Croce Rossa: occhio al trojan fraudolento

American Red Cross avverte gli utenti internet. Un messaggio fasullo cattura dati personali e carte di credito spacciandosi per strumento di donazione


Web – Nell’infinita sequela degli strumenti messi a punto dai truffatori che online stanno cercando di lucrare sulle emozioni scatenate dagli eventi internazionali di questi mesi, emerge una frode sulla quale la Croce Rossa americana ha emesso un appello .

American Red Cross ha avvertito della circolazione di un messaggio che sembra inviato proprio dall’organizzazione umanitaria e che propone di donare un contributo alla stessa. Il messaggio è corredato in allegato da un cavallo di troia, un codice che, se cliccato, attiva un modulo con il logo della Croce Rossa nel quale l’utente può inserire nome, dati personali e numero di carta di credito. Cliccando sul pulsante “Donate now” (“Dona ora”), i dati vengono caricati su un sito che non ha nulla a che vedere con la Red Cross e che è evidentemente utilizzato per raccogliere informazioni sulle carte di credito per scopi fraudolenti.

In realtà il trojan è stato scoperto da Symantec, che lo classifica come Septer Trojan . Stando all’azienda specializzata in prodotti di security, il codice ha una dimensione di 518,144 kilobyte e se viene visualizzato all’interno di Outlook su Windows, il messaggio appare come un collegamento web innocuo.

Dall’11 settembre, data dei tragici attentati di New York e Washington, sfruttando il nome della Red Cross molte truffe hanno preso il largo su web. Anche per questo l’American Red Cross ha anche tenuto a sottolineare che nessuna campagna email è partita con richieste di donazioni. Il 14 settembre, invece, via email furono invitati i cittadini a donare il sangue.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Non sanno più che cosa tirare fuori...
    Il settore non è espandibile perchè quello che presentano oggi è la semplice rivisitazione di concetti già noti ed arcinoti. La casa domotica? Sono almeno 20 ANNI che ne sento parlare, ne avessi vista una VERA. Il computer che semplifica la vita? Ogni volta che esce un nuovo processore o un'altra novità mi chiedo con quali nuovi problemi mi dovrò scontrare. Il telefonino che mi fa il caffè? Semplicemente: che me ne faccio? Non so che età abbiate, ma io sono quasi 20 anni nel settore e so con certezza che di vere novità non ne esistono...
  • Anonimo scrive:
    SMAU del 3° millennio
    Volevo fare un paio di considerazioni a proposito dello SMAU.Sono pienamente d'accordo sul fatto che si tratti di una manifestazione che assomiglia più ad una fiera di paese, che ad una esposizione sull'ICT , ma d'altra parte alle aziende che lo mettono in piedi non interessa la qualità professionale dei contenuti, ma piuttosto realizzare un evento che sollevi il massimo dell'attenzione nel pubblico e che dia il maggior ritorno di immagine possibile. Infatti lo SMAU viene presentato su tutti i mezzi di comunicazione come una manifestazione avvalorata dalla presenza di vip e di intrattenitori televisivi/radiofonici. In secondo luogo, se si alimenta il circuito dei "bagarini", distribuendo inviti a destra e a manca, non si può pensare a delle giornate "per soli addetti".Concludo pregandovi di non demonizzare la presenza di ragazze più o meno vestite: non sono più fuori luogo di tutte quelle che vediamo nella pubblicità, su riviste tipo Panorama o L'Espresso, o in qualunque programma televisivo.
  • Anonimo scrive:
    No Smau... No Futurshow
    Chi non va allo SMAU e' perche' una "fregatura" sotto forma di disillusione se l'e' presa gli anni scorsi, come me.Con gli amici conosciuti nelle chat internet, si facevano raduni "storici" allo SMAU...un tempo.Ho provato anche a partecipare a un raduno di amici internettiani al FUTURSHOW... qualche anno fa.Beh... sinceramente non so se è peggio partecipare allo SMAU con l'illusione di avere aggiornamenti e novita' dal mondo IT o pagare 35000 per un baraccone di videogiochi e accozzaglie varie come è sempre stato il FUTURSHOW.Volete giocare all'ultimo videogioco da brivido gratis? Pagate 35000 e giocherete gratis...;^)
    • Anonimo scrive:
      Re: No Smau... No Futurshow ... condivido in pieno
      - Scritto da: Nebbia
      Da qualche anno abbiamo detto NO ad
      entrambi, SMAU e FUTURSHOW. Classificato
      solo per incompetenti e per tutti coloro che
      alla sostanza vogliono la forma come belle
      topo ma ignoranti, giochi di luci, volantini
      che ti innondano anche le braghe e nulla di
      realmente innovativo e degno di acquisto.non so se ti rendi conto che la cosa puo' essere portata tranquillamente anche ai sistemi operativi.d'altro canto lo sai... al marketing non gliene sbatte niente della tua voglia di vedere innovazione e di essere circondato da gente competente... siete 4 gatti! meglio metterci le cubiste, le radio a manetta, una rete di pc con quake 3 arena... queste sono le cose che la gente vuole!tu? sei solo un'entita' scomoda, legata al passato, inutile e da non considerare tra le tante, troppe richieste.
      • Anonimo scrive:
        Re: No Smau... No Futurshow ... maledetti idìòti
        - Scritto da: munehiro

        non so se ti rendi conto che la cosa puo'
        essere portata tranquillamente anche ai
        sistemi operativi.

        d'altro canto lo sai... al marketing non
        gliene sbatte niente della tua voglia di
        vedere innovazione e di essere circondato da
        gente competente... siete 4 gatti! meglio
        metterci le cubiste, le radio a manetta, una
        rete di pc con quake 3 arena... queste sono
        le cose che la gente vuole!
        tu? sei solo un'entita' scomoda, legata al
        passato, inutile e da non considerare tra le
        tante, troppe richieste.Niente di più vero, da quando il nuovo mercato ha avuto il booom, qualche anno fa, tutti si sono buttati a capofitto per tirarci fuori il business dai classici i.m.b.e.c.i.l.l.i. alle società di rilievo che hanno capito che è meglio una gonna corta per rappresentare la società che un giovane competente capace ed esperto. Le domande dei visitatori non sono più le stesse di 5-6 anni fa, l'interesse non è più lo stesso.Vero noi siamo in pochi ma sia lo SMAU che l'altra bufala del FUTURSHOW ci hanno perso. Chi se ne frega, dirai, ne hanno guadagnati 100.000 ma questi ultimi non portano nulla di curiosità mirata e interesse vero.Era meglio prima quando per trovare un pezzo per il pc uno doveva fare il giro d'italia.
  • Anonimo scrive:
    Vetrina per commerciali
    Era già evidente da anni, tecnici sistemisti programmatori appassionati state pure a casa! Se ti presenti in giacca e cravatta e dichiari di avere un'azienda/negozio pronto a rivendere i prodotti, ecco che ti si apriranno tutte le porte, comprese quelle dei "privè" dove misteriose persone accompagnate da fighe imperiali scrivono su agende cuoiate progetti e piani di nuove partnership, alleanze commerciali e previsioni di vendita...Tu, povero illuso consumatore di m---a, dove vai con le tue comode scarpe da ginnastica e quel tipico odore di chi si è svegliato alle 5.00 di mattina e sta girando ormai da 6 ore? cosa vorresti vedere, il nuovo cellulare? l'ultima tecnologia in fatto di lavatrici? l'ultimo software "faccio tutto"? l'archiviazione di dati nelle SAN? MA STAI SCHERZANDO?? lascia spazio ai maghi del marketing, ai re dei commerciali, ai sapienti della finanza(altrui), e vedrai che presto potrai vedere tutta quella tecnologia riversarsi nelle scintilanti vetrine della tua città, preconfezionata in accattivanti scatole, promozionate da sorridenti signorine (le sorelle dei tuoi amici spesso), commentate da abili venditori... e installate, supportate e studiate da NOI, umili tecnici, sistemisti, programmatori e appasionati di ogni tipo.Mi sono drogato anche stamattina, ciao a tutti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Vetrina per commerciali

      Se ti presenti in giacca e cravatta e
      dichiari di avere un'azienda/negozio pronto
      a rivendere i prodotti, ecco che ti si
      apriranno tutte le porte, comprese quelle
      dei "privè" dove misteriose persone
      accompagnate da fighe imperiali scrivono su
      agende cuoiate progetti e piani di nuove
      partnership, alleanze commerciali e
      previsioni di vendita...E dove soprattutto... si mangia.Chi mai, vero mezzogiorno, ha sentito un certo languorino e ha visto quei bei bar con patatine, salatini e tutto il resto, che da una parte ti rifocillavi, dall'altra ti guardi le gambe della stangona di turno, mentre vedi persone che tutto sembrano fuorchè informatici.
  • Anonimo scrive:
    SMAU NO MORE
    E' lo slogan che scrivero' su una maglietta di mia fattura che andro' a realizzare nei prossimi giorni. In busta la inviero' ai capi dello Smau, quelli che prendono il 60 per cento sui biglietti di ingresso.
  • Anonimo scrive:
    Non penso andro' piu' allo SMAU
    Sono stato allo SMAU la prima volta piu' di 10 anni fa: e' stata un'esperienza bellissima. Veramente stupendo.Ci sono tornato, dopo 10 anni, l'anno scorso: che squallido baraccone! Pieno di gente da scoppiare, una confusione allucinante, ma praticamente niente di nuovo da vedere (pochissima roba).Non penso andro' piu' allo SMAU, confusione per confusione, se proprio devo, vado al Futurshow, almeno li' non si spacciano per una fiera per professionisti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non penso andro' piu' allo SMAU
      Sono pienamente d'accordo con te; lo SMAU degli ultimi anni è al livello di un parco divertimenti. Poche novità, file d'appertutto, gente che saccheggia gli stand portando via qualsiasi cosa abbia una parvenza di gratuità (persino brochure di software che non useranno mai nella vita e di cui non conoscono nemmeno l'utilità). Viene veramente da chiedersi se il fine di questa "fiera" sia veramente quello di esporre e proporre le novità del mercato o se non sia piuttosto quello di fare soldi con i biglietti di ingresso (come nei parchi a tema). Una proposta: aumentiamo i prezzi dei biglietti di ingresso (100.000 lire?); forse mancheranno sempre le novità ma se non altro si potrà arrivare a fine giornata senza dover ricorrere ai cachet per il mal di testa.
      • Anonimo scrive:
        Re: Non penso andro' piu' allo SMAU
        sono d'accordo con te su tutto. Io sono andato venerdì (giornata per gli operatori ci tengo a precisare). Era pieno di ragazzini e bambinetti pacioccosi.......... terribile. Ora escludendo il discorso tette e culi che nel bene e nel male fanno sempre piacere, cosa ci fanno dei bambinetti nelle giornate per operatori? L'idea di mettere a 100.000 sacchi il bigletto di entrata sarebbe anche buona se fuori dalle stazioni del metrò non trovassi i bagarini che per 10.000 sacchi (ma ne ho trovati anche da 1.000) i biglietti te li tirano dietro. Ma il fondo l'ho toccato solo nel pomeriggio. Passo con un amico davanti allo stand sony e mi cade l'occhio sulla Play2. Vedo un gioco di calcio e penso sia una demo di ISS (ebbene si sono un operatore, ma gioco pure come un bimbetto pacioccoso). Mi avvicino per vedere meglio, ma noto che per entrare devi passare da una porta dove c'è una ragazza che blocca l'ingresso agli "non adetti hai lavori". Chiedo di poter entrare e questa dopo avermi squadrato mi dice di no. Io gli chiedo perchè e lei dice che non sono un operatore del settore. Io mi incazzo e gli dico: "se io non sono un operatore, mi spieghi cosa ci fa lì dentro quel ragazzino di 12 anni?".Sto attendendo ancora la risposta.
        • Anonimo scrive:
          Re: Non penso andro' piu' allo SMAU
          - Scritto da: CiccioBello
          sono d'accordo con te su tutto. Io sono
          andato venerdì (giornata per gli operatori
          ci tengo a precisare). Era pieno di
          ragazzini e bambinetti pacioccosi...
          terribile. Ora escludendo il discorso tette
          e culi che nel bene e nel male fanno sempre
          piacere, cosa ci fanno dei bambinetti nelle
          giornate per operatori? L'idea di mettere a
          100.000 sacchi il bigletto di entrata
          sarebbe anche buona se fuori dalle stazioni
          del metrò non trovassi i bagarini che per
          10.000 sacchi (ma ne ho trovati anche da
          1.000) i biglietti te li tirano dietro. Giusto, bisogna mettere il biglietto a 50 euro (almeno) e smettere di distribuire allegramente inviti premio ai negozi, che poi vanno regolarmente a finire nelle mani sbagliate... non esiste un'altra "fiera di settore" che sia così sputtanata a livello festa di piazza, è uno schifo indecente con tutti quei marmocchi che si comportano come un branco di scimmie, creando il caos e saccheggiando roba di cui non conoscono neppure l'utilità - mi spiegate che c@zzo se ne fa un moccioso dei depliant di SAP R/4 o di un database backup enterprise ???
          • Anonimo scrive:
            Re: Non penso andro' piu' allo SMAU

            neppure l'utilità - mi spiegate che c@zzo se
            ne fa un moccioso dei depliant di SAP R/4 o
            di un database backup enterprise ???ci fa il backup del cd piratato della psx :-)
  • Anonimo scrive:
    Fate bene a stà a casaaaaaa !
    E allora dè, ho fatto propio bene io a non c'andare... :-)
  • Anonimo scrive:
    Rotfl!!!!
    ahahahaha sto ancora ridendo: ho visto il mitico Leone anche io! Voglio scambiare gli sms con lo sciacquoneeeeee!!!!!!!!!!!!!!!!
Chiudi i commenti