Copyleft Festival in scena ad Arezzo

Al via nella cittadina toscana il festival della CC-culture, con tanti ospiti, workshop, divertimento e cultura

Roma – Arte Creative Commons di scena ad Arezzo. Dall’11 al 14 settembre prossimo si terrà il Copyleft Festival 2008, un tour di quattro giorni organizzato dall’Associazione InProspettiva, che avrà luogo nelle principali piazze della città.

Tanto da vedere, da sentire e da ammirare. Questa la promessa degli organizzatori. L’evento si strutturerà tra dibattiti, un concorso per cortometraggi, spazi dedicati a fumetti, teatro, barcamp, mostre fotografiche, scrittura e informatica. Molti anche gli ospiti, circa 80, suddivisi nelle varie aree del festival.

Secondo gli organizzatori, il festival sarà un valido resoconto di quanto di meglio è stato prodotto nell’ultimo anno in ambito di licenze libere. “La filosofia di copyleft non nega il diritto d’autore, ma consente che dell’opera di ingegno (testo, software, musica ecc.) si possa fare libero uso, purché non a fini di lucro e citandone l’autore” – precisano. “In questo quadro le “opere dell’ingegno” vengono considerate non solo come “produzioni” dell’ingegno, ma “motori” a loro volta di nuove idee e concetti, in un’ottica generale di libera diffusione della cultura. I vantaggi principali del copyleft sono infatti la gratuità e la più rapida circolazione della conoscenza, che a sua volta garantisce anche visibilità e successo agli autori.”

Per tutte le info ed il calendario completo è a disposizione il sito della rassegna, giunta quest’anno alla sua seconda edizione.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • PlanetAmiga scrive:
    Menzogne...
    Io mi sono iscritto l'anno scorso per partecipare al Give 1 Get 1, ma non mi è mai arrivata ma nessuna conferma per fare l'ordine.Il tutto è rimasto lettera morta. XO mi sembra morto e sepolto da un pezzo. Inoltre con l'ultra concorrenza dei netbook credo che diverrà solo storia
    • epanto scrive:
      Re: Menzogne...
      sarebbe interessante sapere dove sono costruite/assemblate queste macchine ;-)
      • sadfdasgf scrive:
        Re: Menzogne...
        Come le vecchie alle vendite di beneficenza.....se vedono 1 maglioncino ...L'idea di fare computer lowcost era così buona che togliendo l'impermeabilizzazione,le fonti di alimentazione alternative ,il sistemi di connettività e sostituendo il case con uno "bello" si poteva far nascere un mini-computer "indistruttibile" che invece di costare soldi facesse guadagnarne. E così naque lo eeepc.
Chiudi i commenti