CyberLink vuole un Pinguino in salotto

L'azienda introduce una versione per Linux del proprio PowerCinema, piattaforma che vuole competere con Windows Media Center di Microsoft
L'azienda introduce una versione per Linux del proprio PowerCinema, piattaforma che vuole competere con Windows Media Center di Microsoft


Roma – CyberLink è fra i primi grandi sviluppatori di software multimediale a scommettere sul mercato dei PC media center basati su Linux, un settore in cui ha introdotto un software che ritiene in grado di rivaleggiare con le funzionalità integrate in Windows Media Center Edition.

L’azienda ha infatti lanciato una versione per Linux di PowerCinema, suite di software che consente di utilizzare il PC come un centro di intrattenimento che può essere controllato con Tv e telecomando. A differenza della versione di PowerCinema per Windows, disponibile come applicazione per gli utenti finali, CyberLink ha scelto di distribuire la versione per Linux unicamente ai produttori e assemblatori di PC.

PowerCinema per Linux è una piattaforma che gli OEM possono utilizzare all’interno dei propri PC media center basati su Linux. CyberLink afferma che il proprio software si avvia in meno di 10 secondi e offre un’interfaccia 3D multilingua basata sulle librerie grafiche OpenGL. Con PowerCinema è possibile riprodurre CD e DVD, file di musica, file video, visualizzare foto, navigare su Internet e condividere i propri file con un altro computer. Tutte le opzioni sono controllabili via telecomando e perfettamente leggibili, secondo l’azienda, anche a diversi metri da un televisore di media dimensione.

Fra i primi produttori ad aver annunciato un media center basato su PowerCinema per Linux c’è Shuttle, che presto commercializzerà un sistema, chiamato SB775G5 XPC, dotato di chipset Intel 875P, AGP 8x, memorie ECC DDR400 e interfaccia SATA RAID.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

04 11 2004
Link copiato negli appunti