Cortiana: Gasparri blocca il Wi-Fi

Accuse


Roma – “La politica del Governo non si smentisce nella sua assoluta inadeguatezza a governare i processi tecnologici in corso e a fornire al nostro Paese una pur minima possibilità di competere sul terreno dell?innovazione e della ricerca: siamo di fronte ad un Governo che, forse per mantenere posizioni dominanti, forse per becera ignoranza, tiene bloccato il comparto delle telecomunicazioni, vietando di fatto il ricorso alle tecnologie mobili come wi-fi e wi-max”.

Così il senatore dei Verdi Fiorello Cortiana, presidente dell?Intergruppo Bicamerale per l?Innovazione Tecnologica.

“Queste tecnologie, che consentono di trasmettere dati e voce senza dover stendere cavi per metri o chilometri – sottolinea Cortiana – sarebbero utili per consentire di superare il divario digitale che affligge larghe parti del Paese non raggiunte dalla banda larga e fornire un forte elemento competitivo alle nostre imprese. Lo avevamo già segnalato con decisione rispetto alla direttiva Gasparri sul Wi-fi: ci sarebbe la possibilità di aprire il mercato dominato dall?incumbent Telecom Italia, lasciando la possibilità di coprire l?ultimo miglio di servizio telefonico e internet, cioè la tratta che oggi solo Telecom possiede tra le centrali telefoniche e le case dei cittadini, attraverso il ricorso a tecnologie di trasmissione senza fili. Questo diviene ancora più agevole ricorrendo alla tecnologia Wi-Max”.

“Ma, rispetto al Wi-Fi, il Governo emana una direttiva che consente praticamente, nelle attuali condizioni di mercato, solo a Telecom di ricorrere a tale tecnologie, e rispetto al Wi-Max – continua Cortiana – dichiara candidamente che quelle frequenze trasmissive sono riservate ai militari, che però, abbiamo scoperto, non le usano, non le hanno mai usate e non dispongono delle tecnologie per usarle. Poi la politica si interroga sui motivi per cui un operatore egiziano acquisti Wind: il punto non e? il patriottismo economico, ma una politica europea vera e capace di costruire le necessarie aggregazioni, se non vogliamo che questo diventi un Paese in franchising. Altro che due soldi per il digitale terrestre per vedere le partite sulle reti Mediaset, questo Governo ci sta portando fuori dall?Europa”.

“Ormai – conclude Cortiana – ci sono norme più liberali nelle Telecomunicazioni di tutti i Paesi dell?Est e in quasi tutti i paesi arabi, mentre in Italia neanche gli aeroporti più importanti sono cablati!”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    ..oramai
    CONSUELOOO!!!
  • Anonimo scrive:
    Male che vada ....
    Vorrà dire che la copertura sul mar rosso migliorerà notevolmente ......Tanto oggi è scarsa pure quella sui nostri mari !
  • Anonimo scrive:
    E metteranno egiziani al call-center??
    Almeno così risponderà qualcuno!Avete mai tentato di chiamare il 158 o 155?E' senz'altro il PEGGIORE servizio clienti che esiste.
  • Anonimo scrive:
    Che bene...
    Così finalmente potranno usare i geroglifici nei loro contratti come hanno sempre voluto fare sin dall'inizio :)Bye, Luca
  • Anonimo scrive:
    speriamo bene...
    ...ho il dente avvelenato con wind da quando mi interruppero l'opzione tempozero con decisione unilaterale. Da allora sogno la loro chiusura, e sono convinto che quando proporro' un girotondo attorno al loro grattacielo per festeggiare l'evento, ci ritroveremo in centinaia.Certo, se poi gli egiziani creassero un VERO gestore telefonico alternativo a ti, sarebbe anche meglio per tutti noi, ma questa e' fantascienza...
    • Anonimo scrive:
      Re: speriamo bene...
      ambeh'
    • Anonimo scrive:
      Re: speriamo bene...
      Io sono uno dei tanti che era soddisfatto di Wind. Dopo aver avuti diverse sim e contratti vari (internet, telefonia fissa) sono stato maltrattato da qualche operatore wind (sono stato preso letteralmente per il sedere da un operatore in particolare).Quindi tutto quello che sta accadendo a Wind non mi meraviglia per niente. Mi dispiace solo per chi ha lavorato onestamente.Fabiops. ricordate quei contratti attivati senza chiedere il consenso all'utente finale??.....
Chiudi i commenti