Crolla l'uso del P2P in Italia?

Lo affermano le cifre dello studio voluto dalla Federazione contro la pirateria musicale, che ha analizzato i comportamenti degli user nostrani dopo l'introduzione del DL Urbani. In Europa musica diversa


Roma – Nei numeri ci sono delle verità che talvolta si rivelano soltanto snocciolandoli. Ecco dunque una rassegna dei dati più significativi individuati da uno studio voluto dalla Federazione contro la pirateria musicale . Si tratta di un rapporto realizzato da ACNielsenCRA su un campione di 4.700 utenti italiani sopra i 14 anni, intervistati a dicembre 2003 e di nuovo ad aprile 2004, dopo il varo del decreto Urbani da parte del Governo. Di seguito le rilevazioni più significative che, tra l’altro, indicano un drastico calo del P2P .

– 11,4 milioni di italiani (22% del totale) oltre i 14 anni possiedono CD masterizzati
– il 37,4 % degli italiani ritiene che non ci sia nulla di male ad acquistare un CD masterizzato (nel 2002 era il 51,2%)
– Oltre 17 milioni di italiani utilizzano internet. Di questi, il 7,6% (oltre 3,8 milioni) scaricano musica senza pagare
– Il 3,9% degli italiani (oltre 1,9 milioni) sono disposti ad acquistare musica da siti legali. La percentuale sale al 17,6% se si considerano coloro che scaricano abitualmente.

Secondo il rapporto crescono scuole, università e uffici come luoghi dove si scarica senza pagare, ma contestualmente diminuiscono le abitazioni private.

Soprattutto, afferma lo studio, “l’utilizzo dei servizi P2P in Italia come sistema principale di scaricamento cala del 35-40% fra dicembre 2003 e aprile 2004″. In particolare, affermano i ricercatori, KazAa dal 39,9 % scende al 22,6 %, Winmx passa dal 61 % al 42,2 %. Crescono leggermente dal 4 % all’11 % gli altri sistemi tra i quali eMule e Bearshare.

Lo studio sostiene anche che cresce la consapevolezza dell’illegalità del P2P : il 55,4% di coloro che scaricano, sanno che è illegale (a dicembre 2003 era il 48%).

Cala la propensione allo scaricamento illegale: il 56% di coloro che abitualmente scaricano dichiarano che in futuro continueranno a farlo (a dicembre 2003 era il 67,5%).

Il 24,2% degli italiani (12 milioni) sa che ci sono state azioni legali contro chi scarica illegalmente. La percentuale sale al 48% (1,8 milioni) fra coloro che abitualmente scaricano musica senza pagare.


A sostenere una tendenza del P2P europeo che non risente delle minacce legali è una società di rilevazione canadese, secondo cui dall’inizio dell’anno la condivisione online è rimasta sempre agli stessi livelli

Londra – Se a Roma, come si può leggere oggi su Punto Informatico, qualcuno parla di calo notevole nell’uso del peer-to-peer da parte degli utenti italiani, in Europa la situazione sembra decisamente diversa, almeno a sentire lo studio condotto dalla Sandvine , società di rilevazione con base in Canada ma con sedi in diversi paesi.

Sandive sostiene che le ripetute minacce legali che provengono dai detentori del diritto d’autore non hanno fin qui intaccato l’uso del peer-to-peer in Europa che si sarebbe mantenuto stabile dall’inizio dell’anno ad oggi.

In quel periodo “negli Stati Uniti – sostengono i ricercatori di Sandvine – si è visto un calo contenuto di circa il 5 per cento. Ma in Europa i livelli di file sharing rimangono robusti come sempre”.

Secondo Sandvine, il 70-80 per cento di tutto il traffico gestito oggi dai provider europei è relativo allo scambio di file zippati che contengono film, album musicali e trasmissioni televisive.

La società di rilevazione sostiene anche che gli utenti europei, al contrario di quelli americani, tendono a scambiare file di grosse dimensioni preferendo, dunque, sistemi di sharing che ne facilitano la condivisione, come eMule o Direct Connect.

Dati identici, invece, vi sarebbero nella percentuale di utenti USA e UE che usa il peer-to-peer: il 30 per cento degli abbonati broad band sfrutta il P2P per scambiare qualsiasi genere di file.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • caravita scrive:
    petizione anti-urbani
    forza firmate, è importante:http://www.petitiononline.com/mod_perl/signed.cgi?beppe230dai che la vinciamo....Beppe Caravita(forum FiorelloCortiana affonda Urbani...)
  • Anonimo scrive:
    Non votate x lui!
  • Anonimo scrive:
    Sul sito di Repubblica........
    http://www.repubblica.it/2004/e/sezioni/scienza_e_tecnologia/decrurbani/netstrike/netstrike.htmlSi mette in risalto il Netstrike!Più che una commissione a queste persone serve uno stipendio di poco più di 1000 euro al mese senza tutti quelle decine di migliaia di euro che hanno in tasca:capirebbero molte più cose! 8)
  • Anonimo scrive:
    Comunicato stampa FIMI
    FAPAV, FPM e FIMI su attacchi siti istituzionali contro legge antipirateria Milano, 25 maggio 2004. Gli attacchi in corso ad alcuni siti istituzionali che sarebbero da ricondurre all?entrata in vigore della legge Urbani sulla pirateria confermano che le norme contenute nella nuova legge colpiscono al cuore coloro i quali ritengono che la rete internet sia un terreno in cui praticare l?illegalità.FAPAV (Federazione Antipirateria Audiovisiva), FPM (Federazione contro la Pirateria Musicale), FIMI (Federazione dell?Industria Musicale Italiana) ritengono che contro la pirateria sia necessario esprimere posizioni inflessibili ed intransigenti a tutela del patrimonio culturale italiano. http://www.fimi.it/dettaglio_documento.asp?id=439&idtipo_documento=1Non scaricare non scaricare non scaricare!Boicottare boicottare boicottare!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Comunicato stampa FIMI
      - Scritto da: Anonimo
      FAPAV, FPM e FIMI su attacchi siti
      istituzionali contro legge
      antipirateria
      Milano, 25 maggio 2004. Gli attacchi in
      corso ad alcuni siti istituzionali che
      sarebbero da ricondurre all?entrata in
      vigore della legge Urbani sulla pirateria
      confermano che le norme contenute nella
      nuova legge colpiscono al cuore coloro i
      quali ritengono che la rete internet sia un
      terreno in cui praticare
      l?illegalità.

      FAPAV (Federazione Antipirateria
      Audiovisiva), FPM (Federazione contro la
      Pirateria Musicale), FIMI (Federazione
      dell?Industria Musicale Italiana) ritengono
      che contro la pirateria sia necessario
      esprimere posizioni inflessibili ed
      intransigenti a tutela del patrimonio
      culturale italiano.


      www.fimi.it/dettaglio_documento.asp?id=439&id

      Non scaricare non scaricare non scaricare!
      Boicottare boicottare boicottare!!!!Benvenuti nel Comunismo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Comunicato stampa FIMI
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        FAPAV, FPM e FIMI su attacchi siti

        istituzionali contro legge

        antipirateria    

        Milano, 25 maggio 2004. Gli attacchi in

        corso ad alcuni siti istituzionali che

        sarebbero da ricondurre all?entrata in

        vigore della legge Urbani sulla
        pirateria

        confermano che le norme contenute nella

        nuova legge colpiscono al cuore coloro i

        quali ritengono che la rete internet
        sia un

        terreno in cui praticare

        l?illegalità.



        FAPAV (Federazione Antipirateria

        Audiovisiva), FPM (Federazione contro la

        Pirateria Musicale), FIMI (Federazione

        dell?Industria Musicale Italiana)
        ritengono

        che contro la pirateria sia necessario

        esprimere posizioni inflessibili ed

        intransigenti a tutela del patrimonio

        culturale italiano.






        www.fimi.it/dettaglio_documento.asp?id=439&id



        Non scaricare non scaricare non
        scaricare!

        Boicottare boicottare boicottare!!!!

        Benvenuti nel Comunismo.Benvenuti nell'era del fascio berlusconiano vorrai dire! :DIl Comunismo ? :D:DAnche il comunismo era capitalista:capitalismo di stato!
  • Anonimo scrive:
    ma che senso ha...
    ...far passare la legge di fretta per poi corregerla dopo? E' come costruire una macchina con le ruote enormi e dire "si', ma tanto dopo metto su quelle giuste...".
  • Anonimo scrive:
    Commissione=mazzetta!
    Non e' per insabbiare.. i famosi contatti con gli operatori del settore servono per sentirli, ma lo sanno tutti che quelli in commissione poi se la giocano tirando all'asta, sono fatte a posta! C'avete presente quel film con Eddie Murphy dove lui si candida alle elezioni?Beh mica penserete che l'hanno inventato gli americani il sistema delle commisioni...Vedremo chi vince tra telecom e agis.
  • DoubleGJ scrive:
    Urbani si Dimetta.
    Un minimo di decenza e che Urbani si dimetta e torni a studiare.
  • Anonimo scrive:
    SIAE, Portscan e PI
    I messaggi circolati circa il presunto portscanning della SIAE non appena ci si collega a P.I. sembrano essere PURE SCEMENZE.Difatti, i log postati sono relativi al tentativo di scarico di due files:getflash.gifcopertina.swfEntrambi i files sono sul sito SIAE. I log sono di una connessione a quel sito da parte del PC di chi scriveva, avvenuta probabilmente per controllare l'indirizzo IP da cui si presumeva arrivasse il portscanning SIAE.Per il portscan della siae, non so che dire, ma e' teoricamente possibile che facciano dei controlli, legali o meno, questo e' da vedersi.
  • Anonimo scrive:
    Non si capisce cosa si punisce e come!!!
    Leggo e seguo con attenzione la vicenda del famigerato Decreto contro il p2p.Lascio perdere le opinioni e le critiche personali, ke + o meno credo immaginiate. Mi chiedo però: e la legge Comunitaria dove la mettiamo? Ci hanno sempre insegnato ke un giudice, di fronte a un palese contrasto tra la normativa europea e qella nazionale, deve "disapplicare" qest'ultima e applicare la prima. E l'Europa non ha già dato una specifica indicazione al riguardo? Ossia, ke nessuno può essere incriminato se in possesso di copie non originali di opere protette dal diritto d'autore, purchè non ottenga da qesta attività un "profitto"? Insomma uno ke scambia senza "vendere" secondo il legislatore comunitario non và punito, e noi ke facciamo invece? Mandiamo in galera la gente? Ma ke diavolo ci stiamo a fare in Europa?Chiedo lumi.A me personalmente tutto ciò suona come una grossa presa per il c**oSaluti
    • xmorfeo scrive:
      Re: Non si capisce cosa si punisce e com
      - Scritto da: Anonimo
      Leggo e seguo con attenzione la vicenda del
      famigerato Decreto contro il p2p.
      Lascio perdere le opinioni e le critiche
      personali, ke + o meno credo immaginiate. Mi
      chiedo però: e la legge Comunitaria
      dove la mettiamo? Ci hanno sempre insegnato
      ke un giudice, di fronte a un palese
      contrasto tra la normativa europea e qella
      nazionale, deve "disapplicare" qest'ultima e
      applicare la prima. E l'Europa non ha
      già dato una specifica indicazione al
      riguardo? Ossia, ke nessuno può
      essere incriminato se in possesso di copie
      non originali di opere protette dal diritto
      d'autore, purchè non ottenga da qesta
      attività un "profitto"? Insomma uno
      ke scambia senza "vendere" secondo il
      legislatore comunitario non và
      punito, e noi ke facciamo invece? Mandiamo
      in galera la gente? Ma ke diavolo ci stiamo
      a fare in Europa?
      Chiedo lumi.
      A me personalmente tutto ciò suona
      come una grossa presa per il c**o
      Saluti
      La chiave di lettura sta proprio nella parola profitto che tu stesso hai scritto.Il testo della legge ora dice che verrà punito col carcere chi "trae profitto" e non più come era nel testo originario "a scopo di lucro".Pare che per la Cassazione, in alcune recenti sentenze, anche la mancata spesa, cioè il non acquisto di un bene sia un profitto e quindi tu che scarichi ( NB : scarichi, non condividi - con questa legge scaricare è la stessa cosa di condividere, anche se scarichi con mezzi ch enon condividono) trai un profitto da ciò e quindi rischi fiono a 4 anni di carcere.Fonti non meglio identificate dicono che quella modifica sia avvenuto tramite un emendamento proposto (o comunque appoggiato) da dei parlamentari della Margherita ! La cosa però è stata insabbiata... possibile che nessuno sia in grado di fornire i nomi di questi parlamentari?
  • Anonimo scrive:
    Siamo fritti...
    se andrà bene la "commissione" non approderà a nulla, in caso contrario sò c...i amari.Rubi musica ? Ti taglio le orecchie !!!Però intanto esportiamo la "democrazia"
  • Anonimo scrive:
    Una commissione per capire la commission
    Io mi propongo di creare una commissione per capire chi farà parte delle commissione quali e quanti consulenti esterni parenti o amici dei membri ne faranno parte.In quale luogo segreto dell'italia si riuniranno assieme ai maggiori produttori di contenuti internet ( vedi Alice e company che tra un pò ti farà pagare anche l'invio delle mail)quali strafalcioni giuridici riusciranno a creare per appoggiare i suddetti poteri forti in barba alle liberta individuali cercandi di bloccare il piu possibile il suo sviluppo al di fuori dei canonida loro imposti. utilizzando pedofila pirateria terrorismo e quant'altro per bloccare la libertà fin'ora presente in rete.Per libertà non intendo lo scaricare gratuitamente terabyte di musica e programmi ma poter liberamente scambiare le propri idee senza saper di essere ascoltati osservati e studiati per politiche di marketing , falsa sicurezza = a maggior controllo e altre amenità burocratiche che rafforzano solo chi ha il potere cioe' i soldi.E poi aprire un reality show sulle bischerate che immagino riusciranno a dire nelle loro riunione essendo al 90% all'oscuro delle reali potenzialità di internet.
  • Anonimo scrive:
    Una commissione per capire la commission
    Io mi propongo di creare una commissione per capire chi farà parte delle commissione quali e quanti consulenti esterni parenti o amici dei membri ne faranno parte.In quale luogo segreto dell'italia si riuniranno assieme ai maggiori produttori di contenuti internet ( vedi Alice e company che tra un pò ti farà pagare anche l'invio delle mail)quali strafalcioni giuridici riusciranno a creare per appoggiare i suddetti poteri forti in barba alle liberta individuali cercandi di bloccare il piu possibile il suo sviluppo al di fuori dei canonida loro imposti. utilizzando pedofila pirateria terrorismo e quant'altro per bloccare la libertà fin'ora presente in rete.Per libertà non intendo lo scaricare gratuitamente terabyte di musica e programmi ma poter liberamente scambiare le propri idee senza saper di essere ascoltati osservati e studiati per politiche di marketing , falsa sicurezza = a maggior controllo e altre amenità burocratiche che rafforzano solo chi ha il potere cioe' i soldi.E poi aprire un reality show sulle bischerate che immagino riusciranno a dire nelle loro riunione essendo al 90% all'oscuro delle reali potenzialità di internet.
  • Anonimo scrive:
    BUONANOTTE !!
    è cominciata la notte ... il buio profondo per noi è stato "prospettato" l'istituzione di una commissioneche dovrà studiare .... sarà composta da... tra qualche mese qualcuno si ricorderà di aver prospettatoe comincerà una indagine tra i colleghi , tdopo qualchealtro mese forse alla commissione permanente del senatofinalmente ne parleranno e decideranno che bisognerà farequesta commissione, si nomineranno pertanto degli onorevoliche dovranno proporre un certo numero di esperti esterniogni partito vorrà un suo esperto di parte. e fra un paio di anniecco finalmente creata una commissione. questa chiederà 1-2 anni di tempo per studiare e riportare alla commissione permanente. poi ci sarà una discussione in commissionee sarà preparata non senza numerose votazioni e contrattazioni (ti do questo se mi dai quello) una bozza di....fra qualche annetto , più tanti che meno, forse sarà rivistoqualcosa.... ma cosa ? c'è da temere anche il peggio..visto che confermeranno che ora si che va tutto bene e quei cialtroni puppafiles sono stati debellati (non senza qualche buon esempio di retate varie )vedo nero ? beh temo proprio di no ! a meno che non troviamo davvero il sistema non solo di buttare giù i governanti attuali, tanto quelli che seguono sono la fotocopiadi questi (vedi astensioni in senato) ma di fare qualcosa che li punga nel vivo ... telecom per prima che sembra nonsentirci da questo orecchio. ma nenache fastweb , tiscalie company mi sembra si stiano rompendo le ossa !addio per sempre internet italia?
  • Anonimo scrive:
    Tra stasera e domani...
    si è in attesa di una buona notizia..su con la vita e speriamo:)
  • Anonimo scrive:
    Commissione= peggioramento del decreto
    PURTROPPO è la + probabile ipotesi!!!!!!!!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Commissione= peggioramento del decreto
      dici ergastolo o pensi che per questo si possa riveder il discorso sulla pena di morte?
  • Anonimo scrive:
    POPOLO DELLA RETE.............
    VI RICORDATE QUELLA SCENA DI UN FILM CON ALBERTO SORDI NELLA QUALE IL "MITICO" CON UNA SEMPLICE LOCUZIONE CHIAMAVA UNA CLASSE SOCIALE?:" lavoratori......................!"popolo della rete = lavoratori!se il popolo della rete, non sveglia e comincia a colpire dove e come può (cinema , supporti, noleggio, software, hardware.........) rimarrà sempre come i lavoratori:CON UN DITO NEL C.LO.Ma c'è sempre a chi piace.............ciao a tutti
  • Anonimo scrive:
    Avete capito?
    NO?Allora vi faccio un esempio:voi siete un salumaio e vendere, ovviamente, salumi. Io non voglio pagare il prezzo della merce, quindi entro nel vostro negozio e prelevo del prosciutto senza pagare.Non avreste voi il sacrosanto diritto di arrabbiarvi e di rivolgervi alle autorità competenti per obbligarmi a pagare o almeno a smettere di rubare merce nel vostro negozio?Chi si sentirebbe di condannare il salumaio in questione? Nessuno, mi pare.Bene, con la legge Urbani, il discorso è simile.Ci sono dei salumai (le major) che vendono della merce (musica, film, libri, etc.). Se la gente prende senza pagare (cioè, in altre parole, "ruba"), le major hanno il sacrosanto diritto di appoggiarsi alle autorità competenti per ottenere il dovuto o almeno per impedire che in seguito questo comportamento giaccia impunito;Come nel caso del salumaio, nessuno si sentirebbe di accusare e condannare le major.Certo, il fatto che il salumaio (e di conseguenza le major) venda le merci ad un prezzo folle, è un altro discorso. Se il salumaio fa pagare il prosciutto 100 euro al grammo, prima o poi chiude bottega.Se le major mi fanno pagare 40 euro per un cd di Britney Sprout, prima o poi chiuderanno bottega anche loro o cambieranno la loro politica dei prezzi.In ogni caso, NESSUNO deve sentirsi al di sopra della legge e, quindi, sentirsi autorizzato a RUBARE.Spesso si accusa il governo di connivenze mafiose (magari sono anche vere, io non lo so. In generale non mi piace questo governo Berlusconi, sono alquanto deluso...), pero' poi una volta che si cerca di regolare la situazione in modo legale, tutti contro. Perchè? Sono cosi' tanti gli scrocconi in internet?ciao a tutti
    • Anonimo scrive:
      Re: Avete capito?
      - Scritto da: Anonimo
      NO?

      Allora vi faccio un esempio:

      voi siete un salumaio e vendere, ovviamente,
      salumi.
      Io non voglio pagare il prezzo della merce,
      quindi entro nel vostro negozio e prelevo
      del prosciutto senza pagare.

      Non avreste voi il sacrosanto diritto di
      arrabbiarvi e di rivolgervi alle
      autorità competenti per obbligarmi a
      pagare o almeno a smettere di rubare merce
      nel vostro negozio?

      Chi si sentirebbe di condannare il salumaio
      in questione? Nessuno, mi pare.

      Bene, con la legge Urbani, il discorso
      è simile.
      Ci sono dei salumai (le major) che vendono
      della merce (musica, film, libri, etc.). Se
      la gente prende senza pagare (cioè,
      in altre parole, "ruba"), le major hanno il
      sacrosanto diritto di appoggiarsi alle
      autorità competenti per ottenere il
      dovuto o almeno per impedire che in seguito
      questo comportamento giaccia impunito;

      Come nel caso del salumaio, nessuno si
      sentirebbe di accusare e condannare le
      major.

      Certo, il fatto che il salumaio (e di
      conseguenza le major) venda le merci ad un
      prezzo folle, è un altro discorso. Se
      il salumaio fa pagare il prosciutto 100 euro
      al grammo, prima o poi chiude bottega.
      Se le major mi fanno pagare 40 euro per un
      cd di Britney Sprout, prima o poi
      chiuderanno bottega anche loro o cambieranno
      la loro politica dei prezzi.

      In ogni caso, NESSUNO deve sentirsi al di
      sopra della legge e, quindi, sentirsi
      autorizzato a RUBARE.

      Spesso si accusa il governo di connivenze
      mafiose (magari sono anche vere, io non lo
      so. In generale non mi piace questo governo
      Berlusconi, sono alquanto deluso...), pero'
      poi una volta che si cerca di regolare la
      situazione in modo legale, tutti contro.
      Perchè? Sono cosi' tanti gli
      scrocconi in internet?

      ciao a tuttiMa che cosa stai blaterando?Che cosa sei, un sicario delle major? Insomma, ti diverti a scrivere stupidate o cosa?Se tu hai voglia di pagare 50 euro per un dvd, accomodati pure. Io scarico e continuo a scaricare.Inoltre, sono appagatissimo del fatto che più io scarico, più tu paghi i tuoi dvd :@ godo dalla gioia, spero che la gente scarichi ancora di più, cosi tu pagherai i tuoi dvd ancora più cari :D :D :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Avete capito?
      - Scritto da: Anonimo
      NO?

      Allora vi faccio un esempio:

      voi siete un salumaio e vendere, ovviamente,
      salumi.
      Io non voglio pagare il prezzo della merce,
      quindi entro nel vostro negozio e prelevo
      del prosciutto senza pagare.

      Non avreste voi il sacrosanto diritto di
      arrabbiarvi e di rivolgervi alle
      autorità competenti per obbligarmi a
      pagare o almeno a smettere di rubare merce
      nel vostro negozio?

      Chi si sentirebbe di condannare il salumaio
      in questione? Nessuno, mi pare.

      Bene, con la legge Urbani, il discorso
      è simile.
      Ci sono dei salumai (le major) che vendono
      della merce (musica, film, libri, etc.). Se
      la gente prende senza pagare (cioè,
      in altre parole, "ruba"), le major hanno il
      sacrosanto diritto di appoggiarsi alle
      autorità competenti per ottenere il
      dovuto o almeno per impedire che in seguito
      questo comportamento giaccia impunito;

      Come nel caso del salumaio, nessuno si
      sentirebbe di accusare e condannare le
      major.

      Certo, il fatto che il salumaio (e di
      conseguenza le major) venda le merci ad un
      prezzo folle, è un altro discorso. Se
      il salumaio fa pagare il prosciutto 100 euro
      al grammo, prima o poi chiude bottega.
      Se le major mi fanno pagare 40 euro per un
      cd di Britney Sprout, prima o poi
      chiuderanno bottega anche loro o cambieranno
      la loro politica dei prezzi.

      In ogni caso, NESSUNO deve sentirsi al di
      sopra della legge e, quindi, sentirsi
      autorizzato a RUBARE.

      Spesso si accusa il governo di connivenze
      mafiose (magari sono anche vere, io non lo
      so. In generale non mi piace questo governo
      Berlusconi, sono alquanto deluso...), pero'
      poi una volta che si cerca di regolare la
      situazione in modo legale, tutti contro.
      Perchè? Sono cosi' tanti gli
      scrocconi in internet?

      ciao a tuttima sei proprio un (troll)
      • Anonimo scrive:
        Re: Avete capito?
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        NO?



        Allora vi faccio un esempio:



        voi siete un salumaio e vendere, ovviamente, salumi.

        Io non voglio pagare il prezzo della merce,

        quindi entro nel vostro negozio e prelevo

        del prosciutto senza pagare.



        Non avreste voi il sacrosanto diritto di

        arrabbiarvi e di rivolgervi alle autorità competenti per
        obbligarmi a pagare o almeno a smettere di rubare
        merce nel vostro negozio?



        Chi si sentirebbe di condannare il salumaio

        in questione? Nessuno, mi pare.



        Bene, con la legge Urbani, il discorso è simile.

        Ci sono dei salumai (le major) che vendono

        della merce (musica, film, libri, etc.). Se

        la gente prende senza pagare (cioè,

        in altre parole, "ruba"), le major hanno il

        sacrosanto diritto di appoggiarsi alle

        autorità competenti per ottenere il

        dovuto o almeno per impedire che in seguito

        questo comportamento giaccia impunito;



        Come nel caso del salumaio, nessuno si
        sentirebbe di accusare e condannare le major.



        Certo, il fatto che il salumaio (e di conseguenza le major) venda le merci ad un prezzo folle, è un altro
        discorso. Se il salumaio fa pagare il prosciutto 100
        euro al grammo, prima o poi chiude bottega.

        Se le major mi fanno pagare 40 euro per
        un cd di Britney Sprout, prima o poi

        chiuderanno bottega anche loro o
        cambieranno

        la loro politica dei prezzi.



        In ogni caso, NESSUNO deve sentirsi al di

        sopra della legge e, quindi, sentirsi autorizzato a RUBARE.



        Spesso si accusa il governo di
        connivenze

        mafiose (magari sono anche vere, io non
        lo

        so. In generale non mi piace questo
        governo

        Berlusconi, sono alquanto deluso...),
        pero'

        poi una volta che si cerca di regolare
        la

        situazione in modo legale, tutti contro.

        Perchè? Sono cosi' tanti gli

        scrocconi in internet?



        ciao a tutti


        ma sei proprio un (troll)il P2P non si fermerà mai!!!!!!!!!!!!!!!!!mettitelo in testa, non ci fermerete mai, il P2P è troppo mitico per aver paura di Urbani e company...
        • Anonimo scrive:
          Re: Avete capito?
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          NO?





          Allora vi faccio un esempio:





          voi siete un salumaio e vendere,
          ovviamente, salumi.


          Io non voglio pagare il prezzo
          della merce,


          quindi entro nel vostro negozio e
          prelevo


          del prosciutto senza pagare.





          Non avreste voi il sacrosanto
          diritto di


          arrabbiarvi e di rivolgervi alle
          autorità competenti per

          obbligarmi a pagare o almeno a smettere
          di rubare

          merce nel vostro negozio?





          Chi si sentirebbe di condannare il
          salumaio


          in questione? Nessuno, mi pare.





          Bene, con la legge Urbani, il
          discorso è simile.


          Ci sono dei salumai (le major) che
          vendono


          della merce (musica, film, libri,
          etc.). Se


          la gente prende senza pagare
          (cioè,


          in altre parole, "ruba"), le major
          hanno il


          sacrosanto diritto di appoggiarsi
          alle


          autorità competenti per
          ottenere il


          dovuto o almeno per impedire che
          in seguito


          questo comportamento giaccia
          impunito;





          Come nel caso del salumaio,
          nessuno si
          sentirebbe di accusare e
          condannare le major.





          Certo, il fatto che il salumaio (e
          di conseguenza le major) venda le merci ad
          un prezzo folle, è un altro

          discorso. Se il salumaio fa pagare il
          prosciutto 100

          euro al grammo, prima o poi chiude
          bottega.


          Se le major mi fanno pagare 40
          euro per

          un cd di Britney Sprout, prima o poi


          chiuderanno bottega anche loro o

          cambieranno


          la loro politica dei prezzi.





          In ogni caso, NESSUNO deve
          sentirsi al di


          sopra della legge e, quindi,
          sentirsi autorizzato a RUBARE.





          Spesso si accusa il governo di

          connivenze


          mafiose (magari sono anche vere,
          io non

          lo


          so. In generale non mi piace questo

          governo


          Berlusconi, sono alquanto
          deluso...),

          pero'


          poi una volta che si cerca di
          regolare

          la


          situazione in modo legale, tutti
          contro.


          Perchè? Sono cosi' tanti gli


          scrocconi in internet?





          ciao a tutti





          ma sei proprio un (troll)

          il P2P non si fermerà
          mai!!!!!!!!!!!!!!!!!

          mettitelo in testa, non ci fermerete mai, il
          P2P è troppo mitico per aver paura di
          Urbani e company...guarda che il tipo del post non parla di P2P, ma parla di copyright. Imparare a leggere, pleaz!
    • Anonimo scrive:
      Re: Avete capito?

      voi siete un salumaio e vendere, ovviamente,
      salumi.
      Io non voglio pagare il prezzo della merce,
      quindi entro nel vostro negozio e prelevo
      del prosciutto senza pagare.O sei veramente poco intelligente o sei in malafede. Te lo spiegherò un'altra volta.L'esempio corretto è: io sono un salumaio che ha tutti i maiali italiani e fa uno speciale prosciutto molto tenero. Un bel giorno un tizio fa riprodurre uno dei miei maiali (o li fa venire dall'estero) e, dalla prole che si alleva in casa, fa un prosciutto quasi tenero come il mio e lo dà gratis. Non solo: incita la gente e far riprodurre i maiali per ottenere sempre più buon prosciutto, visto che il mio costa troppo.Allora io ho due possibilità: inventarmi un nuovo modo per fare prosciutto ancora più tenero, in confezione sontuosa e un prezzo molto più basso, oppure do una mazzetta al Governo per fare una legge che vieti l'allevamento di maiali a tutti tranne che a me.Ora tu stai dando dei ladri a quelli che allevano i maiali da soli. E dici di aver capito tutto. Complimenti, stimati e insegnaci la Verità.ClapClapClap-- Stefano
      • Anonimo scrive:
        Re: Avete capito?


        O sei veramente poco intelligente o sei in
        malafede. Te lo spiegherò un'altra
        volta.No, semplicemente non sono uno scroccone...
        L'esempio corretto è: io sono un
        salumaio che ha tutti i maiali italiani e fa
        uno speciale prosciutto molto tenero. Un bel
        giorno un tizio fa riprodurre uno dei miei
        maiali (o li fa venire dall'estero) e, dalla
        prole che si alleva in casa, fa un
        prosciutto quasi tenero come il mio e lo
        dà gratis. Non solo: incita la gente
        e far riprodurre i maiali per ottenere
        sempre più buon prosciutto, visto che
        il mio costa troppo.NO, attenzione, l'esempio ha una falla: non esiste il diritto di autore sui maiali, perchè questi non sono dei prodotti, ma sono delle vite, degli esseri viventi.I prosciutti, invece, sono dei prodotti. Se tu hai il copyright, hai il diritto di essere l'unico a produrre i prosciutti teneri. L'unico modo per produrre altri prosciutti sarebbe quello di andare contro il copyright, che è un reato. Non discuto sul fatto che sia giusto o sbagliato un monopolio dei copyright, dico solo che se non si rispetta, è un reato. Dura lex sed lex.
        Allora io ho due possibilità:
        inventarmi un nuovo modo per fare prosciutto
        ancora più tenero, in confezione
        sontuosa e un prezzo molto più basso,
        oppure do una mazzetta al Governo per fare
        una legge che vieti l'allevamento di maiali
        a tutti tranne che a me.No, ne hai altre due: chiudi bottega o fai valere i tuoi diritti.Tu che scarichi, copi, pirati, etc. etc. etc. mi vieni a parlare di mazzette?Insomma, se il reato lo fai tu va tutto bene, se lo fanno gli altri sei una povera vittima?
        Ora tu stai dando dei ladri a quelli che
        allevano i maiali da soli. E dici di aver
        capito tutto. Complimenti, stimati e
        insegnaci la Verità.No, sto dando dei ladri a coloro che rubano i prosciutti dal negozio del salumaio. punto e basta. Non ci vuole tanto a capirlo, sforzati un po' e ci arriverai anche tu.
        Clap
        Clap
        Clap
        grazie
        --
        Stefano
        • JRoger scrive:
          Re: Avete capito?
          - Scritto da: Anonimo

          Non discuto sul fatto che sia giusto o
          sbagliato un monopolio dei copyright, dico
          solo che se non si rispetta, è un
          reato. Dura lex sed lex.
          Il che interessa fino ad un certo punto... Pure quelle razziali di Mussolini erano leggi, se vogliamo puntualizzare.Una legge non la rende -in quanto tale- il Verbo, indiscutibile e al quale uniformarsi pedissequamente.



          Ora tu stai dando dei ladri a quelli che

          allevano i maiali da soli. E dici di
          aver

          capito tutto. Complimenti, stimati e

          insegnaci la Verità.

          No, sto dando dei ladri a coloro che rubano
          i prosciutti dal negozio del salumaio. punto
          e basta. Non ci vuole tanto a capirlo,
          sforzati un po' e ci arriverai anche tu.
          Continui ad impuntarti... Qui NESSUNO ruba. Si ruberebbe SE si andasse a sfondare la vetrina e ad ASPORTARE i CD, che dalla vetrina passerebbero fisicamente in tasca d'altri. Questo e' il furto.Col P2P si SCAMBIANO files, che sono COPIE -nemmeno perfette- di originali che RESTANO IN MANO A CHI LI POSSIEDE.L'assurdo del copyright, per come SIAE e compagnia cercano ancora di imporlo, sta tutto qua: ti vogliono persuadere che se hai sborsato diciamo venti euro per un CD o quaranta per un dvd, poi non sei comunque padrone di farci quel che ti pare.
          • Anonimo scrive:
            Re: Avete capito?
            - Scritto da: JRoger
            - Scritto da: Anonimo



            Non discuto sul fatto che sia giusto o

            sbagliato un monopolio dei copyright,
            dico

            solo che se non si rispetta, è un

            reato. Dura lex sed lex.



            Il che interessa fino ad un certo punto...
            Pure quelle razziali di Mussolini erano
            leggi, se vogliamo puntualizzare.
            Una legge non la rende -in quanto tale- il
            Verbo, indiscutibile e al quale uniformarsi
            pedissequamente.No, certo che no, pero' non possiamo nemmeno pretendere di rigirare le leggi a nostro piacimento...

            Continui ad impuntarti... Qui NESSUNO ruba.
            Si ruberebbe SE si andasse a sfondare la
            vetrina e ad ASPORTARE i CD, che dalla
            vetrina passerebbero fisicamente in tasca
            d'altri. Questo e' il furto.
            Col P2P si SCAMBIANO files, che sono COPIE
            -nemmeno perfette- di originali che RESTANO
            IN MANO A CHI LI POSSIEDE.No, aspetta, non esagerare: se io rubo dei soldi da una banca via internet non è rubare perchè non c'è contatto fisico con le banconote?No ma dico, ti rendi conto di quello che stai dicendo?

            L'assurdo del copyright, per come SIAE e
            compagnia cercano ancora di imporlo, sta
            tutto qua: ti vogliono persuadere che se hai
            sborsato diciamo venti euro per un CD o
            quaranta per un dvd, poi non sei comunque
            padrone di farci quel che ti pare. Anche a me non piace il fatto di non aver nemmeno il diritto di prestare i dvd che regolarmente pago acquistandoli, ma questo è il contratto con le case discografiche. E nessuno mi punta un coltello alla gola per costringermi a comprare: se non mi piaciono le regole, allora non compro i biglietti. Questo è un comportamento corretto, non quello di "barare" sulle regole...
          • Anonimo scrive:
            Re: Avete capito?

            No, aspetta, non esagerare: se io rubo dei
            soldi da una banca via internet non è
            rubare perchè non c'è contatto
            fisico con le banconote?ROTFL, ha capito tutto! :DQuanti anni hai? Se ne hai meno di 15 allora leggi sotto. Se ne hai di più, sei irrecuperabile, potresti al massimo essere assunto in SIAE. O sei Mazza.Compitino, riflettere sui seguenti concetti:- Cos'è lo scopo di lucro? Che differenza c'è con l'uso personale?- Differenza fra sottrarre una cosa (reale o virtuale) e non rispettare un diritto altrui.- Concetto di proporzionalità della pena. Se uno studente mi prende il posto in fila alle poste ("rubandomi" il diritto di far prima di lui), è giusto dargli 4 anni di carcere?- Concetto di generalizzazione eccessiva: è normale urlare "LADRIIII!!!!!!!!!!" con gli occhi iniettati di sangue alla gente in doppia fila?
          • Anonimo scrive:
            Re: Avete capito?
            - Scritto da: Anonimo



            No, aspetta, non esagerare: se io rubo
            dei

            soldi da una banca via internet non
            è

            rubare perchè non c'è
            contatto

            fisico con le banconote?

            ROTFL, ha capito tutto! :Dnon ho questa pretesa, tu invece ti credi Dio in terra...
            Quanti anni hai? Se ne hai meno di 15 allora
            leggi sotto. Se ne hai di più, sei
            irrecuperabile, potresti al massimo essere
            assunto in SIAE. O sei Mazza.sono laureato in giurisprudenza, se proprio vuoi saperlo. Ho uno studio legale in una piccola città di provincia nel nord Italia, in Veneto.

            Compitino, riflettere sui seguenti concetti:
            - Cos'è lo scopo di lucro? Che
            differenza c'è con l'uso personale?
            - Differenza fra sottrarre una cosa (reale o
            virtuale) e non rispettare un diritto
            altrui.ti rendi conto delle corbellerie che stai dicendo? sottrarre una cosa (come dici tu) significa, in primis, non rispettare un diritto altrui. Nel momento in cui l'atto di sottrarre è posto in essere, stai già ledendo i diritti di qualcuno.
            - Concetto di proporzionalità della
            pena. Se uno studente mi prende il posto in
            fila alle poste ("rubandomi" il diritto di
            far prima di lui), è giusto dargli 4
            anni di carcere?Posso essere concorde con te, ma la proporionalità della pena non la decidi tu, bensi' la legge dello Stato, che è sovrana nel territorio della Repubblica. Se non ti piace, fonda un partito, vinci le elezioni e cambia la legge. Nel frattempo, sei tenuto a rispettare le leggi dello Stato, altrimenti paghi di tasca tua.
            - Concetto di generalizzazione eccessiva:
            è normale urlare "LADRIIII!!!!!!!!!!"
            con gli occhi iniettati di sangue alla gente
            in doppia fila?Questo è populismo bello e buono.Qualche mese fa i giornali parlarono di un furgoncino che era parcheggiato davvero male, in doppia fila, in una via abbastanza stretta a Milano. Un'ambulanza non riusciva a passare, quindi ha fatto ritardo nell'intervento. La persona che aspettava è morta perchè gli infermieri sono arrivati in ritardo.Bene, questo signore è stato accusato di aver (ovviamente in modo puramente fortuito) contribuito alla morte della persona malata. Come vedi, parcheggiarti in doppia fila potrebbe fare di te un assassino. Pensaci due volte, prima di parcheggiare la prossima volta...
          • Anonimo scrive:
            Re: Avete capito?

            sono laureato in giurisprudenza, se proprio
            vuoi saperlo. Ho uno studio legale in una
            piccola città di provincia nel nord
            Italia, in Veneto.Non è possibile e mi rifiuto di crederlo.Non so chi ha scritto il post a cui rispondi,ma io ho una laurea come la tua e sto in uno studio legale anch'io.Per quanti cretini che ci fossero in aula quando prendevo le lezioni di diritto civile nessuno sarebbe mai arrivato a non capire la differenza fra un illecito amministrativo e un reato,è troppo banale.Ti riassumo la cosa, perché sicuramente sei intelligente ma non sai alcune cose (non sapevi neanche dello sciopero):- Prima della legge Urbani, la violazione di copyright era illecito amministrativo,ora e' reato.- Con la legge,è stato introdotto l'obbligo di registrare in SIAE ogni contenuto che immetti in rete, persino si presume (perche' non e' molto chiaro) le foto del tuo sito personale o una gif che hai preso da qualche parte.- Per protestare,alcuni scrivono sui forum, altri scioperano con l'ADSL, altri organizzano proteste ai limiti della legalita' come i netstrike.- Arrivi tu e dall'alto della tua laurea li paragoni a chi ruba i prosciutti al salumiere.Secondo me se s'incazzano non hanno tutti i torti:com'è formulata la legge,se giri in Internet ti senti in pericolo,ti senti in balia del primo invidioso che ti denuncia.Se poi devono difenderli avvocati che la pensano come te,non è che facciano i salti di gioia.




            Compitino, riflettere sui seguenti
            concetti:

            - Cos'è lo scopo di lucro? Che

            differenza c'è con l'uso
            personale?

            - Differenza fra sottrarre una cosa
            (reale o

            virtuale) e non rispettare un diritto

            altrui.

            ti rendi conto delle corbellerie che stai
            dicendo? sottrarre una cosa (come dici tu)
            significa, in primis, non rispettare un
            diritto altrui. Nel momento in cui l'atto di
            sottrarre è posto in essere, stai
            già ledendo i diritti di qualcuno.


            - Concetto di proporzionalità
            della

            pena. Se uno studente mi prende il
            posto in

            fila alle poste ("rubandomi" il diritto
            di

            far prima di lui), è giusto
            dargli 4

            anni di carcere?

            Posso essere concorde con te, ma la
            proporionalità della pena non la
            decidi tu, bensi' la legge dello Stato, che
            è sovrana nel territorio della
            Repubblica.
            Se non ti piace, fonda un partito, vinci le
            elezioni e cambia la legge. Nel frattempo,
            sei tenuto a rispettare le leggi dello
            Stato, altrimenti paghi di tasca tua.


            - Concetto di generalizzazione
            eccessiva:

            è normale urlare
            "LADRIIII!!!!!!!!!!"

            con gli occhi iniettati di sangue alla
            gente

            in doppia fila?

            Questo è populismo bello e buono.
            Qualche mese fa i giornali parlarono di un
            furgoncino che era parcheggiato davvero
            male, in doppia fila, in una via abbastanza
            stretta a Milano. Un'ambulanza non riusciva
            a passare, quindi ha fatto ritardo
            nell'intervento. La persona che aspettava
            è morta perchè gli infermieri
            sono arrivati in ritardo.

            Bene, questo signore è stato accusato
            di aver (ovviamente in modo puramente
            fortuito) contribuito alla morte della
            persona malata.

            Come vedi, parcheggiarti in doppia fila
            potrebbe fare di te un assassino. Pensaci
            due volte, prima di parcheggiare la prossima
            volta...
          • Straha scrive:
            Re: Avete capito?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo






            No, aspetta, non esagerare: se io
            rubo

            dei


            soldi da una banca via internet non

            è


            rubare perchè non c'è

            contatto


            fisico con le banconote?



            ROTFL, ha capito tutto! :D

            non ho questa pretesa, tu invece ti credi
            Dio in terra...


            Quanti anni hai? Se ne hai meno di 15
            allora

            leggi sotto. Se ne hai di più,
            sei

            irrecuperabile, potresti al massimo
            essere

            assunto in SIAE. O sei Mazza.

            sono laureato in giurisprudenza, se proprio
            vuoi saperlo. Ho uno studio legale in una
            piccola città di provincia nel nord
            Italia, in Veneto.quanto tempo hai sprecato.... visti i risultati potevi andarci subito a zappare i campi :)
          • JRoger scrive:
            Re: Avete capito?
            - Scritto da: Anonimo


            Pure quelle razziali di Mussolini erano

            leggi, se vogliamo puntualizzare.

            Una legge non la rende -in quanto tale-
            il

            Verbo, indiscutibile e al quale
            uniformarsi

            pedissequamente.

            No, certo che no, pero' non possiamo nemmeno
            pretendere di rigirare le leggi a nostro
            piacimento...
            Giusto. Ciascuno segua la sua coscienza. Se a te questa legge pare degna di essere applicata ed obbedita, io ti rispetto e rispetto il diritto che hai di seguirla.Io non voglio rigirare un bel niente. Io voglio spazzarla via.



            Continui ad impuntarti... Qui NESSUNO
            ruba.

            Si ruberebbe SE si andasse a sfondare la

            vetrina e ad ASPORTARE i CD, che dalla

            vetrina passerebbero fisicamente in
            tasca

            d'altri. Questo e' il furto.

            Col P2P si SCAMBIANO files, che sono
            COPIE

            -nemmeno perfette- di originali che
            RESTANO

            IN MANO A CHI LI POSSIEDE.

            No, aspetta, non esagerare: se io rubo dei
            soldi da una banca via internet non è
            rubare perchè non c'è contatto
            fisico con le banconote?

            No ma dico, ti rendi conto di quello che
            stai dicendo?
            Tu, casomai. Hai stappato il cervello? Se rubo soldi, sia pure via Internet, i denari SPARISCONO da una parte e APPAIONO da un altra. Volendo forzare il mio esempio, dovresti dire che prendo LE FOTOCOPIE delle banconote.Cioe' l'originale RESTA IN MANO DEL PROPRIETARIO.Adesso ci arrivi?

            Anche a me non piace il fatto di non aver
            nemmeno il diritto di prestare i dvd che
            regolarmente pago acquistandoli, ma questo
            è il contratto con le case
            discografiche. E nessuno mi punta unContratto? QUALE contratto? Il contratto si fa almeno in due, ed io con quei figuri non ho alcuna relazione, se non che vorrebbero spremermi a piu' non posso.
            coltello alla gola per costringermi a
            comprare: se non mi piaciono le regole,
            allora non compro i biglietti. Questo
            è un comportamento corretto, non
            quello di "barare" sulle regole...E chi bara? Compro un DVD e un CD. Pago (e per quel che compro, pago CARO). Compro masterizzatore, DVD e CD. Pago, pago e ripago, compreso balzello SIAE.Compro l'ADSL. Pago. Condivido delle COPIE, che MAI potranno paragonarsi alla qualita' dell'originale, e che comunque ottengo da ORIGINALI che HO PAGATO, e poi quello che bara sarei io?Poi, ripeto, leggi, regole e cosi' via, NON SONO l'Immutabile Verbo. Accade che ogni tanto qualche regola mostri la corda, o si riveli superata dai tempi e dai costumi. E sempre accade che ci sia chi si arrocca in una sterile difesa di quello che fu, mentre altri, di solito i piu', guardano gia' a quello che sara'.
          • Anonimo scrive:
            Re: Avete capito?


            No, certo che no, pero' non possiamo
            nemmeno

            pretendere di rigirare le leggi a nostro

            piacimento...


            Giusto. Ciascuno segua la sua coscienza. Se
            a te questa legge pare degna di essere
            applicata ed obbedita, io ti rispetto e
            rispetto il diritto che hai di seguirla.
            Io non voglio rigirare un bel niente. Io
            voglio spazzarla via.
            Sei liberissimo, ma devi accettare le conseguenze della tua "disobbedienza", fino al giorno in cui riuscirai a cambiare la legge che non ti piace. Non stiamo inventando niente, basta guardare Gandhi.

            No, aspetta, non esagerare: se io rubo
            dei

            soldi da una banca via internet non
            è

            rubare perchè non c'è
            contatto

            fisico con le banconote?



            No ma dico, ti rendi conto di quello che

            stai dicendo?



            Tu, casomai. Hai stappato il cervello? Se
            rubo soldi, sia pure via Internet, i denari
            SPARISCONO da una parte e APPAIONO da un
            altra. Volendo forzare il mio esempio,
            dovresti dire che prendo LE FOTOCOPIE delle
            banconote.
            Cioe' l'originale RESTA IN MANO DEL
            PROPRIETARIO.
            Adesso ci arrivi?NO, non ci arrivo proprio, è un esempio che fa acqua da tutte le parti, ma non voglio polemizzare: la pensiamo diversamente, va bene anche cosi.




            Anche a me non piace il fatto di non
            aver

            nemmeno il diritto di prestare i dvd che

            regolarmente pago acquistandoli, ma
            questo

            è il contratto con le case

            discografiche. E nessuno mi punta un

            Contratto? QUALE contratto? Il contratto si
            fa almeno in due, ed io con quei figuri non
            ho alcuna relazione, se non che vorrebbero
            spremermi a piu' non posso.Allora, ti spiego una cosuccia.Un contratto non è soltanto un pezzo di carta firmato dalle due parti. Quando acquisti un biglietto del tram, per la legge tu stai "firmando un contratto", perchè tu accetti le regole previste dal tram. Quando acquisti un qualsiasi prodotto, tu stai "firmando un contratto" con la società che produce il prodotto e con la società che distribuisce il prodotto.Quando acquisti un software, tu stai "firmando un contratto" con la casa che fa il software. Idem per cd e dvd.Dai un'occhiata al codice civile e ti renderai conto di come la realtà è ben più complessa di quello che possa sembrare...


            coltello alla gola per costringermi a

            comprare: se non mi piaciono le regole,

            allora non compro i biglietti. Questo

            è un comportamento corretto, non

            quello di "barare" sulle regole...

            E chi bara?
            Compro un DVD e un CD. Pago (e per quel che
            compro, pago CARO). Compro masterizzatore,
            DVD e CD. Pago, pago e ripago, compreso
            balzello SIAE.
            Compro l'ADSL. Pago. Condivido delle COPIE,
            che MAI potranno paragonarsi alla qualita'
            dell'originale, e che comunque ottengo da
            ORIGINALI che HO PAGATO, e poi quello che
            bara sarei io?
            concordo pienamente con te. Io masterizzo un cd per metterci su dei dati di backup del mio laptop e devo comunque pagare un balzello alla siae: semplicemente assurdo. Ma è cosi', è la legge. Non posso farci nulla, o allora acquisto i cd all'estero. Ma ti conviene davvero?
            Poi, ripeto, leggi, regole e cosi' via, NON
            SONO l'Immutabile Verbo. Accade che ogni
            tanto qualche regola mostri la corda, o si
            riveli superata dai tempi e dai costumi. E
            sempre accade che ci sia chi si arrocca in
            una sterile difesa di quello che fu, mentre
            altri, di solito i piu', guardano gia' a
            quello che sara'.Non è questione di fare una sterile difesa, ma è il rispetto della legge. Questo è davvero importante.
          • Anonimo scrive:
            Re: Avete capito?

            concordo pienamente con te. Io masterizzo un
            cd per metterci su dei dati di backup del
            mio laptop e devo comunque pagare un
            balzello alla siae: semplicemente assurdo.
            Ma è cosi', è la legge. Non
            posso farci nulla, o allora acquisto i cd
            all'estero. Ma ti conviene davvero?CERTO che conviene! NOn dirmi che sei uno di quei coglioni che comprano ancora i CD in Italia al triplo del prezzo!!!!www.nierle.de , appena arrivati 500 CD vergini per 100 euro, spese di sped. incluse, tutti perfetti. In c*** alla SIAE!Sono quelli come te che poi fanno andare male le cose! Tu dici "vabbè è sbagliata, ma ormai c'è e mi adeguo!" e invece c'è chi combatte facendo sentire la sua voce in modi legali, chi boicotta, non compra affatto o compra all'estero, eccetera. Tu non trovi nulla di meglio che dare dei ladri a chi non vuole sottostare alla legge iniqua, complimenti! Fra un po' tirerai fuori la citazione di S.Paolo sull'accettazione dell'Autorità :-)(sto scherzando, eh! Ti sto solo pungolando: hai ammesso di non essere d'accordo almeno su un punto della legge, quindi passa dalla nostra parte e cerchiamo insieme di fargliela cambiare in fretta come hanno promesso, così i CD costeranno di meno, l'Italia venderà di più e quell'utente di prima potrà vedersi i legalissimi film che gli piacciono tanto senza sentirsi dare del ladro!)
          • Anonimo scrive:
            Re: Avete capito?
            - Scritto da: Anonimo


            concordo pienamente con te. Io
            masterizzo un

            cd per metterci su dei dati di backup
            del

            mio laptop e devo comunque pagare un

            balzello alla siae: semplicemente
            assurdo.

            Ma è cosi', è la legge.
            Non

            posso farci nulla, o allora acquisto i
            cd

            all'estero. Ma ti conviene davvero?

            CERTO che conviene! NOn dirmi che sei uno di
            quei coglioni che comprano ancora i CD in
            Italia al triplo del prezzo!!!!
            www.nierle.de , appena arrivati 500 CD
            vergini per 100 euro, spese di sped.
            incluse, tutti perfetti. In c*** alla SIAE!
            100 euro per 500 cd spese incluse??? mi sa che ho trovato il mio prossimo fornitore di cd, vado subito sul sito, tanto parlo pure tedesco (un pochino, :$)!
            Sono quelli come te che poi fanno andare
            male le cose! Tu dici "vabbè è
            sbagliata, ma ormai c'è e mi adeguo!"
            e invece c'è chi combatte facendo
            sentire la sua voce in modi legali, chi
            boicotta, non compra affatto o compra
            all'estero, eccetera. Tu non trovi nulla di
            meglio che dare dei ladri a chi non vuole
            sottostare alla legge iniqua, complimenti!
            Fra un po' tirerai fuori la citazione di
            S.Paolo sull'accettazione
            dell'Autorità :)
            no, ti prego, non citiamo nulla di cattolico che altrimenti mi viene l'itterizia ;)
            (sto scherzando, eh! Ti sto solo pungolando:
            hai ammesso di non essere d'accordo almeno
            su un punto della legge, quindi passa dalla
            nostra parte e cerchiamo insieme di
            fargliela cambiare in fretta come hanno
            promesso, così i CD costeranno di
            meno, l'Italia venderà di più
            e quell'utente di prima potrà vedersi
            i legalissimi film che gli piacciono tanto
            senza sentirsi dare del ladro!)a riflettere...
          • Anonimo scrive:
            Re: Avete capito?

            100 euro per 500 cd spese incluse??? mi sa
            che ho trovato il mio prossimo fornitore di
            cd, vado subito sul sito, tanto parlo pure
            tedesco (un pochino, :$)!Per non parlare del fatto che quando vado a Hong Kong ne prendo 500 a 40 euro... -- Stefanoaka Senbee NorimakiICQ# 4243376
          • Anonimo scrive:
            Re: Avete capito?
            - Scritto da: Anonimo
            No, certo che no, pero' non possiamo nemmeno
            pretendere di rigirare le leggi a nostro
            piacimento...E perché non possiamo? Cioè solo le major possono?Loro forse, lobbizzando i governi e decidendo cosa sia giusto e in che misura debba essere sanzionato (spingendo per il carcere e multe assurde) non cercano di rigirare le leggi a loro piacimento? Non è forse vero che le lobby dell' intrattenimento Disney in testa hanno pagato i politici perché estendessero la durata del diritto d' autore in America? E' forse fantasia il caso della Fortou?Se questi signori si fanno fare leggi su misura facendo pressioni anche economiche su chi dovrebbe tutelare i consumatori e i cittadini, perché consumatori e cittadini non possono pretendere lo stesso per tutelare i propri diritti? Se una corporazione può invocare il carcere per essersi scambiati una canzoncina allora un cittadino può tranquillamente invocare l' abolizione del copyright.E se questi signori giocano sporco usando il potere del loro denaro allora anche i cittadini possono giocare sporco sfruttando le opportunità del file-sharing e della rete a proprio vantaggio.Se avessimo dei buoni governanti che sanzionano i cartelli con multe pari al 10% del proprio fatturato, che riformano enti corporativistici medioevali, che indagano i bilanci di certe società dell' intrattenimento invece che il salumiere all' angolo, che fanno luce sui contratti capestro imposti agli artisti, che danno al copyright la durata che sarebbe equa (=quella di un brevetto) non saremmo a questo punto.La guerra contro i consumatori a suon di prezzi alti e accordi sottobanco va avanti da quindici anni. Non l' hanno cominciata i consumatori. E ora che possono vendicarsi dovrebbero pure sentirsi in colpa per "la Legge"?Se gli scrocconi possono essere strumentali a far perdere soldi (=potere) a questi signori allora sono i benvenuti. In amore e in guerra tutto è lecito. Le major lo hanno già capito e applicato. Vedi decreto Urbani.
        • Anonimo scrive:
          Re: Avete capito?

          I prosciutti, invece, sono dei prodotti. Se
          tu hai il copyright, hai il diritto di
          essere l'unico a produrre i prosciutti
          teneri. L'unico modo per produrre altri
          prosciutti sarebbe quello di andare contro
          il copyright, che è un reato. Facciamo un esempio più facile: il divieto di sosta. Io pago per avere il passaggio libero, ma uno mi si piazza davanti al garage e "ruba" il mio diritto di uscire.Nessuno però è talmente imbecille nel mondo da pensare che un "furto" fra virgolette, di questo tipo, sia assimilabile a un vero e proprio furto o truffa, e quindi nessuno si sognerebbe di dare quattro anni di carcere e il sequestro dell'auto a chi parcheggia in divieto di sosta.COM'E' GIUSTO, anche per il copyright, C'ERA GIA' UNA MULTA.Quello che si contesta nel decreto IDIOTA che è stato convertito in legge, è la sproporzionalità della legge! E' come se adesso ci fosse il carcere per chi parcheggia anche un attimo in divieto, i avrei paura anche solo ad accendere l'auto per non finire in galera!Capito ora il concetto? Faccio qualche altro esempio?-- Stefano
          • Anonimo scrive:
            Re: Avete capito?
            - Scritto da: Anonimo


            I prosciutti, invece, sono dei
            prodotti. Se

            tu hai il copyright, hai il diritto di

            essere l'unico a produrre i prosciutti

            teneri. L'unico modo per produrre altri

            prosciutti sarebbe quello di andare
            contro

            il copyright, che è un reato.

            Facciamo un esempio più facile: il
            divieto di sosta. Io pago per avere il
            passaggio libero, ma uno mi si piazza
            davanti al garage e "ruba" il mio diritto di
            uscire.
            Nessuno però è talmente
            imbecille nel mondo da pensare che un
            "furto" fra virgolette, di questo tipo, sia
            assimilabile a un vero e proprio furto o
            truffa, e quindi nessuno si sognerebbe di
            dare quattro anni di carcere e il sequestro
            dell'auto a chi parcheggia in divieto di
            sosta.
            COM'E' GIUSTO, anche per il copyright, C'ERA
            GIA' UNA MULTA.

            Quello che si contesta nel decreto IDIOTA
            che è stato convertito in legge,
            è la sproporzionalità della
            legge! E' come se adesso ci fosse il carcere
            per chi parcheggia anche un attimo in
            divieto, i avrei paura anche solo ad
            accendere l'auto per non finire in galera!

            Capito ora il concetto? Faccio qualche altro
            esempio?

            --
            Stefano
            ti ho già risposto, ti ho spiegato che questo è un falso problema, tu in carcere per un divx non ci vai.Se instauri un commercio di materiale pirata, allora si che ci vai in carcere, magari per due mesi e poi il resto te lo condonano tra condizionale, incensurato e magnanimità del giudice.prima di parlare, aziona il cervello, grazie
          • Anonimo scrive:
            Re: Avete capito?

            ti ho già risposto, ti ho spiegato
            che questo è un falso problema, tu in
            carcere per un divx non ci vai.Non me l'hai spiegato affatto. Adesso te lo spiego io invece:"«a-bis) in violazione dell’articolo 16, per trarne profitto, comunica al pubblico immettendola in un sistema di reti telematiche, mediante connessioni di qualsiasi genere, un’opera dell’ingegno protetta dal diritto d’autore, o parte di essa;»."Questo significa "4 anni di carcere per un mp3". Che poi la Polizia chiuda un occhio, che con l'avvocato te la cavi con la condizionale, è tutt'un altro discorso, che non toglie che per un PM zelante ti ritrovi invischiato in un processo decennale costosissimo, solo perché usi il p2p, magari legalmente.

            Se instauri un commercio di materiale
            pirata, allora si che ci vai in carcere,
            magari per due mesi e poi il resto te lo
            condonano tra condizionale, incensurato e
            magnanimità del giudice.E questo che cosa c'entra con la legge Urbani? Questa cosa, giusta, esisteva anche prima. Infatti invece di "profitto" c'era scritto "scopo di lucro".
            prima di parlare, aziona il cervello, grazieHai proprio ragione, qualche volta dovresti seguire anche tu i tuoi stessi consigli.
        • Anonimo scrive:
          Re: Avete capito?
        • Anonimo scrive:
          Re: Avete capito?
        • Anonimo scrive:
          Re: Avete capito?
          - Scritto da: Anonimo[cut]
          No, sto dando dei ladri a coloro che rubano
          i prosciutti dal negozio del salumaio. punto
          e basta. Non ci vuole tanto a capirlo,
          sforzati un po' e ci arriverai anche tu.e chi ruba, CO....E, io duplicovai a dare del ladro a qualcun altro
    • Anonimo scrive:
      Re: Avete capito?
      ma vai a cagare tu e il solito esempio del furto!Nessuno sottrae la cosa a nessuno. Al massimo tutti hanno salumi.E in secondo luogo il bene mp3 non merita 4 anni di carcere nè 15000€ di multa.Qui si discute di una legge sbagliata non di poter scaricare a sbafo!Torna quando avrai capito!- Scritto da: Anonimo
      NO?

      Allora vi faccio un esempio:

      voi siete un salumaio e vendere, ovviamente,
      salumi.
      Io non voglio pagare il prezzo della merce,
      quindi entro nel vostro negozio e prelevo
      del prosciutto senza pagare.

      Non avreste voi il sacrosanto diritto di
      arrabbiarvi e di rivolgervi alle
      autorità competenti per obbligarmi a
      pagare o almeno a smettere di rubare merce
      nel vostro negozio?

      Chi si sentirebbe di condannare il salumaio
      in questione? Nessuno, mi pare.

      Bene, con la legge Urbani, il discorso
      è simile.
      Ci sono dei salumai (le major) che vendono
      della merce (musica, film, libri, etc.). Se
      la gente prende senza pagare (cioè,
      in altre parole, "ruba"), le major hanno il
      sacrosanto diritto di appoggiarsi alle
      autorità competenti per ottenere il
      dovuto o almeno per impedire che in seguito
      questo comportamento giaccia impunito;

      Come nel caso del salumaio, nessuno si
      sentirebbe di accusare e condannare le
      major.

      Certo, il fatto che il salumaio (e di
      conseguenza le major) venda le merci ad un
      prezzo folle, è un altro discorso. Se
      il salumaio fa pagare il prosciutto 100 euro
      al grammo, prima o poi chiude bottega.
      Se le major mi fanno pagare 40 euro per un
      cd di Britney Sprout, prima o poi
      chiuderanno bottega anche loro o cambieranno
      la loro politica dei prezzi.

      In ogni caso, NESSUNO deve sentirsi al di
      sopra della legge e, quindi, sentirsi
      autorizzato a RUBARE.

      Spesso si accusa il governo di connivenze
      mafiose (magari sono anche vere, io non lo
      so. In generale non mi piace questo governo
      Berlusconi, sono alquanto deluso...), pero'
      poi una volta che si cerca di regolare la
      situazione in modo legale, tutti contro.
      Perchè? Sono cosi' tanti gli
      scrocconi in internet?

      ciao a tutti
      • Anonimo scrive:
        Re: Avete capito?

        se copi un mp3 non vai in prigione per 4
        anni con multa da migliaia di euro,
        finiamola con questi allarmismi inutili.Ma tu allora non hai letto la legge, per Dio. L'unica cosa che cambia davvero è che lo scopo di lucro, giustamente perseguito con il carcere, è stato trasformato in semplice profitto, per cui era prevista solo una multa. Di fatto, scaricare un fim o un mp3 (quindi metterlo in condivisione) è reato perseguibile con 4 anni di carcere e sequestro delle apparecchiature! Non importa se ti fai solo tre mesi ed esci con la condizionale, qui il punto è che la tua vita si rovina, vai in tribunale per minimo 6 anni, spendi tutto in avvocati, e tutto solo per un mp3...!!!
        Se instauri un giro di vendita di materiale
        pirata con immensi introiti, ti becchi una
        condanna a 4 anni: condizionale, clemenza
        del giudice, incensurato, magari in prigione
        ci stai 3 mesi o non ci vai proprio.Questo si chiama "scopo di lucro". La legge Urbani non tocca questa cosa, che è rimasta uguale!
        Lottare contro una legge sbagliata è
        sacrosanto. Farlo per poter scaricare a
        sbafo da bravo scroccone, no.Il fatto è che se io uso il p2p per la mia pasisone, che è il cinema (orientale soprattutto), lo faccio perché i film e le cose che scarico non sono in vendita in Italia e spesso nemmeno all'estero. Non so ancora se ciò sia legale, anche perché non rubo nulla a nessuno e non procuro mancato guadagno a nessuno, essendo i film che vedo non in vendita, perlomeno in quelle forme. Però adesso non lo posso più fare, perché temo che un poliziotto zelante vedendo che scarico e condivido giga di roba mi venga a sventrare la casa per trovarci un mp3 copiato o un programma piratato (chi non ne ha da qualche parte, anche solo per sbaglio?) e io finisca in un processo decennale per pirateria. O anche per pedofilia, tanto poi se dopo 10 anni viene fuori che non era un filmino pedoporno ma era solo un classico di Pasolini o di Louis Malle regolarmente comprato all'estero su DVD (quindi senza bollino SIAE) la smentita non serve proprio a una sega, e la mia vita è rovinata.Questi sono ragionamenti che ci stiamo facendo un po' tutti, e tutti pensano alla fine una cosa: o vendo il PC o vado all'estero. Qui si sente il fiato sul collo.-- Stefano
    • allanon scrive:
      Re: Avete capito?
      Allora, nessuno ti risponde perchè c'è lo sciopero in corso, ma io sono in ufficio quindi niente sciopero...Mi sto prendendo la briga di rispondere ai (troll) come te solo perchè di tanto in tanto c'è uno che scrive sti messaggi per ignoranza invece che per fare volontaria disinformazione.Rubare NON E' IL TERMINE ADATTO a descrivere una violazione del copyright. Rubare significa sottrarre qualcosa a qualcuno: io ti rubo la macchina, io ho la macchina tu non hai la macchina.Violare il copiright invece significa, io compro il CD (c'è sempre a monte qualcuno che compra), faccio una copia e te lo presto: io ho ancora il mio CD, tu hai il tuo CD.NON ESISTE NESSUNA RICERCA ATTENDIBILE CHE DIMOSTRI CHE LA VIOLAZIONE DEL COPYRIGHT DANNEGGI QUALCUNO ECONOMICAMENTE, anzi alcune delle opinioni discordanti in merito ritengono che la libera diffusione di un opera favorisca l'autore, anche quando questo ha esplicitamente vietato la diffusione dell'opera stessa.Cosa molto più importante, alcune realtà tipo linux hanno ampliamente dimostrato che il copyright non è l'unico possibile sistema di finanziamento dell'autore, ma esistono altre possibilità.Al contrario più si va avanti e più ci si rende conto che per mantenere l'attuale regima di copyright l'unico sistema e abolire il diritto alla privacy: infatti la comunicazione criptata e anonima offerta da reti tipo freenet rendono impossibile identificare gli autori dei reati di violazione del copyright. I problemi di prestazioni legati a queto tipo di soluzioni stanno via via diminuendo, quindi è logico aspettarsi una rapida diffusione di questi sistemi. Per mantenere inalterato l'attuale concetto di copyright quindi, l'unico sistema è consentire a tutti i gruppi industriali interessati di monitorare il traffico in ingersso e uscita da tutti i PC del mondo, vietando la crittografia per legge. Non so tu, ma io non voglio che i dati della mia carta di credito viaggino in chiaro su internet, solo per consentire a Madonna di controllare se mi sto scaricando il suo ultimo album.Quindi fammi un favore, informati e smettila di trolleggiare!- Scritto da: Anonimo
      NO?

      Allora vi faccio un esempio:

      voi siete un salumaio e vendere, ovviamente,
      salumi.
      Io non voglio pagare il prezzo della merce,
      quindi entro nel vostro negozio e prelevo
      del prosciutto senza pagare.

      Non avreste voi il sacrosanto diritto di
      arrabbiarvi e di rivolgervi alle
      autorità competenti per obbligarmi a
      pagare o almeno a smettere di rubare merce
      nel vostro negozio?

      Chi si sentirebbe di condannare il salumaio
      in questione? Nessuno, mi pare.

      Bene, con la legge Urbani, il discorso
      è simile.
      Ci sono dei salumai (le major) che vendono
      della merce (musica, film, libri, etc.). Se
      la gente prende senza pagare (cioè,
      in altre parole, "ruba"), le major hanno il
      sacrosanto diritto di appoggiarsi alle
      autorità competenti per ottenere il
      dovuto o almeno per impedire che in seguito
      questo comportamento giaccia impunito;

      Come nel caso del salumaio, nessuno si
      sentirebbe di accusare e condannare le
      major.

      Certo, il fatto che il salumaio (e di
      conseguenza le major) venda le merci ad un
      prezzo folle, è un altro discorso. Se
      il salumaio fa pagare il prosciutto 100 euro
      al grammo, prima o poi chiude bottega.
      Se le major mi fanno pagare 40 euro per un
      cd di Britney Sprout, prima o poi
      chiuderanno bottega anche loro o cambieranno
      la loro politica dei prezzi.

      In ogni caso, NESSUNO deve sentirsi al di
      sopra della legge e, quindi, sentirsi
      autorizzato a RUBARE.

      Spesso si accusa il governo di connivenze
      mafiose (magari sono anche vere, io non lo
      so. In generale non mi piace questo governo
      Berlusconi, sono alquanto deluso...), pero'
      poi una volta che si cerca di regolare la
      situazione in modo legale, tutti contro.
      Perchè? Sono cosi' tanti gli
      scrocconi in internet?

      ciao a tutti
      • Anonimo scrive:
        Re: Avete capito?
        - Scritto da: allanon
        Allora, nessuno ti risponde perchè
        c'è lo sciopero in corso, ma io sono
        in ufficio quindi niente sciopero...
        non ero a conoscenza dello sciopero...
        Mi sto prendendo la briga di rispondere ai
        (troll) come te solo perchè di tanto
        in tanto c'è uno che scrive sti
        messaggi per ignoranza invece che per fare
        volontaria disinformazione.come al solito, se qualcuno non la pensa come voi, questi è un troll

        Rubare NON E' IL TERMINE ADATTO a descrivere
        una violazione del copyright.
        Rubare significa sottrarre qualcosa a
        qualcuno: io ti rubo la macchina, io ho la
        macchina tu non hai la macchina.
        fino a qui ci siamo...
        Violare il copiright invece significa, io
        compro il CD (c'è sempre a monte
        qualcuno che compra), faccio una copia e te
        lo presto: io ho ancora il mio CD, tu hai il
        tuo CD.

        NON ESISTE NESSUNA RICERCA ATTENDIBILE CHE
        DIMOSTRI CHE LA VIOLAZIONE DEL COPYRIGHT
        DANNEGGI QUALCUNO ECONOMICAMENTE, anzi
        alcune delle opinioni discordanti in merito
        ritengono che la libera diffusione di un
        opera favorisca l'autore, anche quando
        questo ha esplicitamente vietato la
        diffusione dell'opera stessa.
        qui non ci siamo più. Come non esiste nessuna ricerca?Se una casa discografica non riesce a vende la metà dei suoi prodotti a causa della pirateria, non me lo chiami danneggiamento economico?Spiegami un po', che non capisco...
        Cosa molto più importante, alcune
        realtà tipo linux hanno ampliamente
        dimostrato che il copyright non è
        l'unico possibile sistema di finanziamento
        dell'autore, ma esistono altre
        possibilità.concordo che il modello di business di linux è vincente su tutta la linea, ma non si sta parlando di questo.
        Al contrario più si va avanti e
        più ci si rende conto che per
        mantenere l'attuale regima di copyright
        l'unico sistema e abolire il diritto alla
        privacy: infatti la comunicazione criptata e
        anonima offerta da reti tipo freenet rendono
        impossibile identificare gli autori dei
        reati di violazione del copyright. I
        problemi di prestazioni legati a queto tipo
        di soluzioni stanno via via diminuendo,
        quindi è logico aspettarsi una rapida
        diffusione di questi sistemi.
        Per mantenere inalterato l'attuale concetto
        di copyright quindi, l'unico sistema
        è consentire a tutti i gruppi
        industriali interessati di monitorare il
        traffico in ingersso e uscita da tutti i PC
        del mondo, vietando la crittografia per
        legge. Certo, belle parole, ma non stiamo parlando di questo: tu vuoi usufruire di un prodotto senza pagare il dovuto, non importa se questo sia giusto o sbagliato, ma è quello che dice la legge. Magari la legge è sbagliata, ma va rispettata.

        Non so tu, ma io non voglio che i dati della
        mia carta di credito viaggino in chiaro su
        internet, solo per consentire a Madonna di
        controllare se mi sto scaricando il suo
        ultimo album.nessuno vuole arrivare a quello stadio, per questo si cerca di arginare il bubbone pirateria prima che degeneri e che internet sparisca perchè non è più conveniente.

        Quindi fammi un favore, informati e smettila
        di trolleggiare!
        moderazione nelle affermazioni, please
        • allanon scrive:
          Re: Avete capito?
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: allanon

          Allora, nessuno ti risponde
          perchè

          c'è lo sciopero in corso, ma io
          sono

          in ufficio quindi niente sciopero...


          non ero a conoscenza dello sciopero...


          Mi sto prendendo la briga di rispondere
          ai

          (troll) come te solo perchè di
          tanto

          in tanto c'è uno che scrive sti

          messaggi per ignoranza invece che per
          fare

          volontaria disinformazione.

          come al solito, se qualcuno non la pensa
          come voi, questi è un trollNon sempre, anzi sono contento quando qualcuno mi mostra un'opinione divesa dalla mia, ma non quando uno fa delle affermazioni campate in aria solo per titare acqua al suo mulino, comunque almeno stai cercando di argomentare quindi ritiro il troll



          Rubare NON E' IL TERMINE ADATTO a
          descrivere

          una violazione del copyright.

          Rubare significa sottrarre qualcosa a

          qualcuno: io ti rubo la macchina, io ho
          la

          macchina tu non hai la macchina.



          fino a qui ci siamo...E quindi ritiro il troll, almeno conosci la differenza tra bit atomi


          Violare il copiright invece significa,
          io

          compro il CD (c'è sempre a monte

          qualcuno che compra), faccio una copia
          e te

          lo presto: io ho ancora il mio CD, tu
          hai il

          tuo CD.



          NON ESISTE NESSUNA RICERCA ATTENDIBILE
          CHE

          DIMOSTRI CHE LA VIOLAZIONE DEL COPYRIGHT

          DANNEGGI QUALCUNO ECONOMICAMENTE, anzi

          alcune delle opinioni discordanti in
          merito

          ritengono che la libera diffusione di un

          opera favorisca l'autore, anche quando

          questo ha esplicitamente vietato la

          diffusione dell'opera stessa.



          qui non ci siamo più. Come non esiste
          nessuna ricerca?
          Se una casa discografica non riesce a vende
          la metà dei suoi prodotti a causa
          della pirateria, non me lo chiami
          danneggiamento economico?
          Spiegami un po', che non capisco...Esistono ricerche effettuate successivamente al periodo di diffusione di napster, che dimostano come la musica condivisa non ha subito danni economici a causa di napster. Non chiedermi di linkarti articoli, non mi va di cercarli, ma anche PI riportava un articolo al riguardo. La verità è che il materiale condiviso è quasi sempre di qualità scadente, e chi compra di solito lo fa per spirito di collezionismo più che altro, altrimenti perchè comprare un film che ho già visto per esempio?Citami tu piuttosto una ricerca attendibile che dimostri il contrario, senza parlarmi del -7% fatturato dalle case discografiche visto che quello è facile attribuirlo alla recessione economica, oltre che allo sciopero degli acquisti ormai praticato da molti, me compreso. Non è mai una buona politica chiamare LADRI i clienti, ancor meno buona quando so che i soldi da me spesi in un CD la SIAE potrebbe usarli domani per denunciarmi.

          Cosa molto più importante, alcune

          realtà tipo linux hanno
          ampliamente

          dimostrato che il copyright non è

          l'unico possibile sistema di
          finanziamento

          dell'autore, ma esistono altre

          possibilità.

          concordo che il modello di business di linux
          è vincente su tutta la linea, ma non
          si sta parlando di questo.


          Al contrario più si va avanti e

          più ci si rende conto che per

          mantenere l'attuale regima di copyright

          l'unico sistema e abolire il diritto
          alla

          privacy: infatti la comunicazione
          criptata e

          anonima offerta da reti tipo freenet
          rendono

          impossibile identificare gli autori dei

          reati di violazione del copyright. I

          problemi di prestazioni legati a queto
          tipo

          di soluzioni stanno via via diminuendo,

          quindi è logico aspettarsi una
          rapida

          diffusione di questi sistemi.

          Per mantenere inalterato l'attuale
          concetto

          di copyright quindi, l'unico sistema

          è consentire a tutti i gruppi

          industriali interessati di monitorare il

          traffico in ingersso e uscita da tutti
          i PC

          del mondo, vietando la crittografia per

          legge.

          Certo, belle parole, ma non stiamo parlando
          di questo: tu vuoi usufruire di un prodotto
          senza pagare il dovuto, non importa se
          questo sia giusto o sbagliato, ma è
          quello che dice la legge. Magari la legge
          è sbagliata, ma va rispettata.Forse non hai capito, io non usufruisco più di nulla: non compro, non scarico, uso diversamente il mio tempo. Se poi la legge è sbagliata va CAMBIATA, non RISPETTATA. Oppure avresti volentieri rispettato le leggi raziali di mussolini 100 anni fa?



          Non so tu, ma io non voglio che i dati
          della

          mia carta di credito viaggino in chiaro
          su

          internet, solo per consentire a Madonna
          di

          controllare se mi sto scaricando il suo

          ultimo album.

          nessuno vuole arrivare a quello stadio, per
          questo si cerca di arginare il bubbone
          pirateria prima che degeneri e che internet
          sparisca perchè non è
          più conveniente.Più conveniente per chi di grazia? Per me internet è e rimane molto conveniente, se non altro perchè qui tutti hanno diritto di parola, tu compreso. Se poi non conviene alla Major che facciamo? Chiudiamo internet? Usiamo il blasonato modello Cinese per chiuderla?



          Quindi fammi un favore, informati e
          smettila

          di trolleggiare!



          moderazione nelle affermazioni, please
          Ora sono stato moderato, se di tanto in tanto non lo sono è soltanto perchè c'è gente che urla e strepita cavolate senza senzo pur di fare disinformazione
    • Anonimo scrive:
      Re: Avete capito?
      Dimentichi una cosa caro mio...c'e' una bella differenza fra chi ruba dal salumiere e gli utenti. a - quello che scarichi non e' il prosciutto della stessa qualita' di quello esposto dal salumiere...ma e' di qualita' piu' scadendete e senza etichetta.b - il tizio che entra dal salumiere per "duplicare" e non rubare il prosciutto paga delle tasse salate per farlo (abbonamento linea - CD/DVD con sovrattassa - Affettatrice e accessori (PC))...a differenza di chi va dal salumiere e compra direttamente il prosciutto di qualita' maggiore.c - Se io rubassi il prosciutto il salumiere non avrebbe piu' nulla esposto in vetrina...invece...ragiona...e capirai...se loro vendono il proscitto a 300 euro al grammo anche loro commettono un "furto"...quindi noi utenti abbiamo 2 scelte:- il proscutto DOC comprato originale- la "spalla" ... molto piu' grassa e di qualita' scadente...senza etichetta...ma almeno noi che abbiamo un budget sempre piu' basso possiamo arrangiarci...diverso e' il caso di quelli che...a 100 metri dal salumiere...apono una bancarella e vendono il prosciutto "per i poveri" ad un prezzo piu' basso del salumiere....
      • Anonimo scrive:
        Re: Avete capito?


        diverso e' il caso di quelli che...a 100
        metri dal salumiere...apono una bancarella e
        vendono il prosciutto "per i poveri" ad un
        prezzo piu' basso del salumiere....no, vecchio mio, non vi è nessuna differenza: trattasi, in ogni caso, di furto
        • maxfile scrive:
          Re: Avete capito?
          Allora facciamo una cosa rinunciamo al salame perchè a qualcuno non basta raddoppiarci i prezzi grazie all' euro ma i nostri stipendi (non quelli dei cantanti o calciatori) rimangono ferki a dieci anni fa se tu fai il salumaio per ingrassare te e gli altri continua pure a rubare a noi poveri operai tanto il furto è legalizzato dal governo vedi .....condoni finanziari ed edilizi
      • Anonimo scrive:
        Re: Avete capito?
        ma che cagate vai blaterando?chi compra originale lo fa con o senza internet...io compro tutti i giochi originali (sono un "collezionista" se vogliamo metterla su questo piano.. oppure un masochista), ma la pirateria non lede nessuno, sai perchè?chi compra i giochi per giocarci così "alla caxo" non avrebbe affrontato la spesa del gioco, e quindi le software house non ci avrebbero guadagnato nulla da lui..chi invece compra i giochi PER GIOCARLI internet o non internet li compra originali o al limite scarica per provare i giochi su cui ha dubbi..quindi non diciamo cagate please, le sh/major non vogliono "il rispetto per la legge" vogliono solo che chi ad esempio non compra cd musicali ma ascolta a scrocco solo 2 o 3 canzoni perchè il resto fa schifo, si compri l'intero cd per aumentare ulteriormente i loro (già eccessivi) guadagni...Non so quanti di voi ci ragionino, ma per quanto io sia d'accordo a premiare la capacità, allo stesso modo trovo assurdi gli stipendi di persone come calciatori o cantanti, e proprio nel caso dei cantanti gli stipendi "assurdi" sono dovuti al fatto che le major guadagnandoci TROPPO possono permettersi di tenere i cantati "legati" a loro... secondo voi se una casa discografica XX da a un cantante YY 300 o 350 milioni all'anno (che non è nemmeno tanto considerando quanto guadagnano generalmente i cantanti) quanto pensate che guadagni la casa discografica? Tu che hai scritto il post ragiona in senso opposto...Se il salumiere vende il prosciutto a troppo, allora io cambio salumiere.. sfortuna vuole che qui in italia i salumieri/major facciano tutti i figli di buona donna.. invito tutti a provare ad acquistare all'estero.. generalmente sui cd di musica c'è un risparmio di 6-10 euro e sui giochi si parla di 10 euro MINIMO (prendendo giochi di importazione da alcuni noti siti si risparmiano circa 25 euro a gioco considerando i prezzi in italia)...Consideriamo poi che la "cagnotta" (ovvero il guadagno a sbafo) è un'usanza comune in italia, basti pensare che praticamente quasi tutte le major propongono cd a prezzi esagerati, anche per coprire le spese della siae (ma io voglio capire.. che mi frega della siae.. con quanto guadagna un cantante, gli devo anche far guadagnare "i bonus"? ma andassero a zappare la terra, con tutti il rispetto per i contadini)...
    • Anonimo scrive:
      Re: Avete capito?
      Mh ho capito, quindi se le mie ultime analisi mostrano un colesterolo oltre i 300 e' perche' ho scaricato troppi mp3!Addio pillole, stacco internet e guarisco.grazie grazie....
    • TPK scrive:
      Re: Avete capito?
      Lavori?Se si spero in proprio, altrimenti postando qui stai rubando tempo alla tua azienda.:D
    • Anonimo scrive:
      Re: Avete capito?
    • Anonimo scrive:
      Re: Avete capito?
      - Scritto da: Anonimo
      Spesso si accusa il governo di connivenze
      mafiose (magari sono anche vere, io non lo
      so. In generale non mi piace questo governo
      Berlusconi, sono alquanto deluso...), pero'
      poi una volta che si cerca di regolare la
      situazione in modo legale, tutti contro.
      Perchè? Sono cosi' tanti gli
      scrocconi in internet?bravo, la citazione al capo del governo e' quanto mai opportuna.COMINCIASSE LUI a farsi processare per i reati PESANTI che avrebbe commesso quando era imprenditore.Noi piccoli italiani, che ci scarichiamo la canzoncina di mila&shiro, non ci sentiamo e non ci sentiremo MAI colpevoli fin quando a capo del governo ci sara' uno che ha tentato in tutte le maniere di non farsi processare per i reati che, a questo punto, e' molto probabile che abbia commesso.Mai ci sentiremo di fare qualcosa di illecito fin quando questo personaggio premiera' PROPRIO CHI RUBA, non pagando le tasse per miliardi, esportando i fondi neri all'estero, alimentando il lavoro nero e l'abusivismo edilizio.Se dobbiamo "regolare qualcosa in modo legale" COMINCIAMO DA QUESTE COSE e non da Mila&Shiro.MP3
    • paperinox scrive:
      Dalla Ferrari al Salumiere.....
      non ho voglia di risponderti come si deve... solo 2 parole:sei ridicolo :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Avete capito?
      - Scritto da: Anonimo
      NO?

      Allora vi faccio un esempio:

      voi siete un salumaio e vendere, ovviamente,
      salumi.
      Io non voglio pagare il prezzo della merce,
      quindi entro nel vostro negozio e prelevo
      del prosciutto senza pagare.

      Non avreste voi il sacrosanto diritto di
      arrabbiarvi e di rivolgervi alle
      autorità competenti per obbligarmi a
      pagare o almeno a smettere di rubare merce
      nel vostro negozio?

      Chi si sentirebbe di condannare il salumaio
      in questione? Nessuno, mi pare.

      Bene, con la legge Urbani, il discorso
      è simile.
      Ci sono dei salumai (le major) che vendono
      della merce (musica, film, libri, etc.). Se
      la gente prende senza pagare (cioè,
      in altre parole, "ruba"), le major hanno il
      sacrosanto diritto di appoggiarsi alle
      autorità competenti per ottenere il
      dovuto o almeno per impedire che in seguito
      questo comportamento giaccia impunito;

      Come nel caso del salumaio, nessuno si
      sentirebbe di accusare e condannare le
      major.

      Certo, il fatto che il salumaio (e di
      conseguenza le major) venda le merci ad un
      prezzo folle, è un altro discorso. Se
      il salumaio fa pagare il prosciutto 100 euro
      al grammo, prima o poi chiude bottega.
      Se le major mi fanno pagare 40 euro per un
      cd di Britney Sprout, prima o poi
      chiuderanno bottega anche loro o cambieranno
      la loro politica dei prezzi.

      In ogni caso, NESSUNO deve sentirsi al di
      sopra della legge e, quindi, sentirsi
      autorizzato a RUBARE.

      Spesso si accusa il governo di connivenze
      mafiose (magari sono anche vere, io non lo
      so. In generale non mi piace questo governo
      Berlusconi, sono alquanto deluso...), pero'
      poi una volta che si cerca di regolare la
      situazione in modo legale, tutti contro.
      Perchè? Sono cosi' tanti gli
      scrocconi in internet?

      ciao a tutticomplimenti sensa volerlo hai scatenato un flame da invidia
    • Anonimo scrive:
      wow!
      vedo che vi evolvete...dalla ferrari al salumiere....IMHO la ferrari faceva più scena, ma capisco che alla lunga era ridondante...quello che mi chiedo è se questi corsi di aggiornamento sono pagati o dovete farli in proprio...direi che in entrambi i casi si può far di meglio, molto meglio, soprattutto scarterei l'argomento cibo perchè si va incontro proprio all'esempio sbagliato (se non mangio non vivo, senza cinema, soprattutto quello italiano, si!)suggerisco dunque di licenziare chi gestisce i corsi di aggiornamento e tornare alla cara ferrari modello mazza/foti
  • Anonimo scrive:
    Articolo su "italiaOggi"
    ItaliaOggi (25-5-04)Parla dell'insediamento della commissione che dovra' stabilire, tra l'altro, modalita' dell'Avviso informativo (bollino) che dovra' essere applicato alle opere dell'igegno in Internet...inoltre, tale commissione cerchera' di inaspire la lotta alla pirateria e alle "copie private".Per dirla tutta....ci giochiamo qualcosa che in quella commissione non solo non saranno cambiate le cose assurde della legge ma si mettera' dentro qualche altra cosa peggiore?!?
  • Anonimo scrive:
    e un buon medico per capire Urbani
    ovviamente con specializzazione in psichiatria e grande esperienza in patologie gravi della mente "umana".bye (e' simpatica non censuratela)
  • Anonimo scrive:
    Commissione=insabbiamento
    Da sempre in italia quando NON ci si vuole occupare di risolvere un problema si istituisce una bella commissione.Sveglia polli (compreso PI). L' istituzione di una commissione serve solo a far passare un po' di tempo, in modo da far calmare le acque e lasciare tutto com'è.Sfido chiunque a portare un solo esempio di commissione che abbia prodotto un qualche risultato.E Cortiana non poteva non saperlo, quindi è un pagliaccio anche lui, e anche lui è al soldo dei soliti poteri come chiunque abbia fatto carriera in politica.Lo già detto ma lo ripeto:continuate ad andare a votare (x chiunque.... non c'è differenza) e a crogiolarvi nell'illusione di vivere in una democrazia.Bleah.....
    • Anonimo scrive:
      Re: Commissione=insabbiamento
      in effetti nella gloriosa Unione Sovietica c'era un detto: NON combattere il sistema: USALO!!"cosa credi che stia facendo il buon cortiana, soprattutto a pochi mesi dalle elezioni? ;)non posso che darti ragione su tutto, anche se vorrei con tutto il cuore poterti dire che sbagli :(
    • Anonimo scrive:
      Re: Commissione=insabbiamento
      - Scritto da: LordCasco
      Da sempre in italia quando NON ci si vuole
      occupare di risolvere un problema si
      istituisce una bella commissione.Concordo in pieno, anzi quest'espressione ricordo di averla proprio letta gia' molti anni fa su un giornale!
      Sveglia polli (compreso PI). L' istituzione
      di una commissione serve solo a far passare
      un po' di tempo, in modo da far calmare le
      acque e lasciare tutto com'è.
      Sfido chiunque a portare un solo esempio di
      commissione che abbia prodotto un qualche
      risultato.Gia', neanche uno: infatti le STRAGI sono ancora impunite (e soprattutto misteriose); quanto alla mafia, poi, mi sembra piu' forte di prima (anche se apparentemente piu' silenziosa)!
      E Cortiana non poteva non saperlo, quindi
      è un pagliaccio anche lui, e anche
      lui è al soldo dei soliti poteri come
      chiunque abbia fatto carriera in politica.Beh, con gli stipendi da favola che prendono credo che alla fine TUTTI i nostri legislatori lavirino per la pagniotta!
      Lo già detto ma lo ripeto:
      continuate ad andare a votare (x
      chiunque.... non c'è differenza) e a
      crogiolarvi nell'illusione di vivere in una
      democrazia.

      Bleah.....Anche questo e' vero , parola di MANU CIAO che in una famosa intervista di qualche anno fa disse proprio questo:"la democrazia e' solo un'illusione".
      • Anonimo scrive:
        Re: Commissione=insabbiamento
        - Scritto da: Anonimo
        Anche questo e' vero , parola di MANU CIAO
        che in una famosa intervista di qualche anno
        fa disse proprio questo:"la democrazia e'
        solo un'illusione".Se è per questo lo diceva anche Gaber 30 anni fa...Quanto al non andare a votare.. beh, sono d'accordissimosul fatto che faccinao più o meno tutti schifo, chi proprio per natura, chi perché pur avendo magari delle intenzioni migliori non è proprio capace di metterle in atto, ma colui che sostiene che sono tutti uguali vorrei vederlo in faccia, magari per tirargli addosso qualche sputo. Queste persone SI MERITANO il governo che abbiamo. Ora, che la democrazia sia una pia illusione d'accordo, ma a me stare un pochino meglio non mi farebbe proprio schifo, e no, non sono tutti uguali: qualcuno e' PEGGIO. Pensatelo la prossima volta (ch)e ANDATE a votare.Saluti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Commissione=insabbiamento
      - Scritto da: LordCasco
      Da sempre in italia quando NON ci si vuole
      occupare di risolvere un problema si
      istituisce una bella commissione.Probabile. Ma c'è ancora un barlume di speranza, dovuto al fatto che la procedura, quando si parla di Commissione Cultura, è parecchio diversa. Comunque stiamo a vedere: questi hanno promesso, nero su bianco, di cambiare l'art.1 della 106/2004 entro (e attraverso) l'intervento annuale (quello strano strumento in mano alle commissioni cultura). Se per allora non ci sarà nulla, potremo giudicare ampiamente. Oltretutto, vedremo allora se la legge sarà rimasta sostanzialmente inapplicata o se si saranno avute denunce finanche condanne.
      • Anonimo scrive:
        Re: Commissione=insabbiamento
        - Scritto da: Anonimo


        - Scritto da: LordCasco

        Da sempre in italia quando NON ci si
        vuole

        occupare di risolvere un problema si

        istituisce una bella commissione.

        Probabile. Ma c'è ancora un barlume
        di speranza, dovuto al fatto che la
        procedura, quando si parla di Commissione
        Cultura, è parecchio diversa.
        Comunque stiamo a vedere: questi hanno
        promesso, nero su bianco, di cambiare
        l'art.1 della 106/2004 entro (e attraverso)
        l'intervento annuale (quello strano
        strumento in mano alle commissioni cultura).
        Se per allora non ci sarà nulla,
        potremo giudicare ampiamente. Oltretutto,
        vedremo allora se la legge sarà
        rimasta sostanzialmente inapplicata o se si
        saranno avute denunce finanche condanne.Denunce ce ne saranno, quanto a condanne la cosa dovrebbe essere diversa: in fin dei conti l'unica prova che avrebbero è costituita dal log del provider, vale a dire un normalissimo file di testo che può essere tranquillamente modificato o addirittura creato ex-novo senza che restino tracce di eventuali taroccamenti. Non so quanto una simile prova possa essere valida in un tribunale. Anche tutti i cd masterizzati in fin dei conti possono essere le tue copie di backup di originali andati persi (almeno fino all'altro ieri questa era una pratica legittima).Il problema è che prima di arrivare all'assoluzione ti hanno fatto un c**o pazzesco, ti hanno sequestrato tutto e magari ti hanno pure messo dentro in attesa di processo. Con la giustizia e i giudici da terzomondo che ci ritroviamo (l'unica cosa su cui il nano pelato ha ragione) uno rischia di farsi anni di galera, salvo poi essere rilasciato con tante scuse e nessun risarcimento. Del resto se un giudice sbaglia e manda in galera un innocente, in italia non è prevista alcuna responsabilità per lui, ne penale ne civile. E così questi continuano a fare il loro lavoro in totale menefreghismo.... per fortuna che se lavorano 3 ore a settimana è già tanto.Mi sa che oltre a disdire fastweb, mi metto anche a fare le valigie: non se ne può più di questo paese di beduini
        • Anonimo scrive:
          Re: Commissione=insabbiamento
          Denunce ce ne saranno, quanto a condanne la cosa dovrebbe essere diversa: in fin dei conti l'unica prova che avrebbero è costituita dal log del provider, vale a dire un normalissimo file di testo che può essere tranquillamente modificato o addirittura creato ex-novo senza che restino tracce di eventuali taroccamenti. Non so quanto una simile prova possa essere valida in un tribunale.Credo che valga poco Anche tutti i cd masterizzati in fin dei conti possono essere le tue copie di backup di originali andati persi (almeno fino all'altro ieri questa era una pratica legittima).Se te li trovano e non sei in possesso degli originali conta eccome.Il problema è che prima di arrivare all'assoluzione ti hanno fatto un c**o pazzesco, ti hanno sequestrato tutto e magari ti hanno pure messo dentro in attesa di processo. Con la giustizia e i giudici da terzomondo che ci ritroviamo (l'unica cosa su cui il nano pelato ha ragione) uno rischia di farsi anni di galera, salvo poi essere rilasciato con tante scuse e nessun risarcimento....e col c**o sfondato...Del resto se un giudice sbaglia e manda in galera un innocente, in italia non è prevista alcuna responsabilità per lui, ne penale ne civile. E così questi continuano a fare il loro lavoro in totale menefreghismo.... per fortuna che se lavorano 3 ore a settimana è già tanto....è prevista la responsabilità del magistrato in caso di dolo o di colpa grave...ossia, se sbaglia in buona fede son cavoli tuoi e basta.p.s. lavorano un pò di più di 3 ore a settimana, pur non dovendo timbrare nessun cartellino, ci sono molti PM che escono dall'ufficio alle 8 di sera.Forse in cassazione lavorano 2 giorni ogni 15.Mi sa che oltre a disdire fastweb, mi metto anche a fare le valigie: non se ne può più di questo paese di beduini..ci fosse fastweb all'estero sarei già emigrato!!! ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Commissione=insabbiamento
            così si capisce meglio:- Scritto da: Anonimo
            Denunce ce ne saranno, quanto a condanne la
            cosa dovrebbe essere diversa: in fin dei
            conti l'unica prova che avrebbero è
            costituita dal log del provider, vale a dire
            un normalissimo file di testo che può
            essere tranquillamente modificato o
            addirittura creato ex-novo senza che restino
            tracce di eventuali taroccamenti. Non so
            quanto una simile prova possa essere valida
            in un tribunale...Credo che valga poco come prova
            Anche tutti i cd masterizzati in fin dei
            conti possono essere le tue copie di backup
            di originali andati persi (almeno fino
            all'altro ieri questa era una pratica
            legittima)....Se te li trovano e non sei in possesso degli originali conta eccome.
            Il problema è che prima di arrivare
            all'assoluzione ti hanno fatto un c**o
            pazzesco, ti hanno sequestrato tutto e
            magari ti hanno pure messo dentro in attesa
            di processo. Con la giustizia e i giudici da
            terzomondo che ci ritroviamo (l'unica cosa
            su cui il nano pelato ha ragione) uno
            rischia di farsi anni di galera, salvo poi
            essere rilasciato con tante scuse e nessun
            risarcimento....e magari col c**o sfondato...
            Del resto se un giudice sbaglia e manda in
            galera un innocente, in italia non è
            prevista alcuna responsabilità per
            lui, ne penale ne civile. E così
            questi continuano a fare il loro lavoro in
            totale menefreghismo.... per fortuna che se
            lavorano 3 ore a settimana è
            già tanto....è prevista la responsabilità del magistrato in caso di dolo o di colpa grave...ossia, se sbaglia in buona fede son cavoli tuoi e basta.p.s. lavorano un pò di più di 3 ore a settimana, pur non dovendo timbrare nessun cartellino, ci sono molti PM che escono dall'ufficio alle 8 di sera.Forse in cassazione lavorano 2 giorni ogni 15.
            Mi sa che oltre a disdire fastweb, mi metto
            anche a fare le valigie: non se ne
            può più di questo paese di
            beduini..ci fosse fastweb all'estero sarei già emigrato!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Commissione=insabbiamento

          Con la giustizia e i giudici da
          terzomondo che ci ritroviamo (l'unica cosa
          su cui il nano pelato ha ragione) uno
          rischia di farsi anni di galera, salvo poi
          essere rilasciato con tante scuse e nessun
          risarcimento. ----

          Invece nella più grande democrazia del mondo, come viene ancora assurdamente chiamata ( cioè gli stati uniti ) i processi sono talmente veloci e i giudici sono talmente sicuri delle loro sentenze, che se sei innocente non ti tolgono di galera neanche a piangere, se poi l'accusa è di omicidio sei un uomo morto.Le affermazioni che il nano fà sulla giustizia, non riguardano certo il pover cristo che si scarica un mp3 di cui gliene frega niente, ma un "povero" imprenditore, accusato e CONDANNATO più volte, che è sceso in politica PROPRIO PER EVITARE LA GALERA.
          Mi sa che oltre a disdire fastweb, mi metto
          anche a fare le valigie: non se ne
          può più di questo paese di
          beduini----

          Buon viaggio, nella speranza che il paese dove vai a vivere sia Kracatoa!
          • Anonimo scrive:
            Re: Commissione=insabbiamento
            - Scritto da: Anonimo

            Con la giustizia e i giudici da

            terzomondo che ci ritroviamo (l'unica
            cosa

            su cui il nano pelato ha ragione) uno

            rischia di farsi anni di galera, salvo
            poi

            essere rilasciato con tante scuse e
            nessun

            risarcimento.

            ----

            Invece nella più grande
            democrazia del mondo, come viene ancora
            assurdamente chiamata ( cioè gli
            stati uniti ) i processi sono talmente
            veloci e i giudici sono talmente sicuri
            delle loro sentenze, che se sei innocente
            non ti tolgono di galera neanche a piangere,
            se poi l'accusa è di omicidio sei un
            uomo morto.
            Le affermazioni che il nano fà sulla
            giustizia, non riguardano certo il pover
            cristo che si scarica un mp3 di cui gliene
            frega niente, ma un "povero" imprenditore,
            accusato e CONDANNATO più volte, che
            è sceso in politica PROPRIO PER
            EVITARE LA GALERA.
            è sempre bello incontrare persone come te che capiscono subito tutto al volo.Vedi, io non mi ritengo ne di destra ne di sinistra, mi sento anarchico (ma non come quei buffoni da centro sociale o quell'invenzione del governo cioè gli anarco-insurrezionalisti) ma se proprio dovessi scegliere starei a sinistra. Purtroppo a sinistra ci stanno anche quelli come te, col paraocchi, capaci di concepire solo "con noi" o "contro di noi". Ricordati che la ragione e la verità non stanno mai da una parte sola.A differenza di quello che hai capito tu, io non stavo difendendo il nano o peggio ancora gli Usa e il loro sistema giudiziario. Stavo solo dicendo che in Italia anche la giustizia è una mafia, come la politica. Ti sembra logico che un povero cristo debba attendere anche 10/15 anni per avere una sentenza che gli riconosca un suo diritto???? Ma lo sai che c'è un sacco di gente che ti frega sapendo che tu non gli farai mai causa, in quanto non arriverai mai a vederne la fine????Guarda che io sono il primo a voler vedere il nano in galera, (utopia purtroppo) ma non puoi negare che la sinistra stia usando i giudici per fini politici.

            Mi sa che oltre a disdire fastweb, mi
            metto

            anche a fare le valigie: non se ne

            può più di questo paese di

            beduini

            ----

            Buon viaggio, nella speranza
            che il paese dove vai a vivere sia Kracatoa!se è per il vulcano, non ti preoccupare: la prossima esplosione a Krakatoa è prevista tra qualche migliaio di anni.ps dimenticare una kappa (Kracatoa) per un Komunista come te è grave :)
  • Tony Sarnano scrive:
    Ipse dixit
    "Vi dico la mia opinione spassionata. Oggi è andata non bene ma benissimo." (Giuseppe Caravita, 18 Maggio 2004)vedi http://blogs.it/0100206/2004/05/18.html#a2914Frase perfetta per la rubrica "Virgolette".Bah... alla fine i nodi vengono al pettine: d'accordo che Cortiana in Senato ha fatto il massimo ragionevolmente possibile (giacché i DS non lo hanno sostenuto), ma da qui a dire che "è andata benissimo" ce ne passa!Visto che bel papocchio ci stanno preparando Urbani e Gasparri? Ci va già di lusso se tra i cosiddetti "esperti" che verranno sentiti eviteranno di convocare un rappresentante del MOIGE e Don Fortunato DiNoto...Peccato che Caravita si sia già lasciato traviare dalla demagogia tipica dei politicanti. Apprezzavo molto più l'ottimo giornalista e l'appassionato blogger di un tempo che non il mediocre politico che ci ritroviamo oggi.:'(==================================Modificato dall'autore il 25/05/2004 12.39.25
  • Anonimo scrive:
    inutile fidarsi della destra al governo
    hanno ottenuto il loro obiettivo, quello di colpire gli utenti internet seminando terrore per favorire gli interessi delle major audio-cinematografiche, comprese le aziende del premier.Non sono riusciti ad ottenere tutto, per loro doveva essere addirittura piu' facile ed immediato punire i downloader.E ora, secondo voi, manterranno la promessa (fatta per strappare l'approvazione al senato) di modificare la legge in una direzione meno penalizzante?NON LO FARANNO MAI.E la strada scelta, ossia l'istituzione di una commissione perditempo, e' proprio quella classica utilizzata dal parlamento per insabbiare.
  • marcocavicchioli scrive:
    Min***a che ridere!!!
    Vi dico cosa succederà: la nostra bella commissione, formata perlopiù dagli stessi "esperti" parlamentari che hanno appoggiato la legge urbani, convocherà i "rappresentanti" delle varie categorie più qualche sedicente "esperto" (se ne trovano a manciate in ogni famiglia, lo zio, il cugino della suocera, il nonno della nuora, il figlio di tuo cognato, ecc.) che sparerà le solite quattro ca**ate che si sentono dire alla mattina al bar sotto l'ufficio, e da questo marasma ne uscirà fuori il quadro che, nella LORO testa, dovrebbe far chiarezza sulla situazione. Poi daranno l'incarico a qualche amico, un "giornalista" magari, o uno scrittore, di stabilire quali potrebbero essere gli sviluppi futuri della rete ed alla fine il marasma sarà talmente pacioccato da sprofondare in se stesso. Vi dico invece cosa potrebbero fare: incaricare da subito qualche buon professore universitario, esperti di informatica, di storia della tecnologia, di sociologia, di antropologia, di redarre un documento che descrive la situazione attuale della Grande Rete ed i possibili sviluppi futuri, e solo DOPO discutere delle possibili soluzioni con i rappresentanti di questo o quel gruppo di interesse, in modo da avere una piattaforma comune ed oggettiva su cui discutere. Altrimenti ognuno avanzerà la propria alucinante visione "particolare" del fenomeno in questione inventando di sana pianta ogni volta che non sa (ovvero quasi sempre), ed alla fine saranno come sempre tutti contro tutti nel tentativo di difendere qualche piccolo privilegio acquisito. In questo caso - e chissà perchè non l'hanno ancora capito - ci sono troppe persone che parlano a sproposito, e troppe poche che ne sanno veramente qualcosa! Ed è solo fidandosi di quelle che appartengono al secondo tipo che si può legiferare con pienezza di senso. Altrimenti si fanno cose come la "Legge Urbani" e la "Legge della registrazione dei siti", ovvero robaccia che fa solo ridere, per non piangere. Suvvia, per una volta facciamo tutte le nostre cose per benino, per non rischiare di mandare ancora una volta tutto a pu**ane!!!
  • Anonimo scrive:
    Bullshits
    Come al solito, tante parole e nessun fatto (o troppi fattoni???).Ma perchè non danno una data in cui dicono "Ok il giorno x parliamo di questo E LO RISOLVIAMO" e basta? Mi sembra che sia la volontà del popolo della rete e del governo o sbaglio?Io solo solo che faccio bene a scappare in UK...
    • Anonimo scrive:
      Re: Bullshits

      Io solo solo che faccio bene a scappare in
      UK...non mi sembra un'idea felice..... al limite il canada oppure, meglio ancora, il regno di tonga
  • vaizeman scrive:
    SVEGLIA E' TUTTA UNA BUFALA
    Ma voi pensate veramente che colpendo il P2P i nostri cari sceriffi vogliano o pensino veramente di colpire i pirati informatici (ovvero quelli che vendono milioni di copie contraffatte in tutta italia?).Pensate che uno che si impegna in un traffico malavitoso di copia e distribuzione di materiale contraffatto sia così scemo da scaricarsi il master da Internet lasciando tracce evidenti del suo passaggio? Non solo sarebbe scemo ma sarebbe pure pidocchioso perchè con tutti i soldi che ci guadagna si potrebbe permettere di andare a fare shopping nel più costoso negozio del centro cittadino.In più quanto materiale in italiano si trova nei siti di filesharing? Una quantità veramente esigua. E se io Italiano medio che a stento conosco il ristretto vocabolario del mio dialetto voglio procurarmi una copia di un film, videogame o applicativo che dir si voglia, lo voglio in italiano !!Detto ciò la legge urbani è stata creata con un unico scopo:colpire l'utente medio di internet la paura e la vergogna di essere additato dai vicini come un pericoloso criminale sperando che il tapino preso dal rimorso corra da blockbastard a comprare l'ultimo DVD dei celebrati eroi di holliwood espiando così la sua colpa.Concludendo l'unico modo per rimediare a questa legge assurda è abrogarla e non correggerla.
    • Anonimo scrive:
      Re: SVEGLIA E' TUTTA UNA BUFALA
      si ma allora scusa, loro la roba da dove la prenderebbero ??
      • Anonimo scrive:
        Re: SVEGLIA E' TUTTA UNA BUFALA
        - Scritto da: Anonimo
        si ma allora scusa, loro la roba da dove la
        prenderebbero ??Ma perche' tu davvero credi che "i negozi" "e i venditori" di materiale pirata lo prendono dal P2P?!?!?!!?Beh..forse parlo cosi' perche' ho assistito all'arrivo di un "carico" di Master in un negozio...forse perche' ho visto almeno in un paio di negozi che si collegano ad FTP privati (con password..un circuito chiuso..chissa' se anche a pagamento) per prendere i loro Master....ma non credere assolutamente che si mettono a scaricare da un P2P
    • Anonimo scrive:
      Re: SVEGLIA E' TUTTA UNA BUFALA
      - Scritto da: vaizeman
      Ma voi pensate veramente che colpendo il P2P
      i nostri cari sceriffi vogliano o pensino
      veramente di colpire i pirati informatici
      (ovvero quelli che vendono milioni di copie
      contraffatte in tutta italia?).
      Pensate che uno che si impegna in un
      traffico malavitoso di copia e distribuzione
      di materiale contraffatto sia così
      scemo da scaricarsi il master da Internet
      lasciando tracce evidenti del suo passaggio?
      Non solo sarebbe scemo ma sarebbe pure
      pidocchioso perchè con tutti i soldi
      che ci guadagna si potrebbe permettere di
      andare a fare shopping nel più
      costoso negozio del centro cittadino.Ah nel tuo paese nei negozi si trova un film appena uscito al cinema?
      • Anonimo scrive:
        Re: SVEGLIA E' TUTTA UNA BUFALA
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: vaizeman

        Ma voi pensate veramente che colpendo
        il P2P

        i nostri cari sceriffi vogliano o
        pensino

        veramente di colpire i pirati
        informatici

        (ovvero quelli che vendono milioni di
        copie

        contraffatte in tutta italia?).

        Pensate che uno che si impegna in un

        traffico malavitoso di copia e
        distribuzione

        di materiale contraffatto sia
        così

        scemo da scaricarsi il master da
        Internet

        lasciando tracce evidenti del suo
        passaggio?

        Non solo sarebbe scemo ma sarebbe pure

        pidocchioso perchè con tutti i
        soldi

        che ci guadagna si potrebbe permettere
        di

        andare a fare shopping nel più

        costoso negozio del centro cittadino.

        Ah nel tuo paese nei negozi si trova un film
        appena uscito al cinema?Nel mio si..spesso frutto di un accordo tra "i cinema" del paese e i negozi....gia' da moltissimi anni, ai tempi delle videocassette...c'erano screener regolarmente registrati stesso dai cinema e "rivenduti" ai negozi...che quindi subito l'avevano disponibile
    • warrior666 scrive:
      Re: SVEGLIA E' TUTTA UNA BUFALA
      Credo che gl'obbiettivi di questa legge siano due, in primis mettere paura a chi pensava di aver trovato un sistema sofisticato per condividere (alias scambiare) materiale protetto da copyright, e secondo di mettere in chiaro che se vuoi qualcosa lo devi pagare...ovvero che non si possa gioire gratuitamente del lavoro altrui.. Principio che secondo me contrasta con un'umanità in cui tutti si mettono al servizio di tutti, per un benessere comune.Ormai nella nostra società occidentale sta prendendo piede la filosofia di non alzo un dito se non per trarne profitto, e s'inizia a dipingere di ombre chi non persegua tale scopo, un pò come un virus che potrebbe far crollare il sistema capitalista che da garanzie e potere ai nuovi nobili.E' vero senza musica e film non si muore, ma nemmeno senza il profumo dei fiori o i tramonti o il celo stellato...eppure sono cose che mi emozionano e che non ho fatto io...perciò a chi devo pagare il giusto compenso per queste cose?==================================Modificato dall'autore il 25/05/2004 13.07.32
  • Anonimo scrive:
    Su La Stampa...
    ...di oggi c'è nuovamente un riferimento alle promesse modifiche alla legge. (by Anna Masera)Giusto per ricordare
  • Anonimo scrive:
    fantastico..
  • Anonimo scrive:
    Basta sostituire una parola
    ovvero scopo di "lucro" al posto di profitto....... ci vuole tanto a capirlo!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Arrivederci...
    Ci vediamo tra 24 ore... Aderisco allo sciopero... 8)Spengo il router, e pure il sito. ;)Spero che tanti altri facciano altrettanto...E a chi non aspetta altro per navigare piu' veloce... un saluto in attesa che scorga una luce. Della propria coscienza! :DCiao Urbani, povero illuso... :@Giovanni
    • Anonimo scrive:
      Re: Arrivederci...
      A me piacerebbe partecipare, ma la tesi m'impone di utilizzare la connessione, domani mattina :(Saluti,Piwi
  • ioan scrive:
    Non sarebbe meglio -
    - aver fatto la commissione prima e la legge dopo?- scegliere persone competenti?- sceglere i componenti della commissione in maniera trasparente?- evitare che le major, i discografici o altri, possano influenzare le conclusioni?Forse, no...Purtroppo!
    • Anonimo scrive:
      Re: Non sarebbe meglio -
      ...sarebbe stato troopoo facile.:DDovevano arrivare subito i soldi al cinema!:@:s
    • DKDIB scrive:
      Re: Non sarebbe meglio -
      Ioan wrote:
      - aver fatto la commissione prima e la legge dopo?Ovvio per kiunque abbia un briciolo di buon senso (o amore per il proprio lavoro o qualke conoscenza in meno nelle lobby coinvolte), ma ormai non ci si puo' piu' fare nulla.Ioan also wrote:
      - scegliere persone competenti?Come no: andranno a pescarne un po' dall'agenda degli "amici" ed i buki verranno tappati coi primi classificati di quelli ke han passato l'esame ECDL (per la cronaca ho conosciuto un ex-studente d'informatica ke teneva le lezioni di preparazione ma per decenza non ha mai voluto sostenere l'esame).Ioan also wrote:
      - sceglere i componenti della commissione in maniera
      trasparente?Esporranno in qualke bakeca la classifica dei nominati per la Casa. Cosa vuoi di piu' dalla vita? (Un káläshnikôv?)Skerzi a parte, non ci vuole nulla a buttar giu' un po' di referenze a casa e/o a tirare a lucido qualke stupidata.Ioan also wrote:
      - evitare che le major, i discografici o altri, possano
      influenzare le conclusioni?Hai presente come fa Berlusconi a dure di non possedere Mediaset?Ovviamente si possono adottare metodi un cicinino meno sfacciati (come ad esempio per la Rai... BTW, ma qualcuno s'e' mai letto le referenze dell'attuale responsabile dei contenuti Rai?!), ma per questo scopo penso sarebbe piu' ke sufficente.
      • Anonimo scrive:
        Re: Non sarebbe meglio -
        - Scritto da: DKDIB
        Come no: andranno a pescarne un po'
        dall'agenda degli "amici" ed i buki verranno
        tappati coi primi classificati di quelli ke
        han passato l'esame ECDL (per la cronaca ho
        conosciuto un ex-studente d'informatica ke
        teneva le lezioni di preparazione ma per
        decenza non ha mai voluto sostenere
        l'esame).
        Eh eh...io lo stesso...ho "insegnato" per lungo tempo a classi per il conseguimento della ECDL...ma non ho mai voluto fare l'esame...per decenza per l'appunto...che cosa ridicola
  • Anonimo scrive:
    A capo della commissione...
    Di Noto! Chi meglio di lui!?
  • Elwood_ scrive:
    vabbè signori... io seguo la protesta
    l'ora e tarda e io stacco il mio router per oggi spero che la cosa venga seguita da altri.Sconnettivamente Vostro Elwood.==================================Modificato dall'autore il 25/05/2004 0.54.28
    • Anonimo scrive:
      Re: vabbè signori... io seguo la protest
      ma che senso ha? cosa c'entrano gli isp con la legge urbani? e soprattutto cosa gliene frega ad un isp se un utente adsl flat non si connette per 24 ore (al massimo gli fai un favore)?
  • Anonimo scrive:
    ma non e' oggi che urbani
    doveva apportare le modifiche alla legge???? era "martedi" o sbaglio?
    • Anonimo scrive:
      Re: ma non e' oggi che urbani
      danno la pena di morte. Ci si puliscono il culo colle promesse. Loro ubbidiscono e basta.
  • Anonimo scrive:
    LA SIAE AL PORTSCAN
    Sembra che alcuni utenti stiano subendo portscan da ip che fanno riferimento alla siae.qui altre info: http://web.fiorellocortiana.it/html/modules/newbb/viewtopic.php?topic_id=1337&forum=4
    • Anonimo scrive:
      Re: LA SIAE AL PORTSCAN
      ma non è illegale (ammesso che sia vero) fare una pratica del genere?Itan
      • Anonimo scrive:
        Re: LA SIAE AL PORTSCAN
        Capirai hanno usato l'affidabilissimo peerguardian .....da positivo anche se ti colleghi qui.
        • Anonimo scrive:
          Re: LA SIAE AL PORTSCAN
          - Scritto da: Anonimo
          Capirai hanno usato l'affidabilissimo
          peerguardian .....da positivo anche se ti
          colleghi qui.Ok: io uso il Cisco PIX e nei log mi dice la stessa cosa.Come la mettiamo?Ecco lo stralcio dei log:May 25 00:03:47 ice-g May 25 2004 00:03:47: %PIX-5-304001: 10.2.1.3 Accessed URL 151.12.60.67:/images/getflash.gifMay 25 00:03:47 ice-g May 25 2004 00:03:47: PIX-5-304001:10.2.1.3 Accessed URL 151.12.60.67:/copertina.swfMay 25 00:03:50 ice-g May 25 2004 00:03:50: %PIX-6-302014: Teardown TCP connection 37045 for outside:151.12.60.67/80 to inside:10.2.1.3/2169 duration 0:00:03 bytes 2553 TCP FINsLa cosa strana e' che l'accesso al sito 151 e rotti (Siae) e' apparso dal momento in cui ho navigato su Punto Informatico...Strano proprio... :(P.S.Gli indirizzi li ho controllati al RIPE.
          • Anonimo scrive:
            Re: LA SIAE AL PORTSCAN
            che vuol dire che c'entra PI?
          • Anonimo scrive:
            Re: LA SIAE AL PORTSCAN
            - Scritto da: Anonimo
            che vuol dire che c'entra PI?Boh, magari vuol dire che PI e' sotto controllo ... niente di piu' facile: e' un posto dove si parla liberamente, e per questo *pericolosissimo*.
          • Anonimo scrive:
            Re: LA SIAE AL PORTSCAN

            La cosa strana e' che l'accesso al sito 151
            e rotti (Siae) e' apparso dal momento in cui
            ho navigato su Punto Informatico...
            Strano proprio... :( Vorresti dirmi che da adesso ci sarà un cazzambrocchio automatico SIAE a consumarsi i denti facendo portscanning sul proxy che uso? Spettacolare!
          • Anonimo scrive:
            Re: LA SIAE AL PORTSCAN
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Capirai hanno usato l'affidabilissimo

            peerguardian .....da positivo anche se
            ti

            colleghi qui.

            Ok: io uso il Cisco PIX e nei log mi dice la
            stessa cosa.
            Come la mettiamo?

            Ecco lo stralcio dei log:
            May 25 00:03:47 ice-g May 25 2004 00:03:47:
            %PIX-5-304001: 10.2.1.3 Accessed URL
            151.12.60.67:/images/getflash.gif
            May 25 00:03:47 ice-g May 25 2004 00:03:47:
            PIX-5-304001:10.2.1.3 Accessed URL
            151.12.60.67:/copertina.swf
            May 25 00:03:50 ice-g May 25 2004 00:03:50:
            %PIX-6-302014: Teardown TCP connection 37045
            for outside:151.12.60.67/80 to
            inside:10.2.1.3/2169 duration 0:00:03 bytes
            2553 TCP FINs

            La cosa strana e' che l'accesso al sito 151
            e rotti (Siae) e' apparso dal momento in cui
            ho navigato su Punto Informatico...
            Strano proprio... :(

            P.S.
            Gli indirizzi li ho controllati al RIPE.Infatti....sygate mi da continui portscan e tentativi di accesso da parte della SIAE...soprattutto navigando su PI...ah..ci tengo a precisare che non ho nessun P2P aperto sul pc in questione.Comq si puo' denunciare (magari attraverso qualche associazione dei consumatori) questa pratica illegalissima di quei criminali?!
          • Anonimo scrive:
            Re: LA SIAE AL PORTSCAN
            Ok,loro usano il portscan, io non ho nessun p2p e file illegale...appena mi accorgo che quei coglioni tentano di accedere al mio pc, presento i log alla finanza e 113 e scatta la denunciaVEDIAMO CHI LA VINCE?
  • Anonimo scrive:
    Supportate Cortina ....
    stà usando tutte le sue armi per porre rimedio ai danni già fatti... un minimo di supporto ci vuole :)Forza Cortiana 8)
    • Anonimo scrive:
      Re: Supportate Cortina ....
      si D'ampezzo!:D
      • Anonimo scrive:
        Re: Supportate Cortina ....
        - Scritto da: Anonimo

        si D'ampezzo!:Ddopo che ritirato gli emendamenti e D'ampezzo che non mi fido più :D :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Supportate Cortina ....
      - Scritto da: Anonimo
      stà usando tutte le sue armi per
      porre rimedio ai danni già fatti...
      un minimo di supporto ci vuole :)
      Forza Cortiana 8)se le usa come ha usato gli emendamenti siamo conci per le feste.......
      • Anonimo scrive:
        Re: Supportate Cortina ....
        E da quando presentare emendamenti da soli,senza praticamenta l'appoggio di nessun altro partito,serve a qualcosa(ok,fai ostruzionismo,ma concretamente?)?
        • Anonimo scrive:
          Re: Supportate Cortina ....
          allora NON lanciare proclami roboanti quando in realtà non sei in grado di fare una emerita cippa.mi sembra il duce quando ha detto "armiamoCI e PARTITE" :Dse proprio lo vuoi sapere, questa azione ha tutta l'aria di essere stata fatta solo per immagine e basta, non per nulla siamo in periodo elettorale.già, ma lui ha avuto assicurazioni scritte dal ministro.... HAHAHAHAAAAAAAAAAAAA..... sai cosa me ne faccio delle assicurazioni di un essere di quel calibro?? ho proprio necessità di carta igienica :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Supportate Cortina ....
      ...D'Ampezzo!
  • neoviruz scrive:
    Certo e ci ritroveremo...
    Al solito una commissione formata da una manica di incompetenti, pero' convinti del contrario, che andranno ad aggiungere altri danni a una legge gia' di per se disastrata.Sono anni che lavoro nel campo e ci sono ancora cose che non capisco, dubito che un burocrate che a malapena sa come accendere il suo pc (ma nominato tecnico, da un gruppo di persone totalmente ignoranti in materia) potra' portare un effettivo apporto positivo a questo teatrino degli interessi.Inoltre quandanche la commissione si riveli competente, come mai potra' muoversi liberamente quandosi trovera' di fronte a una classe politica completamente disinteressata a problematiche che non siano legate ad una poltrona o a un portafoglio?
  • Elwood_ scrive:
    ma come ci lamentiamo e loro rafforzano?
    Questa notizia è meravigliosa, direi quasi paradossalmente comica quoto: La Commissione è frutto di uno degli Ordini del giorno approvati contestualmente alla legge dall'assemblea di Palazzo Madama grazie all'opposizione condotta del senatore dei Verdi Fiorello Cortiana contro il provvedimento, rinforzata dalla mobilitazione online degli utenti internet e dal drappello di convenuti al presidio di protesta davanti al Senato. e di tutta risposta l'attuale governo invece di prendere le distanze dal TI SCARICHI SBREATNEY SPEARS E TE MANDO IN GATTABUIA... LA RAFFORZA???ariquoto: Lo scopo della Commissione, secondo quanto dichiarato dal ministro Lucio Stanca, è quello di "rafforzare le norme contro la pirateria informatica mettendo allo studio iniziative di contrasto da affiancare agli strumenti normativi vigenti, per impedire l'uso illecito delle cosiddette copie pirata". Ma che Stanca e Urbani pensano che la gente fuori Montecitorio sia andata a fare la OLA a favore del Decreto?Ma che credono che per pagliuzza si intendesse che il decreto dovesse venire rafforzato?Sinceramente più vado avanti e IMHO dubito fortemente che qualcuno a Palazzo Madama abbia capito realmente l'attuale situazione.Stancamente vostro Elwood
    • Anonimo scrive:
      Re: ma come ci lamentiamo e loro rafforz
      Capirai che masse urlanti,erano 4 gatti.L'ha capito pure Cortiana che ha fatto l'unica mossa possibile, sperare nel buon cuore di Urbani, il che è tutto dire.A urlare sul web e insultare son tutti bravi poi quando si trattava di metterci la faccia avevano impegni improvvisi.E' una protesta ridicola.
    • Anonimo scrive:
      Re: ma come ci lamentiamo e loro rafforzano?
      Stavo per scrivere la stessa cosa. Ma come, hanno deciso che basta una canzoncina mp3 per farsi tre mesi di galera e una multa da 1500 euro più il sequestro dei computer a casa e loro parlano di rafforzare le norme? Ma cosa vogliono, la pena di morte?
    • Anonimo scrive:
      apri gli occhietti.....
      forse adesso avrai capito quanto valgono certe "promesse".....ma sta tranquillo, prima o poi le cose cambieranno, e per allora ricordati che NON SI FANNO PRIGIONIERI!!
  • paperinox scrive:
    Ridicoli
    si rendono conto di essere inadeguati e di aver fatto una marea di cappelle ma non lo ammetteranno mai, tantomeno in periodo elettorale.....e nel frattempo ci aspetta al più un ulteriore confusione sull'argomento.....sono ridicoli, ma la tragedia è che questi millantatori sono gli stessi che le leggi LE FANNO!e pensare che a casa mia chi non sa fare il suo lavoro viene quanto meno messo in condizione di non nuocere.... che tristezza....
Chiudi i commenti