Con l'email tutti bugiardi

Componendo un messaggio di posta elettronica crolla il riguardo nei confronti dell'interlocutore: si mente spudoratamente, ci si sente giustificati ad ingannare il destinatario. Più che con la posta cartacea

Roma – Rappresentati da un indirizzo email che non tradisce emozioni, rossori e esitazioni, gli individui tendono a mentire di più. L’impersonalità di caratteri standardizzati e un linguaggio e informale e sintetico sono l’alveo nel quale scorrono inganni e disonestà.

A suggerire che l’email sia il canale comunicativo più usato per mentire, una ricerca condotta dalla Lehigh University , dalla Rutgers University e dalla DePaul University : i netizen dispiegano le loro trame a mezzo posta elettronica e proprio nelle caratteristiche della comunicazione via email trovano una giustificazione al proprio comportamento truffaldino. Lo studio, volto ad indagare l’uso dell’email negli ambienti lavorativi, ha coinvolto però soltanto 48 studenti. Pochi, pochissimi, ma ritenuti sufficienti evidentemente dagli autori dello studio. Coinvolti in quello che in economia sperimentale viene definito ” gioco del dittatore “, è stato loro chiesto di dividere con un partner sconosciuto un bottino di 89 dollari, è stata data loro l’assicurazione del fatto che il partner fosse informato del fatto che la somma totale si sarebbe aggirata fra i 5 e i 100 dollari. Nessuna contrattazione sarebbe avvenuta tra le due parti: il destinatario della somma avrebbe dovuto accettare la proposta fatta dallo studente monitorato nel corso della ricerca. Il panel è stato diviso in due gruppi: a 24 studenti è stato chiesto di redigere la proposta via email, all’altro gruppo è stato chiesto di utilizzare carta e penna.

Più della metà degli studenti assegnati ad entrambi i gruppi ha tentato di ingannare la controparte proponendo di dividere una somma minore di quella era stata assegnata dai ricercatori. Ma i ragazzi la cui generosità e la cui onestà sono state messa alla prova via email si sono dimostrati decisamente più proni a mentire : a fronte del 64 per cento di mendaci cartacei, il 92 per cento di coloro che hanno comunicato via email ha dichiarato di avere fra le mani una somma decisamente più bassa di quella assegnata e ha mentito, consegnando al destinatario una somma minore della propria.

Ma non è solo la percentuale di coloro che hanno mentito a corroborare la tesi dei ricercatori, secondo cui l’email sbaraglia inibizioni e cortesie: non solo chi che ha comunicato via email ha mentito in proporzione maggiore rispetto a quanti hanno comunicato con carta e penna, ma ha anche ingannato la controparte assegnandogli somme minori di denaro . Gli studenti che hanno fatto la proposta via email hanno ceduto una media di 28 dollari, mentre coloro che hanno comunicato con carta e penna hanno rinunciato a 34 degli 89 dollari a propria disposizione.

Entrambi i media non costringono gli interlocutori a un confronto faccia a faccia, entrambi i media non permettono agli interlocutori di valutare indizi non verbali , consentono di dissimulare balbettii e gestualità che rischiano di tradire. Ma l’email sembra agevolare le menzogne più della comunicazione carta e penna: “Entrambi i media sono solo testuali – ha spiegato Charles Naquin, uno degli autori dello studio – nessuno dei due ha una maggiore ampiezza di banda rispetto all’altro”, e l’onestà in questo tipo di comunicazioni via email entra in gioco solamente nel momento in cui aumenta la familiarità con la persona con cui si deve condividere il denaro.

“Nella comunicazione via email si ridimensiona la fiducia e la cooperazione che i crea nei gruppi di lavoro professionali” spiega Terri Kurtzberg della Rutgers University: “Le persone si sentono più giustificate ad agire in maniera egoista quando digitano rispetto a quando scrivono”. I ricercatori ipotizzano che questa minore inibizione riscontrata nell’uso delle email possa dipendere dal fatto che la disciplina legale e le regole sociali della posta elettronica appaiano ancora non codificate e immerse nell’ambiguità, che possa scaturire dalla convinzione che le email siano più volatili ed effimere rispetto al testo impresso su carta.

Se i ricercatori suggeriscono che l’email sia il canale di comunicazione che induce il mittente ad incanalare messaggi poco onesti, ci sono studiosi che dichiarano di poter smascherare gli autori di email menzognere, basandosi su indizi prettamente testuali come la lunghezza dei periodi, la scelta e l’associazione delle parole. Gli States hanno già investito nel progetto 680mila dollari.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • gianluca schiavetti scrive:
    domanda
    si connette a facebook??
  • VGHDBV scrive:
    GFG
    VFDFGC
  • Utente non registrato scrive:
    Sarebbe bello...
    ...se potesse usare la "cam" come alcuni giochi utilizzano il microfono
    • Ice scrive:
      Re: Sarebbe bello...
      - Scritto da: Utente non registrato
      ...se potesse usare la "cam" come alcuni giochi
      utilizzano il
      microfonoPer la serie "Incrocia gli occhi per continuare"? "Piega le orecchie alternativamente per saltare"?uhm.. non la vedo bene...
    • The_GEZ scrive:
      Re: Sarebbe bello...
      Ciao Utente non registrato !
      ...se potesse usare la "cam" come alcuni giochi
      utilizzano il
      microfonoAttenzione, i giochi che utilizzano una videocamera per Nintendo DS in giappone ci sono già da almeno un anno !http://www.tecnocino.it/articolo/nintendo-ds-con-webcam-e-face-training/4692/
  • Enjoy with Us scrive:
    Baracche multimediali
    Ma come 130 euro in Giappone (qui da noi chissa a quanto la sparano) per una consolle che alla fine ha una potenza di calcolo assimilabile a quella di un cellulare?Allora perchè non prendersi direttamente il cellulare che per 130 euro offre già MP3 e giochini java, e fotocamera da almeno 2 Mpixel?In più telefona pure....
    • Enz scrive:
      Re: Baracche multimediali
      Il parco giochi e' immenso e di ottimo livello, ed il ds ha due schermi, di cui uno touch screen. Ed i tasti per giocare non sono tutti appiccicati come in un cellulare.Ecco perche'.
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Baracche multimediali
      contenuto non disponibile
      • Gymvideo scrive:
        Re: Baracche multimediali
        si ma la potenza di calcolo di un nokia n95...
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: Baracche multimediali
          contenuto non disponibile
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Baracche multimediali
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: Gymvideo

            si ma la potenza di calcolo di un nokia n95...

            del tutto irrilevante.
            Se *giochi* ad un titolo anzichè lanciarlo per
            vedere la presentazione, i tasti di un cellulare
            te lo castrano al punto dal renderlo
            inutilizzabile.Ma sarà! selezionando con criterio i tasti da utilizzare non mi sembra che il cellulare sia così inutilizzabile e poi hai il vantaggio di averlo sempre dietro.... sempre che sti giochini siano per voi così importanti!
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Baracche multimediali
            contenuto non disponibile
          • h h scrive:
            Re: Baracche multimediali
            Il problema è l'età!il target del DS comprende anche i più piccoli, e non credo che a mio figlio di 6 anni gli comprerei un n95
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Baracche multimediali
        - Scritto da: unaDuraLezione
        - Scritto da: Enjoy with Us


        Allora perchè non prendersi direttamente il

        cellulare che per 130 euro offre già MP3 e

        giochini java, e fotocamera da almeno 2

        Mpixel?


        Perchè c'è una differenza abissale tra giocare su
        una console e premere i tasti su un
        cellulare.Ma se ci sono i soliti fanatici dell'Apple che dicono che come si gioca sull'iphone non si gioca con niente!
        • Uby scrive:
          Re: Baracche multimediali
          - Scritto da: Enjoy with Us

          Perchè c'è una differenza abissale tra giocare
          su

          una console e premere i tasti su un

          cellulare.

          Ma se ci sono i soliti fanatici dell'Apple che
          dicono che come si gioca sull'iphone non si gioca
          con
          niente!Perchè, sull'iPhone ci sono tasti? E poi l'iPhone è uno dei pochi dispositivi che mette a disposizione un accelerometro e che fornisce giochi decenti per sfruttarlo.Considerando poi che NON è una console...
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: Baracche multimediali
          contenuto non disponibile
          • Massi cadenti scrive:
            Re: Baracche multimediali
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: Enjoy with Us


            Ma se ci sono i soliti fanatici dell'Apple che

            dicono che come si gioca sull'iphone non si
            gioca

            con

            niente!

            Tutto può essere.
            Quando mi batteranno sulla prima di Mario Kart
            per Game Boy Advance (giro sotto i 42") ne
            avranno la prova.

            Fino ad allora... O)Se intendi la pista GBA ma parli della versione DS, passa in messaggio privato il codice amico :) (se intendi il wii sorry ma ho la lista piena)
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Baracche multimediali
            contenuto non disponibile
    • Nokia scrive:
      Re: Baracche multimediali
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Ma come 130 euro in Giappone (qui da noi chissa a
      quanto la sparano) per una consolle che alla fine
      ha una potenza di calcolo assimilabile a quella
      di un
      cellulare?
      Allora perchè non prendersi direttamente il
      cellulare che per 130 euro offre già MP3 e
      giochini java, e fotocamera da almeno 2
      Mpixel?
      In più telefona pure....Scusa mi sembra evidente che te non hai MAI giocato con un Nintendo DS....Mica è un reato, per carità....però è inutile dare giudizi su cose che non conosci.Il giorno che vedrò un Zelda Phantom Hourglass su iPhone o un N95 ne riparleremo.....
  • Ice scrive:
    A questo punto...
    Una fotocamera sul Ds? Comodissimo!Concordo con i commenti precedenti riguardo al fatto che tramite R4 o affini è già possibile ascoltare musica o guardare video.Una bella mossa che potrebbe fare la Nintendo sarebbe di "legalizzare" le homebrew o comunque sviluppare questo aspetto del DS. Vero che sarebbe difficile per il discorso delle roms dei giochi.. ma qualcosa si potrebbe fare secondo me. Ad es. metterci Skype potrebbe essere molto interessante dal momento che il DS è diffuso come un cellulare....
    • ITA84 scrive:
      Re: A questo punto...
      - Scritto da: Ice
      Ad es. metterci Skype potrebbe essere molto
      interessante dal momento che il DS è diffuso come
      un
      cellulare....Metterci proprio Skype non sarebbe possibile, dato che il protocollo che usa non è pubblico; magari altri programmi VoiP sì.
  • lol scrive:
    dovrebbero potenziare la potenza grafica
    dovrebbero potenziare la potenza grafica, che sul ds è ridicola, sembra avere la stessa grafica dei giochi del mio cellulare nokia, anche nel 3D!
    • Renji Abarai scrive:
      Re: dovrebbero potenziare la potenza grafica
      però sono dannatamente divertenti.Meglio un gioco con 50 ore di gameplay alla final fantasy tactics 2, che uno da 2 ore con una bella grafica.
      • mura scrive:
        Re: dovrebbero potenziare la potenza grafica
        quoto in pieno tanto più che aumentare la potenza della console significherebbe avere una serie di giochi parzialmente o totalmente incompatibili con i modelli precedenti spezzando il mercato e mettendolo in una condizione di autoconcorrenza che sarebbe altamente sfavorevole imho
      • kattle87 scrive:
        Re: dovrebbero potenziare la potenza grafica
        sì però ammetterai che una CPU a 66 MHz è piuttosto limitante (o almeno è cioè che credo!)... Cioè anche per esempio la fotocamera, per gestirla in maniera decente (e dare la possibilità di girare video a risoluzione
        320x240, etc...) non dovranno cambiarla la CPU? perchè mi pare strano che basti "qualche chip di controllo aggiunto" per fare questo mezzo miracolo...Poi per quel che riguarda l'importanza del GamePlay sono il primo ad essere d'accordo!!! Proprio in questi giorni sono partito per la tangente col Demo di Multiwinia, che mi affretterò a comprare questa settimana che viene ;)
        • pippo scrive:
          Re: dovrebbero potenziare la potenza grafica

          sì però ammetterai che una CPU a 66 MHz è
          piuttosto limitante (o almeno è cioè che
          credo!)...Però ne ha due ;)
          • kattle87 scrive:
            Re: dovrebbero potenziare la potenza grafica
            sì ma la seconda è a 33 ;) ;) ;)
          • Mayotoshi scrive:
            Re: dovrebbero potenziare la potenza grafica
            - Scritto da: kattle87
            sì ma la seconda è a 33 ;) ;) ;)Scusate ,ma chissene della potenza del processore del Ds!chi lo ha comprato sa quello che cercava,non gli interessava certo trasformarlo in una ps3 da taschino!smettiamola con queste beghe da chi va piu veloce,e palle di questo tipo...se la DS ha venduto milioni di pezzi nel mondo e fa concorrenza(meritatissima) alla PSP ci sara pure un motivo...telefonare col ds e possibile,magari non facile da noi dove trovare un wifi aperto e quasi impossibile...inoltre con l N95 ti sfido a fare tutto quello che fa il DS...e allo stesso prezzo!Siamo seri...una consle e una console,mentre un cellulare,per quanto potente,rimane sempre una scialba alternativa...altro che giochetti java!
          • Emiliano scrive:
            Re: dovrebbero potenziare la potenza grafica
            No hai sbagliato il nintendo non fa concorrenza alla pspla psp non ha neanche la metà del mercato del nintendo..
      • lol scrive:
        Re: dovrebbero potenziare la potenza grafica
        questi ragionamenti non hanno senso. PErché un gioco su ds non può essere divertente, longevo ed avere una bella grafica come quelli su psp?
  • Massi cadenti scrive:
    Una non è una novità
    Riprodurre musica è già possibile con il DS attuale, attraverso l'uso di dispositivi non ufficiali (ma perfettamente legali e in libera vendita, anche in Italia da vari negozi) in cui inserire una scheda microSD. Nella scheda poi (tramite PC) si caricano, a tale scopo, appositi software sviluppati gratuitamente da appassionati. Sono i cosiddetti "homebrew", i software per console fatti in casa, di cui fanno parte anche ad esempio vari lettori multimediali, agende, calcolatrici, videogiochi ed emulatori tra cui un ottimo -considerata la macchina- porting su DS dello ScummVM, la virtual machine che fa girare le avventure della Lucas e non solo (ad esempio anche Lure of the Temptress, che tra l'altro è stato dichiarato liberamente scaricabile e utilizzabile -per scopi non commerciali- dai suoi stessi autori, contrariamente alle avventure della Lucas per le quali sarebbe necessario averne l'originale su floppy o cd).Ovviamente esistono anche lettori multimediali che fanno sentire musica e vedere video (in bassa qualità, ma si fa quel che si può) in alcuni formati per lo più proprietari di cui quello con estensione .DSM (che sta per .DS Movie naturalmente) è uno dei più noti.Aggiungo altre due cose:1) Bello il nuovo DS, se non l'avessi comprato da poco ci farei seriamente un pensiero2) Il DS in Giappone continua a vendere ma ormai vende meno di prima perché ha saturato il mercato, in Giappone il DS è diffuso come il cellulare da noi o poco meno: è anche per questo che Nintendo vuole fare questo nuovo modello con queste nuove caratteristiche (se l'obiettivo e la qualità delle foto scattate -e perché no anche dei video, perché non potrebbe?- saranno effettivamente all'altezza di una fotocamera economica da 2-5 Mpixel potrebbe effettivamente sfondare, altrimenti sarà solo una funzione in più ma non rosicchierà più di tanto), per convincere anche chi ce l'ha già a cambiarlo con quello nuovo.E' lo stesso motivo del Wii, lentamente sta perdendo colpi perché ormai ce l'hanno tutti quelli interessati al nuovo sistema di controllo, ma non vuol dire che stia abbandonando il terreno. Di fatto ad oggi le console Nintendo (sia da casa che portatili) sono le dominatrici assolute del mercato in quanto a basi installate. E questo prendendo in considerazione tutti i mercati del mondo. Le concorrenti seguono, e lentamente guadagneranno terreno nelle vendite settimanali e mensili (è fisiologico vista la quantità di console Nintendo vendute), ma comunque sono (e probabilmente rimarranno, almeno in questa generazione) molto ben distanziate.(nell'ultimo edit ho aggiustato l'esposizione di qualche frase)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 29 settembre 2008 12.51-----------------------------------------------------------
    • Giocatore110 scrive:
      Re: Una non è una novità
      Ben distanziate nel senso che ne hanno venduti 3/10 o che ne hanno vendute 4/5 (ps3 prima xbox360 poi)?Eppoi la stora del mercato saturo? le prime due Playstation hanno venduto centinaia di milioni di pezzi, il Wii 25 che nel mercato Giapponese significherebbe 1 ogni 5 abitanti e qualcosa ma comunque nella realtà il mercato NON è saturo e tantomeno si trova nel solo Giappone.Non è semplicemente che è finito l'Hype, e contemporaneamente i vecchi utenti del Cube (18-20 milioni) hanno già rifatto l'acquisto e quindi un po' di diminuzione delle vendite, nulla di eclatante, ma è probabile che le vere vecchiette non giochino al Wii più di quanto giocassero ai predecessori e che qualche utente dopo aver visto il controller guarda a cosa può giocarci, con 'sto benedetto controller.Perlomeno evitiamo la panzana del mercato saturo.
      • incredibile scrive:
        Re: Una non è una novità
        hai la ps3 o l'xbox ? ;)
        • Giocatore110 scrive:
          Re: Una non è una novità
          Il PC, e pure un cervello per accorgermi che il mercato non è esattamente come descritto da Nintendo.
      • ITA84 scrive:
        Re: Una non è una novità
        - Scritto da: Giocatore110
        Eppoi la stora del mercato saturo? le prime due
        Playstation hanno venduto centinaia di milioni di
        pezzi, il Wii 25 che nel mercato Giapponese
        significherebbe 1 ogni 5 abitanti e qualcosa ma
        comunque nella realtà il mercato NON è saturo e
        tantomeno si trova nel solo
        Giappone.Penso si riferisse infatti al solo Giappone; lì il DS ha venduto circa 23 Milioni di unità, più di PSX e di PS2. Però è anche vero che il DS continua a vendere parecchio: è solo che, confrontando i numeri attuali con quelli di un paio di anni fa (che erano surreali), la differenza si vede.Non parlerei proprio di saturazione solo perché del mercato del DS non si conoscono ancora bene i confini.
        • Giocatore110 scrive:
          Re: Una non è una novità
          Con il DS è un po' diverso, concordo, ma il post a cui ho risposto non si fermava lì.Anche perchè il mercato del DS è piuttosto diverso. Le alternative ci sono, e non mi limito certo alla PSP, ma il mercato spesso non le considera.
Chiudi i commenti