Da cinque giorni il mio sito è offline

Il racconto di un lettore che se la prende con il provider Aruba per i problemi che affliggono il suo sito. Ecco di che si tratta
Il racconto di un lettore che se la prende con il provider Aruba per i problemi che affliggono il suo sito. Ecco di che si tratta


Roma – Salve gentili amici di Punto-Informatico, sono il webmaster di diversi siti web abbastanza conosciuti, come Batticuore.it, Palermo24h.com ed altri. Ed è proprio di Palermo24h.com che vorrei parlarvi… Palermo24h è un portale realizzato senza fini di lucro e dedicato alla città di Palermo e alle occasioni che essa offre per il tempo libero (manifestazioni musicali, culturali, mostre, cinema, teatro…) con una webcommunity che conta quasi 400 iscritti, una newsletter con circa 1400 abbonati e diverse iniziative molto apprezzate e seguite dai navigatori, come il concorso on line Miss Palermo24h.

Se provate ad accedere in questi giorni a Palermo24h.com troverete però un messaggio di errore piazzato al posto della home page dai tecnici di Aruba.it, il provider che fino ad ora mi ha fornito il servizio di hosting… in ogni caso, se volete farvi un’idea di cos’è Palermo24h.com potete visitare Catania24h.com , il fratello molto minore, on line da pochi giorni.

Comunque, torniamo appunto ad Aruba.it, venerdì 21 giugno alle ore 16.10 mi accorgo che la home page, da un momento all’altro, inizia a stentare parecchio a caricare, finchè una sua sezione non presenta un errore di script in time out… mi rendo conto immediatamente che il motivo di questo problema era la scomparsa del database dei 400 iscritti alla community che, essendo richiamato dalla home page, ne causava il cattivo caricamento

Immediatamente mi attivo per contattare Aruba per chiedere spiegazioni della scomparsa del database. Non ricevo alcuna risposta immediata. Da premettere che con i tecnici di Aruba si può comunicare esclusivamente attraverso il loro forum on line (forum.aruba.it).

Dopo il mio appello, alle ore 16.30 circa, arriva il blocco completo del mio sito web, con il seguente messaggio di errore che compare al posto della home page sbandierando ai quattro venti qual era la struttura del sito (esiste ancora la privacy?):

“Servizio web fermato per presenza di applicazioni che causano il blocco del server – Ripristinare e ricompattare i DataBase contenuti nella cartella mdb-database, con particolare attenzione a xxxx.mdb, xxxx.mdb, xxxx.mdb e xxxx.mdb e rivedere le applicazioni che con essi interagiscono”

il messaggio così continua…
(…)

“Effettuate le variazioni o provveduto all’eliminazione dell’applicazione indicata dai monitor, il servizio web relativo al dominio verrà riattivato. Comunicare le variazioni effettuate a webserver@staff.aruba.it usando questo link. Nel caso gli applicativi e gli script già segnalati vengano successivamente reinseriti nel dominio si procederà all’avvio delle pratiche per la rescissione del contratto”

Mi affretto quindi a ripristinare e ricompattare tutti i database, controllo gli script ai quali non avevo messo mano da giorni, e invio subito la mail richiesta dal messaggio che compare al posto del mio sito… nella email spiego anche il motivo per cui il sito presentava quei problemi e chiedo anche spiegazione su come mai fosse sparito quel database.

Siamo a venerdì 21 giugno, ore 16.45, il mio sito resta inesorabilmente fuori servizio per tutto il fine settimana, tra le decine di email dei navigatori più affezionati che mi chiedono cosa possa essere successo. Arriviamo a lunedì 24 giugno, sul forum compare una risposta alla mia richiesta, nella quale mi si comunica che quanto prima lo staff si adopererà per controllare e risolvere il problema… intanto io ho già mandato altre 2 copie della famosa mail da loro richiesta, nel caso la prima fosse andata smarrita.

Arriviamo alle ore 18, orario oltre il quale lo staff di Aruba non offre più alcuna assistenza tecnica… scrivo altri due messaggi sul forum, i quali l’indomani vengono cancellati senza dare ad essi alcuna risposta… Forse per i toni ormai ironici e disincantati che avevo usato. In ogni caso lo staff di Aruba avrebbe avuto l’intera giornata di lunedì per riavviare il servizio web ma non l’ha fatto.

Martedì 25 giugno, riesco a trovare libera la linea telefonica di Aruba, mi risponde una signorina a cui espongo il problema, mi chiede di attendere perchè andrà a chiedere lumi ai tecnici… Torna e mi risponde che provvederanno quanto prima, espongo alla signorina in maniera molto energica le mie lamentele per la scarsa professionalità dimostrata dal loro staff. Adesso è pomeriggio, il mio sito web al cui realizzazione collaborano altri 15 amici e che dopo tanti sacrifici siamo riusciti a portare a oltre 300 visite al giorno, è ormai bloccato da 5 giorni.

Che fare? Mi sto attivando per trasferire il mio sito presso un altro provider… Ma resta la delusione per un servizio pessimo che è stato reso a me, ai miei collaboratori e agli utenti tutti del mio sito.

Cordiali saluti,
Vincenzo Caico

Ciao Vincenzo, abbiamo deciso di pubblicare subito la tua lettera: quanto ti è accaduto ricorda da vicino problemi ai quali Aruba ha fornito risposta dimostrando una disponibilità che altri operatori non hanno. Ci auguriamo quindi prossimamente di poter pubblicare delucidazioni di Aruba anche sul tuo caso. In bocca al lupo, la Redazione

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

25 06 2002
Link copiato negli appunti