È di nuovo tempo di keynote Apple

Inviti ai giornalisti USA per il 16 ottobre. Le voci e le indiscrezioni puntano a nuovi iPad e iMac. Ma niente tablet da 12 pollici, ancora
Inviti ai giornalisti USA per il 16 ottobre. Le voci e le indiscrezioni puntano a nuovi iPad e iMac. Ma niente tablet da 12 pollici, ancora

dummy di ipad air 2

Roma – Il 16 ottobre Apple convoca i suoi accoliti a Cupertino per una nuova tornata di annunci: “It’s been way too long”, è passato davvero tanto tempo recita l’invito, che come al solito lascia qualche spazio all’interpretazione e non manca di solleticare la fantasia degli appassionati. Il prossimo giovedì ci saranno senz’altro novità per quanto attiene gli iPad, come di consueto ogni autunno ormai, ma ci potrebbero essere sorprese anche per quanto attiene i Mac. La scelta della location, il teatro presente nel campus di Cupertino di Apple, lascia comunque intendere che il lancio della prossima settimana sarà in tono minore rispetto a quello in pompa magna di settembre dove è stato anche annunciato Apple Watch .

Come qualcuno ha notato, il logo della mela morsicata adottato in questo caso è lo stesso che celebrava i 30 anni del Mac solo qualche mese fa : in effetti non è passato che un mese dagli annunci relativi a iPhone, dunque non è affatto passato “tanto tempo” da quando Cupertino ha dialogato con stampa e pubblico, ma la linea dei Mac non ha ricevuto molta attezione ultimamente. Il rilascio imminente di Yosemite, la nuova versione del sistema operativo OS X, potrebbe coincidere con un aggiornamento per la linea iMac di cui si favoleggia da tempo : magari dotati di uno schermo Retina come quello già visto sui MacBook, con risoluzione superiore all’ormai consueta 1080p (in realtà già superata dal modello da 27 pollici) e di cui da tempo si vocifera.

Di questi iMac, stranamente visto quanto accade di recente, non vi è tuttavia alcuna prova fotografica in circolazione: discorso diverso per la seconda generazione di iPad Air, che invece fa capolino nelle ormai consuete immagini che trapelano da uno dei fornitori di componenti per il prossimo tablet Apple. Il nuovo iPad Air sarà più sottile del precedente (lo spessore dovrebbe essere equivalente a quello di iPhone 6 e 6 plus), dovrebbe essere disponibile anche in color oro come lo smartphone di casa e adottare anche il pulsante home con lettore di impronte TouchID. Nel complesso il design dell’intera unità sembra convergere verso quello del nuovo melafonino, così da rendere più omogeneo l’aspetto estetico dei dispositivi mobile di Cupertino.

All’appello mancano in realtà alcuni elementi del design caratteristici di Apple, come il cursore posto sopra il bilanciere del volume che negli iPhone serve a porre il telefono in modalità silenziosa e nei tablet molto spesso viene impiegato per bloccare la rotazione dello schermo. Questo lascia supporre che non si tratti dell’aspetto definitivo del prodotto, ma si tratta senz’altro di una buona approssimazione di quanto sarà mostrato la prossima settimana. Pare invece certo che non ci sarà il tanto chiacchierato modello da 12 pollici , il “maxi-iPad” che dovrebbe costituire la via di mezzo tra i tablet e i notebook di casa: la sua produzione su larga scala, mai confermata ufficialmente, sarebbe slittata al prossimo anno per dare la priorità all’assemblaggio degli iPhone 6 che stanno riscuotendo un buon successo.

Luca Annunziata

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

09 10 2014
Link copiato negli appunti