Compostaggio da appartamento

Come praticarlo fra le quattro mura di casa

Spinti dagli sconti sulla tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani, sono sempre più le persone che scelgono di praticare nel proprio giardino il compostaggio domestico. Un’azione davvero nobile considerato che questa tecnica permette di ridurre in modo significativo peso e volume dei rifiuti solidi che devono essere trasportati e smaltiti. Fanny Nilsson, uno studente della Central Saint Martins, University of the Arts London, spinto dallo spirito ambientalista ha pensato bene di coinvolgere in questa buona azione anche gli studenti o i single che, vivendo in città, non possono contare su un giardino esterno. E così ha inventato lo stravagante composter Re-Feed.

compost domestico

Con il composter da interno gli scarti alimentari vengono trasformati in un ottimo fertilizzante per le piante che abbeliscono l’appartamento. Dunque, la buona azione di praticare il compostaggio domestico potrebbe aiutare chi, non dotato di pollice verde, è alle prese continuamente con il problema dell’appassimento.

Tutto ciò che l’utente deve fare è semplicemente versare i resti del pranzo o della cena all’interno del composter. La lama, alimentata da una batteria interna, si occuperà di tritare il cibo. Al termine del processo l’utente dovrà occuparsi di aggiungere l’acqua per ottenere il composto fertilizzante. Il composter è collegato al vaso delle pianta attravero un tubo, mediante il quale viene indotto il passaggio del composto direttamente dal dispositivo alle radici.

compost domestico

Dunque, nulla di più semplice per alimentare lo spirito ambientalista dei cittadini… se non fosse per gli odori. Lo studente Nilsson, infatti, nel concepire la sua idea non ha fatto i conti con i cattivi odori che vengono sprigionati durante il compostaggio. Prima di passare alla fase di realizzazione forse l’ideatore dovrebbe chiedersi: quanti ambientalisti per amore della natura sono disposti a convivere con odori sgradevoli?

(via Ubergizmo )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • anverone99 scrive:
    ma per piacere
    Io ho ancora Xp e non vado certo a installare Microsoft.NET Framework 4.0 per avere un notepad...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 03 ottobre 2012 01.27-----------------------------------------------------------
    • panda rossa scrive:
      Re: ma per piacere
      - Scritto da: anverone99
      Io ho ancora Xp e non vado certo a installare
      Microsoft.NET Framework 4.0 per avere un
      notepad...Dotnet e' la piaga, anzi il cancro di questo secolo.Centinaia di mega di framework, per scrivere Hello World, quando con qualunque altro strumento di programmazione si puo' ottenere lo stesso risultato col solo codice, senza bisogno di alcun framework.
      • ... scrive:
        Re: ma per piacere
        io avevo risposto... ma p-i ha moderato il mio commento non so per quale motivo... vabbè.. sto forum sta diventando sempre peggio.
      • ... scrive:
        Re: ma per piacere
        - Scritto da: sentinel
        Ha già risposto ottimamente panda rossa a stò
        tizio,
        ma mi voglio divertire anch'io:fai pure... quando uno è stolto va assecondato, è un'opera di carità. Divertiti, almeno arrivi a fine serata con il sorriso sulle labbra.
        HAHAHAHAHAHAHAHAHAHA .Net è NON è "perfettanente
        integrato con il sistema" in quanto pur essendo
        prodotto da chi ha sviluppato sWindows si è
        costretti
        a scaricarlo ed installarlo (e sperare che
        l'installazione
        non combini XXXXXX, vedi il famigerato
        "Aggiornamento
        Killer
        di Windows"). Oltretutto occupa un sacco di
        spazio,
        quindi questa è un'ulteriore prova della sua
        non perfetta integrazione.Allora, 1) .NET 4.5 è già distribuito insieme a Windows 8. E' naturale che ad ogni nuova versione, su un sistema operativo precedente, devi scaricarlo ed installarlo. Lo stesso succederà quando uscirà la prossima versione.2) Cosa non ti è chiaro del fatto che il Sistema Operativo fa da Sistema Operativo e .Net usa tutto quello che offre il SO ma per usarlo mette a disposizione moltissimi strumenti che facilitano l'utilizzo. .Net non contiene il codice per "disegnare un pulsante" (parlo di windows form, non wpf). Contiene il codice per "usare un pulsante".
        Mi sa che non hai mai usato Eclipse, ha
        un'interfaccia
        sviluppata in Java che è una favola e batte
        qualsiasi
        altro IDE esistente al mondo.Mai usato. Resta il fatto che amici e colleghi che hanno usate tool per java e Visual Studio, dicono che Visual Studio è la cosa che chi lavora in Java invidia a .Net.
        Intanto lo spazio su disco viene occupato da tanta
        roba inutile, rallentando ulteriormente il già
        pesantissimo sWindowsInutile perchè? Viene occupato da tanta roba, utile per determinate funzioni. Java invece si che ha roba inutile. Ha le librerie grafiche per linterfaccia, cosa che (questa si) appesantisce inutilmente tutto il sistema, dato che non sfrutta i controlli di base del sistema ma ridisegna pulsanti, listbox, textbox ecc...
        E quindi sei costretto a spendere molti soldini
        per
        un pc nuovo ad ogni uscita di una nuova versione
        di
        sWindows per farlo girare "quasi" decentemente...Mai dovuto spendere Soldini per far girare programmi .Net. Li ho spesi per sviluppare meglio, dato che avere un server web, un db server, un ide di sviluppo, richiedono un pò di potenza per girare bene.Un programma .net gira benissimo su pc poco potenti.Io non ho lavorato in Java, quindi non sto qui a dire che Java fa schifo. Dico che con .Net mi trovo bene e a livello di esecuzione, trovo i programmi .Net moooolto più veloci di quelli Java.Purtroppo i fautori dell'open&portable a tutti i costi sputano sentenze senza neanche conoscere le cose.Chiudo, buona cena.E buon sorriso.
        • panda rossa scrive:
          Re: ma per piacere
          - Scritto da: ...

          Allora,
          1) .NET 4.5 è già distribuito insieme a Windows
          8. E' naturale che ad ogni nuova versione, su un
          sistema operativo precedente, devi scaricarlo ed
          installarlo. Lo stesso succederà quando uscirà la
          prossima
          versione.No, non e' affatto naturale.O il framework lo concepisci integrato e quindi facente parte del sistema operativo.Oppure e' un modulo a parte, e come tale non esiste che vada aggiornato ogni volta che aggiorni il sistema.Non solo, ma se fosse un modulo a parte, devono poter convivere piu' versioni.Come java, che permette la coesistenza di tutte le versioni possibili sulla stessa macchina e conseguente scelta di quale usare per far girare l'applicazione.
          2) Cosa non ti è chiaro del fatto che il Sistema
          Operativo fa da Sistema Operativo e .Net usa
          tutto quello che offre il SO ma per usarlo mette
          a disposizione moltissimi strumenti che
          facilitano l'utilizzo. Quanto ho scritto sopra: se e' integrato lo integri; se non e' integrato deve essere un modulo separato.Invece no. Dotnet quando lo installi si integra come una cozza sullo scoglio, non lo levi piu', e sei costretto ad aggiornarlo assieme al sistema.
          .Net non contiene il
          codice per "disegnare un pulsante" (parlo di
          windows form, non wpf). Contiene il codice per
          "usare un pulsante".Sai che sforzo. Un evento che il dispatcher veicola alla mia funzione custom di ButtonOnClick().200 MB solo per un dispatcher di eventi?

          Mi sa che non hai mai usato Eclipse, ha

          un'interfaccia

          sviluppata in Java che è una favola e batte

          qualsiasi

          altro IDE esistente al mondo.

          Mai usato. Resta il fatto che amici e colleghi
          che hanno usate tool per java e Visual Studio,
          dicono che Visual Studio è la cosa che chi lavora
          in Java invidia a .Net.I tuoi amici e colleghi lavorano in india?Fanno testo?Perche' i miei amici e colleghi, al solo nominare VS scoppiano in una sonora risata.

          Intanto lo spazio su disco viene occupato da
          tanta

          roba inutile, rallentando ulteriormente il
          già

          pesantissimo sWindows

          Inutile perchè? Viene occupato da tanta roba,
          utile per determinate funzioni.Quali?Citamene una sola cosi' utile da richiedere tutto quel popo' di roba.
          Java invece si che ha roba inutile. Ha le
          librerie grafiche per linterfaccia, cosa che
          (questa si) appesantisce inutilmente tutto il
          sistema, dato che non sfrutta i controlli di base
          del sistema ma ridisegna pulsanti, listbox,
          textbox
          ecc...Garantendo cosi' la compatibilita' e l'uniformita' su TUTTE LE PIATTAFORME comprese quelle che non hanno interfaccia grafica nativa.Esci dal tuo vetusto desktop che c'e' un mondo di periferiche la' fuori!

          E quindi sei costretto a spendere molti
          soldini

          per

          un pc nuovo ad ogni uscita di una nuova
          versione

          di

          sWindows per farlo girare "quasi"
          decentemente...

          Mai dovuto spendere Soldini per far girare
          programmi .Net. Li ho spesi per sviluppare
          meglio, dato che avere un server web, un db
          server, un ide di sviluppo, richiedono un pò di
          potenza per girare bene.Sai perche' richiedono potenza? Perche' sotto c'e' windows e dotnet che si succhiano tutto.Io ho sistemi che avranno una potenza un decimo dei tuoi, ma che la roba gira veloce il doppio.Chiediti perche'!
          Un programma .net gira benissimo su pc poco
          potenti.Manco parte se il pc non ha almeno un terzo in piu' dei requisiti minimi specificati.Ho provato, che cosa credi?Ne ho parecchie di macchine con proXXXXXri vecchi e poca ram.
          Io non ho lavorato in Java, quindi non sto qui a
          dire che Java fa schifo. Ah ecco! Mi pareva. Un po' di onesta' intellettuale.
          Dico che con .Net mi
          trovo bene e a livello di esecuzione, trovo i
          programmi .Net moooolto più veloci di quelli
          Java.Quindi tu non hai mai viaggiato in aereo, per tua stessa ammissione, ma solo in calesse, e ti trovi bene, e ti sembra di andare molto piu' veloce, degli aerei, che li vedi passare cosi' in alto che sembrano fermi.Capito tutto.
          Purtroppo i fautori dell'open&portable a tutti i
          costi sputano sentenze senza neanche conoscere le
          cose.Chi tra me e te non conosce java, scusa?
          Chiudo, buona cena.Buon appetito.
          E buon sorriso.Pace, bene e felicita'.
          • ... scrive:
            Re: ma per piacere

            No, non e' affatto naturale.
            O il framework lo concepisci integrato e quindi
            facente parte del sistema
            operativo.
            Oppure e' un modulo a parte, e come tale non
            esiste che vada aggiornato ogni volta che
            aggiorni il
            sistema.Qui non ho capito sinceramente. Sono 2 cose distinte ma il framework si appoggia molto al SO. Lo vedo solo un vantaggio, in questo modo il FW non deve reinventare l'acqua calda...
            Non solo, ma se fosse un modulo a parte, devono
            poter convivere piu'
            versioni.
            Come java, che permette la coesistenza di tutte
            le versioni possibili sulla stessa macchina e
            conseguente scelta di quale usare per far girare
            l'applicazione.
            Anche con .Net, io ho la 2, la 3, la 3.5, la 4 e la 4.5... e quando sviluppo decido io per quale versione sviluppare in base a cosa mi serve.
            Invece no. Dotnet quando lo installi si integra
            come una cozza sullo scoglio, non lo levi piu', e
            sei costretto ad aggiornarlo assieme al
            sistema.Io l'ho sempre installato senza problemi e non sono costretto ad aggiornarlo insieme al sistema. sono costretto ad aggiornarlo quando qualche programma usa una nuova versione.
            Sai che sforzo. Un evento che il dispatcher
            veicola alla mia funzione custom di
            ButtonOnClick().Certo che è uno sforzo. Se il FW deve pensare anche a disegnare tutta l'interfaccia non è uno spreco?

            200 MB solo per un dispatcher di eventi?No, 200MB per una moltitudine di classi che che vanno dalla gestione dei file a quella degli archivi compressi, le librerie per la cifratura, poi quelle più interne per la gestione del garbage... sono veramente moltissime, come sicuramente sono moltissime le classi in Java..Net pesa di più perchè dentro ci sono 3 tecnologie, Windows Form asp.net e WPF... WPF ha in più tutta la parte di gestione dell'interfaccia vettoriale e può girare in modalità applicazione o all'interno di silverlight... Detto questo, aggiungo che se togliessero quei fallimenti di WPF e Silverlight, il .net peserebbe poco più della metà di quanto pesa attualmente... e rimarrebbero solo Windows Application e asp.net...

            Quali?
            Citamene una sola cosi' utile da richiedere tutto
            quel popo' di
            roba.
            l'ho scritto sopra... ed effettivamente se togliessero wpf/silverlight sarebbe molto più leggero.
            Garantendo cosi' la compatibilita' e
            l'uniformita' su TUTTE LE PIATTAFORME comprese
            quelle che non hanno interfaccia grafica
            nativa.
            Esci dal tuo vetusto desktop che c'e' un mondo di
            periferiche la'
            fuori!
            Il mio era un esempio, ok, vada per le piattaforme senza interfaccia grafica nativa, ma rifare tutto il lavoro dove c'è già lo vedo uno spreco di risorse.
            Quindi tu non hai mai viaggiato in aereo, per tua
            stessa ammissione, ma solo in calesse, e ti trovi
            bene, e ti sembra di andare molto piu' veloce,
            degli aerei, che li vedi passare cosi' in alto
            che sembrano
            fermi.
            Capito tutto.
            No, non hai capito... ho detto che non ho lavorato in Java, non che non ho mai utilizzato applicazioni scritte in Java... Nell'utilizzo dico che le applicazioni .Net sono molto più veloci di quelle in Java...
          • panda rossa scrive:
            Re: ma per piacere
            - Scritto da: ...

            No, non e' affatto naturale.

            O il framework lo concepisci integrato e
            quindi

            facente parte del sistema

            operativo.

            Oppure e' un modulo a parte, e come tale non

            esiste che vada aggiornato ogni volta che

            aggiorni il

            sistema.

            Qui non ho capito sinceramente. Sono 2 cose
            distinte ma il framework si appoggia molto al SO.
            Lo vedo solo un vantaggio, in questo modo il FW
            non deve reinventare l'acqua
            calda...Il che significa solo che il FW non serve, se il sistema operativo mette gia' a disposizione tutte le primitive per chi programma.

            Non solo, ma se fosse un modulo a parte,
            devono

            poter convivere piu'

            versioni.

            Come java, che permette la coesistenza di
            tutte

            le versioni possibili sulla stessa macchina e

            conseguente scelta di quale usare per far
            girare

            l'applicazione.



            Anche con .Net, io ho la 2, la 3, la 3.5, la 4 e
            la 4.5... e quando sviluppo decido io per quale
            versione sviluppare in base a cosa mi
            serve.Centinaia di mega per ciascuna versione?

            Invece no. Dotnet quando lo installi si
            integra

            come una cozza sullo scoglio, non lo levi
            piu',
            e

            sei costretto ad aggiornarlo assieme al

            sistema.

            Io l'ho sempre installato senza problemi e non
            sono costretto ad aggiornarlo insieme al sistema.
            sono costretto ad aggiornarlo quando qualche
            programma usa una nuova
            versione.


            Sai che sforzo. Un evento che il dispatcher

            veicola alla mia funzione custom di

            ButtonOnClick().

            Certo che è uno sforzo. Se il FW deve pensare
            anche a disegnare tutta l'interfaccia non è uno
            spreco?Ma allora che diavolo fa questo FW?A che cosa serve?



            200 MB solo per un dispatcher di eventi?

            No, 200MB per una moltitudine di classi che che
            vanno dalla gestione dei file a quella degli
            archivi compressi, le librerie per la cifratura,
            poi quelle più interne per la gestione del
            garbage... sono veramente moltissime, come
            sicuramente sono moltissime le classi in
            Java.

            .Net pesa di più perchè dentro ci sono 3
            tecnologie, Windows Form asp.net e WPF... WPF ha
            in più tutta la parte di gestione
            dell'interfaccia vettoriale e può girare in
            modalità applicazione o all'interno di
            silverlight... Detto questo, aggiungo che se
            togliessero quei fallimenti di WPF e Silverlight,
            il .net peserebbe poco più della metà di quanto
            pesa attualmente... e rimarrebbero solo Windows
            Application e asp.net...Prendo atto.Resta la questione della portabilita'.

            Quali?

            Citamene una sola cosi' utile da richiedere
            tutto

            quel popo' di

            roba.



            l'ho scritto sopra... ed effettivamente se
            togliessero wpf/silverlight sarebbe molto più
            leggero.


            Garantendo cosi' la compatibilita' e

            l'uniformita' su TUTTE LE PIATTAFORME
            comprese

            quelle che non hanno interfaccia grafica

            nativa.

            Esci dal tuo vetusto desktop che c'e' un
            mondo
            di

            periferiche la'

            fuori!



            Il mio era un esempio, ok, vada per le
            piattaforme senza interfaccia grafica nativa, ma
            rifare tutto il lavoro dove c'è già lo vedo uno
            spreco di risorse.Mica devi rifarlo tu.Per questo si usa un framework.

            Quindi tu non hai mai viaggiato in aereo,
            per
            tua

            stessa ammissione, ma solo in calesse, e ti
            trovi

            bene, e ti sembra di andare molto piu'
            veloce,

            degli aerei, che li vedi passare cosi' in
            alto

            che sembrano

            fermi.

            Capito tutto.



            No, non hai capito... ho detto che non ho
            lavorato in Java, non che non ho mai utilizzato
            applicazioni scritte in Java... Nell'utilizzo
            dico che le applicazioni .Net sono molto più
            veloci di quelle in
            Java...Prendiamo una bella macchina con linux, e ci facciamo girare due applicazioni simili, una in java e una in dotnet, e facciamo un bel benchmark.
        • sentinel scrive:
          Re: ma per piacere
          - Scritto da: ...
          - Scritto da: sentinel

          Ha già risposto ottimamente panda rossa a stò

          tizio,

          ma mi voglio divertire anch'io:

          fai pure... quando uno è stolto va assecondato, è
          un'opera di carità. Divertiti, almeno arrivi a
          fine serata con il sorriso sulle
          labbra.In realtà sto ancora ridendo, siete uno spasso.

          HAHAHAHAHAHAHAHAHAHA .Net è NON è
          "perfettanente

          integrato con il sistema" in quanto pur
          essendo

          prodotto da chi ha sviluppato sWindows si è

          costretti

          a scaricarlo ed installarlo (e sperare che

          l'installazione

          non combini XXXXXX, vedi il famigerato

          "Aggiornamento

          Killer

          di Windows"). Oltretutto occupa un sacco di

          spazio,

          quindi questa è un'ulteriore prova della sua

          non perfetta integrazione.

          Allora,
          1) .NET 4.5 è già distribuito insieme a Windows
          8. E' naturale che ad ogni nuova versione, su un
          sistema operativo precedente, devi scaricarlo ed
          installarlo. Lo stesso succederà quando uscirà la
          prossima
          versione.Windows 8? Il prossimo mattone della M$? Ma va làOltretutto se avrà .NET 4.5 già integrato saràancora più un mattone.
          2) Cosa non ti è chiaro del fatto che il Sistema
          Operativo fa da Sistema Operativo e .Net usa
          tutto quello che offre il SO ma per usarlo mette
          a disposizione moltissimi strumenti che
          facilitano l'utilizzo. .Net non contiene il
          codice per "disegnare un pulsante" (parlo di
          windows form, non wpf). Contiene il codice per
          "usare un pulsante".Nel tuo caso, per "usare un pulsante" devi comprarti un IDE, cheper "disegnare un pulsante" ti obbliga a comprartiun sistema operativo. Hai tutte le licenze in regola?

          Mi sa che non hai mai usato Eclipse, ha

          un'interfaccia

          sviluppata in Java che è una favola e batte

          qualsiasi

          altro IDE esistente al mondo.

          Mai usato. Resta il fatto che amici e colleghi
          che hanno usate tool per java e Visual Studio,
          dicono che Visual Studio è la cosa che chi lavora
          in Java invidia a .Net.Mi dai l'indirizzo dei tuoi amici? Sai una visitinadella GdF per controllare se hanno le copie regolarmenteregistrate e PAGATE di Visual Studio non fa mai male...

          Intanto lo spazio su disco viene occupato da
          tanta

          roba inutile, rallentando ulteriormente il
          già

          pesantissimo sWindows

          Inutile perchè? Viene occupato da tanta roba,
          utile per determinate funzioni.Si, utile ad ingripparsi come si ingrippa sWindows.
          Java invece si che ha roba inutile. Ha le
          librerie grafiche per linterfaccia, cosa che
          (questa si) appesantisce inutilmente tutto il
          sistema, dato che non sfrutta i controlli di base
          del sistema ma ridisegna pulsanti, listbox,
          textbox
          ecc...Questo invece E' un punto di forza, garantendo lariusabilità del codice su OGNI piattaforma della Terra,senza necessità di librerie esterne e/o altro appoggio.

          E quindi sei costretto a spendere molti
          soldini

          per

          un pc nuovo ad ogni uscita di una nuova
          versione

          di

          sWindows per farlo girare "quasi"
          decentemente...

          Mai dovuto spendere Soldini per far girare
          programmi .Net. Li ho spesi per sviluppare
          meglio, dato che avere un server web, un db
          server, un ide di sviluppo, richiedono un pò di
          potenza per girare
          bene.
          Un programma .net gira benissimo su pc poco
          potenti.Si, l'Hello Word, si, dovrebbe girare bene.
          Io non ho lavorato in Java, quindi non sto qui a
          dire che Java fa schifo. Dico che con .Net mi
          trovo bene e a livello di esecuzione, trovo i
          programmi .Net moooolto più veloci di quelli
          Java.Allora non hai mai programmato VERAMENTE con L'OOP.
          Purtroppo i fautori dell'open&portable a tutti i
          costi sputano sentenze senza neanche conoscere le
          cose.Guarda che sono gli sparagestionali Microzozz asproloquiare senza neanche conoscere un grammodi teoria dell'informatica.
          E buon sorriso.Si infatti, dènghiu
      • anverone99 scrive:
        Re: ma per piacere
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: anverone99

        Io ho ancora Xp e non vado certo a installare

        Microsoft.NET Framework 4.0 per avere un

        notepad...

        Dotnet e' la piaga, anzi il cancro di questo
        secolo.
        Centinaia di mega di framework, per scrivere
        Hello World, quando con qualunque altro strumento
        di programmazione si puo' ottenere lo stesso
        risultato col solo codice, senza bisogno di alcun
        framework.Ho dovuto una volta installare la versione 2 per usare nlite e mi ha impestato il pc di aggiornamenti mostruosi.. il languagepack e il sp2 per la versione 2, poi la 3.0 con il languagepack e il sp2, poi la 3.5 col llanguagepack e il sp1.. per fortuna non si e' aggiornato alla 4.. e' la' bloccata su windows update e ci rimane!!Se qualche software che mi piace lo richiede, cerco subito un'alternative!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 ottobre 2012 01.46-----------------------------------------------------------
  • prova123 scrive:
    Un buon sostituto di notepad ...
    è dire poco e la versione freeware è già sufficientemente evoluta, da provare.http://www.jarte.com/features.html
    • ... scrive:
      Re: Un buon sostituto di notepad ...
      http://www.jarte.com/images/screen_shot_yellow.pnge questo non è uno spreco di risorse?Sicuramente è scritto in Java, vista l'interfaccia.1) Java deve fare un lavoro in più per replicare tutti i controlli che windows ha già.2) l'aspetto è orrendo e visivamente non c'entra niente con il sistema su cui gira.
  • Ridodirado scrive:
    Che tristezza!
    Che tristezza!
  • ... scrive:
    Metro o non Metro
    Sicuramente questa interfaccia porta una ventata di novità. Per ora ho i miei dubbi, certamente è comodo fare applicazioni in questo modo, si risparmia tempo, soprattutto per lo sviluppo della grafica. Certo, non tutti riescono a fare delle icone decenti e che rendano subito l'idea di quale funzione si tratti, con 2 colori... bisogna essere dei grafici (si, paradossalmente si, meno colori hai a disposizione e più devi essere bravo... anche con il singolo pixel), non basta giocherellare con photoshop.Quello che mi chiedo è: se tutte le applicazioni cominceranno ad avere questo aspetto, diventeranno presto tutte molto simili a livello di interfaccia, si perderanno le identità delle varie App. Comunque se Metro è una cosa positiva lo dirà solo il tempo, sicuramente è una cosa interessante, è la cosa più innovativa degli ultimi anni. Si, non esagero. Dato che negli ultimi anni, tutto, dai sistemi hardware ai software, sono cambiati gradualmente. Metro è un cambiamento radicale, quindi lo considero molto interessante, anche solo per valutare l'impatto sull'utente, come viene accolto. E' facile avere consensi se si applica qualche miglioria, è meno facile se si cambia totalmente l'aspetto.
    • panda rossa scrive:
      Re: Metro o non Metro
      - Scritto da: ...
      Sicuramente questa interfaccia porta una ventata
      di novità. Per ora ho i miei dubbi, certamente è
      comodo fare applicazioni in questo modo, si
      risparmia tempo, soprattutto per lo sviluppo
      della grafica. Certo, non tutti riescono a fare
      delle icone decenti e che rendano subito l'idea
      di quale funzione si tratti, con 2 colori...
      bisogna essere dei grafici (si, paradossalmente
      si, meno colori hai a disposizione e più devi
      essere bravo... anche con il singolo pixel), non
      basta giocherellare con
      photoshop.30 anni fa, quando l'informatica era ancora in bianco e nero, non c'era nessun grafico a fare le icone, eppure si capivano benissimo.
      Quello che mi chiedo è: se tutte le applicazioni
      cominceranno ad avere questo aspetto,
      diventeranno presto tutte molto simili a livello
      di interfaccia, si perderanno le identità delle
      varie App.Se tutte le applicazioni avranno questo aspetto, faranno tutte schifo.Tanto vale tornare al caro vecchio terminale a caratteri e i bordi fatti in ascii art.
      Comunque se Metro è una cosa positiva lo dirà
      solo il tempo, sicuramente è una cosa
      interessante, è la cosa più innovativa degli
      ultimi anni.(rotfl)(rotfl)(rotfl)
      Si, non esagero. Dato che negli ultimi anni,
      tutto, dai sistemi hardware ai software, sono
      cambiati gradualmente. Metro è un cambiamento
      radicale, quindi lo considero molto interessante,
      anche solo per valutare l'impatto sull'utente,
      come viene accolto. Verra' accolto come tutta la roba M$ precedentemente PREINSTALLATA A FORZA.
      E' facile avere consensi se
      si applica qualche miglioria, è meno facile se si
      cambia totalmente
      l'aspetto.Tanto mica gli frega avere il consenso a M$.Loro preinstallano e tu subisci.
      • becker scrive:
        Re: Metro o non Metro
        Che schifo di interfaccia per i notebook è un passo indietro molto meglio Unity con Gnome vedi Ubuntu, se si deve fare un ibrido notebook/tablet.
      • ... scrive:
        Re: Metro o non Metro
        Che ti ridi?Innovazione vuol dire cambiamento.Trovami un altro prodotto che, da una versione all'altra, ha apportato così tanti cambiamenti.iOs? MacOs? Android? ecc...ecc...Ogni prodotto che esce (nuovo o nuova versione) alla fine apporta solo qualche cambiamento rispetto a quello che gli utilizzatori conoscono o sono abituati ad usare (in tutti i settori, automobili, cellulari, cambiando di volta in volta qualche pezzetto e basta), questo per non rischiare troppo.Dall'avvento delle interfacce grafiche, questo è il primo cambiamento radicale che c'è stato, poi, se sarà positivo o negativo non lo so.Di questo do atto alla MS, è stato sicuramente un passo coraggioso e azzardato. Se funzionerà a dovere, si vedrà sicuramente una inversione di tendenza degli altri prodotti verso interfacce più minimali, se non funzionerà sparirà nell'oblio.
        • panda rossa scrive:
          Re: Metro o non Metro
          - Scritto da: ...
          Che ti ridi?
          Innovazione vuol dire cambiamento.
          Trovami un altro prodotto che, da una versione
          all'altra, ha apportato così tanti
          cambiamenti.Tutti quelli che vuoi. Ma sono cambiamenti in meglio.Uno solo ha grattato via un affresco dalla parete per metterci piastrelle da XXXXX di stazione.
          iOs? MacOs? Android? ecc...ecc...
          Ogni prodotto che esce (nuovo o nuova versione)
          alla fine apporta solo qualche cambiamento
          rispetto a quello che gli utilizzatori conoscono
          o sono abituati ad usare (in tutti i settori,
          automobili, cellulari, cambiando di volta in
          volta qualche pezzetto e
          basta)
          , questo per non rischiare troppo.No, questo per evitare all'utente di dover usare un XXXXX alla turca neanche pulito.
          Dall'avvento delle interfacce grafiche, questo è
          il primo cambiamento radicale che c'è stato, poi,
          se sarà positivo o negativo non lo
          so.Sei l'unico che non lo sa, a quanto pare.Tutti quanti abbiamo le idee molto chiare invece.
          Di questo do atto alla MS, è stato sicuramente un
          passo coraggioso e azzardato. Se funzionerà a
          dovere, si vedrà sicuramente una inversione di
          tendenza degli altri prodotti verso interfacce
          più minimali, se non funzionerà sparirà
          nell'oblio.Illuso che sparira'.Intanto te lo sorbisci preinstallato a forza.
          • ... scrive:
            Re: Metro o non Metro

            Tutti quelli che vuoi. Ma sono cambiamenti in
            meglio.Fammi qualche nome? Così tanti tutti insieme? o solo una funzioncina qua e una la? Non mi dire che iOs 6 ha più 200 cambiamenti, dove sono? "Suoneria personalizzata nella sveglia"... questa si che è innovazione.Ripeto, io non sono a favore di MS, dico solo che l'interfaccia Metro è il cambiamento maggiore che c'è stato negli ultimi anni in questo settore.Sto riconoscendo questo a MS, non che è un ottimo prodotto o altro (ancora non l'ho neanche utilizzato, quindi non posso giudicare)
          • panda rossa scrive:
            Re: Metro o non Metro
            - Scritto da: ...

            Tutti quelli che vuoi. Ma sono cambiamenti in

            meglio.

            Fammi qualche nome? Così tanti tutti insieme? o
            solo una funzioncina qua e una la? Non mi dire
            che iOs 6 ha più 200 cambiamenti, dove sono?
            "Suoneria personalizzata nella sveglia"... questa
            si che è
            innovazione.Perche' adesso il piasterllato avrebbe 200 cambiamenti?
            Ripeto, io non sono a favore di MS, dico solo che
            l'interfaccia Metro è il cambiamento maggiore che
            c'è stato negli ultimi anni in questo
            settore.E la gente chiede "come si toglie"E nessuno ha scritto qualcosa per avere su XP un look win8-like.Un caso?
            Sto riconoscendo questo a MS, non che è un ottimo
            prodotto o altro (ancora non l'ho neanche
            utilizzato, quindi non posso
            giudicare)Ne riparliamo dopo che lo avrai provato, ed immediatamente rimosso.
          • ... scrive:
            Re: Metro o non Metro

            Perche' adesso il piasterllato avrebbe 200
            cambiamenti?Comunque non mi fai ancora un esempio.Magari Win8 non avrà 200 cambiamenti, ma non lo puoi confondere con niente che già esiste... è una svolta totale.iOs quando lo vedi, per dire quale versione è come fai? Devi andare sulle informazioni di sistema. A prima vista puoi dedurre se è una versione nuova o vecchia (non ha la fotocamera sul lockscreen, è vecchio)... ma non quale versione. Ripeto (ennesima volta), io sto solo dicendo che è il cambiamento maggiore degli ultimi anni, forse ho sbagliato a definirlo Innovazione, essendo troppo presto. Il tempo dirà se è Innovazione o Regressione.
            E la gente chiede "come si toglie"
            E nessuno ha scritto qualcosa per avere su XP un
            look
            win8-like.
            Un caso?
            E' la la pigrizia unita all'impatto iniziale...
            Ne riparliamo dopo che lo avrai provato, ed
            immediatamente
            rimosso.Ok, ma il fatto che sia un grosso cambiamento si deduce anche da una sola foto.
Chiudi i commenti