Da IBM nuovi serveroni Power5

Big Blue sfida tutti lanciando sul mercato nuovi modelli di server hi-end in grado di supportare fino a 64 processori Power5 dual-core e centinaia di server virtuali


Armonk (USA) – Sfidando i serveroni di fascia alta basati sui processori Itanium 2 e UltraSparc, IBM ha lanciato due nuove famiglie di sistemi iSeries e pSeries che, sfruttando le caratteristiche tecnologie dei giovani processori Power5, supportano fino a 64 processori dual-core e 250 server virtuali per singola macchina.

IBM afferma che i modelli delle sue nuove famiglie di p5 595 e di i5 595 forniscono performance fino a tre volte maggiori rispetto all’attuale serverone p690 ad un prezzo di almeno il 40% inferiore. IBM non ha ancora annunciato i risultati dei benchmark TPC, tuttavia alcune fonti vicine al colosso affermano che il p5 595 con 64 procesori dovrebbe essere capace di processare circa 3 milioni di transazioni per minuto, un valore che lascerebbe indietro i concorrenti più diretti, come HP e Sun.

Entrambe le nuove famiglie di eServer includono la tecnologia di virtualizzazione e micropartizionamento Virtualization Engine, che consente di creare 10 partizioni logiche dinamiche, o server virtuali, per ciascun processore.

Mentre i server p5 595 supportano unicamente i sistemi operativi AIX e Linux, gli i5 595 possono far girare anche i5/OS e Windows: queste ultime macchine includono poi l’application server WebSphere, l’ambiente di sviluppo Java e la suite aziendale Lotus Domino.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    P-Rating Amd
    Alla fine il poco conosciuto P-Rating Amd a insegnato la strada a Intel che dovra percorrere ammetendo che è la via piu giusta.:D
    • Anonimo scrive:
      [OT]Re: P-Rating Amd
      - Scritto da: Anonimo
      Alla fine il poco conosciuto P-Rating Amd a
      insegnato la strada a Intel che dovra
      percorrere ammetendo che è la via piu
      giusta.Quoto, anche io sono un estimatore di AMD.Però "a insegnato" è un attentato alla grammatica italiana.
    • Anonimo scrive:
      Re: P-Rating Amd

      Alla fine il poco conosciuto P-Rating Amd daccordo, ma il Pentium Rating fu introdotto da Cyrix per primi, riferito, all'epoca, al Pentium 1.
  • Anonimo scrive:
    La spiegazione è semplice
    Con buona probabilità, la Intel ha smesso di aumentare i MHz perchè vuole avere più tempo per dedicarsi al progetto TCPA/Palladium/NGSCB
    • Anonimo scrive:
      Re: La spiegazione è semplice
      Secondo me perchè vuole sfondare nel mercato dei frullatori da viaggio..... ma va va!
    • Anonimo scrive:
      Re: La spiegazione è semplice
      - Scritto da: Anonimo
      Con buona probabilità, la Intel ha
      smesso di aumentare i MHz perchè
      vuole avere più tempo per dedicarsi
      al progetto TCPA/Palladium/NGSCBSi certo come no, te l'ha detto tuo CuGGino agente della CIA? Sttt... prometto di non riferirlo a nessuno!
  • Mechano scrive:
    Invidia
    Io non sapevo cosa fosse l'invidia, giuro!E' un sentimento estraneo nella mia educazione e nel modo come sono cresciuto.Pero' devo confessare di avere forse provato questo sentimento almeno qualche volta in un contesto anomalo.E cioe' quando mi sono trovato di fronte al computer portatile di alcuni miei amici.Ma non era un invidia per le caratteristiche tecniche o di leggerezza. Io sono una persona molto pratica e quando acquisto qualcosa e' perche' a me serve quello, nulla di meno nulla di piu'.Ebbene dopo aver comprato molti mesi fa un portatile con processore Pentium III Mobile attorno al gigaherz (un IBM Thinkpad R31) e alcuni miei amici e conoscenti hanno preso degli economicissimi ECS o marca "cavallo" ma con chip Transmeta TM5800 o VIA C3.Il mio aveva pompa di calore e ventola di raffreddamento e scaldava come solo un Pentium o qualche vecchio Athlon sanno fare, i loro avevano solo un dissipatore passivo (una pompa di calore e una griglia).Le frequenze molto simili attorno al gigahertz.Il mio dovevo ringraziarlo se da una batteria Li-Ion da 4Ah riuscivo ad arrivarci a 3 ore. Loro con una batteria simile facevano oltre 4 ore.Le velocita' delle CPU assolutamente indistinguibili, ossia sia il Pentium III che quelle CPU ti davano un portatile reattivo e ottimo per farci praticamente tutto, dal lavoro d'ufficio ad un po' di grafica, visualizzare video e DVD e suonare mp3 in sottofondo durante il lavoro.Solo i benchmark davano il mio Pentium III leggermente piu' veloce in molte attivita' ma questo solo se andava alla velocita' massima di 1,13ghz. Velocita' che e' tenuta dal portatile solo sotto alimentazione a rete. Quando si va di batteria la velocita' scende a 800Mhz con quella tecnologia studupida che e' la Speedstep, e anche se switchabile ti scordavi 3 ore di batteria a 1,13ghz.Il loro andava a 1ghz fisso e durava pure 4 ore!Tutti i nostri portatili avevano tutto quello che puo' servire ad un programmatore ed utilizzatore medio, ossia DVD con masterizzatore, un paio di PCMCIA e di USB, display XGA 14,1", disco da 20-30GB oltre 256MB di ram, il wifi 802.11b ed un peso abbastanza contenuto inferiore ad un desktop replacement e di poco superiore ad un subnotebook.Con anche la differenza di prezzo, infatti portatili con Transmeta e VIA C3 costano anche da 100 a 300 euro in meno di uno con Intel. Ecco, se ci sono CPU davvero intelligenti quelle sono il Transmeta e le nuove VIA a basso consumo. Gli oltre 2ghz servono solo ai videogiocatori, CPU come TM e VIA danno velocita' e prontezza nell'uso per far girare tutto il software moderno e quello dei prossimi 4-5 anni. E anzi da questi produttori stanno per arrivare novita' ancora piu' interessanti, con consumi ancora piu' ridotti.Io credo che in questi anni Intel come Micro$oft per i sistemi operativi ci abbia preso per i fondelli. Vendendoci e a carissimo prezzo delle CPU scadenti ed inefficienti spacciandole per l'ultimo ritrovato tecnologico.--Mr. Mechano
    • Anonimo scrive:
      Re: Invidia
      - Scritto da: Mechano
      Io non sapevo cosa fosse l'invidia, giuro!
      [..]
      Io credo che in questi anni Intel come
      Micro$oft per i sistemi operativi ci abbia
      preso per i fondelli. Vendendoci e a
      carissimo prezzo delle CPU scadenti ed
      inefficienti spacciandole per l'ultimo
      ritrovato tecnologico.

      --
      Mr. Mechanoecco, ora prova ad andare ad un Apple center e chiedi di farti vedere un Powerbook, alla velocità di 1.5GHz ci puoi fare tutto quello che vuoi (anche giocare) la batteria dura 5/6 ore (se ci scrivi solo e l'HD va in sleep arrivi anche a 7 ore) è silensiosissimo e non ti frigge la scrivania sulla quale lo appoggi......e poi dicono che i portatili Apple costano troppo e non valgono quanto quelli Wintel......ma poi salta fuori un articolo del genere e tutte le magagne x86 arrivano al pettine...(apple)
      • Anonimo scrive:
        Re: Invidia
        ...ed anche oggi il macuser-prezzemolo compare a dire la sua...
        • Anonimo scrive:
          Re: Invidia
          - Scritto da: Anonimo
          ...ed anche oggi il macuser-prezzemolo
          compare a dire la sua...sai com'è... mi segno questo post per la prossima volta che qualcuno dirà che i Powerbook sono cari e non sono meglio dei Wintel, che non sarebbe la prima volta su PI...(apple)
      • Anonimo scrive:
        Re: Invidia
        - Scritto da: Anonimo
        ...e poi dicono che i portatili Apple
        costano troppo e non valgono quanto quelli
        Wintel...
        Che i portatili Apple siano troppo cari è un dato di fatto.Poi saranno sicuramente migliori (non ne ho mai provato uno quindi non posso né negare, né confermare) ma il differenziale di prezzo è cmq troppo elevato.Un ottimo portatile di marca con centrino-512mb ram-master dvd e video 15'' lo si trova sui 1.500 euro.L'equivalente powerbook sui 2.500-2700.La qualità si paga è vero, ma il differenziale mi pare sinceramente esagerato.
        • Anonimo scrive:
          Re: Invidia
          - Scritto da: Anonimo
          Che i portatili Apple siano troppo cari
          è un dato di fatto.sbagliato...perchè per pari caratteristiche con gli x86 non sono assolutamente cari.
          Poi saranno sicuramente migliori (non ne ho
          mai provato uno quindi non posso né
          negare, né confermare) ma il
          differenziale di prezzo è cmq troppo
          elevato.sbagliato...
          Un ottimo portatile di marca con
          centrino-512mb ram-master dvd e video 15''
          lo si trova sui 1.500 euro.
          L'equivalente powerbook sui 2.500-2700.veramente l'equivalente sono gli apple ibook da 1500 euro...http://store.apple.com/Apple/WebObjects/italystore.woa/90506/wo/hhgCAaEtj0uG2XBuxPi1nKcYqxn/0.0.9.1.0.6.21.1.1.1.0.0.0.1.0i powerbook professionali sono ben superiori della macchina che hai proposto....
          La qualità si paga è vero, ma
          il differenziale mi pare sinceramente
          esagerato.forse perchè hai confuso i prodotti....
          • Anonimo scrive:
            Re: Invidia

            sbagliato...perchè per pari
            caratteristiche con gli x86 non sono
            assolutamente cari.Il problema è che non ci sono apple entry level da confrontare con macchine x86 da 800-1200 euro o giù di lì (il 12" ibook in effetti sarebbe un ottimo ultraportatile sottocosto, ma non va bene per chi vuole un 15" o 15.4'' panoramico) e anche a prezzi superiori apple per forza presenta molti meno modelli di tutta la concorrenza sommata, il che significa che la concorrenza x86 può andare maggiormente incontro alle richieste dei singoli, ad esempio, a pari prezzo posso avere macchine con dischi migliori o più ram o schermi più belli, ma NON tutte queste cose insieme, e potrebbe andarmi bene così.Il fatto è che con 1000-1500 euro, che rappresentano la maggioranza delle vendite di notebook pc, o si porta a casa un ibook base (forse) o un pc superaccessoriato e supercarrozzato, con centrino (autonomia, calore e rumorosità decenti, il tdp è di 21W), sotto 3kg, con 512 mb, 40 gb di hd, schermo 15" o 15.4 panoramico, o magari risparmiando su qualcosa si porta a casa un bel desktop replacement 17" con P4 mobile o athlon 64 (con cool'n quiet)... non mi dire che un 17" comunque te lo terresti sulle ginocchia! un desktop replacement ha requisiti ben diversi da un portatile, e ad esempio apple sembra non concentrarsi abbastanza anche in questa categoria, esempio un G5 dissipa poco più di un centrino, 25-30W, perchè non fare dei desktop replacement G5? Perchè farebbero concorrenza alle altre loro linee? Mi spiace, ma come cliente non posso che apprezzare la concorrenza, e il fatto mi lascia amareggiato.Quindi in sostanza apple ha un BUON rapporto qualità prezzo, più di tanti venditori di x86 (non dimentichiamo anche tutto il bundle hw e sw che ha!) ma si vede sopravvanzare in tanti casi da offerte PC più mirate oppure viene sopravvanzata in settori dove è carente, entry level e desktop replacement, entrabi sui 1000-1500 euro o comunque sotto i 1900 della linea powerbook.
          • Anonimo scrive:
            Re: Invidia
            - Scritto da: Anonimo
            Il problema è che non ci sono apple
            entry level da confrontare con macchine x86
            da 800-1200 euro o giù di lì
            (il 12" ibook in effetti sarebbe un ottimo
            ultraportatile sottocosto, ma non va bene
            per chi vuole un 15" o 15.4'' panoramico) e
            anche a prezzi superiori apple per forza
            presenta molti meno modelli di tutta la
            concorrenza sommata, il che significa che la
            concorrenza x86 può andare
            maggiormente incontro alle richieste dei
            singoli, ad esempio, a pari prezzo posso
            avere macchine con dischi migliori o
            più ram o schermi più belli,
            ma NON tutte queste cose insieme, e potrebbe
            andarmi bene così.veramente Apple presenta portatili "ibook" a partire da 1.199,00 fino a Eur 1.599,00 ovviamente IVA 20% COMPRESA!
            Il fatto è che con 1000-1500 euro,
            che rappresentano la maggioranza delle
            vendite di notebook pc, o si porta a casa un
            ibook base (forse) o un pc superaccessoriato
            e supercarrozzato, con centrino (autonomia,
            calore e rumorosità decenti, il tdp
            è di 21W), sotto 3kg, con 512 mb, 40
            gb di hd, schermo 15" o 15.4 panoramico, o
            magari risparmiando su qualcosa si porta a
            casa un bel desktop replacement 17" con P4
            mobile o athlon 64 (con cool'n quiet)...Ad Apple non interessa questo settore dei desktop replacement ma i veri portatili. non
            mi dire che un 17" comunque te lo terresti
            sulle ginocchia!ps. ho il powerbook 17" pollici e lo tengo anche sulle ginocchia.sai i portatili Apple non sono come la maggior parte dei x86 che pesano 4-5 kg con questi schermi. un desktop replacement ha
            requisiti ben diversi da un portatile,ma a non tutti serve... e ad
            esempio apple sembra non concentrarsi
            abbastanza anche in questa categoria,
            esempio un G5 dissipa poco più di un
            centrino, 25-30W, perchè non fare dei
            desktop replacement G5? Perchè
            farebbero concorrenza alle altre loro linee?sono linee ben diverse...ibook e powerbook non sono in concorrenza.Apple presenta quello che i suoi clienti e il mercato richiede.
            Mi spiace, ma come cliente non posso che
            apprezzare la concorrenza, e il fatto mi
            lascia amareggiato.
            Quindi in sostanza apple ha un BUON rapporto
            qualità prezzo, più di tanti
            venditori di x86 (non dimentichiamo anche
            tutto il bundle hw e sw che ha!) ma si vede
            sopravvanzare in tanti casi da offerte PC
            più mirate oppure viene sopravvanzata
            in settori dove è carente, entry
            level e desktop replacement, entrabi sui
            1000-1500 euro o comunque sotto i 1900 della
            linea powerbook.veramente i powerbook g4 ("12") da 1.499,00 euro + iva...per arrivare ad un massimo di (Eur 2.499,00 IVA escl.) per il powerbook 17" highendhttp://store.apple.com/Apple/WebObjects/italystore.woa/90506/wo/hhZZljL7Gljo2VB6eYlCtwSmXKr/0.0.9.1.0.6.21.1.1.1.1.0.0.1.0
          • Anonimo scrive:
            Re: Invidia
            Hai risposto fuori tono.L'ultraportatile ibook 12" è un prodotto di nicchia, NON puoi paragonarlo ad una macchina da intrattenimento con un bel 15" o 15,4" panoramico, come sono gli entry level PC da 800 a 1200 euro, va a tutto onore di apple avere prodotto una macchina simile a quel prezzo, ma NON può essere preso in considerazione un 12" pollici, di qualunque produttore, a meno che non ti interessi esplicitamente un ultraportatile, o a meno di non considerare in aggiunta al prezzo anche un monitor esterno, il che fa diventare il prezzo del ibook 12" simile a quello dell' ibook 14".Per quanto riguarda le tue altre affermazioni, be, apple guarda alle SUE esigenze come TUTTE le ditte E permettimi di dirlo, sono IO che DECIDO se mi interessa un desktop replacement o no e se mi interessa un entry level o no. E se mi permetti le vendite di questi settori, anche paragonate agli altri settori di notebook x86 (quindi non parliamo di monopoli, pressioni ecc) dimostrano che il cliente richiede principalmente entry level e desktop replacement, mi dispiace per Steve se non lo capisce.
          • Anonimo scrive:
            Re: Invidia
            - Scritto da: Anonimo
            Hai risposto fuori tono.
            L'ultraportatile ibook 12" è un
            prodotto di nicchia, NON puoi paragonarlo ad
            una macchina da intrattenimento con un bel
            15" o 15,4" panoramico,bello forse decente...per favore... come sono gli entry
            level PC da 800 a 1200 euro, va a tutto
            onore di apple avere prodotto una macchina
            simile a quel prezzo, ma NON può
            essere preso in considerazione un 12"
            pollici, di qualunque produttore, a meno che
            non ti interessi esplicitamente un
            ultraportatile,guarda che gli ultraportatili (vedi sony, apple, ecc..) sono molto venduti.... o a meno di non considerare
            in aggiunta al prezzo anche un monitor
            esterno, il che fa diventare il prezzo del
            ibook 12" simile a quello dell' ibook 14".
            Per quanto riguarda le tue altre
            affermazioni, be, apple guarda alle SUE
            esigenze come TUTTE le ditte E permettimi di
            dirlo, sono IO che DECIDO se mi interessa un
            desktop replacement o no e se mi interessa
            un entry level o no.chi te lo vieta ? fai pure ma il mercato dei clienti Apple e non preferisce i portatili....nessuno a voglia di portarsi in giro 5-7 kg di finto portatile. E se mi permetti le
            vendite di questi settori, anche paragonate
            agli altri settori di notebook x86 (quindi
            non parliamo di monopoli, pressioni ecc)
            dimostrano che il cliente richiede
            principalmente entry level e desktop
            replacement,forse nel mondo x86...ma hai dei links o dati reali che lo dimostrano ? mi dispiace per Steve se non lo
            capisce.Forse non hai ben capito che se le vendite dei portatili Apple, arrivano al 50 % si vede che Steve ha ben chiaro cosa vuole il mercato e i suoi clienti.Il mercato x86 è diverso e molto più vasto...i desktop replacement non mi sembrano molto richiesti (anzi sono di nicchia).
          • Anonimo scrive:
            Re: Invidia

            guarda che gli ultraportatili (vedi sony,
            apple, ecc..) sono molto venduti....sono una nicchia.
            chi te lo vieta ? fai pure ma il mercato dei
            clienti Apple e non preferisce i
            portatili....nessuno a voglia di portarsi in
            giro 5-7 kg di finto portatile.molti hanno voglia di prendersi un centrino di 3kg con schermi veri (15 15,4", non dei 12") su cui poter lavorare 8 ore senza bisogno di uno sk esterno e PURTROPPO non possono contare su una offerta apple con queste caratteristiche dagli 800 ai 1200 euro, l'unica che ci si avvicina è il 14" ibook sui 1500.Molti hanno voglia di un lcd pc che possano anche portarsi in ufficio o nella seconda casa, e dato che lo muovono al max una volta al gg non gli frega nulla se pesa 1 Kg e COMUNQUE lo devono trattare con i guanti e portare in una borsa esterna o se pesa 3-4-5 Kg e comunque lo devono tratatre con i guanti portare in borsa.Il mito dell'ultraportatile è fasullo, nessuno se li mette nel taschino, nessuno gioca a basket dimenticadoseli in tasca come un palmare o uno smartphone, è la pura ergonomia che ha relegato l'ultraportatile, fisse pure un 10", ad una nicchia, le vendite maggiori nei PC si fanni tra gli entry level e i desktop replacement.
          • Anonimo scrive:
            Re: Invidia
            Stavo giusto vedendo un acer con centrino 1,5Mhz 256M di Ram masterizzatore dvd ati radeon 9200(64MB) monitor 15'' 30GB di HD a 999 euro da mediaworld..... che si può tranquillamente confrontare con l'book g4 1,2 con stessa scheda grafica(ah no...questa ha solo 32MB) stessa ram schermo 14'' ma con hd grande il doppio....ehm... 1599 euro.... sono slolo 600 euro di più in effetti....
          • Anonimo scrive:
            Re: Invidia
            ah... ehm....l'ibook non masterizza dvd... ma è un combo che legge dvd e masterizza cd....
          • Anonimo scrive:
            Re: Invidia
            - Scritto da: Anonimo
            ah... ehm....l'ibook non masterizza dvd...
            ma è un combo che legge dvd e
            masterizza cd....scusami ma l'acer ha la porta firewire ?...questo acer ha l'hd troppo piccolo...vuoi masterizzare DVD ? bene aggiungi il superdrive...http://store.apple.com/Apple/WebObjects/italystore.woa/91508/wo/RuIUOV8bKAtu2oFKuhm1Oj24PlA/1.0.9.1.0.6.25.1.2.21.3.1.1.0?51,2praticamente il lettore DVD-R e CD-RW costa 200 euro.
          • Anonimo scrive:
            Re: Invidia
            una porta pcimcia firewire e un secondo hd da altri 30GB non coprono certo il divario dei 600 euro +200 per il superdrive.... mi pare evidente...
          • Anonimo scrive:
            Re: Invidia
            - Scritto da: Anonimo
            una porta pcimcia firewire e un secondo hd
            da altri 30GB non coprono certo il divario
            dei 600 euro +200 per il superdrive.... mi
            pare evidente...un HD esterno ? non ha senso...scusami ma se eri già convinto dell'acquisto del PC...non aspettare acquistalo!ti dovrai beccare windows, dovrai rinunciare al mac, osx, ilife, ecc...ognuno ha il diritto di spendere i propri soldi come crede.ciao.
          • Anonimo scrive:
            Re: Invidia
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            una porta pcimcia firewire e un secondo
            hd

            da altri 30GB non coprono certo il
            divario

            dei 600 euro +200 per il superdrive....
            mi

            pare evidente...

            un HD esterno ? non ha senso...
            scusami ma se eri già convinto
            dell'acquisto del PC...non aspettare
            acquistalo!

            ti dovrai beccare windows, dovrai rinunciare
            al mac, osx, ilife, ecc...ognuno ha il
            diritto di spendere i propri soldi come
            crede.hai ragione dovresti considerare in quei 600 Euro il costo di Photoshop Elements, Premiere Elements, (iTunes è gratis), iDVD non ha eguali, quindi dovresti cercare un software del genere...poi c'è OSX che da solo vale molto più di Windows solo che nessuno se ne accorge finche non ci passa sopra un po di tempo...secondo me i 600 e passa li copri di sicuro...

            ciao.ciao(apple)
          • Anonimo scrive:
            Re: Invidia
            - Scritto da: Anonimo
            poi c'è OSX che da solo vale molto
            più di Windows solo che nessuno se ne
            accorge finche non ci passa sopra un po di
            tempo...ci lavoro ed ho lavorato in passato con NT.la suite CS soprattutto indesign si pianta più su OSX che su NT.
          • Anonimo scrive:
            Re: Invidia
            - Scritto da: Anonimo
            ci lavoro ed ho lavorato in passato con NT.
            la suite CS soprattutto indesign si pianta
            più su OSX che su NT.forse sul tuo mac si pianta.....ma ti assicuro che la suite CS di Adobe su tutti i Mac dove lavoro funziona perfettamente!Indesign CS 3.0.1 non ha nessun problema sui miei mac.
          • Anonimo scrive:
            ancora tu?
            - Scritto da: Anonimo
            ci lavoro ed ho lavorato in passato con NT.
            la suite CS soprattutto indesign si pianta
            più su OSX che su NT.ahhh... ma allora ci sei.... sei ancora quello che dice di avere problemi con InDesign!ti ho già postato il forum di Adobe, ti ho già spiegato che forse la tua copia è "tarocca" oppure hai una font difettosa, ma tu niente... ...parole tante, capite un c@77o...(apple)
          • Anonimo scrive:
            Re: ancora tu?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            ci lavoro ed ho lavorato in passato con
            NT.

            la suite CS soprattutto indesign si
            pianta

            più su OSX che su NT.


            ahhh... ma allora ci sei.... sei ancora
            quello che dice di avere problemi con
            InDesign!

            ti ho già postato il forum di Adobe,
            ti ho già spiegato che forse la tua
            copia è "tarocca" oppure hai una font
            difettosa, ma tu niente...

            ...parole tante, capite un c@77o...

            (apple)Non hai capito che "adora" trollare in questo modo?
          • Anonimo scrive:
            Re: ancora tu?
            - Scritto da: Anonimo

            ahhh... ma allora ci sei.... sei ancora

            quello che dice di avere problemi con

            InDesign!



            ti ho già postato il forum di Adobe,

            ti ho già spiegato che forse la tua

            copia è "tarocca" oppure hai una font

            difettosa, ma tu niente...



            ...parole tante, capite un c@77o...

            Non hai capito che "adora" trollare in
            questo modo?non capisco... io non uso Linux e lo trovo mooolto difficile da usare, ma mi guarderei bene dal genigrarlo in alcun modo perché capisco che è un OS con le OO...parlo male di Windows ma a ragion veduta dato che il 99% di tutti i problemi in ufficio sono colpa sua (diretta: dalle pagine ASP che perdono il collegamento al DB o server FTP che si autosputt@n@ la configurazione dopo un reboot o indiretta virus o trojan)..perché questi troll tirano tanta c@cc@ su Apple se neanche lo conoscono?(apple)
          • Anonimo scrive:
            Re: Invidia
            Parlavo di un hd interno...se non ce ne stanno 2 uno nuovo nuovo da 60 GB costa dai 100 ai 200 euroSi parla tanto della competitività dei prezzi delle macchine macintosh rispetto alle x86 ed io volevo dimostrare che questa competitività si perde in 600 euro di più a partità di hw...punto, tutto quiPoi se la volete mettere sul piano del sw è un altro discorso dall'inizio.Non si può dire che i mac costano quanto un pc e quando questa cosa viene confutata andare a parlare di software o di questione di gusti,no?Non arrampichiamoci sgli specchi!Credo sia meglio comprare un mac, ma credo sia ipocrita dire che la spesa è la stessa
          • Anonimo scrive:
            aspetta...
            - Scritto da: Anonimo
            Parlavo di un hd interno...se non ce ne
            stanno 2 uno nuovo nuovo da 60 GB costa dai
            100 ai 200 euro
            Si parla tanto della competitività
            dei prezzi delle macchine macintosh rispetto
            alle x86 ed io volevo dimostrare che questa
            competitività si perde in 600 euro di
            più a partità di hw...punto,
            tutto qui
            Poi se la volete mettere sul piano del sw
            è un altro discorso dall'inizio.
            Non si può dire che i mac costano
            quanto un pc e quando questa cosa viene
            confutata andare a parlare di software o di
            questione di gusti,no?
            Non arrampichiamoci sgli specchi!
            Credo sia meglio comprare un mac, ma credo
            sia ipocrita dire che la spesa è la
            stessaaspetta forse mi sono perso, postami i dettagli del PC portatile quelli dell'iBook li conosco.(apple)
          • Anonimo scrive:
            Re: aspetta...
            - Scritto da: Anonimo
            aspetta forse mi sono perso, postami i
            dettagli del PC portatile quelli dell'iBook
            li conosco.

            (apple)forse l'interessato non è presente ci penso io ad inserirti il link.Notebook ACER TM 292Lmihttp://www.mediaworld.it/offerte/ottobre2004_12/09.html
          • Anonimo scrive:
            Re: Invidia
            - Scritto da: Anonimo
            Stavo giusto vedendo un acer con centrino
            1,5Mhz 256M di Ram masterizzatore dvd ati
            radeon 9200(64MB) monitor 15'' 30GB di HD a
            999 euro da mediaworld..... che si
            può tranquillamente confrontare con
            l'book g4 1,2 con stessa scheda grafica(ah
            no...questa ha solo 32MB) stessa ram schermo
            14'' ma con hd grande il doppio....ehm...
            1599 euro.... sono slolo 600 euro di
            più in effetti....ti sei dimenticato il link...http://www.mediaworld.it/offerte/ottobre2004_12/09.htmlps. come sai anche tu i dischi dei portatili 2.5" costano un patrimonio...comunque a vantaggio dell'iBook devi considerare anche il bundle SW http://www.apple.com/it/ibook/specs.htmlgià solo per OSX 10.3 e iLife 04 vale la pena acquistare un Mac di questo tipo.Sono solo opinioni diverse...acquista quello che credi meglio per le tue esigenze.Ciao.
          • Anonimo scrive:
            Re: Invidia


            ti sei dimenticato il link...
            www.mediaworld.it/offerte/ottobre2004_12/09.h
            grazie...l'avevo visto su una pubblicità arrivata per posta..
            ps. come sai anche tu i dischi dei portatili
            2.5" costano un patrimonio...diciamo tra i 100 e i 200 euro (devo mettere il link del negozio da cui vado?mi pare pubblicità)
            comunque a vantaggio dell'iBook devi
            considerare anche il bundle SW
            www.apple.com/it/ibook/specs.html

            già solo per OSX 10.3 e iLife 04 vale
            la pena acquistare un Mac di questo tipo.Rispetto a winxp home edition? perfettamente daccordo

            Sono solo opinioni diverse...acquista quello
            che credi meglio per le tue esigenze.

            Ciao.
            Volevo solo sottolineare che a parità di caratteristiche i mac costano di più e abbastanzaChe la qualità si debba pagare (sicuramente la qualità dello schermo anche se più piccolo sarà maggiore...) è poi una questione di opinioni e ci posso pure stare(non conosco i mac così bene quindi non giudico)
          • Anonimo scrive:
            Re: Invidia
            - Scritto da: Anonimo
            Rispetto a winxp home edition? perfettamente
            daccordoOSX 10.3 (Panther) è anche meglio di XP PRO...quindi il confronto non ha senso...la suite iLife, AppleWorks ti permettono di lavorare, divertirti.
            Volevo solo sottolineare che a parità
            di caratteristiche i mac costano di
            più e abbastanza
            Che la qualità si debba pagare
            (sicuramente la qualità dello schermo
            anche se più piccolo sarà
            maggiore...)beh in un portatile cosa consideri ? durata batteria e qualità dello schermo e ovviamente il peso.è poi una questione di
            opinioni e ci posso pure stare(non conosco i
            mac così bene quindi non giudico)se ti capita prova questi iBook e poi giudichi...
          • Anonimo scrive:
            Re: Invidia



            Rispetto a winxp home edition?
            perfettamente

            daccordo

            OSX 10.3 (Panther) è anche meglio di
            XP PRO...Non mi viene difficile crederlo
            la suite iLife, AppleWorks ti
            permettono di lavorare, divertirti.Posso non volerli? E poi qui parliamo di softwareSe voglio un mac a pari caratteristiche di un x86 spendo di più

            Volevo solo sottolineare che a
            parità

            di caratteristiche i mac costano di

            più e abbastanza

            Che la qualità si debba pagare

            (sicuramente la qualità dello
            schermo

            anche se più piccolo sarà

            maggiore...)

            beh in un portatile cosa consideri ? durata
            batteria e qualità dello schermo e
            ovviamente il peso.Certo... dopo aver considerato la potenza dei vari componenti interni....
            è poi una questione di

            opinioni e ci posso pure stare(non
            conosco i

            mac così bene quindi non giudico)

            se ti capita prova questi iBook e poi
            giudichi...Ti direi "prova questo acer" ma capisco e condivido l'orticaria procurata da winxp
          • Anonimo scrive:
            Re: Invidia
            - Scritto da: Anonimo
            Ti direi "prova questo acer" ma capisco e
            condivido l'orticaria procurata da winxpcome portatili x86 ho provato compaq, dell, toshiba e ibm...sai non è che ho sempre avuto solo mac...anzi tutt'ora utilizzo nel mio studio 6 PC con altrettanti Mac in rete mista.Per quello che riguarda XP beh l'ho provato e ci ho lavorato ma, ho deciso di non aggiornare le macchine win2k sp4
          • Anonimo scrive:
            Re: Invidia
            - Scritto da: Anonimo
            Stavo giusto vedendo un acer con centrino
            1,5Mhz 256M di Ram masterizzatore dvd ati
            radeon 9200(64MB) monitor 15'' 30GB di HD a
            999 euro da mediaworld..... che si
            può tranquillamente confrontare con
            l'book g4 1,2 con stessa scheda grafica(ah
            no...questa ha solo 32MB) stessa ram schermo
            14'' ma con hd grande il doppio....ehm...
            1599 euro.... sono slolo 600 euro di
            più in effetti....L'unica cosa che ho notato negli Acer è che lo schermo LCD nelle linee economiche non è molto luminoso. Io ho un Acer, ma nel 90% dei casi lo uso collegato ad un LCD da scrivania a casa o in ufficio, ma diversamente sarei rimasto sui Compaq. Non so se hai notato la stessa cosa.
          • Anonimo scrive:
            Re: Invidia
            si... lo schermo sicuramente è un grande punto a favore dell'ibook dato che quello acer del mio aspire 1300xv(quindi vecchio di tre anni) ha un angolo di visuale ridicolo ma come luminosità direi che è buono..questo da 999 l'ho letto su una pubblicità quindi non so come renda......
          • Anonimo scrive:
            Re: Invidia

            veramente l'equivalente sono gli apple ibook
            da 1500 euro...
            store.apple.com/Apple/WebObjects/italystore.w

            i powerbook professionali sono ben superiori
            della macchina che hai proposto....


            La qualità si paga è
            vero, ma

            il differenziale mi pare sinceramente

            esagerato.

            forse perchè hai confuso i
            prodotti....Certo che per i piccettari sentire che Intel abbandona lo sviluppo del Peggium 4 è una bella mazzata, forse ora si renderanno conto - me lo auguro - della mondezza che fino ad oggi hanno comperato, inoltre in questo articolo e nei seguenti è dimostrato quanto i piccettari parlino di Apple senza conoscere un "mouse". Io ho iniziaro con il DOS poi con Win e sono passato ad Apple dieci anni fa circa e non mi sono più spostato.Meditate piccettari, meditate...(apple) Pasquino.
          • Anonimo scrive:
            Re: Invidia
            Ti sembrava un commento così intelligente da doverlo piazzare ovunque?A me pare che sia un po' stupido come dire che quando apple pensionerà i g4 a favore dei g5 a voi verrà il mal di pancia....le cose si evolvono...Pasquino
        • Anonimo scrive:
          Re: Invidia

          Un ottimo portatile di marca con
          centrino-512mb ram-master dvd e video 15''
          lo si trova sui 1.500 euro.
          L'equivalente powerbook sui 2.500-2700.Peccato che con 1700? ti porti a casa un powerbook con il 12"... roba che ce ne vogliono almeno 1000 in + per un 12" decente x86 (e con un aborto di OS)
      • Anonimo scrive:
        Re: Invidia
        Chi crede ke le cpu di frequenza più alta siano migliori non capisce un ca**o di informatica. L'ingegnerizzazione di una cpu si vede dai risultati (vedi i motorola ai tempi dell'amiga).Io ho un pc con winxp pro e gentoo linux e un notebook con winxp pro, mi trovo nbenissimo con la configurazione hw ke ho.- Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Mechano

        Io non sapevo cosa fosse l'invidia,
        giuro!

        [..]

        Io credo che in questi anni Intel come

        Micro$oft per i sistemi operativi ci
        abbia

        preso per i fondelli. Vendendoci e a

        carissimo prezzo delle CPU scadenti ed

        inefficienti spacciandole per l'ultimo

        ritrovato tecnologico.



        --

        Mr. Mechano

        ecco, ora prova ad andare ad un Apple center
        e chiedi di farti vedere un Powerbook, alla
        velocità di 1.5GHz ci puoi fare tutto
        quello che vuoi (anche giocare) la batteria
        dura 5/6 ore (se ci scrivi solo e l'HD va in
        sleep arrivi anche a 7 ore) è
        silensiosissimo e non ti frigge la scrivania
        sulla quale lo appoggi...

        ...e poi dicono che i portatili Apple
        costano troppo e non valgono quanto quelli
        Wintel...

        ...ma poi salta fuori un articolo del genere
        e tutte le magagne x86 arrivano al
        pettine...

        (apple)i notebook con centrino sono favolosi, secondo me i computer apple sono troppo cari.
        • Anonimo scrive:
          Re: Invidia
          - Scritto da: Anonimo
          Chi crede ke le cpu di frequenza più
          alta siano migliori non capisce un ca**o di
          informatica. L'ingegnerizzazione di una cpu
          si vede dai risultati (vedi i motorola ai
          tempi dell'amiga).
          Io ho un pc con winxp pro e gentoo linux e
          un notebook con winxp pro, mi trovo
          nbenissimo con la configurazione hw ke ho.secondo me, con un ibook o powerbook ti troveresti meglio.
          i notebook con centrino sono favolosi,probabilmente hai ragione, ma i portatili Apple sono incredibili...provali se ti capita.
          secondo me i computer apple sono troppo
          cari.non i portatili...a parità di prestazioni, caratteristiche, design, peso e ovviamente di sistema operativo i portatili Apple sono decisamente la scelta migliore e anche più economica.(Desktop replacement esclusi visto che Apple non ha questo segmento di portatili).
        • Anonimo scrive:
          Re: Invidia
          - Scritto da: Anonimo
          Chi crede ke le cpu di frequenza più
          alta siano migliori non capisce un ca**o di
          informatica. L'ingegnerizzazione di una cpu
          si vede dai risultati (vedi i motorola ai
          tempi dell'amiga).Vallo a spiegare all'utente medio Intel che si beve tutto le vaccate di marketing di questa azienda!!!...con la sua corsa al mhz/ghz hanno preso per i fondelli i loro clienti per anni.chissà come mai una cpu come il dual G5 a 2.x ghz è veloce come un x86 dual 3.x ghz....mah.
          Io ho un pc con winxp pro e gentoo linux e
          un notebook con winxp pro, mi trovo
          nbenissimo con la configurazione hw ke ho.esiste la versione ottimizzata di gentoo per G5 (64bit)...peccato per xp pro...
      • Anonimo scrive:
        Re: Invidia
        - Scritto da: Anonimo
        silensiosissimo e non ti frigge la scrivania
        sulla quale lo appoggi...Permettimi di correggerti: se sei stato sfortunato ed hai comprato un portatile con le batterie difettose rischi proprio di friggere la scrivania o meglio un'incendio, vedi sito Apple, basta andare sulla home page del sito che c'è un link in basso per il richiamo delle batterie.Cmq un Apple ce l'ho anche io, non portatile, e se me lo potessi permettere, il portatile sarebbe la PRIMA cosa che comprerei.Ciao!!(apple)
  • Anonimo scrive:
    La soluzione è nell'articolo seguente...
    ...cambio di architettura, RISC!
    • The Raptus scrive:
      Re: La soluzione è nell'articolo seguente...
      beh, un commento simile proprio te lo potevi risparmiare.Non ti va di motivarl un po?... hai mai programmato un RISC? (in asm ovviamente!)Magari anche in C/C++, con un po' di librerie. Magari hai comprato l'ultimo P3 / P4 senza sapere cosa sono le nuove istruzioni SSE/MME etc per il multimediale, sapendo che così non è più un RISC ma ...Che usi, L'ARM? (oittimo, io l'ho usato e mi è piaciuto cmq ...)Sai che rimpiango io? Il Motorola 68000, che purtroppo è stato abbandonato. Non certo l'8080A !!!
    • Mechano scrive:
      Re: La soluzione è nell'articolo seguent
      - Scritto da: Anonimo
      ...cambio di architettura, RISC!RISC, CISC, ormai questi termini hanno perso di significato.Sia perche' il set d'istruzioni di un RISC puro moderno e' piu' complesso di qualsiasi CPU del passato, sia perche' esistono dei CISC con core RISC. L'Athlon non e' altro che un'architettura Alpha estesa e modificata con aggiunto un traduttore di istruzioni x86.Il problema degli Intel e' la complessita' dell'architettura. Si porta dentro talmente tanti retaggi del passato che tradotti significa 1/8 dei transistor di un moderno x86 (Pentium o Athlon) dedicati solo a emulazione e compatibilita' con 8088 e 80386.Tanti transistor in piu' a consumare energia elettrica e produrre calore.Sono oltre 15 anni che abbiamo avuto la possibilita' di passare ad architetture migliori e invece si e' solo aggiunto pezze, pompare frequenze e integrare istruzioni di dubbia utilita'.--Mr. Mechno
      • Anonimo scrive:
        Re: La soluzione è nell'articolo seguent
        - Scritto da: Mechano
        Sono oltre 15 anni che abbiamo avuto la
        possibilita' di passare ad architetture
        migliori e invece si e' solo aggiunto pezze,
        pompare frequenze e integrare istruzioni di
        dubbia utilita'.

        --
        Mr. Mechnovero al mondo x86 servirebbe un cambio generazionale come quano dal mac siamo passati dai 680xx ai PPC e tutti i software avevano bisogno di un emulatore per girare sui nuovi Mac oppure dovevano essere riscritti.ma nel mondo Wintel questo è impossibile che accada, se succedesse solo Linux potrebbe e saprebbe cogliere al volo l'occasione.(apple)
        • DKDIB scrive:
          Re: La soluzione è nell'articolo seguent
          Anonimo wrote:
          [...] tutti i software avevano bisogno di un emulatore per
          girare sui nuovi Mac oppure dovevano essere riscritti.Bella puttanata: l'importanza della trasparenza e' proprio la prima cosa ke insegnano nei corsi d'arkitettura degli elaboratori.Finke' imponi 'na roba del genere ad un mercato di nicchia (come quello Mac) e' anke fattibile e se ne possono persino apprezzare i benefici.Se pero' provi ad applicarla ad un mercato di gran lunga piu' ampio (come quello 80x86) i risultati saranno disastrosi: PS/2 ed IA64 docet.Il massimo ke puoi fare e' affiancare dei miglioramenti retrocompatibili ad altri sfruttabili solo con codice ottimizzato e ke non penalizzano il software esistente (386, MMX, SSEn, AMD64).
    • Anonimo scrive:
      Re: La soluzione è nell'articolo seguent
  • The Raptus scrive:
    Finalmente!
    ... concorrenza con AMD docet!anzi: lo fa con un po' di ritardo ....Il modello M è in effetti un ottimo procio, era ora che convergesse su questo. Adattare la tecnologia del P4 con i suoi MHz e l'eficenza dell'M è la strada migliore.Certo che mettere 2 Mb di cache (ci faccio girare il vecchio DOS!) mi sembra una soluzione tampone per non perdere (un'altra volta!) la faccia con la concorrenza!... Abbasseranno il prezzo dell'E.E. (extreme edition?)
    • Anonimo scrive:
      Re: Finalmente!
      La corsa ai megahertz si arresterà per qualche anno per poi riprendere più veloce che mai grazie a soluzioni tecnologiche innovative (es. i computer ottici).Ciao
  • Anonimo scrive:
    Nell'articolo
    "Si parlerà più approfonditamente di questi due nuovi modelli nel corso della settimana."Ah adesso si copia il cinema, attendiamo: Kill Pentium Vol.2
  • carobeppe scrive:
    Moore è morto?
    Dopo 50 anni di informatica la legge di Moore non sarà più valida? Ai posteri l'ardua sentenza
    • TrollSpammer scrive:
      Re: Moore è morto?
      mi pare moore dicesse del numero di transistor, non della frequenza... o sbaglio?
      • Anonimo scrive:
        Re: Moore è morto?
        - Scritto da: TrollSpammer
        mi pare moore dicesse del numero di
        transistor, non della frequenza... o
        sbaglio?credo che Moore parlasse della "potenza di calcolo" che ovviamente è piu' o meno proporzionale a diversi fattori , transistor, frequenza etc.
        • Anonimo scrive:
          Re: Moore è morto?
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: TrollSpammer

          mi pare moore dicesse del numero di

          transistor, non della frequenza... o

          sbaglio?

          credo che Moore parlasse della "potenza di
          calcolo" che ovviamente è piu' o meno
          proporzionale a diversi fattori ,
          transistor, frequenza etc.
          Confermo.
          • SymoPd scrive:
            Re: Moore è morto?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: TrollSpammer


            mi pare moore dicesse del numero di


            transistor, non della frequenza...
            o


            sbaglio?



            credo che Moore parlasse della "potenza
            di

            calcolo" che ovviamente è piu' o
            meno

            proporzionale a diversi fattori ,

            transistor, frequenza etc.


            Confermo.Perciò Moore è vivo e vegeto!
    • Anonimo scrive:
      Re: Moore è morto?
      - Scritto da: carobeppe
      Dopo 50 anni di informatica la legge di
      Moore non sarà più valida? Ai
      posteri l'ardua sentenzaMoor e diceva che la potenza computazionale sarebbe raddoppiata ogni 18 mesi.L'idea che tale potenza fosse proporzionale al clock e' una idiozia della direzione marketing di Intel. Ce l'han dura ora da spiegare ai propri utenti che non era vero.
  • Anonimo scrive:
    Convergenza con pentium-M
    del 4-5-6Ghz non me ne faccio molto...di un pc che quando accendo non sembri un turboreattore e non necessiti di un alimentatore da 600Watt magari si ;)scherzi a parte speriamo davvero che intel lasci perdere questa inutile corsa ai Mhz.
  • Anonimo scrive:
    Intoppi temporanei
    Come in tutti i progressi scientifici e tecnici c'è qualche intoppo, ma potete star sicuri che per il 2010 i proci che saranno come minimo dual core, gireranno ben oltre i 10 ghz e quindi finalmente avremo delle macchine che si potranno giustamente chiamare "cervelli elettronici", e non dei giocattoli come abbiamo ora.
    • Banus scrive:
      Re: Intoppi temporanei
      La Intel ha tirato troppo la tecnologia a 90 nm. Oltre un certo limite non si può andare per motivi fisici, si deve per forza ridurre la dimensione dei componenti. Con i 65 e 45 nm la corsa dovrebbe ripartire, un po' più lenta..Tra l'altro i multicore credo saranno una scelta obbligata perchè anche le capacità delle interconnessioni su elementi così piccoli diventano determinanti... collegamenti locali limitati a un core sono più gestibili.
    • Anonimo scrive:
      Re: Intoppi temporanei
      - Scritto da: Anonimo
      Come in tutti i progressi scientifici e
      tecnici c'è qualche intoppo, ma
      potete star sicuri che per il 2010 i proci
      che saranno come minimo dual core, gireranno
      ben oltre i 10 ghz
      e quindi finalmente avremo delle macchine
      che si potranno giustamente chiamare
      "cervelli elettronici", e non dei giocattoli
      come abbiamo ora.Cervelli a bagno nell'azoto liquido? =)
      • Anonimo scrive:
        Re: Intoppi temporanei
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Come in tutti i progressi scientifici e

        tecnici c'è qualche intoppo, ma

        potete star sicuri che per il 2010 i
        proci

        che saranno come minimo dual core,
        gireranno

        ben oltre i 10 ghz

        e quindi finalmente avremo delle
        macchine

        che si potranno giustamente chiamare

        "cervelli elettronici", e non dei
        giocattoli

        come abbiamo ora.

        Cervelli a bagno nell'azoto liquido? =)Potrebbe essere, altrimenti come potrebbero giustificare la potenza necessaria al loro funzionamento?Così invece con la scusa di dover tenere in temperatura l'azoto liquido....
    • Anonimo scrive:
      Re: Intoppi temporanei
      - Scritto da: Anonimo
      Come in tutti i progressi scientifici e
      tecnici c'è qualche intoppo, ma
      potete star sicuri che per il 2010 i proci
      che saranno come minimo dual core, gireranno
      ben oltre i 10 ghz
      e quindi finalmente avremo delle macchine
      che si potranno giustamente chiamare
      "cervelli elettronici", e non dei giocattoli
      come abbiamo ora.Nel 2010 avremo altri giocattoli come li abbiamo adesso.....solo un po' + potenti.Negli anni '80 si immaginavano gli anni 2000 con la realtà virtuale e un sacco di altre belle cose, come le auto che volano a reazione nucleare, invece ci ritroviamo con win XP e il petrolio oltre i 55$ al barile: mi sa che torniamo indietro!;)
  • Anonimo scrive:
    La corsa è al capolinea.......
    ............perchè più veloci non sanno come farli. Tutto qui.Allora cercano di venderti altro. Casomai facessero dei multiporcessori a prezzi CONVENIENTI !!!!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: La corsa è al capolinea.......
      - Scritto da: Anonimo
      ............perchè più veloci
      non sanno come farli. Tutto qui.
      Allora cercano di venderti altro. Casomai
      facessero dei multiporcessori a prezzi
      CONVENIENTI !!!!!!!!Che la velocita' di computazione sia legata proporzionalmente al clock e' una idiozia che Intel ha inculcato nei propri utenti sin dagli albori.Son felice che ora, in tempi di architetture VLIW e multicore, Intel deva trovare il modo di spiegare di aver raccontato balle per anni.
      • Anonimo scrive:
        Re: La corsa è al capolinea.......
        Sarà idiozia ma corrisponde poi alla realtà dei fatti. L'aumento della frequenza del processore è uno dei svariati modi che permette di aumentare le prestazioni dell'intero processoreAlessandro
      • Anonimo scrive:
        Re: La corsa è al capolinea.......

        Che la velocita' di computazione sia legata
        proporzionalmente al clock e' una idiozia
        che Intel ha inculcato nei propri utenti sin
        dagli albori.ehm, io ci aggiungerei anche AMD... non è che sia poi rimasta a 800Mhz.E tutti gli overclockers?????
        • Anonimo scrive:
          Re: La corsa è al capolinea.......
          dunque ... le prestazioni si aumentano con l'aumentare della frequenza ma bisogna vedere poi che memoria si usa e l'hard disk...dopo il processore c'e' l'hard disk e la memoria + sono veloci e + diminuiscono i colli di bottiglia che introducono queste due periferiche ..... forse è meglio che si inventano delle memorie che vanno a 1 o 2 ghz però questo implica anche che anche gli hard disk devono farli + veloci altrimenti colli di bottiglia ... quello che voglio dire è che devono pensare a fare hard disk e memorie + veloci che piuttosto che fissarsi a sbattere fuori cpu + veloci !con le ddr le prestazioni sono aumentate che con le vecchie simm o edo ma resta il problema ancora hard disk ! il problema + importante è risolvere questi inutili tempi di attesa della cpu ... per aspettare i dati da periferiche + lente !
  • Anonimo scrive:
    longhorn
    e longhorn dove girera' ora ?
    • Anonimo scrive:
      Re: longhorn
      - Scritto da: munehiro
      e longhorn dove girera' ora ?Su i 64 bit :)
      • Anonimo scrive:
        Re: longhorn
        - Scritto da: Anonimo


        - Scritto da: munehiro

        e longhorn dove girera' ora ?


        Su i 64 bit :)Nel bidone dei rifiuti
    • Anonimo scrive:
      Re: longhorn
      Si chiama "Loghorn" e se vuoi fare lo spiritoso informati meglio.
    • Anonimo scrive:
      Re: longhorn
      - Scritto da: munehiro
      e longhorn dove girera' ora ?Sulle nostre tavole, come sottobicchiere :)
    • Anonimo scrive:
      girerà...

      e longhorn dove girera' ora ?Girerà sui PC di fascia medio alta al momento della sua uscita sul mercato... o anche su pc datati se anche qui si troverà il parametro o la gabbola per aggirare il controllo sull'hardware al momento dell'installazione.Avanti, credete che per fare girare una GUI con delle trasparenze e qualche (utile) fighettata e (quando uscirà!) un database sui contenuti dell'hd serva tutta sta potenza che scrivono nei comunicati ufficiali? Manco se lo vedo! Non è ragionevole pensarlo vedendo soluzioni analoghe che girano già oggi (o già da anni in altri segmenti) con requisiti totalmente diversi!Solo che il sistema uscirà tra tot anni, quando avranno sfruttato a dovere XP e varie sue reincarnazioni, anni in cui si suppone(va) ci sarebbero stati i successori del P4 a determinate frequenze, e così nei comunicati come sempre si sono messi avanti a fare marketting per fare tirare il mercato dell'hw nuovo come hanno sempre fatto ad ogni release (e poi ci si lamenta che i produttori prendono accordi privilegiati com M$... ;) ). In puro stile Microsoft.A parte questo mi sa che tra qualche anno i "figli" del centrino e dell'athlon 64 saranno CPU molto interessanti dal punto di vista delle prestazioni.E anche se le prestazioni smettessero di aumentare per un po, o se la corsa rallentasse temporaneamente, un po di sana selezione dei sistemi e applicazioni meglio ottimizzati non farebbe per nulla male!
      • Anonimo scrive:
        Re: girerà...
        - Scritto da: Anonimo

        e longhorn dove girera' ora ?
        Girerà sui PC di fascia medio alta al
        momento della sua uscita sul mercato... o
        anche su pc datati se anche qui si
        troverà il parametro o la gabbola per
        aggirare il controllo sull'hardware al
        momento dell'installazione.
        Avanti, credete che per fare girare una GUI
        con delle trasparenze e qualche (utile)
        fighettata e (quando uscirà!) un
        database sui contenuti dell'hd serva tutta
        sta potenza che scrivono nei comunicati
        ufficiali? Manco se lo vedo! Non è
        ragionevole pensarlo vedendo soluzioni
        analoghe che girano già oggi (o
        già da anni in altri segmenti) con
        requisiti totalmente diversi!
        Solo che il sistema uscirà tra tot
        anni, quando avranno sfruttato a dovere XP e
        varie sue reincarnazioni, anni in cui si
        suppone(va) ci sarebbero stati i successori
        del P4 a determinate frequenze, e
        così nei comunicati come sempre si
        sono messi avanti a fare marketting per fare
        tirare il mercato dell'hw nuovo come hanno
        sempre fatto ad ogni release (e poi ci si
        lamenta che i produttori prendono accordi
        privilegiati com M$... ;) ). In puro stile
        Microsoft.
        A parte questo mi sa che tra qualche anno i
        "figli" del centrino e dell'athlon 64
        saranno CPU molto interessanti dal punto di
        vista delle prestazioni.
        E anche se le prestazioni smettessero di
        aumentare per un po, o se la corsa
        rallentasse temporaneamente, un po di sana
        selezione dei sistemi e applicazioni meglio
        ottimizzati non farebbe per nulla male!si supponeva, si pensava, dovrebbe e bla blal'unica certezza è che non si sa quando uscira completo...visto che arriverà a tappe...spero che le spiegazioni su come installarlo/attivarlo non ci vengano fornite nell'ultima tappa e spero che non sia oltre il 2020suppongo, spero, dovrebbe....mah a questo punto la danza della pioggia è + convincente
        • Anonimo scrive:
          Re: girerà...

          l'unica certezza è che non si sa
          quando uscira completo...Intanto se ne è fatto un gran parlare e si è creata aspettativa, in puro stile Microsoft!
          • Anonimo scrive:
            Re: girerà...
            - Scritto da: Anonimo

            l'unica certezza è che non si sa

            quando uscira completo...
            Intanto se ne è fatto un gran parlare
            e si è creata aspettativa, in puro
            stile Microsoft!nel bene o nel male meglio sempre parlarne...ma quando da tempo quando si legge MS si arriccia il naso xke tale marchio non è + così ben visto da molti...non è buona cosa.E le aspettative arrischiano di far + male che bene...quando ti aspettano al varco.
          • Anonimo scrive:
            Re: girerà...

            E le aspettative arrischiano di far + male
            che bene...quando ti aspettano al varco.Meglio, sempre meglio quando una azienda è sotto pressione e sotto osservazione con spirito critico.Meglio per l'azienda, che è stimolata a dare il meglio e ascoltare i critici, meglio per la concorrenza, che bene o male fa da termine di paragone e trova uno spazio di pubblicità...... anche se molti ne parlano a sproposito più per pregiudizio che con spirito critico, ma il vero rischio al contrario è piuttosto che i dividendi e gli utili di M$ li "rassicurino" troppo.
          • Mechano scrive:
            Re: girerà...
            - Scritto da: Anonimo

            l'unica certezza è che non si sa

            quando uscira completo...
            Intanto se ne è fatto un gran parlare
            e si è creata aspettativa, in puro
            stile Microsoft!E intanto le azioni s'impennano!Lo ha detto la Micro$oft stessa, un'azienda quotata in borsa deve avere delle roadmap e cercare anche di rispettarle.Avere delle roadmap significa rassicurare gli investitori sulla buona salute dell'azienda e fornire discreti dividendi periodicamente.Ora, che la roadmap sia falsa, non si riesca a rispettarla, si tirino fuori prodotti ancora alpha o beta spacciati per completi, testati e funzionanti non importa, la roadmap e' piu' importante dei disagi e dei problemi che avranno gli utenti con prodotti incompleti e scadenti.E' quello che ha fatto finora, e quello che fara' in futuro. E anzi stranizza il ritardo che sta prendendo Longhorn.--Mr. Mechano
          • Anonimo scrive:
            Re: girerà...
            - Scritto da: Mechano

            - Scritto da: Anonimo


            l'unica certezza è che non
            si sa


            quando uscira completo...

            Intanto se ne è fatto un gran
            parlare

            e si è creata aspettativa, in
            puro

            stile Microsoft!

            E intanto le azioni s'impennano!

            Lo ha detto la Micro$oft stessa, un'azienda
            quotata in borsa deve avere delle roadmap e
            cercare anche di rispettarle.

            Avere delle roadmap significa rassicurare
            gli investitori sulla buona salute
            dell'azienda e fornire discreti dividendi
            periodicamente.

            Ora, che la roadmap sia falsa, non si riesca
            a rispettarla, si tirino fuori prodotti
            ancora alpha o beta spacciati per completi,
            testati e funzionanti non importa, la
            roadmap e' piu' importante dei disagi e dei
            problemi che avranno gli utenti con prodotti
            incompleti e scadenti.

            E' quello che ha fatto finora, e quello che
            fara' in futuro. E anzi stranizza il ritardo
            che sta prendendo Longhorn.

            --
            Mr. Mechanoquando sei monopolista e i clienti dipendono esclusivamente da te....roadmap o non roadmap fai quello che vuoi...tanto i fessi che ti comprano xke devono comprare da te spendendo di + ci sono.
          • Anonimo scrive:
            Re: girerà...

            quando sei monopolista e i clienti dipendono
            esclusivamente da te....mah, IBM si era ammalata di strapotere anni fa e ha perso terreno e soldi, e sta cominciando ad uscirne solo ora.anche una azienda potente, ricca e con appoggi non può permettersi di fare tante cappelle di fila, vedi, per restare più in topic, Intel, che ha inanellato in successione rambus
            ritorno alle ddr, netburst
            cancellazione dei successori del p4, tentativo di imporre IA64 (e relativi costi di migrazione del sw, e perdita per i clienti della possibilità di contare su una seria concorrenza)
            inseguimento dell'amd 64...La domanda è solo quanto a lungo può continuare a perdere in credibilità, rallentare la crescita o perdere mercato... daccordo che ha altre divisioni che vanno bene, ma tutto quello che perde nel settore è direttamente o meno un regalo per la concorrenza (e in una situazione come questa, anche sui processori, è un bene).
          • Anonimo scrive:
            Re: girerà...
            - Scritto da: Anonimo

            quando sei monopolista e i clienti
            dipendono

            esclusivamente da te....
            mah, IBM si era ammalata di strapotere anni
            fa e ha perso terreno e soldi, e sta
            cominciando ad uscirne solo ora.
            anche una azienda potente, ricca e con
            appoggi non può permettersi di fare
            tante cappelle di fila, vedi, per restare
            più in topic, Intel, che ha
            inanellato in successione rambus

            ritorno alle ddr, netburst

            cancellazione dei successori del p4,
            tentativo di imporre IA64 (e relativi costi
            di migrazione del sw, e perdita per i
            clienti della possibilità di contare
            su una seria concorrenza)
            inseguimento
            dell'amd 64...
            La domanda è solo quanto a lungo
            può continuare a perdere in
            credibilità, rallentare la crescita o
            perdere mercato... daccordo che ha altre
            divisioni che vanno bene, ma tutto quello
            che perde nel settore è direttamente
            o meno un regalo per la concorrenza (e in
            una situazione come questa, anche sui
            processori, è un bene).dipende se nell segmento di mercato in questione ha dei concorrenti carrozzati che possono rubare clientela....se pensiamo a grosse aziende che hanno basato i loro sistemi informatici su prodotti MS ad hoc...dubito che potrenno cambiare rapidamente e a costi ridottissimi senza danneggiare temporaneamente la loro attività...questo è il caso di clientela che dipende quasi esclusivamente da MS la quale può permettersi le "cappellate" (sempre senza esagerare ovvio) con una certa qual sicurezza di mantenere la clientela. Il monopolio apporta vantaggi di situazione non da poco...a scapito dei clienti e della qualità di ciò che si propina loro.
          • Anonimo scrive:
            Re: girerà...

            hoc...dubito che potrenno cambiare
            rapidamente e a costi ridottissimi senza
            danneggiare temporaneamente la loro
            attività...questo è il caso di
            clientela che dipende quasi esclusivamente
            da MS la quale può permettersi le
            "cappellate" (sempre senza esagerare ovvio)
            con una certa qual sicurezza di mantenere la
            clientela. Il monopolio apporta vantaggi di
            situazione non da poco...a scapito dei
            clienti e della qualità di ciò
            che si propina loro.Non è solo un fatto di quote di mercato, ma anche di tipo del prodotto, ad esempio, posso cambiare mobo e cpu x86 facilmente ma per cambiare infrastruttura del sistema informativo, o per passare ad un IA64, devo pensarci mooolto bene prima. In effetti nel mondo server e mainframe non c'è una situazione di monopolio simile al mondo desktop eppure IBM, Sun ecc sono ancora più forti nel legare i clienti a loro, perchè i costi e le difficoltà di migrazione sono molto più grandi.Diciamo che le due cose concorrono, e i clienti continuano a premiare x86 anche perchè consente a più aziende di misurarsi ad armi pari su prodotti che possono essere intercambiati senza troppi patemi.
          • Anonimo scrive:
            Re: girerà...
            - Scritto da: Anonimo

            quando sei monopolista e i clienti
            dipendono

            esclusivamente da te....
            mah, IBM si era ammalata di strapotere anni
            fa e ha perso terreno e soldi,IBM è la società IT con fatturato maggiore, ma avendo anche spese maggiori in ricerca & sviluppo spende di conseguenza
          • Anonimo scrive:
            Re: girerà...
            Informati, IBM negli scorsi anni ha passato momenti molto brutti dal punto di vista economico, ora da qualche hanno si è ripresa, ha cambiato management, è diventata l'azienda che brevetta di più (e che fa più ricerca, non brevetta il doppio click), che lancia ottimi prodotti esclusivi e nei terreni dove si confronta con altri è solo cara, non più indecentemente carissima come anni fa.C'è un limite alle c****te che una azienda può fare, quando è grande o il mercato lo consente, può andare avanti molto, ma prima o poi deve ravvedersi e mettersi in discussione
          • Anonimo scrive:
            Re: girerà...
            - Scritto da: Anonimo

            l'unica certezza è che non si sa

            quando uscira completo...
            Intanto se ne è fatto un gran parlare
            e si è creata aspettativa, in puro
            stile Microsoft!...poi arriverà e si rivelerà un'altra porcheria, in altrettanto stile M$
      • Anonimo scrive:
        Re: girerà...
        - Scritto da: Anonimo
        E anche se le prestazioni smettessero di
        aumentare per un po, o se la corsa
        rallentasse temporaneamente, un po di sana
        selezione dei sistemi e applicazioni meglio
        ottimizzati non farebbe per nulla male!Tipo una Slackware 10.0 (cioe' ultimissima versione) con su KDE 3.3 (cioe' ultimissima versione) che ho installato l'altroieri su un Pentium MMX 233 MHz con 64MB di ram e funziona piu' che decentemente? Dubito qualcuno sia riuscito a fare lo stesso con Windows XP, figurarsi Longhorn
        • Anonimo scrive:
          Re: girerà...

          Dubito
          qualcuno sia riuscito a fare lo stesso con
          Windows XPCi mancava il solito OT su Linux.Su Linux le interfacce grafiche, a parità di funzionalità, sono molto più pesanti della GUI di win perchè non sono integrate col sistema ma lavorano come client server.Per una infinità di motivi questo è un vantaggio, TRANNE che per le prestazioni e la leggerezza! Che poi tu possa optare per interfacce più leggere o per alleggerire kde o gnome molto più in profondità che con luna o la gui classica di win, è un discorso diverso, se realizzi le _stesse_ funzionalità coem client server inevitabilmente hai una struttura più lenta e pesante.CMQ XP fa un controllo in fase di installazione per disincentivare l'utilizzo di macchine obsolete (controllo che si può disattivare lanciando l'installazione con uno specifico parametro) ma in quanto a richieste di sistema, dati alla mano, occupa la stessa ram e cicli di cpu di win2k, anzi, Luna ha diverse opzioni, semplici da settare col wizard, che la rendono molto più veloce e leggera dell'interfaccia classica di win2k. Con un pentium di qualsiasi generazione e con 64 MB di ram non hai nessun problema a farlo girare. Con quel che costa la ram, almeno 128 MB sono una scelta migliore.Tutto questo con i wizard proposti dalla distribuzione ufficiale, senza impazzire con i windows light che propongono una interfaccia simile al NT4 (simile anche come richieste, io lo facevo girare su un cyrix in 32 MB di RAM...)Dubito che ci saranno molte macchine con quelle caratteristiche in giro quando uscirà Longhorn e comunque come scelte commerciali M$ è sempre andata incontro ai produttori di hw, quindi dubito che lavoreranno molto sul fare girare Lh su un pentium 100 in 64MB di ram, ma che piuttosto come sempre richiederà una macchina di fascia medio alta pr quando uscirà, che ci siano i pentium 4 a 10 Ghz o i figli del centrino a 3, anche se ci fossero macchine per assurdo come quelle di adesso... le specifiche che richiedono non sono credibili per il tipo di servizi che fa girare lonhorn, sono chiaramente proclama vendor-friendly.Se volete criticare M$ fatelo a ragione, e ce ne sono, non venite a dire che una GUI client server è più veloce e leggera di una gui integrata, soprattutto non venitelo a dire in un forum che parla della roadmap di Intel!
          • Anonimo scrive:
            Re: girerà...
            - Scritto da: Anonimo
            Con un
            pentium di qualsiasi generazione e con 64 MB
            di ram non hai nessun problema a farlo
            girare. Cosa, XP? Stai scherzando...Non te lo dico io, te lo dicono quelli di Redmond che ce ne vogliono almeno 128. Ma per farlo andare decentemente (immagino vorrai metterci su qualche applicativo, no?) facciamo anche 256.
          • Anonimo scrive:
            Re: girerà...

            Non te lo dico io, te lo dicono quelli di
            Redmond che ce ne vogliono almeno 128. Ma
            per farlo andare decentemente (immagino
            vorrai metterci su qualche applicativo, no?)
            facciamo anche 256.Hai saltato a piedi pari la parte in cui parlo della differenza tra requisiti richiesti dall'installere e quelli reali per girare.Luna non è più pesante dell'interfaccia classica, i servizi di Xp non sono più pesanti di quelli di win2k, win2k lo fai girare tranquillamente su una vecchia macchina con pentium 1 (nemmeno, dico, celeron o ppro) e 64 MB di ram. Questo con i default. Se poi cominci ad alleggerire i fronzoli grafici e stoppi i servizi che non ti servono con Xp si riesce ad avere un sistema anche più snello, non dico che ti avanzi della ram, ma vai avanti di swap come si faceva su quelle macchine ai tempi del w98 e del lin 2.0 / 2.2. Con Linux il miglioramento è stato molto più marcato di quello da 2K a XP (non parliamo nemmeno del 98, era un po più leggero ma totalmente indecente), oggi con gli ultimi kde o gnome puoi settarli molto più leggeri di quanto potessero essere le versioni precedenti e recuperare meglio le vecchie macchine di quanto potevi sfruttarle allora, ma da qui a dire che XP abbia richieste hw spropositate ce ne corre, è solo marketting M$ per renderlo proporzionato con le macchine di fascia medio alta e accontentare i produttori così da assicurarsi ogni volta i contratti migliori.Così magicamente sulle macchine con doppia licenza (come si usava nel 2001/2002) vedevi XP occupare meno ram, avere una GUI più responsiva, sfruttare leggermente meglio la macchina di 2K, ma "magicamente" nella documentazione dell'installer c'erano richieste hw immotivatamente più alte per XP... guardacaso!Un po quello che sta succedendo adesso aspettando Longhorn (e, ripeto, senza avere una versione ragionevolmente simile a quella che uscirà da provare), evidentemente M$ ha più interesse a compiacere i venditori di hw che fare bella figura con chi vuole recuperare vecchie macchine.btw, come va il sito?
          • Anonimo scrive:
            Re: girerà...
            - Scritto da: Anonimo
            Hai saltato a piedi pari la parte in cui
            parlo della differenza tra requisiti
            richiesti dall'installere e quelli reali per
            girare.
            Luna non è più pesante
            dell'interfaccia classica, i servizi di Xp
            non sono più pesanti di quelli di
            win2k, win2k lo fai girare tranquillamente
            su una vecchia macchina con pentium 1
            (nemmeno, dico, celeron o ppro) e 64 MB di
            ram.[cut]No, l'ho letta, però non mi trovi molto d'accordo: winXP lo porti quasi come win2000 se prima disabiliti tutti i fronzoli grafici di cui parli. Sul fatto che l'interfaccia Luna sia pesante come quella classica, non mi trovi d'accordo ugualmente, c'è un consumo di memoria in più, tant'è che se vuoi risparmiare risorse la prima cosa che fai è tornare alla vecchia interfaccia!Stoppare i servizi inutili naturalmente serve, ma questo vale anche per il 2k. Secondo me, a parità di tempo passato per configurarlo e snellirlo il 2k sarà sempre più veloce.Poi se proprio lo vuoi installare xp su un sistema con 64mb ram lo puoi pure fare, ho sentito di gente che lo ha fatto sul vecchio pc che ospitava il '98, ma sarà leeeeeeento, sei al limite dell'usabilità... e dopo averlo installato, se hai un antivirus che lavora in background, per esempio (che non lo metti su xp?) insieme a qualsiasi applicativo professionale sei già fuori con l'accuso...Tutto questo IMHO, naturalmente, e senza polemica.
            btw, come va il sito?Quale sito? ?_?
          • Anonimo scrive:
            Re: girerà...

            c'è un consumo di memoria in
            più, tant'è che se vuoi
            risparmiare risorse la prima cosa che fai
            è tornare alla vecchia interfaccia!No, torni alla nuova interfaccia riveduta e corretta che ha il look'n feel di quella di 2k ma gira impegnando meno ram e meno cicli di cpu, NON torni alla esatta interfaccia (come programma) che gira su 2k. C'è una bella differenza tra le due cose. E anche con le impostazioni di default non pesa di più in ram, semmai l'unica cosa più pesante per la cpu rispetto a 2k sono le informazioni aggiuntive sulla sx della finestra, che disabiliti con un nonnulla. Provato su parecchie tipologie di macchine con doppia licenza.
            installato, se hai un antivirus che lavora
            in background, per esempio (che non lo metti
            su xp?) insieme a qualsiasi applicativo
            professionale sei già fuori con
            l'accuso...No, sei fuori strada, se ho poca ram rallento a causa del paging, sarà più o meno veloce come un sistema moderno quando gli occupi tutta la ram, in proporzione al *sottosistema disco*, che non è evoluto rapidamente come gli altri componenti del pc, quindi una macchina vecchia è meno penalizzata.se invece parli di av in backgruond qui conta *soprattutto il processore*, ma macchine con 32 o 64 mb di ram con av in backgruond ci sono state per anni con w98, e le richieste di 2k e xp sono appena più alte come ram, in 64MB ce la fai di sicuro, ma con quello che costa la ram direi che è il parametro meno importante da valutare se ti interessa riciclare vecchie macchine visto che puoi espanderla a iosa.Certo, con linux puoi alleggerire di più la gui o scegliere gui più semplici, ma a parità di features stai usando un sistema client server con degli overhead spaventosi rispetto ad unas gui integrata col sistema. Guarda siti professionali sugli *x e avrai tutte le informazioni a riguardo. Quindi a meno che la macchina non sia proprio MOLTO obsoleta (tipo, 486, con ram non espandibile) non c'è poi questo gran guadagno a riciclarla come desktop con Linux (se non: costo della licenza, possibilità di fregarsene di installare av, fw, antidialer) a meno di non dovere fare qualcosa di particolare come un router o un firewall, per cui le rinunce sull'interfaccia da fare non pesano più di tanto.

            btw, come va il sito?
            Quale sito? ?_?Quale? QUELO!
          • Anonimo scrive:
            Re: girerà...

            Con un
            pentium di qualsiasi generazione e con 64 MB
            di ram non hai nessun problema a farlo
            girare. Girerà sicuramente bene, anche meglio di quanto giri OpenBSD sul mio P166 con 64MB ram e su un disco da 2GB.
          • Anonimo scrive:
            Re: girerà...

            Girerà sicuramente bene, anche meglio
            di quanto giri OpenBSD sul mio P166 con 64MB
            ram e su un disco da 2GB.A me girava nt4 su un cirix con 32 Mb di ram, e tuttora mi gira un 98light su 486 con 16 MB di ram... con gui e tutto. E tu la gui e wine li fai girare su quella configurazione? Sai, parlo di wine perchè su quelle macchine ci faccio girare anche degli applicativi desktop...
Chiudi i commenti