Da Sony e Philips un wireless piccolo piccolo

I due giganti dell'elettronica hanno svelato una nuova tecnologia wireless a corto raggio studiata in particolare per i lettori di smart card e di smart key e per i piccoli dispositivi


Tokyo (Giappone) – Sony e Philips hanno congiuntamente sviluppato una nuova tecnologia wireless a corto raggio destinata a rimpiazzare le attuali tecnologie “a contatto”, a raggi infrarossi o a cavo, utilizzate nel settore delle smart card, delle smart key e negli smart device – come telefoni cellulari, PDA, macchine fotografiche digitali e console – ove non sia richiesta la complessità e il raggio operativo di standard come Bluetooth e Wi-Fi.

La tecnologia sviluppata dalle due vecchie partner, e denominata Near Field Communication (NFC), opera su di una frequenza di 13,56 MHz ed è in grado di coprire distanze non superiori ai 20 cm con una velocità di trasferimento che può arrivare ad un massimo di 212 KB.

I dispositivi che adotteranno la tecnologia NFC saranno compatibili con le smart card Mifare di Philips e Felica di Sony: queste vengono attualmente utilizzate in Giappone e altri paesi asiatici come formato per le carte di credito o le carte di transito (come il nostro Telepass). Sony ha spiegato che grazie a NFC sarà d’ora in avanti possibile acquistare un prodotto con la propria carta di credito semplicemente passando la carta a poca distanza da un lettore per PC o da un telefono compatibile con NFC.

Per il momento quello delle carte di credito e di accesso sembra l’unico campo in cui la tecnologia NFC ha una qualche chance di diffondersi: nel settore dei dispositivi mobili avrebbe davvero poco senso l’adozione, da parte dei produttori, di una tecnologia alternativa all’ormai sempre più diffuso standard Bluetooth.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti