Cucina intelligente

E le pentole trovano sempre la giusta collocazione

Le cucine a gas o a induzione oggi disponibili sul mercato presentano dei posti assegnati, i cosiddetti bruciatori, dove è necessario appoggiare le pentole con cui si vogliono cucinare le vivande. I piani domestici meglio forniti hanno cinque o al massimo sei posti disponibili, di diametro differente e distanziati in modo da ospitare al meglio cinque o sei pezzi di pentolame differenti. In realtà, spesso accade che nelle famiglie numerose il piano cottura non sia in grado di ospitare contemporaneamente tutte le pentole che si vorrebbero mettere sul fuoco. Vuoi per la dimensione reciproca incompatibile fra le pentole, vuoi per la carenza di bruciatori, spesso le cotture devono essere effettuate in momenti separati, facendo perdere del tempo prezioso. A risolvere questa situazione pensa un piano cottura intelligente, presentato proprio all’ultimo CES 2012. Thermador Freedom non ha bruciatori o posizioni obbligate per le pentole.

Thermador Freedom

Ovunque si decida di appoggiare i vari tegami, questi verranno riconosciuti nella posizione e dimensione e un sistema elettronico di controllo permetterà il riscaldamento dei soli elementi sottostanti al pentolame. Insomma, questo piano cottura è capace di riconoscere dove vengono appoggiate le pentole e il loro diametro, riscaldando così la sola zona interessata.

Il sistema di riscaldamento è sempre a induzione, come molti dei piani cottura ora disponibili ma, invece di avere un unico elemento, al di sotto del piano ceramico sono presenti ben 48 bruciatori induttivi dal diametro di circa 8 cm ciascuno, a copertura dell’intero piano. In questo modo si risparmia anche energia, emettendo calore solo dove serve. E se si spostano le pentole per fare posto ad altre, il “fuoco” seguirà la nuova disposizione.

Ovviamente, come accade negli altri modelli di piani a induzione, il fondo delle pentole deve essere abbastanza spesso e ricco di materiale ferroso per avviare il processo magnetico alla base dell’avvio del riscaldamento.

Le novità comunque non finiscono qui. Infatti, Thermador Freedom presenta anche un computer touchscreen con cui è possibile impostare la temperatura e la potenza, oltre che i tempi di cottura. È implementata anche una funzione “boost” per offrire fino a 4600 Watt di potenza quando se ne ha necessità.

Se la vostra cucina è da ammodernare, forse questo piano cottura potrebbe essere un buon acquisto, anche se il suo costo annunciato è di 5000 dollari per il mercato statunitense, dove sarà reso disponibile a partire dal prossimo luglio.

(via MSNBC )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti