Contrappunti/ Liber(o)ate Alice

di Massimo Mantellini - C'è chi si ostina a credere di poter tirare le fila di un mondo, Internet, che è un mondo di estremità nel quale crescere, trovarsi e persino fare business... Per chi capisce che l'utente non ha bisogno di tutori


Roma – Come molti di voi sanno, il sottoscritto naviga in rete da molti anni. E lo fa con immutata soddisfazione per una miriade di ottime ragioni. Ebbene, ieri pensavo che se dovessi nominare un valore, uno solo, che personalmente associo all’idea di “essere su Internet” , io immagino che citerei quello di una nuova possibile autonomia che la rete ogni giorno mi offre.
Cosa significa questo? Nella mia testa significa che la comunicazione elettronica, prima di ogni altra cosa, ha aggiunto alla mia vita uno spazio di valorizzazione di me stesso come individuo pensante. Ha aperto spazi comunicativi verso gli altri che non avrei mai potuto avere, ha dato eco alla mia voce non prima di essermi fornito di informazioni e notizie perchè questa voce avesse un senso. Forse esistono (certamente esistono) parole più semplici per dirlo ma questa è la prima delle rivoluzioni che Internet ha portato alla mia vita.

Pensavo a questo quando ieri – in colpevole ritardo per banali ragioni vacanziere – ho letto su PI della idea di Wind e di Telecom Italia di riindirizzare i propri utenti adsl verso pagine interne al loro portale: pagine dove poter consultare le usuali imperdibili opportunità commerciali e di contenuti organizzate dal provider. Mi piacerebbe molto – lo dico senza ironia – conoscere di persona chi ha materialmente partorito questa nuova funzionalità imposta agli utenti di Libero e di Alice adsl. Diro’ di più: io con il Signor X che una mattina si è svegliato con questa fantastica idea (o peggio con il consesso di Signori X che hanno valutato i pro e i contro di una scelta del genere per poi decidere che si poteva fare) per indicare agli utenti paganti di due dei più utilizzati servizi di connessione adsl italiani la giusta strada da seguire, ci vorrei passare un paio d’ore. Magari davanti ad un buon bicchiere di vino a parlare del più e del meno.

Non so come è ma io sono quasi certo che, parlandone, io e Mister X scopriremmo di avere idee su cosa sia Internet, molto ma molto distanti. E così, sia ben chiaro, non è che io creda di avere formidabili ragioni da mettere sul tavolo, pero’ magari un paio di queste mi piacerebbe esporle. Siccome dubito che questa bevuta in amicizia avrà mai luogo, mi accontento di dirle qui.

La prima, e più importante di tutte, è quella che ormai è assodato che Internet è un mondo di estremità . Non si tratta del punto di vista esotico di qualche geek fricchettone. E’ una evidenza alla quale nessuno puo’ ormai opporsi. Ci sono voluti un po’ di anni per rendersene conto ma alla fine, dopo errori che sono costati centinaia di milioni di dollari, gran parte di quanti in rete vendono beni e servizi lo hanno capito. Mondo di estremità significa – secondo Searls e Weinberger che lo hanno scritto in un fantastico saggio di qualche mese fa pubblicato anche su PI nella traduzione di Paolo Valdemarin – che il valore di Internet se ne sta alla periferia e che la rete Internet si puo’ immaginare come una sfera vuota i cui collegamenti restano sempre confinati sulla sua superficie esterna.

Solo i Signor X di Libero e Alice continuano a pensare di potersi comodamente sedere al centro della sfera e da lì tirare i propri fili. Se qualcuno da quelle parti avesse letto il saggio in questione (e molte altre cose pubblicate in questi anni) e ci avesse creduto, simili errori, con gli enormi danni di credibilità che trascinano con sé, si sarebbero potuti evitare.

A guardarci bene si tratta poi di quell’idea di autonomia di cui parlavo all’inizio. In rete non c’è alcun bisogno di tutori: le informazioni che ci interessano galleggiano accanto a noi sulla superficie della sfera e siamo noi stessi a decidere quando e come pescarle. Noi stessi. Esistono potenti e formidabili strumenti per farlo. Quando tale livello minimo di consapevolezza sembra difficile da raggiungere, esistono poi mille modi per suggerire idee e percorsi (Libero per esempio spedisce da anni una newsletter a tutti i suoi utenti e sia Wind che Telecom dispongono di alcuni fra i portali più visitati di tutta la rete italiana), esistono metodi “dolci” per proporre i propri servizi che non ledano l’autonomia della propria stimata clientela. Imporre agli utenti paganti di visitare obbligatoriamente una pagina web del proprio portale ad inizio navigazione è una scelta dietro alla quale, una volta escluso un problema culturale di chi l’ha presa, si cela una profonda disistima dell’utente della rete Internet come essere pensante e autonomo.

Qualche tempo fa ho partecipato ad una trasmissione radiofonica RAI nella quale si discuteva del pericolo dialer, un bel programma di servizio condotto da Oliviero Beha. Nel corso di tale trasmissione mi è capitato di ascoltare una battagliera parlamentare di Forza Italia, la signora Maria Burani Procaccini , Presidente della Commissione Parlamentare per l’Infanzia e l’adolescenza, che annunciava, fra le altre cose, un prossimo progetto di legge per abolire le finestre di popup. La nostra onorevole, parlava come spesso accade in questi casi, di questioni sulle quali aveva scarsissime cognizioni e le sue parole forse avrebbero potuto, al massimo, provocare un sorriso se da esse, come troppo spesso accade, non rischiassero di discendere leggi dello Stato con la pretesa di organizzare e regolare Internet per decreto. Anche in questo caso ci si dimostra abbastanza stolti da pensare di potersi comodamente accomodare al centro di una sfera vuota e da lì guidare le danze come si è stati fino ad oggi abituati a fare. Fosse così semplice!

L’idea di una inevitabile autonomia degli utenti dei servizi Internet è così ostica sia fra i troppi “senzacasa digitali” che abitano il Parlamento, sia fra molti dei tecnologi che con la rete Internet ogni giorno lavorano ai più alti livelli. Ai primi perdoniamo gli ingenui peccati di gioventù di chi inizia a utilizzare un media nuovo che non conosce e che solleva moltissime problematiche nella evoluzione della nostra vita quotidiana e nell’organizzazione della società. Li perdoniamo pazientando e sperando in una prossima generazione di politici con qualche maggiore conoscenza e coscienza delle nuove tecnologie e della nostra società che si fa digitale. Ai secondi non abbiamo invece nulla da perdonare: gli strumenti per capire l’innovazione di cui fanno parte sono lì a loro disposizione, così come sono lì e ben documentate le vicende di chi in passato ha compiuto i medesimi errori e ne ha pagato le conseguenze (basti pensare al vecchio progetto di Internet chiusa di AOL o alla mai sufficientemente citata Legge di Metcalfe ). Se non sono stupidi, a Libero e ad Alice (e non vi è motivo per pensarlo) toglieranno l’odioso obbligo alla visita forzosa alle pagine del proprio portale licenziandolo alla stregua di un errore. Se lo sono, continueranno sottilmente a negare l’autonomia dei propri utenti considerandoli alla stregua di bambini da condurre per mano, per non dire al guinzaglio. Le conseguenze saranno in ogni caso comunque a loro carico: minor credibilità e minor stima, ma soprattutto, e qui si che son dolori, meno soldi. L’esatto contrario di quanto avevano immaginato. C’è da chiedersi se nel lungo periodo ne valga la pena.

Massimo Mantellini
Manteblog

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: scelta vegana o vegetariana-motivazioni

    No, la questione è etica e non pratica, Bene, sono d'accordo.
    perché li si usa, gli animali sono l'anello
    più debole della catenaOk, mi piaci, sei sulla strada giusta.... ma perchè fermarsi all'animale (in senso stretto)e non ALLARGARE la nostra concezione di "essere vivente"?Si rischia di cadere nell'ipocrisia di accettare come cibo alcuniesseri a favore di altri.Chi si arroga il diritto di fare da GIUDICE? io? voi? loro? (loro già lo fanno... e abbiamo visto i risultati)Dirò di più... sembrerebbe una questione filosofica più che etica.Cominciamo a capire che cosa intendiamo con VIVENTE e poi facciamo le nostre scelte.Esercizio mentale NAMBER UAN: Cominciare a chiedersi, ad esempio, se un vegetale rientri in questa categoria.Se SI... perchè?e se NO... perchè?Una pianta non vive?Solo perchè "vive" su una scala temporale lontana dalla nostra (nenache troppo) dobbiamo etichettarla come "sacrificabile"?Conosco persone che PARLANO con le loro piante.e sarebbero disposti a giurare che queste risentano positivamentedell'amore ricevuto.Nessuno (oltre al sottoscritto) nota la similitudine tra uno che cerca di sensibilizzare alla ritrosa opinione pubblica un nuovorispetto verso gli animalie un altro che tenta lo stesso allargamento di vedute verso i vegetali?Ok, fatevi sotto che voglio sentire le motivazioni che spingono in una direzione o nell'altra.Per chi è sopravvissuto fino a qui ho in serbo l'esercizio mentaleNAMBER TU: Presto ci si accorgerà che PARLARE è una cosa... tutt'altra è COMPORTARSI COERENTEMENTE nell'ottica di "salvaguardia della vita" senza cadere nel baratro dell'ipocrisia.Perchè se disgraziatamente ci si convince che anche i microrganismisono esseri viventi che arrancano nel tentativo di sopravvivere su questo mondo e che meritano di non avere il nostro bastone tra le ruote...bè... preparatevi allo shock di dover imparare a respirare esclusivamente attraverso un SIGNOR filtro per evitare di farne strage quotidiana, visto che ad ogni respiro se ne inalano PARECCHI.(e una grossa percentuale verrà prontamente brutalizza dal nostro sistema immunitario)Ok, torniamo con i piedi per terra.Sto andando troppo veloce?Vabbè mi fermo... ne abbiamo messa anche troppa di carne al fuocoMeditate gente... Meditate. :D
  • Anonimo scrive:
    Re: debianzhang.org
    - Scritto da: Anonimo
    Chi si offre volontario?http://www.debianzhang.org????? ????? ?????
  • Shores scrive:
    Di nuovo ...
    Questa equivalenza tra crudeltà ed uccidere un animale.Finchè l'animale è vivo, è degno del massimo ripetto: ben vengano le campagne per migliorare le condizioni degli allevamenti, ben vengano le lotte per chiudere luoghi d'orrore in cui i randagi spariscono, ben vengano controlli rigorosi sulla sperimentazione sugli animali.Smettiamola però di confondere il corpo di un animale morto con l'animale vivo.Sono due cose differenti, ed è RIDICOLO mettersi a chiedere il rispetto per i cadaveri animali come lo si chiede per quelli umani, anzi, a voler essere rigorosi il cosiddetto rispetto per i cadaveri umani è quanto di più irrispettoso possa esistere per la natura; in fondo un corpo dovrebbe decomporsi nel terreno, essere recuperato alla vita da tutti quegli organismi che si occupano di questo, e invece noi umani lo chiudiamo stretto in una bella scatola sigillata, solo per il nostro egoistico bisogno di ricordare il defunto, che, permettetemi la durezza, per come la vedo io, non ha NULLA A CHE FARE CON UNA MASSA DI CARNE IN DECOMPOSIZIONE.Senza contare che poi, se i vegetariani volessero davvero rispettare gli animali, ben altre sarebbero le cose cui dovrebbero rinunciare, altro che bistecca: a cominciare dall'elettricità in toto, dato che essa è il prodotto di una tecnologia, quella del petrolio, che è continuamente a rischio di distruzione degli ecosistemi, per arrivare fino ad automobili e altri mezzi di trasporto, passando anche per un buon 90% di quella varietà di verdure che, pur necessarie al vegetariano per completare la sua dieta (ed ancora di più al vegano), NON SONO AFFATTO DI STAGIONE O LOCALI, e si possono coltivare SOLO grazie all'adozione di tecnologie assai avanzate che di nuovo si poggiano sul petrolio e la chimica degli anticrittogamici.Insomma, se non posso essere daccordo con chi lotta contro i maltrattamenti agli animali d'allevamento o meno (LAV e simili) o contro la distruzione indiscriminata dell'ecosistema del pianeta (WWF e simili), il vegetarianesimo ed ancora più il veganesimo mi paiono reazioni esagerate e sconclusionate ad un problema più generale, quello della enorme pressione umana sul pianeta Terra, che ha bisogno di ben altri interventi per essere risolto, primo tra tutti un cambio definitivo di mentalità sulla contraccezione, per arrivare a rendersi conto che NON POSSIAMO continuare a crescere.
  • Anonimo scrive:
    Re: Gnam
    - Scritto da: Anonimo
    Ai tempi dell'università non so quanti topi
    ho ammazzato per esperimenti.. credo 400-500
    in un anno.. Tutti a manina. Tirandogli il
    collo.Biologo?
  • Anonimo scrive:
    Re: Sollazzarsi con le bestie
    - Scritto da: Anonimo
    Mi accadeva tempo addietro, essendo molto
    stressato, di sentirmi nervoso e di essere
    molto scontroso con chiunque, dal benzinaio
    all'omino dell'enel.

    Ora ho scoperto questo passatempo: vado da
    un amico contadino, mi faccio regalare
    qualche bestia (tipo cuccioli di gatto,
    pulcini, conigli, a volte anche cuccioli di
    cane). Poi li chiudo in una gabbietta e li
    torturo con l'acido muriatico, oppure li
    punzecchio con uno spillone o li brucio su
    un grill che ho in giardino. E' molto
    rilassante e da quando sono atto a queste
    pratiche mi sento molto più in pace col
    mondo.Hai provato a sentire il parere di uno psichiatra?Forse potrebbe esserti utile.
  • Anonimo scrive:
    Re: Gli animali? Utili solo come cibo!
    - Scritto da: Anonimo
    Gli animali devono essere mangiati e uccisi,
    è la loro unica utilità. Per il resto sono
    solo schifose creature imperfette che
    sporcano e non servono a nienteComunque, preferisco sicuramente il mio gatto.Anche quando, da piccolo, pisciava negli angolini.Almeno non ha mai aperto bocca per dire scemenze!
  • Anonimo scrive:
    Re: Il silenzio degli innocenti
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo


    Verrà strappato sul luogo di nascita


    quasi


    appena nato. Sarà rinchiuso in una buia


    cella frigoriferà che bloccherà la sua


    naturale crescita. Nascerà con la


    consapevolezza di un destino crudele,


    poi


    sarete voi a decidere della sua sorte:


    cuocerlo nel forno, strappargli la


    pelle,


    tagliarlo in piccoli pezzi, bollirlo


    vivo,


    triturarlo, chiuderlo sotto vuoto,


    spremerlo


    per bere la sua linfa vitale, oppure


    mangiarlo.



    Che crudelta'! Ma come possono essere

    cosi'

    incivili ?

    per me uno doppio, grazie.A me, con rispetto parlando, sembra una farsa!E quel signore lì, ci sta con la testa???Non sarà per caso di quelli che si vedono ognitanto parlare con gli alberi???
  • Shores scrive:
    Bah...
    Quello che più mi lascia interdetto è che nelle affermazioni dei vegani sembra che di per se mangiare un animale, ed ucciderlo per farlo, sia una crudeltà.Se posso anche essere daccordo che gli animali vanno rispettati, e che quindi, QUANDO SONO VIVI abbiano diritto ad un trattamento decente, senza essere costretti a mutilazioni o a condizioni terribili di vita, tutta questa farsa vegana di mostrare le immagini dei macelli per disgustare il visitatore la trovo stupida e basta.L'animale MORTO è MORTO, e il rispetto che gli si deve è lo stesso che si dovrebbe a qualsiasi altra risorsa o oggetto, ovvero quello di non sprecarlo, ma di usarlo nel miglior modo possibile e con la maggior efficienza e senza inutili sprechi.Non c'è nulla di macabro nel vedere un bue o un pollo, sono semplicemente carne, e come fanno TUTTI gli animali carnivori di questo mondo, l'unico rispetto che gli si deve è quello di non sprecarne neanche un po'.Quanto poi alla mania che il cibo vegetariano sia più sano, ho i miei forti dubbi; gli esseri umani sono, per evoluzione naturale, onnivori, e qualunque dieta che non tenga presente questo fatto è IDENTICA al nutrire le vacche con le farine animali; perchè dovremmo alterarci per le farine animali e poi proclamare il nostro vegetarianesimo?
  • Anonimo scrive:
    Re: Gli animali? Utili solo come cibo!
    Anche tu!
  • CERCHIO scrive:
    Re: La Scienza..
    sei inattaccabile!:-)
  • CERCHIO scrive:
    Re: Perché vegan e non erbivori?

    Vorrei vedere un bambino crescere con sola alimentazione
    vegetale o un adulto (molti adulti, per fare statistica) dopo un
    50 anni di alimentazione erbivora....ok: vedi e poi racconta8-)
  • CERCHIO scrive:
    Re: Quando ho accantonato l'idea...
    e allora? hai anche te quella malattia????a proposito: ha un nome?sai... mi hai incuriosito, e se non è una caxxata vorrei saperne di più.grazie
  • CERCHIO scrive:
    Re: Fame nel Mondo e consumo di carne
    si! infatti il vero problema è il capittalismo! non l'ho mai negato!
  • Anonimo scrive:
    Re: scelta vegana o vegetariana-motivazioni

    No, la questione è etica e non pratica,[cut]ok, risposta convincente :)Lux.
  • Anonimo scrive:
    Re: scelta vegana o vegetariana-motivazioni
    La visione vegetariana del mondo infatti non prevede il capitalismo globale come modello da seguire ma un'economia sostenibile, un'economia presentata dai forum sociali in tutto il mondo, simile al commerci equo e solidale che ora sta decollando, si tratta di allargare la fascia di benessere ai più poveri contenendo l'incredibile spreco dei più ricchi, so che sembra un'utopia ma questo divario fa si che scoppino di continuo guerre e conflitti, che la gente si sposti in massa nei paesi ricchi, che i poveri muoiano di fame e che le multinazionali sfruttino tutto e tutti per arricchirsi sempre di più. Il sistema così non funziona, la visione vegetariana abbraccia tutto questo partendo dal rispetto degli animali (i più deboli) l'etica del rispetto a cascata si trasferisce dagli animali non umani agli animali umani (anche noi siamo animali) con soluzioni come il vegetarismo che contribuirebbe alla redistribuzione delle materie e del cibo. i pochi ricchi ormai sono circondati da una marea di poveri e disperati, far finta di nulla oltre che egoistico è criminale ed irresponsabile. Tutto questo è solo fumo se non si parte con il fare qualcosa di concreto, da subito, personalmente, diventare vegetariani è una scelta che ha fondamenti etici solidissimi ed è davvero una piccola rivoluzione.Einstein diceva: "solo quelli che sono così folli da pensare di cambiare il mondo lo cambiano davvero".Anche lui era vegetariano.
    dimentiche che la proprieta dei campi e'
    occidentale
    che vengono distrutte derrate alimentari
    che per funzionare il capitalismo ha bisogno
    di domanda di merce superiore all'offerta e
    domanda di forza lavoro inferiore
    all'offerta(ovvero fame e disoccupazione)

    Opencurcio
  • Anonimo scrive:
    Re: Quando ho accantonato l'idea...
    l'ide ache le proteine animali non siano assimilabili dai vegetali è una stupidaggine a cui si vuole credere perché fa comodo, il Prof. Umberto Veronesi ex ministro della Sanità e luminare dell'oncologia è vegetariano di più di 40 anni, quindi anche lui è un cretino che non sa quello che fa evidentemente, Gandhi lo è stato per tutta una vita, Carl Lewis (ex primatista mondiale dei 100, 200 e salto in lungo) è vegano, ergo anche loro hanno sbagliato tutto e non sanno quello che fanno
  • Anonimo scrive:
    Re: Fame nel Mondo e consumo di carne
    ripeto: se vuoi delle risposte leggiti il libro
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin
    Ripeto... secondo te soffre più un maiale o un germoglio di soia ?indipendente dallo scopo, visto che dobbiamo nutrirci il senso pratico mi suggerisce di far soffrire il meno possibile le creature che mangio, se mangio una foglia di insalata non credo ne soffra nessuno.Non è un discorso complicato, e smettiamola una buona volta di tirare in mezzo i vegetali.Le carote che soffrono... mavava !
    • Anonimo scrive:
      Re: go vegan karin
      - Scritto da: Anonimo
      Ripeto... secondo te soffre più un maiale o
      un germoglio di soia ?A parte il fatto che non lo puoi sapere trovo che il discorso della sofferenza sia di una ipocrisia veramente ridicola. Come quelli che pensano che uccidere una persona in modo indolore non sia una barbarie.Se a te interessa rispettare gli altri esseri viventi come rispetti i tuoi simili lo devi fare in toto il che significa che devi rispettare la zanzara che ti punge (dopo tutto anche lei deve mangiare, no?) e la verdura di cui ti nutri che, se non te fossi reso conto, non e' venuta al mondo per sfamarti, ma per vivere la sua vita esattamente come ogni altro essere vivente.
      • Anonimo scrive:
        Re: go vegan karin
        scusami ma fai un po' di confusione.Una carota è capace di prendere una decisone come un cane o un gatto?una carota è capace di salvare una persona come spesso hanno fatto dei delfini?una carota di riconosce e ti saluta come un cane?una carota ha paura come un vitello?una carota difende i prorpi piccoli come fa la femmina di un maiale?una carota sa usare strumenti per procacciarsi il cibo cime lo scimpanzè?devo andare avanti? quando la finiremo con questa ipocrisia nel paragonare un vegetale privo di sistema nervoso e di cervello con un animale che è capace di soffrire e di provare sensazioni e prendere decisioni?cerchiamo di essere seri
  • Anonimo scrive:
    Re: Guardate qui

    Certo è +
    facile rinunciare a qualcosa da mangiare
    piuttosto che decurtarsi volutamente uno
    stipendio altissimo in favore degli stessi
    dipendenti o dei più bisognosi.ma parla per te...prendo 900 euro al mese, più o meno la metà li metto per le iniziative a favore degli animali o per iniziative sociali in genere, tu cosa fai dei tuoi soldi? ti pulisci la coscienza?
  • Anonimo scrive:
    Re: Guardate qui
    OpenCurcio per una volta sono daccordissimo con te c'è molta ipocrisia dietro la visione vegan della vita.Queste ipocrisie sono il vero male che genera il benessere.Gente annoiata che si inventa le crociate per il benessere del cosmo quando ce ne sono alcune concrete da combattere. Certo è + facile rinunciare a qualcosa da mangiare piuttosto che decurtarsi volutamente uno stipendio altissimo in favore degli stessi dipendenti o dei più bisognosi.
  • Anonimo scrive:
    Re: Gli animali? Utili solo come cibo!
    Va bè, se vuoi solo provocare vai altrove.Qui abbiamo più senno di te (basta poco)- Scritto da: Anonimo
    Gli animali devono essere mangiati e uccisi,
    è la loro unica utilità. Per il resto sono
    solo schifose creature imperfette che
    sporcano e non servono a niente
  • Anonimo scrive:
    Re: Guardate qui

    detto questo la discussione se dare o meno
    derivati animali a cani e gatti è molto viva
    tra gli animalisti, qualcuno da loro
    prodotti di origine animali altri no.

    esiste ad esempio una linea di prodotti veg
    per gatti
    http://www.aminews.netOh mio Dio....Get a life
  • Anonimo scrive:
    Re: Quando ho accantonato l'idea...
    Sono d'accordo, a tutto ci vuole freno e mangiare poco e vario è il consiglio che do' a me stesso e do' a tutti voi.Un po' di tutto, anche carne e pesce. Non dimentichiamoci che le proteine contenute nella carne e nel pesce non sono assimilabili in nessun altro alimento come i legumi.Quindi i vegetariani fanno solo male a se' stessi, non c'e' nulla di buono nell'escludere poca carne dall'alimentazione.Marco- Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    si certo e invece i milioni di diabetici
    nel

    mondo vittime degli eccessi del cibo e
    tutti

    i milioni di infartuati vittime del

    colesterolo (presente solo nella carne)

    invece ce li dimentichiamo no?

    Ti sei risposto da solo: Eccessi. Una dieta
    corretta, carnivora o vegana, non dà
    problemi. Un "carnivoro" che mangia cibi
    ricchi di grassi saturi è cretino quanto un
    vegano che non mangia legumi
  • Anonimo scrive:
    Re: Gli animali? Utili solo come cibo!
    Si...bravo...prima mangiati e poi uccisi...(!!!)Comunque... quello che scrivi (e come lo scrivi) mi dimostra che il tuo quoziente intellettivo è pari a quello di uno sgabello...Luca
  • Anonimo scrive:
    Re: Guardate qui
    condivido pienamente il tuo discorso.il rispetto degli animali, ecco questo è alla base dell'animalismo e quindi del veganismo.... l'amore può esserci o non esserci è assolutamente indifferente.... quando c'è il rispetto.ma quando c'è l'amore senza il rispetto, allora lì si che siamo nei problemi... sia nelle relazioni tra umani che tra non umani.
  • Anonimo scrive:
    CARNE, GRASSO, COLESTEROLO, ANIMALI MORT
    http://www.theitaliantaste.com/italian-cooking/carne/carne-index.shtmlE SOCATE VEGECOGLIONIIIII!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    W LA CARNE
    QQQ
  • Anonimo scrive:
    Re: Il silenzio degli innocenti
    - Scritto da: Anonimo
    - Scritto da: Anonimo

    Verrà strappato sul luogo di nascita quasi

    appena nato. Sarà rinchiuso in una buia

    cella frigoriferà che bloccherà la sua

    naturale crescita. Nascerà con la

    consapevolezza di un destino crudele, poi

    sarete voi a decidere della sua sorte:

    cuocerlo nel forno, strappargli la pelle,

    tagliarlo in piccoli pezzi, bollirlo vivo,

    triturarlo, chiuderlo sotto vuoto,
    spremerlo

    per bere la sua linfa vitale, oppure

    mangiarlo.

    Che crudelta'! Ma come possono essere cosi'
    incivili ?
    per me uno doppio, grazie.
  • Anonimo scrive:
    Re: Guardate qui
    giusto per la cronaca e per non confondere le cose, cuccefelici è un sito di stampo zoofilo, già definirlo animalista mi sembra molto duro, dubito che qualcuno di loro sia vegetariano, detto questo la discussione se dare o meno derivati animali a cani e gatti è molto viva tra gli animalisti, qualcuno da loro prodotti di origine animali altri no.esiste ad esempio una linea di prodotti veg per gattihttp://www.aminews.net
  • LockOne scrive:
    Il moderatore e' andato da MacDonald
    a farsi trentotto hamburger, dopo aver spostato biecamente il mio post tra gli OT. pero' ha la digestione lenta, si e' assopito, e tutti gli altri post otti' che mi precedono sono qui belli belli.moderatore, fatti un'alka seltzer. io torno al mio barbecue in veranda, buon spiedino attutti!
  • Anonimo scrive:
    Gnam
    Ai tempi dell'università non so quanti topi ho ammazzato per esperimenti.. credo 400-500 in un anno.. Tutti a manina. Tirandogli il collo.
  • Anonimo scrive:
    Re: Guardate qui
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo






    Scusa io non sono vegetariano, ma se

    io lo



    fossi non pretenderei che lo fossero


    anche i



    miei cani ed i miei gatti.



    Gli darei carne...





    Scusa e tutti quei poveri animali

    allevati e


    massacrati per pemettere all'uomo un
    vizio


    avere un cane o un gatto


    perche il cavallo va macellato per il

    gatto


    e non per me?


    e' crudelta? che il gatto si procacci
    il


    cibo da solo...


    quindi la crudelta va bene per
    soddisfare

    un


    gatto, un cane...


    ma non per me...



    Che c'entra? Chi ha mai parlato di questo?

    Perche' vaneggi?

    Qui si risponde solo allo stupore

    dell'autore del primo messaggio che voleva

    sottolineare un atteggiamento
    contradditorio

    dei vegetariani ("non mangio carne ma do

    carne al cane").

    Mica sto dicendo che l'uomo non deve

    macellare e il gatto puoi invece
    permettesi

    di avere e fare ogni crudeltà.

    Se lo dico, quotami precisamente nel

    messaggio o taci.

    Forse è meglio che taci tu... gli animali
    non devono essere toccati. Noi uomini siamo
    atroci criminali, come Hitler... salviamo
    gli animali!!!!!Mi fa piacere che lotti per quello che ritieni giusto e fai bene: tuttavia fai la figura dello stupido se intervieni in una discussione senza voler capire il contesto e l'argomento. Se vuoi gridare slogan hai tutto il forum, se invece hai qualcosa da dire su quello che si dibatte qui ("e' coerente per un vegetariano dare carne al gatto?"), diccela.A proposito, se non l'hai capito e' un discorso dove le parti non dibattono particolarmente pro o contro le crudelta' verso gli animali, ma si sta esaminando la coerenza dell'atteggiamento del vegetariano.Ti e' piu' chiaro o serve un disegno?Vuoi ancora urlarmi che gli animali non si toccano? Oppure hai capito qualcosa?
  • Anonimo scrive:
    Re: microsoft.com

    sono ".Com",... "Microsoft.Com"... e lotterò
    contro il diffondersi incontrollato della
    piaga informatica, riconosciuta anche con il
    nome di: "Pinguino.Sco"...

    :Dma ROOTFL!
  • Anonimo scrive:
    Re: Guardate qui

    Ma se io fossi vegetariano "semplicemente"
    perche' ritenessi che per l'alimentazione
    UMANA non e' sana la carne? Ti pare poco?Questa è una considerazione giusta. Bisogna fare distinzione fra vegetariani salutisti (i moderati secondo me) e vegetariani animalisti (i veri estremisti):)
  • Anonimo scrive:
    Re: stupendo cacciare le foche....
    Spero che questo non volesse essere un messaggio pro-vegetariani, altrimenti significa che a te l'insalata ti ha fatto male..
  • Anonimo scrive:
    Sollazzarsi con le bestie
    Mi accadeva tempo addietro, essendo molto stressato, di sentirmi nervoso e di essere molto scontroso con chiunque, dal benzinaio all'omino dell'enel.Ora ho scoperto questo passatempo: vado da un amico contadino, mi faccio regalare qualche bestia (tipo cuccioli di gatto, pulcini, conigli, a volte anche cuccioli di cane). Poi li chiudo in una gabbietta e li torturo con l'acido muriatico, oppure li punzecchio con uno spillone o li brucio su un grill che ho in giardino. E' molto rilassante e da quando sono atto a queste pratiche mi sento molto più in pace col mondo.
  • Anonimo scrive:
    Re: scelta vegana o vegetariana-motivazioni

    Vorrei ricordare che circa 1 miliardo di
    persone nel mondo si trovano sotto la soglia
    della sussistenza a causa di uno spreco di
    risorse incredibile e della mal gestione dei
    terreni agricoli, molte nazioni povere del
    terzo mondo coltivano foraggio e mais per
    venderli ai paesi ricchi che li destinano
    alla nutrizione animale e non hanno il grano
    per sfamare i propri cittadini.dimentiche che la proprieta dei campi e' occidentaleche vengono distrutte derrate alimentari che per funzionare il capitalismo ha bisogno di domanda di merce superiore all'offerta e domanda di forza lavoro inferiore all'offerta(ovvero fame e disoccupazione)Opencurcio
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin

    Conosco gente che vive in un bilocale di 60
    metri quadri in piena milano e hanno un
    labrador in casa...
    Chissa come è contento il canide.......chissà come è contento il tizio...il vero scandalo è che ormai gli esseri umanisono obbligati a vivere in cubicoli del genere
  • Anonimo scrive:
    Re: Guardate qui
    Ecco uno che sa di quello che sta parlando... Ma è 'fiato' sprecato, o si è dotati una certa nobiltà spirituale e spessore intelettuale o non si arriva a capire una cosa pur così semplice. Io sono stufo di spiegare e gente dai bassi istinti e dall'egoismo radicato il senso della morale umana.Ciao,Luigi.
  • Anonimo scrive:
    Re: Guardate qui
    - Scritto da: Anonimo
    hai detto che se tu fossi vegetariano
    daresti cane al gattoCerto, IO sarei vegetariano, non il gatto.
    quindi se tu appartenessi alla categoria che
    dice
    che la carne non va mangiata perche e'
    crudele verso l'animale ucciso permetteresti
    la macellazione(quindi un atto crudele verso
    un animale) per nutrire il tuo vizio :IL
    GATTOMa se io fossi vegetariano "semplicemente" perche' ritenessi che per l'alimentazione UMANA non e' sana la carne? Ti pare poco? Non sarei abbastanza vegetariano per te?O devo essere anche per forza animalista?Quindi non e' incoerente per un vegetariano dare carne al gatto.Forse dobbiamo chiarici di che genere di vegetariano parliamo.
  • Anonimo scrive:
    bistecche e preservativi
    Abbassare la popolazione del terzo mondo e mangiare più bistecche!!!beefeater
  • Anonimo scrive:
    Gli animali? Utili solo come cibo!
    Gli animali devono essere mangiati e uccisi, è la loro unica utilità. Per il resto sono solo schifose creature imperfette che sporcano e non servono a niente
  • Anonimo scrive:
    Re: scelta vegana o vegetariana-motivazioni

    Se si fosse in grado (utopisticamente... lo
    so... ma facciamo uno sforzo di fantasia) di
    allevare animali in un clima "pain free" e
    di macellarli in modo altrattanto indolore
    e/o istantaneo....
    questo sarebbe accettabile da un vegan?

    grazie per le risposte, sono molto
    interessato a capire.

    LuxNo, la questione è etica e non pratica, la componente pratica è solo uan conseguenza, allevare animali per nutrirsene è sbagliato perché li si usa, gli animali sono l'anello più debole della catena dato che non hanno diritti, non possono lamentarsi denunciare, non hanno la parola, per questo è da loro che si deve partire per creare una nuova visione della vita più giusta e solidale, l'animale è il più debole e bisogna sempre schierarsi dalla parte del più debole perché se così non fosse il margine dei più debole si allargherebbe all'infinito ed è quello che sta accadendo nel mondo, a noi non ci frega nulla di un cane morto per strada tanto quanto non ci frega nulla di un bambino africano che muore di aids, è il principio che conta
  • Anonimo scrive:
    Re: Guardate qui
    - Scritto da: Anonimo
    hai detto che se tu fossi vegetariano
    daresti cane al gatto ops Carne
    quindi se tu appartenessi alla categoria che
    dice
    che la carne non va mangiata perche e'
    crudele verso l'animale ucciso permetteresti
    la macellazione(quindi un atto crudele verso
    un animale) per nutrire il tuo vizio :IL
    GATTO

    OpenCurcio


  • Anonimo scrive:
    Re: Fame nel Mondo e consumo di carne
    - Scritto da: Anonimo
    è lo stesso criterio per cui i paesi poveri
    vendono foraggio per animali a quelli ricchi
    pur avendo gente che muore di fame in casa,
    la legge è quella del mercato e non di una
    società sostenibile, le notizie che tu
    ritieni viziate provengono da studi condotti
    da università americane che non mi risulta
    siano né comuniste né anticapitaliste, forse
    sarebbe una buona cosa che ti comprassi
    Ecocidio di Jeremy Rifkin per darci una
    letta (è americano pure lui per inciso)sono viziate non dal comunismo senno non direbbero che la fame del mondo e' colpa dell'allevamento di muccheripeto cosa fa credere a questi studiosi che sarebbe distribuito il cibo?dato che vengon distrutte derrate alimentari gia oggi...PS il latifondo nel 3 mondo e' di proprieta occidentale
  • Anonimo scrive:
    Re: Guardate qui
    hai detto che se tu fossi vegetarianodaresti cane al gattoquindi se tu appartenessi alla categoria che diceche la carne non va mangiata perche e' crudele verso l'animale ucciso permetteresti la macellazione(quindi un atto crudele verso un animale) per nutrire il tuo vizio :IL GATTOOpenCurcio
  • Anonimo scrive:
    Re: Fame nel Mondo e consumo di carne
    è lo stesso criterio per cui i paesi poveri vendono foraggio per animali a quelli ricchi pur avendo gente che muore di fame in casa, la legge è quella del mercato e non di una società sostenibile, le notizie che tu ritieni viziate provengono da studi condotti da università americane che non mi risulta siano né comuniste né anticapitaliste, forse sarebbe una buona cosa che ti comprassi Ecocidio di Jeremy Rifkin per darci una letta (è americano pure lui per inciso)
  • Anonimo scrive:
    Re: scelta vegana o vegetariana-motivazioni
    si tratta di decidere quali sono gli interessi primari del soggetto: se io devo lottare per la mia sopravvivenza essendo attaccato da un animale (anche un uomo) io mi difenderò a discapito dell'assalitore, se io devo mangiare per sopravvivere mangerò ciò di cui ho bisogno, la morte umanitaria per gli animali non esiste dato che è impossibile macellare milioni di animali al giorno facendo attenzione a non spaventarli e a non farli soffrire quindi se in linea generale un animalista può prevedere una dolce morte (una sorta di eutanasia) per un animale, tale morte non si può applicare all'alimentazione per ovvie ragioni sopra esposte, la cosa sarebbe diversa per un animale che soffre e che non esiterei ad uccidere per pietà non avendo altri mezzi con coi risparmiargli la sofferenza.Il nucleo quindi è l'interesse primario, in quanto onnivoro l'uomo (possono dire ciò che vogliono coloro che parlano dell'uomo come carnivoro dato che evidentemente non hanno nessuna base di biologia e fisiologia) può scegliere la sua alimentazione senza risentirne soddisfacendo le sue esigenze primarie e quindi il suo bisogno di uccidere animali non è più un bisogno primario ma accessorio.di tutti gli animali.
  • Anonimo scrive:
    Fame nel Mondo e consumo di carne
    Molti sostengono che il consumo di carne sia uno dei responsabili della fame nel mondosecondo me la tesi e' alquanto VIZIATA da pregiudizi ideologici e da una visione(piu o meno volutamente ) falsata del capitalismo e del libero mercato(non diversa da chi sostiene l'ogm).vediamo di esser chiari :nel mondo esiste gente che muore per sottoalimentazioneda questo fatto molti arrivano a al risultato che non bastano le risorse alimentari,e dato che il 30%(se non erro, se erro correggetemi ma ai fini della discussione e' irrilevante)della produzione agricola va a sfamare i buoi, quindi eliminando l'allevamento(se passassimo tutti al vegetarianesimo accadrebbe) oltre a fare estinguere un po di specie animali domestiche( e selezionate per dare latte e carne) avremmo una maggior quantita di vegetali per nutrire l'uomo.Chiaramente dovremmo passsare all'astemia poiche l'alcol non e' fondamentale..ed e' derivato da vegetali commestibili... .Ma la questione dell'alcol esula dal discorso.Torniamo alla questione alimentare esiste una dato che non viene calcolato....le DERRATE ALIMENTARI(non solo vegetali) DISTRUTTEsi perche nonostante le morti per sottoalimentazioneper mantenere un certo profitto(motore del capitalismo) vengono macerati.cosa fa credere all'ingenuo vegetariano che le stesse aziende latifondiste che macerano la sovvraproduzione la distribuiscano? anzi cosa fa credere che non lascino incolti i terreni?OpenCurcio
  • Anonimo scrive:
    Re: Guardate qui
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo




    Scusa io non sono vegetariano, ma se
    io lo


    fossi non pretenderei che lo fossero

    anche i


    miei cani ed i miei gatti.


    Gli darei carne...



    Scusa e tutti quei poveri animali
    allevati e

    massacrati per pemettere all'uomo un vizio

    avere un cane o un gatto

    perche il cavallo va macellato per il
    gatto

    e non per me?

    e' crudelta? che il gatto si procacci il

    cibo da solo...

    quindi la crudelta va bene per soddisfare
    un

    gatto, un cane...

    ma non per me...

    Che c'entra? Chi ha mai parlato di questo?
    Perche' vaneggi?
    Qui si risponde solo allo stupore
    dell'autore del primo messaggio che voleva
    sottolineare un atteggiamento contradditorio
    dei vegetariani ("non mangio carne ma do
    carne al cane").
    Mica sto dicendo che l'uomo non deve
    macellare e il gatto puoi invece permettesi
    di avere e fare ogni crudeltà.
    Se lo dico, quotami precisamente nel
    messaggio o taci.Forse è meglio che taci tu... gli animali non devono essere toccati. Noi uomini siamo atroci criminali, come Hitler... salviamo gli animali!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: animali solo carne da macello?
    Caro NeutrinoPesante,ciò che dici è giusto e proveniendo da una famiglia (nonni) contadina non posso che darti ragione, la questione è però più ampia perché anche i contadini avevano i loro cani preferiti, i gatti e gli animali come la mucca di fiducia che non avrebbero mai e poi mai ucciso.La vita contadina potrebbe essere di pèer sé accettata se fosse tale ma tu sai benissimo che al giorno d'oggi nulla è più naturale o "contadino" e quindi la visione bucolica degli animali liberi al pascolo e felici non esiste più, ora ci sono le grandi aziende e le multinazionali che standardizzano tutto. Ciò che dovrebbe farci riflettere è che la naturalità è tanto sbandierata quando serve ma non ci si rende conto che l'uomo ormai non ha nulla di naturale dato che ha prlasmato la terra secondo le sue esigenze, la visione vegetariana non è una visione fanatica (ci sono i fanatici ma come in tutte le scuole di pensiero) è una visione possibile, una visione che tende a restituire all'uomo il suo posto in mezzo alla natura, la terra è vista come una unica barca dove tutti hanno un ruolo ed un perché e non come un immenso supermercato dove l'uomo fa la spesa e gli altri pagano. Posso anche dirti che leggendo scritti sull'animalismo potrai notare che l'uomo non si abitua mai all'uccisione e anche nelle catene di "smontaggio" dove gli animali vengono matellati in serie la permanenza media di un macellaio addetto alla catena è inferiore ad un anno, inoltre gli addetti devono stare solo in un settore e non possono interagire con gli animali ma solo fare ripetutamente ciò che gli viene chiesto di fare.L'abitudine è una gran brutta cosa, ci si abitua alla morte e alla sofferenza ma questo non vuol dire che sia giusto. La natura non è crudele è brutale ma non crudele, gli animali cacciano (i carnivori) solo quando hanno fame e mangiano solo ciò di cui hanno bisogno, lo fanno con i mezzi che hanno punto e basta. Ma anche un predatore (ci sono molti casi documentati) può avere pietà della vittima e può succedere che una leonessa adotti una gazzella o dei lupi crescano un bambino senza ucciderlo, la pietà è una prerogativa degli esseri senzienti e noi come massimo livello degli esseri senzienti (o presunto tale) abbiamo l'obbligo morale di avere pietà e di permettere agli altri animali di vivere una vita degna restando al nostro posto, solo in questo modo avremo la speranza di assicurarci un futuro.Io da vegetariano la mattina mi alzo e mi sento bene, in pace con me stesso, questo mio sentirmi nasce dal fatto che io riesco a vivere esattamente come gli altri procurando molta meno sofferenza e morte rispetto a quella che procurano altre persone che non sono vegetariane. Io la mia parte la faccio o almeno ci provo.
  • Anonimo scrive:
    Re: Guardate qui
    - Scritto da: Anonimo


    Scusa io non sono vegetariano, ma se io lo

    fossi non pretenderei che lo fossero
    anche i

    miei cani ed i miei gatti.

    Gli darei carne...

    Scusa e tutti quei poveri animali allevati e
    massacrati per pemettere all'uomo un vizio
    avere un cane o un gatto
    perche il cavallo va macellato per il gatto
    e non per me?
    e' crudelta? che il gatto si procacci il
    cibo da solo...
    quindi la crudelta va bene per soddisfare un
    gatto, un cane...
    ma non per me...Che c'entra? Chi ha mai parlato di questo? Perche' vaneggi?Qui si risponde solo allo stupore dell'autore del primo messaggio che voleva sottolineare un atteggiamento contradditorio dei vegetariani ("non mangio carne ma do carne al cane").Mica sto dicendo che l'uomo non deve macellare e il gatto puoi invece permettesi di avere e fare ogni crudeltà.Se lo dico, quotami precisamente nel messaggio o taci.
  • Anonimo scrive:
    Re: Guardate qui
    - Scritto da: Anonimo
    Un animalista serio protesta contro i cani
    in corea e contro gli animali segregati
    negli allevamenti in Italia allo stesso
    modo, senza distinzioni.Ma quale protesta e protesta!Gli animali sono solo delle bestie e niente altro. Non sono uomini, non hanno una coscienza nè una conoscenza... sono destinati ad essere mangiati. PUNTO e basta.La catena alimentare è fatta cosi': noi siamo più forti e quindi mangiamo gli animali. Se i gatti fossero più forti di noi, ci alleverebbero e ci mangerebbero. Punto e basta.Basta con questa ipocrisia da quattro soldi (anzi, da quattro euro...)ciao
  • Anonimo scrive:
    stupendo cacciare le foche....
    questa estate vacanza alternativa: vado a caccia di cuccioli di foca al polo. E' così salutare per la schiena e per i muscoli delle braccia questo esercizio: mazza su, mazza giù, mazza su, mazza giù... E si vince una pelliccia di foca! Stupendo....
  • Anonimo scrive:
    Re: un link per tutti i vegani
    ahaahahahsìsì, hamburger di soia, bistecche di soia....quando mi metteranno davanti un agnello al forno di soia e una lepre in salmì di soia che sappiano di agnello al forno e lepre in salmì, non di soia, allora ne riparleremo...Guarda caso tutte le vostre "ricette" non fanno altro che cercare di scopiazzare nell'aspetto e nel gusto i classici alimenti non vegetariani. Siete destinati all'estinzione.
  • Anonimo scrive:
    Re: Guardate qui
    Caro Sergio, fai bene a scuotere la testa nel senso che non si deve confondere un animalista con uno zoofilo, uno zoofilo è una persona che ama gli animali e si mangia la carne di manzo senza problemi, gli zoofili amano a volte solo alcuni animali senza occuparsi degli altri.Un animalista vero e/o un vegano non necessariamente ama gli animali ma li rispetta e vuole rispettarne i diritti.Per un animalista NON dovrebbero esistere gli animali da compagnia perché sono alla stregua di quegli schiavi che erano accettati in casa per far compagnia alle dame e per questo castrati a dovere.Un animalista serio protesta contro i cani in corea e contro gli animali segregati negli allevamenti in Italia allo stesso modo, senza distinzioni.
  • NeutrinoPesante scrive:
    Re: animali solo carne da macello?
    - Scritto da: Anonimo
    Un vegetariano credo non abbia
    difficoltà a tagliare una carota, un
    carnivoro ne avrà molta a tagliare la gola
    ad un animale, perché? se si tratta solo di
    oggetti perché si prova tale difficoltà?
    Qualcosa non va, ma si fa finta di nulla,
    come sempre.La tua osservazione e' interessante, ed una parziale risposta e' la seguente: abitudine.Chiunque abbia un nonno/nonna di campagna, magari vissuto anche in tempi meno felici quando il problema immediato di mangiare non lasciava spazio a sentimentalismi, sa perfettamente che per loro tirare il collo ad una gallina o sgozzare un coniglio e' l'esatto equivalente di cogliere un mazzo di insalata.Certo, a me che sono nato in citta' provoca un certo turbamento pensare che mangio la carne di un animale che e' stato ammazzato, ed avrei non poche difficolta' ad ammazzarlo io stesso, ma e' solo questione di abitudine.La visione edulcorata che hanno i vegetariani della natura non corrisponde per nulla alla realta': la natura e' crudele, i predatori mangiano le prede, spesso facendole atrocemente soffrire (provate a guardare come una vespa mangia una cavalletta ancora viva dopo averla immobilizzata col veleno) e non se ne fanno certo rimpianti (ma seriamente, qualcuno giudicherebbe il gatto un animale "cattivo" perche' mangia gli innocenti topolini?)L'atteggiamento dei vegetariani mi sembra onestamente una forma di fanatismo (anche se dettato da buone intenzioni).Condivido invece la richiesta di allevare ed uccidere gli animali a scopo alimentare facendoli soffrire il meno possibile: in fondo si tratta solo di una questione economica, e spendere di piu' per risparmiare un po' di sofferenza penso sia un doveroso impegno per noi esseri pensanti.Saluti
  • Anonimo scrive:
    Re: Guardate qui

    Scusa io non sono vegetariano, ma se io lo
    fossi non pretenderei che lo fossero anche i
    miei cani ed i miei gatti.
    Gli darei carne...Scusa e tutti quei poveri animali allevati e massacrati per pemettere all'uomo un vizio avere un cane o un gattoperche il cavallo va macellato per il gatto e non per me?e' crudelta? che il gatto si procacci il cibo da solo...quindi la crudelta va bene per soddisfare un gatto, un cane...ma non per me...mah..OpenCurcio
  • Anonimo scrive:
    Re: scelta vegana o vegetariana-motivazioni
    - Scritto da: Anonimo
    Buongiorno,

    Ho letto alcune riflessioni che reputo
    interessanti (sia contrarie che a favore del
    vegetarismo/veganismo), il punto della
    questione vegetariana è comunque
    (lasciatemelo dire con cosgnizione di causa
    essendo vegetariano da 16 anni) l'animalismo
    e quindi il rispetto degli altri animali
    senzienti non umani capaci di provare
    piacere e dolore e sentimenti come la specie
    umana. Il rispetto di tali esseri viventi si
    basa esclusivamente sulla capacità di
    SOFFRIRE, questo elemento sbaraglia il campo
    da qualsiasi illazione sulla capacità delle
    piante di soffrire dato che sono sprovviste
    di apparato nervoso quindi sono del tutto
    incapaci di soffrire.Quindi non sei contrario ad infliggere una morte indolore agli animali da macello ?
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin

    ps
    gandhi comunque era vegetariano, eccomeil mio scopo non era dimostrare che i vegetariani son cattivi e i non vegetariano son buoni..ma rispondere in maniera IDIOTA al nazistoide che considerava lesbiche,vegetariani,divorziati,femministe dei "morbi americani"io sapevo del vegetarianesimo di gandhi.. ma credevo che anche hitler lo fosse...be..volevo dire al nazistoide che il vegetarianesimo non e' roba da comunisti o americani...ovviamente non vogliodire che TUTTI i vegetariani sono nazi...J.D.Vissarionovic
    • Anonimo scrive:
      Re: go vegan karin
      - Scritto da: Anonimo


      ps

      gandhi comunque era vegetariano, eccome

      il mio scopo non era dimostrare che i
      vegetariani son cattivi
      e i non vegetariano son buoni..ma rispondere
      in maniera IDIOTA al nazistoide che
      considerava
      lesbiche,vegetariani,divorziati,femministe
      dei "morbi americani"
      io sapevo del vegetarianesimo di gandhi.. ma
      credevo che anche hitler lo
      fosse...be..volevo dire al nazistoide che il
      vegetarianesimo non e' roba da comunisti o
      americani...
      ovviamente non vogliodire che TUTTI i
      vegetariani sono nazi...

      J.D.VissarionovicMa si era capito, non ti preoccupare; poi, si è preso spunto per approfondire, ma indiscutibilmente sulla prima affermazione, i "morbi americani", siamo in tanti a non essere d'accordo.
  • Anonimo scrive:
    Re: Burp....
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    Una tagliata di carne veramente

    eccezzionale.....

    sperando che non sia la tua la carne sul
    tavolo...mi piacerebbe fare
    l'esperimento..deve essere altrettanto buonaAlla fine l'errore in cui cadete e' mettere sullo stesso piano esseri umani ed altre specie.A questo punto potrei metterti sullo stesso piano delle carote di cui ti nutri...
  • Anonimo scrive:
    Re: Guardate qui
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Altf4

    Il sito animalista "cucce felici" propone

    ricette vegetariane per gli uomini e carne

    macinata DI CAVALLO (!!!) per la dieta del

    cucciolo!!!!


    http://www.cuccefelici.com/pageone/pageone_HT

    Scusa io non sono vegetariano, ma se io lo
    fossi non pretenderei che lo fossero anche i
    miei cani ed i miei gatti.
    Gli darei carne...Senza contare che un vero amante degli animali non ne terrebbe mai uno in carcere (appartamento).
  • Anonimo scrive:
    Re: Guardate qui
    - Scritto da: Altf4
    Il sito animalista "cucce felici" propone
    ricette vegetariane per gli uomini e carne
    macinata DI CAVALLO (!!!) per la dieta del
    cucciolo!!!!Lascia stare. Ci sono erbivori radicali che, dall'alto della loro coerenza, provano a far mangiare vegetariano i loro poveri cani e gatti col bel risultato di rovinare la loro salute.
  • Anonimo scrive:
    Re: Il silenzio degli innocenti
    - Scritto da: Anonimo
    Verrà strappato sul luogo di nascita quasi
    appena nato. Sarà rinchiuso in una buia
    cella frigoriferà che bloccherà la sua
    naturale crescita. Nascerà con la
    consapevolezza di un destino crudele, poi
    sarete voi a decidere della sua sorte:
    cuocerlo nel forno, strappargli la pelle,
    tagliarlo in piccoli pezzi, bollirlo vivo,
    triturarlo, chiuderlo sotto vuoto, spremerlo
    per bere la sua linfa vitale, oppure
    mangiarlo.Che crudelta'! Ma come possono essere cosi' incivili ?
  • Anonimo scrive:
    Re: Guardate qui
    - Scritto da: Altf4
    Il sito animalista "cucce felici" propone
    ricette vegetariane per gli uomini e carne
    macinata DI CAVALLO (!!!) per la dieta del
    cucciolo!!!!
    http://www.cuccefelici.com/pageone/pageone_HTScusa io non sono vegetariano, ma se io lo fossi non pretenderei che lo fossero anche i miei cani ed i miei gatti.Gli darei carne...
  • Anonimo scrive:
    Re: Perché vegan e non erbivori?
    - Scritto da: Anonimo

    E' un po' lo stesso

    discorso dei motori all'idrogeno: sono una

    manna dal cielo, ma svariati miliardi di

    automobili che producono h2O piuttosto che

    anidride carbonica sarebbero un problema

    altrettanto grave: aumento della
    piovosità,

    saturazione dell'umidità dell'aria e
    effetto

    serra dovuto ad una spessa coltre di nubi.



    ehm..questa è una grande minchiata..mi scuso
    per il termine ma è cosi..un qualsiasi
    motore funzionante ad idrogeno ha come primo
    prodotto della combustione
    l'elettricità!!!!Forse e' meglio che studi un po' perche' mi sembri MOLTO confuso. Se non altro cerca di arrivare a capire la differenza tra motore ad idrogeno (sottinteso a combustione interna) e cella a combustibile.Non c'e' nulla di peggio di un ignorante che crede di essere colto.Il resto che scrivi e' dello stesso tenore, non faccio neanche la fatica di commentare...
  • Altf4 scrive:
    Guardate qui
    Il sito animalista "cucce felici" propone ricette vegetariane per gli uomini e carne macinata DI CAVALLO (!!!) per la dieta del cucciolo!!!! http://www.cuccefelici.com/pageone/pageone_HTMLversion.php?mode=/bbforum/ricette.phpIo mi chiedo dove stia la coerenza di questi vegetariani, e trovo inoltre incoerente, irrispettosa e ignobile la loro manifestazione davanti all'ambasciata coreana, perche in quel paese (a 20000 km da qui, con tradizioni e culturacompletamente diverse dalle nostre) la popolazione mangia cani e gatti. Ma perche non li vedo dal salumiere dela mia via? perche i coreani hanno evitato quel passaggio (dato da una societa ricca e stupida e senza valori come la nostra) di umanizzare cani e gatti perche sono carini? e poi perche non li vedo dal salumiere della mia via, o da un pescivendolo? che differenza c'è tra cani e gatti con gamberi e polli?Io non mi spiego come certe cose possano accadere*scuoto la testa*Sergio
  • Anonimo scrive:
    Il silenzio degli innocenti
    Verrà strappato sul luogo di nascita quasi appena nato. Sarà rinchiuso in una buia cella frigoriferà che bloccherà la sua naturale crescita. Nascerà con la consapevolezza di un destino crudele, poi sarete voi a decidere della sua sorte: cuocerlo nel forno, strappargli la pelle, tagliarlo in piccoli pezzi, bollirlo vivo, triturarlo, chiuderlo sotto vuoto, spremerlo per bere la sua linfa vitale, oppure mangiarlo. Questi crimini vengono ripetuti ogni giorno su milioni di esemplari di mele, pere, zucchine e carote. Noi dell'Istituto Fondamentalisti in Aiuto ai Vegetali ci battiamo per difendere i diritti di tutta la frutta e la verdura, senza guardare al colore della pelle: verde, gialla, arancione o viola che sia. Vogliamo che ogni vegetale cresca. Vivo e vegeto.
  • Anonimo scrive:
    Re: Quando ho accantonato l'idea...
    - Scritto da: Anonimo
    si certo e invece i milioni di diabetici nel
    mondo vittime degli eccessi del cibo e tutti
    i milioni di infartuati vittime del
    colesterolo (presente solo nella carne)
    invece ce li dimentichiamo no?Ti sei risposto da solo: Eccessi. Una dieta corretta, carnivora o vegana, non dà problemi. Un "carnivoro" che mangia cibi ricchi di grassi saturi è cretino quanto un vegano che non mangia legumi
  • Anonimo scrive:
    Re: scelta vegana o vegetariana-motivazioni

    Il rispetto di tali esseri viventi si
    basa esclusivamente sulla capacità di
    SOFFRIRE, questo elemento sbaraglia il campo
    da qualsiasi illazione sulla capacità delle
    piante di soffrire dato che sono sprovviste
    di apparato nervoso quindi sono del tutto
    incapaci di soffrire.Prendo in esame quello che mi è perso il nocciolo della diatriba.Vorrei porre la domanda nel modo più innocente possibile:senza schierarmi in una fazione o nell'altra.Solo per cercare di capire.Se si fosse in grado (utopisticamente... lo so... ma facciamo uno sforzo di fantasia) di allevare animali in un clima "pain free" e di macellarli in modo altrattanto indolore e/o istantaneo.... questo sarebbe accettabile da un vegan?grazie per le risposte, sono molto interessato a capire.Lux
  • Anonimo scrive:
    www.saicosamangi.info
    per maggior informazioni
  • Anonimo scrive:
    www.oltrelaspecie.org
    www.oltrelaspecie.orgper chirrisri un po' le idee
  • Anonimo scrive:
    Re: Burp.... complimenti
    - Scritto da: Anonimo
    per facilitare la tua digestione ti
    suggerisco di leggere questo articolo:

    http://www.societavegetariana.org/articoli/ilE quindi alla faccia della libertà io consumatore finale sono colpevole della fame del terzo mondo e secondo questo articolo dovrei essere costretto a mangiare ortaggi......ma se i campi del 3° mondo sono coltivati "male" che colpa ne ho io?Piove consumatore ladro?
  • Anonimo scrive:
    Re: Quando ho accantonato l'idea...
    si certo e invece i milioni di diabetici nel mondo vittime degli eccessi del cibo e tutti i milioni di infartuati vittime del colesterolo (presente solo nella carne) invece ce li dimentichiamo no?
  • Anonimo scrive:
    Re: un link per tutti i vegani
    LoL :D :D
  • Anonimo scrive:
    Re: un link per tutti i vegani
    - Scritto da: Anonimo
    ecco andate qua e patite:

    http://www.kwcucina.kataweb.it/vissani/27/6-1quanto sei infantile....http://www.vegan3000.infohttp://www.agireora.org/index.php?module=recipes&func=catviewpatisci tu, con tutte le cose buone che ci pappiamo...
  • Anonimo scrive:
    animali solo carne da macello?
    L'affermazione in questione è quanto di più stupido si possa dire, lo stesso dicevano i ricchi agricoltori dell'ottocento americani degli schivi neri, lo stesso dicevano coloro che non volevano riconoscere i diritti delle donne, lo stesso facevano i nazisti con gli ebrei, basta dire che non sono persone o che non sono esseri viventi che provano sensazioni o emozioni e tutto è giustificato e giustificabile.Vorrei proprio vedere se la si pensa così di un cane o un gatto, se si pensa che siano solo delle cose da mangiare, chiunque abbia avuto un cane o un gatto sa che sono animali capaci di amare e di provare emozioni e sensazioni, lo stesso per i cavalli e gli scienziati sono unanimemente daccordo nel ritenere un maiale intelligente come un cane, solo che loro ce li mangiamo.Chi mangia carne spesso si schifa a vedere come viene macellato un animale, non dovrebbe invece, dovrebbe essere consapevole ed informato, ma noi invece ci limitiamo a comprare la fettina al supermercato senza pensare cosa c'è dietro a tutto ciò.La cosa paurosa è che spesso siamo abituati a far addormentare i nostri figli con un pupazzetto di peluche raffigurante un maialino e la stessa sera diamo loro carne di maiale, tutto ciò è schizzofrenico, se gli animali fossero solo cose non dovremmo trattare alcuni di loro come persone ed altri come oggetti e non dovremmo intenerirci per un cucciolo quando poi lo mangiamo.La visione meccanicistica che ci cela dietro le affermazioni come "sono solo oggetti" è spaventosa. Un vegetariano credo non abbia difficoltà a tagliare una carota, un carnivoro ne avrà molta a tagliare la gola ad un animale, perché? se si tratta solo di oggetti perché si prova tale difficoltà? Qualcosa non va, ma si fa finta di nulla, come sempre.
  • Anonimo scrive:
    un link per tutti i vegani
    ecco andate qua e patite:http://www.kwcucina.kataweb.it/vissani/27/6-1.html
  • Anonimo scrive:
    Quando ho accantonato l'idea...
    Io ho accantonato anche solo l'idea di diventare vegetariano quando ho conosciuto un'amico che soffriva di una malattia rara... Tale malattia (provabilmente genetica e ancora incurabile) lo obbliga oltre a dover mettersi un tubicino dal naso ogni notte per fargli bere una specie di latte (ma non è proprio latte) in modo da dargli le sostanze di cui ha bisogno (e che da sole quasi basterebbero per tutta la sua alimentazione, carne a parte che mangia da se), a non mangiare nessun tipo di vegetale o cosa simile... Perchè al solo mangiarlo lo rigetterebbe e oltre ciò in poco tempo ritornerebbe magrissimo, anche continuando a prendersi quel latte... E ripeto; qualsiasi roba vegetale, qualsiasi...E non è affatto l'unico al mondo, per quanto possa essere rara come patologia...Quindi, se lui fosse vegetariano, lui oggi sarebbe molto semplicemente un vegetariano Morto...
  • Anonimo scrive:
    Re: Burp.... complimenti
    per facilitare la tua digestione ti suggerisco di leggere questo articolo:http://www.societavegetariana.org/articoli/il%20grano%20c'è.htm
  • Anonimo scrive:
    scelta vegana o vegetariana-motivazioni
    Buongiorno,Ho letto alcune riflessioni che reputo interessanti (sia contrarie che a favore del vegetarismo/veganismo), il punto della questione vegetariana è comunque (lasciatemelo dire con cosgnizione di causa essendo vegetariano da 16 anni) l'animalismo e quindi il rispetto degli altri animali senzienti non umani capaci di provare piacere e dolore e sentimenti come la specie umana. Il rispetto di tali esseri viventi si basa esclusivamente sulla capacità di SOFFRIRE, questo elemento sbaraglia il campo da qualsiasi illazione sulla capacità delle piante di soffrire dato che sono sprovviste di apparato nervoso quindi sono del tutto incapaci di soffrire. Detto questo condivido il punto di vista dell'amico sardo che si lamenta dell'atteggiamento dei vegani, ma come vegano posso solo dire che studiando a fondo il problema non posso che dargli torto dato che la longevità dei sardi non è generalizzata ma ben localizzata in alcuni centri che sono ora oggetto di studi e di mappature genetiche particolari. Il punto non è se il vegetarismo faccia bene alla salute o meno (studi pubblicati sui maggiori periodici scientifici del mondo testimoniano la bontà di questa dieta), ma se l'uomo possa permettersi ancora a lungo di sostenere un'alimentazione carnea che arreca indicibili sofferenze quotidiane a milioni di animali e che è causa della devastazione progressiva del pianeta e delle sue risorse non rinnovabili come foreste, campi coltivati, acqua etc... e causa inoltre di emissioni continue di gas serra (gli allevamenti intensivi sono la seconda causa di emissione di metano nell'atmosfera) che provocano il surriscaldamento del pianeta.Vorrei ricordare che circa 1 miliardo di persone nel mondo si trovano sotto la soglia della sussistenza a causa di uno spreco di risorse incredibile e della mal gestione dei terreni agricoli, molte nazioni povere del terzo mondo coltivano foraggio e mais per venderli ai paesi ricchi che li destinano alla nutrizione animale e non hanno il grano per sfamare i propri cittadini.A causa della cattiva trasformazione dei nutrienti degli animali enormi quantitativi di vegetali che potrebbero essere impiegati per la nutrizione umana sono invece impiegati per la trasformazione di animali in carne, tale spreco è stato quantificato da ricerche americane secondo le quali l'uomo NON potrà mai raggiungere la soglia della sufficienza alimentare nel mondo se non cambierà dieta, il punto è che tutto il genere umano potrebbe mangiare se fosse vegetariano ma non se fosse carnivoro. Ora capisco che magari il benessere degli animali non interessi a molti, che altri siano scettici sulle doti salutari della dieta vegetariana, ma vi prego di informarvi su quanto vi ho detto e di farvi un esame di coscienza ogni volta che vi sedete a tavola.per maggiori informazioni:www.oltrelaspecie.orgè un sito che reputo interessante.
  • Anonimo scrive:
    Re: Burp....
    d'accordissimo non c'è che dire.Se la metti con questi toni non posso che essere totalmente d'accordo.purtroppo "nel tuo schieramento" militano dei personaggi che li definirei "i crociati del vegetarianismo" che assumono toni da portatori di verità uniche e incontrovertibili ed io a questi "santi inquisitori" che mi rivolgevo.E poi quello che dicevo è semplicemente una cosa del tipo "vale la pena rinunciare ad una bella fiorentina (anche più di 2 volte la settimana se ne ho voglia e proprio mi piace) perchè potrebbe farmi del male e portarmi malattie quando esco di casa e respiro merd@ che siamo altrettanto sicuri che comunque mi avvicina prematuramente alla tomba ????"
  • Anonimo scrive:
    Re: avete ragione e avete torto al contempo
    - Scritto da: Anonimo
    Se il modello esportato non fosse quello
    del chips and burgers tipico delle culture
    anglosassoni (americani in primis) ma fosse
    quello casalingo della pizza, pasta e olio
    d'oliva forse tutto questo parlare sarebbe
    inutile.
    In realtà come globalizzatori noi italiani
    non valiamo molto....
    sabbionePizza e pasta SONO diffusi in tutto il mondo.
  • Anonimo scrive:
    Re: avete ragione e avete torto al contempo

    un modello dietetico totalmente errato va
    diffondendosi soprattutto nelle culture più
    indifese, quelle che stanno subendo la
    "nefasta" influenza dello stile di vita
    occidentale che propone modelli di consumo
    non sostenibile, ma non è il consumo di
    carne, lo ribadisco, è lo stile di vita...
    la accettazione incondizionata di modelli
    non nostri.
    Sono d'accordo con te in tutto, mi è venuto solo un pensiero leggendo quello che scrivevi.Se il modello esportato non fosse quello del chips and burgers tipico delle culture anglosassoni (americani in primis) ma fosse quello casalingo della pizza, pasta e olio d'oliva forse tutto questo parlare sarebbe inutile.In realtà come globalizzatori noi italiani non valiamo molto....sabbione
  • Anonimo scrive:
    Re: Burp....
    - Scritto da: Anonimo
    Mi hai convinto...

    mi vado a fare una bella bistecca alla
    brace!!!!!

    Che pippe mentali che vi fate, alla fine il
    mondo gira così; Dio, il Motore Immobile, il
    Caso, la Necessità, l'Entità Supremo o chi
    vi pare a voi, ha stabilito ste regole dove
    noi uomini siamo al vertice della piramide
    alimentare Qui non si parla nè di pippe mentali nè di vegetarianesimo.Si parla essenzialmente della opportunità o meno di consumare SOLO vegetali.Bene..questo,con buona pace di chiunque,non è l'ideale dal punto di vista nutrizionistico.L'ideale sarebbe consumare carne solo raramente al max una volta alla settimana .Punto.Non ci sono dettami assoluti nè imposizioni di sorta.Chi consuma carne un maniera industriale sappia che ha una dieta molto squilibrata.Nella realtà dei fatti però...la contrapposizione delle 5 porzioni giornaliere di frutta e verdura cosnigliate rispetto ad una prozione di carne alla settimana consigliata rappresentano per approssimazione una tipologia di dieta molto vicina alla dieta vegetariana che tra l'altro,in età adulta,non fa alcun male visto che le proteine dei legumi sopperiscono ampiamente al fabbisogno dell'organismo.La questione diventa quindi solo personale a fronte di una dieta corretta...ovvero... coloro che hanno una dieta corretta possono deciderlo se consumare quella poca carne o non consumarla affatto per questioni di ideologia,di salute,di religione e cosi via.La scienza si limita a dire solo qual'è il giusto comportamento. Ovviamente ognuno è libero poi di consumare la propria dieta come vuole...cosi come chi fuma è padronissimo di farlo.E' comunque importante sapere ad esempio che il fumo fa male e quindi anche sapere qual'è un regime di corretta alimentazione nell'ambito della carne.
  • Anonimo scrive:
    Re: lo sanno?

    Il problema è la distribuzione come qualcuno
    ha già detto!

    E poi la risposta non è aumentare la
    produzione (di cereali o carni come pare a
    voi) ma diminuire la popolazione (o
    perlomeno fermare l'aumento in tempi
    rapidi).
    Son d'accordo...ma come fermare la crescita demografica?Questo è il problema...soprattutto in itaia dove la chiesa cattolica si opporrebbe anche dal punto di vista politico ad una diminuzione delle nascite.
  • Anonimo scrive:
    Re: Burp....
    Mi hai convinto...mi vado a fare una bella bistecca alla brace!!!!!Che pippe mentali che vi fate, alla fine il mondo gira così; Dio, il Motore Immobile, il Caso, la Necessità, l'Entità Supremo o chi vi pare a voi, ha stabilito ste regole dove noi uomini siamo al vertice della piramide alimentare (in questa fase della nostra evoluzione visto che per i 9/10 della nostra storia eravamo prede quanto predatori).Se domani rinasco gazzella ci starà che il leone di sbranerà (oppure si potrebbe convertirlo alla dieta vegan pure lui... magari è facile, gli si ritoccano due-tre geni qua e là e quello diventa un divoratore di barbabietole per la gioia di tanti).I discorsi sulla salute mi vanno pure bene ma per favore non ci scocciate!!!! i consigli rimangono sempre apprezzati ma le imposizioni o i toni da predicatori apocalittici stanno sulle balle a tante persone.Ammirazione e applausi a chi indirizza la propria vita in base ai propri convincimenti ma lasciate stare chi la pensa diversamente con altrettanta cognizione di causa.Sabbione
  • Anonimo scrive:
    Re: Burp....

    Ma tu ti metti allo stesso livello di una
    mucca o di un porcello ?
    E il tuo ragionamento non lo si puo' fare
    per le carote o per la lattuga ?beh...la scienza non è un opinione.Al di là del vegetarianesimo che a volte può essere radicale tutti sanno che il mondo animale (noi compresi) distingue le specie solo per l'intelligenza...Ciò vuol dire che un maiale è meno intelligente di me ma contempla tutte le sensazioni che noi chiamiamo "umane"...ciò vuol dire che sogna,desidera,si arrabbia,è felice e cosi via.L'unico punto interrogativo è vedere se ha consapevolezza di se ma questo è difficile a volte da appurare.Questo per dire che qualunque animale capisce il momento della propria morte non è cosi indietro nello stadio evolutivo da non accorgersene.Quindi il discorso si sposta solo sulle necessità o meno di uccidere gli animali per il nostro fabbisogno.C'è chi dice di no e c'è chi dice di si.Dal punto di vista scientifico nessuno dei due ha ragione..nel senso che la necessità di avere animali da mangiare c'è ma non in quantità paragonabili a quelle a cui la società attuale ci ha abituati.
  • Anonimo scrive:
    Re: lo sanno?
    A me sembra che continuando di questo passo arriviate ad affermare (come è stato fatto) che il problema della fame del mondo è dovuto al fatto che per alimentare i bovini che ci mangiamo utilizziamo i cereali !!!!Ma vogliamo scherzare?Il problema è la distribuzione come qualcuno ha già detto!E poi la risposta non è aumentare la produzione (di cereali o carni come pare a voi) ma diminuire la popolazione (o perlomeno fermare l'aumento in tempi rapidi).
  • Anonimo scrive:
    Re: Perché vegan e non erbivori?


    Tradotto in parole povere..l'apporto
    proteico è consigliato in mnaiera normale e
    di integrazione SOLO nell'età della crescita
    ed è altamente sconsigliato in età adulta.
    sia chiaro che l'apporto proteico in età adulta non è ESCLUSO ma è sconsigliato un utilizzo costante e sistematico dell'alimento che va consumato preferibilmente con una cadenza AL MAX settimanale se non mensile (1 volta alla settimana ,una volta al mese)
  • Anonimo scrive:
    Re: Burp....
    - Scritto da: Anonimo

    Una tagliata di carne veramente

    eccezzionale.....

    sperando che non sia la tua la carne sul
    tavolo...mi piacerebbe fare
    l'esperimento..deve essere altrettanto buonaMa tu ti metti allo stesso livello di una mucca o di un porcello ?E il tuo ragionamento non lo si puo' fare per le carote o per la lattuga ?
  • Anonimo scrive:
    Re: Perché vegan e non erbivori?
    E' un po' lo stesso
    discorso dei motori all'idrogeno: sono una
    manna dal cielo, ma svariati miliardi di
    automobili che producono h2O piuttosto che
    anidride carbonica sarebbero un problema
    altrettanto grave: aumento della piovosità,
    saturazione dell'umidità dell'aria e effetto
    serra dovuto ad una spessa coltre di nubi.
    ehm..questa è una grande minchiata..mi scuso per il termine ma è cosi..un qualsiasi motore funzionante ad idrogeno ha come primo prodotto della combustione l'elettricità..non l'acqua..l'acqua è un prodotto di scarto che di certo aiuterebbe ad aumentare la piovosità e la coltre di nubi come l'aumentano le docce sulla spiaggia.Per favore non prendete come scienza le vostre fantasie.

    No lo intendo in senso biochimico. I tuoi
    tessuiti hanno bisogno di un quantitativo di
    carne per essere efficenti, vivi pure bene
    senza, ma avrai qualche carenza
    amminoacidica e proteica che ti farà pesare
    poco (infatti siete tutti un po' magrolini)
    quasi al limite della denutrizione, facendo
    un'analisi peso-scheltro-altezza. [continua la sparata nutrizionista]ecco un altra cretinata dal punto di vista scientifico..forse inventata di sana pianta non so..o forse la solita leggenda metropolitana.Le proteine animali non favoriscono il ricambio dei tessuti nè altre funzioni critiche in età adulta.essendo facilmente assimilabili favoriscono la crescita in senso temporale solo in età infantile/adolescenziale,cioè fino ai 18 anni.Punto.Questa non è la verità del vegetarianesimo ma è la verità scientifica..dimostrata ormai da decenni.Studi recenti intravedono nella carne grossi pericoli cancerogeni a causa dell'elevato ed inutile apporto proteico.Inoltre grosse quantità di amminoacidi nel sangue (si vedano i cultiristi che usano integratoiri in maniera disordinata) causano incredibili disfunzione ai reni ed al pancreas.Tradotto in parole povere..l'apporto proteico è consigliato in mnaiera normale e di integrazione SOLO nell'età della crescita ed è altamente sconsigliato in età adulta.
    Secondo il mio punto di vista resta una
    moda, uno po' come essere gay ora è sinonimo
    di essere "pride". Andate in giro ad
    insultare la gente piene di nozioni apprese
    solo da opuscoli e libri che scrive la gente
    come voi, questa non è cultura, è dottrina,
    se voglio la dottrina vado in chiesa.Ecco qual'è il problema..i punti di vista...tutti possono averne uno ma questo non vuol dire che sia corretto esprimerlo soprattutto se chi lo fornisce non ha il buon senso di documentarsi o di integrare la proprie(a volte scarsissime) conoscenze.
    Ma non in quantità tali da poter mettere su
    una statistica.
    Anche la pillola anticoncezionale sembrava
    una buona cosa, le statistiche fatte dopo
    quasi 50 anni su donne ormai anziani che
    l'hanno presa per un sacco di tempo sta
    dimostrand che in moltissimi casi provoca
    (oltre ai soliti effetti collaterali dovute
    al suo utilizzo) una grande incidenza di
    malattie mortali ai reni o al fegato.
    Ovviamente la cosa passa in sordina perché è
    un grosso business (sia per le case
    farmaceutiche sia per milioni di maschi nel
    mondo che vogliono venire dentro e
    sostengono che qualche frazione di mm di
    lattice li limiti nel loro retrogrado
    concetto di pippa assistita). Anche voi
    diventerete un business e allora nessuno vi
    starà più a dire che è una cosa
    antibiologica che va contro il vostro
    metabolismo, vi sfrutteranno e basta.Anche questa è una grossa inesattezza...la pillola anticoncezionale ha sempre posto problemi di dosaggio proprio perchè AD PERSONAM e quindi molto difficilemente standardizzabile a tutte le donne che la assumono.Ci sono voluti anni di studi scientifici per riuscire ad esprimere una bozza di catalogazione..questo non sminuisce certo l'impatto ormonale della pillola che però non conduce a nessuna delle patologie descritte che inaffti nell'ambito della sperimentazione non sono neanche contemplate.Solo un uso personale e senza controllo medico porta a disfunzioni simili.
    Sapresti consigliarmi una fonte non
    sospetta? Tipo un normale studio medico non
    pilotato e interpretato da una società o
    associazione "pro"? A mio avviso avete la
    sindrome del rivoluzionario: tutti quello
    che non la pensano come voi sono "contro" il
    che nel caso alimentare non è vero perché
    non esistono schieramenti così netti come in
    politica, ad esempio. Portami un testo fatto
    da persone super-partes non facenti parte di
    associazioni vegan o comunque non
    vegetariani di persona. Ce ne sono e per la
    maggior parte dicono quello che ho detto io.
    C'è poca differenza tra una dieta
    vegetariana e una onnivora (ma la differenza
    è in peggio per quella vegan) e non è
    compatibile con le esigenze di un essere
    umano sottoposto ad una attività fisica (non
    necessariamente un atleta). Basta anche
    leggersi un libro di biochimica per capire
    che alcuni degli amminoacidi alla base del
    nostro metabolismo sono presenti quasi
    esclusivamente nella carne. E' la natura,
    che ce volete fa?Al di là degli insulti ironici e gratuti che nascondono l'ignoranza di chi scrive...moltissima documentazione è reperibile presso l'INRAN comprese le nuovissime linee guida dell'alimentazione http://inn.inrgn.it
  • Anonimo scrive:
    Re: Perché vegan e non erbivori?

    l'uomo è diventato carnivoro causa
    glaciazioni, e li ti voglio vedere a trovare
    le bacche....Non ti vorrei contraddire ma è vero proprio l'opposto.L'uomo è passato ad una dieta onnivora (quindi abbandonando una dieta ESCLUSIVAMENTE carnivora) al termine delle glaciazioni quando è avvenuta una migrazione di massa delle grandi prede verso nord rendendo più difficile e meno redditizia la caccia mirata adesso verso prede di taglia molto più piccola (lepri, volatili, pesci prima scartati).Ad integrazione di queste, visto che a fine giornata era frequente stare a digiuno, l'uomo ha iniziato a raccogliere e nutrirsi di bacche e semi varie; da lì la nascita dell'agricoltura etc.Indubbio che una dieta varia e più completa ha apportato benefici fisici e ha permesso uno sviluppo mentale che ha reso possibile quello che noi chiamiamo progresso.Sabbione
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin
    Olè..e via a formare partiti.. i vegetariani stanno a destra o asinistra?e i carnivori? tutti in fila per uno dietro al bandiera e avanti con la verità rivelata per grazia divina.. e non ti azzardare a ribattere perchè io ho ragione e tu hai torto..capito?se rispondi sei un cogl***e se non risopndi sei un coniglio in ogni caso IO ho ragione eTU hai torto..bha..e se facessimo postare solo i maggiorenni?oppure a sto punto conviene fare un bel topic "Milanisti contro Juventini" almeno tutti si documenterebbero sulla gazzetta prima di parlare,ognuno sarebbe coinvolto e se proprio proprio non riesci a strillare più forte degli altri puoi sempre andare al bar a farti dare ragione dai tuoi amici..=D`K4Li
  • Anonimo scrive:
    La Scienza..
    ..parla chiaro.vedo cumuli immensi di posts sull'esperienza personale e su presunte ragioni evolutive che dal punto di vista scientifico valgono meno di zero.Tutti sanno che l'uomo nasce onnivoro in quanto capace di mangiare particamente qualsiasi cosa..e sicuramente tutti sanno quanto le proteine della carne siano di più facile assimilazione per l'organismo umano.Questo però porta a favorire lo sviluppo corporeo solo nei primi anni di vita e ha poco senso nell'età adulta dove la necessità di proteine animali si rivela solo in casi di gravi patologie o squilibri nutritivi.Ecco perchè nella famosa piramide alimentare su cui si basa la DIETA MEDITERRANEA ,ormai incoronata come dieta ideale dai nutrizionisti in tutto il mondo,la carne ,il pesce e le uova si trovano in cima pronti ad essere consumati al max UNA VOLTA ALLA SETTIMANA (un paio per il pesce) contro le 5 porzioni di verdura e frutta da assimilare giornalmente.E' quindi evidente come non solo sia possibile una dieta vegetariana completa dove l'apporto proteico è comunque fornito dalle varietà di legumi consumabili come fagioli,lenticchie e ceci, ma come la cosa sia anche consigliata ed ideale per il corretto funzionamento del corpo...senza contare le piccole/grandi patologie di chi consuma troppa carne che,per l'alta percentuale proteica,potrebbe anche degenerare inj fenomeni cancerogeni.personalmente ritengo comunque che la carne debba essere presente nella dieta dello sviluppo e poi essere COMPLETAMENTE relegata ad un utilizzo saltuario insieme alle uova (una volta al mese) favorendo (se proprio si vuole mangiare carne) il pesce.Quindi ben venga chi vuole mangiare vegetariano...inconsapevolmente si allinea perfettamente con i dettami scientifici (in tema di nutrizionismo) più completi ed adatti al nostro corpo.Si può poi diquisire sulla presenza della carne nell'età infantile/adolescenziale...sicuramente però chi mangia vegetariano sin da bambino ha un'alimentazione più corretta di chi ,pur mangiando carne, complica il lavoro dello stomaco con merendine ,bibite gassate e altre schifezze.
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin

    Pare che anche questo faccia parte
    dell'ideologia vegan.
    scusami volevo avvertirti che hai dimenticato il cervello in macchina..valloa riprendere.Prego..non c'è di che.
  • Anonimo scrive:
    Re: Primo passo...
    - Scritto da: Anonimo
    e cosa c'entra il preservativo con i
    maltrattamenti degli animali?si parlava di dare da mangiare a tutta la popolazione mondiale.....
  • Anonimo scrive:
    Re: Primo passo...
    e cosa c'entra il preservativo con i maltrattamenti degli animali?
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin
    - Scritto da: Anonimo
    la natura?? la natura noi l'abbiamo buttata
    nel cesso, mangiare carne in questo modo non
    è NATURALE, lo sarebbe se fossi tu a
    cacciartela.
    qanti altri animali usano armi o atrezzi per
    uccidere la bestia che mangiano?
    noi ci siamo auto nominati sopra la natura,
    ma questo non è assolutamente una
    giustificazioneImmagino tu vada a brucare direttamente i vegetali nella savana, nudo come mamma natura ti ha fatto ...
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin
    - Scritto da: Anonimo
    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo




    non vedo proprio perchè mangiare

    degl'esseri


    senzienti che provano dolore quanto
    te, tu


    hai un cane o un gatto?



    Probabilmente ha un cane, ma l'estate lo

    abbandona sull'autostrada.

    Perchè i cani e gatti hanno scelto loro di
    vivere nelle condizioni a cui li
    costringiamo?
    Conosco gente che vive in un bilocale di 60
    metri quadri in piena milano e hanno un
    labrador in casa...
    Chissa come è contento il canide.......Pare che anche questo faccia parte dell'ideologia vegan.
  • Anonimo scrive:
    Re: Perché vegan e non erbivori?
    - Scritto da: Anonimo

    Se un essere vivente mangia una
    determinata

    cosa è perché è la migliore nell'ottica

    evolutiva, non lo fa per scelta o perché è

    costretto. Senza contare che per un
    animale

    è + semplice procurarsi qualche frutto o

    qualche bacca che farsi il culo e
    rischiare

    la pelle cacciando. Quindi l'essere umano
    ha

    bisogno di carne. Non ce stanno cazzi. Poi

    si vive bene (?) anche senza. ma questo è
    un

    altro discorso che non c'entra coi vostri

    punti sull'evoluzione.

    l'uomo è diventato carnivoro causa
    glaciazioni, e li ti voglio vedere a trovare
    le bacche....L'uomo è SEMPRE stato onnivoro, vedete che viziate le cose? l'uomo non è carnivoro è onnivoro. La vostra non è una lotta tra il bene e il male, lo volete capire?



    La maggior parte degli erbivori (perché

    chiamarvi vegan? va di moda? siete

    erbivori!) lo sono per scelta da adulti o

    adolescenti. Vorrei vedere un bambino

    crescere con sola alimentazione vegetale o

    un adulto (molti adulti, per fare

    statistica) dopo un 50 anni di
    alimentazione

    erbivora.

    il figlio di una mia amica ha 14 anni,
    cresciuto vegan dalla nascita non vaccinato,
    un ragazzo in perfetta forma...
    quanto agli adulti... da 50 anni, pensa a
    george berndard shaw, morto a 90 anni,
    veggie da quando ne aveva 20, e i medici gli
    avevano detto che sarebbe campato pochissimo
    con quella dieta folle...Io avevo detto molti adulti. Due persone non hanno peso. Io conosco un tizio che ha 95 anni, pesa 200 chili e fa una dieta sregolata e gode di ottima salute. Conosco centinaia di persone che fanno body building e prendono anabolizzanti e non tutti muoiono di tumore. Senza contare il numero dei fumatori, anche la le statistiche non sono tutte contro di loro: mica tutti muoiono di tumore! Eppure questi sarebbero tutti argomenti che, secondo te, giustificherebbero uno stile di vita del genere.Ricordati inoltre che le proteine animali sono indispensabili per la nostra crescita. Leggiti un qualsiasi libro di chimica alimentare. La soia e i legumi aiutano ma non sostituiscono, non a caso in paesi dove la moda erbivora ha raggiunto grandi numeri e un grande mercato (nonché problema sanitario) esistono fior fiori di alimenti con integratori aggiunti per aiutarvi nei vostri fabbisogni. Sicuramente una persona sedentaria gioverebbe molto da una dieta erbivora, dimagrirebbe pure un pacco di chili (la dieta erbivora ci mette sempre nella parte bassa dei diagrammi del giusto rapporto peso-altezza, per quello i medici dicono che è pericolosa, a volte una grave malattia che nel giro di qualche settimina ci debilita ancora di più potrebbe interrarci permanentemente). Ma un atleta o un soggetto sottoposto a lavoro fisico pesante e continuato con cosa sostituisce i tessuti muscolari danneggiati? Con cosa sintetizza il suo fisico per resistere a quello stress? La tradizione di mangia la carne che poi ti senti meglio deriva da quello. Dagli amminoacidi sintetizzati dalle proteine muscolari animali noi generiamo i nostri tessuti muscolari, se il nostro organismo fa molta fatica si adatta al nuovo sforzo e accresce la nostra massa muscolare per darci un supporto adeguato. Se fossimo stati fatti per resistere senza mangiare carne saremmo stati in grado di sintetizzare questo da tutte le piante, come fanno gli animali erbivori, ma noi possiamo solo con la carne (nella giusta quantità) o con la soia e pochi altri legumi (in grandissime quantità, spesso incompatibili con le necessità alimentari di un atleta o di un lavoratore fisico, visto che soia e legumi non contengono solo proteine ma anche un sacco di carboidrati).Vorrei vedere un'intera popolazione nazionale che abbia intercambi col resto del mondo quanto camperebbe con una dieta vegetariana (che sebbene sia salutare è pur vero che un po' debilita) e senza alcun tipo di vaccinazione. Dici così perché sei giovane, ma quando arriverai a 70 anni e una singola febbre ti ridurrà come un invalido per qualche giorno forse inizierai a contemplare anche tu una bella vaccinazione per tirare avanti altri 20 anni...Il figlio della tua amica è sano e sta ancora bene perché è circondato da gente che ormai è vaccinata. A patto che sta cosa abbia un senso, non mi pare che in Italia tranne che per l'antitetanica e per la rosolia (per le bambine) ci siano obbighi di vaccinazioni, anzi, so che anche l'antitetanica è diventata tipo facoltativa e ormai si fa il vaccino di sicurezza quando si ha un incidente etc etc). Quindi non mi pare che il figlio abbia svolta chissà quale titanica battaglia... Io neanche sono stato vaccinato se non per il tetano e l'epatite B. Bisognerebbe mettere le cose nella giusta prospettiva. Sino a qualche decennio fa il vaccino contro il vaiolo e altre malattie virulente era necessario se non si voleva rischiare brutto, il figlio della tua amica (e noi) dovrebbe ringraziare il mondo intero che vaccinandosi ha debellato queste malattie. Vai a dire ad un muratore o ad un fabbro di non farsi l'antitetanica, o ancora meglio, non gliela far fale quando si beccano un infortunio sul lavoro. Il tetano è una delle malattie più sottovalutate del mondo, perché ormai ne siamo tutti vaccinati, ma continua ad esistere. Vai a vivere in africa e non ti vaccinare contro la malaria. Voglio vedere quando il figlio della tua amica farà il suo alternativo viaggio vegan in africa a sbandierare un po' del suo altolocato status sociale di illuminato se non si vaccina o muore nel giro di un mese...Sembrate (o siete? bell'interrogativo) come quei figli di papà che fanno le rivoluzioni e la vita da povero con la carta di credito platinum in tasca, tanto poi anche se le cose vanno male si ricasca sempre in piedi...
  • Anonimo scrive:
    Re: lo sanno?
    - Scritto da: Anonimo

    Allora ripropongo l'affermazione: io non

    mangio una serie di prodotti vegetali, o

    numerosi vegetali indigeribili o scorie o

    mangimi "a base" di cereali, contenenti

    fusti, "bucce", involucri etc. etc. etc.

    La mucca si e lo trasforma in cibo.

    Adesso dimmi, è falso?

    ma è una trasformazione in cui perdi... cioè
    non
    le bastano solo quelle cose... ma anche
    tanti prodotti
    che gli umani mangerebbero, e alla fine del
    processo
    ci perdi tantissimo in energie...
    se conosci la teoria della biomassa saprà
    che ogni
    anello che aggiungiamo alla catena perdiamo
    in media
    10-15 volte l'energiaScusami, ma ti sei fatto trapiantare un rumine ? Perche' altrimenti dovresti sapere che molto di quello che per un ruminante e' digeribile per gli esseri umani (normali) non lo e'.
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo


    non vedo proprio perchè mangiare
    degl'esseri

    senzienti che provano dolore quanto te, tu

    hai un cane o un gatto?

    Probabilmente ha un cane, ma l'estate lo
    abbandona sull'autostrada.Perchè i cani e gatti hanno scelto loro di vivere nelle condizioni a cui li costringiamo?Conosco gente che vive in un bilocale di 60 metri quadri in piena milano e hanno un labrador in casa...Chissa come è contento il canide.......
  • Anonimo scrive:
    Burp....
    Una tagliata di carne veramente eccezzionale.....A volte il cibo è uno di quei piacere che aiuta a vivere più felici .... altro che le vostre radici....
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin
    - Scritto da: Anonimo

    Ci sono stato più volte anche in pollai

    "industriali" e continuo a mangiare la
    carne

    con gusto.

    Non capisco questo assurdo moralismo...gli

    animali sono stati allevati per diventare
    il

    mio pasto ...

    non vedo proprio perchè mangiare degl'esseri
    senzienti che provano dolore quanto te, tu
    hai un cane o un gatto?Bel paragone.Forse non ti sei reso conto che gli animali domestici sono sfruttati a scopo affettivo. O pensi che sia quella la vita che avrebbero scelto ?
  • Anonimo scrive:
    Re: lo sanno?
    guarda... hai ragione e condivido... ma non ritieni forse che uno sfruttamento in termini di mercificazione di queste ricerche faccia assumere a queste progressi un aspetto un po' meschino?se questi progressi mirano a permettere alle popolazioni indigenti di migliorare la qualità della loro vita perchè renderli totalmente dipendenti dalle multinazionali?se l'idea è quella di farli progredire, e tu lo scrivi splendidamente, bisogna dare loro la capacità di provvedere a se stessi con la formazione e i mezzi... l'idea non è quella di creare rapporti di dipendenza con i fornitori di semenze.io personalmente non mi sento sicuro con gli OGM, non ho voglia di sperimentare... sto benissimo con le mele del mio albero... però questa è una mia opinione che mi vedo bene di imporre.sulla biodiversità mi sento di dissentire però... la biodiversità è un patrimonio da valorizzare non ci si può limitare a estendere le coltivazioni di pochi genotipi, la perdità in termini di ricchezza di varietà è un impoverimento... significa credere che in pochi anni di ricerche genetiche si possa fare meglio di un sistema efficiente come la selezione naturale.
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin
    - Scritto da: Anonimo
    Ma che stai dicendo?!? Ti rendi conto di
    cosa stai dicendo?
    Documentati almeno un po e poi trai delle
    conclusioni!

    La carne puo' tranquillamente essere rimossa
    dalla nostra dieta!Dovresti dirlo a mia sorella che dopo 4 anni di dieta vegetariana e' stata costretta dal dietologo a mangiare almeno il pesce visto che erano insorti i primi problemi da carenza di proteine.
  • Vezz scrive:
    Re: go vegan karin
    Mi piacerebbe molto rispondere alla persona che ha scritto "ZITTO!", ma non ha avuto il coraggio di dire chi fosse... e tantomeno il coraggio di scrivere qualcosa in-topic.Sarà per la prossima volta.
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin
    - Scritto da: Anonimo
    beh anche quello, considera che l'80% e'
    tumorato...Nelle sciocchezze che dici si riconoscono perfettamente i motivi della tua alimentazione dettata dall'ideologia.
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin
    - Scritto da: Anonimo
    non vedo proprio perchè mangiare degl'esseri
    senzienti che provano dolore quanto te, tu
    hai un cane o un gatto?Probabilmente ha un cane, ma l'estate lo abbandona sull'autostrada.
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin
    - Scritto da: Anonimo

    spero di non deluderti ma hitler era

    vegetariano

    mao e lenin no
    è una falsità storica, più volte
    confutata... ci sono fior di storici che
    hanno dimostrato l'insensatezza di questa
    tua affermazione.Cio' non toglie che essere vegetariani o a favore del divorzio non sia una americanata, anche questa e' una falsita' storica.
    gandhi comunque era vegetariano, eccomeHitler seguiva una dieta personalizzata, preferibilmente priva di carne, pero' il brodo di carne non era escluso. Inoltre si faceva prescrivere dal suo medico anche iniezioni di ormoni ed altre sostanze animali (fonte: Speer, suo ministro).Hitler si lamentava delle prescrizioni dei suoi medici, le accettava alla luce della sua presunta "precaria salute" e si spacciava per vegetariano nonostante mangiasse ravioli al ragù.Non e' quindi inquadrabile come "vegetariano" nel senso attuale del termine, quanto piuttosto come ipocondriaco.Tuttavia recenti studi dei filmati hanno individuato anche un inizio di sindrome di Alzheimer.
  • Anonimo scrive:
    Re: lo sanno?

    certo molte vengono distrutte ma la
    refistribuzione fa si che quantità enormi di
    mangimi vadano agli animali e non agli umanima se non si allevassero animali sarebbero distrutte anche quelle il capitalismo ha bisogno di fame miseria e disoccupazione


    1 gli OGM risolverebbero la fame nel
    mondo (

    la fame si risolve con la redistribuzione

    dato che siamo in piena crisi di

    sovraproduzione)

    gli OGM non risolverebbero una cippa, come
    la green revolution non è servita a nulla,
    ti ricordi cosa si diceva? il chimico
    aumenterà la produzione e non ci sarà più
    gente che muore di fame... eccoci oggi, 2
    volte in più la gente sottonutrita negli
    anni 70... non che il chimico nonl'abbia
    aumentata la produzione, ma a cosa è
    servita? chiedilo alla Monsantochi ha detto che servono? erano nell'elenco "cazzate dette"infatti se e' vero (non dimostrato)che l'OGM aumenta la produzione e' certamente vero che e' inutile perche siamo in crisi da SOVRAPRODUZIONE



    2 mancano le risorse vegetali per
    diventare

    vegan(vengon distrutte!!!)

    ma dove? soja, mais, cereali vari, patate...
    non se ne producono abbastanza?fa sempre parte delle cazzate dette stai piu attentocomunque ce ne sono ma vengon distrutte perche cosi vuole il capitalismo il mio intervento tra parentesi intendeva dire che se vengon distrutte per sovrapproduzionenon possono essere scarse le risorse


    3 se diventassimo vegan ci sarebbero piu

    risorse vegetali(da distruggere?)

    cosa dice o ci sono o non ci sono ste
    risorse... e poi non fare i discorsi del
    cavolo, diventissimo tutit vegan da un
    giorno all'altro, ragiona per passi... come
    si fa davvero, da un giorno all'altro nonsi
    fa nullacontestavo una tesi diffusa : se non mangiassimobistecche il mais(o quel che e' per esso) disponibile per l'alimentazione umana sarebbe maggiore ma come ho gia detto il problema della scarsita alimentare non esiste (almeno non nel senso che non vi e' sufficiente produzione), esiste un problema di distribuzione (per far funzionare il mercato si distrugge cibo (cereali,latte,uova,frutta ecc.) )


    purtroppo oggigiorno le analisi partono da

    un risultato

    e si cercano i dati atti a dimostrarlo e
    non

    il contrario

    oggigiorno, sempre... è proprio nel concetto
    stesso tesi, argomentazioni, antitesi
    conclusione... si è sempre ragionato così...
    fai una bella cosa, prendi ecocidio e
    confutalo... con argomentazioni alle sue
    argomentazioni.. se non puoi farlo...
    spiacente... continua a mangiare carne e
    ignorare di avere una coscienza.
    ciaol'imperialismo di lenin non e' stato scritto cosi....infatti tutta l'analisi marxista parte dal ricavare una teoria dalla prassi....mai letto ecocidio provero a leggerlo...comunque continuero a mangiar carne e ad avere una coscienza



    OpenCurcio

    *** Alerta,Alerta que camina la espada de

    bolivar por america latina ***

    chiedi a chico mendez per che motivo è stato
    ucciso... da chi cercava di difendere la
    foresta amazzonica... ti do una dritta
    comincia con all.... e finisce con
    ...evatori
    esiste anche un'altra categoria di ecoassassini inizia con agric e finisce con oltori ......vedi secondo il vostro pensiero e' viziato da una concezione ideologica il problema non e' la carne ma il capitalismo....Mendez era vegan?OpenCurcio*** Con Chavez contra los Yanqui ***
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin
    - Scritto da: Anonimo
    Se non volete cambiare il vostro modo di
    nutrirvi "soltanto" per una questione di
    coscienza, pensate al benessere che porta
    un'alimentazione priva di grassi animali, vi
    assicuro che vivere senza carne è
    possibile,nonchè incredibilmente salutare
    (facendo attenzione a cereali-legumi-soia).I nutrizionisti non sono troppo d'accordo per quanto riguarda gli adulti e decisamente contrari per i bambini. Senza contare che tra gli alimenti che i vegan rifiutano in toto non c'e' solo la porchetta (che non fa proprio benissimo), ma anche alimenti nobilissimi come il pesce.
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin

    non vedo proprio perchè mangiare degl'esseri
    senzienti che provano dolore quanto te, tu
    hai un cane o un gatto?senzienti? il pollo?se tu hai il cuoricino tenero sono problemi tuoi ....anche cani e gatti sono cresciuti a nostro uso e consumo ....Il gatto della mia morosa pesa 10 chili e certamente non è stato allevato pensando alle sue esigenze...

    Forse quando crescerai capirai queste
    cose...

    bravo, questa ci mancava, tu intanto
    checcazzo ne sai di quanti anni ho, magari
    più di teNe dimostri assai pochi.....
  • Anonimo scrive:
    Re: lo sanno?
    non ho molta voglia di leggere tutti i post di risposta... io non sono vegetariano... però sono contro gli OGM e lo sai perchè?perchè gli OGM non sono la giusta risposta...1. la loro innoquità non è certificata in relazione ai tempi ristretti dellasperimentazione.2. sono un pericolo per la diversità biologica... sennò tantovale che si implementino le pannocchie con tutte le sostanze che è possibile infilarci dentro e quello che non ci sta lo otteniamo sinteticamente... trasformiamo tutto il mondo in una piantagione di mais transgenico? ..cominciamo da casa tua...3. il sistema di distribuzione delle semenze è basato su un modello capitalistico non assistenzialista per tutti ivi comprese le popolazioni del quarto mondo... che vivrebbero con la necessità di ricomprare ogni anno semenze nuove in quanto una delle principali modifiche fatte queste coltivazioni è spesso la loro sterilità in modo da creare un sistema di dipendenza del possessore del brevetto.soprattutto in relazione a quest'ultimo punto sarebbe il caso di soffermarsi... l'OGM in questi casi a una motivazione umanitaria di aiuto alle persone in difficoltà (che eufemismo) oppure è un modo di piazzare prodotti, di fare i venditori, di estendere inverosimilmente il proprio bacino di utenza?non datemi del comunista, stalinista, maoista, castrista... prima di sparare ca**ate come sopra informatevi.il mondo è un sistema complesso, basato su un'economia complessa... guardate che i raccolti di arancie distrutti perchè superavano le quote stabilite all'interno dell'UE non sono una leggenda!!anzichè distribuire questi prodotti alle popolazioni dell'Africa terzo e quartomondista, del Sud America, del Estremo Oriente per sfamare la gente preferiamo distruggerli e non intaccare la stabilità economica basate su un modello di controllo della produzione semplificante in quato mira a controllare e impedire abbassamenti dei prezzi in relazione a un eccesso di produzione... e quindi come al solito le lobby fanno quello che ca++o gli pare a discapito di uno sviluppo sostenibile... siamo in pieno regime di modernità ottocentesca... altro che tardo modernità o postmodernità.
  • Anonimo scrive:
    Re: lo sanno?
    - Scritto da: Anonimo

    fusti, "bucce", involucri etc. etc. etc.

    La mucca si e lo trasforma in cibo.

    Adesso dimmi, è falso?

    ma è una trasformazione in cui perdi... cioè
    non
    le bastano solo quelle cose... ma anche
    tanti prodotti
    che gli umani mangerebberoSolo dopo una raffinazione costosa che comporterebbe comunque un diuspendio di energia.
    se conosci la teoria della biomassa saprà
    che ogni
    anello che aggiungiamo alla catena perdiamo
    in media
    10-15 volte l'energiaBuona parte di quella energia non la potrei comunque utilizzare.
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin
    Io non mi intendo...la vitamina B12 non serve a nulla? O bisogna prenderla con integratori?
  • Anonimo scrive:
    Re: lo sanno?

    Allora ripropongo l'affermazione: io non
    mangio una serie di prodotti vegetali, o
    numerosi vegetali indigeribili o scorie o
    mangimi "a base" di cereali, contenenti
    fusti, "bucce", involucri etc. etc. etc.
    La mucca si e lo trasforma in cibo.
    Adesso dimmi, è falso?ma è una trasformazione in cui perdi... cioè non le bastano solo quelle cose... ma anche tanti prodottiche gli umani mangerebbero, e alla fine del processoci perdi tantissimo in energie... se conosci la teoria della biomassa saprà che ognianello che aggiungiamo alla catena perdiamo in media10-15 volte l'energia
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin

    Ci sono stato più volte anche in pollai
    "industriali" e continuo a mangiare la carne
    con gusto.
    Non capisco questo assurdo moralismo...gli
    animali sono stati allevati per diventare il
    mio pasto ...non vedo proprio perchè mangiare degl'esseri senzienti che provano dolore quanto te, tu hai un cane o un gatto?
    Forse quando crescerai capirai queste cose...bravo, questa ci mancava, tu intanto checcazzo ne sai di quanti anni ho, magari più di te
  • Anonimo scrive:
    Re: lo sanno?
    - Scritto da: Anonimo

    Io non posso mangiare tutta l'erba

    La mucca la trasforma in cibo.

    certo la mucca mangia l'erba... nelle
    pubblicità forse... sei mai stato in un
    allevamento? di erba non ne vedi girare stai
    pure tranquillo, nei tuoi sogni forse le
    mucche brucano erba.

    mangimi a base di cereali, e tanto chimico,
    ecco cosa mangiano, se no come verrebbe il
    grasso nella carne?Allora ripropongo l'affermazione: io non mangio una serie di prodotti vegetali, o numerosi vegetali indigeribili o scorie o mangimi "a base" di cereali, contenenti fusti, "bucce", involucri etc. etc. etc.La mucca si e lo trasforma in cibo.Adesso dimmi, è falso?
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin

    Non vedo perchè no...ciascun predatore
    utilizza le caratteristiche che la natura ha
    messo a disposizione...chi la velocità, chi
    la potenza, chi il branco...chi l'astuzia
    subdola dell'allevamento.la natura?? la natura noi l'abbiamo buttata nel cesso, mangiare carne in questo modo non è NATURALE, lo sarebbe se fossi tu a cacciartela.qanti altri animali usano armi o atrezzi per uccidere la bestia che mangiano?noi ci siamo auto nominati sopra la natura, ma questo non è assolutamente una giustificazione
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin

    Potreste andare dai leoni a dirgli che
    dovrebbero mangiare vegetali e non gazzelle
    !?ecco: hai sparato la tua cazzata quotidiana, un leone non può mangiare vegetali, è carnivoro, mentre noi no.siccome noi qui ora stiamo bene e possiamo fare a meno di mangiare carne perchè dovremmo?a me andrebbe bene se voi mangiaste carne però dovreste cacciarvela con le vostre mani, come fa il leone!ma poi anche in quel caso perchè farlo visto che possiamo farne a menoè facile trovarsi la bistecca nel piatto ogni giorno, provate voi per una volta a fare la vita di un leone, allora sì che non potreste essere criticati
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin

    vatti a fare un tour al macello, poi torna e
    dicciCi sono stato più volte anche in pollai "industriali" e continuo a mangiare la carne con gusto.Non capisco questo assurdo moralismo...gli animali sono stati allevati per diventare il mio pasto ...Forse quando crescerai capirai queste cose...
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo




    E saresti ancora in grado di mangiarla

    dopo


    aver visto la creatura a cui
    apparteneva


    venire uccisa solatano per il tuo
    piacere

    di


    gola ?



    Io si.

    vatti a fare un tour al macello, poi torna e
    dicciTe l'ho già detto. E dopo essere stato al macello.Se la risposta non ti garba, non ci posso fare nulla.
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin

    Ripeto, l'uccisione devo accettarla per
    forza, a meno che non mi metta a spiegare ai
    leoni che devono mangiare broccoli anche
    loro...ehm...non mi convince troppo questo ragionamento...L'uccisione io l'accetto benissimo (non sono la stessa persona di prima), ma a seconda del MOTIVO.Un conto e' uccidere per NECESSITA' (in questo caso trovo lecito uccidere anche un altro uomo, se ad esempio lo devo fare per sopravvivere perche' lui sta tentando di uccidere me...oppure uccidere un animale se questo e' l'unico modo che ho per sopravvivere), un altro per PIACERE (cosa che condanno in ogni caso)Un leone e' OBBLIGATO a mangiare la carne (ne va della sua sopravvivenza); non potrebbe vivere con i broccoli...l'uomo invece non e' affatto obbligato, e non ne risulta nemmeno deabilitato (vedi molti *atleti* vegetariani etc..) In qualche caso l'alimentazione vegetariana puo' provocare delle carenze, ma e' altrettanto vero che la carne puo' causare ALTRI problemi anche piu' seri (aumento di certi tipi di tumore, etc..).Anche volendo mangiare carne a tutti i costi, se non credi nell'alimentazione vegetariana, e ignorando questioni etiche ma pensando solo alla propria ***SALUTE***, sicuramente il consumo dovrebbe essere ENORMEMENTE piu' basso dell'attuale per un'alimentazione bilanciata.Ma la gente se ne sbatte, gli animali soffrono e _IO_ pago con i _MIEI_ soldi le tasse che finiscono (anche) per curare la gente che ha seri problemi causati da un'alimentazione sbagliata (voluta).In pratica gran parte dell'alimentazione a base di carne viene fatta a scopo di **PIACERE**, non di sopravvivenza.Tra l'altro prova a riflettere su questo...tu legittimi l'uccisione per un *PIACERE* (alimentare), non per una necessita'.A rigor di logica dovresti ritenere giusta anche l'uccisione per divertimento, in quanto se ritengo eticamente giusta l'uccisione per provare un piacere, lo e' sia per un piacere alimentare, sia per un piacere sadico :-D sempre piacere e'...Eppure tu hai detto di essere contrario ai maltrattamenti; IMHO seguendo il ragionamento di sopra le due cose sono in contraddizione. Per essere coerente o mi dici che legittimi qualsiasi tipo di uccisione perche' essendo un essere umano, creato ad immagine di Dio, che disponi di tutti gli esseri a te inferiori a tuo puro piacere etc..etc..etc.....oppure se condanni l'uccisione per puro piacere, devi condannare anche quella per piacere alimentare.Cio' non ti obbliga mica ad essere vegetariano...puoi benissimo pensare che una cosa sia moralmente GIUSTA, ma non praticarla. Sai quante cose che faccio sono SBAGLIATE, e lo so e lo ammetto, ma continuo a farle per pigrizia, tornaconto personale, egoismo o puro piacere :-D :-D
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin

    ahahahahahaha, tu sei predatore???
    caro mio tu saresti predatore se te la
    cacciassi con le tue mani, un recinto e un
    coltello non vuol mica dire essere un
    predatoreNon vedo perchè no...ciascun predatore utilizza le caratteristiche che la natura ha messo a disposizione...chi la velocità, chi la potenza, chi il branco...chi l'astuzia subdola dell'allevamento.
  • Anonimo scrive:
    Re: lo sanno?

    Io non posso mangiare tutta l'erba
    La mucca la trasforma in cibo.certo la mucca mangia l'erba... nelle pubblicità forse... sei mai stato in un allevamento? di erba non ne vedi girare stai pure tranquillo, nei tuoi sogni forse le mucche brucano erba.mangimi a base di cereali, e tanto chimico, ecco cosa mangiano, se no come verrebbe il grasso nella carne?
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo


    E saresti ancora in grado di mangiarla
    dopo

    aver visto la creatura a cui apparteneva

    venire uccisa solatano per il tuo piacere
    di

    gola ?

    Io si.vatti a fare un tour al macello, poi torna e dicci
  • Anonimo scrive:
    Primo passo...
    un primo passo verso l'alimentazione totale molto economico sarebbe la distibuzione dei contraccettivi al terzo mondo e magari attivare qualche meccanismo di contenimento della crescita......
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin
    - Scritto da: Anonimo
    Se fosse vero per la specie umana ci saremmo
    evoluti già vegetariani, non credi?nessuna evoluzione viene da un giorno all'altro, si comincia da noi stessi per essere poi sempre di più
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin

    La carne nella dieta _serve_, non ci sono
    balle. Toglierla sarebbe alimentarsi in
    maniera scorretta.ma checcazzo dici: io sono vegan e sto benissimo, tutto quello di cui ha bisogno il nostro corpo la si può prendere dai vegetali (tranne la vitamina B12), basta solo starci dietroimmagino che tu sarai uno di quelli che non legge neanche l'ingredienti e quindi mangia a strafottere coloranti e altre merdate che poi vengono pure testate sugl'animali
  • Anonimo scrive:
    Re: lo sanno?
    - Scritto da: Anonimo
    ma tu hai idea di cosa mangia una mucca
    prima di essere macellata?

    200 kg di carne macellata hanno consumato
    3000 kili di cereali che se usati
    direttamente dagli umani fatti i conti.Io non posso mangiare tutta l'erbaLa mucca la trasforma in cibo.
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin
    - Scritto da: Anonimo

    E saresti ancora in grado di mangiarla
    dopo

    aver visto la creatura a cui apparteneva

    venire uccisa solatano per il tuo piacere
    di

    gola ?

    Beh, io allevo, uccido e mangio gran parte
    degli animali che poi finiscono nel mio
    piatto...dobbiamo pur accettare il nostro
    ruolo di predatori.ahahahahahaha, tu sei predatore???caro mio tu saresti predatore se te la cacciassi con le tue mani, un recinto e un coltello non vuol mica dire essere un predatore
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin

    Mi fa ridere il pensare alla giustificazione
    data da molti "carnivori" sul fatto che
    sarebbe inconcepibile uccidere un cane o un
    gatto, mentre non battono ciglio di fronte a
    interi massacri di polli, vacche o maiali
    solo perchè... sono nati con
    quell'obiettivo, nutrirci.
    E magari sono anche contro la caccia o la
    pesca... o magari solo la caccia, per
    continuare con le contraddizioni.mettiamola cosi ...quasi tutti i bovini domestici non da carne e non da latte sono estinti....se poi vogliamo parlare delle coltivazioni del 3 mondoatte a rendere piu accessibili i vegetali piu nutrientiin occidente... be mi spiace ma continuo ad aver piu pieta per il mio fratello africano che coltiva i vegetali che mangiamo noi.. e che lui NON puo permettersi di mangiare che per un pollo...e non venitemi a dire minchiate come se non si allevassero animali ci sarebbero piu vegetali a disposizione..perche se cosi fosse vorrebbe dire che la distruzione di derrate vegetali (soprattutto legumi,cerali e frutta) e animali(latte,uova)e' una mia allucinazione e non una conseguenza del capitalismo che non sopportando la sovraproduzione (dovendo per funzionare aver una domanda maggiore dell'offerta per le merci e un'offerta maggiore della domanda per la forza lavoro) le distrugge per evitare crisi da sovraproduzioneOpenCurcio
    • Anonimo scrive:
      Re: go vegan karin
      La sovraproduzione di cui parli serve principalmente a nutrire le bestie che mangierà l'occidente.Credo questo basti a darti una risposta.
  • Anonimo scrive:
    Re: lo sanno?
    - Scritto da: Anonimo
    eh... non ci sono + le mezze stagioni... ed
    era meglio quando si stava peggio.
    Ma perché ognuno non si mangia quel ca...
    che gli pare senza rompere le pa... agli
    altri?

    Io sono prevalentamente erbivoro ma non
    disprezzo le bisteccone da un kilo, anzi...
    non disprezzo neppure il pesce.
    l'unica cosa che non mangio volentieri è la
    carne bianca.

    spesso non mangio carne perché mi fa senso
    pensare di mangiare i resti di un cadavere,
    ma quando mi trovo di fronte un pezzo di
    chianina alta 4 cm... chissenefrega del
    cadavere.

    Il problema della fame nel mondo non si
    risolve diventando tutti vegani. spero te ne
    renda conto...

    baci!sarebbe invece un gran passo, le coltivazioni ci sono anche in africa o in sud amerca, cosa credi? solo che la maggior parte vanno agl'animali, se tu togliessi gli allevamenti andrebbero direttamente agl'umanispero tu te ne renda contoe ti invito anche a trovare altre informazioni su:http://www.saicosamangi.info/allevamenti/sociale/index.html
  • Anonimo scrive:
    Re: lo sanno?
    eh... non ci sono + le mezze stagioni... ed era meglio quando si stava peggio.Ma perché ognuno non si mangia quel ca... che gli pare senza rompere le pa... agli altri?Io sono prevalentamente erbivoro ma non disprezzo le bisteccone da un kilo, anzi... non disprezzo neppure il pesce. l'unica cosa che non mangio volentieri è la carne bianca.spesso non mangio carne perché mi fa senso pensare di mangiare i resti di un cadavere, ma quando mi trovo di fronte un pezzo di chianina alta 4 cm... chissenefrega del cadavere.Il problema della fame nel mondo non si risolve diventando tutti vegani. spero te ne renda conto...baci!
    invece tu ti senti la coscienza a posto a
    mangiare la tua bistecca? sono quelli come
    te che mandano avanti la fame del mondo, il
    70% delle coltivazioni è per sfamare gli
    animali, diventando tutti vegan quel 70%
    sarebbe coltivato per gli umani e quindi
    potremmo mangiare TUTTI!
  • Anonimo scrive:
    Re: lo sanno?
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Senza contare che una dieta vegetariana

    sarebbe impossibile se tutto il pianeta

    l'adottasse. Non ci sono abbastanza
    risorse

    alimentari per famare tutti con una dieta

    onnivora, figuriamoci con una erbivora..



    ????
    Premetto che non sono vegetariano.

    Come detto meglio in altri post, le risorse
    necessarie per allevare un animale sono
    molto elevate, quindi in un mondo ipotetico
    nel quale l'umanita' fosse interamente
    vegetariana si riuscirebbe a sfamare gran
    parte (la totalita'?) della popolazione. Al
    contrario di adesso.sì, ma se non cominci tu per primo aspetti che lo facciano gli altri?con una dieta vegetariana non risolveremmo del tutto il problema, alle mucche e alle galline bisognerebbe dar comunque da mangiareGO VEGAN
  • Anonimo scrive:
    Re: lo sanno?

    il problema non e' la scarsita d'alimenti
    ma la loro redistribuzionebravissimo cominciamo a ragionare
    anche perche per "esigenze di mercato"
    vengono distrutte enormi derrate alimentari
    quindi tra le cazzate dette troviamo :certo molte vengono distrutte ma la refistribuzione fa si che quantità enormi di mangimi vadano agli animali e non agli umani
    1 gli OGM risolverebbero la fame nel mondo (
    la fame si risolve con la redistribuzione
    dato che siamo in piena crisi di
    sovraproduzione)gli OGM non risolverebbero una cippa, come la green revolution non è servita a nulla, ti ricordi cosa si diceva? il chimico aumenterà la produzione e non ci sarà più gente che muore di fame... eccoci oggi, 2 volte in più la gente sottonutrita negli anni 70... non che il chimico nonl'abbia aumentata la produzione, ma a cosa è servita? chiedilo alla Monsanto
    2 mancano le risorse vegetali per diventare
    vegan(vengon distrutte!!!)ma dove? soja, mais, cereali vari, patate... non se ne producono abbastanza?
    3 se diventassimo vegan ci sarebbero piu
    risorse vegetali(da distruggere?)cosa dice o ci sono o non ci sono ste risorse... e poi non fare i discorsi del cavolo, diventissimo tutit vegan da un giorno all'altro, ragiona per passi... come si fa davvero, da un giorno all'altro nonsi fa nulla
    purtroppo oggigiorno le analisi partono da
    un risultato
    e si cercano i dati atti a dimostrarlo e non
    il contrariooggigiorno, sempre... è proprio nel concetto stesso tesi, argomentazioni, antitesi conclusione... si è sempre ragionato così... fai una bella cosa, prendi ecocidio e confutalo... con argomentazioni alle sue argomentazioni.. se non puoi farlo... spiacente... continua a mangiare carne e ignorare di avere una coscienza.ciao
    OpenCurcio
    *** Alerta,Alerta que camina la espada de
    bolivar por america latina ***chiedi a chico mendez per che motivo è stato ucciso... da chi cercava di difendere la foresta amazzonica... ti do una dritta comincia con all.... e finisce con ...evatoriciauuuu
  • Anonimo scrive:
    Re: lo sanno?
    - Scritto da: Anonimo
    Senza contare che una dieta vegetariana
    sarebbe impossibile se tutto il pianeta
    l'adottasse. Non ci sono abbastanza risorse
    alimentari per famare tutti con una dieta
    onnivora, figuriamoci con una erbivora..non è vero, apri un'attimo gli occhi, per farti da mangiare la bistecca quella mucca deve prima mangiarsi dei vegetali.tu elimini la bistecca e puoi subito mangiare i vegetali destinati a lei.il 70% delle coltivazioni sono destinate all'allevamento, togliendo gli allevamenti avremmo il 70% di vegetali in più che basterebbero per sfamare tutto il mondo
  • Anonimo scrive:
    Re: lo sanno?

    Mi sono sempre chiesto se questi amici degli
    animali sanno che nel mondo ci sono persone
    che muoiono di fame tutti i giorni... dopo
    una vista di stenti.dovrebbero invece rendersi conto che un'animale toglie cibo a loro: per mangiarsi la mucca lei per prima deve mangiare moooolti vegetali per fare poi poca carne, in quel caso potrebbero mangiare mooooolti più vegetali direttamente gli umanima il problema non è questo: in africa ci sono coltivazioni e allevamenti, ma lì viene fatta la carne per le multinazionali, quindi è sempre lo stesso giro di cose, bisognerebbe chiedersi prima perchè succede questo e trovare da lì una soluzione
    Siate felici mentre mangiate la vostra
    insalata......invece tu ti senti la coscienza a posto a mangiare la tua bistecca? sono quelli come te che mandano avanti la fame del mondo, il 70% delle coltivazioni è per sfamare gli animali, diventando tutti vegan quel 70% sarebbe coltivato per gli umani e quindi potremmo mangiare TUTTI!
  • Anonimo scrive:
    Re: lo sanno?

    cosa argomenti zero, sei tu che non hai
    argomentato una cippa, ma vuoi solo fare
    quello che ha ragione, non hai
    controbattutto ad una solo cosa, hai solo
    detto, tanto va tutto ammmerda, ci fottiamo
    comunque...Stai tentando solamente di pulire la tua coscienza .... piuttosto che questo finto moralismo è meglio tacere.....
  • Anonimo scrive:
    Re: lo sanno?
    le cazzate dette sono moltepliciil problema non e' la scarsita d'alimentima la loro redistribuzioneanche perche per "esigenze di mercato"vengono distrutte enormi derrate alimentariquindi tra le cazzate dette troviamo :1 gli OGM risolverebbero la fame nel mondo ( la fame si risolve con la redistribuzione dato che siamo in piena crisi di sovraproduzione)2 mancano le risorse vegetali per diventare vegan(vengon distrutte!!!)3 se diventassimo vegan ci sarebbero piu risorse vegetali(da distruggere?)purtroppo oggigiorno le analisi partono da un risultatoe si cercano i dati atti a dimostrarlo e non il contrarioOpenCurcio*** Alerta,Alerta que camina la espada de bolivar por america latina ***
  • Anonimo scrive:
    Re: Perché vegan e non erbivori?
    - Scritto da: Anonimo
    Se volete essere coerenti fatevi chiamare
    erbivori! uno non è vegan solo per l'alimentazione, ci sono tanti altri sfruttamenti animali come la lana, la seta e tante altre cose
    Siete voi che dite che l'uomo
    primitivo mangiava carne perché non aveva
    scelta (ma de che???). gli uomini primitivi erano FRUGIVORI, cioè si cibavano solo dei frutti della terra (inteso come frutta, bacche, verdura e animali morti)se guardi come sei fatto vedrai che i tuoi denti e il tuo intestino assomigliano di più a quello di una mucca che di un cane
    Se un essere vivente mangia una determinata
    cosa è perché è la migliore nell'ottica
    evolutiva, non lo fa per scelta o perché è
    costretto. Senza contare che per un animale
    è + semplice procurarsi qualche frutto o
    qualche bacca che farsi il culo e rischiare
    la pelle cacciando.in questo modo tu stai dicendo che quindi gli allevamenti fanno bene agl'animali?AHAHAHAHAHHAHAHAHAH, bella questa.scusa: intanto un animale non ha mai chiesto di venire sfruttato, anche se in cambio gli si da da mangiare.tu cosa preferiresti. mettiamo che sei una mucca: ti piacerebbe vederti il tuo vitello tirato via e preso il latte che era destinato a lui e poi quando arriveresti a 20 ucciso? (le mucche le uccido a cinque anni, i vitelli a 1 o 2)
    Quindi l'essere umano ha
    bisogno di carne.non è vero, se lo intendi come salutismo allora io non starei in piedi secondo il tuo punto di vista, e invece.... eccomi qua
    La maggior parte degli erbivori (perché
    chiamarvi vegan? va di moda? siete
    erbivori!) lo sono per scelta da adulti o
    adolescenti.questo l'ho già spiegato prima, essere vegan non è solo mangiare cruelty free
    Vorrei vedere un bambino
    crescere con sola alimentazione vegetale o
    un adulto (molti adulti, per fare
    statistica) dopo un 50 anni di alimentazione
    erbivora. ce ne sono e stanno bene.

    E poi non vedo chi vi dà il diritto, come
    avete fatto ampiamente in altri post, di
    attaccare chi non la pensa come voi con
    frasi tipo "il sangue nel tuo stomaco ti ha
    fuso il cervello", "torna a mangiare il tuo
    maiale". Complessi di inferiorità? Avete
    anche voi la mania di definirvi illuminati?per questo io non c'entro,è la prima volta che scrivo in questo forum
    Senza contare che un essere umano non
    erbivoro è onnivoro e la dieta onnivora, se
    ben bilanciata, è ottima (esempio: la dieta
    mediterranea, la migliore in assoluto per i
    nutrizionisti di tutto il mondo).è stato anche dimostrato che una dieta onnivora aumenti le probabilità di tumore e altre malattieriguardo a questo ti consiglio di leggerti quest'opuscolo:http://www.scienzavegetariana.it/opuscolo_ssnv_finale.pdfbrillo
  • Anonimo scrive:
    Re: lo sanno?

    argomenti zero?
    Il sistema da te proposto non è
    applicabile...punto.

    avanti il prossimo...cosa argomenti zero, sei tu che non hai argomentato una cippa, ma vuoi solo fare quello che ha ragione, non hai controbattutto ad una solo cosa, hai solo detto, tanto va tutto ammmerda, ci fottiamo comunque...
  • Anonimo scrive:
    Re: lo sanno?

    senti se tu ritieni che il mondo vada a
    rotoli comunque e vuoi giocare a fare il
    pessimista, sparati, io sto sulla terra e
    lotto per essa...
    ciaoargomenti zero?Il sistema da te proposto non è applicabile...punto.avanti il prossimo...
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin
    VEZZZ ZITTO!
  • Anonimo scrive:
    Re: lo sanno?
    - Scritto da: Anonimo
    - Scritto da: Anonimo




    Come pensi di risolvere la situazione
    con

    la


    statalizzazione dei campi coltivati?
    degli


    allevamenti?



    una soluzione molto semplice, riducendo il

    consumo cala la domanda, l'offerta scende
    di

    conseguenza...

    semplice no? :))))

    un corso base di economia, tipo

    macroeconomia l'hai mai fatto?



    ciaooooooooooooo

    In un sistema non manovrato forse .....
    Ti sei mai chiesto perchè in Sicilia
    distruggono interi raccolti di pomodori.?
    Oltre a leggere i libri hai mai tentato di
    ragionarci su?senti se tu ritieni che il mondo vada a rotoli comunque e vuoi giocare a fare il pessimista, sparati, io sto sulla terra e lotto per essa...ciao
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin

    Non penso se ne usi così poco per gli
    uomini...il conumo umano del mais è praticamente nullo... giusto qualcuno che si mangia ancora la polenta... un po' di olio, qualche tipo di pane... non ho qui i dati, ma a memoria mi ricordo che sta sotto il 20% il consumo di mais umano sul totale
  • Anonimo scrive:
    Re: lo sanno?
    - Scritto da: Anonimo


    Come pensi di risolvere la situazione con
    la

    statalizzazione dei campi coltivati? degli

    allevamenti?

    una soluzione molto semplice, riducendo il
    consumo cala la domanda, l'offerta scende di
    conseguenza...
    semplice no? :))))
    un corso base di economia, tipo
    macroeconomia l'hai mai fatto?

    ciaoooooooooooooIn un sistema non manovrato forse .....Ti sei mai chiesto perchè in Sicilia distruggono interi raccolti di pomodori.?Oltre a leggere i libri hai mai tentato di ragionarci su?
  • Anonimo scrive:
    Re: lo sanno?

    Quindi secondo te bisogna che tutti si
    ritorni a brucare l'erba?
    e che c'entra questo con il maltrattamento
    degli animali trattato nella notizia?lottare per una diffusione della dieta vegan (o erbivora o come diavolo la vuoi chiamare) non ha solo a che fare con lo sfruttamento animale, ma anche quello umano e quello vegetale, come diceva un vecchio adagio dell'ALF animal liberation human liberation ... pensa all'ELF che oggi combatte a fianco dell'ALF.karin (goveg.com), per averla conosciuta personalmente, ti dico che non lotta solo per gli altri animali, e se ne frega degli animali umani, la lotta è unica... e le due cose vanno di pari passo
  • Anonimo scrive:
    Re: lo sanno?
    - Scritto da: Anonimo
    Senza contare che una dieta vegetariana
    sarebbe impossibile se tutto il pianeta
    l'adottasse. Non ci sono abbastanza risorse
    alimentari per famare tutti con una dieta
    onnivora, figuriamoci con una erbivora..
    ????Premetto che non sono vegetariano.Come detto meglio in altri post, le risorse necessarie per allevare un animale sono molto elevate, quindi in un mondo ipotetico nel quale l'umanita' fosse interamente vegetariana si riuscirebbe a sfamare gran parte (la totalita'?) della popolazione. Al contrario di adesso.
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin
    - Scritto da: Anonimo
    sono americanate: ... e la possibilità di chiamarsi
    come cazzo si vuole: come se il nome
    appartenesse solo all'individuo e non fosse
    primariamente un fatto sociale di vitale
    importanza.Beh, se uno se lo vuole cambiare selo cambia e basta, e socialmente parlando non avviene nessun collasso.Anzi spesso può aiutare parecchio.Perché tanta acredine?
  • Vezz scrive:
    Re: go vegan karin
    - Scritto da: Anonimo

    Allora io darei un occhiata anche

    alle coltivazioni intensive, perchè sono

    d'accordo che i broccoli non soffrono, ma
    lo

    spreco di risorse è da condannare
    comunque.

    Però non smettete di mangiare broccoli

    perchè anche loro sono sporchi di lucro
    per

    favore!

    le coltivazioni intensive esistono per
    creare i mangimi per gli animali non per
    l'alimentazione umana, la quale non
    necessita di tutto questo:

    pensa quali sono i cibi più ogm
    soja e maisAnche pomodori, fragole... tante altre cose... addirittura snaturate ormai dalla necessità e dalla volontà di vendere in qualunque momento dell'anno...
    in italia il consumo del mais è sceso di 10
    volte negli ultimi 50 anni, ormai è
    praticamente nulla (idem per il resto del
    mondo) la soja è praticamente non usata da
    umani, eppure oggi abbiamo una produzione di
    questi due alimenti elevatissima in quantoo
    sono la base dei mangimi per animali.

    riflettici un po' su...Il consumo diretto forse, ma tutti i prodotti basati su di esso ?Non penso se ne usi così poco per gli uomini...
  • Anonimo scrive:
    Re: lo sanno?

    Come pensi di risolvere la situazione con la
    statalizzazione dei campi coltivati? degli
    allevamenti?una soluzione molto semplice, riducendo il consumo cala la domanda, l'offerta scende di conseguenza... semplice no? :))))un corso base di economia, tipo macroeconomia l'hai mai fatto?ciaooooooooooooo
  • Anonimo scrive:
    Re: lo sanno?

    ma tu hai idea di cosa mangia una mucca
    prima di essere macellata?

    200 kg di carne macellata hanno consumato
    3000 kili di cereali che se usati
    direttamente dagli umani fatti i conti.
    Quindi secondo te bisogna che tutti si ritorni a brucare l'erba?e che c'entra questo con il maltrattamento degli animali trattato nella notizia?
  • Anonimo scrive:
    Re: lo sanno?

    della Foundation on Economic Trends, uno
    dei più stimati economisti sul pianeta.

    lui ha un'idea molto chiara sulle cause
    della fame nel mondoCome pensi di risolvere la situazione con la statalizzazione dei campi coltivati? degli allevamenti?Si concreto e proponi un modello applicabile .... le teoria lasciala ai fisici quantistici ...Anch'io ho un idea sul perchè molte persone vengono lasciate a morire di fame ...
  • Anonimo scrive:
    Re: Perché vegan e non erbivori?

    Se un essere vivente mangia una determinata
    cosa è perché è la migliore nell'ottica
    evolutiva, non lo fa per scelta o perché è
    costretto. Senza contare che per un animale
    è + semplice procurarsi qualche frutto o
    qualche bacca che farsi il culo e rischiare
    la pelle cacciando. Quindi l'essere umano ha
    bisogno di carne. Non ce stanno cazzi. Poi
    si vive bene (?) anche senza. ma questo è un
    altro discorso che non c'entra coi vostri
    punti sull'evoluzione. l'uomo è diventato carnivoro causa glaciazioni, e li ti voglio vedere a trovare le bacche....

    La maggior parte degli erbivori (perché
    chiamarvi vegan? va di moda? siete
    erbivori!) lo sono per scelta da adulti o
    adolescenti. Vorrei vedere un bambino
    crescere con sola alimentazione vegetale o
    un adulto (molti adulti, per fare
    statistica) dopo un 50 anni di alimentazione
    erbivora. il figlio di una mia amica ha 14 anni, cresciuto vegan dalla nascita non vaccinato, un ragazzo in perfetta forma...quanto agli adulti... da 50 anni, pensa a george berndard shaw, morto a 90 anni, veggie da quando ne aveva 20, e i medici gli avevano detto che sarebbe campato pochissimo con quella dieta folle...
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin

    Allora io darei un occhiata anche
    alle coltivazioni intensive, perchè sono
    d'accordo che i broccoli non soffrono, ma lo
    spreco di risorse è da condannare comunque.
    Però non smettete di mangiare broccoli
    perchè anche loro sono sporchi di lucro per
    favore!le coltivazioni intensive esistono per creare i mangimi per gli animali non per l'alimentazione umana, la quale non necessita di tutto questo:pensa quali sono i cibi più ogmsoja e maisin italia il consumo del mais è sceso di 10 volte negli ultimi 50 anni, ormai è praticamente nulla (idem per il resto del mondo) la soja è praticamente non usata da umani, eppure oggi abbiamo una produzione di questi due alimenti elevatissima in quantoo sono la base dei mangimi per animali.riflettici un po' su...
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin
    Continua a fare la bestia...continua pure a mangiare carne...poi a 70anni ci vedremo e mi saprai dire a che punto sono le tue arterie...sempre se ci sarai a 70anni :D
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karinn
    - Scritto da: Anonimo
    Mi fa ridere il pensare alla giustificazione
    data da molti "carnivori" sul fatto che
    sarebbe inconcepibile uccidere un cane o un
    gatto, mentre non battono ciglio di fronte a
    interi massacri di polli, vacche o maiali
    solo perchè... sono nati con
    quell'obiettivo, nutrirci.Cani e gatti sono carini, mucche, polli e maiali no.:)Ovviamente sto scherzando, pero' se hai notato non ci nutriamo di carnivori, secondo te perche'?
  • Anonimo scrive:
    Perché vegan e non erbivori?
    Se volete essere coerenti fatevi chiamare erbivori! Siete voi che dite che l'uomo primitivo mangiava carne perché non aveva scelta (ma de che???). Se un essere vivente mangia una determinata cosa è perché è la migliore nell'ottica evolutiva, non lo fa per scelta o perché è costretto. Senza contare che per un animale è + semplice procurarsi qualche frutto o qualche bacca che farsi il culo e rischiare la pelle cacciando. Quindi l'essere umano ha bisogno di carne. Non ce stanno cazzi. Poi si vive bene (?) anche senza. ma questo è un altro discorso che non c'entra coi vostri punti sull'evoluzione. La maggior parte degli erbivori (perché chiamarvi vegan? va di moda? siete erbivori!) lo sono per scelta da adulti o adolescenti. Vorrei vedere un bambino crescere con sola alimentazione vegetale o un adulto (molti adulti, per fare statistica) dopo un 50 anni di alimentazione erbivora. E poi non vedo chi vi dà il diritto, come avete fatto ampiamente in altri post, di attaccare chi non la pensa come voi con frasi tipo "il sangue nel tuo stomaco ti ha fuso il cervello", "torna a mangiare il tuo maiale". Complessi di inferiorità? Avete anche voi la mania di definirvi illuminati?Senza contare che un essere umano non erbivoro è onnivoro e la dieta onnivora, se ben bilanciata, è ottima (esempio: la dieta mediterranea, la migliore in assoluto per i nutrizionisti di tutto il mondo).
  • Anonimo scrive:
    Re: lo sanno?
    - Scritto da: Anonimo
    Senza contare che una dieta vegetariana
    sarebbe impossibile se tutto il pianeta
    l'adottasse. Non ci sono abbastanza risorse
    alimentari per famare tutti con una dieta
    onnivora, figuriamoci con una erbivora..oddio che mare di cazzatelo spreco di energie della terra per produrre carne è enormecirca 15 volte quella dei cereali e legumi.per non parlare dei consumi di acqua etc.ma tu hai idea di cosa mangia una mucca prima di essere macellata?200 kg di carne macellata hanno consumato 3000 kili di cereali che se usati direttamente dagli umani fatti i conti.ciao
  • Vezz scrive:
    Re: go vegan karin

    non ha fatto nessun male leggerlo,
    semplicemente come puoi dirti contro lo
    sfruttamento animale e finanziarlo mangiando
    carne?

    guarda che gli allevamenti intensivi non
    esistono perché gli allevatori sono cattivi
    ma perché la gente consuma carne.Io direi che gli uomini sono fatti per consumare carne. Sono convinto che se ne possa fare a meno, ma diciamo in linea di massima che la carne fa parte della nostra alimentazione. Con tutto il beneficio del dubbio che possiamo concedere.
    tu consumerai probabilmente (come ogni
    italiano) 90 kili di carne all'anno 30 di
    pesce, 100-120 kg di derivati come latticini
    e uova.

    [ .... ]

    sai come fai ad avere la carne nel tuo
    piatto?
    gli animali devono soffrire
    2/3 della popolazione deve non avere il cibo.Sono tutte argomentazioni plausibilissime, ma che come spiegavo prima, non hanno a che fare direttamente con la mia alimentazione. La protesta è giusta, correttissima, ma mangiando broccoli la attuo veramente ? Intendo mangiando broccoli e non facendo nient'altro!
    quindi se vuoi essere coerente con le tue
    idee di non sfruttamento animale e
    accettarne l'uccisione (concetto che mi
    sembra comunque folle) dovresti quanto menoRipeto, l'uccisione devo accettarla per forza, a meno che non mi metta a spiegare ai leoni che devono mangiare broccoli anche loro...
    ridurre il consumo sotto i 10 kg di carne
    l'anno... più o meno quello che era il
    consumo fino al 900.... anzi diciamo che in
    alcune zone dell'europa si stava
    abbondantemente sotto.Oppure dovrei allevarmi le vacche dietro casa! E a questo punto non vedo la differenza tra l'allevamento e il mio dietro casa... Quindi sostanzialmente la protesta vera (e assolutamente corretta dove applicabile) è rivolta agli allevamenti intensivi. Allora io darei un occhiata anche alle coltivazioni intensive, perchè sono d'accordo che i broccoli non soffrono, ma lo spreco di risorse è da condannare comunque. Però non smettete di mangiare broccoli perchè anche loro sono sporchi di lucro per favore!
  • Anonimo scrive:
    Re: lo sanno?
    - Scritto da: Anonimo

    Mi sono sempre chiesto se questi amici degli
    animali sanno che nel mondo ci sono persone
    che muoiono di fame tutti i giorni... dopo
    una vista di stenti.spero che ci sia solo ignoranza nella tua affermazione, nel caso contrario ti invito a riflettere sul fatto che per produrre un kilo di carne si consumano 15 kili di cereali... in generale provenienti da sud america e africa (paesi in cui si muore di fame) La connessione diretta tra il consumo di carne è stata oramai denunciata da molti e molti economisti... ti invito a leggere ecocidio di jeremy rifkin il presidente della Foundation on Economic Trends, uno dei più stimati economisti sul pianeta.lui ha un'idea molto chiara sulle cause della fame nel mondo
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo


    E saresti ancora in grado di mangiarla
    dopo

    aver visto la creatura a cui apparteneva

    venire uccisa solatano per il tuo piacere
    di

    gola ?

    Io si.Siamo in due ......
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin
    Ma che stai dicendo?!? Ti rendi conto di cosa stai dicendo?Documentati almeno un po e poi trai delle conclusioni!La carne puo' tranquillamente essere rimossa dalla nostra dieta!
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin
    - Scritto da: Anonimo
    E saresti ancora in grado di mangiarla dopo
    aver visto la creatura a cui apparteneva
    venire uccisa solatano per il tuo piacere di
    gola ?Io si.
  • Anonimo scrive:
    Re: lo sanno?

    meglio chi fa caso un po' a tutto e nel suo
    piccolo si sbatte per rimediare a qualcosa
    che coloro che vivono per dar fiato alla
    bocca e basta ...scaricarsi la coscienza caro mio ... l'amica con cognome .com si libera la coscienza.....
  • Anonimo scrive:
    Re: lo sanno?
    Senza contare che una dieta vegetariana sarebbe impossibile se tutto il pianeta l'adottasse. Non ci sono abbastanza risorse alimentari per famare tutti con una dieta onnivora, figuriamoci con una erbivora..
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin
    - Scritto da: Vezz

    ipocrisia pura... non si può aggiugnere
    altro

    Spiegati, non limitarti agli insulti!

    E' solo quello che penso io, spero non ti
    abbia fatto alcun male leggerlo, anche se si
    potrebbe pensare il contrario, vista la
    reazione...non ha fatto nessun male leggerlo, semplicemente come puoi dirti contro lo sfruttamento animale e finanziarlo mangiando carne?guarda che gli allevamenti intensivi non esistono perché gli allevatori sono cattivi ma perché la gente consuma carne.tu consumerai probabilmente (come ogni italiano) 90 kili di carne all'anno 30 di pesce, 100-120 kg di derivati come latticini e uova.per produrre questa quantità gli allevamenti devono essere intensivi..c'è il fattore economico da non dimenticare... anche producendo carne con metodi estensivi... e alimentando a foraggio, servirebbe una superfice pari 3 volte al pianeta terra per la sua produzione per un consumo di circa 30 kg di carne per ogni abitante della terra... sai come fai ad avere la carne nel tuo piatto?gli animali devono soffrire2/3 della popolazione deve non avere il cibo.quindi se vuoi essere coerente con le tue idee di non sfruttamento animale e accettarne l'uccisione (concetto che mi sembra comunque folle) dovresti quanto meno ridurre il consumo sotto i 10 kg di carne l'anno... più o meno quello che era il consumo fino al 900.... anzi diciamo che in alcune zone dell'europa si stava abbondantemente sotto.
  • Anonimo scrive:
    Re: lo sanno?
    - Scritto da: Anonimo

    Mi sono sempre chiesto se questi amici degli
    animali sanno che nel mondo ci sono persone
    che muoiono di fame tutti i giorni... dopo
    una vista di stenti.

    Immagino che oltre ad essere amici degli
    animale queste persone sono anche contro gli
    OGM che in questi paesi potrebbere salvare
    milioni di vite umane ....

    Siate felici mentre mangiate la vostra
    insalata......meglio chi fa caso un po' a tutto e nel suo piccolo si sbatte per rimediare a qualcosa che coloro che vivono per dar fiato alla bocca e basta ...
  • Vezz scrive:
    Re: go vegan karin

    ipocrisia pura... non si può aggiugnere altroSpiegati, non limitarti agli insulti!E' solo quello che penso io, spero non ti abbia fatto alcun male leggerlo, anche se si potrebbe pensare il contrario, vista la reazione...
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin
    Se fosse vero per la specie umana ci saremmo evoluti già vegetariani, non credi?
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin

    No, infatti, non la paragono... lui si fa
    meno problemi, sa bene che deve nutrirsi di
    animali per vivere. Anche gli orsi. Anche
    noi... giustamente noi abbiamo
    l'intelligenza di comprendere la loro
    sofferenza... ma tutta la natura è fatta
    così, e se i vegetariani lottano per il
    trattamento che viene riservato agli
    animali, non dovrebbe aver nulla a che fare
    con l'alimentazione... oppure davvero
    dovrebbero, per lo stesso motivo, dire al
    leone di smettere. Sono d'accordo ovviamente
    con il condannare i maltrattamenti di
    qualunque tipo.ipocrisia pura... non si può aggiugnere altro
  • Anonimo scrive:
    lo sanno?
    Mi sono sempre chiesto se questi amici degli animali sanno che nel mondo ci sono persone che muoiono di fame tutti i giorni... dopo una vista di stenti.Immagino che oltre ad essere amici degli animale queste persone sono anche contro gli OGM che in questi paesi potrebbere salvare milioni di vite umane ....Siate felici mentre mangiate la vostra insalata......
  • Anonimo scrive:
    Che palle..
    nux contro WindowsMac contro PCOpen Source contro non Open Source.Ora anche vegetariani contro carnivori????A regà...echeppalle!
  • Vezz scrive:
    Re: go vegan karin
    - Scritto da: Anonimo
    ovviamente no, ma se vuoi paragonare la tua
    intelligenza a quella di un leone...
    Potresti andare da un leone e dirgli che
    deve attraversare sulle strisce ?
    ma per favore... pensate almeno prima di
    scrivereNo, infatti, non la paragono... lui si fa meno problemi, sa bene che deve nutrirsi di animali per vivere. Anche gli orsi. Anche noi... giustamente noi abbiamo l'intelligenza di comprendere la loro sofferenza... ma tutta la natura è fatta così, e se i vegetariani lottano per il trattamento che viene riservato agli animali, non dovrebbe aver nulla a che fare con l'alimentazione... oppure davvero dovrebbero, per lo stesso motivo, dire al leone di smettere. Sono d'accordo ovviamente con il condannare i maltrattamenti di qualunque tipo.
  • LockOne scrive:
    Conventicole.org
    nque, riassumiamo, una volta per tutte.i vegetariani sono di sinistra, usano linux, sono minorenni (non importa l'eta' che hanno: scrivono sempre e comunque come un dodicenne) e brufolosi. naturalmente, sono sfigati.i carnivori sono di destra, usano windows, sono superbi esemplari della razza maschile adulta dall'eta' di dieci anni. e naturalmente le femmine cascano ai loro piedi.io (sa va sans dire) appartengo alla seconda specie.dai, fatevi una bistecchina, ora.
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin
    Chiedete a chi volete (che abbia una competenza, ovvio) vi dirà che potete fare a meno della carne.A quel punto la questione sarà solo tra voi e la vostra gola.
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin
    O certo, accettarlo, ma guadagnare sulla morte di altri esseri viventi dotati di coscienza mi fa rabbrividire.
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin

    Comunque tu cerca di svegliarti
    dall'omologazione stolta del
    vegetarian-omosex-femminism-divorzismo che
    sono tutti prodotti della pseudo cultura
    ammaricana.ma si bruciamoli tutti questi froci, ste lesbiche... vegani e ogni altra sottospecie dell'umanità (
    Pensa con la tua testa europea, sveglia.
    tra parentesi, se per decine di migliaia di
    anni l'homo non avesse cacciato la nostra
    specie si sarebbe estinta: erano cretini i
    nostri antenati o sei lobotomizzato
    ammaricano tu?certo peccato che invece adesso ci estingueremo proprio per colpa della carne, caro mio... leggiti ecocidio di Rifkin per una dimostrazione economica di questa mia affermazione
    • Anonimo scrive:
      Re: go vegan karin
      - Scritto da: Anonimo

      Comunque tu cerca di svegliarti

      dall'omologazione stolta del

      vegetarian-omosex-femminism-divorzismo che

      sono tutti prodotti della pseudo cultura

      ammaricana.

      ma si bruciamoli tutti questi froci, ste
      lesbiche... vegani e ogni altra sottospecie
      dell'umanità (


      Pensa con la tua testa europea, sveglia.

      tra parentesi, se per decine di migliaia
      di

      anni l'homo non avesse cacciato la nostra

      specie si sarebbe estinta: erano cretini i

      nostri antenati o sei lobotomizzato

      ammaricano tu?

      certo peccato che invece adesso ci
      estingueremo proprio per colpa della carne,
      caro mio... leggiti ecocidio di Rifkin per
      una dimostrazione economica di questa mia
      affermazionevabbe', ma che c'entra?! io non sono vegetariano. sono contro i metodi barbarici con cui vengono allevati/macellati gli animali, non contro il consumo di carne in se. non mi sembra che, prima del XIX secolo, chiunque avesse un porcello o una vacca si facesse tanti problemi a macellarla al momento giusto... non penso che essere contro metodi crudeli di macellazione e mangiare carne sia incoerente... bah, secondo me si sta degenerando....FleshForge
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo


    E tu ? hai congelato la tua fetta di carne

    nel freezer ?

    Solo carne fresca per me.


    E saresti ancora in grado di mangiarla
    dopo

    aver visto la creatura a cui apparteneva

    venire uccisa solatano per il tuo piacere
    di

    gola ?

    Tu hai gia' visto un gatto giocare con il
    topo ? Hai gia' visto un leone che sbrana
    una gazzella ? L'hai letto "Il libro della
    Giungla" ?


    Se non volete cambiare il vostro modo di

    nutrirvi "soltanto" per una questione di

    coscienza, pensate al benessere che porta

    un'alimentazione priva di grassi animali,

    La carne nella dieta _serve_, non ci sono
    balle. Toglierla sarebbe alimentarsi in
    maniera scorretta.
    ma quanti hanni hai 73?pure mia nonna ha capito che non serve a nulla la carne!tra poco diventa vegetariana pure lei!:Dogni tanto pero' c'e' qualche vecchio che mi dice...eh sisi, una bella bistecca serve.... non siamo piu' nel periodo della guerra(fortunatamente) e se ti puo' far star meglio mangiare carne non significa piu' neanche "essere benestanti" ....

    E se proprio non vi va di abbandonare la

    carne, potreste almeno pensare di ridurne
    un

    tantino il consumo, pensateci !

    Piu' che altro ridurrei il consumo di pesce
    ...beh anche quello, considera che l'80% e' tumorato...
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin
    - Scritto da: Anonimo
    sono americanate: il vegetarianesimo, le
    mode stolte Non è una moda, è una scelta di vita.Ed anche se si trattasse solo di una moda beh, sarebbe la miglior moda mai concepita.
    Pensa con la tua testa europea, sveglia.Sveglia anche tu, pensa alle ragioni di questa "moda", forse le troverai interessanti !
    tra parentesi, se per decine di migliaia di
    anni l'homo non avesse cacciato la nostra
    specie si sarebbe estinta: erano cretini i
    nostri antenati o sei lobotomizzato
    ammaricano tu?I nostri antenati non avevano altra scelta, non sapevano cosa fosse una proteina o un aminoacido, ci siamo evoluti, mi pare ovvio, certo mica tu te ne vai con la clava per la strada a dire "Non sono pazzo, se i nostri antenati non avessero inventato le clave ora saremmo estinti !".Ma che razza di discorsi sono ?Vegetariano vuol dire progresso, non vuol dire moda. Ti dirò che forse noti l'evidenza di questo movimento oltreoceano perchè negli equilibri delle cose c'era bisogno di un freno alle atrocità compiute da ben note catene alimentari.Il vegetarianismo affonda le sue radici ben oltre gli USA, alcune popolazioni (meno "civilizzate" di noi) usano persino consumare esclusivamente i frutti caduti (!) dagli alberi e non credo che sappiano rispondere ad un "gimme five" (tanto per dirne una).Tra parentesi, mangiare carne per essere antiamericano, oltre che a un colmo, appare davvero una cattiva idea.
  • nop scrive:
    Re: go vegan karin
    - Scritto da: nop


    Tutto questo semplicemente dando il buo

    esempio, senza alcuna forzatura.

    E' importante capire che i sacrifici che

    questa scelta comporta sono irrilevanti
    (se

    pur ce ne fossero), la soddisfazione
    invece

    è tanta.

    Giusto per capire ... tu sei una di quelle
    persone che quando ve in giro critica
    l'alimentazione del prossimo tessando le sue
    lodi per la propria scelta?

    se cosi' fosse tieniti stretto i tuoi amici
    perchè al più delle persone risultate dei
    rompico..........Ripeto visto che e' lunedi mattina :-))Giusto per capire ... tu sei una di quellepersone che quando va in giro critica l'alimentazione del prossimo tessendo lodi per la propria scelta? se cosi' fosse tieniti stretto i tuoi amici perchè al più delle persone risultate dei rompico..........Forse cosi' si capisce meglio ........
    • Anonimo scrive:
      Re: go vegan karin
      Ho capito benissimo, intendevo esattamente il contrario di quello che hai inteso tu invece :)Dicevo appunto che non serve a nulla insistere o tentare di far cambiare opinione agli altri.A tavola mi siedo e mangio senza guardare nel piatto degli altri (lo faccio anche per me) e senza vantarmi di alcunchè.Il più che ho fatto è stato far assaggiare qualcosa che mi era piaciuto a qualche amico, ma questa credo sia un' usanza abbastanza comune :)Inoltre sono convinto che una scelta importante come questa debba essere assolutamente spontanea e personale, si rischierebbe altresì di pentirsene.E' il solito motto, vivi e lascia vivere. Le cose andranno nel verso giusto, qualunque esso sia.
      • Anonimo scrive:
        Re: go vegan karin
        - Scritto da: Anonimo
        Ho capito benissimo, intendevo esattamente
        il contrario di quello che hai inteso tu
        invece :)

        Dicevo appunto che non serve a nulla
        insistere o tentare di far cambiare opinione
        agli altri.

        A tavola mi siedo e mangio senza guardare
        nel piatto degli altri (lo faccio anche per
        me) e senza vantarmi di alcunchè.
        Il più che ho fatto è stato far assaggiare
        qualcosa che mi era piaciuto a qualche
        amico, ma questa credo sia un' usanza
        abbastanza comune :)

        Inoltre sono convinto che una scelta
        importante come questa debba essere
        assolutamente spontanea e personale, si
        rischierebbe altresì di pentirsene.

        E' il solito motto, vivi e lascia vivere. Le
        cose andranno nel verso giusto, qualunque
        esso sia.
        right man ;)
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin
    - Scritto da: Anonimo
    E tu ? hai congelato la tua fetta di carne
    nel freezer ?Solo carne fresca per me.
    E saresti ancora in grado di mangiarla dopo
    aver visto la creatura a cui apparteneva
    venire uccisa solatano per il tuo piacere di
    gola ?Tu hai gia' visto un gatto giocare con il topo ? Hai gia' visto un leone che sbrana una gazzella ? L'hai letto "Il libro della Giungla" ?
    Se non volete cambiare il vostro modo di
    nutrirvi "soltanto" per una questione di
    coscienza, pensate al benessere che porta
    un'alimentazione priva di grassi animali,La carne nella dieta _serve_, non ci sono balle. Toglierla sarebbe alimentarsi in maniera scorretta.
    E se proprio non vi va di abbandonare la
    carne, potreste almeno pensare di ridurne un
    tantino il consumo, pensateci !Piu' che altro ridurrei il consumo di pesce ...
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin
    ahah, bella questaGo Vegan !
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin

    E saresti ancora in grado di mangiarla dopo
    aver visto la creatura a cui apparteneva
    venire uccisa solatano per il tuo piacere di
    gola ?Beh, io allevo, uccido e mangio gran parte degli animali che poi finiscono nel mio piatto...dobbiamo pur accettare il nostro ruolo di predatori.
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin
    sono americanate: il vegetarianesimo, le mode stolte e la possibilità di chiamarsi come cazzo si vuole: come se il nome appartenesse solo all'individuo e non fosse primariamente un fatto sociale di vitale importanza. Già ma la socialità in Ammarica (il paese dei palazzi che crollano) è sinonimo di comunismo.Comunque tu cerca di svegliarti dall'omologazione stolta del vegetarian-omosex-femminism-divorzismo che sono tutti prodotti della pseudo cultura ammaricana.Pensa con la tua testa europea, sveglia.tra parentesi, se per decine di migliaia di anni l'homo non avesse cacciato la nostra specie si sarebbe estinta: erano cretini i nostri antenati o sei lobotomizzato ammaricano tu?
    • Anonimo scrive:
      Re: go vegan karin
      - Scritto da: Anonimo
      sono americanate: il vegetarianesimo, le
      mode stolte e la possibilità di chiamarsi
      come cazzo si vuole: come se il nome
      appartenesse solo all'individuo e non fosse
      primariamente un fatto sociale di vitale
      importanza. Già ma la socialità in Ammarica
      (il paese dei palazzi che crollano) è
      sinonimo di comunismo.
      Comunque tu cerca di svegliarti
      dall'omologazione stolta del
      vegetarian-omosex-femminism-divorzismo che
      sono tutti prodotti della pseudo cultura
      ammaricana.
      Pensa con la tua testa europea, sveglia.
      tra parentesi, se per decine di migliaia di
      anni l'homo non avesse cacciato la nostra
      specie si sarebbe estinta: erano cretini i
      nostri antenati o sei lobotomizzato
      ammaricano tu?tu mi sa che hai poche idee e confuse, primo degli americani non me ne frega una benemerita, secondo non sono assolutamente di destra, ma neanche di sinistra, e terzo sono vegetariano da anni e sto piu' ben che mai, non tiro in ballo la politica o i classici luoghi comuni per farti capire cio' che voglio farti capire.Nell'antichita', la vera antichita' , l'uomo non mangiava carne, e bene che strava, sappi che l'80% dei tumori vengono dalla carne e dalle tossine che ha, sappi che la carne che mangi e' densa di antibiotici e di medicinali per far rimanere in vita un animale in un metro quadrato(quando va bene) e finire tagliato con una motosega per sfamare te... sappi che quell'animale prima di digerirlo ti andra' in putrefazione nello stomaco e ti assicuro che il tuo fisico non ne gode...prova a mangiarti una bella fetta di carne lasciata 5-6 ore fuori dalla finestra sotto il sole...e infine non mi tirare fuori mode inutili, il vegetarianesimo c'e' da sempre ed e' diventato solo ultimamente una moda......suppongo poi tu sia uno di quegli ipocriti che tifa per "babe il maialino coraggioso" o per le galline in "galline in fuga"....potrei andare avanti in eterno, se vuoi ti invio un bel video con gli animali appesi a testa in giu..... ancora vivi su una catena trasportatrice...http://www.factoryfarming.com
    • Anonimo scrive:
      Re: go vegan karin
      - Scritto da: Anonimo
      sono americanate: il vegetarianesimo, le
      mode stolte e la possibilità di chiamarsi
      come cazzo si vuole: come se il nome
      appartenesse solo all'individuo e non fosse
      primariamente un fatto sociale di vitale
      importanza. Già ma la socialità in Ammarica
      (il paese dei palazzi che crollano) è
      sinonimo di comunismo.
      Comunque tu cerca di svegliarti
      dall'omologazione stolta del
      vegetarian-omosex-femminism-divorzismo che
      sono tutti prodotti della pseudo cultura
      ammaricana.
      Pensa con la tua testa europea, sveglia.
      tra parentesi, se per decine di migliaia di
      anni l'homo non avesse cacciato la nostra
      specie si sarebbe estinta: erano cretini i
      nostri antenati o sei lobotomizzato
      ammaricano tu?spero di non deluderti ma hitler era vegetarianomao e lenin no
      • Anonimo scrive:
        Re: go vegan karin

        spero di non deluderti ma hitler era
        vegetariano
        mao e lenin noè una falsità storica, più volte confutata... ci sono fior di storici che hanno dimostrato l'insensatezza di questa tua affermazione.ciaopsgandhi comunque era vegetariano, eccome
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin
    - Scritto da: Vezz

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo


    - Scritto da: Anonimo



    grande karin, ops goveg.com, 23 anni



    dedicati a lottare per gli animali
    di





    dall'oceano... qui non possiamo

    cambiarci


    il



    nome, ma l'impegno e la voglia di

    lottare



    sono comunque gli stessi :)





    Potreste iniziare a lottare anche per i


    diritti dei vegetali e morire di fame
    ? :)




    e tu potresti anche iniziare ad andare a

    f4re in Kulo

    Potreste andare dai leoni a dirgli che
    dovrebbero mangiare vegetali e non gazzelle
    !?c'e' chi lo fa perche' non puo' fare altro, c'e' chi lo fa perche' non vuole fare altro...
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin
    - Scritto da: Anonimo
    grande karin, ops goveg.com, 23 anni
    dedicati a lottare per gli animali di là
    dall'oceano... D'accordo che gli Americani non siano la miglior razza del mondo, e che ultimamente ne abbiano fatte di cotte e di crude, ma chiamarli animali mi pare eccesivo :) !E poi in cosa consiste questa "lotta" che dura 23 anni ? E' cominciata proprio con l'elezione di Regan ?
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo


    grande karin, ops goveg.com, 23 anni


    dedicati a lottare per gli animali di



    dall'oceano... qui non possiamo
    cambiarci

    il


    nome, ma l'impegno e la voglia di
    lottare


    sono comunque gli stessi :)



    Potreste iniziare a lottare anche per i

    diritti dei vegetali e morire di fame ? :)


    e tu potresti anche iniziare ad andare a
    f4re in Kuloche figo che sei con i tuoi numeri e le tue k...pari una equazione matematica, per fortuna che sei rimasto in temaLOL
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin

    Cmq, a tutti i vegetariani, capite che ogni
    volta che ci attaccano con frasi simili a
    quelle che vedete in questo forum, è per noi
    una bella vittoria, vuol dire che qualcosa
    si muove, che in un modo o nell'altro la
    coscenza di chi ci attacca si sta smuovendo.
    Il vero nemico da combattere è
    l'indifferenza.il loto attaccarci nasce proprio dalla coscienza che cerca di dare una ragione a quel massacro quotidiano che vedono sotto i loro occhi.go vegan
    • Anonimo scrive:
      Re: go vegan karin
      Per quanto mi riguarda posso ritenermi soddisfatto.Mi riferisco al fatto che da quando sono vegetariano altre 3 persone a me care lo sono diventate e altre ancora ci hanno pensato seriamente.Tutto questo semplicemente dando il buon esempio, senza alcuna forzatura.E' importante capire che i sacrifici che questa scelta comporta sono irrilevanti (se pur ce ne fossero), la soddisfazione invece è tanta.
      • nop scrive:
        Re: go vegan karin

        Tutto questo semplicemente dando il buo
        esempio, senza alcuna forzatura.
        E' importante capire che i sacrifici che
        questa scelta comporta sono irrilevanti (se
        pur ce ne fossero), la soddisfazione invece
        è tanta.Giusto per capire ... tu sei una di quelle persone che quando ve in giro critica l'alimentazione del prossimo tessando le sue lodi per la propria scelta? se cosi' fosse tieniti stretto i tuoi amici perchè al più delle persone risultate dei rompico..........
    • Anonimo scrive:
      Re: go vegan karin
      - Scritto da: Anonimo

      Cmq, a tutti i vegetariani, capite che
      ogni

      volta che ci attaccano con frasi simili a

      quelle che vedete in questo forum, è per
      noi

      una bella vittoria, vuol dire che qualcosa

      si muove, che in un modo o nell'altro la

      coscenza di chi ci attacca si sta
      smuovendo.

      Il vero nemico da combattere è

      l'indifferenza.

      il loto attaccarci nasce proprio dalla
      coscienza che cerca di dare una ragione a
      quel massacro quotidiano che vedono sotto i
      loro occhi.Il "massacro" degli animali da macello lo conosco e lo giustifico benissimo con il fatto che la mia natura di onnivoro non si cambia con l'ideologia.Quello che invece mi fa ridede e' l'ipocrisia di chi pensa di vivere senza far del male ad altre forme di vita e nel frattempo si mastica allegramente carote e foglie d'insalata anch'esse dotate di vita e di uno SCOPO che non era certo quello di nutrire la vostra ipocrisia.
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin
    E tu ? hai congelato la tua fetta di carne nel freezer ?E saresti ancora in grado di mangiarla dopo aver visto la creatura a cui apparteneva venire uccisa solatano per il tuo piacere di gola ?Se non volete cambiare il vostro modo di nutrirvi "soltanto" per una questione di coscienza, pensate al benessere che porta un'alimentazione priva di grassi animali, vi assicuro che vivere senza carne è possibile,nonchè incredibilmente salutare (facendo attenzione a cereali-legumi-soia).E se proprio non vi va di abbandonare la carne, potreste almeno pensare di ridurne un tantino il consumo, pensateci !
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin
    - Scritto da: Anonimo

    Potreste iniziare a lottare anche per i

    diritti dei vegetali e morire di fame ? :)

    Secondo te soffre di più un animale
    sgozzato... magari vivo, costretto ad una
    intera vita di M****a o un germoglio di
    soia ?
    Mi fa ridere il pensare alla giustificazione
    data da molti "carnivori" sul fatto che
    sarebbe inconcepibile uccidere un cane o un
    gatto, mentre non battono ciglio di fronte a
    interi massacri di polli, vacche o maiali
    solo perchè... sono nati con
    ...Beh, io avrei un po' schifo a mangiare un cane, ma vuoi mettere una bella polenta e gatto :p
    • Anonimo scrive:
      Re: go vegan karin
      Ricordo però lo scalpore che fece una nota marca di polli che propinava al pubblico i "galletti" che altro non erano che pulcini.Ne venne fuori che i pulcini dovevano vivere ancora prima di essere incartati.'Insomma se ci fanno compassione i pulcini,i cani i gatti etc.. perchè non le mucche ?
  • Akiro scrive:
    Re: microsoft.com
    pr0t
  • Akiro scrive:
    Re: go vegan karin

    Potreste iniziare a lottare anche per i
    diritti dei vegetali e morire di fame ? :)quando parli di vegetali intendi chi va a caccia?è praticamente lobotomizzato 8DDDDhttp://www.wwf.it/http://www.lipu.it/http://www.greenpeace.it/
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin

    Potreste iniziare a lottare anche per i
    diritti dei vegetali e morire di fame ? :)Secondo te soffre di più un animale sgozzato... magari vivo, costretto ad una intera vita di M****a o un germoglio di soia ?Mi fa ridere il pensare alla giustificazione data da molti "carnivori" sul fatto che sarebbe inconcepibile uccidere un cane o un gatto, mentre non battono ciglio di fronte a interi massacri di polli, vacche o maiali solo perchè... sono nati con quell'obiettivo, nutrirci.E magari sono anche contro la caccia o la pesca... o magari solo la caccia, per continuare con le contraddizioni.Cmq, a tutti i vegetariani, capite che ogni volta che ci attaccano con frasi simili a quelle che vedete in questo forum, è per noi una bella vittoria, vuol dire che qualcosa si muove, che in un modo o nell'altro la coscenza di chi ci attacca si sta smuovendo.Il vero nemico da combattere è l'indifferenza.
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin
    ovviamente no, ma se vuoi paragonare la tua intelligenza a quella di un leone...Potresti andare da un leone e dirgli che deve attraversare sulle strisce ?ma per favore... pensate almeno prima di scrivere
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin
    Esistono una miriade di organizzazioni che lottano contro il disboscamento e simili, ma evidentemente sei troppo occupato a mangiare il tuo maiale per pensarci.
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin
    - Scritto da: Vezz

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo


    - Scritto da: Anonimo



    grande karin, ops goveg.com, 23 anni



    dedicati a lottare per gli animali
    di





    dall'oceano... qui non possiamo

    cambiarci


    il



    nome, ma l'impegno e la voglia di

    lottare



    sono comunque gli stessi :)





    Potreste iniziare a lottare anche per i


    diritti dei vegetali e morire di fame
    ? :)




    e tu potresti anche iniziare ad andare a

    f4re in Kulo

    Potreste andare dai leoni a dirgli che
    dovrebbero mangiare vegetali e non gazzelle
    !?un genio, un genio.... è arrivato un genio, migliaia di anni di evoluzione... e lui era così avanti!
  • Anonimo scrive:
    Re: microsoft.com
    - fuckMicrosoft.com- fuckWindows.com- fuckWindows2000.com- fuckWindowsXP.com- windows-sucks.com- fuckBillGates.com- fuckBillGates.net- fuckBillGates.orgA tua disposizione :).(esistono, eh. Non sono dei fake)'Iao
  • Anonimo scrive:
    Poveretto.org
    :-|
  • Anonimo scrive:
    Una attivista cristiana indonesiana...
    .si sarebbe chiamata fica.org?(troll)
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo


    grande karin, ops goveg.com, 23 anni


    dedicati a lottare per gli animali di



    dall'oceano... qui non possiamo
    cambiarci

    il


    nome, ma l'impegno e la voglia di
    lottare


    sono comunque gli stessi :)



    Potreste iniziare a lottare anche per i

    diritti dei vegetali e morire di fame ? :)


    e tu potresti anche iniziare ad andare a
    f4re in Kulommhhh... davvero simpatici voi vegetariano...l'ho sempre detto... brutta specie frustrata e confusa...
    • Anonimo scrive:
      Re: go vegan karin
      - Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: Anonimo



      - Scritto da: Anonimo


      - Scritto da: Anonimo



      grande karin, ops goveg.com, 23 anni



      dedicati a lottare per gli animali
      di





      dall'oceano... qui non possiamo

      cambiarci


      il



      nome, ma l'impegno e la voglia di

      lottare



      sono comunque gli stessi :)





      Potreste iniziare a lottare anche per i


      diritti dei vegetali e morire di fame
      ? :)




      e tu potresti anche iniziare ad andare a

      f4re in Kulo

      mmhhh... davvero simpatici voi vegetariano...

      l'ho sempre detto... brutta specie frustrata
      e confusa...geni questi carnivori, ormai il sangue di cui si riempiono le viscere gli ha fermato le attività cerebrali....
  • Vezz scrive:
    Re: go vegan karin
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo


    grande karin, ops goveg.com, 23 anni


    dedicati a lottare per gli animali di



    dall'oceano... qui non possiamo
    cambiarci

    il


    nome, ma l'impegno e la voglia di
    lottare


    sono comunque gli stessi :)



    Potreste iniziare a lottare anche per i

    diritti dei vegetali e morire di fame ? :)


    e tu potresti anche iniziare ad andare a
    f4re in KuloPotreste andare dai leoni a dirgli che dovrebbero mangiare vegetali e non gazzelle !?
  • Anonimo scrive:
    Re: microsoft.com
    che palle!bastaaaaaaaaaaaaaaaapensi che sia divertente?
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin
    - Scritto da: Anonimo
    - Scritto da: Anonimo

    grande karin, ops goveg.com, 23 anni

    dedicati a lottare per gli animali di là

    dall'oceano... qui non possiamo cambiarci
    il

    nome, ma l'impegno e la voglia di lottare

    sono comunque gli stessi :)

    Potreste iniziare a lottare anche per i
    diritti dei vegetali e morire di fame ? :)
    e tu potresti anche iniziare ad andare a f4re in Kulo
  • gian_d scrive:
    Re: microsoft.com
    - Scritto da: Anonimo
    sono ".Com",... "Microsoft.Com"... e lotterò
    contro il diffondersi incontrollato della
    piaga informatica, riconosciuta anche con il
    nome di: "Pinguino.Sco"...

    :DPI dovrebbe chiudere il forum dalle 0.00 alle 8.00 per ovvii motivi
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin
    - Scritto da: Anonimo
    - Scritto da: Anonimo

    grande karin, ops goveg.com, 23 anni

    dedicati a lottare per gli animali di là

    dall'oceano... qui non possiamo cambiarci
    il

    nome, ma l'impegno e la voglia di lottare

    sono comunque gli stessi :)

    Potreste iniziare a lottare anche per i
    diritti dei vegetali e morire di fame ? :)
    lo hai congelato !!! :D
  • Anonimo scrive:
    Re: go vegan karin
    - Scritto da: Anonimo
    grande karin, ops goveg.com, 23 anni
    dedicati a lottare per gli animali di là
    dall'oceano... qui non possiamo cambiarci il
    nome, ma l'impegno e la voglia di lottare
    sono comunque gli stessi :)Potreste iniziare a lottare anche per i diritti dei vegetali e morire di fame ? :)
  • Anonimo scrive:
    microsoft.com
    sono ".Com",... "Microsoft.Com"... e lotterò contro il diffondersi incontrollato della piaga informatica, riconosciuta anche con il nome di: "Pinguino.Sco"...:D
  • Anonimo scrive:
    Re: debianzhang.org
    Affaicchè?
  • Anonimo scrive:
    go vegan karin
    grande karin, ops goveg.com, 23 anni dedicati a lottare per gli animali di là dall'oceano... qui non possiamo cambiarci il nome, ma l'impegno e la voglia di lottare sono comunque gli stessi :)GoVegan!
  • Anonimo scrive:
    debianzhang.org
    Chi si offre volontario?
Chiudi i commenti