Come verranno erogati i 75 euro per l'ADSL

Ecco il testo della Finanziaria che apre allo sconto sull'acquisto di connettività ADSL e non solo, nonché sugli abbonamenti a servizi digitali meno specifici


Roma – L’attenzione suscitata dall’ annuncio del Governo dell’inclusione di uno sconto di 75 euro sull’acquisto di abbonamenti ADSL nella Finanziaria è destinata a non assopirsi. Ma cosa esattamente prevede il docuemento governativo?

Nel testo della Finanziaria si legge che per il 2003 per le persone fisiche, per gli esercizi pubblici o per gli alberghi che acquistino “un apparato ricevitore-decodificatore per la ricezione e/o trasmissione di dati, di programmi digitali con accesso condizionato e di programmi radiotelevisivi digitali in chiaro (…) ovvero un apparato idoneo a consentire la ricezione dei segnali televisivi in tecnica digitale terrestre (T-DVB) e la conseguente interattività, è riconosciuto un contributo statale pari, rispettivamente, a 75 e 150 euro”.

Per quanto riguarda Internet, il documento prosegue: “Un contributo statale pari a 75 euro è altresì riconosciuto alle persone fisiche o giuridiche che acquistano o noleggiano un apparato di utente per la trasmissione e/o ricezione a larga banda dei dati via INTERNET”.

Ma come viene erogato il contributo, comunque limitato ad un fondo, per questo tipo di intervento, pari a 31 milioni di euro per il 2003?

“Il contributo – si legge nel provvedimento – viene corrisposto mediante uno sconto di ammontare corrispondente, praticato sull’ammontare previsto nei contratti di abbonamento al servizio di accesso a larga banda ad INTERNET”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti