Cyberattacco contro l'account Twitter del MiTE

Cyberattacco contro l'account Twitter del MiTE

Qualcuno ha preso il controllo dell'account Twitter del MiTE e pubblicato un tweet per annunciare un finto giveaway (truffa) da 50.000 Ethereum.
Qualcuno ha preso il controllo dell'account Twitter del MiTE e pubblicato un tweet per annunciare un finto giveaway (truffa) da 50.000 Ethereum.

Vitaly Buterin è diventato per alcune ore il proprietario dell’account Twitter del Ministero della Transizione Ecologica (MiTE). Ovviamente si è trattato di un attacco informatico effettuato da ignoti cybercriminali che hanno sostituito nome e foto del profilo con quelli del noto co-fondatore e inventore di Ethereum, esattamente nel giorno dell’atteso Merge.

Non è stato Vitaly Buterin

L’increscioso incidente è avvenuto stanotte. Al momento non ci sono informazioni dettagliate sull’accaduto, ma la Polizia Postale ha avviato le dovute indagini. Dopo aver preso il controllo dell’account Twitter, ignoti cybercriminali hanno cambiato il nome Ministero della Transizione Ecologica in vitalik.eth e sostituito la foto del profilo con quella di Vitaly “Vitalik” Buterin.

MiTE Twitter hacking

Qualche ora dopo l’account è ritornato nelle mani del Ministero della Transizione Ecologica, ma al momento non è stata ripristinata la foto del profilo. I cybercriminali hanno cercato di sfruttare a proprio vantaggio il Merge di Ethereum, ovvero la modifica del metodo di validazione delle transazioni da proof-of-work a proof-of-stake, pubblicando un tweet relativo all’offerta fasulla di 50.000 Ethereum.

Il sito presente nel messaggio è ancora attivo. Per partecipare è necessario inviare tra 0,5 e 500 Ethereum all’indirizzo indicato. L’utente riceverà quindi il doppio della cifra versata. Ovviamente ciò non avverrà, essendo una classica cripto truffa. Non sono noti gli autori dell’attacco, ma sicuramente l’account del MiTE non è stato “conquistato” da Vitaly Buterin, come scrive Angelo Bonelli, portavoce di Europa Verde.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Fonte: Repubblica.it
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 15 set 2022
Link copiato negli appunti