Codici a barre digitali per marcare la città

A Torino Performing Media Lab ha messo in atto l'ultimo dei suoi format tesi ad applicare nel mondo reale le dinamiche del social networking, taggando alcuni dei luoghi storici della memoria con i codici a barre digitali data-matrix

Torino – ” Le mappe anticipano il territorio diceva Baudrillard ma ormai non è più vero”. Lo sostiene Carlo Infante e tutta la recente attività del suo Performing Media Lab , incentrata sui concetti di rete, mappe e territorio, è tesa a dimostrarlo. Perfoming Media nasce con l’idea di cercare di liberare le potenzialità della rete trasferendo nel mondo reale quei meccanismi che si sono rivelati di successo su internet (come le dinamiche collaborative web 2.0).

Una di queste pratiche è il real social tagging , espressione coniata per definire i modicon cui è possibile “marcare” i luoghi reali con etichette virtuali, accessibili attraverso strumenti tecnologici e applicabili o modificabili da chiunque. Siano dunque SMS, MMS, codici a barre digitali, videoblog o etichette applicate sui muri , gli strumenti di marcatura devono servire a dare valore aggiunto al territorio rendendolo più intelligente .

Una veduta del capoluogo piemontese Un esempio ha preso vita in occasione della Giornata della Memoria , quando il Lab ha organizzato un evento nei luoghi della memoria antifascista di Torino, dove ha potuto sperimentare l’ultima declinazione del suo progetto di antropizzazione della rete (che ha già preso vita con glocalmap.to , il geoblog per le Olimpiadi di Torino e con i videoblog per due edizioni della Notte Della Taranta ). Un doppio etichettamento della città: nella realtà con i codici a barre digitali data-matrix, nelle mappe virtuali con le info, i commenti e le immagini a cui questi codici rimandano. Cosa siano, come funzionino e che obiettivi abbiano questi eventi lo abbiamo chiesto direttamente a Carlo Infante.

Punto Informatico: Perché organizzare eventi così ristretti e localizzati?
Carlo Infante: Perché l’obiettivo è sempre unire l’azione culturale e la comunicazione multimediale verso l’innovazione territoriale, che è molto più del marketing del territorio! Mi riferisco per esempio al geoblogging dei luoghi della memoria che è la nostra ultima iniziativa, un happening che si è svolto a Torino, dopo un seminario-presentazione nell’ambito delle Universiadi.
Dato il mio background di critico teatrale militante proveniente dall’avanguardia, con questi eventi mi rifaccio molto all’esperienza del Living Theatre statunitense e i suoi happening che erano azioni mirate a conquistare gli spazi pubblici.

PI: Che tipo di tecnologia è coinvolta nella realizzazione di questi eventi?
CI: Ce n’è molta. Per quest’ultimo evento dei luoghi della memoria antifascista prima di tutto abbiamo realizzato una mappa emozionale di questi posti, poi i luoghi in questione vengono marcati sulla mappa (con testi opinioni e commenti messi dagli utenti) e infine chiaramente avviene anche la marcatura fisica dei luoghi stessi con dei codici a barre detti data-matrix o matrix-code o semacode (sono termini diversi che corrispondono a diversi utilizzi, diverse configurazioni, di un sistema che sta diventando uno standard).
Sono i nuovi codici a barre che si vedono sempre di più in giro, anche sulle batterie dei cellulari Nokia per esempio. Questi matrix-code codificano delle stringhe di testo che possono anche essere degli URL. Il telefono cellulare (equipaggiato con un software apposito che forniamo dal nostro blog e che in molti nuovi telefoni è preinstallato) legge il matrix-code, estrapola il testo e se è un URL si connette direttamente alla pagina da noi predisposta su piattaforma.mobi, contenente schede informative su questi luoghi della memoria.

PI: Tutto questo con quale obiettivo?
CI: Mettere un Matrix-Code sotto una lapide vuol dire rendere un ambiente reale concretamente più intelligente, realmente interattivo, in modo che possa darci ulteriori informazioni. È un modo per dare senso al web 2.0, quando si parla di “internet delle cose”.

PI: Anche il geoblog fatto per le Olimpiadi di Torino aveva il medesimo obiettivo?
CI: In quel caso l’idea era ancora una volta di creare una sorta di mappa orto-fotografica scritta dall’azione reale nel territorio, da chi il territorio lo vive.
Una mappa della sola zona di Torino che fosse totalmente taggabile da chiunque la attraversasse.
PI: C’è qualcosa di Google Earth in tutto questo, diciamo nel servizio presente e nelle sue prospettive di sviluppo, non trovi?
CI: Più o meno. In realtà il progetto di Glocalmap.to nasce nel novembre 2004, un periodo in cui Google Earth era solo nella mente dei suoi sviluppatori, ma la sua realizzazione finale è comunque posteriore.

Dal punto di vista tecnico noi avevamo un vero motore di georeferenziazione sviluppato da HSC-Mapworld srl che ha poi realizzato anche un’applicazione sulla quale noi abbiamo costruito non solo un’interfaccia ma un vero e proprio CMS. Dunque a fronte della presenza di una mappa fatta con le foto aeree del comune di Torino abbiamo dato la possibilità a tutti, sia via web sia attraverso i telefoni cellulari, di inviare messaggi che etichettassero i luoghi della città con foto o testi. La nostra SMS Machine abbinava i messaggi arrivati con i luoghi nella mappa presente sul sito e materialmente taggava. Alla fine la mappa era aggiornata continuamente e in tempo reale, marcando il territorio con le opinioni e le volontà di chi quel posto lo vive.

a cura di Gabriele Niola

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ikir scrive:
    MacMini
    Molto carina... ma il MacMini è 16x16 compreso di case, DVD DL, bluetooth, wireless, due slot di ram, CPU fino a Core 2 Duo 64bit 2Ghz dual core (e tra pochissimo usciranno ufficialmente questi modelli imho), firewire, usb, sata, gigaethernet e chi più ne ha più ne metta. In tutti i casi notevole imho e se ne possono fare tantissimi usi.
  • Anonimo scrive:
    Windows Vista
    "..dispositivi sempre più compatti e silenziosi capaci di far girare Linux, Windows XP e, eventualmente, persino Vista."Si, eventualmente. Certo.
  • Anonimo scrive:
    ma la ram?
    Scusatemi ma la ram!??!?!' ndo cacchio sta?
    • Anonimo scrive:
      Re: ma la ram?
      - Scritto da:
      Scusatemi ma la ram!??!?!' ndo cacchio sta?laterale alla scheda madre (o meglio, scheda tutto )
  • avvelenato scrive:
    meglio questa o una scheda industriale?
    nei vari standard, pc 104 ad esempio....Insomma non crediamo che VIA sia l'unica strada per l'embed, la peculiarità di VIA è nella strategia distributiva, più al dettaglio rispetto ad altri produttori; ma nel mondo del commercio globale elettronico, anche tenendo conto del mondo dell'usato, è inevitabile tener conto della concorrenza, specie quando nell'usato ti offrono schede embed con pIII 800mhz a 30 euro.......
    • Anonimo scrive:
      Re: meglio questa o una scheda industria
      mi diresti dove si possono trovare le schede di cui parli??
    • Anonimo scrive:
      Re: meglio questa o una scheda industria
      - Scritto da: avvelenato
      nei vari standard, pc 104 ad esempio....

      Insomma non crediamo che VIA sia l'unica strada
      per l'embed, la peculiarità di VIA è nella
      strategia distributiva, più al dettaglio rispetto
      ad altri produttori; ma nel mondo del commercio
      globale elettronico, anche tenendo conto del
      mondo dell'usato, è inevitabile tener conto della
      concorrenza, specie quando nell'usato ti offrono
      schede embed con pIII 800mhz a 30
      euro....... :| :olink!please?
  • Anonimo scrive:
    che affidabilità hanno?
    con queste MOBO si possono assemblare macchine in grado di stare accese 24/7 ?è il mio sogno quello di avere uno (o più) server casalingo da "dimenticare" in un angolino, per test di applicazioni web, mail server, media server, ecc... che soprattutto consumi poco e sia silenzioso...vedremo...
    • m00f scrive:
      Re: che affidabilità hanno?
      - Scritto da:
      con queste MOBO si possono assemblare macchine in
      grado di stare accese 24/7
      ?

      è il mio sogno quello di avere uno (o più) server
      casalingo da "dimenticare" in un angolino, per
      test di applicazioni web, mail server, media
      server, ecc... che soprattutto consumi poco e
      sia
      silenzioso...

      vedremo...affidabilità massima, ma certo non ai livelli di un blade da 15000 ;)anche un Athlon64 X2 o un Core2Duo ogni tanto vanno fatti spenti per qualche istante.
      • Anonimo scrive:
        Re: che affidabilità hanno?
        - Scritto da: m00f
        - Scritto da:

        con queste MOBO si possono assemblare macchine
        in

        grado di stare accese 24/7

        ?



        è il mio sogno quello di avere uno (o più)
        server

        casalingo da "dimenticare" in un angolino, per

        test di applicazioni web, mail server, media

        server, ecc... che soprattutto consumi poco e

        sia

        silenzioso...



        vedremo...

        affidabilità massima, ma certo non ai livelli di
        un blade da 15000
        ;)
        anche un Athlon64 X2 o un Core2Duo ogni tanto
        vanno fatti spenti per qualche
        istante.Se non crasha l' OS perchè mai andrebbero spenti? Con Windows2003-R2 un PC può stare acceso senza riavvii anche per mesi, anni...
        • Anonimo scrive:
          Re: che affidabilità hanno?

          Se non crasha l' OS perchè mai andrebbero spenti?
          Con Windows2003-R2 un PC può stare acceso senza
          riavvii anche per mesi,
          anni...si ma costa un fracco il Wserver2003! e per fare una media station, poi (dove usi si e no 1/10 delle potenzialità di computer e il 120% come staorage e player) è uno spreco...meglio un'apposita distro, non trovi?tipo http://www.mythtv.org/http://www.cadsoft.de/vdr/http://freevo.sourceforge.net/http://linpvr.org/http://www.byopvr.com/etc..ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: che affidabilità hanno?
          - Scritto da:

          - Scritto da: m00f

          - Scritto da:


          con queste MOBO si possono assemblare macchine

          in


          grado di stare accese 24/7


          ?





          è il mio sogno quello di avere uno (o più)

          server


          casalingo da "dimenticare" in un angolino, per


          test di applicazioni web, mail server, media


          server, ecc... che soprattutto consumi poco e


          sia


          silenzioso...





          vedremo...



          affidabilità massima, ma certo non ai livelli di

          un blade da 15000

          ;)

          anche un Athlon64 X2 o un Core2Duo ogni tanto

          vanno fatti spenti per qualche

          istante.

          Se non crasha l' OS perchè mai andrebbero spenti?
          Con Windows2003-R2 un PC può stare acceso senza
          riavvii anche per mesi,
          anni...http://en.uptime-project.net/page.php?page=toplistSi anche se continuo ad avere grossi dubbi che le macchine windows accese per anni facciano del lavoro veramente utile.
    • Anonimo scrive:
      Re: che affidabilità hanno?
      - Scritto da:
      con queste MOBO si possono assemblare macchine in
      grado di stare accese 24/7
      ?

      è il mio sogno quello di avere uno (o più) server
      casalingo da "dimenticare" in un angolino, per
      test di applicazioni web, mail server, media
      server, ecc... che soprattutto consumi poco e
      sia
      silenzioso...

      vedremo...molto di piu', pensa ai comuni elettrodomestici incorporare un aggeggio del genere cos apuo' permettere;pensa ad esempio che tutti i televisori di casa siano in grado di perscarsi quell oche vuoi vedere tramite un cavo di rete e un solo hard disk, e questo e' solo un esempio;ovviamente evitiamo quelli inutili, la lavatrice comandata da una cpu a 1 ghz certo non ha senso......
      • Anonimo scrive:
        Re: che affidabilità hanno?

        Per cui mi domandavo dove si trovi... qualche
        idea (idea) ? :s Probabilmente sotto.. (così ci sarà da ridere a fissarla)
      • Anonimo scrive:
        Re: che affidabilità hanno?
        Invece andranno benone proprio per le lavatrici, i frullatori e le macchine per i pop corn. Un po' di elasticita mentale, please.
      • Anonimo scrive:
        Re: che affidabilità hanno?
        Sotto in formato SODIMM montato parallelamente alla piastra come sui portatili.
    • Anonimo scrive:
      Re: che affidabilità hanno?
      Di solito l'elettronica a basso consumo è parecchio affidabile, per dirne tre sole, per esempio, puoi evitare del tutto i condensatori elettrolitici che sono un punto debole, i chip stessi non si surriscaldano e la durata ne aumenta, non hai bisogno di parti in movimento per il raffreddamento, altro punto debole in meno, etc.
      • Anonimo scrive:
        Re: che affidabilità hanno?
        - Scritto da:
        Di solito l'elettronica a basso consumo è
        parecchio affidabile, per dirne tre sole, per
        esempio, puoi evitare del tutto i condensatori
        elettrolitici che sono un punto deboleSe uno vuol risparmiare e non usare quelli al tantalio.Burp
    • Anonimo scrive:
      Re: che affidabilità hanno?
      Questa in particolare, non saprei dirtelo, ma immagino "parecchia". Io ho una EPIA (mini-ATX) in macchina (CarPC) e non mi ha mai dato un solo problema... considera che l'uso in macchina (temperature d'estate e scossoni vari) non e' certo il piu' "soft".
    • pikappa scrive:
      Re: che affidabilità hanno?
      - Scritto da:
      con queste MOBO si possono assemblare macchine in
      grado di stare accese 24/7
      ?

      è il mio sogno quello di avere uno (o più) server
      casalingo da "dimenticare" in un angolino, per
      test di applicazioni web, mail server, media
      server, ecc... che soprattutto consumi poco e
      sia
      silenzioso...

      vedremo...Oh beh io ho fatto la stessa cosa con un celeron533, ho trovato una scheda madre con tutto integrato, la cpu è raffreddata passivamente (niente ventola) hd da portatile, e un normale alimentatore atx, modificato per essere raffreddato passivamente pure quello, non si sente nemmeno che è acceso ed è su da qualche mese senza problemi
    • Anonimo scrive:
      Re: che affidabilità hanno?
      - Scritto da:
      con queste MOBO si possono assemblare macchine in
      grado di stare accese 24/7
      ?

      è il mio sogno quello di avere uno (o più) server
      casalingo da "dimenticare" in un angolino, per
      test di applicazioni web, mail server, media
      server, ecc... che soprattutto consumi poco e
      sia
      silenzioso...

      vedremo...parecchia: il mio media server (altro che i bussolotti media station!) è acceso da quasi un anno e mezzo.e me lo sono fatto così:[img]http://www.silicium.org/images/catalog/cbm/amiga/cdtv.jpg[/img](amiga)(amiga)(amiga)(amiga)http://en.wikipedia.org/wiki/Amiga_CDTV
      • Anonimo scrive:
        Re: che affidabilità hanno?
        Spiegami cosa hai fatto,anche io ho una cdtv (inutilizzata).Oppure dammi qualche sito di sw.grazie ,ciao.
        • Anonimo scrive:
          Re: che affidabilità hanno?
          - Scritto da:
          Spiegami cosa hai fatto,anche io ho una cdtv
          (inutilizzata).
          Oppure dammi qualche sito di sw.
          grazie ,ciao.mini-ITX (non chiedermi il modello che non lo ricordo, cmq col procio da 1ghz) +scheda dvb Hauppauge WinTV-NOVA-T-500 PCI +dongle bluetooth +dongle wifi +flash da 1gb (con il suo adattatore IDE) dove risiede il sistema +hd 120 gb(ma devo cambiarlo con un 200gb)+winlirc per il telecomendo (ho usato l'originale) e un pò di pazienza nel cablare i pulsanti del pannellino;purtroppo il display originale è inutilizzabile (tecnologia obsoleta...è sottovuoto!) e l'ho sostituito con uno LCD retroilluminato.manca qualcosa? spero di nocome sistema ho usato sia mythtv che freevo... i link li trovi qui sopra (o su altri commenti alla notizia)ciao (amiga)
          • Anonimo scrive:
            Re: che affidabilità hanno?
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Spiegami cosa hai fatto,anche io ho una cdtv

            (inutilizzata).

            Oppure dammi qualche sito di sw.

            grazie ,ciao.

            mini-ITX (non chiedermi il modello che non lo
            ricordo, cmq col procio da 1ghz) +scheda dvb
            Hauppauge WinTV-NOVA-T-500 PCI +dongle bluetooth
            +dongle wifi +flash da 1gb (con il suo adattatore
            IDE) dove risiede il sistema +hd 120 gb(ma devo
            cambiarlo con un 200gb)+winlirc per il
            telecomendo (ho usato l'originale) e un pò di
            pazienza nel cablare i pulsanti del
            pannellino;
            purtroppo il display originale è inutilizzabile
            (tecnologia obsoleta...è sottovuoto!) e l'ho
            sostituito con uno LCD
            retroilluminato.

            manca qualcosa? spero di no

            come sistema ho usato sia mythtv che freevo... i
            link li trovi qui sopra (o su altri commenti alla
            notizia)

            ciao (amiga)ps: abbi pietà per le budella originali della cdtv, è pur sempre un'amiga500! ;)(amiga)
    • Anonimo scrive:
      Re: che affidabilità hanno?
      - Scritto da:
      con queste MOBO si possono assemblare macchine in
      grado di stare accese 24/7
      ?
      ho una epia on 24/7 da un annetto e per ora nessun problema, calore al minimo consumi anche
      • Anonimo scrive:
        Re: che affidabilità hanno?
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        con queste MOBO si possono assemblare macchine
        in

        grado di stare accese 24/7

        ?



        ho una epia on 24/7 da un annetto e per ora
        nessun problema, calore al minimo consumi
        anchel'hai assemblata tu o l'hai comprata gia pronta all'uso?hai qualche riferimento e prezzi?
  • Anonimo scrive:
    siii come no
    Estate del 2010! Come la epia nano..annunciata però distribuita 2 anni dopo...
  • leonardo() scrive:
    REDAZIONE: matherboard?
    il titolo!VIA svela una m a therboard lillipuzzianaVIA svela una m o therboard lillipuzzianaTrovate l'intruso :-P !
    • Anonimo scrive:
      Re: REDAZIONE: matherboard?
      - Scritto da: leonardo()
      il titolo!

      VIA svela una m a therboard lillipuzziana

      VIA svela una m o therboard lillipuzziana

      Trovate l'intruso :-P !lo dico io! la seconda "z" di lillipuZZiana! :$
      • la redazione scrive:
        Re: REDAZIONE: matherboard?
        Ooopsss... Corretto, grazie!!! ;-)- Scritto da:

        - Scritto da: leonardo()

        il titolo!



        VIA svela una m a therboard lillipuzziana



        VIA svela una m o therboard lillipuzziana



        Trovate l'intruso :-P !

        lo dico io! la seconda "z" di lillipuZZiana!

        :$
        • Anonimo scrive:
          Re: REDAZIONE: matherboard?
          beh... veramente nel sommario a lato a me compare ancora mather... ;-)in fondo da "fortune computer" diceva qualcosa del genere:"tastiera: strumento creato per immettere errori all'interno del computer"giusto? ;-)
    • Anonimo scrive:
      Re: REDAZIONE: matherboard?
      Questo perche' si ostinano a scrivere in inglese anche quando potevano usare "scheda madre".Comunque mi sembra sbagliato anche "lillipuzziana". Credo ci sia una zeta di troppo.
    • Wakko Warner scrive:
      Re: REDAZIONE: matherboard?
      - Scritto da: leonardo()
      il titolo!

      VIA svela una m a therboard lillipuzziana

      VIA svela una m o therboard lillipuzziana

      Trovate l'intruso :-P !È stato un errore di sbaglio, ora si corregge. :$
    • Anonimo scrive:
      Re: REDAZIONE: matherboard?
      E quindi?Si capiva benissimo lo stesso.
    • Anonimo scrive:
      Re: REDAZIONE: matherboard?
      Anche "LILLIPUZ Z IANA" ha il suo perché.
  • Anonimo scrive:
    Introvabili nei negozio
    Spero non siano introvabili come le epia e le nano-itx.Non parlo di negozio online.
    • Anonimo scrive:
      Re: Introvabili nei negozio
      - Scritto da:
      Spero non siano introvabili come le epia e le
      nano-itx.

      Non parlo di negozio online.http://cgi.ebay.com/Mini-ITX-VIA-EPIA-MII-10000-Mini-ITX-Motherboard-1GHZ_W0QQitemZ220077496233QQihZ012QQcategoryZ1244QQssPageNameZWDVWQQrdZ1QQcmdZViewItem
      • Anonimo scrive:
        Re: Introvabili nei negozio
        tempo fa le cercavo, ma non si trovano in italia/eu?Basta reciclare il case di un lettore dvd, metterci un alimentatore adatto e un disco e puoi ottenere il centro multimediale definitivo (xbmc e' in fase di porting su pc).
      • Anonimo scrive:
        Re: Introvabili nei negozio
        Ma sei capace a leggere? Shipping, payment details, and return policy Ships to United States, Canada Abiti li? No.. allora il tuo link è inutile...
        • Anonimo scrive:
          Re: Introvabili nei negozio
          - Scritto da:
          Ma sei capace a leggere?
          Shipping, payment details, and return policy
          Ships to
          United States, Canada


          Abiti li? No.. allora il tuo link è inutile...http://www.myus.com/
          • Anonimo scrive:
            Re: Introvabili nei negozio
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Ma sei capace a leggere?

            Shipping, payment details, and return policy

            Ships to

            United States, Canada





            Abiti li? No.. allora il tuo link è inutile...

            http://www.myus.com/ :| :onnnnnooooooooooo GRANDE!!!!non sapevo di qst servizio! GRAZIE GRAZIE GRAZIE! grandioso, ora posso ordinarmi l'uraniohttp://www.unitednuclear.com/uranium.htmper la mia DeLorean!
          • Anonimo scrive:
            Re: Introvabili nei negozio
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:


            Ma sei capace a leggere?


            Shipping, payment details, and return policy




            Ships to


            United States, Canada








            Abiti li? No.. allora il tuo link è inutile...



            http://www.myus.com/

            :| :o
            nnnnnooooooooooo GRANDE!!!!
            non sapevo di qst servizio!

            GRAZIE GRAZIE GRAZIE!

            grandioso, ora posso ordinarmi l'uranio
            http://www.unitednuclear.com/uranium.htm
            per la mia DeLorean!Sarai mica Marty McFly con il giumbotto da marinaioe che beve fanta-scienza? :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Introvabili nei negozio
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:



            Ma sei capace a leggere?



            Shipping, payment details, and return
            policy







            Ships to



            United States, Canada











            Abiti li? No.. allora il tuo link è
            inutile...





            http://www.myus.com/



            :| :o

            nnnnnooooooooooo GRANDE!!!!

            non sapevo di qst servizio!



            GRAZIE GRAZIE GRAZIE!



            grandioso, ora posso ordinarmi l'uranio

            http://www.unitednuclear.com/uranium.htm

            per la mia DeLorean!

            Sarai mica Marty McFly con il giumbotto da
            marinaioe che beve fanta-scienza?
            :)Grande Giove no!non l'ha mica costruito Marty il flussocanalizzatore ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Introvabili nei negozio
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Ma sei capace a leggere?

            Shipping, payment details, and return policy

            Ships to

            United States, Canada





            Abiti li? No.. allora il tuo link è inutile...

            http://www.myus.com/va bene se sei un professionista dell'acquisto all'esteroSetup (one time) $ 35 USAnnual Membership (per year) $132 orMonthly Membership (per month) $15Burp
    • Ekleptical scrive:
      Re: Introvabili nei negozio
      - Scritto da:
      Spero non siano introvabili come le epia e le
      nano-itx.

      Non parlo di negozio online.E' roba da "fai da te". Difficile che la trovi nei comuni negozi di computer!Ormai quelli vendono solo assemblati (da loro), al massimo sfusa trovi la scheda video!Si compra tutto online.
      • Anonimo scrive:
        Re: Introvabili nei negozio
        - Scritto da: Ekleptical
        - Scritto da:

        Spero non siano introvabili come le epia e le

        nano-itx.



        Non parlo di negozio online.

        E' roba da "fai da te". Difficile che la trovi
        nei comuni negozi di
        computer!
        Ormai quelli vendono solo assemblati (da loro),
        al massimo sfusa trovi la scheda
        video!

        Si compra tutto online.E' anche comprensibile, un negozio "fisico" deve essere situato in una zona commerciale e appetibile, con affitto o prezzo d'acquisto, tasse e varie altre spese più alte, un negozio online può stare in zone scrause e tenere un megamagazzino con spese più basse.Difficilmente, per esempio, troverai un megafornitore di articoli elettrici o di termoidraulica in un quartiere chic, gli spazi richiesti costerebbero una fortuna, al massimo terranno in centro una showroom.Ovviamente il negozio medio-piccolo d'informatica non ha dimensioni tali da avere showroom in centro e magazzino in periferia.
    • Anonimo scrive:
      Re: Introvabili nei negozio
      - Scritto da:
      Spero non siano introvabili come le epia e le
      nano-itx.

      Non parlo di negozio online.Appenderanno un cartello sulla porta del negozio con su scritto "Attenti a (non pestare) la matherboard!" :DSi ho scritto matherboard di proposito,mi piace troppo e confido nel prenderli per i fondelli per il resto dei loro giorni. (rotfl)
Chiudi i commenti