Danni da cellulare? Non attacca

Danni da cellulare? Non attacca

Un giudice americano respinge cinque cause intentate dal celebre studio di Peter Angelos. Che voleva mettere in croce Nokia e Motorola
Un giudice americano respinge cinque cause intentate dal celebre studio di Peter Angelos. Che voleva mettere in croce Nokia e Motorola


New York (USA) – Si è chiuso con una sconfitta il primo serio assalto che gli avvocati di Peter Angelos hanno messo in piedi contro le politiche commerciali dei produttori di telefonini.

Il giudice distrettuale di Baltimora Catherine Blake, infatti, ha affermato che non devono aver luogo a procedere le cause promosse da Angelos, tese a costringere i costruttori di telefonini a fornire, assieme ai device, anche degli auricolari per proteggere gli utenti dalle emissioni dei cellulari.

L’idea di Angelos, uno studio che dopo aver clamorosamente battuto in tribunale le major del tabacco ora da tempo elabora possibili attacchi ai produttori di telefonia mobile, era quella di arrivare ad un primo giudizio che rendesse “implicito” il possibile danno alla salute derivante dall’uso del telefonino. Secondo Angelos, i produttori Nokia e Motorola avrebbero venduto cellulari “difettosi e irragionevolmente pericolosi” in quanto assieme ai telefonini non erano accluse le avvertenze su possibili tumori al cervello derivanti dal loro uso….

Va detto che già lo scorso ottobre un’altra causa, che chiedeva addirittura un risarcimento di 800 milioni di dollari, era finita in un buco nell’acqua , segno della scarsa presa sui tribunali delle argomentazioni contro l’uso del cellulare.

La decisione del giudice Blake deriva comunque dal fatto che, secondo il tribunale, la richiesta di Angelos vorrebbe ottenere qualcosa che è sostanzialmente escluso dai regolamenti federali sulla commercializzazione dei telefonini. Una sentenza che impedisce ad Angelos di portare avanti il giudizio in assenza di un appello alla decisione che, però, secondo gli osservatori, è a questo punto improbabile.

Sulla questione dei potenziali danni del cellulare, come noto, la comunità scientifica non ha ancora mai prodotto prove certe di patologie collegate all’uso del telefonino sebbene tutti i maggiori organismi, dall’OMS alla FDA americana, stiano ancora studiando la questione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

10 03 2003
Link copiato negli appunti