Clamoroso attacco ai forum di Ezboard

La celeberrima piattaforma per spazi di discussione web utilizzata in mezzo mondo ha perso molto del proprio archivio: un attacco ha cancellato una quantità enormi di post, e anche il loro backup


Roma – Non si hanno ancora tutti i particolari ma solo da qualche ora i servizi principali di Ezboard hanno ripreso a funzionare. Una delle piattaforme più in vista per la creazione di forum da integrare nei siti di pressoché qualsiasi natura, un motore affermatosi negli anni, Ezboard è stato oggetto di un imponente attacco di cracker.

Stando a quanto riferito dai manager dell’azienda sul proprio sito in un’ area dedicata si è trattato di un “attacco chirurgico e malevolo condotto via Internet”, un crack che sarebbe avvenuto ormai diversi giorni fa, addirittura il 30 maggio.

Le conseguenze le hanno avvertite moltissimi di coloro che gestiscono forum tramite Ezboard: messaggi spariti, intere discussioni cancellate , archivio dei post andato perduto. Ad aggravare la situazione il fatto che sia stato preso di mira, almeno a sentire Ezboard, anche buona parte del backup: conseguenza ovvia è che molte di quelle discussioni sui temi più disparati sono andate perdute per sempre .

Ezboard, che oggi gestisce milioni di forum con diversi e sofisticati sistemi di gestione, non ha voluto fornire i dettagli dei danni spiegando nell’ultimo aggiornamento sull’attacco che “il processo di recupero continua, nuovi server sono stati attivati ieri per accelerare questa evoluzione. Ricordate che per poter far riapparire i contenuti nei forum il prima possibile, i post recuperati saranno re-immessi senza un ordine cronologico preciso. Una volta recuperato tutti i dati possibili lavoreremo sulle singole discussioni per ristabilire l’ordine cronologico”.

Per far comprendere la portata dell’attacco , sulla cui natura rimangono al momento ancora molte zone d’ombra, il CEO dell’azienda, Robert Labatt, ha spiegato che ad essere stati colpiti non è tanto e soltanto Ezboard ma anche “malati di tumore, storici, insegnanti e genitori” che hanno scritto all’azienda per spiegare “quanto sono stati danneggiati” e quanto i forum “sono vitali per loro”. Sulle ragioni di una simile aggressione al momento non si hanno indicazioni se non quella, forse persino troppo ovvia, di voler mettere in difficoltà una delle più grandi piattaforme del genere.

C’è però un punto in quanto dichiarato da Labatt che sembra aprire un varco tra le nubi dell’ignoranza: l’aggressione telematica ai forum sarebbe infatti potuta avvenire via Internet ma quella ai dati di backup secondo il manager dell’azienda è probabilmente frutto del lavoro di qualcuno interno all’azienda. I server che mantengono quei dati, infatti, “non sono accrssibili senza adeguate informazioni tecniche e password”, oltre ad essere fisicamente separati rispetto ai server di gestione dei forum.

In queste ore uno dei compiti più impegnativi per i tecnici dell’azienda è capire fino a che punto l’incursione telematica sia stata profonda. E’ infatti necessario analizzare tutti i sistemi per capire se vi siano stati depositati malware aggiuntivi, come trojan o keylogger , capaci in un secondo momento di offrire una via d’accesso, una backdoor, all’autore o agli autori dell’attacco.

Se da un lato Ezboard ora specifica che non è finito in mano ai cracker alcun dato sensibile, come quelli delle carte di credito dei suoi clienti paganti (“non sono dati conservati su file accessibili su quei server”), dall’altro l’azienda ha già posto una taglia da 5mila dollari , compenso che sarà consegnato a chi potrà offrire informazioni utili a scovare gli aggressori. La speranza della società, infatti, è di individuare in tempi rapidi gli autori dell’attacco e di poterli trascinare in tribunale.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    anche lo Yoga e stato brevettato !!!
    +Bikram +Yoga...+copyrightun tizio americano ha brevettato circa 23 posizioni di ypgae il bello che vendo pacchi di video e libri...e se qualcuno si azzarda a vendere le sue 23 posizioni brevettate ti fa causa e son doloi perche lui r ricco..googlare + bikram +yoga +copyright per credere!!!
  • Anonimo scrive:
    mi basterebbe vedere il free software
    mi basterebbe vedere il free software crollare...ma quì si rischia di dover pagare per aver cliccato una volta di troppo...bah tanto nessuno ha interesse ad impedirci di fare le nostre applicazioni web del cavolo... in Italia siamo così indietro che i brevetti non ci toccano.Ragazzi brevettiamo il "metodo business" della disoccupazione italiana!!!!IF italiano = TRUE THEN disoccupato := TRUE(we non rubatemelo prima che lo brevetti eh!!)
  • Anonimo scrive:
    I brevetti logorano...
    ...chi non li ha.
  • gianpietrone scrive:
    I troll dei brevetti spaventano i big?
    Be, si comincia a vedere qualcosa contro l'insana abitudine di voler brevettare tutto, opure comprare i brevetti e... aspettare che qualche malcapitato resti intrapolato e poi costretto ad affrontare una causa milionaria.I brevetti sono un "PORCHERIA" un "ABUSO DI POTERE" da parte di monopolisti senza scrupoli. Se vogliamo che il mondo possa progredire nella libertà, dobbiamo pensare contro i brevetti. E... poi, quanti brevetti sono legitimi?? Chi può afferamare con sicurezza che un'invenzione non sia già stata fatta da un altro, magari uno due anni prima?? Chi può obbligarmi a brevettare una mia idea?? Potrei non averne voglia - potrei non avere i soldi per brevettare la mia idea - potrei voler donare il mio talento all'umanità.Pensate che quattro SCACCIACANI" possano avere il privilegio di stabilire regole e divieti, quando in fondo (quelli dei brevetti) sono delle associazioni - corporazioni senza legalita?? Mettiamo le carte in tavola - riuniamo le nostre forze di cittadini del mondo - promoviamo un Referendum e poi vediamo dove vanno a finire i brevetti. NON SI POSSONO BREVETTARE LE IDEE. Oggi il mondo ha fame di tecnologia - di risorse ed è bene che tutti si debba lavorare per tutti.AFFANCULO I PRESUNTUOSI CHE TUTTO VOGLIONO ARRAFFARE. I BREVETTI SONO CONTRO LA LIBERA CONCORRENZA E CONTRO IL LAVORO UMANO!!!Ciao,Se c'è qualcuno a cui prudono le "PALLE" ammetendo che le abbia, io sono pronto a confrontarmi!!!dr. ing. Gian Pietro Bomboi.
    • Anonimo scrive:
      Re: I troll dei brevetti spaventano i bi
      svegliato male eh?
    • Anonimo scrive:
      Re: I troll dei brevetti spaventano i big?
      - Scritto da: gianpietrone
      I brevetti sono un "PORCHERIA" un "ABUSO DI
      POTERE" da parte di monopolisti senza scrupoli.Quoto
      NON SI POSSONO BREVETTARE LE IDEE. Quoto
      I BREVETTI SONO CONTRO LA LIBERA
      CONCORRENZA E CONTRO IL LAVORO UMANO!!!Quoto
      • Anonimo scrive:
        Re: I troll dei brevetti spaventano i big?
        quoco, vai in cucina che è ora di pranzo ma... occhio a fare ricette che fanno tutti, altrimenti ti stanchi la mente e poi la tua nuova ricetta la faranno anche gli altri ristoranti perchè... non puoi brevettare un'idea e una ricetta, cioè delle parole scritte su di un foglio, sono un'idea!!!
  • Anonimo scrive:
    Come Nichi Grauso
    Mi sembra immediata la similitudine con la storia dei domini registrati da Grauso.Solo che stavolta a rimetterci sono i big dell'industria e la cosa non mi dispiace granchè. Chissà se inventeranno l'esproprio di idee stavolta...
  • gianpietrone scrive:
    R: I troll dei brevetti spaventano i big
    Be, si comincia a vedere qualcosa contro l'insana abitudine di voler brevettare tutto, opure comprare i brevetti e... aspettare che qualche malcapitato resti intrapolato e poi costretto ad affrontare una causa milionaria.I brevetti sono un "PORCHERIA" un "ABUSO DI POTERE" da parte di monopolisti senza scrupoli. Se vogliamo che il mondo possa progredire nella libertà, dobbiamo pensare contro i brevetti. E... poi, quanti brevetti sono legitimi?? Chi può afferamare con sicurezza che un'invenzione non sia già stata fatta da un altro, magari uno due anni prima?? Chi può obbligarmi a brevettare una mia idea?? Potrei non averne voglia - potrei non avere i soldi per brevettare la mia idea - potrei voler donare il mio talento all'umanità.Pensate che quattro SCACCIACANI" possano avere il privilegio di stabilire regole e divieti, quando in fondo (quelli dei brevetti) sono delle associazioni - corporazioni senza legalita?? Mettiamo le carte in tavola - riuniamo le nostre forze di cittadini del mondo - promoviamo un Referendum e poi vediamo dove vanno a finire i brevetti. NON SI POSSONO BREVETTARE LE IDEE. Oggi il mondo ha fame di tecnologia - di risorse ed è bene che tutti si debba lavorare per tutti.AFFANCULO I PRESUNTUOSI CHE TUTTO VOGLIONO ARRAFFARE. I BREVETTI SONO CONTRO LA LIBERA CONCORRENZA E CONTRO IL LAVORO UMANO!!!Ciao,Se c'è qualcuno a cui prudono le "PALLE" ammetendo che le abbia, io sono pronto a confrontarmi!!!dr. ing. Gian Pietro Bomboi.
    • bugybugy scrive:
      Re: R: I troll dei brevetti spaventano i
      Non c'è che dire, un grande :)Sarebbe bello spiegarlo a tutti quelli zoticoni che parlano a vanvera e difendono queste schifezze...guarda caso sono anche quelli che difendono l'attuale diritto d'autore e non vogliono riformarlo.Andate tutti a prenderlo...
      • Anonimo scrive:
        Re: R: I troll dei brevetti spaventano i
        Non credo proprio che siano gli stessi.Comunque diritto d'autore e brevetti sono due cose diverse.io personalmente voglio poter essere pagato per le idee che produco, altrimenti me ne sto casa a grattarmi le sopra nominate e vi lascio scervellarvi a voi a gratisse!!!Grazie tante, proponete nuove idee a gratisse che poi così lavoreremo tutti meglio (e chi ha le idee varrà quanto un operaio) viva l'appiattimento e niente meritocrazia.Non sto dicendo che il sistema attuale sia giusto (in realtà fa schifo) ma questo atteggiamento del voler cancellare tutto (che fa altrettanto schifo) invece del sedersi ad un tavolo per proporre delle leggi plausibili (diritto d'autore per 10 o 5 anni ad esempio, altrettento per dei brevetti -a tempo- come aulin o antibiotici che ora possono essere prodotti senza pagare le royalties alle case farmaceutiche che li hanno sviluppati) credo sia altrettanto dannoso!!
    • Anonimo scrive:
      Re: R: I troll dei brevetti spaventano i big
      ..Chi può obbligarmi a brevettare una
      mia idea?? Potrei non averne voglia - potrei non
      avere i soldi per brevettare la mia idea - potrei
      voler donare il mio talento all'umanità.
      E chi te lo impedisce? Torna a studiare va, .. anzi, lascia stare, che gli ingegneri devono produrre idee e mi sa che tu sei tagliati più per la manovalanza, con tutto il rispetto, visto che ci vogliono gli uni e fli altri
      dr. ing. Gian Pietro Bomboi. Guarda che le str******ate, su internet, rimangono e possono sputtanarti...ah, dimenticavo, tu non hai paura di dire ca...te, conosci la materia...o forse conosci te stesso e sai bene che come ingegnere non ti cagherà nessuno, quindi, chettefrega di dire c****te. Datti una calmata và
      • Rex1997 scrive:
        Re: R: I troll dei brevetti spaventano i
        - Scritto da: Anonimo
        ..Chi può obbligarmi a brevettare una

        mia idea?? Potrei non averne voglia - potrei non

        avere i soldi per brevettare la mia idea -
        potrei

        voler donare il mio talento all'umanità.


        E chi te lo impedisce? Torna a studiare va, ..
        anzi, lascia stare, che gli ingegneri devono
        produrre idee e mi sa che tu sei tagliati più per
        la manovalanza, con tutto il rispetto, visto che
        ci vogliono gli uni e fli altri



        dr. ing. Gian Pietro Bomboi.

        Guarda che le str******ate, su internet,
        rimangono e possono sputtanarti...ah,
        dimenticavo, tu non hai paura di dire ca...te,
        conosci la materia...o forse conosci te stesso e
        sai bene che come ingegnere non ti cagherà
        nessuno, quindi, chettefrega di dire c****te.
        Datti una calmata và Un minimo di educazione alle volte non guasterebbe...:(Noto però che tu hai paura a firmarti vero (anonimo) ?
  • Anonimo scrive:
    Farmaci e vite salvate....
    Ad un certo punto leggo: "Qualsiasi tentativo di cambiare o indebolire le leggi sui brevetti - ha spiegato - potrebbe impattare profondamente sulla possibilità delle nostre aziende di creare farmaci innovativi e salvare delle vite".Come quelle che salvano in Africa?Questi voglio solo salvare il loro conto in banca.....
    • miomao scrive:
      Re: Farmaci e vite salvate....

      Come quelle che salvano in Africa?
      Questi voglio solo salvare il loro conto in
      banca.....Lo sai che bene che le dichiarazioni delle multinazionali sono come il rumore del mare nelle conchiglie. ;)Quando i politici fanno finta di crederci è perchè hanno una bella busta nel cassetto.
    • Anonimo scrive:
      Re:[OT] Farmaci e vite salvate....
      - Scritto da: Anonimo
      Ad un certo punto leggo: "Qualsiasi tentativo di
      cambiare o indebolire le leggi sui brevetti - ha
      spiegato - potrebbe impattare profondamente sulla
      possibilità delle nostre aziende di creare
      farmaci innovativi e salvare delle vite".

      Come quelle che salvano in Africa?
      Questi voglio solo salvare il loro conto in
      banca.....Creare farmaci innovativi e salvare delle vite??? Ah Ah... che barzelletta...Studi medici, ricerche scientifiche, esperienze pratiche hanno più volte dimostrato che la marijuana non fa male e per la cura di certe malattie può addirittura fare del bene ed ha effetti collaterali molto minori di altri farmaci, eppure questi potenti signori continuano ad affermare che è droga, che fa male, che dalla maria si passa al buco... beh, l'unico buco che ho visto è nel cervello di quella gentaglia!!! Un ettaro coltivato a canapa ha una resa equivalente a 10 ettari di cotone o di tabacco, che impoveriscono il terreno... è evidente che il business è nei 10 ettari e nelle fibre sintetiche derivate dal petrolio, inoltre questi signori sono consapevoli che sarebbe impossibile brevettare una pianta consumata da 10000 anni... lo sapete qual è il farmaco più venduto al mondo dalla Bayer? L'aspirina? No.. L'EROINA!!!E intanto negli USA rincoglioniscono i bambini col ritalin...
      • Anonimo scrive:
        Re:[OT] Farmaci e vite salvate....
        - Scritto da: Anonimo
        Studi medici, ricerche scientifiche, esperienze
        pratiche hanno più volte dimostrato che la
        marijuana non fa male e per la cura di certe
        malattie può addirittura fare del bene ed ha
        effetti collaterali molto minori di altri
        farmaci, eppure questi potenti signori continuano
        ad affermare che è droga, che fa male, che dalla
        maria si passa al bucocazzo c'entra? adesso si guarisce tutto con la maria? studi medici hanno dimostrato che i traccianti radioattivi sono importantissimi nella diagnosi dei tumori, ma andarsene in giro con del radio in tasca non e' il massimo della salute.
        sono consapevoli che sarebbe impossibile
        brevettare una pianta consumata da 10000 anni...
        lo sapete qual è il farmaco più venduto al mondo
        dalla Bayer? L'aspirina? No.. L'EROINA!!!gia'... e nell'area51 ci sono gli alieni.e la marmotta che confeziona la cioccolata.
        • Anonimo scrive:
          Re:[OT] Farmaci e vite salvate....
          http://www.google.it/search?hl=it&q=bayer+%2B+eroina&btnG=Cerca+con+Google&meta=lr%3Dlang_it
          • Anonimo scrive:
            Re:[OT] Farmaci e vite salvate....
            - Scritto da: Anonimo
            http://www.google.it/search?hl=it&q=bayer+%2B+eroitratto da http://www.ildiogene.it/EncyPages/Ency=eroina.htmlProgressivamente l?eroina fu bandita dall?uso clinico, non consentendo sostanziali vantaggi rispetto alla morfina negli usi clinici propri (terapia del dolore) e presentando, viceversa, solo effetti collaterali e controindicazioni svantaggiose rispetto alla morfina stessa. Attualmente l?eroina è esclusa dalla farmacopea italiana e della gran parte degli Stati.L?uso proprio della morfina è invece esclusivamente riservato (e attentamente disciplinato) nello specifico ambito del trattamento di sindromi dolorose di intensità molto severa (infarti del miocardio, dolori oncologici, gravi traumi). In questo ambito (terapia del dolore) la capacità analgesica della morfina é "selettiva" (la morfina, cioé, ha azione antidolorifica anche a dosaggi che non interferiscono con la percezione di altri stimoli sensoriali). In altri termini, non credo che oggi la Bayer faccia soldi vendendo eroina. Dire quello che diceva il post e' analogo a dire che la coca cola contiene cocaina. quasi sicuramente vero, un centinaio di anni fa. oggi, dopo che si sanno gli effetti, che senso ha parlarne? Bequerel portava nel taschino dei cristalli di uranio, perche' gli piacevano, e gente a quei tempi vendeva acqua con disciolti sali di radio cantandone le doti benefiche. tra 100 anni probabilmente saremo considerati pazzi perche' mettiamo antenne per cellulari dappertutto.
          • Anonimo scrive:
            Re:[OT] Farmaci e vite salvate....

            tra 100 anni probabilmente saremo
            considerati pazzi perche' mettiamo antenne per
            cellulari dappertutto.Mmmm... non credo ci sia da attendere 100 anni :-(
  • Anonimo scrive:
    W i troll
    Dal momento che la legge sui brevetti lo permette mi sembra ovvio ch eTUTTI lo facciano, e fanno bene a farlo.Perche' permettere il l'affare delle cause legali solo ai Big e bloccare i piccoli.Se questa legge e' stata pensata per blocarre la crescita dei piccoli sviluppatori lo dicano chiaramente e la piantino di raccontare fesserie.Ps.Comunque vedendo l'aria che tira se volete fare dell'informatica studiate diritto e diventate avvocati specializzati in cause sui brevetti.Fi farete un pacco di soldi $$$$$$$$$.
  • Presid. Scrocco scrive:
    Dobbiamo farlo anche in Europa!
    Pensateci un po'... brevettare migliaia e migliaia di idee, creando tensione e allarmismi.Forse è l'unico modo per evitare di far passare le leggi sui "brevetti all'americana" anche qui da noi. ;) Forza, allora. Diventiamo tutti troll (troll) (troll) (troll)
    • Anonimo scrive:
      Re: Dobbiamo farlo anche in Europa!
      - Scritto da: Presid. Scrocco
      Pensateci un po'... brevettare migliaia e
      migliaia di idee, creando tensione e allarmismi.

      Forse è l'unico modo per evitare di far passare
      le leggi sui "brevetti all'americana" anche qui
      da noi. ;)

      Forza, allora. Diventiamo tutti troll (troll)
      (troll) (troll)Mica costa poco brevettare in Europa. I soldi per l'operazione ce li metti tu? :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Dobbiamo farlo anche in Europa!
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Presid. Scrocco

        Pensateci un po'... brevettare migliaia e

        migliaia di idee, creando tensione e allarmismi.



        Forse è l'unico modo per evitare di far passare

        le leggi sui "brevetti all'americana" anche qui

        da noi. ;)



        Forza, allora. Diventiamo tutti troll (troll)

        (troll) (troll)

        Mica costa poco brevettare in Europa. I soldi per
        l'operazione ce li metti tu? :DE' comunque una spesa irrisoria, specie se brevetti la ruota (anzi il cerchio, visto che va tanto di moda brevettare le idee e non le realizzazioni pratiche) :D
  • miomao scrive:
    Brevetti che non bloccano? buona idea!
    Sono sicuro al 100% che quella dei patent-troll è solo una scusa per introdurre modifiche al sistema brevettuale che vanno ulteriormente a favore dei monopolisti.Anzi, lo scopo principale della riforma è quello di allineare i sistemi americano ed europeo, in modo che le corporations possano travasare i loro arsenali in brevissimo tempo.Infatti, la scusa della Microsoft è quella di essere costretta a spendere 100 milioni di dollari l'anno per difendersi dalle denuncie di violazione di brevetto.Inutile dire che quella cifra sono "noccioline" per Microsoft.Tuttavia, l'idea dei brevetti che non bloccano il lavoro altrui è ottima.Non vedo come mettere fuori mercato un prodotto concorrente può essere un incentivo all'innovazione.Quando, attraverso il brevetto, hai la possibilità di imporre il pagamento di una licenza.
  • ishitawa scrive:
    brevetti senza tecnologia
    ma io mi chiedo come sia possibile una legislazione che permetta i brevetti senza la dimostrazione che quella "cosa" brevettata esista e funzioniMa l'immagine classica degli inventori con in grembo la propria invenzione in attesa davanti all'ufficio brevetti esiste solo nelle barzellette?
    • Anonimo scrive:
      Re: brevetti senza tecnologia
      anche su topolino
    • Anonimo scrive:
      Re: brevetti senza tecnologia
      - Scritto da: ishitawa
      ma io mi chiedo come sia possibile una
      legislazione che permetta i brevetti senza la
      dimostrazione che quella "cosa" brevettata esista
      e funzioni
      Ma l'immagine classica degli inventori con in
      grembo la propria invenzione in attesa davanti
      all'ufficio brevetti esiste solo nelle
      barzellette?In effetti ora come ora l'universo dei brevetti possibili e' limitato solo dall'immaginazione singola dell'individuo.notevole, nevvero?
  • Federikazzo scrive:
    hahahaha
    chi la fa, l'aspetti!!! :Dpeccato che però non abbiano capito NULLA, visto che hanno intenzione di ricorrere alla corte suprema.bella la loro mentalità dittatoriale "io sono multinazionale, io ho la priorità"... davvero carina. sembra di aver a che fare con quei bambinoni presuntuosi che, se vedono il più piccolino con la bici nuova, gliela vanno a buttare. non so se ho reso l'idea...BAH!
  • Anonimo scrive:
    CHI DI SPADA FERISCE DI SPADA ...
    Inutile aggiungere altro ... Sicuramente i piccoli non faranno meglio dei grandi pero'...
  • martinmystere scrive:
    Fanno soltanto schifo....
    come da titolo.
  • Alessandrox scrive:
    E basterebbe anche solo questa notizia..
    a sconfessare completamente gli assunti (espressi per bocca di Montezemolo) della nostra confindustria....Stanno dimostrando di essere degli emeriti ignoranti in materia. In pratica i fatti dimostrano tutto il contrario di quello che Monteprezzemolo e soci vanno blaterando.Ma questa e' la solita Italia, repubblichetta insignificante piena di industrialotti tanto boriosi quanto incapaci appoggiati da politici di scarsissimo spessore.Ma che volete di piu?
    • Anonimo scrive:
      Re: E basterebbe anche solo questa notizia..
      Bah ma che cosa pretendete?Sono 40 anni che in Italia si accatta la peggiore legislazione straniera nel momento in cui all' estero si comincia a dubitare e discutere della sua validità.Questa storia dei brevetti sul software non fa altro che confermare un trend nazionale che a quanto pare abbiamo esportato a livello europeo.
  • Ectophilla alba scrive:
    Va bene solo se....
    Il sistema va bene solo se a brevettare sono i grandi, ora che anche i piccoli hanno capito dove ci si puo' guadagnare i grandi vogliono cambiare il gioco.Ma tutti i brevetti delle grandi aziende sono poi stati realizzati, sono diventate tecnologie??Immagino di no, quindi cosa rompono le 00Eravamo già al ridicolo ora dove siamo? :|
    • Anonimo scrive:
      Re: Va bene solo se....
      - Scritto da: Ectophilla alba
      Il sistema va bene solo se a brevettare sono i
      grandi, ora che anche i piccoli hanno capito dove
      ci si puo' guadagnare i grandi vogliono cambiare
      il gioco.

      Ma tutti i brevetti delle grandi aziende sono poi
      stati realizzati, sono diventate tecnologie??
      Immagino di no, quindi cosa rompono le 00


      Eravamo già al ridicolo ora dove siamo?
      :|Già, perché non la smettono coi giri di parole e dicono chiaro che vogliono una legge che dica che i brevetti sono validi se fatti da una multinazionale, se invece si azzarda a depositarli un privato o una piccola impresa vanno incarcerati, torturati e lapidati?
  • Anonimo scrive:
    brevettare troll
    ho appena brevettato il troll, chi mi paga le royalty adesso????;);)
    • Anonimo scrive:
      Re: brevettare troll
      - Scritto da: Anonimo
      ho appena brevettato il troll, chi mi paga le
      royalty adesso????;);)Don't feed the Troll's Patent Owner!
    • Anonimo scrive:
      brevettare troll ho appena brevettato il troll, chi mi paga le
      royalty adesso????;);)E lo brevetti una settimana dopo l'estinzione dei mac user? :DTardi, mi dispiace, il ramo si è seccato di colpo.
  • Anonimo scrive:
    Sistema disastrato...
    "Il disastrato sistema brevettuale e l'aumento delle denunce - ha dichiarato uno dei dirigenti dell'influente gruppo legato alle società dell'alta tecnologia Information Technology Industry Council - ha purtroppo scoraggiato le nostre aziende dall'innovare, e i troll dei brevetti ormai boicottano il sistema". Pfff... ma non era gia` stato definito inefficiente il sistema in mancanza di brevetti sul software, che non risultava al passo coi tempi? Ora e` disastrato anche quello coi brevetti?Mah, meglio ridere per non piangere... :)
    • Rex1997 scrive:
      Re: Sistema disastrato...
      - Scritto da: Alex¸tg
      "Il disastrato sistema brevettuale e l'aumento
      delle denunce - ha dichiarato uno dei dirigenti
      dell'influente gruppo legato alle società
      dell'alta tecnologia Information Technology
      Industry Council - ha purtroppo scoraggiato le
      nostre aziende dall'innovare, e i troll dei
      brevetti ormai boicottano il sistema".

      Pfff... ma non era gia` stato definito
      inefficiente il sistema in mancanza di brevetti
      sul software, che non risultava al passo coi
      tempi? Ora e` disastrato anche quello coi
      brevetti?

      Mah, meglio ridere per non piangere... :)Beh. cosa vuoi farci...sono grandi e tale è la coerenza (!) mentale messa in campo! :) Lo so da solo che è un parolone enorme nel loro caso, dato che dimostrano di non possedere nemmeno i famosi 4 neuroni di una pubblicita del trochetto felice, ma non ho trovato sinonimi che rendano l'idea... ..:(
  • flamer scrive:
    Ingenuità anti-brevetti
    La realtà (scomoda) è che solo il sistema brevettuale può tutelare la proprietà intellettuale ed il legittimo proprietario di un'idea innovativa. Altrimenti le idee sarebbero entità di serie B. A quelli che si ostinano a non capire: sveglia, non è bello ma è il mondo reale. La guerra è finita, levatevi l'elmetto, i tedeschi che vedete sono turisti...si diceva a Roma.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ingenuità anti-brevetti
      - Scritto da: flamer
      La realtà (scomoda) è che solo il sistema
      brevettuale può tutelare la proprietà
      intellettuale ed il legittimo proprietario di
      un'idea innovativa. Altrimenti le idee sarebbero
      entità di serie B. A quelli che si ostinano a non
      capire: sveglia, non è bello ma è il mondo reale.
      La guerra è finita, levatevi l'elmetto, i
      tedeschi che vedete sono turisti...si diceva a
      Roma.Mi spiace Flamer, ma per il thread stronzo sono già arrivato io, se volevi scatenare flames potevi almeno scegliertene un altro.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ingenuità anti-brevetti
      Profilo di flamerMi chiamo: flamer flamersono nata il gg/mm/aaabito a Forum degli OT e dei TrollLa mia professione è Troll professionistaI miei hobby: TrollingDico di me:non saprei Ma come, un troll che si firma?Mica male... hai brevettato l'idea?
      • Anonimo scrive:
        Re: Ingenuità anti-brevetti
        Chiamate "troll" tutto ciò che non condividete, bel sistema di evitare il confronto :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Ingenuità anti-brevetti
          temo che tu non sappia leggere, e' lui stesso che si definisce troll, nel suo profilo; prova a fare click col tuo bel mouse sul link del suo nick, piccolo della mamma.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ingenuità anti-brevetti
            - Scritto da: Anonimo
            temo che tu non sappia leggere, e' lui stesso che
            si definisce troll, nel suo profilo; prova a fare
            click col tuo bel mouse sul link del suo nick,
            piccolo della mamma.Magari era ironico, ha messo la faccina.Questa è l'ennesima prova che con le faccine non si capisce quando uno scherza e quando è serio. Sappiamo però che stava ridendo mentre l'ha scritto -
            :D , anzi forse non stava ridendo e ha messo solo l'ha faccina. Ma magari rideva dentro di se.Le prossime generazioni analizzeranno la sua faccina per capire il vero significato del suo gesto e qualcuno ci farà anche una tesi.
    • Anonimo scrive:
      Il declino di Flamer
      http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1028210&tid=1028078&p=1&r=PI#1028210buahahahahha :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Ingenuità anti-brevetti
      si parla di brevetti software non di brevetti in generale, son due cose molto diverse, informati.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ingenuità anti-brevetti
        Non arrampicarti sugli specchiucci.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ingenuità anti-brevetti
          ottime argomentazioni, complimenti; ore pero' da bravo vai ad informarti
          • Anonimo scrive:
            Re: Ingenuità anti-brevetti
            - Scritto da: Anonimo
            ottime argomentazioni, complimenti; ore pero' da
            bravo vai ad informartiSenti ma... non hai visto che è un TROLL dichiarato?Mai sentito la frase: don't feed the troll?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ingenuità anti-brevetti
            Adesso che hai dimostrato la tua "cultura", sparisci.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ingenuità anti-brevetti
            Informati tu, ignorante.
  • Anonimo scrive:
    Ok si inizia
    Scrivete che i brevetti fanno schifo, fate la battuta:"e io metto all'asta 'sto brevetto...prot!", le multinazionali bla bla, la microsoft bla bla, l'ibm bla bla..., dove andremo a finire bla bla, zitto tu troll pagato dalle multinazionali bla bla, sono schifato bla bla, l'europa qui l'europa là bla bla, gli stati uniti qui gli stati uniti là bla bla
    • nastybit scrive:
      Ok si inizia
      - Scritto da: Anonimo
      Scrivete che i brevetti fanno schifo, fate la
      battuta:"e io metto all'asta 'sto
      brevetto...prot!", le multinazionali bla bla, la
      microsoft bla bla, l'ibm bla bla..., dove andremo
      a finire bla bla, zitto tu troll pagato dalle
      multinazionali bla bla, sono schifato bla bla,
      l'europa qui l'europa là bla bla, gli stati uniti
      qui gli stati uniti là bla blaMa bla bla bla? oppure bla bla bla? hai ragione bla bla bla!Noi scriviamo anche se ripetitive cose sensate e giuste tu scrivi cazzate!;)
    • luni scrive:
      Re: Ok si inizia
      - Scritto da: Anonimo
      ...bla bla, ...bla bla... bla bla, ...bla bla,
      .. bla bla, ..là bla blaAnonimo, ma quanti brevetti ti sei fumato stasera?bevi un bicchiere di qualcosa di fresco e gassato, poi prova a ri-postare un commento sensato...==================================Modificato dall'autore il 13/06/2005 0.52.13
      • Anonimo scrive:
        Re: Ok si inizia
        Cazzo l'hai pure editato, si vede subito che è un post serio e profondo eh- Scritto da: luni
        Anonimo, ma quanti brevetti ti sei fumato stasera?

        bevi un bicchiere di qualcosa di fresco e
        gassato, poi prova a ri-postare un commento
        sensato...

        ==================================
        Modificato dall'autore il 13/06/2005 0.52.13
        • Anonimo scrive:
          Re: Ok si inizia
          - Scritto da: Anonimo
          Cazzo l'hai pure editato, si vede subito che è un
          post serio e profondo ehSarà intanto il Presidente della Banca d'Italia ha detto che in Italia ci sono troppe piccole imprese e che si investe poco nella ricerca.Le pmi dovrebbero unirsi insieme (da noi in media una pmi è composta da 2 persone) e investire le loro risorse nell'acquisizione dei brevetti che saranno l'unico modo per far riemergere l'italia nel settore IT. Le idee in Italia non mancano, ma il nostro mercato è soffocato dalla mancanza dei brevetti software. Il resto sono chiacchiere da utopisti... purtroppo con le utopie non si mangia.
          • Alessandrox scrive:
            Il presidente della banca d' Italia....
            farebbe bene a pensare al proprio mestiere invece di impicciarsi in argomenti di cui non capisce una mazza.
            Sarà intanto il Presidente della Banca d'Italia
            ha detto che in Italia ci sono troppe piccole
            imprese e che si investe poco nella ricerca.
            Le pmi dovrebbero unirsi insieme (da noi in media
            una pmi è composta da 2 persone) e investire le
            loro risorse nell'acquisizione dei brevetti che
            saranno l'unico modo per far riemergere l'italia
            nel settore IT.
            Le idee in Italia non mancano, ma il nostro
            mercato è soffocato dalla mancanza dei brevetti
            software. Il resto sono chiacchiere da
            utopisti... purtroppo con le utopie non si
            mangia.La mancanza dei brevetti sw non e' il risultato della mancanza di una legge ad hoc ma il risultato dell a mancanza di ricerca e sviluppo, di aziende tecnologiche capaci di investirci dei soldi (al limite basterebbe lo stato con le sue strutture pubbliche ma NON FA NULLA) e di cultura. (specialmente nel settore scientifico).Il resto son chiacchere da bar.A che serve una legge sui brevetti se abbiamo poco o nulla da brevettare?Ma almeno il cervello per ragionare (che non pare essere soggetto a brevetti) ce l' abbiamo?==================================Modificato dall'autore il 13/06/2005 1.58.00
          • Anonimo scrive:
            Re: Il presidente della banca d' Italia.
            - Scritto da: Alessandrox
            farebbe bene a pensare al proprio mestiere
            invece di impicciarsi in argomenti di cui non
            capisce una mazza.Lo dice anche la Confindustria di essere favorevole ai brevetti, loro qualcosa ne sapranno visto che è cento anni che esiste come associazione. Grazie alle sue idee e al suo coraggio è riuscita a far diventare il nostro paese da paese arretrato di inizio secolo a grande realtà industriale. Quindi è un parere da tenere in considerazione visto che ha posto le fondamenta per lo sviluppo e la crescita del nostro paese. E non solo grazie all'aiuto dello Stato come molti pensano, ma grazie al dinamismo e alla capacità dei capitani dell'industria.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il presidente della banca d' Italia.

            E non solo grazie all'aiuto dello
            Stato come molti pensano, ma grazie al dinamismo
            e alla capacità dei capitani dell'industria.Infatti ti sei dimenticato il Piano marshall, se no altro che industrie... eravamo tutti a coltivare ancora barbabietole.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il presidente della banca d' Italia.
            - Scritto da: Matthew Reed

            E non solo grazie all'aiuto dello

            Stato come molti pensano, ma grazie al dinamismo

            e alla capacità dei capitani dell'industria.

            Infatti ti sei dimenticato il Piano marshall, se
            no altro che industrie... eravamo tutti a
            coltivare ancora barbabietole.E i soldi del piano da dove sono arrivati? Sempre indirettamente dalle banche e dalle industrie (americane).
          • pane@rita scrive:
            Re: Il presidente della banca d' Italia.

            E i soldi del piano da dove sono arrivati? Sempre
            indirettamente dalle banche e dalle industrie
            (americane).e dunque confindustria azzo c'entra?
          • Anonimo scrive:
            Re: Il presidente della banca d' Italia.
            - Scritto da: pane@rita


            E i soldi del piano da dove sono arrivati?
            Sempre

            indirettamente dalle banche e dalle industrie

            (americane).

            e dunque confindustria azzo c'entra?Cosa c'entra confindustria!Ah perché secondo te basta buttare lì i soldi sotto una pianta e poi dopo qualche anno crescono eh?
          • Alessandrox scrive:
            Re: Il presidente della banca d' Italia.
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Alessandrox

            farebbe bene a pensare al proprio mestiere

            invece di impicciarsi in argomenti di cui non

            capisce una mazza.
            Lo dice anche la Confindustria di essere
            favorevole ai brevetti, loro qualcosa ne sapranno
            visto che è cento anni che esiste come
            associazione. Grazie alle sue idee e al suo
            coraggio è riuscita a far diventare il nostro
            paese da paese arretrato di inizio secolo a
            grande realtà industriale. Quindi è un parere da
            tenere in considerazione visto che ha posto le
            fondamenta per lo sviluppo e la crescita del
            nostro paese. E non solo grazie all'aiuto dello
            Stato come molti pensano, ma grazie al dinamismo
            e alla capacità dei capitani dell'industria.Ma visti i pessimi risultati complessivi della grande industria italiana l' unica cosa saggia che possono fare e' stare ZITTI
          • Anonimo scrive:
            Re: Il presidente della banca d' Italia.
            - Scritto da: Alessandrox
            Ma visti i pessimi risultati complessivi della
            grande industria italiana l' unica cosa saggia
            che possono fare e' stare ZITTIVedo che tu vorresti zittire tutti quelli che non la pensano come te. Hai un concetto tutto tuo della libertà di opinione.
          • Alessandrox scrive:
            Re: Il presidente della banca d' Italia.
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Alessandrox

            Ma visti i pessimi risultati complessivi della

            grande industria italiana l' unica cosa saggia

            che possono fare e' stare ZITTI

            Vedo che tu vorresti zittire tutti quelli che non
            la pensano come te. Hai un concetto tutto tuo
            della libertà di opinione.IO non voglio zittire nessuno, ognuno puo' esercitare la sua liberta' di opinione come meglio crede, dove e quando mai ho scritto il contrario? Ho solo detto che sarebbe meglio che quello che dicono fosse "sincronizzato" con quello che fanno e che su certi argomenti (ICT nella fattispecie) parlino con un minimo di cognizione di causa.... per una mera questione di credibilita' mica per altro.Questo vale per per me come per tutti non vedo per quale sacro privilegio non debba valere per loro.Sono UNTI del Signore?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ok si inizia
            BURP...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ok si inizia
        - Scritto da: luni
        - Scritto da: Anonimo

        ...bla bla, ...bla bla... bla bla, ...bla bla,

        .. bla bla, ..là bla bla


        Anonimo, ma quanti brevetti ti sei fumato stasera?

        bevi un bicchiere di qualcosa di fresco e
        gassato, poi prova a ri-postare un commento
        sensato...Macchè bicchiere, basta che sia gasato 8)
  • Anonimo scrive:
    Lamar Smith ha infatti già scritto...
    ...e proposto un progetto di legge che consentirebbe alle imprese di denunciare questi soggetti. "Credo che i troll dei brevetti - ha dichiarato Smith - stiano abusando del sistema".In altre parole secondo questo campione le multinazionali sarebbero libere di tenere questo comportamento da troll solo perchè su 10000 brevetti che registrano ogni giorno 1 o 2 diventano tecnologie utilizzabili mentre tutti gli altri no ?Ma per continuare con questa farsa del libero mercato cosa ne direbbero di far passare una legge dove tutte le piccole aziende vengono direttamente inglobate dentro le multinazionali (previo licenziamento di tutti i suoi assunti, padroni compresi) ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Lamar Smith ha infatti già scritto...
      e se brevettasi un troll???????;);););)
    • Anonimo scrive:
      Re: Lamar Smith ha infatti già scritto..
      Il problema sarebbe il libero mercato?Il problema è la mancanza di libero mercato! Sono i tentativi di monopolio il "nemico pubblico": pesci grossi che non volgiono nessuno intorno. Il business DEVE essere solo loro! Guai a chi soppone! E l'abuso di brevetti e copyright è l'arma ideale, tanto in tribunale, a quanto pare, vince chi ha più soldi e avvocati.Basta prendersela col libero mercato! Non parlate male dell'unico modello di economia democratica, vi prego!E' come vedere un condannato a morte che si lamenta con chi vuole uccidere il suo boia! Quanti altri soldi volete regalare alle grosse corporation? Quante altre piccole aziende devono fallire per ingrossare i conti bancari dei vari Bill Gates?Niente brevetti software = libero mercato delle ideeBrevetti software = monopolio delle ideeIo non voto al referendum = sono una testa di... (ops, questa è un pò OT ma continua a frullarmi nella testa!)
      • Anonimo scrive:
        Re: Lamar Smith ha infatti già scritto..

        Non penso che il problema sia lui. Se ci fossero
        state alternative non sarebbe mai sceso "in
        campo".
        Seppur non condividendo tutto quello che dice e
        fa, almeno faceva intravedere qualcosa di nuovo
        (l'ultima volta erano infrastrutture, meno peso
        dello Stato ecc...); poi però ha dovuto fare i
        conti con i sui cosiddetti amici che non gli
        hanno permesso di fare nulla (se non raccontare
        un paio di barzellette e farsi un paio di amici
        in America e in Russia da invitare nella casa al
        mare) anzi... l'hanno costretto ad assumere mezzo
        meridione per fini elettorali (Fini e Follini),
        non gli hanno fatto fare la sua adorata riduzione
        delle tasse, hanno agevolato "amici" importanti
        (Telecom Italia, palazzinari vari ecc...)... e
        alla fine, nelle ultime regionali, se l'è preso
        nel c...! Ben gli stà, poteva controllare prima!
        La comica è che poi se la sono presa con lui!!!
        Lo pigliano anche loro per il c...!!!Un vecchio adagio dice: dimmi con chi vai e ti dirò chi sei. Le politiche che voleva fare non le ha potute fare perchè, nonostante la SUA finanziaria creativa, se i soldi non ci sono... non ci sono.(P.S.: mi sembrava di sentire un intervento di Cornacchione - l'ha fatto per NOI!!!)

        Il nostro problema è che ora non possiamo nemmeno
        sperare... sembra tornata la DC (sia a desta che
        a sinistra), il vaticano rompi coglioni (scusate
        per la parola "vaticano").
        A destra cercano di "sfamare la famiglia", invece
        a sinistra anche.
        A destra fanno demagogia (... tutta colpa dei
        comunisti che hanno governato prima...), a
        sinistra invece anche (tutta colpa di
        Berlusconi).Tristemente daccordo
        Se si potessero brevettare le stronzate... noi
        italiani non saremmo in recessione...Mi ha fatto tristmente (ancor più tristemente di prima) sorridere. Questa tua ultima frase è di una verità sconvolgente nella sua semplicità
    • Anonimo scrive:
      Re: Lamar Smith ha infatti già scritto..
      Vi siete messi nelle mani di uno che si chiama "Lamar"
  • Anonimo scrive:
    E bene spaventarli i big!
    Cosi capiscono quanto sono deleteri i brevetti! 8)
    • Anonimo scrive:
      Re: E bene spaventarli i big!
      Propongo un'associazione per unire tutti i troll di brevetti informatici.100.000 trolls potrebbero anche difendersi in tribunale!Alla fine, l'unica soluzione, sarebbe... distinguere i brevetti informatici dagli altri e abolirli!Ma è vero che Giovanardi e il Papa hanno proposto un brevetto su ogni singola lettera dell'alfabeto? Ogni lettera è l'inizio di un software... quindi una lettera vale un software completo... quindi ogni lettera deve avere gli stessi diritti di un software completo! Geniale, davvero geniale.
      • Anonimo scrive:
        Re: E bene spaventarli i big!
        Se pensi che il sorgente in qualunque linguaggio di alto livello è composto di lettere e pochi altri simboli logici ed ortografici...Mah... quando parlavano di alfabeti dell' informatica io pensavo che fossero altro :$
        • Anonimo scrive:
          Re: E bene spaventarli i big!
          Come? Cosa? ma sei matto? Se lo dice Giovanardi è sicuramante vero ($Giovanardi=true;) e se non la pensi come il Papa sei scomunicato! ($Pastore_tedesco=true;)E' evidente (o meglio logico) che $Matthew_Reed=false;.$Bill_Gates=$Pastore_tedesco; quindi, se dovesse venirti in mente di brevettare del software e non fai parte del gruppetto... astieniti, astieniti, astieniti... non preoccuparti... pensiamo noi al tuo posto... lo facciamo per te...
          • Anonimo scrive:
            Re: E bene spaventarli i big!
            ma si tanto in Itaglia quanti sono a pensarla col proprio cervello? forse il 25% della popolazione!gli altri sono solo dei lobotomizzati dalla tv e dalla kiesa.il declino del nostro paese è inarrestabile....e chi parla dei capitani d'industria mi fa ridere...i nostri capitano sono sempre stati servi del primo ducetto di turno, sempre pronti a chiedere aiuto allo stato, salvo poi evadere le tasse in tutti i modi, falsificare i bilanci, metterlo nel culo al popolo.non preoccupiamoci dei brevetti software, regoleremo al peggio anche questa materia.
Chiudi i commenti