Da Intel nuovi tool per il multithreading

Il chipmaker rilascia nuove versioni dei propri tool per lo sviluppo di applicazioni multithreading, capaci di sfruttare appieno le potenzialità dei nuovi processori multi-core
Il chipmaker rilascia nuove versioni dei propri tool per lo sviluppo di applicazioni multithreading, capaci di sfruttare appieno le potenzialità dei nuovi processori multi-core

Santa Clara (USA) – Intel ha aggiornato la propria famiglia di software per lo sviluppo di applicazioni multithreading, famiglia che comprende compilatori, librerie, analyzer e ottimizzatori di codice. I nuovi prodotti lanciati sul mercato sono il Threading Building Blocks 1.0 per Windows, Linux e Mac OS X, il Thread Checker 3.0 per Windows e Linux e il Thread Profiler 3.0 per Windows.

Threading Building Blocks 1.0 è una libreria runtime C++ che semplifica lo sviluppo di codice capace di sfruttare le capacità multithreading delle nuove generazioni di CPU multi-core. Fornisce algoritmi per la parallelizzazione e strutture dati ottimizzate per il multithreading che, secondo il colosso californiano, possono incrementare le performance di un’applicazione fino al 40%.

Threading Building Blocks supporta codici binari compilati in C, C++ e Fortran, ed è compatibile con i modelli di threading Win32 (Windows), POSIX (Linux) e OpenMP.

Thread Checker 3.0 è uno strumento che aiuta gli sviluppatori a definire dove e come ottimizzare il codice per il multithreading. Una volta che l’applicazione è stata sviluppata, il software analizza il codice a 32 o a 64 bit per individuare errori e altre imperfezioni che possono compromettere l’efficienza dei motori multithreading dei più recenti processori di Intel.

Thread Profiler 3.0 è invece stato pensato per controllare il codice delle applicazioni multithreading pre-esistenti e verificare che queste siano ottimizzate per le più recenti CPU di Intel. Il programma identifica le parti di codice che possono essere migliorate, individuando come i vari thread interagiscono tra di loro e con la piattaforma di sviluppo.

Tutti i nuovi tool di Intel sono compatibili con Microsoft Visual Studio 2005 e supportano il codice x86 a 32 e a 64 bit.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

24 09 2006
Link copiato negli appunti