Corso ASP/ Lezione 7: oggetto Server

Una proprietà e quattro metodi permettono di far girare il motore ASP


Roma – In questa lezione cercheremo di avvicinare l’oggetto Server, uno degli strumenti più utili per gestire i dati all’interno di un sito Asp. Nelle prossime due lezioni affronteremo i componenti FileSystem e ADO, rispettivamente per l’accesso ai file e ai database, profondamente legati all’oggetto Server senza il quale, è impossibile crearli!

L’oggetto Server fornisce una proprietà e quattro metodi diversi tra loro.

Tra questi molto importante è, appunto, Server.CreateObject, lo strumento con cui si creano oggetti e componenti durante il “run-time”, da utilizzare poi con l’applicazione.

Ad esempio, se volessimo scrivere o leggere un file dovremmo prima creare l’oggetto Server.CreateObject(“Scripting.FileSystemObject”) ed assegnarlo ad una variabile. Questo consente di gestire l’apertura, la scrittura, la lettura di un file sul server.

Il metodo Server.CreateObject serve quindi per includere oggetti ActiveX interni od esterni ad Asp. Per creare un oggetto ActiveX è sufficiente passare il ProgID del componente a Server.CreateObject.

Un altro importante metodo è Server.MapPath(“Directory”), che fornisce il percorso completo di una “directory” virtuale. Utilissimo quando non si conosce il percorso reale, sul server, di una data risorsa.



L’unica proprietà è Server.ScriptTimeout=X, intervallo di tempo in cui uno script può essere eseguito prima che sia generato un messaggio per il client. X è un periodo di tempo espresso in secondi oltre il quale l’esecuzione di un qualsiasi script viene bloccata.

I metodi sono:

Server.CreateObject(“ProgID”), crea un’istanza di un componente ActiveX per l’utilizzo con Asp.

StrValore = Server.HTMLEncode(StrValore), trasforma in HTML la stringa di testo “StrValore”.

StrPercorso = Server.MapPath(“images”), restituisce la struttura delle directory che conduce alla directory “images”.

StrValore = Server.URLEncode(StrValore), trasforma una determina stringa “StrValore” in un URL valido.

Franco Lavarone

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti