DDoS Ucraina: USA e Regno Unito accusano la Russia

DDoS Ucraina: USA e Regno Unito accusano la Russia

Stati Uniti e Regno Unito hanno attribuito gli attacchi DDoS contro l'Ucraina al GRU, Direttorato principale per l'intelligence della federazione russa.
Stati Uniti e Regno Unito hanno attribuito gli attacchi DDoS contro l'Ucraina al GRU, Direttorato principale per l'intelligence della federazione russa.

Stati Uniti e Regno Unito hanno confermato le ipotesi delle autorità ucraine. Gli attacchi DDoS (Distribuited Denial of Service) contro i siti di due ministeri e due banche sono stati effettuati dal GRU (Direttorato principale per l’intelligence della federazione russa). Il Presidente Joe Biden aveva dichiarato che, in caso di ulteriori attacchi, ci sarà una risposta immediata.

Cyberwar tra Russia e occidente

Gli attacchi DDoS sono stati effettuati tra il 15 e 16 febbraio. Gli autori hanno colpito i siti dei ministeri della difesa e delle forze armate, oltre ai siti di Privatbank e Oschadbank. In quest’ultimo caso non era possibile il login ai servizi bancari. Il responsabile del dipartimento per la cybersicurezza aveva sottolineato che, sebbene non ci sia la certezza assoluta, quasi certamente gli attacchi sono stati eseguiti dalla Russia.

Nel weekend, la vice consigliera per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti ha dichiarato:

Riteniamo che il governo russo sia responsabile degli attacchi informatici contro le banche ucraine. Abbiamo informazioni tecniche che li attribuiscono al Direttorato principale per l’intelligence russa o GRU. L’infrastruttura del GRU è stata vista trasmettere elevati volumi di comunicazioni a indirizzi IP e domini con sede in Ucraina.

Secondo gli Stati Uniti, l’impatto è stato limitato, ma attacchi più distruttivi potrebbero accompagnare l’invasione militare dell’Ucraina da parte della Russia. Un portavoce del Cremlino ha smentito il coinvolgimento del governo negli attacchi. Anche il Foreign, Commonwealth & Development Office (FCDO) del Regno Unito ha attribuito gli attacchi DDoS al GRU. Un portavoce ha dichiarato:

L’attacco ha mostrato un continuo disprezzo per la sovranità ucraina. Questa attività è un altro esempio degli atti aggressivi della Russia contro l’Ucraina. La Russia deve interrompere questa attività e rispettare la sovranità ucraina. Siamo fermi nel nostro sostegno all’Ucraina di fronte all’aggressione russa.

Fonte: Gov.uk
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 21 feb 2022
Link copiato negli appunti