Coder di tutto il mondo, sfidatevi!

Si moltiplicano le iniziative che spingono alla creatività i navigatori. Ora è la volta delle gare tra programmatori. Linux o Windows pari sono

Roma – Rails Rumble , ecco il nome altisonante per una divertente trovata in salsa Ruby : più di 100 squadre composte al massimo da 4 coder, una contro l’altra, in una gara dalla durata di 48 ore . Vince chi realizza la migliore applicazione nel tempo assegnato, senza ricorrere a trucchi di sorta: tanto il vincitore lo decide il pubblico, che vota le web-apps realizzate giudicandole in base all’aspetto, alla funzionalità e alla completezza.

Il primo premio di quest’anno è andato a Tasty Planner , sito dove condividere le proprie migliori ricette culinarie e magari scegliere un menù per la serata. Al secondo posto si è piazzato Checkbook , un gestore per le proprie finanze, mentre al terzo è finito Admiteer , sito creato con in mente concerti musicali e vendite di biglietti.

Premi speciali anche al sito con l’interfaccia migliore , a quello più utile e al più completo . Non tutti però sono riusciti nella difficile impresa di scrivere una intera web-app in soli 2 giorni . Ai concorrenti era permesso discutere le specifiche della loro opera esclusivamente su carta, ma senza poter mettere nero su bianco neppure una riga di codice prima dell’inizio della gara: per garantire la correttezza nello svolgimento della prova, a tutti è stato fornito un Subversion server con sistema operativo Linux a cui fare riferimento per lo sviluppo.

Non sono mancate neppure le idee originali, come quella vincitrice del premio come applicazione più innovativa : fornendo poche informazioni sulla propria personalità, sui gusti musicali e sulle proprie inclinazioni, SoundBadge è in grado di creare un piccola firma sonora personalizzata. Per usare le parole dell’autore: “Avete il vostro profilo MySpace, un OpenID, un Gravatar, tonnellate di strani loghetti. Manca qualcosa? Certo, il vostro logo sonoro!”.

Non si prende evidentemente troppo sul serio la community statunitense degli sviluppatori Ruby, che scherza su questa iniziativa e la utilizza come un momento in cui rilassarsi senza eccedere nella competizione . Un modo, insomma, per fare gruppo, in attesa che Rails Rumble torni nel 2008 con un montepremi magari più ricco di quello già più che rispettabile di quest’anno.

Andrew Grant In casa Microsoft, invece, si firmano veri e propri assegni giganti : al vincitore del concorso Code2Fame , riservato agli sviluppatori nordamericani per la nuova piattaforma Windows Home Server , è andato un premio da 7mila euro . Se l’è aggiudicato Andrew Grant per Jungle Disk , applicazione che consente di effettuare un backup dei propri dati sul servizio S3 di storage remoto di Amazon. Jungle Disk ha fruttato un assegno di poco più di 3500 euro al suo creatore David Wright, e non è escluso che in futuro possa venire modificato per integrare l’analogo servizio di archivio online di BigM, SkyDrive.

Infine, al terzo posto è giunto Prakash Gautam, autore di Community Feeds , che si è portato a casa 700 euro: grazie al suo add-in, è possibile creare dei flussi RSS visualizzabili sulla intera rete casalinga , compatibili con qualsiasi device con sistema operativo Microsoft. Sarebbe dunque possibile, ad esempio, realizzare un semplice archivio di video da visualizzare sulla Xbox360.

Attorno a WHS si è formata una buona cerchia di sviluppatori, spesso amatoriali, che completano le caratteristiche del sistema con le loro applicazioni: secondo Ars Technica le premesse sono buone, e il nuovo sistema potrebbe ricevere una accoglienza più calda che in passato.

Luca Annunziata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Giacomo de Feo scrive:
    Server dedicati Carbon Neutral
    Yepa offre l'opzione Carbon Neutral a chi ha un Server Dedicato. Ha un costo di 2 Euro al mese. L'organizzazione carbonfund.org ha calcolato che con questa cifra è possibile finanziare progetti mirati alla diminuzione di gas serra nell'atmosfera, in grado di compensare le emissioni mensili causate dal Server.
  • eymerich scrive:
    Ma serve?
    (idea)Come al solito ... guardiamo la pagliuzza e non la trave ... condizionatori lasciati accesi, calorifero e finestre aperte contemporaneamente, stufette elettriche per gli eterni freddolosi ...E noi stiamo lì a guardare lelucette dello stand-by? Ma andatevene aff...
    • Stargazer scrive:
      Re: Ma serve?
      - Scritto da: eymerich
      (idea)

      Come al solito ... guardiamo la pagliuzza e non
      la trave ... condizionatori lasciati accesi,
      calorifero e finestre aperte contemporaneamente,
      stufette elettriche per gli eterni freddolosi
      ...aggiungerei poi i 30° d'inverno negli edifici provinciali-comunali, banche università perchè le segretarie son freddolosementre al cittadino è vietato alzare oltre i 20sperpero di illuminazione pubblica sempre maggiore e con impianti sempre vecchi
      E noi stiamo lì a guardare lelucette dello
      stand-by? Ma andatevene
      aff...Eh si perchè ti dicono di risparmiare quando loro sprecano in quantità industriale
      • 'an vedi ooo!!! scrive:
        Re: Ma serve?

        sperpero di illuminazione pubblica sempre
        maggiore e con impianti sempre
        vecchi
        Guardatevi il mondo visto di notte e vedrete un triste primato dell'Italia...
    • Tom scrive:
      Re: Ma serve?

      E noi stiamo lì a guardare lelucette dello
      stand-by? Ma andatevene
      aff...STRAQUOTO aff...
  • dotnet scrive:
    L'universo è solo energia
    Siamo energia dalla testa ai piedi... e toh guarda sti Verdi cosa si sono inventati per tirarsi dietro orde di poveri ignoranti terrorizzati dall'idea che un bel giorno l'energia del mondo possa esaurirsi.E' una bufala grande quanto quella di chi si è trascinato per secoli masse di fedeli con la scusa dell'inferno.Per quanto invece riguarda l'inquinamento, ammesso (forse) che il mondo stia surriscaldandosi per via dell'ossido di carbonio o altre molecole affini, basterebbe mettere da parte i combustibili fossili e passare all'energia dell'atomo. Sarebbe questo un consiglio da suggerire ad esempio a pecoraro mentre viaggia con la sua auto blu a diesel da un comizio all'altro.Io lo dico sempre, morta una religione, se ne fa un'altra.
    • Tom scrive:
      Re: L'universo è solo energia
      Ti straquoto.
    • Giacomo scrive:
      Re: L'universo è solo energia
      Peccato che il nucleare richieda tempi lunghissimi e investimenti alti per la costruzione, richiede tanta acqua per il funzionamento (questo i sapientoni contro e pro-nucl non lo dicono mai...) e quindi vicinanza a fiumi con portate considerevoli (non i torrentini italiani), e soprattutto la dismissione e lo smaltimento dei materiali radioattivati è una completa incognita.Ma ovviamente per i pro-nucl non c'è problema, loro tirano a campare per i prossimi 100 anni, poi saranno c*z*i dei nipotini...Bella responsabilità!
      • dotnet scrive:
        Re: L'universo è solo energia
        - Scritto da: Giacomo
        Peccato che il nucleare richieda tempi
        lunghissimi e investimenti alti per la
        costruzione, richiede tanta acqua per il
        funzionamento (questo i sapientoni contro e
        pro-nucl non lo dicono mai...) e quindi vicinanza
        a fiumi con portate considerevoli (non i
        torrentini italiani), e soprattutto la
        dismissione e lo smaltimento dei materiali
        radioattivati è una completa
        incognita.il tuo discorso è vecchio almeno 20 anni, nel frattempo si sarebbero potute creare e perfezionare altre forme di produzione energeticale centrali nucleari ti danno il 70% dell'energia elettrica che stai usando per il tuo pc mentre scrivi

        Ma ovviamente per i pro-nucl non c'è problema,
        loro tirano a campare per i prossimi 100 anni,
        poi saranno c*z*i dei
        nipotini...non c'è che dire... il FUD dà sempre buoni frutti, quanto meno per molti politicanti

        Bella responsabilità!il tuo invece è il classico modo per raggirare un problema (anzichè affrontarlo), che a mio modo di vedere diventa sempre più politico e sempre meno tecnologico
      • Milano da sniffare scrive:
        Re: L'universo è solo energia
        Lo smaltimento delle scorie radioattive?Per le strade di Napoli!!!Vedi come fanno presto a sparire (scorie e napoletani)....
      • Loris Batacchi scrive:
        Re: L'universo è solo energia
        Non serve poi tutta quest'acqua e comunque l'acqua non viene in alcun modo contaminata e viene reimmessa in natura alla stessa temperatura a cui e' stata prelevata, quindi non ne psrechi una goccia.Una centrale nucleare costa meno di una a carbone, senza contare il fatto che ne abbiamo un paio funzionanti e non utilizzate.Ah, come nota conclusiva ti faccio notare ceh senza l'energia nucleare hce compriamo dalla francia (che ha messo alcune centrali non lontane dai nostri confini) noi staremmo al buio.
    • bandg4p scrive:
      Re: L'universo è solo energia
      Straquoto. Che il riscaldamento sia di causa antropica è tutto da dimostrare, e qualcuno ci sta guadagnando sopra con ste menate (pecoraroscani e compagnia bella).La cosa che fa ridere (amaramente) è che enel investa in centrali nuclari all'estero, soprattutto nei paesi dell'est europa. Begli ipocriti che siamo.
    • Milano da sniffare scrive:
      Re: L'universo è solo energia
      Meglio ancora: FORNI TODT.Tanti bei magrebini, rom e pacifisti da bruciare.A 3000 gradi non emettono nemmeno le polveri sottili....
    • 'an vedi ooo!!! scrive:
      Re: L'universo è solo energia
      Odio e intolleranza ? Ma che ste' a dì ?!? Non odio nessuno, mi è odiosa la supponenza superba di tue certe affermazioni, questa sì, poi se non capisci l'ironia...ma tanto l'unica cosa che sai fare è dire che chi non la pensa come te è senza cervello (in perfetta linea con la tua supponenza superba), mica sai argomentare quello che sostieni !
      • dotnet scrive:
        Re: L'universo è solo energia
        - Scritto da: 'an vedi ooo!!!
        Odio e intolleranza ? Ma che ste' a dì ?!? Non
        odio nessuno, mi è odiosa la supponenza superba
        di tue certe affermazioni, questa sì, poi se non
        capisci l'ironia...ma tanto l'unica cosa che sai
        fare è dire che chi non la pensa come te è senza
        cervello (in perfetta linea con la tua supponenza
        superba), mica sai argomentare quello che
        sostieni
        !cosa dovrei argomentarti? Che l'universo è fatto di energia e i verdi paventano l'esaurimento energetico?Qui c'è poco da argomentare con chi afferma simili teorie (i verdi).Quando questi finiranno di abbindolare la gente allora le persone come me inizieranno a discutere e argomentare.La mia non è superbia, è solo scocciatura.
        • 'an vedi ooo!!! scrive:
          Re: L'universo è solo energia
          Bene questo è un tono che permette di lasciare da parte la polemica e scambiarsi opinioni !Quando dici che siamo fatti di energia non devi dimenticare le modalità in cui la materia si converte in energia. Perchè se si parla di combustione non c'è conversione di meteria in energia, ma solo rilascio di energia per una reazione esotermica. Per alimentare le centrali nucleari non puoi netterci dentro quello che ti pare, ma devi usare materiali radioattivi che sono altamente inquinanti. Per la fusione nucleare la cosa è diversa, ma per quanto a mia conoscenza non si è ancora riusciti ad ottenerla in maniera controllata. Il sole però è un ottimo esempio di conversione di materia in energia, gratis per i prossimi 14 miliardi di anni. Ma a nessuno sembra fregargliene più di tanto.
          • Loris Batacchi scrive:
            Re: L'universo è solo energia
            Due appunti, uno, sull'energia dell'universo hai ragione, c'e' una cosa chiamata entropia. L'energia e' sempre la stessa, solo che diventa non piu' utilizzabile.Un esempio? Fai bollire dell'acqua in una pentola, hai usato l'energia della combustione e l'hai trasferira all'acqua come energia cinetica delle particelle (calore), questa raffreddandosi la cede all'aria, risultato, l'enrgia e' sempre la', ma non e' piu' utilizzabile.Secondo, l'energia elettrica non si puo' stoccare a differenza del gas, del petrolio, del plutonio. Questo vuol dire hce se alle 19 hai bisogno di tot elettricita' o riesci a produrla sul momento o vai in blackout. Converrai anche tu hce il sole non garantisce un'affidabilita' e una continuita' sufficiente (il vento poi non ne parliamo). Quindi avrai sempre bisogno di fonti piu' controllabili, il nucleare costituisce la fonte piu' economica e meno inquinante.
    • TesteDiZufo lo! scrive:
      Re: L'universo è solo energia
      Ma che state addì, ragazzuoli?
    • blackshard scrive:
      Re: L'universo è solo energia
      Certo, così poi gli scarti della produzione di energia dall'atomo li veniamo a seppellire sotto casa tua...Il tuo discorso "siamo fatti di energia" è puerile e banale, dal momento che ottenere energia elettrica dalle "cose" è abbastanza difficile.PS: l'ossido di carbonio (il monossido di carbonio, per essere precisi) uccide le persone perché non permette ai globuli rossi di trasportare ossigeno ai tessuti. L'anidride carbonica (il BIossido di carbonio) è abbastanza innocuo per l'uomo ma causa il ben conosciuto effetto serra. Wikipedia e goggle sono tuoi amici.
  • Tom scrive:
    Falso problema
    Una volta sono entrato in un datacenter di una filiale di una finanziaria e mi sono ritrovato davanti un museo di server IBM.C'erano tutte le generazioni degli ultimi 30 anni, i vecchi server erano spenti, ma non erano mai stati rimossi.Quello di prima generazione occupava mezza stanza, quello di seconda un quarto, quello di terza un sedicesimo, e così via.Morale l'unico server acceso in quella stanza era un piccolo case che faceva molto più lavoro di quello che faceva il suo antenato che occupava mezza stanza.Tutto questo è successo almeno 5 anni fa, probabilmente oggi utilizzano un blade che occupa ancora meno spazio.Immagino che anche i consumi di energia siano proporzionati alle dimensioni.Se quindi si analizzasero i consumi in proporzione alla capacità di calcolo, che come sappiamo raddoppia ogni 18, si scoprirebbe che i consumi sono al massimo costanti, ma molto più probabilmente in forte diminuzione.Nessun altro impiego di energia incrementa il suo rendimento nel tempo come quello dei dispositivi elettronici, che diventano obsoleti più velocemente di qualsiasi altro prodotto.
    • pono pallino scrive:
      Re: Falso problema
      Quello che dici sarebbe vero se ....non ci fosse stata l'esplosione in internet è tutto un brulicare di server farm ,router e apparati di rete i client si sono moltiplicati geometricamente ....e il loro consumo ha avuto una impennata mostruosa negli ultimi 10 annibasta aprire un PC di 10 anni fa e vedere l'alimentatore e compararlo con uno di oggi ...se poi parliamo dei computer di 20 anni fa ...non c'è paragone ...un amiga era uno *nix aveva una guie il processore non aveva bisogno di ventolee consumava max 35 Watt
      • The Punisher scrive:
        Re: Falso problema
        - Scritto da: pono pallino
        un amiga
        era uno *nix aveva una gui
        e il processore non aveva bisogno di ventole
        e consumava max 35 WattMac Mini 20 WattPiglia e porta a casa! :-)(Si capisce che sto scherzando?)(Pero' almeno la prima versione di Mac Mini consumava veramente solo 20 Watt!)
    • Anonimo Torinese scrive:
      Re: Falso problema
      - Scritto da: Tom
      Se quindi si analizzasero i consumi in
      proporzione alla capacità di calcolo, che come
      sappiamo raddoppia ogni 18, si scoprirebbe che i
      consumi sono al massimo costanti, ma molto più
      probabilmente in forte
      diminuzione.Suggerirei di misurare l'energia consumata non in proporzione alla capacità di calcolo, ma in proporzione alla capacità di calcolo USATA. O meglio, alla capacità di calcolo necessaria e sufficiente.Sai quanto consumava un vecchio 486 lasciato acceso sulla scrivania del "lavoratore" impegnato nell'ennesimo meeting? Non necessariamente alla macchinetta del caffè, non pensate sempre male :)E quanto consuma un moderno Core2, lasciato acceso sulla scrivania a mostrare il salvaschermo 3D così "figo"?Diciamo che c'è un peggioramento di un fattore 10 (senza contare il salvaschermo)?

      Nessun altro impiego di energia incrementa il suo
      rendimento nel tempo come quello dei dispositivi
      elettronici, che diventano obsoleti più
      velocemente di qualsiasi altro
      prodotto.Salvo poi che per risparmiare sugli stipendi dei programmatori, si fanno programmi "ottimizzati" per ridurre il consumo di teste pensanti, fatti con i piedi al punto che mentre attendono una risposta ad una banale finestra di conferma magari si ciucciano il 100% di CPU con cicli di polling sulle risorse (potrei fare il nome del blasonato colpevole), rendendo vane le misure di risparmio energetico. Ormai per fare girare applicazioni da ufficio banali tipo Word o Excel (banali per l'uso comunemente fatto, non per le funzioni ultra avanzate che sanno usare in quattro gatti) si usano macchine che assorbono, quando va bene, 120 W continuativi, quando ne basterebbero 10 per fare lo stesso lavoro (misura reale, basata su architettura SBC e ultra-thin clients, in applicazioni reali da ufficio).
  • Giovanni Franza scrive:
    Nessuno :-)
    I PC sono sistemati in modo da ridurre il consumo autonomamente: troppe sono le occasioni in cui la gente si 'dimentica' di fare le cose (vedi alla voce 'backup').Altra noterella: non usate i salvaschermo:1) gli LCD non sono CRT2) il salvaschermo di al gore, su un mac, porta il consumo da 12W (da fermo) a 30w (a causa del lavoro che impone la CPU)Meditate, gente, meditate ....Giovanni
  • Fabio scrive:
    Nella Vs. azienda...
    quanti lasciano tutto acceso anche quando vanno a pranzo o si allontanano dal pc? Ci vuole tanto a spegnere ad es. il monitor (col pulsante!), o mettere in standby il pc quando si va a pranzo? E quando lo fai notare o chiedi se nell'azienda c'è un "responsabile" delle politiche energetiche, ti guardano come un marziano..
  • Giovanni Franza scrive:
    Noi ci stiamo lavorando
    La notizia è interessante ed è in linea cn quanto vedo in giro.Dato che nella mia azienda 7 anni fa dovevamo dimensionare un gruppo di continuita abbiamo installato un misuratore per vedere l' assorbimento dei server.Ogni volta che ne parlo e dico che un misuratore del genere costa meno di 5o Euro la gente cade giù dal pero.Ma diamo alcuni dati:Tutta la webfarm (4 server grossi, 2 piccoli, 3 firewall, 4 switch, telefoni, ... consuma circa 300 W, meno delle lampade al neon che illuminano gli uffici.Per quanto riguarda i PC siamo passati dai fissi ai portatili e poi rinnovandoli da poco (per consunzione e scarse capacità elaborative).Un PC classico assorbiva 30W in media e poi il CRT dai 40W ai 100W a seconda della luminosità. UN Portatile di 4 anni fa circa 50W comprensivo di LCD. I portatili di adesso sono sui 30W quando vanno a manetta e normalmente si limitano a 20W. Per i server non intensivi esistono PC in formato ITX che assorbono 12 W: io li uso per mail e dns (ovviamente il video LCD rimane spento) - per un'azienda normale le prestazioni sono decisamente normali.Se queste cose interessano ne si parla al linux day 2007 di Cinisello Balsamo ( http://linuxday.lifos.it ). Per chi non é della zona le presentazioni saranno mese sul sito nei giorni immediatamente seguenti.Spero di essere stato utile.Ciao a tuttiGiovanni
Chiudi i commenti