Come uscire dal tunnel del BlackBerry

In un hotel di Chicago il direttore si offre di mettere sottochiave i PDA-phone degli ospiti durante il loro soggiorno, affinché si possano disintossicare in santa pace

Chicago – La dipendenza da BlackBerry è un problema? Evidentemente sì, se il direttore generale dello Sheraton Chicago Hotel ha pensato di offrire un servizio di custodia di strumenti di comunicazione e altri dispositivi simili, per tenerli lontani dagli ospiti intenzionati a disintossicarsi.

L’offerta vale quindi per tutti i telefonini, smartphone e similari. Ma Rick Ueno, il direttore dell’hotel, ha virtualmente “dedicato” l’iniziativa proprio al BlackBerry in seguito alla sua vicenda personale di dipendenza dal PDA-phone di RIM e alla terapia da lui seguita, che lo sta disintossicando e convincendo a migrare ad un tradizionale cellulare.

“Ero veramente dipendente dal mio BlackBerry. Ero ossessionato dalle e-mail”, ha riferito in un’intervista a Reuters . “Mattina e sera. Ad un certo punto ho capito che non era salutare… e mi sono fermato”.

Il servizio di custodia offerto personalmente dal direttore è gratuito. Rick Ueno è convinto che gli ospiti dell’hotel possano voler provare la stessa sensazione, magari per un giorno o due, per potersi concentrare sui propri affari, sugli incontri di lavoro, sui momenti di socializzazione in albergo. Ueno ritiene che la scelta di disintossicarsi dal BlackBerry sia stata estremamente positiva: “Gestisco un hotel con oltre 900 addetti e migliaia di ospiti. Mi sento meglio, più efficiente, dormo meglio. E la mia famiglia ne è contenta”.

Anche se il caso specifico più sembrare descritto in toni pittoreschi, non è la prima volta che si sente parlare di dipendenza dal cellulare o altri strumenti di comunicazione. L’iniziativa del direttore dello Sheraton di Chicago sembra inoltre confermare le teorie dell’esperto americano di comunicazione Bill Lampton , convinto che un uso accanito della posta elettronica sia foriero delle medesime insidie.

Dario Bonacina

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Tetrapak non riciclabile
    In ogni comune dove ho girato e' sempre indicato che il tetrapak non e' riciclabile.Perche' sulla confezione e sulla pubblicita' viene descritto come riciclabile se poi bisogna gettarlo nel cassonetto secco non riciclabile?
    • Anonimo scrive:
      Re: Tetrapak non riciclabile
      Il Tetapack e' riciclabile al 100%, purtroppo il processo che permette di separare i vari strati di materiale e' particolarmente costoso.Saluti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Tetrapak non riciclabile
        - Scritto da:
        Il Tetapack e' riciclabile al 100%, purtroppo il
        processo che permette di separare i vari strati
        di materiale e' particolarmente
        costoso.

        Saluti.Ma se nel mio comune scrivono espressamente di non riciclarlo cosa significa? Che non va riciclato?
        • contegio scrive:
          Re: Tetrapak non riciclabile
          ... non dicono di non reciclarlo! Ti dicono di non buttarlo insieme alla carta (o in qualche altro cassonetto "dedicato") poichè si tratta di tetrapak e non di cartone, nè di vetro, nè di plastica nè di "umido".Il tetrapak è riciclabile ma non esistono cassonetti appositi perchè, per ora, nessuno ha interesse a riciclarlo... ma ciò non vuol dire che non sia riciclabile.Chiaro ora?
    • Ekleptical scrive:
      Re: Tetrapak non riciclabile

      Perche' sulla confezione e sulla pubblicita'
      viene descritto come riciclabile se poi bisogna
      gettarlo nel cassonetto secco non
      riciclabile?
      Nella mia città il Tetrapak va buttato nel cassonetto della carta. Lo richiede la municipalizzata. Presumo quindi che lo riciclino....
    • Anonimo scrive:
      Tutto è reciclabile...
      ... dipende solo dai costi.Dal dizionario DeMauroRICILARE: recuperare materiale di rifiuto sottoponendolo a nuovi processi di trasformazione.Evidentemente al tuo comune viene proposo un prezzo troppo alto per trasformare il tetrapack.
  • HomoSapiens scrive:
    pubblicità? :O
    Che si presta a molte personalizzazioni, sia da parte degli utenti che da parte delle aziende che lo potrebbero vedere come una trovata pubblicitaria. nel senso che le aziende ci regalerebbero gli involucri con il loro logo stampato sopra? un po' come le penne e i calendari? :D mi piace.. perchè non lo fanno pure con i pezzi per le automobili? ti immagini i pezzi sponsorizzati? tipo themilliondollarhomepage 1 a cm quadro tipo questa: [IMG]http://img152.imageshack.us/img152/3959/milliondollarmercedes2ua.jpg[/IMG] 8) 8)
  • Anonimo scrive:
    Re: Ed allo smaltimento?
    Butti via l'involucro mica il cellulare... poi quando anche il cellulare sarà da buttare via sarà smaltito come gli altri adesso (cioè male).
    • Anonimo scrive:
      Re: Ed allo smaltimento?
      - Scritto da:
      Butti via l'involucro mica il cellulare... poi
      quando anche il cellulare sarà da buttare via
      sarà smaltito come gli altri adesso (cioè
      male).hai dato una buona risposta, ed è anche quella corretta ;)
    • contegio scrive:
      Re: Tetrapak non riciclabile
      ... vabbè ma che invenzione è?? Se lo perdi, o lo rovini o te lo fregano ti portano via tutto mica solo la cover!!Poi, voglio dire, un cellulare che fa solo da... cellulare non costa più una fava anche se di tipo tradizionale.Mi state a dire che hanno, praticamente, inventato un preservativo per cellulari. Una semlice cover di carta! Vabbè ma allora domani vado a brevettare il cellulare di domopak!!
      • galessandroni scrive:
        Re: Tetrapak non riciclabile
        Mi state a dire che hanno, praticamente, inventato un preservativo per cellulari. Una semlice cover di carta! Vabbè ma allora domani vado a brevettare il cellulare di domopak!! ______________________________Hai capito benissimo.Ci sono ingegneri mediocri, di primo livello... poi ci sono i geni, come Galileo, Newton.A parte questo C'e' un mare di comuni mortali che tira a campare, ogni tanto ha qualche idea simpatica e... la brevetta.Se col tuo domopak riesci a farci un cellulare io correrei a brevettarlo. Ma non domani, subito.
        • contegio scrive:
          Re: Tetrapak non riciclabile
          ... guarda o non ho capito io oppure non hai capito tu: se è come sembra qui nessuno ha inventato il cellulare tetrapak ma solo una cover in tetrapak (batterie, elettronica e display sono tradizionali)!Se questi sono i presupposti per brevettare un cellulare in tetrapak allora confermo: sono in grado di farne uno in domopak!
Chiudi i commenti