Dell, Intel e Novell divise da Linux

Il fondatore di Dell è lapidario: il Pinguino sul desktop non ha passato né presente, forse neppure futuro. Gli altri due big invece ne parlano come di una minaccia per Windows


Roma – C’è un Pinguino che separa strategie e visioni di alcune delle più importanti società dell’Information Technology: alle parole di Intel e Novell , che vedono Linux sempre più come un avversario di Windows su tutte le piattaforme, si contrappongono quelle di Dell , che invece vede pressoché solo Windows sul desktop.

Dopo aver investito quasi 100 milioni di dollari in Red Hat , uno dei più significativi player Linux, il fondatore della più importante fabbrica di computer del Mondo, Micheal Dell, ha voluto prendere le distanze da certe “facili conclusioni” in un intervento davanti ad investitori nella city londinese.

“Il mercato Linux – ha dichiarato – è nato sui server ed è rimasto sui server. Su tutti i nostri computer desktop può girare Linux se uno vuole, ma lo vediamo più come una questione di garantire questa possibilità che di rispondere ad una richiesta reale”. Il concetto, cioè, è che se è vero che Linux può girare sui desktop Dell è anche vero che l’azienda continua nelle proprie promozioni a consigliare ufficialmente Windows XP .

Secondo Dell, d’altra parte, l’industria non può far molto per promuovere Linux come alternativa reale sul desktop. “Abbiamo circa 150 configurazioni di prodotto – ha insistito Dell – Dovremmo forse realizzare e creare driver Linux per ogni modello che produciamo? Supportare così ogni singola configurazione, ogni modello? No, siamo un’azienda a scopo di lucro”.

E sull’investimento in Red Hat? Dell non è l’ultimo arrivato, è anzi uno dei businessman più ricchi del mondo, e ha semplicemente spiegato che l’investimento lo fatto la società che cura i suoi interessi: “Non sapevo che l’avessero fatto, in genere non parliamo di queste cose”.

Di tutt’altro avviso però Intel e Novell. In una conferenza stampa in Brasile, Oscar Clarke di Intel ha parlato di Linux come di un sistema destinato ad erodere quote del mercato di Windows a tutti i livelli. “Si sentirà parlare sempre più spesso di software libero, Linux, soprattutto in ambiti governativi ed aziendali, e sempre meno di Windows”. Secondo Clarke si tratta di “una tendenza inesorabile”.

Il Brasile è d’altra parte terra fertile per Linux visto il grande interesse che ormai da anni il Pinguino riscuote nel paese con le sue promesse di costi più contenuti e formati aperti. Non è un caso che Microsoft proponga anche in Brasile la sua versione leggera di Windows, la Starter Edition .

Sulla stessa linea di Intel anche Novell, ormai da tempo un nome di estremo rilievo nel software libero, sua è SuSE Linux , che proprio in Brasile ha presentato il suo Novell Linux Desktop che, com’è ovvio, si pone in diretta concorrenza proprio con le varie incarnazioni desktop di Windows.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    ora che è arrivato linux resta da:
    - cacciare fidel castro- cacciare gli americani che vorranno prendere il suo posto- instaurare una dittatura del s/w libero presieduta da stallman :)(troll1)
    • Anonimo scrive:
      Re: ora che è arrivato linux resta da:
      - Scritto da: Anonimo
      - cacciare fidel castro
      - cacciare gli americani che vorranno prendere il
      suo posto
      - instaurare una dittatura del s/w libero
      presieduta da stallman :)

      (troll1)Buaaahhhh - ha-ha (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) Che spiritoso ! (geek)
    • awerellwv scrive:
      Re: ora che è arrivato linux resta da:
      - Scritto da: Anonimo
      - cacciare fidel castro
      - cacciare gli americani che vorranno prendere il
      suo posto
      - instaurare una dittatura del s/w libero
      presieduta da stallman :)

      (troll1)l'estremismo non porta mai nulla di buono... anche se del buono si vuole fare..
  • swamiji65 scrive:
    L'Italia: indietro tutta!
    Purtroppo ci stiamo lasciando superare su tutto.Stiamo precipitando in fondo alle classifiche e come e' accaduto per la liberta' di stampa http://www.ecplanet.com/canale/varie-5/societa-57/1/0/12915/it/ecplanet.rxdfche ci siamo lasciati superare dal ghana, dalla Namibia, dal Botswana, dal Nauru (dove sara' poi sto Nauru?), come sta avvenendo (giustamente) nell'economia dalla Cina adesso ci lasciamo superare anche nelle scelte tecnologiche.Fino a qualche tempo fa potevo godere del telegiornale a qualsiasi ora (e di altre trasmissioni) grazie a raiclick e a realplayer, da qualche mese la RAI (tv pubblica!!!) ha deciso di ridurre il pluralismo e di raggiungere solo chi ha microsoft installato. Per poter godere del servizio pubblico di raclick bisogna utilizzare Windows Media Player.E' vero, Cuba non e' libero, ma almeno non e' occupata e schiavizzata dagli stranieri.O credete di essere realmente liberi?SwamijiP.s.: Tutti i marchi citati nel presente post sono marchi registrati e di proprietà delle rispettive case.
    • Anonimo scrive:
      Re: L'Italia: indietro tutta!
      - Scritto da: swamiji65
      Fino a qualche tempo fa potevo godere del
      telegiornale a qualsiasi ora (e di altre
      trasmissioni) grazie a raiclick e a realplayer,
      da qualche mese la RAI (tv pubblica!!!) ha
      deciso di ridurre il pluralismo e di raggiungere
      solo chi ha microsoft installato. Per poter
      godere del servizio pubblico di raclick bisogna
      utilizzare Windows Media Player.Per caso è dovuto all'utilizzo di mms:// ?Se è così esiste un interessante programma, mmsclient che ha, come unico inconveniente, quello di impiegare per il download lo stesso tempo di visione (in pratica salva il file invece di visualizzarlo come farebbe uno stream player)Ci ho scaricato una puntata di BallaròKaysiX
      • swamiji65 scrive:
        Re: L'Italia: indietro tutta!
        - Scritto da: Anonimo

        Per caso è dovuto all'utilizzo di mms:// ?
        Se è così esiste un interessante programma,
        mmsclient che ha, come unico inconveniente,
        quello di impiegare per il download lo stesso
        tempo di visione (in pratica salva il file invece
        di visualizzarlo come farebbe uno stream player)
        Ci ho scaricato una puntata di Ballarò

        KaysiXIl formato e' infatti per Microsft Windows Media Player, chi ha Linux o si attiva in seccanti ricerche per aggirare il problema o ciccia.L'inconveniente che dici mi sembra molto seccante cmq dove posso scaricarlo?Grazie dell'informazioneSwamiji
        • francescor82 scrive:
          Re: L'Italia: indietro tutta!


          Per caso è dovuto all'utilizzo di mms:// ?

          Se è così esiste un interessante programma,

          mmsclient che ha, come unico inconveniente,

          quello di impiegare per il download lo stesso

          tempo di visione (in pratica salva il file
          invece

          di visualizzarlo come farebbe uno stream player)

          Ci ho scaricato una puntata di Ballarò



          KaysiX

          Il formato e' infatti per Microsft Windows Media
          Player, chi ha Linux o si attiva in seccanti
          ricerche per aggirare il problema o ciccia.
          L'inconveniente che dici mi sembra molto seccante
          cmq dove posso scaricarlo?

          Grazie dell'informazione
          SwamijiIo per GNU/Linux uso mplayer dopo aver installato le liberie LIVE, che permettono di vedere streaming mms senza problemi. Prima di sparare una cazzata ho fatto un controllo e in questo momento sto vedendo la prima puntata dei Promessi Sposi (Marchesini-Lopez-Solenghi).E' stato scomodo copiare il link mms e chiamare mplayer da linea di comando, ma credo che con mplayer-plugin o con mozplugger si possa in qualche modo integrare mozilla e mplayer (però non ci ho perso tempo perchè non mi interessava molto).
        • Anonimo scrive:
          Re: L'Italia: indietro tutta!
          Molto interessante e forse più pratica ed elegante la soluzione via mplayer segnalata nel frattempo da francescor82 (anche perché, se non interessa conservare lo stream, fruendone live si impiega il tempo necessario una volta sola piuttosto che due), ma intanto per completezza riporto l'homepage di mmsclienthttp://sourceforge.net/projects/mmsclient/KaysiX
          • francescor82 scrive:
            Re: L'Italia: indietro tutta!

            Molto interessante e forse più pratica ed
            elegante la soluzione via mplayer segnalata nel
            frattempo da francescor82 (anche perché, se non
            interessa conservare lo stream, fruendone live si
            impiega il tempo necessario una volta sola
            piuttosto che due), ma intanto per completezza
            riporto l'homepage di mmsclient

            http://sourceforge.net/projects/mmsclient/

            KaysiXDal link che hai dato: This is an MMS client for linux. Use it in combination with a GSM modem to receive and send SMS and MMS messages. Ehm...Comunque ora che mi ricordi, per registrare streaming c'è anche http://sourceforge.net/projects/gmms/Ha interfaccia grafica gtk a con poche modifiche si può fare la versione a linea di comando (utile per lanciare i comandi in background ;-))
          • Anonimo scrive:
            Re: L'Italia: indietro tutta!
            - Scritto da: francescor82
            Dal link che hai dato:
            This is an MMS client for linux. Use it in
            combination with a GSM modem to receive and send
            SMS and MMS messages.
            Ehm...

            Comunque ora che mi ricordi, per registrare
            streaming c'è anche
            http://sourceforge.net/projects/gmms/
            Ha interfaccia grafica gtk a con poche modifiche
            si può fare la versione a linea di comando (utile
            per lanciare i comandi in background ;-))Argh perdo colpi pardon! ecco la fonte corretta...http://www.geocities.com/majormms/c'è anche un plugin per xine tra l'altropiuttosto sempre su SourceForge c'è un'interfaccia in qt per il client testualehttp://sourceforge.net/projects/mms-qt/KaysiX
          • swamiji65 scrive:
            Re: L'Italia: indietro tutta!
            Grazie alle informazioni che mi avete dato ho installato i plugins per firefox e mplayer mi legge i formati audio e video per MS Windows Media Player. Adesso ascolto anche le radio live che utilizzano formati mms.Ho scritto una guida su www.fedoraitalia.org (sezione guide) e spero che sia presto disponibile, in questo momento è sottoposta alla verifica da parte degli amministratoriGrazieSwamiji
          • francescor82 scrive:
            Re: L'Italia: indietro tutta!

            Grazie alle informazioni che mi avete dato ho
            installato i plugins per firefox e mplayer mi
            legge i formati audio e video per MS Windows
            Media Player. Adesso ascolto anche le radio live
            che utilizzano formati mms.

            Ho scritto una guida su www.fedoraitalia.org
            (sezione guide) e spero che sia presto
            disponibile, in questo momento è sottoposta alla
            verifica da parte degli amministratori

            Grazie
            SwamijiCongratulazioni per essere riuscito a fare quel che volevi, ma soprattutto un ringraziamento per aver scritto una guida! Spero davvero che venga accettata e che possa servire ad altri per risolvere problemi analoghi. :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: L'Italia: indietro tutta!
            Non ho capito come si fa a scarica un wmv da raiclick con WIN2000. Possibile che nessuno lo dica?
  • Anonimo scrive:
    OS comunista per....
    ..........vecchi e nuovi comunisti. :s
    • Anonimo scrive:
      Re: OS comunista per....
      - Scritto da: Anonimo
      ..........vecchi e nuovi comunisti.tipo IBM?(IBM = intenational BUSINESS machines)sono tutti comunisti, non c'è che dire
    • Anonimo scrive:
      Re: OS comunista per....
      Ancora con sta storia del OS comunista....:|Ma per favore facciamo interventi un pò + costruttivi, grazie
      • Anonimo scrive:
        Re: OS comunista per....
        - Scritto da: Anonimo
        Ancora con sta storia del OS comunista....:|
        Ma per favore facciamo interventi un pò +
        costruttivi, grazieScherzi ? ... i troll sono gli interventi più seguiti .. :D
    • Anonimo scrive:
      Re: OS comunista per....
      - Scritto da: Anonimo
      ..........vecchi e nuovi comunisti.

      :sVerissimo, pericolosi comunisti usano questo sistema operativo da comunisti:# telnet www.forzaitalia.it 80telnet www.forzaitalia.it 80Trying 217.220.34.53...Connected to www.forzaitalia.it.Escape character is '^]'.HEAD / HTTP/1.0HTTP/1.1 200 OKDate: Wed, 18 May 2005 07:33:58 GMTServer: Apache/2.0.40 (Red Hat Linux)Last-Modified: Wed, 18 May 2005 07:16:20 GMTETag: "2f00be-38fc-43ff7900"Accept-Ranges: bytesContent-Length: 14588Connection: closeContent-Type: text/html; charset=ISO-8859-1Connection closed by foreign host.
      • Anonimo scrive:
        Re: OS comunista per....
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        ..........vecchi e nuovi comunisti.



        :s

        Verissimo, pericolosi comunisti usano questo
        sistema operativo da comunisti:

        # telnet www.forzaitalia.it 80
        telnet www.forzaitalia.it 80
        Trying 217.220.34.53...
        Connected to www.forzaitalia.it.
        Escape character is '^]'.
        HEAD / HTTP/1.0

        HTTP/1.1 200 OK
        Date: Wed, 18 May 2005 07:33:58 GMT
        Server: Apache/2.0.40 (Red Hat Linux)
        Last-Modified: Wed, 18 May 2005 07:16:20 GMT
        ETag: "2f00be-38fc-43ff7900"
        Accept-Ranges: bytes
        Content-Length: 14588
        Connection: close
        Content-Type: text/html; charset=ISO-8859-1

        Connection closed by foreign host.invece questi fasci usano un sistema operativo da fasci$ telnet www.rifondazione.it 80Trying 194.183.4.19...Connected to web.rifondazione.it.Escape character is '^]'.HEAD / HTTP/1.0HTTP/1.1 200 OKServer: Microsoft-IIS/4.0Content-Location: http://194.183.4.19/index.htmlDate: Wed, 18 May 2005 07:49:17 GMTContent-Type: text/htmlAccept-Ranges: bytesLast-Modified: Thu, 03 Jun 2004 10:36:26 GMTETag: "7023c29f5649c41:18b5b"Content-Length: 949Connection closed by foreign host.Btw... qualcuno sa spiegarmi brevemente a che serve l'header ETag ? non ho voglia di cercarlo :P
        • Anonimo scrive:
          Re: OS comunista per....

          Btw... qualcuno sa spiegarmi brevemente a che
          serve l'header ETag ? non ho voglia di cercarlo
          :PMica possono dirtelo, sono segreti industriali!
    • Anonimo scrive:
      Re: OS comunista per....
      - Scritto da: Anonimo
      ..........vecchi e nuovi comunisti.

      :sSolite STRONZATE detto da un merdoso PRETORIANO che sente ormai l' acqua alla gola.
    • Anonimo scrive:
      Re: OS comunista per....
      gia, anche la germania e' comunista
    • Anonimo scrive:
      Re: OS comunista per....
      Perché a Cuba c'è il comunismo... Bah :s
      • Mazinga@ scrive:
        Re: OS comunista per....
        - Scritto da: Anonimo
        Perché a Cuba c'è il comunismo... Bah :sGiusto.Windows = populismoLinux = estremismoNon fa 1 grinza...A quello che ha aperto il thread: la informo che ha appena vinto il premio 2+2 per la matematica politica e quando vuole puo' venir a ritirare il pallottoliere... :@ :@ :@
        • Kudos scrive:
          Re: OS comunista per....
          - Scritto da: Mazinga@

          - Scritto da: Anonimo

          Perché a Cuba c'è il comunismo... Bah :s

          Giusto.
          Windows = populismo
          Linux = estremismo
          Non fa 1 grinza...

          A quello che ha aperto il thread: la informo che
          ha appena vinto il premio 2+2 per la matematica
          politica e quando vuole puo' venir a ritirare il
          pallottoliere...
          :@ :@ :@...dopo averlo ritirato, passi anche di questa parte, così le consegno il mongolino d'oro...:|
  • Anonimo scrive:
    cioe' cuba...
    ... usava macchine windows? e l'odiato nemico imperialista-capitalista? e l'embargo?ROTFL :D
    • Anonimo scrive:
      Re: cioe' cuba...
      - Scritto da: Anonimo
      ... usava macchine windows? e l'odiato nemico
      imperialista-capitalista? e l'embargo?

      ROTFL :DPerché, secondo te, anche se hanno Windows, le pagano le licenze? Se io fossi in loro... no! :p
      • Anonimo scrive:
        Re: cioe' cuba...
        Bhe se le hanno le licenze se le fumeranno al posto dei sigari...fatto resta windows o linux resta sempre uno stato di merda...anche se il nostro fra un pò lo raggiungerà
        • Anonimo scrive:
          Re: cioe' cuba...
          - Scritto da: Anonimo
          Bhe se le hanno le licenze se le fumeranno al
          posto dei sigari...fatto resta windows o linux
          resta sempre uno stato di merda...anche se il
          nostro fra un pò lo raggiungeràLa condizione economica in cui si trova Cuba non dipende dal suo regime. Tutto sommato uno stato se e' comunista, democratico, liberista o fascista, fintanto che resta piccolo (come numero di abitanti e km quadri di territorio, non sara' mai difficile da gestire.I problemi di Cuba sono gli USA che gli hanno sempre imposto embargo e rogne di ogni tipo per metterlo in ginocchio...
          • Anonimo scrive:
            Re: cioe' cuba...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Bhe se le hanno le licenze se le fumeranno al

            posto dei sigari...fatto resta windows o linux

            resta sempre uno stato di merda...anche se il

            nostro fra un pò lo raggiungerà

            La condizione economica in cui si trova Cuba non
            dipende dal suo regime. Tutto sommato uno stato
            se e' comunista, democratico, liberista o
            fascista, fintanto che resta piccolo (come numero
            di abitanti e km quadri di territorio, non sara'
            mai difficile da gestire.

            I problemi di Cuba sono gli USA che gli hanno
            sempre imposto embargo e rogne di ogni tipo per
            metterlo in ginocchio...
            Sei troppo giovane per ricordare quando Fidel mandava mercenari in Africa a combattere le guerre al posto di Mosca.Una volta era facile: produceva zucchero e soldati che vendeva ai russi in cambio di petrolio, grano e macchinari.Poi i russi hanno deciso che il petrolio e tutto il resto dovevano pagarlo in dollari....altro che embargo degli USA!!!Sai che danno per Cuba non poter comprare i SUV della Chevrolet...
          • Anonimo scrive:
            Re: cioe' cuba...
            Sì sì.... certo, il periodo especial è stato causato solo dal petrolio della Russia, mentre gli USA hanno sempre aiutato Cuba.Ma vaff....Magari prima di sparare sentenze- Scritto da: Anonimo
            Sei troppo giovane per ricordare quando Fidel
            mandava mercenari in Africa a combattere le
            guerre al posto di Mosca.
            Una volta era facile: produceva zucchero e
            soldati che vendeva ai russi in cambio di
            petrolio, grano e macchinari.
            Poi i russi hanno deciso che il petrolio e tutto
            il resto dovevano pagarlo in dollari....altro che
            embargo degli USA!!!
            Sai che danno per Cuba non poter comprare i SUV
            della Chevrolet...
          • Anonimo scrive:
            Re: cioe' cuba...
            - Scritto da: Anonimo
            I problemi di Cuba sono gli USA che gli hanno
            sempre imposto embargo e rogne di ogni tipo per
            metterlo in ginocchio...io dico che gli USA sono un problema per tutto il genere umano
  • Anonimo scrive:
    da cuba alla cina dal brasile a monaco
    Questi sono annunci a ripetizione che fanno pensareormai a una tendenza che riguarda tutto il mondo.Spiace in particolare che l'Italia resti la nazione ultima in classifica anche in questo, avendo l'utilizzo di windows piu alto del mondo, ancora piuche negli stati uniti (dove usano molto linux e mac).Basta che uno dei paesi grossi (brasile, quinto paesepiu popoloso al mondo e 6a economia mondiale, per nondire la Cina) faccia la metà di quanto affermato, e siinstaura un effetto domino: i produttori di hw dovrannoscrivere driver, i produttori di pc dovranno offrire anchelinux preinstallato, etc. Vedremo
    • Anonimo scrive:
      Re: da cuba alla cina dal brasile a mona
      Per l'uso che faccio del PC, Windows, in questo caso il vecchio 98se, mi va più che bene. Tuttavia mi fa davvero molto ma molto piacere che questa specie di monopolio di Microsoft venga via via messo in dubbio da semrpe più paesi che preferiscono togliere le palle dalle mani di Bill Gates e fargli vedere che si può andare avanti benissmo anche senza di lui e i suoi prodotti. Microsoft ha bisogno di essere ridimensionata. Meno delirio di onnipotenza, credo, le tornerebbe utile anche per concentrarsi di più sulla programmazione di software migliore, invece di gongolarsi sull'ampiezza della base installata che tiene per le palle e che viene sistematicamente costretta all'upgrade (costoso e, azzardo, di discutibile utilità).
    • Anonimo scrive:
      Re: da cuba alla cina dal brasile a mona
      - Scritto da: Anonimo
      Questi sono annunci a ripetizione che fanno
      pensare
      ormai a una tendenza che riguarda tutto il mondo.
      Spiace in particolare che l'Italia resti la
      nazione
      ultima in classifica anche in questo, avendo
      l'utilizzo di windows piu alto del mondo, ancora
      piu
      che negli stati uniti (dove usano molto linux e
      mac).
      Basta che uno dei paesi grossi (brasile, quinto
      paese
      piu popoloso al mondo e 6a economia mondiale, per
      non
      dire la Cina) faccia la metà di quanto affermato,
      e si
      instaura un effetto domino: i produttori di hw
      dovranno
      scrivere driver, i produttori di pc dovranno
      offrire anche
      linux preinstallato, etc. VedremoEffettivamente ci spero anch'io...Non mi interesaa che superi windows (che è molto improbabile) ma che raggiunga una quota di mercato tale da spingere tutti i fornitori anche i più piccoli a rilasciare driver per Linux.Per il resto se uno si trova bene con windows puo' benissimo continuare a farlo, tanto meglio, più concorrenza da più qualità !
    • Anonimo scrive:
      Re: da cuba alla cina dal brasile a mona
      - Scritto da: Anonimo
      Questi sono annunci a ripetizione che fanno
      pensare
      ormai a una tendenza che riguarda tutto il mondo.E' chiaro come il monopolio assoluto Microsoft stia per finire. La concorrenza fa solo bene. Quello che mi preoccupa è che dubito che Microsoft accetti la concorrenza così bellamente. Visto che sul piano tecnologico non riesce più ad imporsi come monopolista, mi aspetto offensive politiche, tipo brevetti sul software e altri vincoli legali, per poi affidare il ripristino del monopolio alla repressione.Alle brutte potrebbe caldeggiare una bella guerra al Brasile, ovviamente per esportare la democrazia e Windows :)
  • Anonimo scrive:
    linux e cuba
    e qui mi fermo.... :D
    • Anonimo scrive:
      Re: linux e IBM
      - Scritto da: Anonimo
      e qui mi fermo....e fai maleinfatti potresti aggiungere:Linux e IBM (=International BUSINESS Machines)
    • Anonimo scrive:
      Re: linux e cuba
      anche io.finalmente il sistema operativo libero nell'unico paese rimasto libero.hasta la victoria! siempre!
      • Anonimo scrive:
        Re: linux e cuba
        l'unico paese rimasto libero?In quale videogioco lo hai visto? Vacci a vivere va', sapendo che tua figlia al 90% finirebbe per prostituirsi con il primo straniero che passa.Ma ci sei stato a Cuba?
        • Anonimo scrive:
          Re: linux e cuba
          - Scritto da: Anonimo
          l'unico paese rimasto libero?
          In quale videogioco lo hai visto? Vacci a vivere
          va', sapendo che tua figlia al 90% finirebbe per
          prostituirsi con il primo straniero che passa.
          Ma ci sei stato a Cuba?
          Non ci è stato ma una volta ha visto una palma come sfondo a un pinguino :)
          • Anonimo scrive:
            Re: linux e cuba
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            l'unico paese rimasto libero?

            In quale videogioco lo hai visto? Vacci a vivere

            va', sapendo che tua figlia al 90% finirebbe per

            prostituirsi con il primo straniero che passa.

            Ma ci sei stato a Cuba?


            Non ci è stato ma una volta ha visto una palma
            come sfondo a un pinguino :) No, lo ha letto in qualche magnifico reportage pubblicato su L'Ernesto....Cmq, Linus Torvald vive e lavora negli USA.E, grazie al cielo, non è comunista.
        • Anonimo scrive:
          Re: linux e cuba
          - Scritto da: Anonimo
          l'unico paese rimasto libero?
          In quale videogioco lo hai visto? Vacci a vivere
          va', sapendo che tua figlia al 90% finirebbe per
          prostituirsi con il primo straniero che passa.
          Ma ci sei stato a Cuba?Non sono quello di prima. Io ci sono stato e, in effetti, mi è sembrato tanto quello che potrebbe diventare in breve tempo l'Italia con un embargo massiccio. Se penso che anche l'Iraq di Saddam, ricchissimo di petrolio, era stato ridotto alla fame a causa dell'embargo internazionale...Una bella tecnica l'embargo: ridurre alla fame chi ha un sistema diverso da quello dominante - soprattutto se causa impedimenti alla libera circolazione degli affari e degli intrallazzi delle corporation - e, quando la gente inizia a deperire per mancanza di lavoro e cibo, poter dire sadicamente "Ecco, vedete, questa è la dimostrazione che solo il NOSTRO sistema funziona..."
          • Anonimo scrive:
            Re: linux e cuba
            - Scritto da: Anonimo
            Non sono quello di prima. Io ci sono stato e, in
            effetti, mi è sembrato tanto quello che potrebbe
            diventare in breve tempo l'Italia con un embargo
            massiccio. Già......l'embargo......Che embargo strano che è: io mangiavo pasta BARILLA acquistata in regolari negozi al prezzo di un terzo dello stipendio medio locale. Ma anche vino italiano, dolci, scarpe.....c'è tutto.Quello che manca è: il LATTE, la CORRENTE ELETTRICA in molte zone, l'ACQUA in alcune ore (l'acquedotto e le fogne sono ancora quelle degli spagnoli)........ In compenso hanno turismo a tonnellate che porta milioni di euro al mese.E veramente un paese curioso.
          • Anonimo scrive:
            Re: linux e cuba
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo


            Non sono quello di prima. Io ci sono stato e, in

            effetti, mi è sembrato tanto quello che potrebbe

            diventare in breve tempo l'Italia con un embargo

            massiccio.

            Già......l'embargo......

            Che embargo strano che è: io mangiavo pasta
            BARILLA acquistata in regolari negozi al prezzo
            di un terzo dello stipendio medio locale. Ma
            anche vino italiano, dolci, scarpe.....c'è tutto.

            Quello che manca è: il LATTE, la CORRENTE
            ELETTRICA in molte zone, l'ACQUA in alcune ore
            (l'acquedotto e le fogne sono ancora quelle degli
            spagnoli)........ In compenso hanno turismo a
            tonnellate che porta milioni di euro al mese.

            E veramente un paese curioso.E se sei ricco e ben introdotto nella nomenklatura comunista puoi vivere da nababbo e trarfficare tutta la cocaina che vuoi.Se poi ad un droga party muore la figlia diciasettenne di un funzionario del partito....beh, allora sono ca~~i!!!Sei mesi in gattabuia e poi gli arresti domiciliari.....nella tua megavilla!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: linux e cuba
          - Scritto da: Anonimo
          l'unico paese rimasto libero?
          In quale videogioco lo hai visto? In uno vecchio, chiamato "Comunismo e Libertà" sviluppato da un programmatore di nome Marx. Un vecchio beone con tutte le rotelle fuori posto.Pensa tu che neanche si è accorto dell'ossimoro!
          • Mechano scrive:
            Re: linux e cuba
            - Scritto da: Anonimo
            In uno vecchio, chiamato "Comunismo e Libertà"
            sviluppato da un programmatore di nome Marx. Un
            vecchio beone con tutte le rotelle fuori posto.Tu non hai letto nemmeno una riga del pensiero di Marx, senno' non diresti simili sciocchezze.Carl Marx e' stato uno tra i piu' grandi filosofi e fini pensatori di tutti i tempi, e te lo dice una persona che e' tutto fuorche' comunista.La visione del comunismo di Marx e' perfetta, talmente perfetta che finisce per essere utopica, inapplicabile.Stalin e Lenin lo hanno snaturato e trasformato in una dittatura.Cio' non toglie che nel comunismo ci sia solo mer%a...Infatti i concetti di strato sociale, assistenza sanitaria e sindacato sono applicati molto bene negli stati democratici moderni e gli unici a non vederli bene sono le aziende e le corporation.Sappiamo quanto sia dura vivere in USA se non si ha una cospicua assicurazione sanitaria e quanto sia precario il mercato del lavoro.
          • Anonimo scrive:
            Re: linux e cuba
            - Scritto da: Mechano

            - Scritto da: Anonimo


            In uno vecchio, chiamato "Comunismo e Libertà"

            sviluppato da un programmatore di nome Marx. Un

            vecchio beone con tutte le rotelle fuori posto.

            Tu non hai letto nemmeno una riga del pensiero di
            Marx, senno' non diresti simili sciocchezze.

            Carl Marx e' stato uno tra i piu' grandi filosofi
            e fini pensatori di tutti i tempi, e te lo dice
            una persona che e' tutto fuorche' comunista.

            La visione del comunismo di Marx e' perfetta,
            talmente perfetta che finisce per essere utopica,
            inapplicabile.
            Stalin e Lenin lo hanno snaturato e trasformato
            in una dittatura.Stalin e Lenin hanno solo applicato le teorie del tedesco di cui sopra...(Stalin magari soffriva un po' di culto della personalità
            Cio' non toglie che nel comunismo ci sia solo
            mer%a...No, c'è anche la caçça.
            Infatti i concetti di strato sociale, assistenza
            sanitaria e sindacato sono applicati molto bene
            negli stati democratici moderni e gli unici a non
            vederli bene sono le aziende e le corporation.Che trasferiscono in massa le loro produzioni in paesi notoriamente capitalisti come la Repubblica Popolare Cinese....
            Sappiamo quanto sia dura vivere in USA se non si
            ha una cospicua assicurazione sanitaria e quanto
            sia precario il mercato del lavoro.E' vero.Ma è anche vero che cinque milioni di cubani sono fuggiti dal loro paese.Per la maggior parte, guarda caso, proprio negli USA.Forse che, malgrado tutto, sia più facile vivere negli USA che non a Cuba?
          • Anonimo scrive:
            Re: linux e cuba
            - Scritto da: Anonimo
            Che trasferiscono in massa le loro produzioni in
            paesi notoriamente capitalisti come la Repubblica
            Popolare Cinese....Infatti... la Cina di comunista ha solo il nome del partito unico che governa il paese... per il resto è probabilmente uno dei paesi piu' capitalisti del globo e non ci vuole tanto a capire il perche'...
          • Anonimo scrive:
            Re: linux e cuba
            Strano...uno pensa che bisogna risolvere i problemi di chi sta male e da alcune linee guida che sono purtroppo utopiche..arriva un altro le mette in pratica e trasforma il tutto in dittatura e di chi è la colpa? Ma naturale di chi cerca di riscattare la condizione di chi sta male, mica di chi affossa definitivamente!Prima di fare affermazioni assicurarsi di conoscere il significato dei terminicomunismo != bolscevismoHa piccola digressione...circa 2000 anni fa un tale disse le stesse cose che diceva Marx, anche se in un modo diverso....
      • Anonimo scrive:
        Re: linux e cuba
        - Scritto da: Anonimo
        anche io.
        finalmente il sistema operativo libero nell'unico
        paese rimasto libero.
        hasta la victoria! siempre!LIBERO ? :| Mai stato, eh? Solo i compagni della casa del popolo possono ancora ragionare così. Vacci, così appena tornato in Italia voti RAUTI.
    • Anonimo scrive:
      Re: linux e cuba
      - Scritto da: Anonimo
      e qui mi fermo.... :Dsi bravo ... meglio così ...http://www.nsa.gov/selinux/http://flightlinux.gsfc.nasa.gov/
    • Anonimo scrive:
      Re: linux e cuba
      Windows e Bush...E qui mi fermo.
    • Anonimo scrive:
      Re: linux e cuba
      - Scritto da: Anonimo
      e qui mi fermo.... :DPRETORIANO! E qui mi fermo.
      • Anonimo scrive:
        Re: linux e cuba
        - Scritto da: adriano284
        -grazie a
        loro abbiamo la mafia in Italia....!!!) diciamo che in Italia la mafia già c'era nei primi del '900, no penso che ce l'abbiano portata gli USA:.......
        • adriano284 scrive:
          Re: linux e cuba
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: adriano284

          -grazie a

          loro abbiamo la mafia in Italia....!!!)

          diciamo che in Italia la mafia già c'era nei
          primi del '900, no penso che ce l'abbiano portata
          gli USA:.......Se vuoi ti presto qualche libro!Comunque basta che leggi qualcosa a proposito di Lucky Luciano.......http://www.crimelibrary.com/gangsters/lucky/main.htmOppure http://www.geocities.com/mrsalzano/lucky.htm"La storia e il mito di Salvatore Lucania detto Lucky Luciano, gangster siculo-americano che, rispedito in Italia nel 1946, divenne capofila di un colossale traffico di droga. Abile nel non lasciare tracce, nel coltivare protezioni e connivenze, lui e la sua gang internazionale la fecero franca sino all'ultimo. (M. Morandini)"Oppure http://www.rotten.com/library/bio/crime/mafia/lucky-luciano/oppurehttp://www.cattiviragazzi.org/biografie_storie/biografie/cattivi/luciano_lucky/luciano_lucky.htm"Lucky Luciano, uno dei capi di Cosa Nostra negli Stati Uniti, fornì 850 nomi di persone "amiche" in Sicilia. Solo in provincia di Palermo furono poi nominati 62 sindaci mafiosi presenti nell'elenco fornito, o comunque a questi vicini. A New York viene ingaggiato dall'OSS per liberare il porto dalle spie tedesche. L'OSS si serve poi di lui per preparare lo sbarco delle truppe in Sicilia. A Max Corvo, Victor Anfuso e Vincent Scamporino, inoltre, raccomanda un giovane in gamba di Patti, in provincia di Messina, che verrà arruolato come ufficiale di collegamento del cosiddetto "cerchio della mafia": Michele Sindona."
          • adriano284 scrive:
            Re: linux e cuba
            Dimenticavo: APRITE GLI OCCHI NON FATEVI IPNOTIZZARE DALLA PROPAGANDA SE VOLGIAMO RESTARE LIBERI!!!;-)
      • Anonimo scrive:
        Re: linux e cuba

        incidente militare della storia contemporanea.
        Ma in tutto questo fu grazie al buon senso di
        Breznev e non di Fidel o di Kennedy che si evitò
        lo scontro finale.Se ti riferisci alla guerra dei 13 giorni ci ho riflettuto parecchio e alla fine sono arrivato alla conclusione che se invece di Kennedy e Breznev avessimo avuto Bush e Puntin , a quest'ora probabilmente non saremmo più qui a scrivere.
        • Anonimo scrive:
          Re: linux e cuba
          Certo tra tutti e due....Breznev all'epoca era solo un funzionario di partito... KRUSHOV fu l'ideatore dei missili a cuba- Scritto da: Anonimo


          incidente militare della storia contemporanea.

          Ma in tutto questo fu grazie al buon senso di

          Breznev e non di Fidel o di Kennedy che si evitò

          lo scontro finale.

          Se ti riferisci alla guerra dei 13 giorni ci ho
          riflettuto parecchio e alla fine sono arrivato
          alla conclusione che se invece di Kennedy e
          Breznev avessimo avuto Bush e Puntin , a
          quest'ora probabilmente non saremmo più qui a
          scrivere.
          • Anonimo scrive:
            Re: linux e cuba
            - Scritto da: Anonimo

            Certo tra tutti e due....
            Breznev all'epoca era solo un funzionario di
            partito... KRUSHOV fu l'ideatore dei missili a
            cuba

            Non lo so ricordavo ovviamente Kennedy ma non ricordavo la controparte ... ho preso quello dal commento originale ... grazie della precisazione ....
          • adriano284 scrive:
            Re: linux e cuba
            - Scritto da: Anonimo

            Certo tra tutti e due....
            Breznev all'epoca era solo un funzionario di
            partito... KRUSHOV fu l'ideatore dei missili a
            cuba

            Si hai ragione era Kruscev....Scusate l'errore
          • Anonimo scrive:
            Re: linux e cuba
            - Scritto da: Anonimo

            Certo tra tutti e due....
            Breznev all'epoca era solo un funzionario di
            partito... KRUSHOV fu l'ideatore dei missili a
            cuba... grazie ai quali fece togliere quelli degli USA dalla Turchia
      • adriano284 scrive:
        Re: linux e cuba
        Il punto è proprio questo. la libertà che abbiamo oggi fin a quando continueremo ad avercela?Insomma non sembra a te come del resto a tutti che il tentativo di controllare tutto e tutti e di omologare faccia in modo che il controllo un giorno elimini la possibilità di dissentire?Secondo me il tentativo è in atto.Lo si vede da più fronti: si individuano falsi nemici e falsi crimini (missione di pace in iraq o anche inasprimento delle pene per chi commette l'illecito di scambiare materiale coperto da copyright).Il nocciolo della questione quindi rimane:1) il nostro grado di libertà è sufficiente a garantirci la libertà di espressione fin quando non ci saranno negati di accedere alle informazioni (mi riferisco sulla verità storica circa Cuba, gli Usa e Italia) cosa di cui già ho parlato nei post precedenti.2) stare in guardia dal mistificare i fatti politici per non consentire di essere strumentalizzati grazie ai miti del "terrorismo" della religione e delle missioni di pace: queste manovre hanno sempre e solo un obbiettivo economico.3) non vedere mai un solo lato della medaglia e capire le circostanze che hanno propdotto determinati eventi (es. dittatura a Cuba).Il compito di chi abita in paesi evoluti come il nostro è di salvaguardare il principio fondamentale della libertà (non quella ostentata da Bush e Berlusconi) di vedere le cose in maniera diversa senza arrivare allo scontro, in quanto la divisione è il potere dei più forti (Multinazionali).Ciao
        Intendi l'esistenza di una democrazia
        propriamente detta? =) Difficile, tecnicamente,
        già il fatto di votare, e quindi delegare, fa'
        della nostra democrazia una oligocrazia. La vera
        democrazia, tecnicamente, è l'anarchia. Ma
        neanche quella penso sia il massimo, in anarchia
        si afferma la legge del piu forte. Alla fine il
        pragmatismo ci costringe a scegliere non il
        meglio ma il meno peggio. Penso che, nonostante
        certi figuri, tipo il nostro
        "dittatore"-telecratico, in Italia, e in genere
        in occidente, si stia vivendo una appena decente
        approssimazione della democrazia ideale, che
        però, alla fin fine, è una situazione molto
        migliore di quanto sperimentato dalla stragrande
        maggioranza degli esseri umani che hanno vissuto
        prima di noi nei luoghi e tempi più disparati.
        Accontentiamoci. =)
Chiudi i commenti