Copyright, guardare ma non scaricare

Marcia indietro del tribunale tedesco: gli avvoltoi del copyright non hanno il permesso di minacciare i netizen che si intrattengono col porno in nome del diritto d'autore. Soprattutto se si sono limitati a visualizzare video in streaming

Roma – La Corte regionale di Colonia è tornata sulla sua decisione: aveva permesso al detentore di diritti d’autore su contenuti a luci rosse di risalire agli intestatari degli abbonamenti Internet a cui erano associati gli indirizzi IP colti a visualizzarli.

Il caso vede la produttrice svizzera a luci rosse Abmahner e la società legale Urmann and Colleagues (U+C) chiedere agli utenti tedeschi in media 250 euro per ogni clip visualizzata sul portale pornografico Red Tube .
Il piano è subito apparso molto simile ad un ricatto: spingere i malcapitati a pagare per evitare la messa in piazza dei propri vizi privati conseguente all’apertura di un procedimento giuridico.

Dal punto di vista legale il problema è legato non solo ad una richiesta di pagamento molto simile ad un ricatto, ma anche alla tutela della privacy degli utenti e all’inadeguatezza dell’indirizzo IP come mezzo per individuare inequivocabilmente un utente con una responsabilità legale.

Così, aveva sollevato stupore la decisione della Corte regionale di Colonia che in un primo momento aveva imposto all’ Internet Service Provider Deutsche Telekom di passare a U+C i nominativi corrispondenti agli indirizzi IP sotto accusa: presupposto per l’invio di decine di migliaia di lettere di richiesta di pagamento da parte degli avvoltoi del copyright a luci rosse.

Ribaltando questa scelta, la Corte ha spiegato che non trattandosi di download o altra forma di violazione diretta del diritto d’autore, ma di streaming, una fattispecie non sufficientemente affrontata dalla giurisprudenza, gli utenti non possono essere considerati responsabili di ciò che viene divulgato su un determinato sito , e tantomeno sarebbero da ritenersi in obbligo di verificare il rispetto del diritto d’autore da parte di chi mette a disposizione i contenuti.

Contro U+C e la produttrice svizzera si erano schierati diversi studi legali tedeschi in rappresentanza di gruppi di persone che si erano visti recapitare le missive con le richieste in denaro. L’avvocato Christian Solmecke che rappresenta 600 cittadini tedeschi ha accolto la nuova decisione come “un punto di svolta” e ha spiegato che, anche se inusuale, probabilmente “la corte non aveva letto attentamente i documenti nella prima istanza del procedimento, dando per scontato che si trattasse non di streaming ma di condivisione di file”.

Claudio Tamburino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • LFip scrive:
    Bug risolto ?
    Ciao ragazzi,ho provato a scaricare qualche ricevuta dopo aver pagato il bollo della mia auto. La pagina non consente di scaricare nulla, viene visualizzato un messaggio di errore.Mi sa che il problema è stato risolto ...
  • Legati male scrive:
    alle Regione Piemonte niente stipendi
    I cuggggini Piemontesi dei Leghisti Lombardi fanno anche di meglio; per un errore informatico del consorzio Reginale CSI non han pagato gli stipendi.http://www.lastampa.it/2013/12/29/cronaca/citt-della-salute-giallo-informatico-salta-laccredito-per-mila-persone-CTYao45c1DQbGGJvpBAxDP/pagina.html
    • Legati male scrive:
      Re: alle Regione Piemonte niente stipendi
      http://www.lastampa.it/2013/12/29/cronaca/politica/la-regione-ora-unindagine-interna-chi-ha-sbagliato-deve-essere-punito-GPf3gcI2fKfnI4aPlyke3N/pagina.html?exp=1
      • astroturfer scrive:
        Re: alle Regione Piemonte niente stipendi
        - Scritto da: Legati male
        http://www.lastampa.it/2013/12/29/cronaca/politicaTradotto: Cerchiamo lo sfigato di turno sul quale far ricadere la colpa e poi lo lapidiamo in pubblica piazza.
  • fozzy scrive:
    Chissà perchè non mi meraviglia...
    .. forse perché questi stessi "professionisti" sono riusciti a non correggere un problema ben specifico nel calcolo del mio CF (nazione di nascita mancante nel DB) per ben 6 mesi, nonostante ripetute indicazioni su quale fosse la mancanza? O forse perché una volta connesso al portale tributi circa il 50% delle moto o macchine che ho avuto a me intestate negli anni non erano presenti nel loro DB? E scommetto che ci sono costati uno sproposito... :(
  • panda rossa scrive:
    Per trasparenza vogliamo sapere:
    Per trasparenza vogliamo sapere:1) quanto e' costato alla regione lombardia il servizio web2) chi e' la societa' che ha vinto l'appalto
    • pentolino scrive:
      Re: Per trasparenza vogliamo sapere:
      quoto in pieno, sembra un servizio fatto dal nipotino che "è bravo con l'ipad"
      • Legati male scrive:
        Re: Per trasparenza vogliamo sapere:
        sicuramente è così, se guardi gli organigrammi delle regioni leghiste, e gli incarichi di consulenze e servizi, scopri cordate di parenti, .... riesco no ad esserci in assessorati mariti dirigenti e mogli dipendenti. Quelli di "roma ladrona".
    • ... scrive:
      Re: Per trasparenza vogliamo sapere:
      - Scritto da: panda rossa
      Per trasparenza vogliamo sapere:

      1) quanto e' costato alla regione lombardia il
      servizio
      web
      2) chi e' la societa' che ha vinto l'appaltoNon te lo diranno mai: in Italia è assolutamente fondamentale che gli incapaci siano sempre ben protetti e premiati.
      • panda rossa scrive:
        Re: Per trasparenza vogliamo sapere:
        - Scritto da: ...
        - Scritto da: panda rossa

        Per trasparenza vogliamo sapere:



        1) quanto e' costato alla regione lombardia il

        servizio

        web

        2) chi e' la societa' che ha vinto l'appalto

        Non te lo diranno mai: in Italia è assolutamente
        fondamentale che gli incapaci siano sempre ben
        protetti e
        premiati.Intanto il giornalista faccia la domanda.E se non arriva la risposta, il giornalista scriva che la regione lombardia non ha risposto alla domanda.Anche il sapere che a certe domande non rispondono, e' informazione.
        • ... scrive:
          Re: Per trasparenza vogliamo sapere:
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: ...

          - Scritto da: panda rossa


          Per trasparenza vogliamo sapere:





          1) quanto e' costato alla regione
          lombardia
          il


          servizio


          web


          2) chi e' la societa' che ha vinto
          l'appalto



          Non te lo diranno mai: in Italia è
          assolutamente

          fondamentale che gli incapaci siano sempre
          ben

          protetti e

          premiati.


          Intanto il giornalista faccia la domanda.
          E se non arriva la risposta, il giornalista
          scriva che la regione lombardia non ha risposto
          alla
          domanda.

          Anche il sapere che a certe domande non
          rispondono, e'
          informazione.Ma chi, il giornalista di PI? Ma ti pare? Quelli di PI hanno paura di denunce pure a fare domande per chiedere indicazioni stradali se si sono persi.
          • Nome e cognome scrive:
            Re: Per trasparenza vogliamo sapere:
            - Scritto da: ...

            Ma chi, il giornalista di PI? Ma ti pare? Quelli
            di PI hanno paura di denunce pure a fare domande
            per chiedere indicazioni stradali se si sono
            persi.Hai mai preso una denuncia? Guarda che non è piacevole sai?!
          • prot scrive:
            Re: Per trasparenza vogliamo sapere:
            - Scritto da: Nome e cognome
            Guarda che non è piacevole sai?!La gente non può denunciare qualcuno per aver detto la verità su una cosa non coperta da alcun segreto militare. Poi certo, se siamo in Italia dove anche il primo XXXXX si mette a minacciare di denunciare per ogni cacata...
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Per trasparenza vogliamo sapere:
            - Scritto da: prot
            - Scritto da: Nome e cognome


            Guarda che non è piacevole sai?!

            La gente non può denunciare qualcuno per aver
            detto la verità su una cosa non coperta da alcun
            segreto militare. Poi certo, se siamo in Italia
            dove anche il primo XXXXX si mette a minacciare
            di denunciare per ogni
            cacata...Se dici la verità vieni denunciato per calunnia e diffamazione.
          • devnull scrive:
            Re: Per trasparenza vogliamo sapere:
            La calunnia presuppone l'innocenza del calunniato a quanto affermato dal calunniatore.
          • Albedo 0,9 scrive:
            Re: Per trasparenza vogliamo sapere:
            - Scritto da: devnull
            La calunnia presuppone l'innocenza del calunniato
            a quanto affermato dal
            calunniatore.Smettetela o rischiate di evocare leguleio.
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Per trasparenza vogliamo sapere:
            - Scritto da: devnull
            La calunnia presuppone l'innocenza del calunniato
            a quanto affermato dal
            calunniatore.Lo vedrai dopo 6 anni di parcella dell'avvocato.
          • bubba scrive:
            Re: Per trasparenza vogliamo sapere:
            - Scritto da: Nome e cognome
            - Scritto da: ...




            Ma chi, il giornalista di PI? Ma ti pare? Quelli

            di PI hanno paura di denunce pure a fare domande

            per chiedere indicazioni stradali se si sono

            persi.


            Hai mai preso una denuncia? Guarda che non è
            piacevole
            sai?!se hai paura delle denunce non fai il giornalista, esattamente come se hai paura del fuoco non fai il pompiere
          • ... scrive:
            Re: Per trasparenza vogliamo sapere:
            - Scritto da: bubba
            - Scritto da: Nome e cognome

            - Scritto da: ...







            Ma chi, il giornalista di PI? Ma ti
            pare?
            Quelli


            di PI hanno paura di denunce pure a
            fare
            domande


            per chiedere indicazioni stradali se si
            sono


            persi.





            Hai mai preso una denuncia? Guarda che non è

            piacevole

            sai?!

            se hai paura delle denunce non fai il
            giornalista, esattamente come se hai paura del
            fuoco non fai il pompiereper scrivere su PI occorrono tre cose:A. assenza di testicoli, B. assenza di spina dorsale, C. lingua lunga e larga il triplo del normale.
          • ... scrive:
            Re: Per trasparenza vogliamo sapere:
            - Scritto da: bubba
            - Scritto da: Nome e cognome

            - Scritto da: ...







            Ma chi, il giornalista di PI? Ma ti
            pare?
            Quelli


            di PI hanno paura di denunce pure a
            fare
            domande


            per chiedere indicazioni stradali se si
            sono


            persi.





            Hai mai preso una denuncia? Guarda che non è

            piacevole

            sai?!

            se hai paura delle denunce non fai il
            giornalista, esattamente come se hai paura del
            fuoco non fai il
            pompiereinfatti su PI non scrivono ne' giornalisti ne' vigili del fuoco :-)
          • attonito scrive:
            Re: Per trasparenza vogliamo sapere:
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: ...


            - Scritto da: panda rossa



            Per trasparenza vogliamo sapere:







            1) quanto e' costato alla regione

            lombardia

            il



            servizio



            web



            2) chi e' la societa' che ha vinto

            l'appalto





            Non te lo diranno mai: in Italia è

            assolutamente


            fondamentale che gli incapaci siano sempre

            ben


            protetti e


            premiati.





            Intanto il giornalista faccia la domanda.

            E se non arriva la risposta, il giornalista

            scriva che la regione lombardia non ha risposto

            alla

            domanda.



            Anche il sapere che a certe domande non

            rispondono, e'

            informazione.

            Ma chi, il giornalista di PI? Ma ti pare? Quelli
            di PI hanno paura di denunce pure a fare domande
            per chiedere indicazioni stradali se si sono
            persi.Se per caso qualcuno vi ferma e vi chiede "mi scusi, se io dovessi - ipoteticamente - andare a Milano, tra l'altro bellissima citta', stimo tutto quelli che l'hanno costriuta, che ci abitano e che anche solo ne hanno sentito parlare - che strada dovrei fare? - ma forse, eh! -" state sicuri che e' uno di PI. Se chiedete a qualcuno "che ore sono?" e quello vi risponde "potrebbero essere le 18 e 47, ma non mi assumo responsabilita' sulla precisione dell'orologio, che tra l'altro non e' neppure mio, me lo ha prestato mio cugino, guardi, a dirla tutto, io non dovrei essere neppure qui" ecco, anche quello li e' di PI.il condizionale ce l'hanno nel sangue, il dissociarsi dalle proprie parole e' genetico :)
        • Ignorante scrive:
          Re: Per trasparenza vogliamo sapere:
          - Scritto da: panda rossa
          Anche il sapere che a certe domande non
          rispondono, e'
          informazione.E a cosa serve, tanto continueranno a votare sempre un branco di incapaci a governare una nazione alla deriva
    • Nonriescoaf areillogin scrive:
      Re: Per trasparenza vogliamo sapere:
      - Scritto da: panda rossa
      Per trasparenza vogliamo sapere:

      1) quanto e' costato alla regione lombardia il
      servizio
      web
      2) chi e' la societa' che ha vinto l'appalto3) a chi è stato subappaltato dall'appaltatore4) a chi è stato subappaltato dal subappaltatore dell'appaltatore5) a chi è stato subappaltato dal subappaltatore del subappaltatore dell'appaltatore6) ecc.7) chi era lo stagista che lo ha sviluppato effettivamente per 500 euro al mese quando il bando di gara parlava esplicitamente di ingegneri senior e l'appaltatore s'è fatto pagare 500 euro all'oraMa non lo sapremo mai, perché la metà di quei subappaltatori hanno chiuso da anni.Benvenuti nel mondo degli appalti IT in Italia.Ora che lo sapete, sappiate che anche la vostra banca (se è italiana) ha software scritto così.Meditate gente, meditate.
  • devnull scrive:
    Un bel regalo di natale
    Prevedo che qualche stagista dovrà trovarsi un nuovo impiego, e un'altro (o magari lo stesso) si troverà a brindare alle feste in ufficio.Ma come si fa a mettere online un servizio così? Bastava un banale controllo di sessione, o anche solo usare un'hash invece che l'ID.
    • bubba scrive:
      Re: Un bel regalo di natale
      - Scritto da: devnull
      Prevedo che qualche stagista dovrà trovarsi un
      nuovo impiego, e un'altro (o magari lo stesso) si
      troverà a brindare alle feste in
      ufficio.:)
      Ma come si fa a mettere online un servizio così?
      Bastava un banale controllo di sessione,yes
      o anche solo usare un'hash invece che
      l'ID.mhh se la "sessione" e' un numero progressivo, non e' che ti ci voglia molto A TE a calcolare hash(num) e a usare quello. (si certo dipende cosa usi come formula di hashing... se l'hai inventata ieri..)Cmq la cosa piu curiosa e' che per i PDF usano un sw (mozilla/gpl license) del 2007! ma usarne una ver piu nuova (magari pagandola.. visto che lo fa una societa') ?
      • devnull scrive:
        Re: Un bel regalo di natale
        No beh, in effetti intendevo una stringa casuale piuttosto che un'hash, passata dal server nell'URL dopo l'acquisto e con abbastanza byte da rendere estremamente improbabile indovinarne uno esistente.
        • Giangi scrive:
          Re: Un bel regalo di natale
          - Scritto da: devnull
          No beh, in effetti intendevo una stringa casuale
          piuttosto che un'hash, passata dal server
          nell'URL dopo l'acquisto e con abbastanza byte da
          rendere estremamente improbabile indovinarne uno
          esistente.E' arrivato lo scopritore dell'acqua calda.
Chiudi i commenti