Clearwire e LTE: WiMAX al tappeto?

Il provider statunitense annuncia sperimentazioni con quella che sin qui è stata la tecnologia 4G concorrente. Clearwire prepara la coesistenza tra WiMAX ed LTE, ma LTE guadagna terreno in maniera inesorabile

Roma – WiMAX sempre più alle corde: la tecnologia che avrebbe dovuto traghettare le connessioni wireless nella banda larga di quarta generazione perde l’ennesimo supporto esclusivo dopo il già clamoroso defilarsi di Intel agli inizi di luglio. Ora è il momento di Clearwire , il provider wireless al quale partecipano Sprint Nextel, Intel, Comcast e Google che annuncia l’avvio di una sperimentazione con tecnologia LTE per la fornitura di infrastrutture 4G all’avanguardia.

WiMAX è senza futuro, sentenziavano le ricerche di mercato già qualche mese fa, e Clearwire ha campo libero per testare LTE dopo la modifica dei rapporti contrattuali tra il provider e Intel. I test con infrastrutture LTE cominceranno all’inizio del 2011 nella zona della città statunitense di Phoenix, e sebbene già si parli di morte prematura del WiMAX Clearwire rassicura e parla di possibile coesistenza delle due tecnologie concorrenti.

“Restiamo tecnologicamente neutrali – dice Clearwire – ma il WiMAX ci fornisce di vantaggi unici per rispondere alle esigenze odierne dei nostri clienti”. Ma alla fin fine a contare è la qualità della connessione Internet e non gli acronimi tecnici, suggerisce il carrier, ragion per cui Clearwire si sta preparando a “sfruttare un numero di possibili opportunità mentre assicuriamo il nostro network per il futuro, ed è questo l’obiettivo dei test”.

Clearwire vuole verificare la capacità di fornire una performance LTE “significativamente superiore” con il proprio network rispetto a quelli dei concorrenti, saggiando nel contempo la flessibilità e la potenza delle infrastrutture nella gestione contemporanea di un doppio binario WiMAX-LTE. Che si arrivi alla coesistenza o alla vittoria di LTE, dice Clearwire, noi ci siamo e vogliamo fare la parte del leone nella diffusione della connettività 4G.

Nel frattempo la tecnologia LTE avanza negli States come nel resto del mondo: la quarta rete LTE operativa in assoluto dovrebbe presto entrare in funzione in Uzbekistan grazie al carrier di proprietà russa Mobile TeleSytems , fornendo ai cittadini della capitale Tashkent connessioni mobile a 100 Mbps . Negli USA la Federal Communications Commission testa apparati LTE e garantisce la prima licenza per la produzione di telefoni compatibili 4G alla coreana Samsung.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • leopoldo baggio scrive:
    Carbon Copy Cloner
    Non è gratuito, è in prova per 30 gg e poi devi acquistarlo a 39.95 dollari
  • Fai il login o Registrati scrive:
    Chiarimento...
    Cioè si riesce a fare una copia clone della partizione C: da ripristinare, tipo Acronis True Image x intendersi?Grazie
    • Nicola Gusella scrive:
      Re: Chiarimento...
      Ciao! Il programma è utilizzabile solo con Mac OS X e non con Windows. Sistemi come Vista o W7 se non sbaglio dovrebbero avere delle utility installate che ti permettono di fare la clonazione del disco C.NG
      • Fai il login o Registrati scrive:
        Re: Chiarimento...
        Urca, non ci avevo fatto caso che era solo x Mac!Grazie comunque Nicola :-)
        • Certo certo scrive:
          Re: Chiarimento...
          Solo per mac? Puah! Non era neanche da recensire.
          • nardi roberto scrive:
            Re: Chiarimento...
            certo per chi ha la monnezza di windows non era da recensire ......tanto con tutti i virus, bugs,trojan ecc.. non vi interessa fare i back-up ma vi tocca soloformattare il disco.
Chiudi i commenti