Convegni/ Le nuove tecnologie, una risorsa educativa

Annuncio

Perugia – Si terrà al Palazzo della Provincia di Perugia (Sala della Partecipazione – Piazza Italia, 11) dalle 11,30 di giovedì 17 maggio la presentazione del convegno “Le nuove tecnologie: una risorsa educativa” che prenderà corpo nei due giorni seguenti, 18 e 19 maggio.

Il convegno è organizzato nel contesto della 41esima Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali, dall’Associazione Webmaster Cattolici Italiani (WeCa), in concomitanza della sua IV Assemblea dei Soci. All’incontro parteciperanno docenti ed esperti del web, responsabili pastorali e referenti del più ampio mondo educativo.

I temi, come descritti in una nota:
– Riflettere sulle nuove tecnologie e sullo scenario culturale determinato dalla loro continua evoluzione;
– Individuare percorsi educativi e pastorali, adeguati al cambiamento in atto;
– Evidenziare la risorsa che i nuovi media rappresentano per le nuove generazioni e per la stessa società;
– Sostenere i responsabili del web a formulare scelte coerenti e ben strutturate per coniugare i capitoli fondamentali del linguaggio digitali quali la condivisione, la partecipazione e la collaborazione.

“All’interno del Convegno – continua la nota – saranno presentati i risultati della Prima ricerca nazionale sull’uso di Internet nelle parrocchie italiane, su iniziativa di WeCa con l’Università di Perugia; come anche si darà notizia del Primo Premio Miglior Sito Web Cattolico”.

Tutte le info su questa pagina

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • serpico83 scrive:
    Bersani taci, abbi pietà
    Il privato proprio perchè così definito deve fare il privato non venire a piangere dallo stato per evere soldi che non restituirà mai, proprio perchè questo è un progetto privato quando ci sarà la spartizione degli utili cosa faranno li divideranno con lo stato? E' giunta l'ora di dire basta già abbiamo devastato la nostra economia per dare soldi ai privati(Fiat, Telecom etc..), lo stato ha bisogno di soldi se questi vogliono fare i CAPITALISTI(mi viene da ridere su chi dovrebbe fare il capitalista con i soldi degli altri), mettessero i loro soldi oppure stop si chiude.
  • Anonimo scrive:
    Ah, ora il privato...
    ... Non può fare tutto. Però bisogna privatizzare ogni cosa lo stesso!Al diavolo Bersani, e al diavolo Galileo.
  • Anonimo scrive:
    Al diavolo Bersani
    Spenda i SUOI soldi per quell'accrocco inutile di Galileo.SOLDI PER LE PENSIONI, NON PER LA FUFFA!
    • Anonimo scrive:
      Re: Al diavolo Bersani
      Certo, continuiamo ad ignorare lo sviluppo tecnologico che tra un po' ci restera' solo la spalatura della merda.E poi perchè io dovremmo lavorare per mantenere vecchi che con il loro voto negli ultimi 40 anni non hanno fatto altro che scelte sbagliate che hanno portato questo paese alla rovina ?Qui non si trova più uno straccio di lavoro interessante perchè nessuno più investe in ricerca. E ci si deve accontentare di compensi da fame perchè tutte le aziende sono in crisi.In questo paese ormai contano solo telefonia, calcio e veline. E io dovrei dare una parte dei miei sudati guadagni a chi mi ha regalato una situazione cosi ? Ma perpiacere...
      • Anonimo scrive:
        Re: Al diavolo Bersani

        E poi perchè io dovremmo lavorare per mantenere
        vecchi che con il loro voto negli ultimi 40 anni
        non hanno fatto altro che scelte sbagliate che
        hanno portato questo paese alla rovina
        ?
        Pulisciti la bocca con la candeggina quando parli della generazione dei tuoi nonni. Loro hanno costruito e affrontato sacrifici quando tua madre ancora ti puliva il naso.
        Qui non si trova più uno straccio di lavoro
        interessante perchè nessuno più investe in
        ricerca. E ci si deve accontentare di compensi da
        fame perchè tutte le aziende sono in
        crisi.
        Ah, così io dovrei pagare di tasca mia perchè tu pretendi un "lavoro interessante"? E cosa vuoi fare, ragazzetto viziato, essere pagato per giocherellare col computer? Se non vuoi un compenso da fame scendi dal piedestallo e LAVORA. I tuoi padri e i tuoi nonni hanno lottato per i diritti dei lavoratori, tu cosa hai fatto? Hai firmato una petizione online?
        In questo paese ormai contano solo telefonia,
        calcio e veline. E io dovrei dare una parte dei
        miei sudati guadagni a chi mi ha regalato una
        situazione cosi ? Ma
        perpiacere...
        Povero scemo. Quando ti ritroverai senza pensione perchè ogni bamboccio che non vuole crescere sragiona allo stesso modo ti mangerai le dita.Immagino poi che con il tuo italiano perfetto ("perchè io dovremmo lavorare") tu pretenda anche un lavoro di concetto?Le imprese di pulizie cercano personale. Manda un CV. Ma fallo scrivere a qualcuno più intelligente.
      • Anonimo scrive:
        Re: Al diavolo Bersani

        E poi perchè io dovremmo lavorare per mantenere
        vecchi che con il loro voto negli ultimi 40 anni
        non hanno fatto altro che scelte sbagliate che
        hanno portato questo paese alla rovina
        ?
        Quei "vecchi" come li chiami tu hanno LAVORATO e hanno diritto alla pensione. Tu cos'hai fatto?
        Qui non si trova più uno straccio di lavoro
        interessante perchè nessuno più investe in
        ricerca.Pazienza. Il mondo non ti deve nulla. Se non trovi un lavoro "interessante" in Italia, nessuno ti vieta di emigrare. Lo fanno in tanti.E poi... "io dovremmo"... Quale "lavoro interessante" pensi di meritare con un italiano così? (rotfl)
Chiudi i commenti