Cortiana: ritirare il DL Urbani

Dichiarazione
Dichiarazione


Roma – “Rispetto al decreto Urbani, nato per limitare la pirateria, ma scritto talmente male da rischiare di danneggiare la crescita della banda larga in Italia, nei giorni scorsi sono stati fatti dei passi avanti per quanto riguarda i diritti degli utenti, ma, come più volte segnalato, ci sono grosse difficoltà per i fornitori di connettività, i provider, cioè le aziende che ancora stanno tirando il mercato informatico in una fase di recessione come questa. La proposta di fare da mastini di internet, affidando loro compiti impropri, è irragionevole”. Lo ha affermato il senatore dei Verdi Fiorello Cortiana, Presidente del’Intergruppo bicamerale per l’Innovazione Tecnologica.

“Abbiamo più volte criticato la scelta di non costruire un tavolo di concertazione con le aziende e gli utenti coinvolti – prosegue Cortiana – Purtroppo, le audizioni tenutesi alla Camera non sono stati sufficienti a supplire a questa mancanza del Ministro Urbani. Viste le perplessità anche all’interno del Governo, sarebbe utile un gesto di intelligenza: ritirare il decreto e avviare un tavolo di concertazione con i soggetti coinvolti”.

“Speriamo – conclude Cortiana – che il Ministro sappia fare questo gesto di buon senso”.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

17 04 2004
Link copiato negli appunti