo lo dico per esperienza diretta.Credimi, il vero scopo di Palladium è un altro...!
      • Anonimo scrive:
        Re: ma basta
        No, non in maniera integrata come avverra' conOffice e tutte le applicazioni che useranno DRM.Non per esperienza diretta, per documentazione...
    • Anonimo scrive:
      Re: ma basta
      - Scritto da: Anonimo
      leggendo i vari post pare evidente che alla
      fine la maggior parte delle preoccupazioni
      siano :

      1) non ci potro mettere su linuz
      2) non ci potro mettere su linuz come x la
      xbox
      3) fine dei programmi piratati
      4) fine della musica e dei film piratati

      bé cari i miei smanettoni della domenica non
      esiste solo la vostra piccola realtá,
      esistono anche realtá aziendali dove il
      problema principale sta nel avere una
      piattaforma semplice, affidabile e che
      faccia solo quello che serve.

      9 ditte su 10 su un pc client alla fine
      devono poter usare solo un os stabile e di
      facile utilizzo anche ai meno esperti ( dite
      quello che vi pare ma xp va alla grande ),
      un programma che gestisca documeti ( dite
      quello che vi pare ma il pacchetto office é
      un ottimo programma ) e basta!
      tutto il resto sono spreco di soldi e
      risorse ( vedi dipendenti che chattano,
      scaricano, smanettano, fanno danni)

      quindi benvenga un progetto del genere e se
      non potrete piu scopiazzare film, musica,
      soft e quant´altro bé... AZZI VOSTRI
      perché fino a prova contraria é a questo che
      mira il progetto, il resto son solo
      chiacchere....

      concludo dicendo che se la microsoft vuole
      buttare fuori prodotti tipo xBox chiusi ma
      scusate... ma che azzo volete??
      dove c´é scritto che per forza dovete
      poterci montare su il vostro linuxotto??? ma
      smettiamola su... il fatto che linux sia
      "open" non vuol dire che lo deve essere
      tutto...

      e ora datemi anche dell´utonto se vi pare ma
      fino a prova contraria io uso Xp pro sia per
      lavorare che per giocare e da un anno a
      questa parte mai e dico MAI ho avuto un solo
      problema..

      non sono un ne espertone ne uno smanettone
      come voi ma faccio un utilizzo pratico del
      pc e al momento la risposta piu valida
      arriva da microsoft.
      Ti lamenti che hai ricevuto delle risposte un po "forti", ma devi ammettere che tu stesso hai postato in modo piuttosto provocatorio, specialmente nei confronti di coloro che utilizzano Linux.Io sono uno di questi, da due anni e senza problemi, per moltissimi utilizzi che non sto qua ad elencare.Comunque ricordiamoci che non esistono solo M$ e Linux, ne esistono anche altri di OS.Il motivo della mia risposta è principalmente porti questa domanda, cosa ne diresti se ad un certo punto ci fosse una casa automobilistica che, attuando una certa strategia, diventasse l'unica casa automobilistica al mondo?Pensi che la qualità e, sopratutto, il rapporto prezzo-qualità delle auto che andresti ad aquistare non rischierebbe di scadere di conseguenza?Personalmente ho notato M$ iniziare a parlare di sicurezza e di qualità dei suoi sistemi da quando Linux è diventata una minaccia, da quando comunque ha iniziato ad avere la sensazione di perdere il monopolio del mercato, magari non tanto (per adesso) con i sistemi desktop dei privati, ma con server, mainframe e altro specialmente nelle pubbliche amministrazioni di sempre un maggior numero di paesi.Ciao Gigi
    • Anonimo scrive:
      Re: ma basta

      leggendo i vari post pare evidente che alla fine la
      maggior parte delle preoccupazioni siano :
      1) non ci potro mettere su linuz
      2) non ci potro mettere su linuz come x la xbox
      3) fine dei programmi piratati
      4) fine della musica e dei film piratati
      bé cari i miei smanettoni della domenica non esiste solo
      la vostra piccola realtá, esistono anche realtá aziendali
      dove il problema principale sta nel avere una piattaforma
      semplice, affidabile e che faccia solo quello che serve.bhe, ciascuno ha i suoi problemi, io mi preoccupo dei miei da smanettone della domenica senza rompere le scatole a chi ha problemi di tipo "aziendali". Non vedo perche' loro per risolvere i loro problemi debbano liitare la mia liberta'.Come dire, per rimanere sul tono polemico/irrispettoso del tuo post: in fono sono c***i loro.Soluzioni affidabili e che facciano solo quello che serve si ottengono senza problemi con quello che il mercato offre, senza limitare il privato. Basta affidarsi a buoni amministratore e usare un SO che sapia gestire limitazioni e i diritti d'accesso a modo.
      9 ditte su 10 su un pc client alla fine devono poter usare
      solo un os stabile e di facile utilizzo anche ai meno
      esperti ( dite quello che vi pare ma xp va alla grande ),
      un programma che gestisca documeti ( dite quello che vi
      basta!
      tutto il resto sono spreco di soldi e risorse ( vedi
      dipendenti che chattano, scaricano, smanettano, fanno
      danni)Come sopra... firewall e seghi chat, p2p... c'e' solo un problema: bisogna sapere quello che si fa nel configurarlo, ma dimenticavo, l'idea di avere personale qualificato e' follia, che ci vuole, metto windows, fa tutto da se...
      quindi benvenga un progetto del genere e se non potrete
      piu scopiazzare film, musica, soft e quant´altro bé... AZZI
      VOSTRI
      perché fino a prova contraria é a questo che mira il
      progetto, il resto son solo chiacchere....Gia' e per ottenere questo provaca un mucchio di effetti collaterali che io non definirei "solo chiacchere".
      concludo dicendo che se la microsoft vuole buttare fuori
      prodotti tipo xBox chiusi ma scusate... ma che azzo
      volete??La pago? E' mia? Bhe c***o con una cosa mia ci faccio quello che mi pare. Se compro una macchina la posso truccare e modificare a mio piacimento se poi ci giro nel parcheggio di casa mia. Devo poter fare lo stesso col PC, visto che anche esso e' una macchina ed e' MIO, non del produttore.
      dove c´é scritto che per forza dovete poterci montare su
      il vostro linuxotto??? ma smettiamola su... il fatto che
      linux sia "open" non vuol dire che lo deve essere tutto...Nessuno sta dicendo che tutto deve essere open.
      e ora datemi anche dell´utonto se vi pare ma fino a
      prova contraria io uso Xp pro sia per lavorare che per
      giocare e da un anno a questa parte mai e dico MAI ho
      avuto un solo problema..E alora? che cosa centra? Adesso dovrei essere Pro-Palladium?
      non sono un ne espertone ne uno smanettone come voiNon avevo dubbi
      ma faccio un utilizzo pratico del pc Fammi cpaire, tutti gli altri cosa ci fanno?Te che ci lavori e ci giochi fai un utilizzo pratico, la gente che ci studia che fa? perde tempo?alla faccia, te si che sei uno altruista e aperto a comprendere i problemi altrui!
      e al momento la risposta piu valida arriva da microsoft.Azzo, se lo dici te deve proprio essere vero!Ciao, Krecker
  • Anonimo scrive:
    Disinformazione?
    Sento fin troppa gente che dice che su palladium non ci può giarare linux... Lungi da me da essere definito fan di M$, ma se leggete la faq sul palladium sul sito di microsoft (http://www.microsoft.com/technet/treeview/default.asp?url=/technet/security/news/NGSCB.asp) non mi sembra che ci sia tanto da preoccuparsi:Q: Can Linux, FreeBSD, or another open source OS run on hardware developed for the NGSCB architecture?A: Virtually anything that runs on a Windows-based machine today will still run on a NGSCB machine (there are some esoteric exceptions*; if you currently have a machine that runs both Linux and Windows, you would be able to have that same functionality on an NGSCB machine). * These exceptions include the following: Some debuggers may need to be updated to work in the NGSCB architecture environment, but they can still work. Some special performance tools may need to be updated. Software that writes directly to TCPA hardware will need to be updated. Memory scrub routines (at the hardware level) will need attention. Non-Microsoft crash dump software may need to be updated. BIOS mode hibernation features will need to be updated. Insomma, preoccuparsi va bene, ma non diciamo fesserie....
    • Anonimo scrive:
      Re: Disinformazione?
      - Scritto da: Anonimo
      Sento fin troppa gente che dice che su
      palladium non ci può giarare linux... Lungi
      da me da essere definito fan di M$, ma se
      leggete la faq sul palladium sul sito di
      microsoft
      (http://www.microsoft.com/technet/treeview/de


      Q: Can Linux, FreeBSD, or another open
      source OS run on hardware developed for the
      NGSCB architecture?
      A: Virtually anything that runs on a
      Windows-based machine today will still run
      on a NGSCB machine (there are some esoteric
      exceptions*; if you currently have a machine
      that runs both Linux and Windows, you would
      be able to have that same functionality on
      an NGSCB machine).

      * These exceptions include the following:
      Some debuggers may need to be updated to
      work in the NGSCB architecture environment,
      but they can still work.
      Some special performance tools may need to
      be updated.
      Software that writes directly to TCPA
      hardware will need to be updated.
      Memory scrub routines (at the hardware
      level) will need attention.
      Non-Microsoft crash dump software may need
      to be updated.
      BIOS mode hibernation features will need to
      be updated.

      Insomma, preoccuparsi va bene, ma non
      diciamo fesserie....Secondo te la disinformazione la fa chi dice che non cigirerà Linux o di chi titola "... Redmond, farà dei PC Windows la piattaforma più sicura in circolazione..."quando è ben noto che non è cosi...
    • Anonimo scrive:
      Re: Disinformazione?

      Q: Can Linux, FreeBSD, or another open
      source OS run on hardware developed for the
      NGSCB architecture?
      A: Virtually anything that runs on a
      Windows-based machine today will still run
      on a NGSCB machine (there are some esoteric
      exceptions*; if you currently have a machine
      that runs both Linux and Windows, you would
      be able to have that same functionality on
      an NGSCB machine).

      * These exceptions include the following:
      Some debuggers may need to be updated to
      work in the NGSCB architecture environment,
      but they can still work.
      Some special performance tools may need to
      be updated.
      Software that writes directly to TCPA
      hardware will need to be updated.
      Memory scrub routines (at the hardware
      level) will need attention.
      Non-Microsoft crash dump software may need
      to be updated.
      BIOS mode hibernation features will need to
      be updated.

      Insomma, preoccuparsi va bene, ma non
      diciamo fesserie....Ma si amore, certo.. fermiamo lo sviluppo di quasi tutto per adeguarci al palladium... certo che girerà linux sul palladium basta che redhat, mandrake, suse, debian, eccetera vadano da bill a farsi certificare.... A PAGAMENTO!!!Bello vero? dover pagare il tuo concorrente per potergli fare concorrenza...
      • Anonimo scrive:
        Re: Disinformazione?
        - Scritto da: Anonimo


        Q: Can Linux, FreeBSD, or another open

        source OS run on hardware developed for
        the

        NGSCB architecture?

        A: Virtually anything that runs on a

        Windows-based machine today will still run

        on a NGSCB machine (there are some
        esoteric

        exceptions*; if you currently have a
        machine

        that runs both Linux and Windows, you
        would

        be able to have that same functionality on

        an NGSCB machine).



        * These exceptions include the following:

        Some debuggers may need to be updated to

        work in the NGSCB architecture
        environment,

        but they can still work.

        Some special performance tools may need to

        be updated.

        Software that writes directly to TCPA

        hardware will need to be updated.

        Memory scrub routines (at the hardware

        level) will need attention.

        Non-Microsoft crash dump software may need

        to be updated.

        BIOS mode hibernation features will need
        to

        be updated.



        Insomma, preoccuparsi va bene, ma non

        diciamo fesserie....

        Ma si amore, certo.. fermiamo lo sviluppo
        di quasi tutto per adeguarci al palladium...
        certo che girerà linux sul palladium basta
        che redhat, mandrake, suse, debian, eccetera
        vadano da bill a farsi certificare.... A
        PAGAMENTO!!!

        Bello vero? dover pagare il tuo concorrente
        per potergli fare concorrenza...No, la certificazione non è obbligatoria. Anche perchè questo varrebbe per tutti gli shareware, freeware, etc... che ci sono su windows. Semplicemente, come avviene oggi su windows per i driver, ti verrà fuori una dannata finestrella che ti dirà: "Sei proprio sicuro? Ma ne sei certo? Sei a conoscenza del pericolo........". Alla fine ci sarà da premere il solito tasto Ignora.
        • CoreDump scrive:
          Re: Disinformazione?


          No, la certificazione non è obbligatoria.
          Anche perchè questo varrebbe per tutti gli
          shareware, freeware, etc... che ci sono su
          windows. Semplicemente, come avviene oggi su
          windows per i driver, ti verrà fuori una
          dannata finestrella che ti dirà: "Sei
          proprio sicuro? Ma ne sei certo? Sei a
          conoscenza del pericolo........". Alla fine
          ci sarà da premere il solito tasto Ignora.Umh, non sono affatto sicure che sia cosi, io ho sempreletto che il software deve essere certificato se no nisba,e comuqnue se guardi l'xbox, col cavolo che linux ci gira soprae gli sviluppatori sono arrivati a chiedere a microsoft la certificazione/chiave/id oquello che e' ma fatto sta che ancora adesso se non hai ilmodchip non puoi farci girare sopra linux, ora chi mi garantisce che la stessa fine non la fanno i nostri pc??ciao.
          • Anonimo scrive:
            Re: Disinformazione?

            Umh, non sono affatto sicure che sia cosi,
            io ho sempre
            letto che il software deve essere
            certificato se no nisba,
            e comuqnue se guardi l'xbox, col cavolo che
            linux ci gira sopra
            e gli sviluppatori sono arrivati a chiedere
            a microsoft la certificazione/chiave/id o
            quello che e' ma fatto sta che ancora adesso
            se non hai il
            modchip non puoi farci girare sopra linux,
            ora chi mi
            garantisce che la stessa fine non la fanno i
            nostri pc??

            ciao.Infatti, figurati se m$ sta facendo tutto 'sto delirio di palladium, se poi basta un click per bypassarlo.Come si evince da http://www.complessita.it/tcpa/gli shareware che non si sono certificati non potranno piu' girare !Questo è lo scopo, questa è la filosofia !Mentre la immagino sento in sottofondo la marcia imperiale di star wars !
    • Anonimo scrive:
      Re: Disinformazione?
      Appunto... la disinformazione.http://www.complessita.it/tcpa/
      • Anonimo scrive:
        Re: Disinformazione?
        - Scritto da: Anonimo
        Appunto... la disinformazione.

        http://www.complessita.it/tcpa/mi permetto un copiaincolla dal documento che hai segnalato, tanto per enfatizzare ....TCPA = palladium[cut]Il TCPA comprometterà la General Public License (GPL), che regola la distribuzione di molti prodotti software open source. [cut]Almeno due aziende hanno iniziato a lavorare ad una versione di GNU/linux TCPA-compatibile. Questo significa riorganizzare il codice e rimuovere una serie di caratteristiche dal sistema operativo. Per ottenere la certificazione dal consorzio TCPA corsortium, il proponente dovrà sottoporre il codice reso conforme ad laboratorio di analisi, con allegata una massa di documentazione che dimostra come mai gli attacchi più conosciuti al codice non funzionano. (L'analisi è al livello E3 - sufficentemente costoso per espellere la comunità del software libero, ma sufficentemente economico per permettere alla maggior parte dei produttori di software commerciale per far superare questa prova al proprio pessimo codice.) [cut]grazie del linkciao
      • pippo75 scrive:
        Re: Disinformazione?
        - Scritto da: Anonimo
        Appunto... la disinformazione.

        http://www.complessita.it/tcpa/ho letto poche righe, dove parla della non possibilità di copiare le muscite.Mentre ascolti un brano basta che colleghi all'scuita dell'audio un dispositivo in ingresso......Se un programma deve essere per forza di cose certificato allora sarebbe impossibile sviluppare applicazioni con questo sistema, cosa fai ad ogni compilazione mandi il tuo file binario alla MS per farlo certificare.E' fisicamente impossibile, i programmi non certificati dovranno ancora girare, almeno sullo piattaforme di sviluppo.Questo vale anche per l'audio ed il video, come si farebbe altrimenti ad acquisire video/audio (ad esempio da una telecamera o da un microfono)?Secondo me il palladium/tcpa serve solo per conquistare il maercato dei grandi clienti (leggi banche e soci) dove la sicurezza è al primo punto, il resto sono solo storie (almeno secondo la mia opinione, spero di non sbagliare)
        • Anonimo scrive:
          Re: Disinformazione?
          - Scritto da: pippo75

          Se un programma deve essere per forza di
          cose certificato allora sarebbe impossibile
          sviluppare applicazioni con questo sistema,
          cosa fai ad ogni compilazione mandi il tuo
          file binario alla MS per farlo certificare.
          E' fisicamente impossibile, i programmi non
          certificati dovranno ancora girare, almeno
          sullo piattaforme di sviluppo.Strumenti di sviluppo certificati possono produrre eseguibili che saranno automaticamente certificati per essere eseguiti sulla certificata macchina del certificato sviluppatore. Se vuoi un certificato per far girare la tua applicazione su un altro computer (certificato) diverso dal tuo devi chiedere alla microsoft.
          • pippo75 scrive:
            Re: Disinformazione?


            Strumenti di sviluppo certificati possono
            produrre eseguibili che saranno
            automaticamente certificati per essere
            eseguiti sulla certificata macchina del
            certificato sviluppatore. quindi devi dare strumenti limitati, perche' se dai un compilatore (ad esempio un c++) completo sara' sempre possibile creare un programma non affidabile.
            Se vuoi un
            certificato per far girare la tua
            applicazione su un altro computer
            (certificato) diverso dal tuo devi chiedere
            alla microsoft.
            Sai dove posso trovare notizie su questo particolare? e per tutte le altre applicazioni (sono milioni in tutto il mondo) sarà la stessa cosa?Qua in zona in 3 paesi conosco almeno 4 ditte che producono programmi per windows, facciamo che in media ci siano una ditta che produce programmi ogni 20 paesi.In Italia ci sono 8000 comuni, sarebbero circa 400 ditte, contando che verso milano il numero sar' sicuramente maggiore, facciamo cifra tonda e diciamo 500, molte delle quali sviluppano solo soluzioni personalizzate per i loro clienti.Si potrebbero contare anche le ditte che al loro interno sviluppano programmi sia per uso loro che da dare in giro.se ogni settimana ogni ditta produce in media almeno una modifica oppure un eseguibile nuovo da dare (beta tester) in prova oppure in vendita ai propri clienti la MS allora dovrebbe certificare in media 2000 programmi al mese (dico in media dato che ci potrebbero essere periodi in cui sono di piu' e periodi in cui sono di meno).- riuscirebbero a certificare un numero cosi' altro di programmi- quanto costerebbe certirficare un programma- le ditte sarebbero disposte a avere un costo per questo tipo di lavoro per ogni versione del loro programma da distribuire, comprese le versioni beta.- le ditte che fanno antivirus, ogni giorno dovrebbero inviare il loro prodotto a MS per farlo certificare, riuscirebbe MS a darlo indietro in tempo celere- secondo voi MS queste cose non le sa e magari si mette il bastone in mezzo alle ruote da sola?Secondo me tutte le storie degli mp3 non piu' ascoltabili, dei programmi non piu' eseguibili (ci sono migliaia di applicazioni usate per lavoro, alcuni vecchi di anni) sono tutte campate per aria.Esattamente come la storia dell'attivazione di XP che doveva creare problemi ed invece è stata una cosa di una banalità estrema.
    • TeX scrive:
      Re: Disinformazione?
      - Scritto da: Anonimo
      Sento fin troppa gente che dice che su
      palladium non ci può giarare linux... Lungi
      da me da essere definito fan di M$, ma se
      leggete la faq sul palladium sul sito di
      microsoft
      (http://www.microsoft.com/technet/treeview/deCerto che Linux ci potrà (teoricamente) girare. E forse non dovrà neppure essere certificato (se il controllo della certificazione avviene via software o anche via hardware ma disattivabile). Il problema è che se Palladium richiede una comunicazione cifrata fra le periferiche allora solo i produttori di periferiche potranno scrivere i driver. E tutti sappiamo benissimo che solo pochi produttori offrono supporto diretto a Linux. Per non parlare poi di altri sistemi operativi. Certo, i produttori potrebbero divulgare i protocoli di comunicazione, ma a questo punto non servirebbe più la cifratura.Tutto questo ovviamente solo se Palladium richiede una trasmissione cifrata fra periferiche....Ebbene questo è ciò che dichiara Microsoft:"For example, today anyone can look into a graphics card memory, which is obviously not good if the memory contains a user's banking transactions or other sensitive information. Part of the focus of 'Palladium' is on providing that security from fingertip to eyeball, so what you type and what you see on your monitor cannot be compromised."Stesso discorso per la condivisione dei dati fra partizioni condivise o semplicemente per lo scambio di dati fra sistemi diversi. Con Palladium questo non sarà più possibile:"The technology will also attest to the reliability of data, and provide sealed storage, so valuable information can only be accessed by trusted software components,"La cosa più emblematica è che la stessa Microsoft si rende conto che l'utenza potrà essere riluttante a tutto ciò, e che quindi dovrà indorare la pillola. Infatti in proposito dichiara:"As businesses, we have an incentive to address the issues of security and privacy in a way that our market will accept,"Ora direi che ci sono sufficenti elementi per preoccuparsi....La cosa che mi da più fastidio è vedere che molti utenti Windows, a differenza di quelli Linux, tendono a minimizzare la cosa senza rendersi conto che il danno c'è anche per loro. E forse, se noi riusciremo a trovare strade alternative, soprattutto per loro. A volte mi viene in mente la Sindrome di Stoccolma....Fonte delle citazioni:http://www.microsoft.com/presspass/features/2002/nov02/11-18TWCRoundtable.asp
      • Anonimo scrive:
        Re: Disinformazione?
        Secondo me la cosa non è fattibile.....(più che altro lo spero!!!).......Facciamo un esempio..........dal 2004 tutti i computer avranno questa nuova tecnologia Palladium.........se ad esempio io mi voglio comprare un computer assemblato con tutti i programmi che ho precedentemente acquistato mi posso benissimo pulire il c....o!!! infatti nessuno di essi sarà certificato!!!........Altro esempio.........creo un file con exel.....e ci metto una bella macro.......! la macro contiene del codice..........che non sarà certificato! stando così le cose io non potrò portarmi a casa dall'ufficio il file per poterci lavorare con comodo perchè la macro non verrà eseguita sul mio pc di casa!!! Anzi non potrò eseguire la macro in nessun caso.......dovrei farla certificare! Altro esempio......mi creo un programmino con visual studio. ------
        non posso eseguirlo perchè non sarà certificato......
        • TeX scrive:
          Re: Disinformazione?
          - Scritto da: Anonimo
          Secondo me la cosa non è fattibile.....(più
          che altro lo spero!!!).......Fattibile di punto in bianco ? Forse hai ragione. Ma se ci si arrivasse un po' alla volta ? Magari all'inizio basta dare un OK quando vuoi far girare un sw non certificato. Poi devi costruire a priori un certificato per il software non certificato da MS. Poi per far girare sw non certificati, oltre a certificarli, devi avviare Windows in una modalità non di default. Poi magari nella modalità non di default i software certificati non girano più. A questo punto ti ritrovi con la scelta fra far girare sw vecchio, che non può più aprire documenti nuovi, oppure far girare sw nuovo, magari piratabile con qualche truschino. Immagino quale possa essere la tua scelta... Se poi scompare la possibilità di far girare sw vecchio non certificato nessuno si preoccuperà molto, ma a questo punto la frittata è già fatta....
  • Anonimo scrive:
    Palladium:pericolo per le major e affini
    Le major non si illudano, non credo proprioche Bill faccia tutto sto can can per poi lasciare i diritti a loro. Se Palladiumavrà successo e prenderà piede (cosa che spero,molto vivacemente non si verifichi) nel giro di poco tempo Bill la metterà in c*lo anchealle major e gli stuccerà i diritti! A quel punto non potranno più fare niente, proprioniente! Bill sta cercando di conquistare ognimercato, compreso quello dell'intrattenimento!Ma questo probabilmente le major non lo capisconoe si faranno fottere ancora una volta, ma questa sarà l'ultima per loro!QUESTO NELLA MALAUGURATA IPOTESI CHE PALLADIUM ABBIA SUCCESSO!!!SPERO CMQ DI NO!!!
  • gerry scrive:
    Nessuno può obbligarci
    Nessuno può obbligarci a installare hardware Palladium-compliant.La cosa che (secondo me) tentano di fare è accaparrarsi il mercato dell'entertainment on-line offrendo alle major dell'arte un metodo sicuro per proteggere i propri copyright.In poche parole tu puoi scegliere, se non vuoi palladium non potrai scaricare e vedere film o musica a pagamento da internet, probabilmente poi tutto sarà espanso alle TV digitali via web.A questi credo si accoderanno i produttori di software commerciale che potrebbero sfruttare palladium per eliminare il problema del software pirata.Nel migliore dei casi (sempre secondo me) si potrebbe realizzare una versione ibrida di palladium. Il tuo PC funziona contemporaneamente in modalità palladium e libera, naturalmente trattando in maniera diversa tutto ciò che deve essere conforme a Palladium.Nel caso peggiore si dovrà riavviare per passare dalla modalità palladium a quella libera.Nel caso da incubo si dovrà prendere hardware dedicato, o palladium o free... ma secondo me è una possibilità remota.
    • Anonimo scrive:
      Re: Nessuno può obbligarci
      Infine dovranno trovare qualcuno che paghi i loro servizi!Vedi Stream e Tele+!Quando si potevano piratare le tessere, sostenevano di perdere svariati milioni di Euro in abbonamenti, appena hanno messo sistemi più sicuri... tutti i milioni di utenti pirati che secondo la loro testa bacata avrebbero pagato per il servizio non li hanno più visti e ora navigano in acque poche sicure....
    • Anonimo scrive:
      Re: Nessuno può obbligarci

      In poche parole tu puoi scegliere, se non
      vuoi palladium non potrai scaricare e vedere
      film o musica a pagamento da internet,
      probabilmente poi tutto sarà espanso alle TV
      digitali via web.per tua fortuna le inquisizioni sono finite da un pezzo, questa è eresia
      A questi credo si accoderanno i produttori
      di software commerciale che potrebbero
      sfruttare palladium per eliminare il
      problema del software pirata.e tu pensi che i produttori di hardware(le vere potenze del mercato computer .... perchè senza hardware palladium lo puoi buttare nel cesso) o i provider internet stiano a guardare mentre le vendite di computer(e le disdette di lenee interent veloci) scendono vertiginosamentenon credo che le aziende pensino al suicidio per agevolare M$o tu pensi di si?
      • Anonimo scrive:
        Re: Nessuno può obbligarci

        non credo che le aziende pensino al suicidio
        per agevolare M$Per evitare che le aziende si suicidano m$ prende accordi per dividere la grande torta.La forza di m$ non è la qualità dei prodotti, ma le strategie di marketing !E di sicuro, temo, che si sia parata il c*lo per queste grandi manovre, non puo' certo rischiare che i produttori, come giustamente dici tu, la mandino a quel paese.
      • Anonimo scrive:
        Re: Nessuno può obbligarci
        Le vendite di pc non scenderanno, paladio è già integrato da Intel e da Amd su alcuni HDD per es. le aziende che utilizzano i pc saranno le prime a volere palladio, niente virus, meno problemi di accessi non autorizzati, niente software pirata o non aziendale sulle macchine. Le aziende saranno contente di adottare palladio, almeno le grandi e medie. I privati meno, ma tra i privati ci sono la marea di nuovi utenti che non sanno e non conosconi i pc e che per un po' di internet o qualche giogo manco capiranno la differenza. Gli unici che non accetteranno palladio sono alcune piccole aziende dove magari i titolari sono smanettoni, e quegli utenti che con il pc vogliono fare tutto, girare tutto e avere tutto. Se la massa segue palladio i produttori tutti seguiranno microsoft. il futuro lo vedo nero, che farà apple? resterà a quel punto linux? e se si girerà sui computer palladio o necessiterà di macchine speciali?
        • Anonimo scrive:
          Re: Nessuno può obbligarci
          - Scritto da: Anonimo
          Le vendite di pc non scenderanno, paladio è
          già integrato da Intel e da Amd su alcuni
          HDD per es. le aziende che utilizzano i pc
          saranno le prime a volere palladio, niente
          virus, meno problemi di accessi non
          autorizzati, niente software pirata o non
          aziendale sulle macchine. Le aziende saranno
          contente di adottare palladio, almeno le
          grandi e medie.vero, ma il caro vecchio bill è diventato l'uomo + ricco al mondo perchè vendeva server/computer alle aziende?non mi pare ..... anzi la storia ci insegna che è l'esatto opposto ... lui ha portato i computer nelle case .... che economicamente parlando è un mercato notevolmente + ampio I privati meno, ma tra i
          privati ci sono la marea di nuovi utenti che
          non sanno e non conosconi i pc e che per un
          po' di internet o qualche giogo manco
          capiranno la differenza. Gli unici che non
          accetteranno palladio sono alcune piccole
          aziende dove magari i titolari sono
          smanettoni, e quegli utenti che con il pc
          vogliono fare tutto, girare tutto e avere
          tutto.vedi sopra
          Se la massa segue palladionon ci credo neanche se lo vedo, le persone non sono cosi' stupide come le fai ...... sopratutto quando si tratta di risparmiare $
          i
          produttori tutti seguiranno microsoft. il
          futuro lo vedo nero, che farà apple? resterà
          a quel punto linux?non esistono solo linux e win
          e se si girerà sui
          computer palladio o necessiterà di macchine
          speciali?linux lo fanno girare anche nelle lavatrici, e persino sulla Xbox che utilizza un anteprima del sistema di certificazione software M$ che sarà presente anche sul palladiumio non mi preoccupo assolutamente per questo palladium ..... anzi non vedo l'ora che esca .... perchè a mio modesto parere si stanno tirando una zappata sui piedi di entità abominevolericordati un'altra cosa Palladium vuol dire niente + software free, o almeno questo è lo scenario attuale
      • gerry scrive:
        Re: Nessuno può obbligarci
        - Scritto da: Anonimo

        In poche parole tu puoi scegliere, se non

        vuoi palladium non potrai scaricare e
        vedere

        film o musica a pagamento da internet,

        probabilmente poi tutto sarà espanso alle
        TV

        digitali via web.

        per tua fortuna le inquisizioni sono finite
        da un pezzo, questa è eresiaEresia? Esiste una legge sul diritto di copyright. In base a quella tu non puoi nemmeno prestare un DVD ad un tuo amico perchè è reato.Oggi nessuno la può far rispettare per motivi pratici. Se un domani qualcuno si inventa un sistema non fa altro che far rispettare i suoi diritti.I diritti di un produttore includono cose che per noi sono assurde ma per la legge sono diritti.Non c'è nessuna eresia in questo.

        A questi credo si accoderanno i produttori

        di software commerciale che potrebbero

        sfruttare palladium per eliminare il

        problema del software pirata.

        e tu pensi che i produttori di hardware(le
        vere potenze del mercato computer ....
        perchè senza hardware palladium lo puoi
        buttare nel cesso) o i provider internet
        stiano a guardare mentre le vendite di
        computer(e le disdette di lenee interent
        veloci) scendono vertiginosamenteE' difficile prevedere cosa succederà, io volevo solo esporre quelle che credo siano le intenzioni di produttori di contenuti e quelle dei produttori software.Faccio notare che per esempio la Creative si è già dimostrata entusiasta della cosa. Le Audigy quando win lo chiede disabilitano l'uscita digitale.Cosa analoga succede coi lettori DVD da tavolo, per avere la licenza CSS devi garantire che il tuto lettore non abbia uscite video digitali (almeno a quanto ne so io).Evidetemente pensano che la gente si piegherà pur di avere accesso ai contenuti.
        • Anonimo scrive:
          Re: Nessuno può obbligarci

          Eresia? Esiste una legge sul diritto di
          copyright. In base a quella tu non puoi
          nemmeno prestare un DVD ad un tuo amico
          perchè è reato.
          Oggi nessuno la può far rispettare per
          motivi pratici. Se un domani qualcuno si
          inventa un sistema non fa altro che far
          rispettare i suoi diritti.
          I diritti di un produttore includono cose
          che per noi sono assurde ma per la legge
          sono diritti.
          Non c'è nessuna eresia in questo.e invece è proprio per questo che lo èle leggi sul copyright esitono da un pezzo e in TUTTE le famiglie intaliane c'è materiale considerato illegale nelle proprie case, anche in quelle che non hanno il computerquindi la tua affermazione è proprio ereticae cmq scusa, ma non ti sei mai fermato a pensare quante cose considerate illegali(legge alla mano) fai ogni santo giorno, molte delle quali inconsciamentenon sò te, ma io me la cavo bene ^_^ .... e quindi mi vedo bene da fare il santerellose dovessi seguire alla lettera la legge la mia libertà finirebbe nel fondo del cesso ..... parere completamente personale
          E' difficile prevedere cosa succederà, io
          volevo solo esporre quelle che credo siano
          le intenzioni di produttori di contenuti e
          quelle dei produttori software.
          Faccio notare che per esempio la Creative si
          è già dimostrata entusiasta della cosa. Le
          Audigy quando win lo chiede disabilitano
          l'uscita digitale.
          Cosa analoga succede coi lettori DVD da
          tavolo, per avere la licenza CSS devi
          garantire che il tuto lettore non abbia
          uscite video digitali (almeno a quanto ne so
          io).sbaglio o ci sono anche i DVD-R da tavolomi pare di avere visto una qualche pubblicità in propositoma quello dei DVD è un campo che conosco poco perc cui non saprei che dire .... ma se veramente i DVD-R da tavolo esistono il tuo discorso cade nel nulla
          Evidetemente pensano che la gente si
          piegherà pur di avere accesso ai contenuti.su questo non sono assolutamente d'accordo con tequestioni di punti di vista
          • gerry scrive:
            Re: Nessuno può obbligarci
            - Scritto da: Anonimo


            Eresia? Esiste una legge sul diritto di

            copyright. In base a quella tu non puoi

            nemmeno prestare un DVD ad un tuo amico

            perchè è reato.

            Oggi nessuno la può far rispettare per

            motivi pratici. Se un domani qualcuno si

            inventa un sistema non fa altro che far

            rispettare i suoi diritti.

            I diritti di un produttore includono cose

            che per noi sono assurde ma per la legge

            sono diritti.

            Non c'è nessuna eresia in questo.

            e invece è proprio per questo che lo è
            le leggi sul copyright esitono da un pezzo e
            in TUTTE le famiglie intaliane c'è materiale
            considerato illegale nelle proprie case,
            anche in quelle che non hanno il computerLa mission di TCPA mi sembra appunto quella di far finire il fenomeno.
            e cmq scusa, ma non ti sei mai fermato a
            pensare quante cose considerate
            illegali(legge alla mano) fai ogni santo
            giorno, molte delle quali inconsciamente
            non sò te, ma io me la cavo bene ^_^ .... e
            quindi mi vedo bene da fare il santerello
            se dovessi seguire alla lettera la legge la
            mia libertà finirebbe nel fondo del cesso
            ..... parere completamente personaleNon esiste il minimo disaccordo fra me e te su questo punto. ma... Se un vigile ti becca a 80Km/h all'ora su una strada urbana per quanto magari sgombra e dritta ti fa la multa.non serve dire 'lo fanno tutti'. Capisci quel che intendo?Se le leggi ci sono non puoi prendertela con qualcuno che le fa rispettare, quello che stanno facendo è un tentativo di inventare un sistema che renda possibile applicare alla lettera la legge.Dal punto di vista legale non penso si possa eccepire.Forse però tu pensi sarà un suicidio commerciale cercare di far cambiare forzosamente le idee ai loro clienti... Beh, su questo posso anche darti ragione. Forse sbagliano i loro piani ma a me sembrano intenzionati a percorrere questa via e lo dimostrano spesso. http://punto-informatico.it/p.asp?i=42319http://punto-informatico.it/p.asp?i=36177http://punto-informatico.it/p.asp?i=42237
            sbaglio o ci sono anche i DVD-R da tavolo
            mi pare di avere visto una qualche
            pubblicità in proposito
            ma quello dei DVD è un campo che conosco
            poco perc cui non saprei che dire .... ma se
            veramente i DVD-R da tavolo esistono il tuo
            discorso cade nel nullaPossono anche esistere, ma non credo tu ci possa duplicare un DVD.. al massimo registrare dalla tv.Altra cosa, la JVC (è la detentrice dei brevetti sulla tecnologia VHS) dopo aver fatto un accordo con macrovision (quella che ha inventato la protezione anticopia che si trova su molte VHS commerciali) ha esplicitamente proibito a chiunque producesse apparecchi VHS di produrre modelli che aggirassero la protezione macrovision.Se lo fai il tuo VCR non è VHS standard e credo potresti essere denunciato per violazione di brevetto

            Evidetemente pensano che la gente si

            piegherà pur di avere accesso ai
            contenuti.

            su questo non sono assolutamente d'accordo
            con te
            questioni di punti di vistaHo detto penSANO, non penSO :PIn effeti anche io credo ci sia un limite alla sopportazione degli utenti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Nessuno può obbligarci
            nn puoi copiare il DVD? be.. se la si mette così anche i divx sono illegali (in quanto rip di dvd..solitamente) eppure esistono lettori dvd che leggono anche i divx .. a meno che nn usi la scusa che qualcuno possa passare in .avi i filmini delle vacanze :P
          • Anonimo scrive:
            Re: Nessuno può obbligarci
            - Scritto da: Anonimo
            nn puoi copiare il DVD? be.. se la si mette
            così anche i divx sono illegalino, non sono illegali se hai la copia originalecon quel che costano i dvd vorrei vedere se mi fosse proibito farmi la mia sacrosanta copia di backupe sopratutto ... [OT] in aereo col portatile non si puo' usare il lettore dvd ... tanto vale farsi il dvx prima e guardarselo da hd !
            meno che nn usi la scusa che qualcuno possa
            passare in .avi i filmini delle vacanze :Pno, ma i filmini della telecamerina sul cavalletto, nella camera da letto si :-)))))))))))))
          • gerry scrive:
            Re: Nessuno può obbligarci
            - Scritto da: Anonimo
            nn puoi copiare il DVD? be.. se la si mette
            così anche i divx sono illegali (in quanto
            rip di dvd..solitamente) eppure esistono
            lettori dvd che leggono anche i divx .. a
            meno che nn usi la scusa che qualcuno possa
            passare in .avi i filmini delle vacanze :PBeh, io l'ho fatto :PHo un sacco di filmati di mia nipote in divX o VCD. Arrivano tutti da videocamera DV.Il DivX è un formato, l'uso che se ne fa è arbitrario. Altrimenti anche MP3, OGG e compagnia sono illegali.Ho visto dei film-rip illegali con audio WindowsMedia... E' illegale pure quello? ^_^
  • Akiro scrive:
    "sicuro"
    la storia del "sicuro" tra virgolette mi puzza un po'... secondo me ci guadagnano solo le major e gli "amici" di microsoft che si fan certificare...e cmq palladium mi sembra che stia invadendo un po' troppo la praivasi degli utenti ; P
    • Anonimo scrive:
      Re: "sicuro"
      Vedo che hai capito in pieno il nocciolo della questione.Il problema è togliere le fette di salame dagli occhi dei noti microsoft-fan-burattiniciao
      la storia del "sicuro" tra virgolette mi
      puzza un po'... secondo me ci guadagnano
      solo le major e gli "amici" di microsoft che
      si fan certificare...
      e cmq palladium mi sembra che stia invadendo
      un po' troppo la praivasi degli utenti ; P
    • cico scrive:
      Re: "sicuro"

      la storia del "sicuro" tra virgolette mi
      puzza un po'... secondo me ci guadagnano
      solo le major e gli "amici" di microsoft che
      si fan certificare...
      e cmq palladium mi sembra che stia invadendo
      un po' troppo la praivasi degli utenti ; Pnon puzza per niente, in un'azienda ha moltosenso visto che alcune ricerche hanno rilevatoun aumento consistente dei reati interni alleaziendetolto questi scenari, concordo con te perl'utenza home
      • Alessandrox scrive:
        Re: "sicuro"
        - Scritto da: cico

        la storia del "sicuro" tra virgolette mi

        puzza un po'... secondo me ci guadagnano

        solo le major e gli "amici" di microsoft
        che

        si fan certificare...

        e cmq palladium mi sembra che stia
        invadendo

        un po' troppo la praivasi degli utenti ; P
        non puzza per niente, in un'azienda ha molto
        senso visto che alcune ricerche hanno
        rilevato
        un aumento consistente dei reati interni alle
        aziendeReati interni?Quali per esempio?E poi se li hanno rilevati vuol dire che non hanno bisogno di Palladium. Come lo rilevi un "reato interno"? Inoltre, almeno ufficialmente, non mi pare che Palldium sia pubblicizzato come soluzione ai "reati interni" delle aziende.
        • Anonimo scrive:
          Re: "sicuro"

          Reati interni?
          Quali per esempio?furti di informazioni, lo studio era di Gartnero IDC, non ricordo
          E poi se li hanno rilevati vuol dire che non
          hanno bisogno di Palladium. Come lo rilevi
          un "reato interno"? Pigliati lo studio e leggiti le modalità concui hanno condotto la ricerca
          Inoltre, almeno ufficialmente, non mi pare
          che Palldium sia pubblicizzato come
          soluzione ai "reati interni" delle aziende.e chi lo ha mai detto ?permette di limitare i problemi in ogni caso,ne abbiamo gia' parlato in un altro forum qui,fai un bel search
      • Anonimo scrive:
        Re: E[X] "sicuro"
        - Scritto da: cico
        non puzza per niente, in un'azienda ha molto
        senso visto che alcune ricerche hanno
        rilevato
        un aumento consistente dei reati interni alle
        aziendeTieni presente che mettere al sicuro un file con palladium significa crittarlo in modo tale che lo puoi decrittare soltanto collegandoti ad un server microsoft. E` bello prendere le soluzioni facili proposte dalla microsoft senza pensare. Ogni tanto ripeti nella tua mente "la microsoft non e` mia mamma".
        • Anonimo scrive:
          Re: E[X] "sicuro"

          Ogni tanto
          ripeti nella tua mente "la microsoft non e`
          mia mamma".peccato la discussione poteva essereinteressante, cosi' invece ti spediscoproprio in quel postociao, ciao troll
  • Anonimo scrive:
    Linux palladium compliant
    Volevo farvi notare che Palladium può essere usato per impedire che l'utente installi qualsiasi cosa non M$. Anche se pensate di sfanculare Bill e installare Linux, in futuro è possibile che non potrete farlo perché il BIOS richiederà un sistema operativo certificato. Non sto vaneggiando: la xbox già funziona così.
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux palladium compliant
      questo è vero,forse però ti è sfuggito un particolare, un amico con un semplice mod chip è riuscito agevolmente a installare linux sulla xbox ...... hihihihihihi .... alla faccia delle protezioni M$ .... e ti dirò funziona pure beneè come giocare a guardie e ladri
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux palladium compliant

        forse però ti è sfuggito un particolare, un
        amico con un semplice mod chip è riuscito
        agevolmente a installare linux sulla xbox
        ...... hihihihihihi .... alla faccia delle
        protezioni M$ .... e ti dirò funziona pure
        beneè vero pero':1) non vedo perchè dobbiamo avere tutti un cuggino smanettone a cui votarci, che ci consenta di riappropriarci della nostra libertà di installare e far girare quel cavolo che vogliamo sulle nostre macchine.2) temo che questo comportamento in futuro diventi illegale, e non sono sicuro che già ora non lo siaciao
        • TeX scrive:
          Re: Linux palladium compliant
          - Scritto da: Anonimo


          forse però ti è sfuggito un particolare,
          un

          amico con un semplice mod chip è riuscito

          agevolmente a installare linux sulla xbox

          ...... hihihihihihi .... alla faccia delle

          protezioni M$ .... e ti dirò funziona pure

          bene

          è vero pero':
          1) non vedo perchè dobbiamo avere tutti un
          cuggino smanettone a cui votarci, che ci
          consenta di riappropriarci della nostra
          libertà di installare e far girare quel
          cavolo che vogliamo sulle nostre macchine.

          2) temo che questo comportamento in futuro
          diventi illegale, e non sono sicuro che già
          ora non lo sia3) Non capisco perche io devo pagare un chip Palladium (perchè non pensare che te lo installeranno gratis...), per poi pagare un modchip che mi consenta di buttare il chip Palladium nella spazzatura....4) Una volta integrato Palladium direttamente sulla CPU non si potrà più ricorrere al modchip.
        • cico scrive:
          Re: Linux palladium compliant

          è vero pero':
          1) non vedo perchè dobbiamo avere tutti un
          cuggino smanettone a cui votarci, che ci
          consenta di riappropriarci della nostra
          libertà di installare e far girare quel
          cavolo che vogliamo sulle nostre macchine.Se ci sono abbastanza persone, e credo proprioche in un caso cosi' pessimistico ce ne sarebberoa vagonate, qualcuno iniziera' a produrre hardwarediverso.Magari e' la volta buona che tirano fuori ivecchi progetti Amiga ;-)
        • Anonimo scrive:
          Re: Linux palladium compliant
          - Scritto da: Anonimo


          2) temo che questo comportamento in futuro
          diventi illegale, e non sono sicuro che già
          ora non lo sia
          Ognuno può modificare come gli pare l'hardware comperato. Installare un modchip è legale quanto overcloccare una cpu, flashare una scheda video con un bios "non ufficiale" o saldare una statuetta di maradona sul socket della propria MoBo. Almeno è quello che so io..
  • Anonimo scrive:
    Re: Windows vs Linux
    La libertà non ha prezzo. In questo caso, stranamente, costa meno della gabbia.
  • Anonimo scrive:
    piattaforma sicura!
    perchè già che c'è m$ non fa un bel tostapane con 2 bottoni e alimentato a energia solare? più sicuro di così...
  • Anonimo scrive:
    SUN Blade 100 ed altre amenità
    Il problema qui è serio. C'è poco da dire "fai meno il troll......" ed altro........ personalmente gireranno e non poco gli zibidei nel momento in cui fossi costretto a caricare sul mio pc 'sta merda di palladium. Adesso ho il mio 98 che va bene per me e non sento alcuna necessità di cambiare. Ma quando verrà il momento di sostituire il pc, cosa farò? Certo, posso ricaricare il 98, e se non volessi? Devo ciucciarmi a tutti i costi Palladium?Ho provato Linux in passato e non mi è dispiaciuto. Non ci sono applicazioni di rilevo, è vero.Ed allora cosa fare? Non ho certo intenzione di cambiare il modo in cui io uso il pc. Ed i miei piccoli programmini, peraltro a me utilissimi, come il mio Reminder che fine faranno? Ed i mio Offize97 in versione studente, che conosco a menadito e con il quale mi trovo benissimo, funzionerà ancora? E l'interessantissimo OpenOffice che ho appena installato ad un mio amico in ditta (il quale è assai felice di aver risparmiato tanti bei soldini)? Ho una caterva di software vecchio che continuo ad utilizzare; non me lo permetteranno più? Renderanno il software che ho inusabile?Allora io mi domando: che senso ha per me continuare ad usare questa piattaforma? Nessuno.Il MIO pc senza il MIO software (quello che utilizzo e che conosco) è solamente una scatola che ronza,Allora tanto vale che cambi in radice.Ecco perchè ho parlato della SUN Blade 100.
    • Anonimo scrive:
      Re: SUN Blade 100 ed altre amenità
      - Scritto da: Anonimo
      Il problema qui è serio. C'è poco da dire
      "fai meno il troll......" ed altro........
      personalmente gireranno e non poco gli
      zibidei nel momento in cui fossi costretto a
      caricare sul mio pc 'sta merda di palladium.perche' "costretto"? Qualcuno ti punta una pistola? Siamonoi utenti che dobbiamo farci più furbi non acquistandoi prodotti che non riteniamo all'altezza...; saremo forsecostretti ad usare Windows, solo per leggere quei4 file DOC che ti arrivano in attach? Continuandola politica dei polli, cioè acquistando tutto quelloche ci propinano faremo solo il gioco delle aziende chevogliono continuare a spillarci dei soldi con prodottiinutili e inadeguati...Ciao.
      • Anonimo scrive:
        Re: SUN Blade 100 ed altre amenità


        perche' "costretto"? Qualcuno ti punta una
        pistola? Non hai alternative .Esempio: ti serve un pc nuovo.Magari ora ti fa schifo winxp e dici "fa schifo e non lo compro".Vai al negozio e dici: " mi dia un pc con win 98, che per me va bene".Pensi di trovarlo ?Se pensi poi che sui futuri pc potra girare *solo* palladium e non linux .... ecco la pistola puntata :-(
        Siamo
        noi utenti che dobbiamo farci più furbi non
        acquistando
        i prodotti che non riteniamo all'altezza...;alcuni lo fanno se conoscono le alternative; non tutti purtroppo :(
        saremo forse
        costretti ad usare Windows, solo per leggere
        quei
        4 file DOC che ti arrivano in attach?la politica di office 2003 è una cosa del genere
        Ciao.Ciao
      • cico scrive:
        Re: SUN Blade 100 ed altre amenità
        Guarda che se e' per questo nulla ti vietadi tenere il tuo vecchio computer.Se tutto funziona bene, e sei soddisfatto,non vedo per quale motivo dovresti cambiare.Io a casa ho un po' di macchine, uno e'un vecchio Celeron 300 con 128MB diRAM, dischi SCSI, una Voodoo 3 eduna Soundblaster awe32.Li sopra ci sono passati Win98se, Windows2000 Pro ed ora ci gira Windows XP Pro (conun footprint minore di Win2k).Mal che vada ti prendi VMWare (o la controparteopen che non ricordo come si chiama) econtinui ad utilizzarlo su una nuova piattaforma.Detto questo, non credo che si arrivera' maiad un punto dove non avrai nessuna altrascelta per una piattaforma hardware che nonsia palladium-compatibile.Altrimenti riesumiamo il buon vecchioDavid Haynie :DP.S. se arrivi alle 2 del mattino e spari unbel "te la consiglio pure a te la blade" e'garantito che ti becchi del troll ;-)
        • Anonimo scrive:
          Re: SUN Blade 100 ed altre amenità

          Guarda che se e' per questo nulla ti vieta
          di tenere il tuo vecchio computer.Ma io ho proprio scritto "ti *serve* un nuovo pc".Non è assurdo aver bisogno di piu' potenza di calcolo.
          Se tutto funziona bene, e sei soddisfatto,
          non vedo per quale motivo dovresti cambiare.perchè, magari, il tuo vecchio pc non basta piu'.E non puoi pensare di tenerlo per 30 anni.
          Io a casa ho un po' di macchine, uno e'
          un vecchio Celeron 300 con 128MB di
          RAM, dischi SCSI, una Voodoo 3 ed
          una Soundblaster awe32.Riesci a farci girare sopra jbuilder7 enterprise, un database, e un application server senza penalizzare le prestazioni ?Se si, dimmi come fai che mi interessa :-)Se no .... ecco la situazione di doverne acquistare uno nuovo.
          Mal che vada ti prendi VMWare (o la
          controparte
          open che non ricordo come si chiama) e
          continui ad utilizzarlo su una nuova
          piattaforma.eh, mi sa che VMWare non avra' l'autorizzazione a girare, altrimenti è troppo facile; a che servirebbe palldium ?
          Detto questo, non credo che si arrivera' mai
          ad un punto dove non avrai nessuna altra
          scelta per una piattaforma hardware che non
          sia palladium-compatibile.lo spero proprio
          Altrimenti riesumiamo il buon vecchio
          David Haynie :D

          P.S. se arrivi alle 2 del mattino e spari un
          bel "te la consiglio pure a te la blade" e'
          garantito che ti becchi del troll ;-)ma a me la blade piace ;-)quasi quasi ... piuttosto che un mac ..
          • cico scrive:
            Re: SUN Blade 100 ed altre amenità
            [SNIP]
            perchè, magari, il tuo vecchio pc non basta
            piu'.
            E non puoi pensare di tenerlo per 30 anni.Va bene, quello che volevo dire e' che nessunoin realta' e' obbligato a fare tutti questi saltigenerazionali di continuo, anche l'esempiodella mia vecchia macchina e' per dire cheanche con i nuovi SO, spesso e volentieri,si puo' tenere il vecchio hardware.Ovviamente tenendo conto delle performancee quant'altro, quella per me e' una macchinadi servizio, la maggior parte della roba cheuso per lavoro gira sul classico portatilesuper-carrozzato.Stavi facendo degli esempi per Office & Co.per i quali una macchina del genere va ancoraegregiamente se hai la pazienza di aspettarequalche minuto per il caricamento.Io come indicatore per l'acquisto di un nuovoPC per la casa utilizzo i rilasci di Quake:quando esce una nuova versione è ora dicambiare tutto ;-)

            Mal che vada ti prendi VMWare (o la

            controparte

            open che non ricordo come si chiama) e

            continui ad utilizzarlo su una nuova

            piattaforma.

            eh, mi sa che VMWare non avra'
            l'autorizzazione a girare, altrimenti è
            troppo facile; a che servirebbe palldium ?Figuriamoci, lo usano anche in MS per ledemo gia' pronte.Io non vedo Palladium come un modo diMS per dire quello che puo' o non puo' giraresulla macchina, fornisce un'infrastruttura perpoter ingabbiare un sistema e questo ha moltosenso in ambito aziendale.Se un'azienda ha la necessita' di utilizzareVMWare lo potra' sicuramente fare perche'si faranno rilasciare sicuramente le chiaviper poter essere installati.In ambito privato ogniuno potra' fare quelloche vuole, se le cose dovessero andarein maniera differente sono sicuro che ilmercato provvedera' ad un'alternativa.A meno che, a colpi di leggi tipo DMCA,non si limitino le liberta' a priori, ma alloranon sarebbe piu' una questione MS,sarebbe molto piu' grave.
            lo spero proprioIo ne sono convinto, altrimenti hop-lasalto il fosso :-)
            ma a me la blade piace ;-)
            quasi quasi ... piuttosto che un mac .. Ah beh! non ho dubbi neppure io, quandoavro' bisogno di un bel soprammobileconsiderero' il Mac ;-)aaaaah beh, se c'e' qualcuno che non èdaccordo.... ah beh ..... fiiuuuuuuu
  • Anonimo scrive:
    Mi toccherà passare a Mac OSX
    Non sono mai stato un fan di bill gates, anche se per necessità (software e denaro) ho dovuto usare Windows in ufficio, e questa credo che sia la volta buona per passare a Mac OSX a meno che la Macromedia e altre grosse case non si decidano finalmente a fare un porting dei loro prodotti su Linux.Che tristezza... ma dove vuole arrivare??? alla conquista del mondo???? Mah....
    • Anonimo scrive:
      Re: Mi toccherà passare a Mac OSX
      [cut]
      fare un porting dei loro prodotti su Linux.il problema è che secondo le fantasie malate di microsoft, il palladium infettera' anche i processori (intel e amd), e il cosidetto codice 'malevolo' altro non è che qualunque_cosa_non_autorizzata_da_microsoft.Quindi anche linux !A meno che, certo, linux si certifichi microsoft; ma qui si cade nel ridicolo.
      Che tristezza... ma dove vuole arrivare???
      alla conquista del mondo????purtroppo si :-(
      • Anonimo scrive:
        Re: Mi toccherà passare a Mac OSX
        il tuo discorso può essere validoma il mercato computer non è fatto solo da M$ ..... anzia tuo parere l'scita di palladium e di eventuali precessori "palladium enable" influirebbe sul mercato mondiale dei computer e delle linee internet veloci?la risposta è abbastanza ovvia ..... si e a mio parere in percentuale notevolee tu pensi che colossi come IBM Compaq Dell ecc.(e le stesse intel e amd) stiano a guardare mentre le vendite dei computer crollano per colpa di M$ e del suo palladium?a mio modesto parere no .... nessuna azienda farebbe una politica commerciale per abbassare i propri profitti ...... anzi direi che è proprio il contrario
        • Anonimo scrive:
          Re: Mi toccherà passare a Mac OSX

          e tu pensi che colossi come IBM Compaq Dell
          ecc.(e le stesse intel e amd) stiano a
          guardare mentre le vendite dei computer
          crollano per colpa di M$ e del suo
          palladium?

          a mio modesto parere no .... nessuna azienda
          farebbe una politica commerciale per
          abbassare i propri profitti ...... anzi
          direi che è proprio il contrarioè proprio per questo che microsoft ha GIA' preso accordi con Intel e AMD per inserire il suo palladium all'interno di quei processori.Alla fine sara' il processore che si rifiutera' di eseguire codice *malevolo*
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi toccherà passare a Mac OSX
            - Scritto da: Anonimo


            e tu pensi che colossi come IBM Compaq
            Dell

            ecc.(e le stesse intel e amd) stiano a

            guardare mentre le vendite dei computer

            crollano per colpa di M$ e del suo

            palladium?



            a mio modesto parere no .... nessuna
            azienda

            farebbe una politica commerciale per

            abbassare i propri profitti ...... anzi

            direi che è proprio il contrario

            è proprio per questo che microsoft ha GIA'
            preso accordi con Intel e AMD per inserire
            il suo palladium all'interno di quei
            processori.Sia IBM che Intel che AMD hanno investito su Linux, per cui si può anche prevedere che faranno dei micro senza il palladium, o in cui il palladium si disabilita se il SO non è windows.Altrimenti si passa a un PowerPC e ci si installa quello che si vuole.Le scappatoie ci sono e la capacità di adattamento del mercato a una minima richiesta è sempre stata ottima.Gli utenti linux sono diverse centinaia di migliaia. Gli utenti non-windows sono milioni. È una fetta di mercato.Finché uscirà longhorn (2005?) il desktop su linux avrà fatto dei progressi e si sarà ampliato ulteriormente il segmento di mercato. Non credo che lo vogliano trascurare.Tit.Tit.
    • Anonimo scrive:
      Re: Mi toccherà ma mica per forza!
      - Scritto da: Anonimo
      Non sono mai stato un fan di bill gates,
      anche se per necessità (software e denaro)
      ho dovuto usare Windows in ufficio, e questa
      credo che sia la volta buona per passare a
      Mac OSX a meno che la Macromedia e altre
      grosse case non si decidano finalmente a
      fare un porting dei loro prodotti su Linux.Potresti anche considerare l'ipotesi: "a meno che non venga fuori un prodotto open (per esempio basato su svg) e noi cominciamo a capire che essendo equivalente a macromedia potremmo anche usarlo".No?
  • Anonimo scrive:
    hihihi M$
    è bello vedere M$ che si rovina da solaprobablmente riuscirà a corteggiare le major discografichema difficilmente riuscirà a corteggiare i semplici privati che nella maggior parte dei casi usano computer/internet per attività non troppo lecite che con palladium non potranno + farenon sarebbe l'unica volta che sbaglia un investimento nel cercare di monopolizzare il mercato computer ma la massa lo ha bocciato senza appellisicuramente i + giovani non ricordano come M$ agli inizi degli anni 90 cercò ,investendo cifre che di 0 ne hanno una infinità, di monopolizzare il mercato internet con una rete proprietaria di cui attualmente mi sfugge il nome(naturamente Microsoft e qualcosa .... penso .... exchange)hihihihihihihi
    • Anonimo scrive:
      Re: hihihi M$
      - Scritto da: Anonimo
      una rete proprietaria di cui attualmente mi sfugge il nomeMicrosoft Network: un fiasco colossale.
      • cico scrive:
        Re: hihihi M$


        una rete proprietaria di cui attualmente
        mi sfugge il nome

        Microsoft Network: un fiasco colossale.Non erano gli unici a proporre, retiproprietarie, molti ci hanno scommessosopra.In compenso hanno sempre avuto unabuona capacita' di capire i propri errorie farne tesoro.
    • Anonimo scrive:
      Re: hihihi M$

      sicuramente i + giovani non ricordano come
      M$ agli inizi degli anni 90 cercò
      ,investendo cifre che di 0 ne hanno una
      infinità, di monopolizzare il mercato
      internet con una rete proprietaria di cui
      attualmente mi sfugge il nome(naturamente
      Microsoft e qualcosa .... penso ....
      exchange)

      hihihihihihihiEffettivamente a quanto pare gli unici introiti di Microsoft provengono dalle linee Windows e Office - che non VENDE, ma OBBLIGA A COMPRARE, direttamente (win precaricato) o indirettamente (office per leggere i .doc e i .xls). Ma quanto al microsoft network.... nei primi anni novanta l'idea dei milioni di computer in rete era una specie di sogno futuristico per molti - e internet era una realtà solo per università, centri di calcolo, enti militari e pochi privati che sapevano il fatto loro sui computer. A questi non avresti mai - e dico MAI - fatto digerire una rete mondiale proprietaria. Per la massa, sia internet che MSNetwork erano "cose" difficili, costose e superflue. Ecco perchè quel progetto è fallito: nessuno era interessato!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: hihihi M$
        è un tuo punto di vista .....a mio parere la massa invece(di cui già facevo parte dal 1991) ha utilizzato + internet perchè c'era + roba interessante ..... tutto quie allora l'html non esisteva ancora(o cmq era agli albori) e nelle BBS internet trovavi un sacco di roba che su M$ Network non c'era proprio l'ombraalmeno questo è il motivo per cui io utilizzavo internet invece della rete M$(che cmq ho utilizzato)oltretutto allora negli USA esitevano reti proprietarie a pagamento che cmq erano molto meglio(e + utilizzate) della rete M$, anche se non hanno avuto molto futuro visto l'esponenziale crescita del WWWquesto è il mio punto di vistatu ti chiederai cosa mi avesse spinto a collegarmi ad internet nel 1991 ..... per scaricare tonnellate di livelli aggiuntivi per Doom ed Heretic con un fiammante modem 9600 ..... eheheheh .... ero un videogiocatore incallito allora ^___^ ..... e ringrazierò sempre mio padre per aver appoggiato questo costoso(per allora) caprioccio
        • Anonimo scrive:
          Re: hihihi M$

          tu ti chiederai cosa mi avesse spinto a
          collegarmi ad internet nel 1991 ..... per
          scaricare tonnellate di livelli aggiuntivi
          per Doom ed Heretic con un fiammante modemC'erano gia? A me pare che Wolfenstein sia uscito nel tardo 1992...
    • Anonimo scrive:
      Re: hihihi M$
      l'uomo si sente forte, diversi colpi gli andarono a buon fine,si accapparrò il neonato DOS da una piccola società che lo aveva progettato, lo chiamò MSDOS e lo vendette a prezzo stracciato all'IBM per usarlo come boot sui primi XT (fantastici) che uscivano, erano i primi 80s.Risultato.... trafugò attraverso il suo MSDOS buonaparte della clientela IBM che , accortasi dell'errore commesso e volendorinunciare al rinnovo dell 'uso del boot di BG , rese inservibili praticamente tutti gli homepc venduti a quel momento... su cui infatti poi fu installato il primo windows 3.11.Penso che big blue stia ancora pagando le conseguenze in termini commerciali di quel fatale errore tanto che non molti anni fa se ne è uscita dal mercato dell'home
      • Anonimo scrive:
        Re: hihihi M$
        appuntotu pensi che qualcun altro (sopratutto i produttori di hardware) facciano lo stesso errore?nessuno ha l'interesse ad abbassare le vendite di computer per agevolare M$
        • Anonimo scrive:
          Re: hihihi M$
          spero che altri tordi non cadano nella trappola, se non altro per il nostro quieto vivere e risparmiarci gli effetti di una linea di confine nelle applicazioni, distinzione tra il mondo libero ed il mondo sotto tutela,
  • Anonimo scrive:
    Non comprate
    Banalmente, preparatevi a NON acquistare questo tipo di prodotti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non comprate
      - Scritto da: Anonimo
      Banalmente, preparatevi a NON acquistare
      questo tipo di prodotti.Il problema è che potremmo non avere alternative.I processori si rifiuteranno di far girare anche linux !
      • Anonimo scrive:
        Re: Non comprate
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Banalmente, preparatevi a NON acquistare

        questo tipo di prodotti.


        Il problema è che potremmo non avere
        alternative.
        I processori si rifiuteranno di far girare
        anche linux !Stavo per acquistare un portatile con la nuova teconologia Intel Centrino. Ieri per caso ho scoperto che e' integrato il fantomatico chip per il TCPA. Credi che nelle specifiche del prodotto sia specificata la sua presenza? Anche sul sito Intel (sezione prodotti/centrino) non si fa alcun accenno ...
  • Anonimo scrive:
    Ehyyy, windowsauriiiii... :D
    Ma dove siete finiti? Scometto che state aspettando con trepidante attesa il momento in cui il vostro produttore di software preferito (nonchè assoluto, una divinità) prenderà definitivamente possesso dei vostri pc, dopo aver preso da tempo le vostre menti. Mica è un problema il palladium per voi...che scherziamo? Voi così devoti (sostituire devo con paga)...Lo sapete che tutto questo è anche colpa vostra?Sono curioso di vedere le vostre risposte, in particolare zeross e zio bill...ps: comunque non temete, non avete esaurito le risorse, da dare alla microsoft vi rimane ancora il...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ehyyy, windowsauriiiii... :D
      pffft per una trollata del genere e'gia' tanto se ti fanno il piacere dirisponderti, magari facendoci ghignareun po'... pistola!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ehyyy, windowsauriiiii... :D
      - Scritto da: Anonimo
      Ma dove siete finiti? Scometto che state
      aspettando con trepidante attesa il momento
      in cui il vostro produttore di software
      preferito (nonchè assoluto, una divinità)
      prenderà definitivamente possesso dei vostri
      pc, dopo aver preso da tempo le vostre
      menti. Mica è un problema il palladium per
      voi...
      che scherziamo? Voi così devoti (sostituire
      devo con paga)...
      Lo sapete che tutto questo è anche colpa
      vostra?Dai che ti rode che il 90% del software esistente te lo puoi sognare, suxone...
      Sono curioso di vedere le vostre risposte,
      in particolare zeross e zio bill...Perchè le leggi pure? Ne hai coraggio, oppure sei pazzo...
      ps: comunque non temete, non avete esaurito
      le risorse, da dare alla microsoft vi rimane
      ancora il...Chissà quanto dai tu quando usi il telefono cellulare ingrassando qualche grande lobby, o quando compri i pantaloni firmati quando c'è gente che non ha nemmeno da mangiare.Tranquillo che ne hai ingrassate e ne ingrasserai parecchie pure tu di lobby del male, ma sei troppo fazioso e arrogante per accorgertene: almeno stai zitto che ci fai più bella figura.
  • Anonimo scrive:
    E' gia morto
    Ma chi se lo fila palladium ? . . . . pagliacci !!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: E' gia morto
      tutti gli idioti winari che frequentano questo forum di sicuro...
      • Anonimo scrive:
        Re: E' gia morto

        tutti gli idioti winari che frequentano
        questo forum di sicuro...vi siete fatti due canne ed avete decisodi venire a rompere la zamarra ?
  • Anonimo scrive:
    Re: Windows vs Linux
    - Scritto da: Anonimo
    Prego postare qui per la inevitabile
    diatriba che salta fuori ogni volta.linux sta morendo.dopo di lui morira' anche OSX e gli unix commerciali. Restera' solamente windows che finalmente potra' controllare tutto il software che girera' su computer, topbox, telefonini, automobili.Ballmer disse una volta che "tutto quello che aveva un software era di loro competenza". Si sta realizzando.Non porti troppe domande, usa quel cazzo di XP che tanto anche se non vuoi prima o poi lo dovrai usare per forza.
    • Anonimo scrive:
      Re: Windows vs Linux
      - Scritto da: munehiro

      - Scritto da: Anonimo

      Prego postare qui per la inevitabile

      diatriba che salta fuori ogni volta.

      linux sta morendo.
      dopo di lui morira' anche OSX e gli unix
      commerciali. Restera' solamente windows che
      finalmente potra' controllare tutto il
      software che girera' su computer, topbox,
      telefonini, automobili.
      Ballmer disse una volta che "tutto quello
      che aveva un software era di loro
      competenza". Si sta realizzando.
      Non porti troppe domande, usa quel cazzo di
      XP che tanto anche se non vuoi prima o poi
      lo dovrai usare per forza.eccolo, eccolo!!! Il super TROLLONE!!!tara-tata-tataaaaaaa!!! Evvai! :DMa poi come ha capito subito lo spirito del post... Incredibile!
    • Anonimo scrive:
      Re: Windows vs Linux
      - Scritto da: munehiro
      linux sta morendo.Sperèm che no.....
      dopo di lui morira' anche OSX e gli unix
      commerciali. Utopia e delirio.
      Non porti troppe domande, usa quel cazzo di
      XP che tanto anche se non vuoi prima o poi
      lo dovrai usare per forza.No grazie, il mio Win98 va benissimo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Windows vs Linux



        Non porti troppe domande, usa quel cazzo
        di

        XP che tanto anche se non vuoi prima o poi

        lo dovrai usare per forza.

        No grazie, il mio Win98 va benissimo.peccato che ormai siamo nel 2003 e come os e' sorpassato ahahahaha
        • Anonimo scrive:
          Re: Windows vs Linux
          - Scritto da: Anonimo
          peccato che ormai siamo nel 2003 e come os
          e' sorpassato ahahahaha E che mi frega, per me va bene.L'informatica non è una passerella di moda, stolto.
    • Sarge scrive:
      Re: Windows vs Linux
      - Scritto da: munehiro

      - Scritto da: Anonimo

      Prego postare qui per la inevitabile

      diatriba che salta fuori ogni volta.

      linux sta morendo.Adesso non esagerare... vabbe' che XP e' veramente un buon sistema, ma linux non mi sembra cosi' malandato.E te lo dice uno che non lo ama di certo.Saluti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Windows vs Linux
        - Scritto da: Sarge

        - Scritto da: munehiro



        - Scritto da: Anonimo


        Prego postare qui per la inevitabile


        diatriba che salta fuori ogni volta.



        linux sta morendo.ma sei un abitante della terra?
        Adesso non esagerare... vabbe' che XP e'
        veramente un buon sistema, ma linux non mi
        sembra cosi' malandato.
        E te lo dice uno che non lo ama di certo.

        Saluti.
        xp un buon sistema?auhussuuhauhshushuashuashasuhusahashuhma mi faccia il piacere!!!NT(FORSE) ma XP........
        • Sarge scrive:
          Re: Windows vs Linux
          - Scritto da: Anonimo


          linux sta morendo.

          ma sei un abitante della terra?Perche' rispondi a me? Suggerimento: conta il numero di "
          "
          xp un buon sistema?
          auhussuuhauhshushuashuashasuhusahashuh
          ma mi faccia il piacere!!!
          NT(FORSE) ma XP........sisi sicuramente. NT 4? Ma mi faccia il piacere. Nt 3.5, ecco.Rettifico: XP e' un OTTIMO sistema.Saluti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Windows vs Linux

        Adesso non esagerare... vabbe' che XP e'
        veramente un buon sistema, ma linux non mi
        sembra cosi' malandato.
        E te lo dice uno che non lo ama di certo.

        Saluti.
        Noi in azienda siamo proprio preoccupati di XP, finora ci ha creato seri problemi, hanno fatto un passo indietro colossale con XP mentre Win2000 è ancora molto più affidabile. Ci stiamo guardando intorno, Linux potrebbe essere la soluzione.
        • cico scrive:
          Re: Windows vs Linux

          Noi in azienda siamo proprio preoccupati di
          XP, finora ci ha creato seri problemi, hanno
          fatto un passo indietro colossale con XP
          mentre Win2000 è ancora molto più
          affidabile. Ci stiamo guardando intorno,
          Linux potrebbe essere la soluzione.Windows 2003Installato come app server, installato SharepointPortal 2 beta, SQL, Office System beta, non unreboot, non un problema.
        • Sarge scrive:
          Re: Windows vs Linux
          - Scritto da: Anonimo

          Adesso non esagerare... vabbe' che XP e'

          veramente un buon sistema, ma linux non mi

          sembra cosi' malandato.

          E te lo dice uno che non lo ama di certo.



          Saluti.



          Noi in azienda siamo proprio preoccupati di
          XP, finora ci ha creato seri problemi, hannoVoi in azienda fareste bene ad informarvi meglio prima di accattare un SO cosi', solo perche' si chiama windows, e risparmiando comprando (casi reali di mia conoscenza) XP home, e scoprendo che poi non si aggancia a server di dominio.Anche guardando la HCL.
          fatto un passo indietro colossale con XP
          mentre Win2000 è ancora molto più
          affidabile. Ci stiamo guardando intorno,
          Linux potrebbe essere la soluzione.In tutta sincerita' non mi sembra proprio. Alla fine XP e' piu' affidabile. O almeno ugualmente stabile, rispetto a 2000. Non e' che ci siano tutte quelle differenze d'altronde.Saluti
      • Anonimo scrive:
        Re: Windows vs Linux
        - Scritto da: Sarge

        linux sta morendo.

        Adesso non esagerare... vabbe' che XP e'
        veramente un buon sistema, ma linux non mi
        sembra cosi' malandato.
        E te lo dice uno che non lo ama di certo.i problemi attuali di linux non vengono affrontati da nessuno. Questo e' indice del fatto che nessuno lo prende seriamente. Inoltre, che vantaggio si ha ad acquistare qualcosa di diverso se poi tutto il resto del mondo ti da' contro, i processori non potranno piu' far girare quello che prendi, e tra 2, massimo 3 anni sarai costretto a convertire tutto nuovamente perche' e' stato sbattuto fuori dal mercato.Il problema e' che qui a nessuno piu' conviene investire in qualcosa di diverso da microsoft, tanto finisce male in ogni caso nel momento in cui a redmond decidono di prendersi una fetta di mercato... hanno rendite ultraeccedenti da altri prodotti in cui sei vincolato, assicurandosi fondi per altri settori in perdita atti alla sperimentazione (XBox, per palladium) o a scalzare la concorrenza (vedi java e symbian tra qualche anno).
        • gerry scrive:
          Re: Windows vs Linux
          - Scritto da: munehiro
          Il problema e' che qui a nessuno piu'
          conviene investire in qualcosa di diverso da
          microsoft, tanto finisce male in ogni caso
          nel momento in cui a redmond decidono di
          prendersi una fetta di mercato... hanno
          rendite ultraeccedenti da altri prodotti in
          cui sei vincolato, assicurandosi fondi per
          altri settori in perdita atti alla
          sperimentazione (XBox, per palladium) o a
          scalzare la concorrenza (vedi java e symbian
          tra qualche anno).Per esempio alle industrie produttrici di hardware potrebbero vedere come "rischioso" l'andazzo che sta prendendo il mercato software.Insomma, credo che per loro avere un'alternativa sia conveniente quindi presumo che in qualche modo spingeranno per far saltar fuori un sistema concorrente da qualche parte. Open o commerciale che sia.E anche ad ostacolre MS in qualche modo se sarà necessario.
        • Sarge scrive:
          Re: Windows vs Linux
          - Scritto da: munehiro te lo dice uno che non lo ama di certo.

          i problemi attuali di linux non vengono
          affrontati da nessuno.La struttura intrinseca di linux, OS, rende possibile che i problemi attuali di linux siano affrontati da ... TE.Naturalmente se ti riferisci a problemi tecnici.
          Inoltre, che vantaggio si ha ad acquistare
          qualcosa di diverso se poi tutto il resto
          del mondo ti da' contro, i processori non
          potranno piu' far girare quello che prendi,
          e tra 2, massimo 3 anni sarai costretto a
          convertire tutto nuovamente perche' e' stato
          sbattuto fuori dal mercato.Mi sembra un po' piangersi addosso. Sarebbe piu' conveniente partire dai LIMITI di linux. Qui c'e' gente che pensa che non ne abbia. Cominciamo ad elencarne qualcuno? Senza remore. Ma con nome e cognome... non cose generiche.Saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: Windows vs Linux
            - Scritto da: munehiro
            non c'e' una libreria per accedere al
            sistema, alla sua configurazione, allemmmmmhhh.... non so, sa tanto di registry. Non sono convinto che una gestione centralizzata delle cfg del sistema sia una buona cosa.


            - manca un sistema di pacchettizzazione


            efficiente

            dpkg/apt

            non diciamo eresie... apt fa molto, e' gia'
            meglio di rpm, ma non risolve nessun
            problema. non risolve realmente il problema
            delle dipendenze, non risolve laNESSUN sistema risolvera' mai il problema delle dipendenze fino in fondo. Nel momento stesso in cui io posso installare sw "a mano" il controllo delle dipendenze fa a farsi benedire...
            possibilita' di installare per utente, nonanche questa la vedo male... una *reale* installazione per utente non so quanto sia pratica. Un conto e' non mostrare le iconcine nel menu' utente, ma tenere *disgiunte* le installazioni degli N utenti e' un altro paio di maniche.
            risolve la fornitura di terze parti.ci sara' sempre una "terza parte" che non potrai installare con gli strumenti standard di sistema.



            - mancano alcune applicazioni

            quali

            tanto per darti un'idea, il bfs, la
            manca un supporto soap su dcop... perche'non commento, sono funzionalita' che non uso.
            Manca uno stuolo di applicazioni per la
            configurazione del sistema [....]insomma, alla fine il problema per te e' circoscritto alla cfg. E' gia' qualcosa.
            power user che per l'utente normale. Studia
            un pelo di usability e vedrai che aprirai un
            po' gli occhi anche tu.dammi qualche url, grazieciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Windows vs Linux

            mmmmmhhh.... non so, sa tanto di registry.
            Non sono convinto che una gestione
            centralizzata delle cfg del sistema sia una
            buona cosa. Per come e' andata a finire il registrye' diventato come l'inferno, cmq lagestione centralizzata ha i suoi beivantaggi IMO
          • Anonimo scrive:
            Re: Windows vs Linux
            - Scritto da: Anonimo
            Per come e' andata a finire il registry
            e' diventato come l'inferno, cmq la
            gestione centralizzata ha i suoi bei
            vantaggi IMOquali? Cosa ti fa pensare che una qualunque gestione centralizzata della cfg non tenda a diventare un calderone come il win-registry?ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Windows vs Linux
            - Scritto da: Anonimo
            mmmmmhhh.... non so, sa tanto di registry.calma... il registry accentra le configurazioni in un solo file. Io dico una API comune.
            Non sono convinto che una gestione
            centralizzata delle cfg del sistema sia una
            buona cosa. nessuno ti obbliga a farlo, ma nel momento in cui e' comodo, perche' non averla?
            NESSUN sistema risolvera' mai il problema
            delle dipendenze fino in fondo. Nel momento
            stesso in cui io posso installare sw "a
            mano" il controllo delle dipendenze fa a
            farsi benedire...

            possibilita' di installare per utente, non
            anche questa la vedo male... una *reale*
            installazione per utente non so quanto sia
            pratica. Un conto e' non mostrare le
            iconcine nel menu' utente, ma tenere
            *disgiunte* le installazioni degli N utenti
            e' un altro paio di maniche.l'approccio migliore sarebbe lavorare su installazioni "per utente". il progetto autopackage.org sta facendo qualcosa, ma lo vedo procedere lentamente.

            risolve la fornitura di terze parti.
            ci sara' sempre una "terza parte" che non
            potrai installare con gli strumenti standard
            di sistema.beh... allora questa terza parte non ha capito niente. Chiediti quale terza parte oggi su win non usa installshield



            - mancano alcune applicazioni


            quali



            tanto per darti un'idea, il bfs, la

            manca un supporto soap su dcop... perche'
            non commento, sono funzionalita' che non uso.non usi? che ne diresti della possibilita' di vedere un sito remoto come una applicazione con cui scambiare dati, oppure usarne dei componenti?corba c'e', esiste e funziona, ma la vera network transparency non esiste ancora. dcopserver non e' un orb corba, lo vede alla lontana, ma fa le cose basilari per un orb deputato al passaggio di informazioni tra applicazioni. Proprio per questo e' castrato, nel momento in cui ti vuoi spingere oltre.

            Manca uno stuolo di applicazioni per la

            configurazione del sistema [....]

            insomma, alla fine il problema per te e'
            circoscritto alla cfg. E' gia' qualcosa.non solo, purtroppo.

            power user che per l'utente normale.
            Studia

            un pelo di usability e vedrai che aprirai
            un

            po' gli occhi anche tu.
            dammi qualche url, grazieti do un libro. "About face, the essentials of user interface design". Costa poco e lo trovi su amazon. E' di uno degli inventori di visual basic, puoi criticarlo quanto vuoi per le sue referenze, ma e' un fatto che su quel libro c'e' scritto come si rende usabile un sistema. Notare che quel libro e' stato scritto ai tempi di win95, lui stesso muove pesanti critiche a quelle che sono le soluzioni di microsoft (che non e' la sua azienda, lui lavora per una azienda staccata che fornisce consulenza principalmente a microsoft, ma anche ad apple e altre aziende) e che le sue buone idee di ieri saranno prese in considerazione da microsoft soltanto negli anni a venire, forse.
          • Anonimo scrive:
            Re: Windows vs Linux
            - Scritto da: munehiro
            calma... il registry accentra le
            configurazioni in un solo file. Io dico una
            API comune.Gia' meglio. Ma per quello basterebbe usare un formato tipo le X.properties (o java properties)
            nessuno ti obbliga a farlo, ma nel momento
            in cui e' comodo, perche' non averla?e' solo per timore che si sacrifichi l'efficacia e la flessibilita' a favore di una apparente comodita' d'uso.
            beh... allora questa terza parte non ha
            capito niente. Chiediti quale terza parte
            oggi su win non usa installshieldscusa, ma questo e' contraddice quanto hai detto prima :) A questo punto, se qualcuno non fornisce i file .deb per me non ha capito un tubo! :)
            non usi? che ne diresti della possibilita'
            di vedere un sito remoto come una
            applicazione con cui scambiare dati, oppure
            usarne dei componenti?mah... sinceramente non sono particolarmente interessato alla questione. Sara' utilissimo, non nego, ma non ne vedo grandi vantaggi per il mio tipo di attivita'....
            non solo, purtroppo.e allora.... dettagli, pliz!
            ti do un libro. "About face, the essentials
            of user interface design". Costa poco e loOK, grazie
            trovi su amazon. E' di uno degli inventori
            di visual basic, puoi criticarlo quanto vuoi
            per le sue referenze, ma e' un fatto che sue chi lo critica? Manco lo conosco! Guarda, a me VB non piace, anzi ne ho una bassissima opinione, ma cerco di non farmi vincolare da preconcetti:
  • avvelenato scrive:
    disattivabile?
    sull'articolo di un'anno fa relativo a Palladium, ricordo, se non erro, che veniva ampiamente garantito che ogni funzionalità Palladium era tranquillamente disattivabile:ricordo bene? qualcuno sa dirmi se sarà ancora così?se così fosse riesco a temere uno scenario dove chiunque non possieda LuncoCorno(tm) come So, si vedrà bombardato da mille scriptkiddies che utilizzeranno tutto il codice malevole sfruttafalle che sicuramente verrà fuori (chissà ad opera di chi?)scusate la mia paranoia.... mi hanno dato troppe botte da piccolo...avvelenato vessato dalla Ms (tra 30giga di backup mi fò una slackware e non vedo l'ora ^_^ )
    • Anonimo scrive:
      Re: disattivabile?
      - Scritto da: avvelenato
      sull'articolo di un'anno fa relativo a
      Palladium, ricordo, se non erro, che veniva
      ampiamente garantito che ogni funzionalità
      Palladium era tranquillamente disattivabile:
      ricordo bene? qualcuno sa dirmi se sarà
      ancora così?Cosi dicono, ma nessuno ti garantisce che, una volta diffusasi, questa "tecnologia" non diventi obbligatoria. Negli usa fior di senatori avevano gia' dato il via a proposte di legge in tal senso. Persino prima che uscisse fuori il nome palladium (come no eheheh)

      se così fosse riesco a temere uno scenario
      dove chiunque non possieda LuncoCorno(tm)
      come So, si vedrà bombardato da mille
      scriptkiddies che utilizzeranno tutto il
      codice malevole sfruttafalle che sicuramente
      verrà fuori (chissà ad opera di chi?)Intanto mi pare difficile che palladium filtri a priori uno script come quelli che di solito exploitano la maggior parte delle vulnerabilita'. O meglio potrebbe anche farlo, ma poi nessuno sara' piu' libero di far girare una sola riga di proprio codice sul proprio pc. Francamente mi sembra troppo anche per MS. Poi e' sempre preferibile essere il target di qualche scriptiekid piu' o meno evoluto che quello di MS e soci (RIAA, i simpaticoni che hanno inventato il "total inforfatoion act", le majors hollywoodiane, etc...)
      scusate la mia paranoia.... mi hanno dato
      troppe botte da piccolo...E troppe te ne daranno ancora se e' per questo.Qualcuno comunque asserisce che le botte quando non ammazzano, svegliano :-))
      • Anonimo scrive:
        Re: disattivabile?
        - Scritto da: Anonimo
        O meglio potrebbe anche
        farlo, ma poi nessuno sara' piu' libero di
        far girare una sola riga di proprio codice
        sul proprio pc. Il fine è proprio quello, purtroppo.
    • Anonimo scrive:
      Re: disattivabile?
      Si, col cazzo è disattivabile: lo infili nella porta USB e fai messo giro a destra. Se disattivi Palladium nessuna applicazione Palladium-compliant potrà girare e a breve lo saranno tutte.
  • Anonimo scrive:
    Sigle?
    Ma quanti acronimi ci sono in questo articolo?Io preferisco chiamarlo Palladium, anche se a dire il vero avrei preferito non avere una ragione per chiamarlo in alcun modo.
    • cico scrive:
      Re: Sigle?

      Ma quanti acronimi ci sono in questo
      articolo?

      Io preferisco chiamarlo Palladium, anche se
      a dire il vero avrei preferito non avere una
      ragione per chiamarlo in alcun modo.Bah, io non mi preoccuperei troppo.Palladium ha un senso in alcuni contesti,puo' essere molto efficace in ambitoaziendale, ma non credo sbarchera' maiveramente nel mercato consumeraltrimenti e' la volta buona che la gentecambia, io per primo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sigle?
        - Scritto da: cico
        non credo sbarchera' mai
        veramente nel mercato consumer
        altrimenti e' la volta buona che la gente
        cambia, io per primo.La SUN Blade 100 la consiglio anche a te.
        • cico scrive:
          Re: Sigle?

          La SUN Blade 100 la consiglio anche a te.bravo, vedo che sei arrivato tardi ma nonperdi un minuto per fare il trolltorna a studiare vaupdated: (anonimo)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 26 aprile 2006 22.36-----------------------------------------------------------
        • Anonimo scrive:
          Re: Sigle?
          se le cose si mettono cosi ci faccio anche io un pensierino e al diavolo win palladium e tutto quello che ne seguira'
    • Anonimo scrive:
      Lo hanno fatto Apposta !
      lo hanno fatto apposta.. perche' la "gente che capisce" ha istruito gli utonti che "Palladium e' male" ma in tale utonti, basta cambiargli il nome perche' non capiscano piu' che e' la stessa cosa e finiscano per comprarla.
  • Anonimo scrive:
    Tanto tuonò che piovve.........
    Ragazzi miei adesso bisogna rimboccarsi le maniche.Eccome se ce ne sarà bisogno!E se ne vedranno delle belle! MP3 che non vanno (manco il tuo con il rutto registrato sopra), il pornazzi che non partono, lettere che spariscono, documenti che non si stampano......La SUN Blade 100 la vendono a circa 1600 euro o sbaglio?
    • Anonimo scrive:
      Re: Tanto tuonò che piovve.........
      - Scritto da: Anonimo
      Ragazzi miei adesso bisogna rimboccarsi le
      maniche.
      Eccome se ce ne sarà bisogno!dibattiti poco e lascia andare i muscoli... sentirai meno male.
      • Anonimo scrive:
        Re: Tanto tuonò che piovve.........
        - Scritto da: munehiro
        dibattiti poco e lascia andare i muscoli...
        sentirai meno male.No, grazie. Se devo prenderlo in culo, il partner lo scelgo io, se permetti.Tu già provato? :-D
        • Anonimo scrive:
          Re: Tanto tuonò che piovve.........

          Tu già provato? :-Dguarda che se metti una macchina win in una rete pubblica + o - in un nanosecondo la sensazione di "porte aperte" che senti è quella!
    • Anonimo scrive:
      Re: Tanto tuonò che piovve.........
      - Scritto da: Anonimo
      Ragazzi miei adesso bisogna rimboccarsi le
      maniche.
      Eccome se ce ne sarà bisogno!
      E se ne vedranno delle belle! MP3 che non
      vanno (manco il tuo con il rutto registrato
      sopra), il pornazzi che non partono, lettere
      che spariscono, documenti che non si
      stampano......
      Mo questa è bella: ma come definiscono "malevolo" un codice? quasi nessuno dei programmi di oggi è certificato (sai che bello, i genitori spendono un botto di videogiochi per i ragazzini e poi il gioco non va più.... che gioia!!), quindi tutto il codice scritto dagli albori a oggi è malevolo???? In other words: disattivare Palladium, almeno per i primi tempi. Ma poi i virus si prendono: ma non mi avevano garantito che con questo nuovo computer non si prendono più? baaaaaaah... E se poi qualcuno riesce a certificare un virus/trojan/dialer? Già me lo immagino: il sig. XYZ possiede un sito di pornazzi, con server ad Aruba: per collegarsi ci vuole il dialerino che fa lo zerozzero ecc. ecc; va alla microsoft e si fa certificare il sito porno "vero" (quello che si raggiunge solo col dialer), il dialer e siterello civetta su internet. Col giro d'affari del pornazzo, te la strapaghi la certificazione!! Ma poi potrebbero denunciarlo, il nostro amico: e chi lo becca più ad Aruba? gli tagliano la certificazione? e se ne fa un altra sotto un altro nome e in un altro luogo sperduto del mondo, che so il Bhutan. Lo ribeccano? Si va in Burundi! eccetera... in altre parole, palladium o no dai malevoli non ci si salva.Che ne capirà poi dei contenuti malevoli? ah già la parola "sesso" è proibita. E allora chi riuscirà più a scaricare le istruzioni del modello Unico che c'ha scritto su "Sesso (M/F)?"Mah.. che palladium!!!
Chiudi i commenti