Creatività per comprendere la censura online

Gli artisti di 0100101110101101.ORG raccontano a modo loro il caso di censura che subirono nei mesi scorsi in merito ad un celebre libro su pedofilia, caccia alle streghe e censura. Nasce il File that wouldn't leave


Roma – La censura corre dentro e fuori dalla rete, la caccia alle streghe attorno alla pedofilia non si è conclusa e la riconquista di spazi critici viene ritenuta essenziale da un numero crescente di soggetti. Tra questi vi sono anche gli artisti del celeberrimo 0100101110101101.ORG , che hanno deciso di raccontare a modo loro la clamorosa storia della censura subìta per aver osato rendere disponibile sul proprio computer connesso ad internet il volume “Lasciate che i bimbi” firmato dal nome collettivo di Luther Blissett.

Il libro, dedicato appunto alla “caccia alle streghe”, fin dal suo primo apparire suscitò feroci polemiche e rappresenta probabilmente uno dei momenti di maggiore visibilità tra le opere di Blissett. Lo scorso marzo però ha scatenato il provider PSInet, che ha minacciato di staccare 0100101110101101.ORG dalla rete qualora quelle pagine non fossero state rimosse.

Per raccontare l’accaduto secondo i propri canoni estetici e comunicativi, “010” ha pubblicato The File that wouldn’t leave .

La narrazione dei fatti racconta la censura e presenta anche il fax con cui PSINet intimò la rimozione non solo dei testi ma anche dei link ad altri siti che li pubblicavano. Il tutto condito da un richiamo ai Termini di Servizio che di fatto consentono a PSINet, e certo non solo a questa fornitore di servizi, di operare in guisa di giudice e poliziotto della rete.

Il racconto della clamorosa censura ai danni di una riproduzione parziale dell’archivio del Luther Blisset Project si accompagna alla presentazione di un “movie”, un cartoon pensato per denunciare “la sottile censura ottenuta attraverso le policy del net-abuse, che consente – si legge in una nota di 010 – di imporre la rimozione da un sito web di qualsiasi materiale considerato diffamatorio, osceno, pornografico, pedofilo o semplicemente sconveniente”.

“Il sistema di connettività piramidale da cui è costituita internet – affermano quelli di 010 – consente a qualsiasi server con un semplice messaggio email di scatenerare una reazione a catena di richieste di rimozione che, dietro la minaccia di tagliare la connettività, iniziano dai server di massimo livello e vanno giù, fino a raggiungere il singolo sito che ospiti quel materiale. Laddove a nessun server si chiede di verificare la verità delle accuse, qualunque server ha il diritto di imporre la rimozione dei contenuti ai server chi si trovano sotto di esso”.

Ed è qui il significato di The File that wouldn’t leave: dimostrare come funziona e dove porta questo genere di censura applicata ad Internet.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Il match non è valido 2
    Rispondo a tutti gli amici che hanno commentato la mia e-mail, quasi tutti con risposte interessanti. Fino a 2 0 3 anni fa un campione come Kramnik avrebbe battuto Fritz (non esisteva Deep Fritz) 8 a 0. Ma attualmente con i progressi ottenuti da hardware sempre più veloci e software sempre più raffinati, il vantaggio dato dai database pur non essendo determinante è pur sempre un vantaggio che rende il match squilibrato.Io sono sempre stato favorevole alle sfide fra uomo è macchina, anche perchè siamo ancora lontanissimi dal computer imbattibile e perfetto come si autodefiniva HAL 9000. Penso che se diamo un valore 100 al gioco di scacchi perfetto, i migliori campioni e i più potenti supercomputer non arrivino a 5. Per renderci conto di questo basta provare con il Reversi (Othello) che è un gioco molto meno complesso degli scacchi perche le pedine hanno tutte lo stesso valore, non si muovono ma vanno posizionate sulla scacchiera che è sempre 8x8 e le mosse sono sempre 30 per il bianco e 30 per il nero. Pur avendo a disposizione un programma di Reversi eccezionale come SAIO 5 che gioca meglio del campione del mondo umano, e fra database di apertura e dei finali (qui esistono veramente) non deve calcolare quasi mai più di 10 o 15 mosse, nonostante tutto questo è ben lontano dall'essere imbattibile.Tutto questo per ribadire che le sfide fra Uomo e Macchina sono interessantissime e utili, ma attualmente devono essere regolamentate meglio.
  • Anonimo scrive:
    [OTISSIMO] gioco di dama
    mi sapreste consigliare un buon gioco di dama "all'italiana", cioe' che la dama non puo' essere mangiata da una pedina?non riesco a trovarne...
    • Anonimo scrive:
      Re: [OTISSIMO] gioco di dama

      mi sapreste consigliare un buon gioco di
      dama "all'italiana", cioe' che la dama non
      puo' essere mangiata da una pedina?
      non riesco a trovarne...scusa l'ignoranza, ma a dama non e' gia' vietato mangiare le Dame con le pedine?
      • Anonimo scrive:
        Re: [OTISSIMO] gioco di dama

        scusa l'ignoranza, ma a dama non e' gia'
        vietato mangiare le Dame con le pedine?anch'io credevo cosi', ma in alcune varianti, se sei "davanti" alla pedina con una dama, la pedina puo' mangiare.
        • Anonimo scrive:
          Re: [OTISSIMO] gioco di dama
          - Scritto da: Vertigo

          scusa l'ignoranza, ma a dama non e' gia'

          vietato mangiare le Dame con le pedine?

          anch'io credevo cosi', ma in alcune
          varianti, se sei "davanti" alla pedina con
          una dama, la pedina puo' mangiare. Esistono varie forme di dama in diversi paesi qui una descrizione veloce:http://www.geocities.com/Colosseum/Field/2900/damaint.htmQui un esempio di programma della dama italiana:http://www.geocities.com/SiliconValley/Park/1936/Qui il sito della F.I.D. Federazione Italiana Dama:http://www.fid.it/PS sono soltanto i primi link trovati con google se cercate ce ne sono centinaia di altri.
  • Anonimo scrive:
    Kasparov avrebbe vinto
    Kramnik non e' all'altezza. Punto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Kasparov avrebbe vinto
      Ti rammento che:1) Kramnik ha battuto Kasparov in un match ufficiale2) Krmanik ha un gioco molto piu posizionale di kasparov il quale spesso o velentieri cerca le complicazioni che richiedono il calcolo di molte mosse. Il computer è sicuramente avvantaggiato nelle posizioni complicate, ovvero quelle predilette da kasparov
      • A.f. scrive:
        Re: Kasparov avrebbe vinto
        Vecchissimo thread ma mi limito a dire, per chi lurka in ritardo come me, che oltre a questo bisogna anche contare come Deep Blue abbia battuto Kasparov e Fritz abbia battuto Deep Blue.
  • Anonimo scrive:
    La potenza del software
    Il caso di ChessBase e' emblematico: non serve un computer potente, serve un software evoluto. Direi che e' senz'altro utile anche per tutti i soloni della potenza a tutti i costi, che non serve a nessuno se non a vendere nuovi inutili computer.Concentriamoci sul software.
  • Anonimo scrive:
    Il match non è valido
    Queste sfide di scacchi con il computer non sono realistiche, perchè il giocatore umano gioca ad handicap. Tutti i programmi di scacchi come Deep Fritz possiedono in memoria un database di aperture con centinaia di migliaia di mosse. Questo li avantaggia molto, sia perchè non possono sbagliare mosse d'apertura, sia perchè rispondono istantaneamente guadagnando tempo per il mediogioco. Ci sono anche database per i finali di partita perfetti. Quindi il computer "pensa" solamente alle mosse di centro partita con evidente vantaggio sul gicatore umano a cui non è consentito di consultare nessun libro. Un incontro realistico deve essere fatto con un programma che "pensa" dalla prima all'ultima mossa. Ma in questa maniera il computer tornerebbe a giocare come un dilettante come è dimostrato dal gioco del Go dove non ci sono mosse memorizzabili e dove anche i supercomputer tipo Deep Blu non giocano meglio di un principiante.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il match non è valido
      Sta menata dei database di aperture.Sara' anche vero che i computer rispondono istantaneamente (ma per quante mosse pensi che duri il database ? saranno 4-5) ma e' anche vero che utilizzando i database i computer scelgono mosse PIU' DEBOLI di quelle che avrebbero scelto pensando, i quanto i database vengono stupidamente costruiti basandosi sull'esperienza di partite precedenti, basta vedere come ragiona fritz7.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il match non è valido
        - Scritto da: Paolo Zavarise
        Sta menata dei database di aperture.'sta gente che scrive di cose di cui non sa nulla...
        Sara' anche vero che i computer rispondono
        istantaneamente (ma per quante mosse pensi
        che duri il database ? saranno 4-5)Ah ah ah...anni fa giocavo a scacchi seriamente, e gia' allora le linee teoriche principali andavano avanti per 20 e piu' mosse.
        ma e' anche vero che utilizzando i database
        i computer scelgono mosse PIU' DEBOLI di
        quelle che avrebbero scelto pensando,ROTFL! Le linee teoriche derivano da partite e _analisi_ a tavolino (tra l'altro negli ultimi tempi le controllano con il computer per assicurarsi che non ci siano sviste tattiche).Guarda, se volevi sottolineare che non sai nulla degli scacchi attuali, ci sei riuscito in pieno!
        • Anonimo scrive:
          Re: Il match non è valido

          ROTFL! Le linee teoriche derivano da partite
          e _analisi_ a tavolino (tra l'altro negli
          ultimi tempi le controllano con il computer
          per assicurarsi che non ci siano sviste
          tattiche).La cosa e' tutta li', nella tattica. Il computer e' superiore.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il match non è valido
            - Scritto da: the machine

            La cosa e' tutta li', nella tattica. Il
            computer e' superiore.ma quale tattica?!?!?....nella potenza di calcolo sicuramente.... ma nella tattica o i nmiei dubbi..
        • Anonimo scrive:
          Re: Il match non è valido

          Ah ah ah...anni fa giocavo a scacchi
          seriamente, e gia' allora le linee teoriche
          principali andavano avanti per 20 e piu'
          mosse.E' probabile che tutte le elaborazioni di anni e anni dei migliori scacchisti della storia possano essere buttate nell'immondizia ed essere sostituite con qualche giorno di fritz.Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Il match non è valido


            Ah ah ah...anni fa giocavo a scacchi

            seriamente, e gia' allora le linee
            teoriche

            principali andavano avanti per 20 e piu'

            mosse.

            E' probabile che tutte le elaborazioni di
            anni e anni dei migliori scacchisti della
            storia possano essere buttate
            nell'immondizia ed essere sostituite con
            qualche giorno di fritz.
            gli scacchi sono stati scelti perche' un buon compromesso fra potenza necessaria e profondita' di gioco.A dama e' praticamente impossibile battere un programma decente, perche' riesce a valutare ogni tua mossa fino a quella finale gia dall'apertura.A reversi e' l'esatto opposto, il gioco ha troppe varianti.Alla fine gli scacchi sono un gioco di number crunching... quando hai valutato tutte le possibili mosse e contromosse, al massimo e' patta.Come in wargames, dove il computer giocava a tris contro se stesso e pattava sempre.Semplicemente gli scacchi sono piu' complessi, ma alla fine si arrivera' a quello.ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Il match non è valido

            Semplicemente gli scacchi sono piu'
            complessi, ma alla fine si arrivera' a
            quello.Non credo.Il numero di mosse possibile e dello stesso ordinedi grandezza degli atomi dell'universo.Con la forza bruta e` impossibile, serve un qualche geniomatematico che tiri fuori la formula, sempre che esista,altrimenti il gioco perfetto ce lo scordiamo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il match non è valido


            Semplicemente gli scacchi sono piu'

            complessi, ma alla fine si arrivera' a

            quello.

            Non credo.
            Il numero di mosse possibile e dello stesso
            ordine
            di grandezza degli atomi dell'universo.
            quello semmai e' il numero massimo raggiungibile ( ma ne sei sicuro?)ma qui si parla sempre di mosse possibili, data una posizione di partenzae li' la forza bruta di un elaboratore batte nettamente l'intelligenza umanaun calcolatore non si stanca a pensare, non si confonde e non si deconcentra
            Con la forza bruta e` impossibile, serve un
            qualche genio
            matematico che tiri fuori la formula, sempre
            che esista,
            altrimenti il gioco perfetto ce lo scordiamo.veramente fino a prova contraria gli algoritmi dei programmi di scacchi sono tutt altro che "intelligenti", ma basati pesantemente proprio sulla forza bruta e sulla ricerca della massima profondita' nella scansione dell'albero delle mosse..ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Il match non è valido
            - Scritto da: maks
            veramente fino a prova contraria gli
            algoritmi dei programmi di scacchi sono tutt
            altro che "intelligenti", ma basati
            pesantemente proprio sulla forza bruta e
            sulla ricerca della massima profondita'
            nella scansione dell'albero delle mosse..Eh no, caro mio... :-)Ri-leggiti la notizia: si e' passati da 200 mln di mosse al secondo a 3,5.Quindi secondo te questo sistema e' piu' debole di Deep Blue perche' valuta meno mosse?Senza strategia, ovvero solamente con la ricerca "in profondita'" si esaurirebbe presto la memoria disponibile... non importa quanta ce ne sia (la crescita e' esponenziale).bye, Andrea
          • Anonimo scrive:
            Re: Il match non è valido
            - Scritto da: Kappei
            Senza strategia, ovvero solamente con la
            ricerca "in profondita'" si esaurirebbe
            presto la memoria disponibile... non importa
            quanta ce ne sia (la crescita e'
            esponenziale).oppure, meglio, il risultato sarebbe una visione miope della posizione , vista l' esplosione del numero di posizioni da calcolare
          • Anonimo scrive:
            Re: Il match non è valido


            veramente fino a prova contraria gli

            algoritmi dei programmi di scacchi sono
            tutt

            altro che "intelligenti", ma basati

            pesantemente proprio sulla forza bruta e

            sulla ricerca della massima profondita'

            nella scansione dell'albero delle mosse..

            Eh no, caro mio... :-)
            Ri-leggiti la notizia: si e' passati da 200
            mln di mosse al secondo a 3,5.
            Quindi secondo te questo sistema e' piu'
            debole di Deep Blue perche' valuta meno
            mosse?se su quei 200 milioni di mosse 199 erano inutilisi..resta il fatto che a valutare quei 3.5 milioni di mosse il computer ci mette di meno e non si stanca se deve farlo per tutto il giorno..
            Senza strategia, ovvero solamente con la
            ricerca "in profondita'" si esaurirebbe
            presto la memoria disponibile... non importa
            quanta ce ne sia (la crescita e'
            esponenziale).
            non e' "solo" con la ricerca in profondita', ma con una ricerca mirata in profonditaciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Il match non è valido
            credo che il match sara' valido solo quando il computer sara' in grado di imparare a giocare a scacchi da solo......cioe' mai.....opure quando si innervosira' per il comportamento dell'avversario..cioe' mai....nessuno perde col computer,si puo' solo vincere contro il computer e prendere coscienza del fatto che si' e' molto bravi:se si perde bisogna studiaree e giocare di piu',e' come perdere con se stessi ttt'al piu',questo e' tutto....ciao amici
          • Anonimo scrive:
            Re: Il match non è valido


            di grandezza degli atomi dell'universo.
            quello semmai e' il numero massimo
            raggiungibile ( ma ne sei sicuro?)
            ma qui si parla sempre di mosse possibili,
            data una posizione di partenza
            e li' la forza bruta di un elaboratore batte
            nettamente l'intelligenza umana
            un calcolatore non si stanca a pensare, non
            si confonde e non si deconcentraSu questo non c'e` dubbio, ma le macchine non sono capaci divedere subito quali sono i pezzi rilevanti in una posizione, perdonotempo a valutare posizioni che non c'entrano niente.La differenza fra una macchina e un Maestro e` che il maestro valuta 3-4possibili cammini, e con quelli arriva molto in la nell'albero, Kasparov,si diceva, arrivasse a 15 ply.
            veramente fino a prova contraria gli
            algoritmi dei programmi di scacchi sono tutt
            altro che "intelligenti", ma basati
            pesantemente proprio sulla forza bruta e
            sulla ricerca della massima profondita'
            nella scansione dell'albero delle mosse..Non e` piu` vero, quello fino a una decina di anni fa.Ora si da peso a dare punti ai pezzi a seconda delle posizionie al taglio dei rami dell'albero.Le caratteristiche dei software che giocano oggi sono la "bravura"quando si devono difendere, ma non sanno giocare per obiettivi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il match non è valido


            ma qui si parla sempre di mosse possibili,

            data una posizione di partenza

            e li' la forza bruta di un elaboratore
            batte

            nettamente l'intelligenza umana

            un calcolatore non si stanca a pensare,
            non

            si confonde e non si deconcentra

            Su questo non c'e` dubbio, ma le macchine
            non sono capaci di
            vedere subito quali sono i pezzi rilevanti
            in una posizione, perdono
            tempo a valutare posizioni che non c'entrano
            niente.
            behe' ovvio che poi l'algoritmo fa la sua parte!non e' un brute force puro!non si valutano mai tutte le mosse fino alla massima profondita'... sarebbe da scemi
            La differenza fra una macchina e un Maestro
            e` che il maestro valuta 3-4
            possibili cammini, e con quelli arriva molto
            in la nell'albero, Kasparov,
            si diceva, arrivasse a 15 ply.


            veramente fino a prova contraria gli

            algoritmi dei programmi di scacchi sono
            tutt

            altro che "intelligenti", ma basati

            pesantemente proprio sulla forza bruta e

            sulla ricerca della massima profondita'

            nella scansione dell'albero delle mosse..

            Non e` piu` vero, quello fino a una decina
            di anni fa.
            Ora si da peso a dare punti ai pezzi a
            seconda delle posizioni
            e al taglio dei rami dell'albero.

            Le caratteristiche dei software che giocano
            oggi sono la "bravura"
            quando si devono difendere, ma non sanno
            giocare per obiettivi.non sono algoritmi di AI in senso stretto..alpha-beta pruning, MinMax .. non sono algoritmi di AI
          • marco scrive:
            Re: Il match non è valido
            ma quale forza bruta.... un programma di forza bruta è battibile da qualsiasi principiante... e non ci vuole tanto ad informarsi... non devi neanche alzarti dalla sedia... c'è spiegato abbastanza bene in rete come "ragionano" i programmi di scacchi...questa è la parte divertente di internet... ci trovi sempre quello che vuole insegnare e non sa di cosa sta parlando
          • Anonimo scrive:
            Re: Il match non è valido
            - Scritto da: Paolo Zavarise
            E' probabile che tutte le elaborazioni di
            anni e anni dei migliori scacchisti della
            storia possano essere buttate
            nell'immondizia ed essere sostituite con
            qualche giorno di fritz.Se Deep Fritz avesse giocato senza libro di aperture, il match sarebbe finito tipo6-2 per il russo, ALMENO. Perche' pensi che DF abbia vinto alcune partite nella seconda fase del match ? Perche' il libro di aperture ( e anche alcune mosse "strane" di Kramnik, su cui si potrebbe discutere, tipo il sacrificio di cavallo nella 6a partita) l' ha portato a posizioni congeniali. E il libro e' creato in base a studi approfonditi di esseri in carne e ossa.DF ha pareggiato il match anche perche' qualunque essere umano prova stanchezza e non puo' ragionare lucidamente dopo alcune ore sotto stress; e giocare contro un computer mette molto sotto stress, con tutta l' attenzione che hai addosso. Cosi' il confronto e' per certi versi impari, anche se e' sempre una partita regolare.Ma se uno come Kramnik, Kasparov o Morozevich per esempio, potesse avere tutto il tempo e la tranquillità di giocare, cioè mirando ad un gioco "perfetto", DF avrebbe al massimo racimolato qualche patta, vedi la prima parte del match.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il match non è valido
            giustissimo! senza contare che piu' si va avanti nel match (meno pezzi sul tavolo, piu' tempo a macinare calcoli) e piu' diventa efficace il meccanismo (scommetto che lo usa parecchio anche l'amico Friz - altro che AI!) di backtracking: e a quel punto puoi solo sperare in una patta!
          • Anonimo scrive:
            Re: Il match non è valido
            parli di hash tables ?- Scritto da: bob
            giustissimo! senza contare che piu' si va
            avanti nel match (meno pezzi sul tavolo,
            piu' tempo a macinare calcoli) e piu'
            diventa efficace il meccanismo (scommetto
            che lo usa parecchio anche l'amico Friz -
            altro che AI!) di backtracking: e a quel
            punto puoi solo sperare in una patta!
        • Anonimo scrive:
          Re: Il match non è valido
          - Scritto da: UnTale
          'sta gente che scrive di cose di cui non sa
          nulla...

          Ah ah ah...

          ROTFL!

          Guarda, se volevi sottolineare che non sai
          nulla degli scacchi attuali, ci sei riuscito
          in pieno!Ma esprimere gli stessi argomenti in maniera più costruttiva sensa mostrare tutta questa arroganza , questa cattiveria e questa spocchia no?Forse saprai della argomento qualcosa in più del tuo interlocutore ma un minimo di educazione non guasterebbe comunque.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il match non è valido
        sei proprio scarso
      • marco scrive:
        Re: Il match non è valido
        4/5 mosse? ci sono aperture che sono state sviscerate fino oltre alla trentesima mossa
    • Anonimo scrive:
      Re: Il match non è valido
      - Scritto da: bludiet
      Queste sfide di scacchi con il computer non
      sono realistiche, perchè il giocatore umano
      gioca ad handicap. Tutti i programmi di
      scacchi come Deep Fritz possiedono in
      memoria un database di aperture con
      centinaia di migliaia di mosse.Non e' "del tutto" vero. Se ci pensi bene, anche un campione di scacchi possiede il suo "database". Che si e' costruito con una lunga esperienza sul campo e studiando moltissimo.Uno studio di qualche anno fa ha dimostrato come i giocatori di scacchi di alto livello (Maestri e Grandi Maestri) usino con piu' frequenza dei dilettanti le aree del cervello che si occupano della memoria...Poi e' vero che un computer "non puo' sbagliare" seguendo questi database, ma quante possibilita' ci sono che un campione di scacchi di livello mondiale commetta errori nel seguire uno schema che conosce a memoria?bye, Andrea
      • Anonimo scrive:
        Re: Il match non è valido


        Queste sfide di scacchi con il computer
        non

        sono realistiche, perchè il giocatore
        umano

        gioca ad handicap. Tutti i programmi di

        scacchi come Deep Fritz possiedono in

        memoria un database di aperture con

        centinaia di migliaia di mosse.

        Non e' "del tutto" vero. Se ci pensi bene,
        anche un campione di scacchi possiede il suo
        "database". Che si e' costruito con una
        lunga esperienza sul campo e studiando
        moltissimo.
        Uno studio di qualche anno fa ha dimostrato
        come i giocatori di scacchi di alto livello
        (Maestri e Grandi Maestri) usino con piu'
        frequenza dei dilettanti le aree del
        cervello che si occupano della memoria...
        ma non avranno mai tempi di accesso costanti...e non portanno valutare TUTTE le combinazioni
        Poi e' vero che un computer "non puo'
        sbagliare" seguendo questi database, ma
        quante possibilita' ci sono che un campione
        di scacchi di livello mondiale commetta
        errori nel seguire uno schema che conosce a
        memoria?ci sonoe'questa la differenzase un maestro fa una partita perfetta al massimo puo' pattare.Tanto e' vero che per vincere deep blue e fritz, i suoi avversari hanno suato dei "trucchi", facendo mosse strane o usando tattiche fuori dagli schemi.ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Il match non è valido

      Queste sfide di scacchi con il computer non
      sono realistiche, perchè il giocatore umano
      gioca ad handicap. Tutti i programmi di
      scacchi come Deep Fritz possiedono in
      memoria un database di aperture con
      centinaia di migliaia di mosse. Questo li
      avantaggia molto, sia perchè non possono
      sbagliare mosse d'apertura, sia perchè
      rispondono istantaneamente guadagnando tempo
      per il mediogioco.Questa affermazione contiene una mezza verità ma ma anche un mezzo errore:il database a cui accede il computer non è perfetto. Non è nemmeno errato, ma è sempre "migliorabile". Infatti in ogni torneo si vedono delle novità nel gioco delle aperture, quindi il computer potrebbe anche scegliere mosse per lui svantaggiose segunedo una linea creduta buona fino al giorno prima. Tra l'altro, così fanno pure i campioni, che conoscono a meoria molte mosse.
      Ci sono anche database
      per i finali di partita perfetti. Quindi il
      computer "pensa" solamente alle mosse di
      centro partitaEcco questo è chiaramente falso: i database per i finali esistono, ma sono "solo" quelli relativi a posizioni con 5 pezzi rimanenti sulla scacchiera. (Sono in fase di sviluppo quelli con 6 pezzi. Questi finali sono importanti ma anche conosciuti molto bene dai campioni. Anche se l'umano no li conosce alla perfezione, sa giocare molto ma molto melgio il finale in generale, e soprattutto la fase prearatoria: quella in cui si decide se "liquidare" o meno un data posizione verso il finale. E credimi che spesso il computer commette delle cappelle ingenue in questo passgio decisivo. Questo perché non sa esprimere il concetto di "mai", sa solo calcolare fino a tot mosse di profondità (dove il tot varia in fuzione ella posizione). E se entro questo orizzonte non raggiunge una posizione del suo adtabse di 5 pezzi, questi non gli servono a molto. Se entro questo orizzonte vede un vantaggio "materiale" sceglie magari una linea in cui non è detto capisca che non si può più vincere in quella posizione. Mentre una cosa che è certa è che un campione del mondo conosce benissimo la maggior parte dei pattern di posizioni in cui un finale si può vincere. Poi quando ci arriva in quel finale il modo di vincerlo lo trova
      con evidente vantaggio sul
      gicatore umano a cui non è consentito di
      consultare nessun libro. Un incontro
      realistico deve essere fatto con un
      programma che "pensa" dalla prima all'ultima
      mossa.Neanche questo sarebbe correto, anche un dilettante consce un bel po' di pattern di gioco a memoria, e non azzera la propria memoria ad ogni partita.
      Ma in questa maniera il computer
      tornerebbe a giocare come un dilettante come
      è dimostrato dal gioco del Go dove non ci
      sono mosse memorizzabili e dove anche i
      supercomputer tipo Deep Blu non giocano
      meglio di un principiante.Mi sa strano che i programmi di go non usino repertori di aperture, comunque di sicuro in questo caso cresce di molto la coplessità computazionale del problema, sia per la scacchiera 19x19 contro la 8x8 sia per la differente modalità di esecuzione delle mosse.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il match non è valido
        La complessità del gioco è solo una caratteristica dello stesso.Il go è un gioco bello e più complesso degli scacchi ma molto ma molto meno appassionante.Inutile, se si parla coi fissati del go, essi non sanno (non tutti ovviamente) che dire: "Ma il go è più complesso", ci sono molte più combinazioni ecc..Senza pensare che non è la complessità che rende un gioco bello, è la storia e la cultura che vi è dietro. Il go ha senz'altro storia e cultura... ma gli scacchi non sono da meno.Sarebbe sin troppo facile creare giochi ancora più complessi, a piacimento.Poi chissà perchè tutti gli studiosi di questi giochi in ambito scientifico usano gli scacchi come palestra ideale per i programmi di IA?Un motivo ci sarà no??saluti
        • Anonimo scrive:
          Re: Il match non è valido
          E' vero che il computer può affidarsi alla sua memoria per avere miriadi di ottime aperture e tattiche, ma è così anche l'uomo che può vantare sia l'esperienza che la memoria, anzi in questo caso è molto avantaggiato, anche se agli scacchi è impossibile per un cervello umano confrontare allo stesso tempo due tattiche diverse.Sarebbe curioso vedere un computer pensante, magari con qualche tipo di software a rete neurale con solo nozioni di base degli scacchi e niente database a disposizione, allora si che la cosa sarebbe divertente, un confronto ralistico tra umano e macchina, pittusto quelli attiali mi sembrano più trovate pubblicitarie che altro.
  • Anonimo scrive:
    Che catorci
    I computer attuali non sanno manco battere un umano a scacchi. Che catorci.Meglio aspettare ancora un po' prima di cambiarlo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Che catorci
      - Scritto da: Paolo Zavarise
      I computer attuali non sanno manco battere
      un umano a scacchi. Che catorci.

      Meglio aspettare ancora un po' prima di
      cambiarlo.Ed è qui, dove ms e linux non arrivano, che si vede l'ignoranza del windowsaro.
      • Anonimo scrive:
        Re: Che catorci
        Ma non c'entra nulla. Per una volta perche' non parliamo della notizia invece che di Windows? Ti dispiace? Grazie in anticipo.Qui il punt e' che i computer dedicati agli scacchi piu' che potenti c'hanno sw fichissimo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Che catorci

        - Scritto da: Paolo Zavarise

        I computer attuali non sanno manco battere

        un umano a scacchi. Che catorci.



        Meglio aspettare ancora un po' prima di

        cambiarlo.


        Ed è qui, dove ms e linux non arrivano, che
        si vede l'ignoranza del windowsaro.Scusa ma cosa c'entra il sistema operativo?
Chiudi i commenti