Creative metterà Windows su Nomad

Una delle aziende più note nel settore dei dispositivi multimediali abbraccerà la futura piattaforma di Microsoft, Media2Go, per dar vita ad una nuova generazione di player multimediali portatili basati su Windows CE


Hannover – Creative si aggiunge alla piccola lista di aziende che hanno annunciato progetti per supportare Media2Go , l’imminente piattaforma di Microsoft pensata per dar vita ad nuova generazione di dispositivi portatili, chiamati “personal video player” (PVP), in grado di riprodurre filmati e visualizzare immagini.

L’importanza dell’annuncio sta nel fatto che, fra i giganti dell’elettronica – come ViewSonic e Samsung – che hanno già in progetto lo sviluppo di PVP, Creative è l’unica ad avere una lunga esperienza nel settore dei player audio portatili basati su hard disk, un segmento dove l’azienda offre il Nomad Jukebox.

Media2Go è stato annunciato ufficialmente presso il CES dello scorso gennaio e si baserà sull’imminente versione 4.2 di Windows CE, conosciuta con il nome in codice di McKendric. La piattaforma, il cui rilascio ufficiale dovrebbe avvenire entro l’anno, supporterà nativamente i formati Windows Media 9, MP3 e MPEG-4 e sarà ottimizzata per girare sui chipset XScale di Intel: questi forniranno, in un solo chip, un controller LCD, un controller della memoria e il supporto per le espansioni e le interfacce di comunicazione.

La tipica configurazione di un PVP sarà costituita da un display LCD da 4 pollici e da un hard disk di 30 GB in grado di archiviare fino a 12 ore di musica e 6 ore di video. Alcuni modelli potranno essere collegati ad un PC attraverso una porta USB o una connessione wireless Wi-Fi: questa opzione potrebbe aprire nuove possibilità, come quella di riprodurre stream audio/video in tempo reale dal computer e guardare la TV.

A quanto è dato sapere, la configurazione hardware di questi gingilli potrebbe variare notevolmente e far oscillare il loro prezzo da 200 a oltre 400 dollari. Molto dipenderà dalla presenza e dal tipo di connessioni verso l’esterno, dalla dimensione del display e di quella del disco interno.

Media2Go è il tentativo di Microsoft di partire alla conquista del mercato dei device portatili consumer, un settore del mercato dove Apple ha già mietuto successi con il proprio iPod.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Vogliono perdere mercato
    Il solo sistema per non perdere clienti è essere chiari.Queste due ultime cifre non offrono alcun riferimento, non c'è chiarezza.Io sono da sempre un utente amd, ora passerò ad Intel.
    • Numero28 scrive:
      Re: Vogliono perdere mercato
      - Scritto da: Anonimo
      Il solo sistema per non perdere clienti è
      essere chiari.
      Queste due ultime cifre non offrono alcun
      riferimento, non c'è chiarezza.
      Io sono da sempre un utente amd, ora passerò
      ad Intel.sicuramente in rete si svelerà anche a quanti mhz girerà il modello N... non sarà un segreto come non lo è stato al tempo del TPI quindi non vedo cosa cambi...
  • shimitar scrive:
    bhe, discretamente positivo
    Non è ridicola nè stupida come idea:la frequenza della CPU non è l'unico parametro di valutazione delle prestazioni, forse sempre più secondario rispetto ai vari FSB.Quindi, siccome già i numeri dietro agli XP non sono i mhz, mettere dei numeri del tutto slegati ad essi porta più chiarezza.Piuttosto mi chiedo la storia delle "vie": l'architettura Opteron quindi impone dei vincoli sull'SMP? Se compro quattro Opteron 2XY non posso metterli tutti sulla stessa mobo?perchè questa scelta?
    • nop scrive:
      Re: bhe, discretamente positivo

      Piuttosto mi chiedo la storia delle "vie":
      l'architettura Opteron quindi impone dei
      vincoli sull'SMP? Se compro quattro Opteron
      2XY non posso metterli tutti sulla stessa
      mobo?

      perchè questa scelta?Commerciale? Piu' vie = Maggior costo...Ciao
  • Anonimo scrive:
    Il motivo e' ovvio
    Meno AMD riesce a far capire COSA e' un loro processore PIU' riesce a mascherare di essere indietro rispetto ad INTELSherlock
    • Anonimo scrive:
      Re: Il motivo e' ovvio
      - Scritto da: Anonimo
      Meno AMD riesce a far capire COSA e' un loro
      processore PIU' riesce a mascherare di
      essere indietro rispetto ad INTEL


      SherlockSiamo in vena di troll oggi, eh?
    • Anonimo scrive:
      Re: Il motivo e' ovvio
      - Scritto da: Anonimo
      Meno AMD riesce a far capire COSA e' un loro
      processore PIU' riesce a mascherare di
      essere indietro rispetto ad INTEL


      Sherlocko forse hanno semplicemente capito che i MhZ non contano più una sega....Holmes
  • AlexDeLarge scrive:
    non ci ho capito niente
    il 244 è meglio del 242, sì, ma perchè? e di quanto?booooh
Chiudi i commenti