Dal 2 giugno il Portale Italia

Portale del Cittadino, Portale Italia, Portale delle istituzioni, Portale della Pubblica Amministrazione. Cambia il nome ma non il fatto. Domani la presentazione


Roma – La data ufficiale di sbarco di quel portale di cui si è parlato a lungo e che è stato incastonato tra le iniziative più rilevanti nel processo di sviluppo dell’e-government in Italia è il 2 giugno. Da quella data, infatti, sarà accessibile online il “Portale Nazionale del Cittadino”, all’indirizzo www.italia.gov.it.

A confermare l’apertura del Portale sono stati ieri gli uffici del ministero all’Innovazione che hanno preannunciato per domani la presentazione ufficiale a tutti i giornalisti interessati a saperne di più.

Qualcosa però già si sa. I contenuti del Portale si articolano su oltre mille pagine e comprendono 1.500 link ipertestuali a documenti di informazione e servizi per il cittadino. Di fatto, il “Portale Italia” tenterà di tenere insieme quella che è ormai divenuta la ragnatela dei siti della Pubblica Amministrazione, ormai oltre quota 3mila.

Da questo nuovo sito sarà possibile, stando al Ministero, accedere rapidamente a tutti i servizi messi a disposizione del cittadino su internet, a identificare rapidamente tutti i siti istituzionali (con l’introduzione del dominio.gov.it), rendere più facilmente accessibili le risorse informative e in futuro, spiega una nota, “consentire l’accesso ai servizi erogati in rete mediante l’utilizzo della Carta d’identità elettronica”.

Tra i servizi offerti dal sito, il Ministero elenca:

– l’amministrazione dalla A alla Z (attraverso la funzione “ricerca” il cittadino potrà conoscere i passi necessari per usufruire dei servizi);
– senza fila (uno scaffale virtuale da cui scaricare i principali moduli: il cittadino potrà recarsi agli sportelli pubblici avendo già i documenti necessari);
– cerco lavoro (una guida che grazie alla funzione “ricerca” fornisce informazioni su tutti i concorsi pubblici nazionali e locali, sulle borse di studio e sulle opportunità all’estero);
– l’esperto risponde (servizio curato da Il Sole 24 Ore grazie al quale il cittadino può chiedere consigli utili via e-mail e ottenere risposta al massimo entro quindici giorni);
– la tua regione (servizio curato dall’Ansa che fornisce tutte le informazioni e news a livello locale relative a Pubblica Amministrazione, sanità, scuola, viabilità, ecc.).

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    pessimo servizio di aruba
    Buongiorno, scrivo per segnalare non solo un enorme disservizio cui sono incappato rivolgendomi ad aruba, ma anche (peggio) il fatto che nonostante numerose e mail e telefonate per chiedere spiegazioni o semplicemente per parlare con qualcuno, non ho mai avuto uno straccio di risposta ne sono mai riuscito a parlare con nessuno. Parlo di registrazione domini: dopo aver verificato sul loro sito la disponibilità di un certo dominio, l'ho registrato ed ho effettuato un pagamento in c/c postale, inviando poi un fax con la prova di pagamento. Nel giro di pochissimi minuti (solo in questo caso molto solleciti, come vedremo) ho ricevuto una mail nella quale mi si invitava a rispedire il fax perchè non si vedeva bene il timbro postale, cosa che ho fatto. Dopo un paio di giorni mi arriva un'altra e mail nella quale aruba si dichiara spiacente del fatto che quel dominio (che sul sito risultava libero) non era registrabile in quanto intestato già ad altro utente. Mi si dice che non è possibile la restituzione del denaro versato e che posso scegliere un altro dominio (che non mi serve). Verifico quindi la registrazione del dominio in questione ed esso risulta registrato nel 1998 e poi rinnovato !!!!! Chiedo dunque con numerose e mail e telefonate qualche spiegazione (perchè risultava libero?) ma nessuno mi ha mai degnato di una risposta. Naturalmente ho tutte le e mail che comprovano quanto sostengo, compresa quella in cui mi si conferma la registrazione del dominio in questione. Complimenti ad Aruba soprattutto per rispodere ai propri clienti che chiedono spiegazioni e chiarimenti su situazioni poco chiare.
  • Anonimo scrive:
    Server Aruba?
    Mi serve un server.L'offerta di Aruba è economicamente molto conveniente, anche se hanno la grave limitazione che non fanno backup, neanche a pagamento; mI pare una scelta folle, l'ho messa in conto ma nonstante questo l'offerta mi pare ancora conveniente.Qualcuno ne sa qualcosa in più? Mi consigliate o sconsigliate di prendere il servizio?grazie
    • Anonimo scrive:
      Re: Server Aruba?
      - Scritto da: destrasinistra
      L'offerta di Aruba è economicamente molto
      conveniente, anche se hanno la grave
      limitazione che non fanno backup, neanche a
      pagamento; mI pare una scelta folle, l'ho
      messa in conto ma nonstante questo l'offerta
      mi pare ancora conveniente.

      Qualcuno ne sa qualcosa in più? Mi
      consigliate o sconsigliate di prendere il
      servizio?te lo sconsiglio vivamente. I servizi che offre aruba sono poco professionali, anche se costano poco...
    • Anonimo scrive:
      Re: Server Aruba?
      Vi posso dire in base alla mia personale esperienza con Aruba che:1) offrono un servizio pari a quanto si paga: non affidabile, discontinuo e senza alcuna assistenza.2) se non avete pretese commerciali e se volete usufruire dei loro servizi solo per giocare vanno bene.3) a causa di loro disservizi abbiamo avuto delle perdite sia in termini economici sia d'immagine.Concludo dicendo che non si può credere di ricevere un servizio che altri offrono a prezzi molto più alti e pretendere di ricevere la stessa qualità. Non illudetevi.
  • Anonimo scrive:
    Vediamola da un altro punto di vista...
    Si potrebbe rivoltare la questione. Ovvero: quanti sono gli stro#zi fi##i di pu####na in giro per la rete, che alla prima occasione di una falla di sicurezza non esitano a diffondere in giro i dati personali di altri provenienti da tali banche dati, e tutto questo solo per puro divertimento o per astio verso il mondo?A mio parere pochi.Io infatti, ad esempio, se venissi a conoscenza di dati personali che non mi riguardano, non solo non li divulgherei (ne li userei a mio vantaggio), ma non esiterei un momento ad avvertire chi li ha in custodia, onde permettergli di risolvere il problema al meglio. E questo semplicemente perche' mi ritengo una persona civile, che rispetta la netiquette, e che non ha nulla a che spartire con chi si comporta in maniera illegale, o meglio, immorale.In altre parole, a mio parere i problemi di sicurezza su internet esistono ed esisteranno sempre, a qualsiasi livello. Le macchine non sono perfette. Il problema non puo' quindi essere gravato tutto e completamente su chi li ha in custodia con mezzi elettronici, ma anche in chi, una volta avutone possesso, in maniera piu' o meno casuale, in aniera piu' o meno indebita, ne fa un uso assolutamente illegale.E' sempre la solita storia. Se qualcuno viene accoltellato, la colpa di chi e'? Della coltelleria che ha venduto il coltello all'accoltellatore, o dell'accoltellatore che ne ha fatto un uso improprio?Il mio domino e' su Aruba. Qualcuno potrebbe avere la mia password. Ma questo secondo me potrebbe avvenire con qualunque provider, in misura minore o maggiore, certo, ma non e' un fatto di probabilita', semmai di conoscenza delle tecniche. Di conseguenza io non cambio provider, e se lo faccio ne cerco uno allo stesso prezzo, o addirittura piu' basso (ma non gratis, eheh), e con perlomeno lo stesso numero di servizi, forum incluso.Se questo qualcuno, in possesso della mia password, vuole arrecarmi danno, be' che lo faccia. Si accomodi. Se cio' capitera', be', io non daro' la colpa ad Aruba, ma alla rete nel suo complesso, e quindi faro' di tutta un'erba un fascio. E mi daro all'ippica, con tanti saluti non solo ad Aruba, ma anche a tutti i providers della rete.Ciaò!
  • Anonimo scrive:
    ... a proposito di Aruba e privacy
    Da circa due mesi a questa parte ricevo nellamia mailbox e-mail provenienti da Aruba e riguardanti registrazioni di domini e di attivazioni di account utente. Ci sono login, password, numeri di telefono, indirizzi di questi "poveri" utenti Aruba.Io sono stato, per un solo mese, utente ADSL Aruba, molto tempo fa, percui Aruba ha tutti i miei dati tra cui l'e-mail, che chissa' come mai, e' finita tra i destinatari di quelle e-mail.
  • Anonimo scrive:
    Sono degli INETTI
    gia' solo il fatto che passino utente e password in chiaro nell'url denota che sono dei cialtroni che se ne sbattono della sicurezza dei loro utenti !!BASTARDI !!
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono degli INETTI
      Sono d'accordo. Dei cialtroni, incopetenti, ma pero' io ci sono abbonato e pagavo una nullita' fino a poco tempo fa.Ora pago na cifra per avere nulla in piu', anzi in meno, dagli altri operatori.Chi sa come disdire ?Il contratto si rinnova in automatico da solo ?Chi sa se bisogna inviare una raccomandata e a che indirizzo ?Sul sito non spiegano na mazza e non vorrei incappare un'altro anno.Thz.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono degli INETTI
        mi avevano rubato in non so quale modo uid e pwd per usare la flat.Telefonando ad aruba e senza nemmeno qualificarmi mi hanno detto il telefono da cui avevo fatto gli ultimi collegamenti e chiamando al tizio ho risolto.Figuriamoci la sicurezza e la privacy :(
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono degli INETTI
        Vuoi disdisti ?Da cosa ?Io ero abbonato ADSL e mi sono disdetto senza problemi.Ora a luglio mi scade il dominio presso di loro e passo su tiscali.ho gia' tutto la documentazione, se vuoi ti posso aiutare per questi due casi.se invece vuoi disdirti da altro, chiedi...
        • Anonimo scrive:
          Re: Sono degli INETTI
          A quanto ho cpaito allora se non premo rinnova abbonamento sul loro sito, la mia adsl cessera' d'esistere e io non avro' nessun contratto aperto con loro.giusto ?Se qualcuno ha dei moduli gia' compilati puo' gentilmente mandarli a: compy2000@interfree.it .Grazie.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono LORO degli inetti oppure lo sei TU? :)
        - Scritto da: Lozio
        Chi sa come disdire ?
        Il contratto si rinnova in automatico da
        solo ?
        Chi sa se bisogna inviare una raccomandata e
        a che indirizzo ?
        Sul sito non spiegano na mazza e non vorrei
        incappare un'altro anno.
        Thz.All'indirizzo http://hosting.aruba.it (che tu dovresti ben conoscere visto che e' da li' che sei passato quando hai registrato il dominio) e' ben visibile il pulsante "Rinnova un dominio". Il che significa che il dominio NON si rinnova in automatico, ma cessa di essere attivo alla scadenza naturale del contratto e deve essere rinnovato ogni volta da te. In altre parole, se non paghi la quota annuale per tempo, non lo rinnovano. Occhio, quindi, perche' se te ne dimentichi, il tuo dominio se lo becca qualcun'altro, come stava per succedere qualche tempo fa alla Microsoft con Hotmail.com (il dipendente che se ne doveva occupare, fra l'altro, pare sia stato licenziato)! ;-))Se vuoi trasferire il tuo dominio da un altra parte, devi farti dare le relative istruzioni dal NUOVO provider che lo ospitera'. Esattamente come, a suo tempo, hai fatto con Aruba, quando lo hai attivato presso di loro.Quindi, consulta il loro sito.
Chiudi i commenti