Datagate, caccia alla nuova talpa

L'FBI nutre dei sospetti nei confronti di un soggetto che sarebbe responsabile della fuga e della divulgazione di certe informazioni riservate
L'FBI nutre dei sospetti nei confronti di un soggetto che sarebbe responsabile della fuga e della divulgazione di certe informazioni riservate

L’FBI sta cercando un “secondo delatore”, il nuovo Edward Snowden, un seconda fonte di documenti riservati divulgati pubblicamente.

Si tratta ancora di indiscrezioni, ma nelle sue indagini l’FBI sembra già essere arrivata a perquisire l’abitazione di un contractor del governo sospettato di essere “il secondo leaker”, responsabile di aver trafugato documenti riservati presso gli uffici delle autorità degli Stati Uniti.

L’uomo, residente nell’area della Virginia del Nord, densa di sedi di istituzioni, è solo uno dei sospettati nell’indagine volta ad individuare la nuova fonte a cui ha fatto accenno Glenn Greenwald, il giornalista che ha mediato la divulgazione di una lunga serie di documenti riservati.

Tuttavia il sospetto ancora non è stato accusato di nulla: secondo fonti non ufficiali all’interno del Dipartimento di Giustizia vi sarebbero idee divergenti circa la strategia da adottare, da una parte si schierano coloro che temono l’attenzione di un’indagine a sfondo criminale, dall’altra coloro che si mostrano particolarmente zelanti nel perseguire i responsabili di soffiate che potrebbero aprire nuovi squarci sull’onda del Datagate.

Nel frattempo l’occhio indiscreto delle autorità a stelle e strisce non sembra discostare lo sguardo: secondo quanto riferisce Sharyl Attkisson, ex reporter della CBS, dimessasi dopo le voci che volevano l’emittente responsabile di aver tagliato alcune storie che mettevano in cattiva luce il presidente Obama, afferma ora che il suo computer era stato attaccato: sarebbe stato infettato con programmi di spionaggio e vi sarebbero stati caricati dei documenti riservati, probabilmente da utilizzare per incastrarla.

Claudio Tamburrino

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti