Curvatura? Massima! Umidità? Massima!

Non vola, ha i LED finti, ma... umidifica!!

Ufo? Macché! Per gli amanti delle serie tv ambientate in remote galassie questo gadget può sembrare il modellino in scala di qualche astronave spaziale. Chi mai direbbe che si tratta di un semplice umidificatore? È questa la dura realtà: FRED UFO Humidifier è proprio questo, un umidificatore.

il gadget

Dal design unico, il device è disponibile in quattro colori: silver, verde, rosso e nero. Dotato di LED che fanno solo scena è in grado di vaporizzare quasi sei litri d’acqua al giorno.

Disegnato dal designer Matti Walker è distribuito da Products with Style ad un prezzo di circa 100 dollari.

Products with Style

(via BoingBoing)

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • EMILIANO Monti scrive:
    smettetela , questi sono nex generation
    quello che voglio dire se non potete permettervelo perche' dire che non sono ... cosa? ma scherziamo gia da un dual a un quad si vede l'abbisso , penzare a six .... siete matti a criticare , poi linux bel sistema e stabile , ma windows rimane sempre unico! non e' microsoft ma quello che puoi farci che conta e linux mi sembra che nel confronto sia perdente per grafica e funzionalita'-
    • omar monti scrive:
      Re: smettetela , questi sono nex generation
      meno male che hai scritto mi sembra.Potresti argomentare la storia della funzionalità e della grafica, sai usando si Linux e Windows, io vedo l'opposro di quello che dici.
    • Xenon scrive:
      Re: smettetela , questi sono nex generation
      Tu non hai visto la grafica di Linux come può diventare. E le funzionalità non le hai mai provate.
    • gnulinux86 scrive:
      Re: smettetela , questi sono nex generation
      Leggendo il tuo commento le cose sono 2:1= sei un troll.2=non conosci Linux.La prossima volta cerca di argomentare quando fai affermazioni simili.
    • anonimo scrive:
      Re: smettetela , questi sono nex generation
      Ok vuoi un piccolo esempio di grafica e funzionalità, la DreamWorks Animation per i suoi film ha sempre e solo utilizzato Linux ora.Scusate la risposta troll ma han rotto sti troll di qualunque sistema operativo, basta che leggono qua e la e non sanno manco di che si tratta... per mè solo chi ha veramente programmato o solo operato da linea di comando, e non mi riferisco solo alla shell di linux ma anche ad altro, ah le idee sull'informatica... e ve lo dice uno che programmava in basic
  • attonito scrive:
    ok, ma e' un mercato di nicchia
    A.un utente "normale" (da ufficio) lavora tranquillo con un P4 monocore + 1Gram + scheda video integrata nella mainboard.B.Un utente "game" gioca con un dualcore + scheda video tosta (ati/nvidia) + 2GramE questo copre la maggiornaza dell'utenza.Cpu 6-core stanno bene in un server oppure su una workstation di gente che deve "macinare" numeri dalla mattina alla sera, come montaggio video, ritocco fotografico, e altra roba pesante che sfrutta fino all'ultimo herz ogni core disponibile.Il resto sono sole parole al vento.
    • The Bishop scrive:
      Re: ok, ma e' un mercato di nicchia
      Se tua avessi letto l'articolo, sapresti che si tratta di uno Xeon ( http://en.wikipedia.org/wiki/Xeon ) e quindi una CPU espressamente progettata per workstation/server/supercomputer, ottimizzata per configurazioni multiprocessore e non per sistemi desktop a livello consumer.Troll !!! (troll)- Scritto da: attonito
      A.
      un utente "normale" (da ufficio) lavora
      tranquillo con un P4 monocore + 1Gram + scheda
      video integrata nella
      mainboard.

      B.
      Un utente "game" gioca con un dualcore + scheda
      video tosta (ati/nvidia) +
      2Gram

      E questo copre la maggiornaza dell'utenza.

      Cpu 6-core stanno bene in un server oppure su una
      workstation di gente che deve "macinare" numeri
      dalla mattina alla sera, come montaggio video,
      ritocco fotografico, e altra roba pesante che
      sfrutta fino all'ultimo herz ogni core
      disponibile.

      Il resto sono sole parole al vento.
      • attonito scrive:
        Re: ok, ma e' un mercato di nicchia
        ci sono gia' cpu desktop (sia intel che amd) che sono 4-core.quanto credi che passera' prima che vogliano proporre le 6-core anche per il sengmento home?PS: ti voglio bene anche io.
        • tux scrive:
          Re: ok, ma e' un mercato di nicchia
          le 4-core di cui parli sono serie core2tuttora i xeon 4 core sono ad esclusivo uso workstation e server...
  • 1977 scrive:
    Le corse cambiano
    Prima correvano ai mhzOra corrono ai core
    • katun79 scrive:
      Re: Le corse cambiano
      - Scritto da: 1977
      Prima correvano ai mhz
      Ora corrono ai coreNo le cose NON cambiano, corrono sempre e solo dietro ai NOSTRI soldi!!! :D
      • pabloski scrive:
        Re: Le corse cambiano
        - Scritto da: katun79
        - Scritto da: 1977

        Prima correvano ai mhz

        Ora corrono ai core

        No le cose NON cambiano, corrono sempre e solo
        dietro ai NOSTRI soldi!!!
        :Din questo caso si può affermare che tutto cambia perchè nulla cambi :D
  • gnulinux86 scrive:
    Gestione hardware Linux il migliore.
    Colgo l'occasione per precisare che Windows è un semplice sistema operativo commerciale, i limite fisici che ha sono normali, 64core per quello che serve Windows sono più che sufficienti. in settori dove serve un ottima gestione hardware, la scelta cade su Linux, in un settore come quello dei SuperComputer per esempio Linux la fa da padrone e Windows ha una diffusione ridicola:http://www.top500.org/stats/list/31/os
    • lroby scrive:
      Re: Gestione hardware Linux il migliore.
      - Scritto da: gnulinux86
      Colgo l'occasione per precisare che Windows è un
      semplice sistema operativo commerciale, i limite
      fisici che ha sono normali, 64core per quello che
      serve Windows sono più che sufficienti. in
      settori dove serve un ottima gestione hardware,
      la scelta cade su Linux, in un settore come
      quello dei SuperComputer per esempio Linux la fa
      da padrone e Windows ha una diffusione
      ridicola:

      http://www.top500.org/stats/list/31/osAggiungo che a me personalmente viene difficile ipotizzare che possa essere utile usare Windows su macchine con un numero maggiore di 8 cores (ad essere larghi)..cioè quello che intendo dire è che IMHO quando possiedi computer con almeno 16 cores sicuramente li usi per applicazioni molto particolari dove si rende migliore l'uso di s.o. particolari, tipo unix o linux.LROBY
      • katun79 scrive:
        Re: Gestione hardware Linux il migliore.
        - Scritto da: lroby
        - Scritto da: gnulinux86

        Colgo l'occasione per precisare che Windows è un

        semplice sistema operativo commerciale, i limite

        fisici che ha sono normali, 64core per quello
        che

        serve Windows sono più che sufficienti. in

        settori dove serve un ottima gestione hardware,

        la scelta cade su Linux, in un settore come

        quello dei SuperComputer per esempio Linux la fa

        da padrone e Windows ha una diffusione

        ridicola:



        http://www.top500.org/stats/list/31/os
        Aggiungo che a me personalmente viene difficile
        ipotizzare che possa essere utile usare Windows
        su macchine con un numero maggiore di 8 cores (ad
        essere
        larghi)..
        cioè quello che intendo dire è che IMHO quando
        possiedi computer con almeno 16 cores sicuramente
        li usi per applicazioni molto particolari dove si
        rende migliore l'uso di s.o. particolari, tipo
        unix o
        linux.
        LROBYSe poi aggiungiamo pure i sistemi Mission Critical la lista degli Unix/Linux si allunga ancora... Credo ne sappia qualcosa la Borsa di Londra ormai... :Dhttp://www.libertadigitali.net/mainsite/node/54Che ne dite? Durerà ancora molto quel sistema Windows? :P
    • chojin scrive:
      Re: Gestione hardware Linux il migliore.
      - Scritto da: pabloski
      no c'è da dire che Windows è un sistema nato nel
      campo dell'home computing e mai uscito, per
      limitazioni architetturali, da quel
      campo

      MS c'ha provato con Windows Server che ha avuto
      un buon successo e con Windows HPC Server che
      invece è stato un flop anche se tecnicamente è
      molto migliore dei vari Windows per
      desktopMa che stai dicendo? Windows NT è derivato direttamente dal VMS, antagonista di Unix su server di fascia alta ed ai tempi delle CPU Alpha era ritenuto superiore dagli esperti del settore. Windows un OS casalingo o per piccoli uffici ? Sei rimasto a Windows 3.x o 9x ?
      • pabloski scrive:
        Re: Gestione hardware Linux il migliore.
        - Scritto da: chojin
        Ma che stai dicendo?
        Windows NT è derivato direttamente dal VMS,
        antagonista di Unix su server di fascia alta ed
        ai tempi delle CPU Alpha era ritenuto superiore
        dagli esperti del settore.

        NT non è derivato da VMS, è stato progettato da alcuni dei progettisti di VMS e quindi prende in prestito alcune idee da quest'OS ma NT non è VMStant'è che all'epoca un normale PC non riusciva a far girare una cosa complessa come VMS
        Windows un OS casalingo o per piccoli uffici ?
        Sei rimasto a Windows 3.x o 9x
        ?si Windows NT e figli sono OS casalinghi, non supportano tecniche avanzate di traffic shaping, non supportano scheduling adattativo, non supportano scheduling realtime, non supportano moduli hotpluggableche altro devo aggiungere?
        • chojin scrive:
          Re: Gestione hardware Linux il migliore.
          - Scritto da: pabloski
          - Scritto da: chojin


          Ma che stai dicendo?

          Windows NT è derivato direttamente dal VMS,

          antagonista di Unix su server di fascia alta ed

          ai tempi delle CPU Alpha era ritenuto superiore

          dagli esperti del settore.





          NT non è derivato da VMS, è stato progettato da
          alcuni dei progettisti di VMS e quindi prende in
          prestito alcune idee da quest'OS ma NT non è
          VMS

          tant'è che all'epoca un normale PC non riusciva a
          far girare una cosa complessa come
          VMSSei ignorante e non ti prendi la briga di documentarti. Eppure la rete è piena di articoli che ricordano la storia di VMS e la nascita di Windows NT. http://everything2.com/e2node/The%2520similarities%2520between%2520VMS%2520and%2520Windows%2520NTCutler's influenceQuite apart from the similarities in VMS and Windows NT, there a number of striking coincidences between what Dave Cutler did during his time at DEC and Microsoft. It is almost as if he had a couple of goes at making an OS at Digital, then left and had another go for a different company.When Cutler was creating his first true operating system, RSX-11M, he had to decide how to distribute the memory between the kernel and user's applications. It was decided that memory should split in two, with the top half of the addresses for kernel use only and the bottom half for other programmes. This feature survived into VMS, where addresses 0-7FFFFFFF is mostly user-mode accessible only and addresses 80000000-FFFFFFFF is mostly kernel-accessible only. After moving to Microsoft, when Cutler was organising the memory management of Windows NT, he again had to work out how to distribute memory addresses, and again he used this same scheme - a half and half split down the middle.One of the reasons DEC felt the need to produce a new architecture, the VAX, was to increase the number of address bits. On the PDP-11, it was only 16, which put an impenetrable ceiling on the size of memory, and hence, the effectiveness of the computer. DEC's competitors had already started this transition, so one of their demands of Cutler was that his new VAX/VMS system must have 32 address bits, while retaining backwards-compatability.Back at Microsoft, one of Cutler's main tasks was to reconcile the 16-bit Windows 3.x API with his new 32-bit system. Obviously, he was well equipped to do this.VMS wasn't a perfect operating system. One problem was that it was written almost entirely in VAX assembler, which meant code maintenace and revision was very difficult. In 1993, Cutler said "The biggest mistake we made in VMS was not writing it in a high level language". In contrast, Windows NT was written entirely in C and C++. Had Cutler been given another chance to implement VMS, but in a high level language as he so desired?
          • chojin scrive:
            Re: Gestione hardware Linux il migliore.
            http://everything2.com/e2node/The%2520similarities%2520between%2520VMS%2520and%2520Windows%2520NTOne of the distinguishing features of VAX/VMS was the level of backwards compatability it offered to RSX-11M programmes. With absolutely no adjustment whatsoever, binaries designed to run in another operating system, on another CPU could be loaded and run in VMS. That's like seamlessly running GNU/Linux PowerPC binaries in Windows on an x86!In Windows NT, interoperability was again required of Cutler, who had to make his operating system present POSIX, OS/2, Win16 as well as Win32 APIs.However, it's not just what was asked of Cutler that was similar. What he did to acheive those things, and how he accomplished a lot of tasks in the Windows NT project bear more than a passing resemblance to decisions he had made more than a decade before.Memory managementAs mentioned above, NT, VMS and even RSX-11M, VMS's predecessor, split the memory in two - half for the kernel and half for the user. However, the similarities go deeper than this.As RSX-11M was expected to work on such a small machine (the PDP-11), its memory management was very efficient and sophisticated. One of the ideas that it, and VMS, used were `working sets'; every process had one. What a working set did was define the upper and lower limit of the amount of physical memory allocatable to that process. This system ensures that one process using large amounts of memory will not squash other, smaller processes into smaller and smaller amounts of memory. Windows NT's memory manager also uses working sets, along with all the other optimizations, algorithms and methods used by RSX-11M to get the most out a computer's memory, no matter how small.As well as this, Windows NT has the same method of demand-paged virtual memory as VMS and both operating systems rely heavily upon memory-mapped files. The terms "Paged Pool", "Nonpaged Pool" and "Look aside List" all refer to exactly the same things and all perform the same task on both operating systems.Kernel and Executive subsytemVMS and NT both maintain levels of abstraction inside the OS called the executive. This consists of various client/server systems including an "Object Manager", "Process Manager", "I/O Manager" and "Cache Manager". This prevents the kernel from becoming bloated and monolithic, and aids extensibility and portability.In NT and VMS, these managers operate in privileged mode (they can use the kernel's memory) although they still communicate to the hardware through the kernel and device drivers.----------
          • pabloski scrive:
            Re: Gestione hardware Linux il migliore.
            ancora una volta si dice che NT usa la stessa tecnica di allocazione della memoria di VMS ma VMS, come elenchi tu stesso, ha una miriade di feature che NT nemmeno si sogna di avere
          • chojin scrive:
            Re: Gestione hardware Linux il migliore.
            - Scritto da: pabloski
            ancora una volta si dice che NT usa la stessa
            tecnica di allocazione della memoria di VMS ma
            VMS, come elenchi tu stesso, ha una miriade di
            feature che NT nemmeno si sogna di
            avereIl che vuol dire che non sai cosa rispondere e ti arrampichi sugli specchi.Hai almeno capito che sono gli stessi sviluppatori di VMS ad aver scritto NT quando sono stati assunti da Microsoft o no?
          • pabloski scrive:
            Re: Gestione hardware Linux il migliore.
            sei tu ignorante e vedo che sei solo capace di postare i link di wikipedialì si parla di Cutler e della tecnica di allocazione dicotomica della memoriaquesto però non vuol dire che NT = VMS o che NT figlio di VMSVMS ha cose che ancora oggi altri OS non posseggonoripeto NT non è VMS, VMS nacque per i supercomputer, NT nacque per le workstation e gli home computer....usano strategie di scheduling completamente diverse, NT non implementa algoritmi per garantire il QOS nell'I/O ( anzi fino a Vista non implementava nemmeno l'I/O asincrono che invece su Linux e tutti gli altri sistemi server c'è da 20 anni )leggiti un bel libro di informatica invece degli articoli di wikipedia
          • chojin scrive:
            Re: Gestione hardware Linux il migliore.
            - Scritto da: pabloski
            sei tu ignorante e vedo che sei solo capace di
            postare i link di
            wikipedia
            lì si parla di Cutler e della tecnica di
            allocazione dicotomica della
            memoriaMa quanto sei ridicolo. Wikipedia? Quella non è wikipedia. E l'usare la parola dicotomia non ti fa apparire un dotto, fidati.
            questo però non vuol dire che NT = VMS o che NT
            figlio di
            VMS

            VMS ha cose che ancora oggi altri OS non
            posseggono

            ripeto NT non è VMS, VMS nacque per i
            supercomputer, NT nacque per le workstation e gli
            home computer....usano strategie di scheduling
            completamente diverse, NT non implementa
            algoritmi per garantire il QOS nell'I/O ( anzi
            fino a Vista non implementava nemmeno l'I/O
            asincrono che invece su Linux e tutti gli altri
            sistemi server c'è da 20 anni
            )

            leggiti un bel libro di informatica invece degli
            articoli di
            wikipediaGuarda me ne sono sicuramente studiati molti più di te che fai tanto il saputello. Dire a me che adoro wikipedia è dire una bestialità unica. Oltretutto non ho fatto neppure riferimento a wikipedia. La verità qui è che ti stai arrampicando sugli specchi e non sai far altro che insultare per tentare disperatamente di darti ragione da solo. Sei patetico.
      • gnulinux86 scrive:
        Re: Gestione hardware Linux il migliore.
        pablosky ha proprio ragione, Windows è un semplice sistema commerciale, finalizzato all'uso domestico o per ufficio, non è un sistema adatto per gestire SuperComputer:http://www.top500.org/stats/list/31/osEd proprio scartato, in ambiti scientifici, sicurezza,ricerca, militari, ma se sei in grado di dimostrare il contrario fallo pure.
        • pabloski scrive:
          Re: Gestione hardware Linux il migliore.
          - Scritto da: gnulinux86
          Ed proprio scartato, in ambiti scientifici,
          sicurezza,ricerca, militari, ma se sei in grado
          di dimostrare il contrario fallo
          pure.adesso ti dirà che un maresciallo suo amico ha un portatile nuovo con Vistauahahahahaha :D
          • mura scrive:
            Re: Gestione hardware Linux il migliore.
            dai gente ma gli rispondete anche ?oramai su questo forum chojin dovrebbe essere abbastanza conosciuto per essere un M$ fanboy che sa solo saper fare copia e incolla di siti dopo aver fatto qualche ricerca su googledi per se è ignorante su moltissimi punti di vista e sa solo googlare ed arrampicarsi sugli specchi per darsi ragionedon't feed the trolls plz-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 settembre 2008 13.41-----------------------------------------------------------
          • chojin scrive:
            Re: Gestione hardware Linux il migliore.
            - Scritto da: mura
            dai gente ma gli rispondete anche ?

            oramai su questo forum chojin dovrebbe essere
            abbastanza conosciuto per essere un M$ fanboy che
            sa solo saper fare copia e incolla di siti dopo
            aver fatto qualche ricerca su
            google

            di per se è ignorante su moltissimi punti di
            vista e sa solo googlare ed arrampicarsi sugli
            specchi per darsi
            ragione

            don't feed the trolls plzQui l'ignorante è gente come te che evidentemente non sa leggere e sa solo sbraitare ed insultare per tentare di imporre le proprie opinioni sbagliate basate sull'ignoranza.
          • mura scrive:
            Re: Gestione hardware Linux il migliore.
            - Scritto da: chojin
            - Scritto da: mura



            di per se è ignorante su moltissimi punti di

            vista e sa solo googlare ed arrampicarsi sugli

            specchi per darsi

            ragione



            don't feed the trolls plz

            Qui l'ignorante è gente come te che evidentemente
            non sa leggere e sa solo sbraitare ed insultare
            per tentare di imporre le proprie opinioni
            sbagliate basate sull'ignoranza.come quella volta che ti ostinavi a parlare di algoritmi multi threading quando si è visto ampiamente quanto ne sai in materia (zero) e ti ostinavi a postare cose che trovavi su internet che nemmeno vagamente c'entravano (forse nel titolo delle notizie)ma per favore anche al post poco sopra ti hanno appena risposto come si deve a rimostranza della tua ignoranza e/o millantata cultura da wikiquotequesto forum è pieno di troll è vero ma anche da gente che sa di cosa parla e tu non fai parte di questa cerchia di persone-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 settembre 2008 16.23-----------------------------------------------------------
          • chojin scrive:
            Re: Gestione hardware Linux il migliore.
            - Scritto da: mura
            - Scritto da: chojin

            - Scritto da: mura





            di per se è ignorante su moltissimi punti di


            vista e sa solo googlare ed arrampicarsi sugli


            specchi per darsi


            ragione





            don't feed the trolls plz



            Qui l'ignorante è gente come te che
            evidentemente

            non sa leggere e sa solo sbraitare ed insultare

            per tentare di imporre le proprie opinioni

            sbagliate basate sull'ignoranza.

            come quella volta che ti ostinavi a parlare di
            algoritmi multi threading quando si è visto
            ampiamente quanto ne sai in materia (zero) e ti
            ostinavi a postare cose che trovavi su internet
            che nemmeno vagamente c'entravano (forse nel
            titolo delle
            notizie)Si vede proprio che sei un immaturo. "le cose trovate su internet" .. ma per favore! Tu non sai di cosa parli! Dove pensi si trovino i documenti tecnici di MPEG Forum, IEEE, IEC ed altri organismi di standard internazionali, genio so-tutto-io, eh? Te li porta il piccione viaggiatore?Io in quell'occasione ho postato esempi concreti che dimostravano che avevate torto nelle vostre affermazioni. Essere ignoranti è un difetto che si può colmare studiando ma essere arroganti, fieri della propria ignoranza e sbandierarla come cultura e bravura denigrando chiunque osi contraddirti è la peggior cosa che una persona possa fare.
            ma per favore anche al post poco sopra ti hanno
            appena risposto come si deve a rimostranza della
            tua ignoranza e/o millantata cultura da
            wikiquote

            questo forum è pieno di troll è vero ma anche da
            gente che sa di cosa parla e tu non fai parte di
            questa cerchia di
            personeOvviamente tu sei un dio, conosci ogni cosa, sei un super esperto e ti metti a dare giudizi sugli altri, eh? Perchè tu sai tutto di tutto, sei bravissimo, gli altri che non concordano con te sono tutti idioti, dei troll e degli ignoranti, eh? Le chiacchiere stanno a zero, i link che posto sono esplicativi se uno sa leggere l'inglese. Insultando la realtà non la cambiate. Tu e gli altri bulletti del forum qui che si autoesaltano ed autoincensano sbandierando di essere grandi esperti potete insultarmi quanto volete ma questo non vi renderà esperti di altro a parte un'evidente incapacità di discutere civilmente con gli altri.Guardati allo specchio e rifletti. E prima di tutto cerca di crescere un pò, ne hai evidentemente bisogno.
          • mura scrive:
            Re: Gestione hardware Linux il migliore.
            - Scritto da: chojin
            Dove pensi si trovino i documenti tecnici di MPEG
            Forum, IEEE, IEC ed altri organismi di standard
            internazionali, genio so-tutto-io, eh? Te li
            porta il piccione
            viaggiatore?stai divagando ma è tipico dei troll nn mi offendo
            Io in quell'occasione ho postato esempi concreti
            che dimostravano che avevate torto nelle vostre
            affermazioni.veramente hai postato solo link che non c'entravano assolutamente nulla se non a rafforazare, in modo palesemente debole, le tue (false) affermazioni
            Essere ignoranti è un difetto che
            si può colmare studiando ma essere arroganti,
            fieri della propria ignoranza e sbandierarla come
            cultura e bravura denigrando chiunque osi
            contraddirti è la peggior cosa che una persona
            possa fare.
            ecco allora è meglio che ti metti tu per primo a fare un bell'esamino di coscienza perchè tu sei il primo ad essere arrogante e a sbandierare con link vagamente a tema una cultura che non hai o per lo meno quando trovi uno che ne sa + di te abbi l'umiltà di ammetterlo e stare zitto invece che tornare qui con i tuoi soliti link letti a metà che non c'entrano una cippa con la notizia sfociando inevitabilmente nell'OT


            ma per favore anche al post poco sopra ti hanno

            appena risposto come si deve a rimostranza della

            tua ignoranza e/o millantata cultura da

            wikiquote



            questo forum è pieno di troll è vero ma anche da

            gente che sa di cosa parla e tu non fai parte di

            questa cerchia di

            persone

            Ovviamente tu sei un dio, conosci ogni cosa, sei
            un super esperto e ti metti a dare giudizi sugli
            altri, eh?

            Perchè tu sai tutto di tutto, sei bravissimo, gli
            altri che non concordano con te sono tutti
            idioti, dei troll e degli ignoranti, eh?


            Le chiacchiere stanno a zero, i link che posto
            sono esplicativi se uno sa leggere l'inglese.
            Insultando la realtà non la cambiate. Tu e gli
            altri bulletti del forum qui che si autoesaltano
            ed autoincensano sbandierando di essere grandi
            esperti potete insultarmi quanto volete ma questo
            non vi renderà esperti di altro a parte
            un'evidente incapacità di discutere civilmente
            con gli
            altri.

            Guardati allo specchio e rifletti. E prima di
            tutto cerca di crescere un pò, ne hai
            evidentemente
            bisogno.ti quoto in pieno rigirandoti la frittata visto che prima di me dovresti farlo tu, io non sono stato il primo ad attaccare la gente ma ti ho risposto solo con la tua stessa arroganza però se lo fai tu va bene e tutti devono stare zitti, se lo fanno a te invece te la prendi e urli, bel comportamento maturo devo dire. Un tizio una volta ha detto "chi è senza peccato scagli la prima pietra" chi vuole intendere intenda ....
          • chojin scrive:
            Re: Gestione hardware Linux il migliore.
            - Scritto da: mura
            - Scritto da: chojin

            Dove pensi si trovino i documenti tecnici di
            MPEG

            Forum, IEEE, IEC ed altri organismi di standard

            internazionali, genio so-tutto-io, eh? Te li

            porta il piccione

            viaggiatore?

            stai divagando ma è tipico dei troll nn mi offendo


            Io in quell'occasione ho postato esempi concreti

            che dimostravano che avevate torto nelle vostre

            affermazioni.

            veramente hai postato solo link che non
            c'entravano assolutamente nulla se non a
            rafforazare, in modo palesemente debole, le tue
            (false)
            affermazioni


            Essere ignoranti è un difetto che

            si può colmare studiando ma essere arroganti,

            fieri della propria ignoranza e sbandierarla
            come

            cultura e bravura denigrando chiunque osi

            contraddirti è la peggior cosa che una persona

            possa fare.



            ecco allora è meglio che ti metti tu per primo a
            fare un bell'esamino di coscienza perchè tu sei
            il primo ad essere arrogante e a sbandierare con
            link vagamente a tema una cultura che non hai o
            per lo meno quando trovi uno che ne sa + di te
            abbi l'umiltà di ammetterlo e stare zitto invece
            che tornare qui con i tuoi soliti link letti a
            metà che non c'entrano una cippa con la notizia
            sfociando inevitabilmente
            nell'OT





            ma per favore anche al post poco sopra ti
            hanno


            appena risposto come si deve a rimostranza
            della


            tua ignoranza e/o millantata cultura da


            wikiquote





            questo forum è pieno di troll è vero ma anche
            da


            gente che sa di cosa parla e tu non fai parte
            di


            questa cerchia di


            persone



            Ovviamente tu sei un dio, conosci ogni cosa, sei

            un super esperto e ti metti a dare giudizi sugli

            altri, eh?



            Perchè tu sai tutto di tutto, sei bravissimo,
            gli

            altri che non concordano con te sono tutti

            idioti, dei troll e degli ignoranti, eh?





            Le chiacchiere stanno a zero, i link che posto

            sono esplicativi se uno sa leggere l'inglese.

            Insultando la realtà non la cambiate. Tu e gli

            altri bulletti del forum qui che si autoesaltano

            ed autoincensano sbandierando di essere grandi

            esperti potete insultarmi quanto volete ma
            questo

            non vi renderà esperti di altro a parte

            un'evidente incapacità di discutere civilmente

            con gli

            altri.



            Guardati allo specchio e rifletti. E prima di

            tutto cerca di crescere un pò, ne hai

            evidentemente

            bisogno.

            ti quoto in pieno rigirandoti la frittata visto
            che prima di me dovresti farlo tu, io non sono
            stato il primo ad attaccare la gente ma ti ho
            risposto solo con la tua stessa arroganza però se
            lo fai tu va bene e tutti devono stare zitti, se
            lo fanno a te invece te la prendi e urli, bel
            comportamento maturo devo dire. Un tizio una
            volta ha detto "chi è senza peccato scagli la
            prima pietra" chi vuole intendere intenda
            ....Vuoi l'ultima parola continuando ad insultare per auto-proclamarti come bravo e dotto? Fai pure, non ho tempo da perdere con chi dovrebbe tornare all'asilo evidentemente. Quando avrai imparato a discutere civilmente con le persone potrò anche conversare, fino ad allora decanta pure le tue presunte doti.
          • mura scrive:
            Re: Gestione hardware Linux il migliore.
            - Scritto da: chojin

            Vuoi l'ultima parola continuando ad insultare per
            auto-proclamarti come bravo e dotto? Fai pure,
            non ho tempo da perdere con chi dovrebbe tornare
            all'asilo evidentemente.veramente sei tu che fino ad ora hai fatto tutto questo non girare la palla a me per apparire quello che è perseguitato da tutti perchè non sarebbe così se tu non ti atteggiassi a tutto quello di cui mi accusi e lo fai costantemente per cui ribadisco "chi è senza peccato scagli la prima pietra"
            Quando avrai imparato a discutere civilmente con
            le persone potrò anche conversare, fino ad allora
            decanta pure le tue presunte
            doti.veramente sei tu che dovresti prima di tutto imparare a discutere civilmente ma visto che hai la memoria corta ti posto quello che hai scritto poco sopra a pabloski:"Sei ignorante e non ti prendi la briga di documentarti."Ora se vuoi di la tua così sei contento per quanto mi riguarda la flame war finisce qui.
          • pabloski scrive:
            Re: Gestione hardware Linux il migliore.
            non sapevo fosse un troll professionistaio conosco quello di vistabuntu che spare balle tipo il boot di Vista in 13 secondi su un netbook MSI Wind
          • tux scrive:
            Re: Gestione hardware Linux il migliore.
            LOL!!! secondi di quale pianeta?eh be ma chojin è chojin...
  • cole scrive:
    Windows obsoleto
    Ormai devo per forza passare a Linux, sono un patito dell hardware, dato che Windows ha questo limite fisico a 64core, per godermi queste nuove cpu, devo virare verso Linux che non ha questo limite.
    • Funz scrive:
      Re: Windows obsoleto
      - Scritto da: cole
      Ormai devo per forza passare a Linux, sono un
      patito dell hardware, dato che Windows ha questo
      limite fisico a 64core, per godermi queste nuove
      cpu, devo virare verso Linux che non ha questo
      limite.Hai un siuperclasterbiowulf© in cantina per il DB della collezione di francobolli?
      • pabloski scrive:
        Re: Windows obsoleto
        - Scritto da: Funz
        Hai un siuperclasterbiowulf© in cantina per il DB
        della collezione di
        francobolli?ancora con sti cantinari? ma lo volete che i programmatori OSS sono meglio pagati, meno stressati e producono software di qualità superiore?Windows è poco più che un giocattolo e va usato per quello che è....finchè si tratta di farci girare Crysis va bene ma se vogliamo simularci reti neurali impulsive da 10 milioni di neuroni e 300 milioni di sinapsi allora compaiono problemi tipo mancanza di determinismo nello scheduler, consumo eccessivo di risorse, instabilità del sistema, incapacità ad essere fault toleranto credete che il mondo dei computer si fermi ai PC e a Crysis?
        • AtariLover scrive:
          Re: Windows obsoleto
          Stava chiaramente scherzando dai ;) rilassiamoci tutti un po :D(atari)P.S: Anche io voglio un clasterbiouv! LOL!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 settembre 2008 20.55-----------------------------------------------------------
        • Funz scrive:
          Re: Windows obsoleto
          - Scritto da: pabloski
          - Scritto da: Funz


          Hai un siuperclasterbiowulf© in cantina per il
          DB

          della collezione di

          francobolli?

          ancora con sti cantinari? ma lo volete che i
          programmatori OSS sono meglio pagati, meno
          stressati e producono software di qualità
          superiore?We, guarda che stai parlando con un linaro! (prendevo in giro) :D
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Windows obsoleto
      contenuto non disponibile
  • script scrive:
    Windows al tappeto.
    Windows non può gestire queste CpU six core a causa di limite fisico che gestisce fino a 64core......per queste nuove Cpu ne servono 96core, solo le Linux le gestisce.
  • Enjoy with Us scrive:
    Multicore?
    Ok per i server ma sta corsa al multicore per Noi Utenti normali a cosa serve?Già adesso sembra che due core siano meglio di 4 se hanno qualche Mhz in più!Programmi ottimizzati per il multicore per ora se ne vedono pochini, quindi tutti questi core a cosa servono? Ad aumentare i consumi?
    • Teo_ scrive:
      Re: Multicore?
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Programmi ottimizzati per il multicore per ora se
      ne vedono pochini, quindi tutti questi core a
      cosa servono? Ad aumentare i
      consumi?Basta che sia uno, il programma su cui si lavora principalmente, a sfruttare più core e credo valga la pena valutarne lacquisto.
      • Gino il Pollo scrive:
        Re: Multicore?
        - Scritto da: Teo_
        - Scritto da: Enjoy with Us

        Programmi ottimizzati per il multicore per ora
        se

        ne vedono pochini, quindi tutti questi core a

        cosa servono? Ad aumentare i

        consumi?
        Basta che sia uno, il programma su cui si lavora
        principalmente, a sfruttare più core e credo
        valga la pena valutarne
        lacquisto.il problema è che il 99% degli utenti PC non lavora in quel campo là, quindi per il 99% degli utenti PC ( sia domestici che aziendali9 il 4core mi pare una stupidata inutile.
        • Teo_ scrive:
          Re: Multicore?
          - Scritto da: Gino il Pollo
          - Scritto da: Teo_

          - Scritto da: Enjoy with Us


          Programmi ottimizzati per il multicore per ora

          se


          ne vedono pochini, quindi tutti questi core a


          cosa servono? Ad aumentare i


          consumi?

          Basta che sia uno, il programma su cui si lavora

          principalmente, a sfruttare più core e credo

          valga la pena valutarne

          lacquisto.


          il problema è che il 99% degli utenti PC non
          lavora in quel campo là, quindi per il 99% degli
          utenti PC ( sia domestici che aziendali9 il 4core
          mi pare una stupidata
          inutile.Se è come la vedi tu e giochiamo alle percentuali, io la dico così: al 30% degli utenti aziendali basterebbe lhardware per far girare un thin client.Lasciamo che l1% (ma per me sono un po di più) risparmi tempo usando più core.
          • Gino il Pollo scrive:
            Re: Multicore?
            - Scritto da: Teo_
            - Scritto da: Gino il Pollo

            - Scritto da: Teo_


            - Scritto da: Enjoy with Us



            Programmi ottimizzati per il multicore per
            ora


            se



            ne vedono pochini, quindi tutti questi core
            a



            cosa servono? Ad aumentare i



            consumi?


            Basta che sia uno, il programma su cui si
            lavora


            principalmente, a sfruttare più core e credo


            valga la pena valutarne


            lacquisto.





            il problema è che il 99% degli utenti PC non

            lavora in quel campo là, quindi per il 99% degli

            utenti PC ( sia domestici che aziendali9 il
            4core

            mi pare una stupidata

            inutile.
            Se è come la vedi tu e giochiamo alle
            percentuali, io la dico così: al 30% degli utenti
            aziendali basterebbe lhardware per far girare un
            thin
            client.
            Lasciamo che l1% (ma per me sono un po di più)
            risparmi tempo usando più
            core.perfettamente d'accordo,io ho trovato utile il quad solo nella conversione di 4 divx in dvd contemporaneamente , ma ovviamente non succede spesso .
      • The Raptus scrive:
        Re: Multicore?
        ... Non solo: ricorda che il sistema operativo gestisce task e tread. In altre parole è possibile anche per un solo applicativo trarre giovamento da un sistema multicore: lo fai girare assime ad un'altro programma. Quello che già succede normalemnte con Window, Linx ed altri s.o. Certo il singolo programma può trarre beneficio con più tread. Io ad esempio uno più di un task per gestire la seriale, ma potrei farlo per eseguire dei calcoli "intanto" che il programma principale aspetta i dati dall'esterno, la seriale comunica (e gestisce il protocollo, gli errori etc). Se non lo facessi non saprei come "perdere tempo", aspettando p.es. che i dati siano pronti. COsì invece posso usare cmq il computer per fare altro!E? un piccolo esempio di un semplice programmatore (io!) per sistemi embedded (che comunicano comunque con un PC).Spero di essermi spiegato abbastanza. Comunque non credo che per l'utente tipo (io e te che stiamo leggendo PI) servano più di 4 core (e soloper applicativi - cose particolari). Forse in futuro, ma la programazione multitasking è piuttosto complessa!
        • Gigi scrive:
          Re: Multicore?
          - Scritto da: The Raptus
          assime ad un'altro programma. Quello che già"Programma" è maschile (anche se finisce per "a"),quindi l'apostrofo non ci va!(scusate l'omoteleuto)
        • fray scrive:
          Re: Multicore?

          Comunque
          non credo che per l'utente tipo (io e te che
          stiamo leggendo PI) servano più di 4 core (e
          soloper applicativi - cose particolari). Forse in
          futuro, ma la programazione multitasking è
          piuttosto
          complessa!Servano piu' di 4 core?Vatti a leggere le curve di scalabilita' teoriche per le applicazioni parallele general porpouse e poi vedi che magari avanzano anche 2 core.Sta corsa al parallelismo puo' giovare solo ai laboratori di architetture parallele. Windows non e' adatto a sfruttare queste potenzialita'.E comunque mediamente e' la solita questione commerciale.Prima ci hanno rotto i maroni con i MgHz (chi si ricorda del P4 a 3,2GHz che andava peggio dell'athlon Xp a 2GHz?) adesso fanno a gara a chi mette piu' core.Quanto vuoi che scali una macchina parallela a memoria condivisa? (cores+cache di primo livello).Io ti dico che scala molto poco ma veramente molto poco.
      • Energy drink scrive:
        Re: Multicore?
        Esatto e questo sistema c'è già e si chiama sistema operativo il quale sa usare benissimo i multi core dato che costantemente carica le N CPU con i molti servizi che usa.
    • pabloski scrive:
      Re: Multicore?
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Ok per i server ma sta corsa al multicore per Noi
      Utenti normali a cosa
      serve?
      Già adesso sembra che due core siano meglio di 4
      se hanno qualche Mhz in
      più!
      Programmi ottimizzati per il multicore per ora se
      ne vedono pochini, quindi tutti questi core a
      cosa servono? Ad aumentare i
      consumi?ad arricchire Intel e a garantirsi di poter avere un PC che farà girare la prossima versione di Windows che richiederà 20 core e 40 GB di RAM e tuttavia avrà tempi di boot di 3 minuti o più :D
      • lroby scrive:
        Re: Multicore?
        - Scritto da: pabloski
        ad arricchire Intel e a garantirsi di poter avere
        un PC che farà girare la prossima versione di
        Windows che richiederà 20 core e 40 GB di RAM e
        tuttavia avrà tempi di boot di 3 minuti o più
        :DPerò se ci pensi bene anche se Linux è + leggero di Windows, e ha tempi di boot ridotti.. (e se per un attimo escludiamo il confronto MAC-Win-Linux), devo dire che negli anni anche Linux ha acquistato sia un certo peso che un certa perdita di snellezza (se paragonato alle versioni + old).. Questo è inevitabile nel momento in cui si vuole che ogni nuova versione di un s.o. abbia + features e riconosca maggior hardware rispetto alle versioni attualmente disponibili.Quindi anche se MOLTO meno di Windows.. anche Linux nel tempo richiede che l'hardware migliori (per spiegarmi meglio se su un pc moderno oggi gira benissimo ubuntu 8.04, quando frà 2 anni sullo stesso pc verrà installato Ubuntu 10.04, il pc subira un certo rallentamento dovuto al fatto che la 10.04 sarà + pesante di quella attuale)Spero che qualcuno abbia colto il senso del mio discorso e vi prego di NON prenderlo per una trollata.NON è facile farsi capire solo con delle parole scritte.LROBY
        • gnulinux86 scrive:
          Re: Multicore?
          Linux è un Kernel modulare adattabile a qualsiasi configurazione hardware, non è un problema trovare una distro che sia valida per pc di 10 anni fa. Parlando di Ubuntu, i suoi requisiti hardware sono sempre inferiori a quelli di Vista, oltre tutto in questi questi 4 anni di vita Ubuntu non è stato appesantito anzi è stato fatto un ottimo lavoro in termini di ottimizzazione, dove che hai letto che la 10.04, sarà più pesante e di quanto???-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 settembre 2008 11.01-----------------------------------------------------------
          • lroby scrive:
            Re: Multicore?
            - Scritto da: gnulinux86
            dove che hai letto che la 10.04, sarà più pesante
            e di
            quanto???Non l'ho letto da nessuna parte.. ho solo usato 2 cose che possiedo, esperienza e buon senso..è sempre stato così dalla notte dei tempi, ogni nuova versione di un s.o. porta con se vantaggi e svantaggi in misura variabile in base a quale s.o. si tratta.Prova a mettere una qualunque distro moderna che non sia puppylinux o DSLlinux su un pc di almeno 5 anni e vedrai che non avrà le stesse performance che hanno tipicamente su pc nuovi o seminuovi. Ma è perfettamente normale.le caratteristiche hardware sono assolutamente diverse tra le varie generazioni e quindi diverse saranno le prestazioni delle stesse.LROBY
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Multicore?
            in questo caso io buonsenso non centra, ed hai evidentemente esperienze che non riguardano Ubuntu, io ti ho fatto un esempio pratico, Ubuntu in 4 anni non ha avuto un aumento delle risorse hardware, anzi si è puntato all'ottimizzazione(posso anche dimostralo), il fatto che tu dica che la futura versione 10.04, si più pesante, devi avere dei dati certi, non puoi basarti sulle stesso metodo che usa Microsoft, nuova versione più esosa di risorse.
          • dani scrive:
            Re: Multicore?
            mai usato o installato ubuntu evidentemente... o da troppo poco tempo.ubuntu si è appesantito nel tempo com'è normale che sia... magari non di troppo, magari è più configurabile e quindi usabile dei corrispettivi xp e vista... ma ti posso assicurare che il mio portatile se n'è accorto eccome, non foss'altro in fase di installazione: con i 256 mega ma memoria video condivisa il cd standard non funzionava e ho dovuto scaricare l'alternate.Ma è anche normale: l'installato varia e variano anche le probabilità di trovarsi di fronte macchine più performanti.Che senso avrebbe installare puppy linux su un mostro quad core con nvidia quadro e 4 giga di ram, se poi l'hardware sta tutto il tempo a girarsi le dita?Se hai una macchina più vecchia esistono le varianti adatte, l'ultima release di un OS progettato per la grande utenza probabilmente non fa per te.
          • il disinforma to scrive:
            Re: Multicore?
            veramente se ubuntu ha aumentato le richieste allora significa che 4 anni fa bastava una calcolatrice per farlo girare....XDio ho il 8.4 ed ho un pc del 2002...e credimi non ho nessun rallentamento e il livecd mi si è sempre avviato [anche quello del 8.4] e non mi ha dato problemi con nulla...anzi ancora lo uso per gparted [su un pc nubbo senza linux]per cui non diciamo trollate....ubunto chiede piu o meno quanto xp...se pur offre deamon a livelli di vista [tranne per i giochi che se non puoi emularli li devi giocare con xp....cosa che consiglio]ciao^^
          • fray scrive:
            Re: Multicore?

            per cui non diciamo trollate....ubunto chiede
            piu o meno quanto xp...se pur offre deamon a
            livelli di vista Volgliamo paragonare un servizio che gira su Linux ad uno che gira su Vista........?
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Multicore?
            Si come no si è appesantito ma se nella versione attuale la 8.04, i requisiti minimi sono 64Mb di Ram è un processore 300 MHz(server)raccomandati 384Mb di Ram processore 700 MHz.(desktop)http://wiki.ubuntu-it.org/Installazione/RequisitiDiSistema-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 settembre 2008 16.08-----------------------------------------------------------
          • lroby scrive:
            Re: Multicore?
            - Scritto da: gnulinux86
            Si come no si è appesantito ma se nella versione
            attuale la 8.04, i requisiti minimi sono 64Mb di
            Ram è un processore di 300
            MHz:

            http://wiki.ubuntu-it.org/Installazione/RequisitiDe tu dai retta VERAMENTE ai requisiti minimi di un s.o. dichiarati dal produttore? Lo sai perchè li dichiarano così bassi? per poter (nel caso di licenze commerciali tipicamente) vendere + licenze possibili (sopratutto ai polli che ci cascano), tanto una volta che hai comprato una licenza e vedi che ti gira LENTISSIMA, la classica cosa che fai è quella di espandere di corsa la memoria ram del pc in questione..altra cosa, hai mai provato a far girare davvero Ubuntu 8.04 su un p2 300mhz con 64 mb di ram??Ti dico una mia esperienza.. ho visto funzionare xp su un pc con 64mb di ram ed è da suicidio.. sono convinto che x Ubuntu le cose non saranno tanto diverse..LROBY
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Multicore?
            Certo che ci credo i requisiti minimi sono per la versione server, dovevi leggere il contenuto del link che ho postato con maggiore attenzione.Guarda che non tutti falsificano i requisiti hardaware come Microsoft.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 settembre 2008 16.18-----------------------------------------------------------
          • lroby scrive:
            Re: Multicore?
            - Scritto da: gnulinux86
            Certo che ci credo i requisiti minimi sono per la
            versione server, dovevi leggere il contenuto del
            link che ho postato con maggiore
            attenzione.dove stà scritto che parlavi della versione server?ho aperto ora il link :la prima parte del sito riporta questa dicitura :InstallazioneRequisitiD This page does not exist yet. You can create a new empty page, or use one of the page templates. Before creating the page, please check if a similar page already exists. vorrei andare a leggere i requisiti minimi per la versione server, mi indichi dove sono?semplice curiositàLROBY
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Multicore?
            bastava leggere con più attenzione i link che ho postato, credevo che lo sapessi, ma dato che non hai letto con attenzione, te lo scritto.
          • lroby scrive:
            Re: Multicore?
            - Scritto da: gnulinux86
            bastava leggere con più attenzione i link che ho
            postato, credevo che lo sapessi, ma dato che non
            hai letto con attenzione, te lo
            scritto.384 mb di ram e 700mhz sono decisamente + ragionevoli..per qualunque s.o. moderno (escluso Vista :D )LROBY
          • pabloski scrive:
            Re: Multicore?
            - Scritto da: lroby
            - Scritto da: gnulinux86

            dove che hai letto che la 10.04, sarà più
            pesante

            e di

            quanto???
            Non l'ho letto da nessuna parte.. ho solo usato 2
            cose che possiedo, esperienza e buon
            senso..molto dipende dalle distribuzioni, per esempio SuSE almeno fino alla release 10.3 era inguardabile da questo punto di vista, altro che Vista era pesante da far pauraperò così ritorniamo al discorso della modularità di Linux....Canonical per esempio con Ubuntu sfrutta bene la modularità e infatti Ubuntu è sì moderna e dotata ma anche abbastanza veloce e ad ogni release diminuiscono i tempi di boot e rendono il sistema più scattanted'altra parte ci sono Fedora e SuSE che operano in senso opposto, mirano ad offrire un sistema ingrassato di tutti i possibili driver, moduli particolari, fix possibili e immaginabili e il risultato è quello di avere una distribuzione pesanteWindows ha lo stesso problema, anche lui deve offrire un mucchio di codice in più per fixare i problemi di certi hardware non standard....altri sistemi come BeOS e QNX fanno lo stesso ma tramite codice pluggable cioè che si può inserire e disinserire a runtime a seconda delle necessitàLinux lo fa in parte con i moduli dinamici del kernel ma in maniera molto più grossolanain generale però il kernel di Linux è molto stringato rispetto a quello che offre, pensa che in 2-3 MB ci ficchi un kernel che supporta praticamente qualsiasi protocollo di rete e driver per bus, chipset, ecc....paragonato al kernel di Windows che richiede circa 40 MB si capisce che un guadagno c'èin definitiva più feature si implementano più il codice s'ingrossa, l'abilità sta nell'implementare le feature mantenendo al minimo le dimensioni del codice, cosa che per gli sviluppatori Linux è un obiettivo fondamentale, per quelli Windows non lo è perchè loro sanno che alla fin fine il loro sistema verrà usato su hardware sottoutilizzato ( ovvero a che server un Quad core se poi si usa il PC per navigare in rete? ).....in pratica normalmente sfruttiamo non più del 3-4% della potenza di un PC ( tranne quando si gioca e lì infatti con Vista son dolori ) e quindi c'è un buon 95-96% di potenza disponibile per far girare l'OSLinux invece gira in ambiti in cui si richiede all'OS di occupare meno spazio e tempo CPU possibili e quindi è obbligatorio mantenere il codice al minimo necessario
        • Shu scrive:
          Re: Multicore?
          - Scritto da: lroby
          Però se ci pensi bene anche se Linux è + leggero
          di Windows, e ha tempi di boot ridotti.. (e se
          per un attimo escludiamo il confronto
          MAC-Win-Linux), devo dire che negli anni anche
          Linux ha acquistato sia un certo peso che un
          certa perdita di snellezza (se paragonato alle
          versioni + old).. Questo è inevitabile nel
          momento in cui si vuole che ogni nuova versione
          di un s.o. abbia + features e riconosca maggior
          hardware rispetto alle versioni attualmente
          disponibili.Capisco quello che vuoi dire, ma vorrei smentirti, almeno in parte.Da un lato è vero che Linux (il kernel) sta crescendo in dimensioni e funzionalità a una velocità abbastanza alta (basta guardare le dimensioni degli archivi su kernel.org).Dall'altro è vero che la maggior parte di quel codice serve per i driver o per sottosistemi opzionali (gli scheduler diversi, per esempio). Quando compili il kernel lo puoi far stare in meno di 1 MB, e tieni i driver a parte, come moduli.Questo consente a Linux (il kernel) di girare benissimo anche su macchine con 8 MB di RAM (alcuni router): basta compilare solo i driver necessari e non tutti i 300 MB di sorgenti.Dall'altra parte consente di sfruttare TB di memoria e centinaia di core su altre macchine: anche qui basta compilarlo nel modo giusto.Tutto quello che c'è sopra (e che alcuni chiamano GNU/Linux) è variabile. Per esempio Angstrom è una distro che occupa, con interfaccia grafica e programmi di base, circa 50 MB, e che gira su palmari da 200 MHz con 32-64 MB di RAM e 64-128 MB di flash. Lo fa usando versioni ridotte della libc, di X, dei comandi GNU, della shell.Ma non ci gira compiz (anche se su alcuni modelli si può usare clutter, vedi OpenMoko).Usare questi software è possibile anche su un PC. C'è una versione di openembedded (da cui Angstrom deriva) compilata per x86. Puoi farla girare su un Pentium con 64 MB di RAM e 2 GB di disco di una dozzina anni fa. E riconosce anche le USB e ti fa l'hotplug delle periferiche. Nessuno lo usa perché è, obiettivamente, più limitato e più difficile da gestire di una Ubuntu con Gnome e Compiz.Quindi il problema non è il sistema operativo e i tool che ci stanno intorno, ma cosa vuole l'utente.Le distro moderne orientate al desktop (Ubuntu, Mandriva, ecc.) non si pongono il problema di ottimizzare l'uso delle risorse, ma di rendere il sistema il più semplice possibile per l'utente. Quelle orientate ai server (Debian, ecc.) cercano di massimizzare la sicurezza e l'affidabilità. Quelle orientate all'embedded ottimizzano le risorse.Il kernel è sempre lo stesso, alcuni tool sono gli stessi, altri cambiano in base alle esigenze, e le configurazioni sono spesso diametralmente opposte.Ecco spiegato anche perché ci sono tante distro in giro. :)Bye.
          • xxxxxxxxxx scrive:
            Re: Multicore?

            Ecco spiegato anche perché ci sono tante distro
            in giro. :)Vabbe'..se leggevo prima questa risposta potevo ancheevitare di dare la mia che fa cagare al confronto.Bravo :-)
        • pabloski scrive:
          Re: Multicore?
          primo è vero che Linux si è appesantito come una bestia, soprattutto nel settore desktop e workstation dove purtroppo c'è bisogno di creare sistemi a prova di utontoLinux però ha il vantaggio di essere modulare....se Ubuntu ha bisogno di avere millemila driver e moduli li compilano e li aggiunge al suo bagaglioinvece lo scienziato che deve farlo girare su un certo supercomputer particolare lo compilerà con solo i driver e moduli che gli servono e riavrà il suo linux snellodetto questo Linux è un cancro e si chiama X, è la cosa più pesante che io abbia mai visto, tant'è che in passato si parlò di sostituirlo con qualcosa di più veloceper capire quanto pesa X prova ad usare una distribuzione non grafica tipo Archlinux, poi installaci X sopra e noterai un abbassamento di performance e un aumento nel consumo di RAM e cicli CPU abbastanza significativiperò detto questo Linux ha sempre il vantaggio di poter essere tagliuzzato come meglio aggrada all'utilizzatore e quindi hai la possibilità di snellire il sistema in ogni momento levando roba che non serve....Windows invece questa capacità non ce l'ha ed è questo il suo tallone d'Achille, bisogna modificare pesantemente il sistema per ottenere simili risultati e ovviamente questo può farlo solo Microsoft e infatti se noti la differenza tra Windows Server 2008 e Vista ti accorgi che è abissale
        • xxxxxxxxxx scrive:
          Re: Multicore?

          versioni + old).. Questo è inevitabile nel
          momento in cui si vuole che ogni nuova versione
          di un s.o. abbia + features e riconosca maggior
          hardware rispetto alle versioni attualmente
          disponibili.Senti...il fatto che tiri su' i driver di perifericanon credo proprio influenzi le prestazioni.Stuudi un po' per favore.Comincia a stoppare tutti i servizi, le robeche le distro moderne hanno schedulate in crond,insomma, fa girare il kernel odierno come girava una voltae verai che va sempre come una scheggia.Sono gli applicativi di sistema, non il kernel,che appesantiscono le distro.
    • katun79 scrive:
      Re: Multicore?
      Se hai 4 core e 4 programmi, potrai usare 1 core per programma. Se al contrario il core è solo 1, i 4 programmi dovranno contenderselo, e si perderà molto tempo a fare dei content switch, con il degradamento delle performance che è immaginabile. Per non parlare poi dei servizi in background (sotto Windows) o dei demoni (sotto Unix/Linux).I consumi sono certo importanti, ma dipende tutto da quello che stai facendo in quel momento. Se il pc ora non ha programmi aperti, farà ben poco e con i futuri processori intel potrà spengere i core che non usa, ma se invece devo lanciare n programmi contemporaneamente allora ecco che un S.O. ben fatto comincerà a mandarne il primo programma sul 1° core, il 2° programma sul 2°core... e così via :)Tutto chiaro? :)
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Multicore?
        - Scritto da: katun79
        Se hai 4 core e 4 programmi, potrai usare 1 core
        per programma.

        Se al contrario il core è solo 1, i 4 programmi
        dovranno contenderselo, e si perderà molto tempo
        a fare dei content switch, con il degradamento
        delle performance che è immaginabile.

        Per non parlare poi dei servizi in background
        (sotto Windows) o dei demoni (sotto
        Unix/Linux).
        I consumi sono certo importanti, ma dipende tutto
        da quello che stai facendo in quel momento.

        Se il pc ora non ha programmi aperti, farà ben
        poco e con i futuri processori intel potrà
        spengere i core che non usa, ma se invece devo
        lanciare n programmi contemporaneamente allora
        ecco che un S.O. ben fatto comincerà a mandarne
        il primo programma sul 1° core, il 2° programma
        sul 2°core... e così via
        :)
        Tutto chiaro? :)Si certo e tu dimmi quale utente normale di PC utilizza più di un'applicazione "esosa" per volta! Con i dual core, già hai una CPU dedicata a SO e servizi e l'altra libera completamente per gli applicativi! Che cosa cavolo deve fare un utente normale? Codificare 4 DVX in contemporanea in continuazione?Nel frattempo ti trovi due o tre core praticamente inattivi, che in futuro intel potrà anche spegnere completamente, ma attualmente no! Quindi consumi più elevati, senza un reale vantaggio computazionale!
        • katun79 scrive:
          Re: Multicore?
          - Scritto da: Enjoy with Us
          Si certo e tu dimmi quale utente normale di PC
          utilizza più di un'applicazione "esosa" per
          volta! Con i dual core, già hai una CPU dedicata
          a SO e servizi e l'altra libera completamente per
          gli applicativi! Che cosa cavolo deve fare un
          utente normale? Codificare 4 DVX in contemporanea
          in
          continuazione?
          Nel frattempo ti trovi due o tre core
          praticamente inattivi, che in futuro intel potrà
          anche spegnere completamente, ma attualmente no!
          Quindi consumi più elevati, senza un reale
          vantaggio
          computazionale!Beh non so te, ma dove lavoro io ce ne sono tanti che non usano programmi pesanti, ma hanno la barra di Windows su DUE "righe", altrimenti non riescono a vedere tutto quello che hanno lanciato. Poi ci sono pure quelli che dovendo girare calcoli pesanti hanno una workstation dual xeon con 4core l'uno e tanta ram, ma nonostante questo a volte la tengono accesa comunque a macinare conti per giorni!!! Comunque sia questi processori sono per WORKSTATION E SERVER! E quindi non per farci i giochini, ma per utenti professionali che ci devono lavorare!!!Quando i comuni mortali avranno bisogno di più core stai tranquillo che usciranno anche sul mercato consumer... Anzi no, quando usciranno faranno in modo che diventino necessari per fare il solitario...
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Multicore?
            - Scritto da: katun79
            - Scritto da: Enjoy with Us

            Si certo e tu dimmi quale utente normale di PC

            utilizza più di un'applicazione "esosa" per

            volta! Con i dual core, già hai una CPU dedicata

            a SO e servizi e l'altra libera completamente
            per

            gli applicativi! Che cosa cavolo deve fare un

            utente normale? Codificare 4 DVX in
            contemporanea

            in

            continuazione?

            Nel frattempo ti trovi due o tre core

            praticamente inattivi, che in futuro intel potrà

            anche spegnere completamente, ma attualmente no!

            Quindi consumi più elevati, senza un reale

            vantaggio

            computazionale!


            Beh non so te, ma dove lavoro io ce ne sono tanti
            che non usano programmi pesanti, ma hanno la
            barra di Windows su DUE "righe", altrimenti non
            riescono a vedere tutto quello che hanno
            lanciato.

            Poi ci sono pure quelli che dovendo girare
            calcoli pesanti hanno una workstation dual xeon
            con 4core l'uno e tanta ram, ma nonostante questo
            a volte la tengono accesa comunque a macinare
            conti per giorni!!!


            Comunque sia questi processori sono per
            WORKSTATION E SERVER!

            E quindi non per farci i giochini, ma per utenti
            professionali che ci devono
            lavorare!!!
            Quando i comuni mortali avranno bisogno di più
            core stai tranquillo che usciranno anche sul
            mercato consumer...

            Anzi no, quando usciranno faranno in modo che
            diventino necessari per fare il
            solitario...I quad core sono già una realtà per il mercato consumer da almeno due anni!E non mi sembra servano a granchè!
          • katun79 scrive:
            Re: Multicore?
            - Scritto da: Enjoy with Us
            I quad core sono già una realtà per il mercato
            consumer da almeno due
            anni!
            E non mi sembra servano a granchè!A TE forse non servono! Qui dove lavoro servono a tanti, e ad alcuni non bastano infatti usano i cluster!A casa ho un dualcore, ma a volte lo spremo talmente che un quadcore non mi dispiacerebbe... Come vedi non siamo tutti uguali, e comunque ripeto, l'articolo parla di Xeon che sono usati per lavorare, non per giocare. Qualcuno può correggermi se sbaglio, ma credo che le istruzioni che hanno gli Xeon, non siano esattamente le stesse dei quad-core della serie extreme (che sono pensati appunto per i viodeogiocatori professionisti e gli overclockers)
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Multicore?
            - Scritto da: katun79
            - Scritto da: Enjoy with Us

            I quad core sono già una realtà per il mercato

            consumer da almeno due

            anni!

            E non mi sembra servano a granchè!

            A TE forse non servono!
            Qui dove lavoro servono a tanti, e ad alcuni non
            bastano infatti usano i
            cluster!
            A casa ho un dualcore, ma a volte lo spremo
            talmente che un quadcore non mi dispiacerebbe...

            Come vedi non siamo tutti uguali, e comunque
            ripeto, l'articolo parla di Xeon che sono usati
            per lavorare, non per giocare.

            Qualcuno può correggermi se sbaglio, ma credo che
            le istruzioni che hanno gli Xeon, non siano
            esattamente le stesse dei quad-core della serie
            extreme (che sono pensati appunto per i
            viodeogiocatori professionisti e gli
            overclockers)Quello che tu fai con un PC non mi interessa, per quello che fanno il 99% dei normali utenti due core bastano e avanzano, visto che non trarrebbero con gli applicativi attuali alcun vantaggio all'aumento del numero dei core!Nell'articolo è vero che si parla di Xeon, ma come tutti sanno le novità prima passano dal lato server, Xeon appunto, e poi nel settore desktop, quindi è lecito attendersi che le citate cpu verranno offerte ai normali utenti nel giro di un anno!Come i quad core attualmente disponibili e che in molti casi cosatno meno di un dual core con qualche Mhz in più!
          • katun79 scrive:
            Re: Multicore?
            - Scritto da: Enjoy with Us
            I quad core sono già una realtà per il mercato
            consumer da almeno due
            anni!
            E non mi sembra servano a granchè!SVEGLIAAAAAAAAAAAAAASi parla di XEON!!!!!!!Non di multicore qualunque...
    • Orfheo scrive:
      Re: Multicore?
      Beh ... le risposte che leggo contengono una verita' parziale. Cosi' come sono oggi i sistemi operativi usano abbastanza poco il multicore.E' sufficiente analizzare il consumo di "CPU" (con il tool che piu' vi aggrada) per rendersene conto.Altrettanto puo' dirsi delle applicazioni e, temo, pochi hanno il problema di calcolare in parallelo una matrice di Fock o la dinamica di N corpi.D'altra parte, la direzione presa dalla tecnologia e' probabilmente obbligata.Io la vedo cosi: i transistor affogati nel chip di una CPU devono essenzialmente eseguire operazioni "sincrone" (e' una semplifiazione, ovviamente ci sono parti che possono lavorare in parallelo) e i segnali "viaggiano" tra loro a circa un terzo della velocita' della luce.Ora le frequenze di clock sono attestate intorno ai 3Ggz, ovvero la luce in un colpo di clock, un terzo di nanosecondo, viaggia al piu' per una decina di centimetri. Non so se ve ne siete resi conti, ma i nostri PC possono vedere la luce muoversi ;-)Poiche' le nostre CPU hanno uno sviluppo bidimensionale, cio' implica che, al massimo abbiamo una decina di centimetri quadrati a disposizione per il silicio e attraverso "una" di queste superfici la possibilita' di dissipare calore.Ahi! Se aumentiamo la frequenza di clock, diciamo di dieci volte, 30Ghz (non vedo impedimenti tecnologici in questo, ai 10 ci siamo gia') la superificie si riduce a frazione di centimetri quadrati e abbiamo gia' guai seri a dissipare calore adesso.Se invece realizziamo CPU multicore, questo vincolo cade. I core usano "protocolli" di sincronizzazione e se le frequenze rimangono costanti riusciamo anche a dissipare il calore.Temo siamo su una strada obbligata dalle leggi fisiche fondamentali, almeno finche' lavoriamo in due dimensioni.D'altra parte i sistemi operativi di "oggi" hanno problemi ad usare intensivamente il parallelismo.Sistemi "futuri", potrebbere usarlo molto piu' efficacemente. Sto in particolare pensando a sistemi operativi "bytecode" che girano in una macchina virtuale JAVA (come questo http://www.jnode.org) o in una macchina CLR (come questo http://research.microsoft.com/os/Singularity),In questo caso i core potrebbero "cooperare" efficacemente per, allo stesso tempo, "compilare bytecode in machine code", "eseguire garbage collecting", "verificare la correttezza formale del bytecode", "eseguire il machine code", etc.Anche la virtualizzazione punta in questa direzione. Chi di voi non usa QEMU, BOCH, VMWare, etc. alzi la mano ;-)A me capita spesso di avere due o tre macchine virtuali che girano (magari usando un paio di processori l'una) nella mia macchina QUAD.E gia' questo fa alzare gli indicatori di consumo della CPU (e il termometro della mia stanza).Spero di non aver annoiato con un post cosi' lungo,Orfheo.
      • Shu scrive:
        Re: Multicore?
        - Scritto da: Orfheo
        Beh ... le risposte che leggo contengono una
        verita' parziale. Cosi' come sono oggi i sistemi
        operativi usano abbastanza poco il
        multicore.Sono abbastanza d'accordo con te sul resto del post, ma non su questa e su una prossima affermazione.Guarda qua (spero si formatti bene):~# ps auxUSER PID %CPU %MEM VSZ RSS TTY STAT START TIME COMMANDroot 1 0.0 0.0 2100 516 ? Ss Sep08 0:06 init [2] root 2 0.0 0.0 0 0 ? S < Sep08 0:00 [kthreadd]root 3 0.0 0.0 0 0 ? S< Sep08 0:00 [migration/0]root 4 0.0 0.0 0 0 ? S< Sep08 1:02 [ksoftirqd/0]root 5 0.0 0.0 0 0 ? S< Sep08 0:25 [watchdog/0]root 6 0.0 0.0 0 0 ? S< Sep08 0:00 [migration/1]root 7 0.0 0.0 0 0 ? S< Sep08 0:09 [ksoftirqd/1]root 8 0.0 0.0 0 0 ? S< Sep08 0:00 [watchdog/1]root 9 0.0 0.0 0 0 ? S< Sep08 0:36 [events/0]root 10 0.0 0.0 0 0 ? S< Sep08 0:29 [events/1]root 11 0.0 0.0 0 0 ? S< Sep08 0:00 [khelper]root 42 0.0 0.0 0 0 ? S< Sep08 0:17 [kblockd/0]root 43 0.0 0.0 0 0 ? S< Sep08 0:03 [kblockd/1]root 65 0.0 0.0 0 0 ? S< Sep08 0:00 [kseriod]root 134 0.0 0.0 0 0 ? S< Sep08 1:52 [kswapd0]root 135 0.0 0.0 0 0 ? S< Sep08 0:00 [aio/0]root 136 0.0 0.0 0 0 ? S< Sep08 0:00 [aio/1]root 546 0.0 0.0 0 0 ? S< Sep08 0:00 [ksuspend_usbd]root 548 0.0 0.0 0 0 ? S< Sep08 0:00 [khubd]...Questo e` un linux 2.6.26 che gira su una macchina Hyperthreading, ma l'output e` simile su una dualcore.Quelli che vedi con VSZ = 0 sono thread del kernel, e come vedi alcuni sono doppi (migration/0 e migration/1 per esempio).Possono girare su core diversi, quindi anche il kernel stesso, nonostante sia monolitico, e` multiprocessore.Inoltre ha algoritmi (il gia` citato migration) che spostano i processi da un core all'altro in base al carico.Quindi non direi che i S.O. usino poco il multicore. ALCUNI s.o. usano poco il multicore. Per esempio Vista, di default, non attiva i core aggiuntivi fin dopo la fine del boot, probabilmente per evitare race conditions durante il boot dei driver. Lo si puo` abilitare a mano con tutti i rischi del caso.
        E' sufficiente analizzare il consumo di "CPU"
        (con il tool che piu' vi aggrada) per rendersene
        conto.top - 16:48:52 up 9 days, 6:59, 9 users, load average: 1.43, 1.28, 1.29Tasks: 162 total, 3 running, 158 sleeping, 0 stopped, 1 zombieCpu0 : 6.3%us, 1.3%sy, 0.0%ni, 92.0%id, 0.0%wa, 0.3%hi, 0.0%si, 0.0%stCpu1 : 74.1%us, 25.9%sy, 0.0%ni, 0.0%id, 0.0%wa, 0.0%hi, 0.0%si, 0.0%stCome vedi usa entrambi i "core" dell'HT. In questo momento ho un processo che sta usando il 100% di uno dei due, e il resto viene gestito dall'altro core.
        Altrettanto puo' dirsi delle applicazioni e,
        temo, pochi hanno il problema di calcolare in
        parallelo una matrice di Fock o la dinamica di N
        corpi.Su questo concordo. La maggior parte delle applicazioni non sono pronte per il multicore, ma spero che i programmatori lo capiscano presto (molti l'hanno gia` fatto) e li parallelizzino, almeno per le parti piu` pesanti.Non è facile e, attualmente, nemmeno troppo utile in molti casi, ma per esempio un word processor potrebbe distinguere il thread di inserimento e formattazione del testo da quello di controllo ortografico, e averne un altro che genera la TOC in tempo reale.
        D'altra parte, la direzione presa dalla
        tecnologia e' probabilmente
        obbligata.Su questo e sul pezzo sotto sono d'accordo. :)
        Sistemi "futuri", potrebbere usarlo molto piu'
        efficacemente. Sto in particolare pensando a
        sistemi operativi "bytecode" che girano in una
        macchina virtuale JAVA (come questo
        http://www.jnode.org) o in una macchina CLR (come
        questo
        http://research.microsoft.com/os/Singularity),Su questo no, per un semplice motivo: che senso ha usare un core per la virtual machine, uno per il JIT, uno per il garbage collector e uno per l'applicazione vera e propria?Tre su quattro sono sprecati, perche` potrei far girare 4 applicazioni native a piena velocita` invece che solo una.La trovo un'idea stupida, e come tale sono sicuro che prendera` sempre piu` piede nei prossimi anni.
        Anche la virtualizzazione punta in questa
        direzione. Chi di voi non usa QEMU, BOCH, VMWare,
        etc. alzi la mano
        ;-)/me alza la mano. :PLi uso solo in casi particolari: usare software non presente sotto Linux (Explorer con Wine per testare i siti) o software per altre architetture (ARM per simulare il palmare), ma non per parallelizzare i compiti.
        E gia' questo fa alzare gli indicatori di consumo
        della CPU (e il termometro della mia
        stanza).Appunto.Che senso ha perdere prestazioni per far girare altri S.O.? Molto meglio far girare le applicazioni, eventualmente in chroot, sulla stessa macchina, o al massimo virtualizzare a livello kernel. Se non si fosse capito sono abbastanza contro la moda del momento di fare macchine virtuali per qualsiasi cosa.Hanno un loro senso in certi casi, ma non sempre.Bye.
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Multicore?
        - Scritto da: Orfheo
        Beh ... le risposte che leggo contengono una
        verita' parziale. Cosi' come sono oggi i sistemi
        operativi usano abbastanza poco il
        multicore.

        E' sufficiente analizzare il consumo di "CPU"
        (con il tool che piu' vi aggrada) per rendersene
        conto.

        Altrettanto puo' dirsi delle applicazioni e,
        temo, pochi hanno il problema di calcolare in
        parallelo una matrice di Fock o la dinamica di N
        corpi.

        D'altra parte, la direzione presa dalla
        tecnologia e' probabilmente
        obbligata.

        Io la vedo cosi: i transistor affogati nel chip
        di una CPU devono essenzialmente eseguire
        operazioni "sincrone" (e' una semplifiazione,
        ovviamente ci sono parti che possono lavorare in
        parallelo) e i segnali "viaggiano" tra loro a
        circa un terzo della velocita' della
        luce.

        Ora le frequenze di clock sono attestate intorno
        ai 3Ggz, ovvero la luce in un colpo di clock, un
        terzo di nanosecondo, viaggia al piu' per una
        decina di centimetri. Non so se ve ne siete resi
        conti, ma i nostri PC possono vedere la luce
        muoversi
        ;-)

        Poiche' le nostre CPU hanno uno sviluppo
        bidimensionale, cio' implica che, al massimo
        abbiamo una decina di centimetri quadrati a
        disposizione per il silicio e attraverso "una" di
        queste superfici la possibilita' di dissipare
        calore.

        Ahi! Se aumentiamo la frequenza di clock, diciamo
        di dieci volte, 30Ghz (non vedo impedimenti
        tecnologici in questo, ai 10 ci siamo gia') la
        superificie si riduce a frazione di centimetri
        quadrati e abbiamo gia' guai seri a dissipare
        calore
        adesso.

        Se invece realizziamo CPU multicore, questo
        vincolo cade. I core usano "protocolli" di
        sincronizzazione e se le frequenze rimangono
        costanti riusciamo anche a dissipare il
        calore.

        Temo siamo su una strada obbligata dalle leggi
        fisiche fondamentali, almeno finche' lavoriamo in
        due
        dimensioni.

        D'altra parte i sistemi operativi di "oggi" hanno
        problemi ad usare intensivamente il
        parallelismo.

        Sistemi "futuri", potrebbere usarlo molto piu'
        efficacemente. Sto in particolare pensando a
        sistemi operativi "bytecode" che girano in una
        macchina virtuale JAVA (come questo
        http://www.jnode.org) o in una macchina CLR (come
        questo
        http://research.microsoft.com/os/Singularity),

        In questo caso i core potrebbero "cooperare"
        efficacemente per, allo stesso tempo, "compilare
        bytecode in machine code", "eseguire garbage
        collecting", "verificare la correttezza formale
        del bytecode", "eseguire il machine code",
        etc.

        Anche la virtualizzazione punta in questa
        direzione. Chi di voi non usa QEMU, BOCH, VMWare,
        etc. alzi la mano
        ;-)

        A me capita spesso di avere due o tre macchine
        virtuali che girano (magari usando un paio di
        processori l'una) nella mia macchina
        QUAD.

        E gia' questo fa alzare gli indicatori di consumo
        della CPU (e il termometro della mia
        stanza).

        Spero di non aver annoiato con un post cosi'
        lungo,

        Orfheo.Appunto perchè continuare a sviluppare Chip bidimensionali, passino alla terza dimensione! Oltretutto stanno sviluppando sistemi di raffreddamento capillari in grado di passare direttamente sul silicio della CPU.
        • Orfheo scrive:
          Re: Multicore?
          - Scritto da: Enjoy with Us
          Appunto perchè continuare a sviluppare Chip
          bidimensionali, passino alla terza dimensione!
          Oltretutto stanno sviluppando sistemi di
          raffreddamento capillari in grado di passare
          direttamente sul silicio della
          CPU.Ci stanno provando con la terza dimensione, ma non credo sia facile come sembra ;-( ... la piu' avanzata ... come sempre ... in questa direzione e "mamma" IBM.In ogni caso esiste un limite (dovrei recuperare i dettagli) alla quantita' di informazione che puo' essere contenuta in una sfera di raggio R, definita dalla quantita' di ENERGIA contenuta nella sfera.E questo, sempre il limite sia corretto, potrebbe essere un limiti "fisico".Ne siamo ancora molto lontani, ma questo universo sembra mostrare una "propensione" verso sistemi paralleli e distribuiti nelle sue leggi fisiche fondamentali.E noi ... siamo solo umani ... ;-)Orfheo.
    • otacon87 scrive:
      Re: Multicore?
      perfettamente d'accordo con te.... al 100%meglio frequenze più alte che millemila core... per ora...
    • The Punisher scrive:
      Re: Multicore?
      - Scritto da: Enjoy with Us
      quindi tutti questi core a
      cosa servono? Ad aumentare i
      consumi?A creare server pensati sin dall'inizio per far girare macchine virtuali su hypervisor?
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Multicore?
        - Scritto da: The Punisher
        - Scritto da: Enjoy with Us

        quindi tutti questi core a

        cosa servono? Ad aumentare i

        consumi?

        A creare server pensati sin dall'inizio per far
        girare macchine virtuali su
        hypervisor?L'utente normale attualmente ha bisogno di far girare più macchine virtuali contemporaneamente insieme?No? Allora spiegami a cosa servono i quad core già disponibili da almeno due anni, il 6600 poi ha un costo da entry level ormai!
        • The Punisher scrive:
          Re: Multicore?
          - Scritto da: Enjoy with Us
          L'utente normale attualmente ha bisogno di far
          girare più macchine virtuali contemporaneamente
          insieme?
          No? Allora spiegami a cosa servono i quad core
          già disponibili da almeno due anni, il 6600 poi
          ha un costo da entry level
          ormai!Beh, per l'utente normale e' evidente che gia' un dual core e' piu' di quello che server ma la fuori esistono anche i server, e sono tanti: mi sembra palese che questo genere di CPU non si rivolgano all'utenza domestica.
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Multicore?
            - Scritto da: The Punisher
            - Scritto da: Enjoy with Us


            L'utente normale attualmente ha bisogno di far

            girare più macchine virtuali contemporaneamente

            insieme?

            No? Allora spiegami a cosa servono i quad core

            già disponibili da almeno due anni, il 6600 poi

            ha un costo da entry level

            ormai!

            Beh, per l'utente normale e' evidente che gia' un
            dual core e' piu' di quello che server ma la
            fuori esistono anche i server, e sono tanti: mi
            sembra palese che questo genere di CPU non si
            rivolgano all'utenza
            domestica.Peccato che però vengano proposti agli utenti normali e a prezzi anche inferiori a dual core con solo qualche Mhz in più!
          • katun79 scrive:
            Re: Multicore?
            - Scritto da: Enjoy with Us
            Peccato che però vengano proposti agli utenti
            normali e a prezzi anche inferiori a dual core
            con solo qualche Mhz in
            più!Quoto:"Il socket di questi chip è lo stesso della serie 7300, una caratteristica che agevola l'aggiornamento degli attuali server Intel-based alle nuove CPU."e anche: "I prezzi degli Xeon 7400 vanno dai 1.177 dollari dell'E7420 ai 2.729 dollari dell'L7455 e dell'X7460.Intel afferma che sono già circa una cinquantina i produttori di server ad aver annunciato sistemi basati sugli Xeon Dunnington: tra questi sistemi vi saranno server rack a quattro socket prodotti da Dell, Fujitsu, Fujitsu-Siemens, Hitachi, HP, IBM, NEC, Sun, Supermicro e Unisys; server blade a quattro socket di Egenera, HP, Sun e NEC; e server con scalabilità fino a 16 socket prodotti da IBM, NEC, Unisys e Blue Bell. Queste ultime macchine, catalogabili come big iron, potranno contenere fino a 96 core."Dove vedi che questi processori sono proposti all'utenza domestica? E soprattutto, QUANTO COSTANO I DUALCORE DALLE TUE PARTI???
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Multicore?
            - Scritto da: katun79
            - Scritto da: Enjoy with Us

            Peccato che però vengano proposti agli utenti

            normali e a prezzi anche inferiori a dual core

            con solo qualche Mhz in

            più!

            Quoto:
            "Il socket di questi chip è lo stesso della serie
            7300, una caratteristica che agevola
            l'aggiornamento degli attuali server Intel-based
            alle nuove
            CPU."

            e anche:

            "I prezzi degli Xeon 7400 vanno dai 1.177 dollari
            dell'E7420 ai 2.729 dollari dell'L7455 e
            dell'X7460.
            Intel afferma che sono già circa una cinquantina
            i produttori di server ad aver annunciato sistemi
            basati sugli Xeon Dunnington: tra questi sistemi
            vi saranno server rack a quattro socket prodotti
            da Dell, Fujitsu, Fujitsu-Siemens, Hitachi, HP,
            IBM, NEC, Sun, Supermicro e Unisys; server blade
            a quattro socket di Egenera, HP, Sun e NEC; e
            server con scalabilità fino a 16 socket prodotti
            da IBM, NEC, Unisys e Blue Bell. Queste ultime
            macchine, catalogabili come big iron, potranno
            contenere fino a 96
            core."


            Dove vedi che questi processori sono proposti
            all'utenza domestica?

            E soprattutto, QUANTO COSTANO I DUALCORE DALLE
            TUE
            PARTI???http://cgi.ebay.it/CORE-2-QUAD-Q6600-4GB-DDR2-500GB-GEFORCE-9800-GT-512MB_W0QQitemZ180285985303QQcmdZViewItem?hash=item180285985303&_trkparms=72%3A1025|39%3A1|66%3A2|65%3A12|240%3A1309&_trksid=p3286.c0.m14Allora 499 euro per un pc desktop completo basato su un 6600 secondo te a chi è rivolto? E' o non E' un quad core?Allora tornando al discorso d'origine agli utenti normali con i programmi attuali bastano e avanzano 2 core, altri core servono solo ad aumentare i consumi elettrici/rumorosità della macchina, caso mai può trovare più utile cercare cpu dual core con un clock più alto.Quindi tutta questa corsa al multicore oggi 4 poi 6 poi.... a chi serve? Se tanto i programmi non sono scritti (ne lo saranno per molto tempo) per sfruttare più core.E non insistere sul fatto che sti 6 core sono degli Xeon, perche tutti sappiamo benissimo quale sia la metodica Intel: prima relega le novità ai sistemi server, poi li porta sui desktop di fascia alta poi anche sugli entry level!
          • katun79 scrive:
            Re: Multicore?
            - Scritto da: Enjoy with Us
            - Scritto da: katun79

            - Scritto da: Enjoy with Us


            Peccato che però vengano proposti agli utenti


            normali e a prezzi anche inferiori a dual core


            con solo qualche Mhz in


            più!



            Quoto:

            "Il socket di questi chip è lo stesso della
            serie

            7300, una caratteristica che agevola

            l'aggiornamento degli attuali server Intel-based

            alle nuove

            CPU."



            e anche:



            "I prezzi degli Xeon 7400 vanno dai 1.177
            dollari

            dell'E7420 ai 2.729 dollari dell'L7455 e

            dell'X7460.

            Intel afferma che sono già circa una cinquantina

            i produttori di server ad aver annunciato
            sistemi

            basati sugli Xeon Dunnington: tra questi sistemi

            vi saranno server rack a quattro socket prodotti

            da Dell, Fujitsu, Fujitsu-Siemens, Hitachi, HP,

            IBM, NEC, Sun, Supermicro e Unisys; server blade

            a quattro socket di Egenera, HP, Sun e NEC; e

            server con scalabilità fino a 16 socket prodotti

            da IBM, NEC, Unisys e Blue Bell. Queste ultime

            macchine, catalogabili come big iron, potranno

            contenere fino a 96

            core."





            Dove vedi che questi processori sono proposti

            all'utenza domestica?



            E soprattutto, QUANTO COSTANO I DUALCORE DALLE

            TUE

            PARTI???

            http://cgi.ebay.it/CORE-2-QUAD-Q6600-4GB-DDR2-500G

            Allora 499 euro per un pc desktop completo basato
            su un 6600 secondo te a chi è rivolto? E' o non
            E' un quad
            core?

            Allora tornando al discorso d'origine agli utenti
            normali con i programmi attuali bastano e
            avanzano 2 core, altri core servono solo ad
            aumentare i consumi elettrici/rumorosità della
            macchina, caso mai può trovare più utile cercare
            cpu dual core con un clock più
            alto.
            Quindi tutta questa corsa al multicore oggi 4 poi
            6 poi.... a chi serve? Se tanto i programmi non
            sono scritti (ne lo saranno per molto tempo) per
            sfruttare più
            core.
            E non insistere sul fatto che sti 6 core sono
            degli Xeon, perche tutti sappiamo benissimo quale
            sia la metodica Intel: prima relega le novità ai
            sistemi server, poi li porta sui desktop di
            fascia alta poi anche sugli entry
            level!Non siamo tutti uguali, a te non serviranno 6 core ne 4, tieniti il dualcore. A me ed ad altri invece servono, e sono felice che pian piano vengano fuori anche altre soluzioni. Per quanto riguarda i programmi hai parzialmente ragione... Sotto Windows i programmi capaci di sfruttare 2 o più core sono pochi. Sotto Linux invece osno tanti! Non a caso l'articolo cita i server con più di 64core usabili solo con GNU/Linux e i vari Unix in generale.... Come mi hai fatto notare tu, i prezzi di quel processore venduto su ebay, non sono neppure paragonabili con quelli degli Xeon, e a quelle cifre quale utente domestico se li prenderebbe? E con questo chiudo il discorso, mi sono rotto di portare avanti una discussione con te...Non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire....
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Multicore?
            - Scritto da: katun79
            - Scritto da: Enjoy with Us

            - Scritto da: katun79


            - Scritto da: Enjoy with Us



            Peccato che però vengano proposti agli
            utenti



            normali e a prezzi anche inferiori a dual
            core



            con solo qualche Mhz in



            più!





            Quoto:


            "Il socket di questi chip è lo stesso della

            serie


            7300, una caratteristica che agevola


            l'aggiornamento degli attuali server
            Intel-based


            alle nuove


            CPU."





            e anche:





            "I prezzi degli Xeon 7400 vanno dai 1.177

            dollari


            dell'E7420 ai 2.729 dollari dell'L7455 e


            dell'X7460.


            Intel afferma che sono già circa una
            cinquantina


            i produttori di server ad aver annunciato

            sistemi


            basati sugli Xeon Dunnington: tra questi
            sistemi


            vi saranno server rack a quattro socket
            prodotti


            da Dell, Fujitsu, Fujitsu-Siemens, Hitachi,
            HP,


            IBM, NEC, Sun, Supermicro e Unisys; server
            blade


            a quattro socket di Egenera, HP, Sun e NEC; e


            server con scalabilità fino a 16 socket
            prodotti


            da IBM, NEC, Unisys e Blue Bell. Queste ultime


            macchine, catalogabili come big iron, potranno


            contenere fino a 96


            core."








            Dove vedi che questi processori sono proposti


            all'utenza domestica?





            E soprattutto, QUANTO COSTANO I DUALCORE DALLE


            TUE


            PARTI???




            http://cgi.ebay.it/CORE-2-QUAD-Q6600-4GB-DDR2-500G



            Allora 499 euro per un pc desktop completo
            basato

            su un 6600 secondo te a chi è rivolto? E' o non

            E' un quad

            core?



            Allora tornando al discorso d'origine agli
            utenti

            normali con i programmi attuali bastano e

            avanzano 2 core, altri core servono solo ad

            aumentare i consumi elettrici/rumorosità della

            macchina, caso mai può trovare più utile cercare

            cpu dual core con un clock più

            alto.

            Quindi tutta questa corsa al multicore oggi 4
            poi

            6 poi.... a chi serve? Se tanto i programmi non

            sono scritti (ne lo saranno per molto tempo) per

            sfruttare più

            core.

            E non insistere sul fatto che sti 6 core sono

            degli Xeon, perche tutti sappiamo benissimo
            quale

            sia la metodica Intel: prima relega le novità ai

            sistemi server, poi li porta sui desktop di

            fascia alta poi anche sugli entry

            level!


            Non siamo tutti uguali, a te non serviranno 6
            core ne 4, tieniti il dualcore.

            A me ed ad altri invece servono, e sono felice
            che pian piano vengano fuori anche altre
            soluzioni.

            Per quanto riguarda i programmi hai parzialmente
            ragione...

            Sotto Windows i programmi capaci di sfruttare 2 o
            più core sono pochi. Sotto Linux invece osno
            tanti!
            Ma cosa c'entra con il discorso che ho iniziato Io!Anche un utente normale Linux non ha attualmente nessun bisogno di quad core o peggio, anche se Linux è più efficente con i multicore di Windows (e lo è mica solo nella gestione dei core...), questo non sposta di un millimetro la questione! Un utente normale attualmente non ha bisogno di più di un dual core, il resto è marketing!
            Non a caso l'articolo cita i server con più di
            64core usabili solo con GNU/Linux e i vari Unix
            in generale....
            Proprio non vuoi capire, sto parlando non degli Xeon dell'articolo che nel loro ambito sono sicuramente utili, ma della nuova tendenza commerciale di Intel, spingere sul numero di core invece che sulla potenza del singolo core, cosa sicuramente molto più apprezzabile dall'utente "normale" che può sfruttare da subito la maggior potenza, senza dover aspettare qualche anno (o decina di anni) prima di avere applicativi all'altezza!
            Come mi hai fatto notare tu, i prezzi di quel
            processore venduto su ebay, non sono neppure
            paragonabili con quelli degli Xeon, e a quelle
            cifre quale utente domestico se li prenderebbe?Cosa c'entrano gli Xeon adesso, quel prezzo te l'ho postato solo per farti rendere conto di quale sia la politica Intel, quella di piazzare anche ai normali utenti Quad Core, che invece sono per loro inutili!

            E con questo chiudo il discorso, mi sono rotto di
            portare avanti una discussione con
            te...
            Non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire....Si meglio lasciar perdere certi cialtroni, che innescano polemiche dove non ve ne sono per il puro gusto di dare via a Flame!
  • BSD_like scrive:
    Sempre lontani da IBM
    http://punto-informatico.it/2355147/PI/News/power7-avra-core-lavorera-coppia.aspxL'arch. è la cenerentola delle cpus se paragonata ai RISC. Poi la perdita con l'ALU riferita ad IBM Power è veramente umiliante per Intel (ma anche AMD): 2, 4,6,10 .... 100 core ma una sola ALU; davanti al power che ha per ciascun core della cpu una ALU indipendente dagli altri core.E poi la ALU x86 è l'ultima se paragonata alla ALU dei power che deriva (praticamente è la stessa) da quella del CELL (la cpu con la ALU più performante che esista).Figurarsi se HP (Compaq) non avessero dato a Intel e AMD tecnologie RISC (come dare le perle ai porci).Certo costa meno Intel & C. ..... ma vale anche MENO (e molto)!!!Di certo è indice che Linux è migliore di windows .... ma questa non è una novità (semmai un'ovvietà, e poi non è che ci vuole molto ad essere migliore di win*, escludendo le lucine colorate).ALU= Arithmetic logic unithttp://it.wikipedia.org/wiki/Unit%C3%A0_aritmetica_e_logicahttp://en.wikipedia.org/wiki/Arithmetic_logic_unit
    • frank72 scrive:
      Re: Sempre lontani da IBM
      - Scritto da: BSD_like
      AMD): 2, 4,6,10 .... 100 core ma una sola ALU;
      davanti al power che ha per ciascun core della
      cpu una ALU indipendente dagli altri
      core.Potresti argomentare meglio questa affermazione?sinceramente dei core privi di una propria ALU fatico ad immaginarmeli
    • Dublon scrive:
      Re: Sempre lontani da IBM
      Hai vissuto tappato in una bottiglia su uno scaffale del centro di sviluppo IBM? Sembrerebbe di sì, e la bottiglia doveva anche essere piuttosto sporca visto che non hai veduto bene quel che si faceva.Della ALU in se non te ne fai nulla al giorno d'oggi, conta l'insieme ALU - FPU e questo insieme nel PPC è debole (sì, debole) rispetto a quello di un x86 che si rispetti, e le SPE del Cell sono indicate per alcuni tipi di calcolo, non sono general purpose. Linux non è migliore di Windows, è diverso, è un kernel, non un sistema operativo completo....omissisHo idea che qui si stia perdendo tempo.
      • fray scrive:
        Re: Sempre lontani da IBM

        Della ALU in se non te ne fai nulla al giorno
        d'oggi, conta l'insieme ALU - FPU e questo
        insieme nel PPC è debole (sì, debole) rispetto a
        quello di un x86 che si rispetti, e le SPE del
        Cell sono indicate per alcuni tipi di calcolo,
        non sono general purpose. Nessun processore ne RISC ne CISC puo' performare abbastanza per applicazioni general pourpose. Infatti guarda caso intel aggiunge di continuo set di istruzioni ottimizzate per fare questo e per fare quello, per poi ridursi a cercare il parallelismo a livello di microistruzione spezzando le istruzioni complesse in istruzioni simil RISC. (oramai un must sui processori moderni)Personalmente ho sempre preferito i processori RISC in quanto il livello architetturale e' molto meno complesso dei corrispettivi CISC e comunque scalano molto bene.Vedi i mitici processori Alpha della ex Digital.
    • landoz54 scrive:
      Re: Sempre lontani da IBM
      Tenendo conto che tanto, che tu abbia un core, 6 o anche 100, li devi usare per lavorare con Word ed Excel... sai che ce frega di quanti core ha...- Scritto da: BSD_like
      http://punto-informatico.it/2355147/PI/News/power7

      L'arch. è la cenerentola delle cpus se paragonata
      ai RISC. Poi la perdita con l'ALU riferita ad IBM
      Power è veramente umiliante per Intel (ma anche
      AMD): 2, 4, 6...
    • chojin scrive:
      Re: Sempre lontani da IBM
      - Scritto da: BSD_like
      http://punto-informatico.it/2355147/PI/News/power7

      L'arch. è la cenerentola delle cpus se paragonata
      ai RISC. Poi la perdita con l'ALU riferita ad IBM
      Power è veramente umiliante per Intel (ma anche
      AMD): 2, 4,6,10 .... 100 core ma una sola ALU;
      davanti al power che ha per ciascun core della
      cpu una ALU indipendente dagli altri
      core.
      E poi la ALU x86 è l'ultima se paragonata alla
      ALU dei power che deriva (praticamente è la
      stessa) da quella del CELL (la cpu con la ALU più
      performante che
      esista).Ma di che cavolo parli ? Informati prima di parlare. Una sola ALU nelle architetture Intel ? Sei rimasto gli 8086 o cosa ?--- (qui parlano dei Pentium4 e dei Core2Duo, che hanno rispettivamente 2 e 3 ALU)http://www.behardware.com/art/imprimer/623/The following example particularly illustrates this constraint. The Northwood has double speed whole number calculation units that make it possible in practice to complete two operations per clock cycle. The Prescotts pipeline length increase didn´t make it possible for the integration of such ALUs. In order to keep the same instruction transfer rate, each double speed ALU has been turned into two single speed ALUs. This of course doubled the number of transistors used by the units in question. ---Each of the three ALUs is associated to one SSE unit. They can process up to 3 full 128 bit SSE operations per cycle (that is 12 instructions on 32 bit integers or 24 for 16 bit integers). The Mobile and K8 only have 2 SSE units and are able to process 64 bits per clock cycle. The Mobile and K8 capacity for integer SSE numbers is 2 x 64 bits, which is 4 instructions for 32 bit integers (or 8 instructions for 16 bit integers).---
    • The Bishop scrive:
      Re: Sempre lontani da IBM
      Dalla tua allucinante elucubrazione, si evince che di architetture CPU non sai una emerita mazza.Nonostante i tuoi deliri concernenti l'ALU, concordo nell'affermare che le architetture di tipo RISC risultano migliori delle architetture di tipo CISC, tant'e' che l'x86 attualmente e' mantenuto per meri fini commerciali e di retrocompatibilita'. Infatti, le CPU x86 odierne, sono in realta' delle CPU RISC: il codice x86 viene prima tradotto in codice RISC proprietario (che varia a seconda del produttore della CPU), e quest'ultimo viene effettivamente eseguito dalle unita' di calcolo per poi restituire il valore finale dell'equivalente istruzione x86. Dissento inoltre dalle tue affermazioni su CELL la cui architettura e' decisamente piu' complessa rispetto alle tue sparate relative alla mera ALU, architettura che viene esaltata in taluni scenari di computazione e massacrata in certi altri. Inoltre, ci tengo a precisare che non e' l'architettura POWER che deriva da CELL, ma al contrario e CELL che deriva, in alcune sue parti da POWER.- Scritto da: BSD_like
      http://punto-informatico.it/2355147/PI/News/power7

      L'arch. è la cenerentola delle cpus se paragonata
      ai RISC. Poi la perdita con l'ALU riferita ad IBM
      Power è veramente umiliante per Intel (ma anche
      AMD): 2, 4,6,10 .... 100 core ma una sola ALU;
      davanti al power che ha per ciascun core della
      cpu una ALU indipendente dagli altri
      core.
      E poi la ALU x86 è l'ultima se paragonata alla
      ALU dei power che deriva (praticamente è la
      stessa) da quella del CELL (la cpu con la ALU più
      performante che
      esista).
      Figurarsi se HP (Compaq) non avessero dato a
      Intel e AMD tecnologie RISC (come dare le perle
      ai
      porci).
      Certo costa meno Intel & C. ..... ma vale anche
      MENO (e
      molto)!!!

      Di certo è indice che Linux è migliore di windows
      .... ma questa non è una novità (semmai
      un'ovvietà, e poi non è che ci vuole molto ad
      essere migliore di win*, escludendo le lucine
      colorate).

      ALU= Arithmetic logic unit
      http://it.wikipedia.org/wiki/Unit%C3%A0_aritmetica
      http://en.wikipedia.org/wiki/Arithmetic_logic_unit
    • nr nr nr nr nr nr nr nr nr nr scrive:
      Re: Sempre lontani da IBM
      Cacchio, ce n'è di gente strana in giro.
  • byebye scrive:
    che significa DBS?
    che significa DBS?vedi tabella nella foto ...
  • Marco Marcoaldi scrive:
    e poi 8 .. 16 ... 32 ... 64 Core ....
    e vissero tutti felici e contenti ! :D
    • lroby scrive:
      Re: e poi 8 .. 16 ... 32 ... 64 Core ....
      - Scritto da: Marco Marcoaldi
      e vissero tutti felici e contenti ! :DGuarda che questo si chiama progresso, ovvero poter avere hardware sempre + affidabile e potente pagando gli stessi soldi che avresti speso l'anno prima per la metà delle prestazioni. (se i s.o. avessero la stessa velocità nel progredire a quest'ora sia Windows che Linux sarebbero molto meglio di come sono ora)ps.altrimenti a quest'ora saremmo ancora con l'8086 per la massa ed il 80286 per chi ha tanti soldi da spendere..LROBY
      • dani scrive:
        Re: e poi 8 .. 16 ... 32 ... 64 Core ....
        tenendo conto che tutta questa tecnologia viene utilizzata per la maggior parte, per far andare un OS, una GUI, word, excel e viaggiare in internet... avremmo potuto impiegare tutto questo progresso e questa potenza in modo migliore che per far animare le finestrelle di vista, di OSX o di Gnome.Tenendo conto che il macintosh delle prime versioni faceva più o meno le stesse cose (ok... meno) con 512k di RAM e microprocessore a 8 MHz, un piccolo dubbio dovrebbe sorgere.OK, il progresso è una bella cosa... è il consumismo esasperato che sinceramente rompe un po le p...e.
        • Might scrive:
          Re: e poi 8 .. 16 ... 32 ... 64 Core ....
          Sviluppare nuovo hardware costa montagne di soldi.Se non ci forzassero ad aggiornarci costantemente con software sempre più esosi per fare più o meno le stesse cose, noi non daremmo loro i soldi per finanziare R&D di hardware sempre più potenti, che poi utilizzeranno per motivi più seri che le nostre chat e surfate su siti porno (almeno in parte).Quindi ogni volta che prendi un nuovo PC, o console, o telefonino, contribuisci un po' al processo anche tu. Certo, siamo presi in giro, ma l'importante è esserne consapevoli e prenderla come viene.
        • xxxxxxxxxx scrive:
          Re: e poi 8 .. 16 ... 32 ... 64 Core ....

          Tenendo conto che il macintosh delle prime
          versioni faceva più o meno le stesse cose (ok...
          meno) con 512k di RAM e microprocessore a 8 MHz,
          un piccolo dubbio dovrebbe
          sorgere.Senti...anche a me il consumismo idiota non piacepero' non credo che con i pc casalinghi di qualche annofa si riuscisse a fare montaggio video ad alta risoluzione.Io ho un piccolo calcolatore via c6 ed ho impiegato45 ore a comprimere un filmato delle vacanza...E' solo un esempio ma con i pc di oggi si possono farecose che proprio non si facevano con quelli di prima.Poi che molti non se li sfruttino a pieno sonod'accordo.
          • dani scrive:
            Re: e poi 8 .. 16 ... 32 ... 64 Core ....
            nessuno lo nega... io ad esempio uso i pc per far rendering tridimensionale ed ogni step in alto è sempre ben accetto.Mia moglie invece naviga su internet, chatta ed al più vede le foto delle vacanze: direi che questo è l'uso casalingo più diffuso (a meno di non avere in casa un adolescente che vuol giocare all'ultimo gioco).Per lei come per la maggior parte dei clienti un eee-box avanzerebbe, col vantaggio che invece dei 200 watt e passa di un normale pc ne consumerebbe una trentina circa. ;-)
          • xxxxxxxxxx scrive:
            Re: e poi 8 .. 16 ... 32 ... 64 Core ....

            Per lei come per la maggior parte dei clienti un
            eee-box avanzerebbe, col vantaggio che invece dei
            200 watt e passa di un normale pc ne consumerebbe
            una trentina circa. ;-)Si, infatti mi piacciono questi recenti piccoli pcche consumano poco.Me ne piacerebbe anche uno tipo mini-server, modesto nelleprestazioni ma affidabile, con un sistema di memoria dimassa ridondato/backuppato fatto per stare sempre accesoma silenzioso. Insomma un mini serverino serissimo mamodesto nelle prestazioni e nei consumi, poi con un ippubblico poi ti puoi fare il tuo angolo di Internetprivato.Non so se ci siano gia' sistemini cosi' in commercio.
  • Nome e cognome scrive:
    La stupidità dei linari
    Un numero attualmente gestito da Linux ma non da Windows, il cui limite attuale è di 64 core Bravi linari, continuate pure con questa inutile gara a chi ce l'ha più lungo, così finalmente vi taglierete fuori dal mercato con le vostre stesse mani! (rotfl)
    • Nome e cognome 2 scrive:
      Re: La stupidità dei linari
      ma che discorso fai?va bene fare polemica, ma la tua e' proprio gratuita...Infine semmai la mancanza di lungimiranza (e non stupidita' ) dei progettisti Microsoft
    • Marco Marcoaldi scrive:
      Re: La stupidità dei linari
      Ossia ? Dov'è la stupidità ????Ti sei mai chiesto ad esempio come mai nei cluster presenti in TOP500.org nessuno usa Windows ????Fattene una ragione : Windows è carino sufficiente a volte anche migliore di Linux per ciò che riguarda la vastità di applicativi, ma non dimenticare che nei settori MISSION CRITICAL Microsoft è una ciofeca su tutti i fronti !!!!PS : Per non parlare di come gestisce la RAM ... e del suo file di swap.Suvvia siamo seri, l'informatica VERA usa UNIX, derivati o dialetti unix, Microsoft nella più ottimistica delle ipotesi serve per far usare le attrezzature informatiche a chi non conosce la differenza tra un bit e un byte !!!!!Se ti sei comprato il PC a Natale e ti senti ganzo perchè hai moddato l'interfaccia grafica di Vista, non venire a rompere le cosiddette a chi le interfacce nemmeno le utilizza per lavorare ! E adesso dimmi chi è lo stupido !PPS : Lo specchio saprà suggerirti correttamente !
      • sorcetto scrive:
        Re: La stupidità dei linari
        - Scritto da: Marco Marcoaldi
        Ti sei mai chiesto ad esempio come mai nei
        cluster presenti in TOP500.org nessuno usa
        Windows
        ????solo per risparmiare soldi e per dire la solita frase che va di moda oggi "io uso solo software open sorcio", non perchè linux sia meglio.
        • Guybrush scrive:
          Re: La stupidità dei linari
          - Scritto da: sorcetto
          - Scritto da: Marco Marcoaldi

          Ti sei mai chiesto ad esempio come mai nei

          cluster presenti in TOP500.org nessuno usa

          Windows

          ????

          solo per risparmiare soldi e per dire la solita
          frase che va di moda oggi "io uso solo software
          open sorcio", non perchè linux sia
          meglio.Obiettivamente...Linux e' molto... ingarbugliato, per molti motivi, dal lato dell'interfaccia, ma quanto ad efficienza da una pista a windows che fa spavento.Giusto per citare un esempio terra-terra.Due portatili: un HP con PIII 800 e 512mb di ram che monta una Ubuntu 8.04 aggiornata e ottimizzata ad hocun Sony Vaio con P CoreDuo 2 centrino e Vista.Io e una signora, sul treno per milano.Quando ho inserito la password per entrare lei stava ancora caricando il sistema operativo (ho un HDD da 4500rpm, perlamiseria), mentre io stavo scaricando la posta lei aveva ancora degli applet da finire di caricare e avviare.Mo', a parte tutte le diatribe su sicurezza e pucchiacche: una macchina vecchia di sei anni che monta un S.O. recente dovrebbe essere appesantita e non piu' performante di una vecchia di un paio di mesi e con un S.O. di ultima generazione.Sto parlando di un PIII 800, cazzarolissima, non puo' impiegare meno tempo... quella tipa ha impiegato quasi tre minuti ad avviare il PC, non e' sano.GT
        • katun79 scrive:
          Re: La stupidità dei linari
          - Scritto da: sorcetto
          - Scritto da: Marco Marcoaldi

          Ti sei mai chiesto ad esempio come mai nei

          cluster presenti in TOP500.org nessuno usa

          Windows

          ????

          solo per risparmiare soldi e per dire la solita
          frase che va di moda oggi "io uso solo software
          open sorcio", non perchè linux sia
          meglio.Quale parte di "Un numero attualmente gestito da Linux ma non da Windows" non hai capito???? :D
      • nattu_panno_dam scrive:
        Re: La stupidità dei linari
        - Scritto da: Marco Marcoaldi

        Fattene una ragione : Windows è carino
        sufficiente a volte anche migliore di Linux per
        ciò che riguarda [b]la vastità di applicativi[/b], ma
        non dimenticare che nei settori MISSION CRITICAL
        Microsoft è una ciofeca su tutti i fronti
        !!!!Finchè puoi craccarli, prova a fare una somma di tutte le licenze che si dovrebbe acquistare che normalmente non si ha. (vedi potoshoppe, offish)
    • gnulinux86 scrive:
      Re: La stupidità dei linari
      Vista la circostanza capisco la tua rosicata, su dai digerisci il boccone amaro e fattene una ragione Windows è un semplice sistema commerciale, non può competere con Linux nella gestione hardware.
    • Funz scrive:
      Re: La stupidità dei linari
      - Scritto da: Nome e cognome
      Un numero attualmente gestito da Linux ma non
      da Windows, il cui limite attuale è di 64
      core

      Bravi linari, continuate pure con questa inutile
      gara a chi ce l'ha più lungo, così finalmente vi
      taglierete fuori dal mercato con le vostre stesse
      mani!
      (rotfl)Quella frase è evidentemente un'esca per troll (e tu hai abboccato in pieno caro il mio pesciolone), complimenti per la rosicata da castoro canadese e per il rigiramento di frittata da chef 5 stelle!
      • pabloski scrive:
        Re: La stupidità dei linari
        - Scritto da: Funz
        Quella frase è evidentemente un'esca per troll (e
        tu hai abboccato in pieno caro il mio
        pesciolone), complimenti per la rosicata da
        castoro canadese e per il rigiramento di frittata
        da chef 5
        stelle!he he sei tu che non hai capitoadesso lui ha dimostrato di avere le carte in regola per essere assunto dal ristorante di un grande albergo :Dl'amico viaggerà a 30.000 euro al mese :D
    • lroby scrive:
      Re: La stupidità dei linari
      - Scritto da: Nome e cognome
      Un numero attualmente gestito da Linux ma non
      da Windows, il cui limite attuale è di 64
      core

      Bravi linari, continuate pure con questa inutile
      gara a chi ce l'ha più lungo, così finalmente vi
      taglierete fuori dal mercato con le vostre stesse
      mani!
      (rotfl)Ma ti pare che siano stati gli utenti Linux a decidere quanti core potessero gestire al massimo sia Linux stesso che Windows? e comunque realtà che hanno strutture con + di 64 cores sono davvero molto poche ed utilizzeranno i s.o. che meglio si adatteranno a poter gestire 64+n cores, che saranno i vari Unix piuttosto che Linux..Ma te che ti importa? Per caso sei il proprietario di un'azienda che possiede macchinari con + di 64 cores e ti dispiace non poter usare Windows??Evitiamo di aprire inutili flames per cortesiaLROBY
      • pabloski scrive:
        Re: La stupidità dei linari
        - Scritto da: lroby
        meglio si adatteranno a poter gestire 64+n cores,
        che saranno i vari Unix piuttosto che
        Linux..e chi c'è rimasto? i vari BSD, Solaris e LinuxLinux attualmente sta sostituendo iTron nel ramo embedded, RTEMS nel ramo militare e sta mangiando fette di mercato a QNXdirei che uno dei sistemi operativi più usati in quelle situazioni è proprio Linux con una marginale presenza di altri Unix
        • chojin scrive:
          Re: La stupidità dei linari
          - Scritto da: pabloski
          - Scritto da: lroby


          meglio si adatteranno a poter gestire 64+n
          cores,

          che saranno i vari Unix piuttosto che

          Linux..


          e chi c'è rimasto? i vari BSD, Solaris e Linux

          Linux attualmente sta sostituendo iTron nel ramo
          embedded, RTEMS nel ramo militare e sta mangiando
          fette di mercato a
          QNX

          direi che uno dei sistemi operativi più usati in
          quelle situazioni è proprio Linux con una
          marginale presenza di altri
          UnixSì, come no.. sogna. Sistemi militari gestiti da Linux? Ma per favore!
          • pabloski scrive:
            Re: La stupidità dei linari
            - Scritto da: chojin
            Sì, come no.. sogna. Sistemi militari gestiti da
            Linux? Ma per
            favore!beh fatti un giro su defensetech.org o defence.janes.com e poi ne riparliamoattualmente tutti i server del defense data network usano Linux e RTEMS, tutti i sistemi balistici e di telecontrollo dei droni sono stati migrati da QNX a Linux e l'intera rete gestionale del Pentagono sarà migrata quest'anno e successivamente verrà varata un programma per il 2009 per fornire notebook ai militari con Linux desktop ( una distribuzione ad hoc testata dalla NSA per garantire la massima sicurezza possibile )
          • chojin scrive:
            Re: La stupidità dei linari
            - Scritto da: pabloski
            - Scritto da: chojin


            Sì, come no.. sogna. Sistemi militari gestiti da

            Linux? Ma per

            favore!

            beh fatti un giro su defensetech.org o
            defence.janes.com e poi ne
            riparliamo

            attualmente tutti i server del defense data
            network usano Linux e RTEMS, tutti i sistemi
            balistici e di telecontrollo dei droni sono stati
            migrati da QNX a Linux e l'intera rete gestionale
            del Pentagono sarà migrata quest'anno e
            successivamente verrà varata un programma per il
            2009 per fornire notebook ai militari con Linux
            desktop ( una distribuzione ad hoc testata dalla
            NSA per garantire la massima sicurezza possibile
            )Sì, vabbè. Credi pure alle balle che raccontano al pubblico. Secondo te militari e servizi segreti avevano bisogno di Linux? Ma per favore !
Chiudi i commenti