Dialisi più comoda con le stampanti di HP

L'azienda raccoglie la richiesta di una compagnia medica per portare a domicilio le cure per i pazienti. Per HP non è la prima volta: già un anno fa le sue idee sono servite per creare dispositivi medici

Roma – HP concede la licenza per usare la propria tecnologia in campo di fluidodinamica in ambito medico: nonostante l’accoppiata stampante/medicina possa sembrare allegorica, i brevetti di HP saranno invece un mezzo utile per studiare nuove forme di somministrazione dei farmaci, grazie alla possibilità di distribuire dosi minime di prodotto, calcolate in base alle esigenze del paziente.

il dispositivo A rivelare l’accordo tra la compagnia statunitense e Home Dialysis Plus , un servizio che fornisce cure a domicilio per i pazienti con insufficienza renale, è stato Charlie Chapman, direttore del settore licenze e brevetti. Alla base dell’interesse della compagnia medica, la tecnologia che permette di gestire al meglio i fluidi implementata sulle stampanti inkjet della casa di Palo Alto.

HP ha infatti brevettato un sistema che permette di calcolare parti di inchiostro ed acqua con estrema precisione, miscela che viene poi sputata dagli aghi della stampante sul foglio di carta. L’azienda sanitaria userà tale tecnologia per iniettare nei pazienti acqua pressurizzata e un concentrato della soluzione utilizzata per la dialisi, riuscendo così ad eliminare l’errore umano grazie alla precisione della macchina, che fornirà per ogni paziente l’esatto quantitativo necessario al trattamento.

Ciò permetterebbe di somministrare le cure a casa dei pazienti, che non avranno più la necessità di dover affrontare il viaggio da casa all’ospedale. “I pazienti che devono sottoporsi a dialisi tre volte a settimana sono costretti ad organizzare la propria vita in modo da poter seguire le cure” ha dichiarato il CEO di Home Dialysis Plus Michael Baker. “Avere le cure a domicilio è l’ideale, ma ottenere la corretta miscela di acqua e soluzione dialitica è cosa ardua poiché molto soggetta all’errore umano. La tecnologia offerta da HP ci permette di risolvere il problema: possiamo creare al momento la mistura quando ce n’è bisogno”. Il sistema funzionerà esattamente come una stampante: il fluido sarà posto in apposite cartucce che vengono inserite nella macchina al momento del trattamento medico. Tutto ciò significa anche macchinari più piccoli, più leggeri da trasportare.

Per vedere all’opera il modulo utilizzato da HD Plus, c’è però da attendere: tale device non vedrà la luce prima di due anni e una volta realizzato dovrà comunque passare i test previsti dalla FDA, l’agenzia per gli alimenti e i medicinali. Va specificato che non è la prima volta che HP concede le proprie tecnologie per un uso diverso da quello per il quale sono state concepite: nel 2007 HP ha concesso le licenze relative ad un dispositivo medico utile a somministrare vaccini utilizzando un film contenente circa 45mila microaghi per centimetro quadrato.

Vincenzo Gentile

fonte immagine

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ftw scrive:
    personalmente
    io odio in particolare siti coi flash sia video sia animazioni da tutte le parti che si caricano da soli sembra di essere bombardati. ricordate anni fa c'era chi metteva gif animate dappertutto o chi metteva i midi che si caricavano da soli..grave errore.
  • entromezzanotte scrive:
    Re: Il problema sono i project manager
    Secondo me, idea che mi sto facendo da anni, è che per fare bene un software ci vogliono almeno 4 persone: il programmatore, un sistemista pc esperto in installazioni su diverse piattaforme, un esperto di reti e un esperto di usabilità.Per fare un sito web ci vuole anche un esperto in grafica web con tanta fantasia.E, ciliegina sopra la torta, un BUON project manager che faccia arrivare alla fine il lavoro.Considerando il budget investito nei siti web di servizio (spesso inferiore a quello pubblicitario), chi li ha i soldi per pagare 5 persone e fare un buon prodotto ?
    • antgri scrive:
      Re: Il problema sono i project manager
      i soldi spesi in qualità ritornano..i progetti improvvisati difficilmente rendono l'investimento dato.Sono in linea con te riguardo le competenze necessarie per sviluppare sul web con qualità.Molti lo fanno...tanti altri devono ancora farlo!A tale proposito tempo fa scrissi un post in merito http://antoniogrillo.wordpress.com/2008/04/01/trovare-ed-usare-quello-che-ci-serve-in-rete-2/
  • Pedina scrive:
    Cambia colori
    Io ho problemi di vista e il cambio di colori mi aiuta a usare meglio il sito.
    • guidoz scrive:
      Re: Cambia colori
      - Scritto da: Pedina
      Io ho problemi di vista e il cambio di colori mi
      aiuta a usare meglio il
      sito.quello è un altro discorso e non c'è bisogno del "servizio" fornito dal sito.. nei browser migliori è smepre possibile vedere il sito in bianco e nero, è possibile ingrandire, è possibile applicare persino il proprio css (non necessariamente proprio.. magari fornito da qualche associazione che si occupa di fare css ad hoc per ipovedenti.Ad ogni modo se proprio il sito ci tiene al giochino del cambio colore, può anche evitare di metterlo come voce nel menu' principale..
      • Pedina scrive:
        Re: Cambia colori
        - Scritto da: guidoz
        - Scritto da: Pedina

        Io ho problemi di vista e il cambio di colori mi

        aiuta a usare meglio il

        sito.

        quello è un altro discorso e non c'è bisogno del
        "servizio" fornito dal sito.. nei browser
        migliori è smepre possibile vedere il sito in
        bianco e nero, è possibile ingrandire, è
        possibile applicare persino il proprio css (non
        necessariamente proprio.. magari fornito da
        qualche associazione che si occupa di fare css ad
        hoc per
        ipovedenti.

        Ad ogni modo se proprio il sito ci tiene al
        giochino del cambio colore, può anche evitare di
        metterlo come voce nel menu'
        principale..Io mi sento preso più in considerazione quando il menu che mi riguarda è subito disponibile, ma forse se non mi servisse lo troverei anche io fastidioso: una voce in più al giorno d'oggi causa stress e perdite di tempo inimmaginabili, suppongo.
  • gomez scrive:
    siti fatti da chi, evidentemente, NON
    li usa.....a proposito di Trenitalia, perche' ci devono essere schermate differenti (come struttura, non come contenuti ovviamente !!!) se stai acquistando un Intercity oppure un Regionale ?differenziare solo cio' che e' differente, e lasciare allo stesso posto i comandi comuni (prosegui, acquista ecc.) ?e nella scelta delle stazioni e orari di partenza, memorizzare cio' che si e' scritto, in modo che se vuoi vedere un orario o una destinazione differente dando "back" non devi riscrivere daccapo data, ora e quant'altro ?per non parlare dei siti di aeroporti e linee aeree, sfido chiunque a programmare un viaggio con cambio aereo senza sprecare un pomeriggio...Mauro-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 ottobre 2008 13.00-----------------------------------------------------------
  • Sigmund scrive:
    Qualche ritocco ancora poi vai bene
    Consiglio: cambia la tua foto. Ma come, non lo sai che una presa dal basso ti pone "sul piedistallo"? Sto parlando di meccanismi inconsci ovviamente, ma non per questo meno potenti. La reazione indotta è la diffidenza, quanto meno, se non la chiusura verso una percepita tua assertiva presupponenza. Scendi e mischiati con la tua odience, saranno i tuoi argomenti ad elevarti o a livellarti, non certo la tua foto in abito togato cinta di alloro .Seghe mentali ?Tzè ... piccoli ingenui manipolati.
    • giacomo.mason scrive:
      Re: Qualche ritocco ancora poi vai bene
      Veramente a me ricorda un'inquadratura della sigla iniziale di Six feet under. E (putroppo) ho detto tutto...
    • utente29334 5 scrive:
      Re: Qualche ritocco ancora poi vai bene
      - Scritto da: Sigmund
      Consiglio: cambia la tua foto. Ma come, non lo
      sai che una presa dal basso ti pone "sul
      piedistallo"? Sto parlando di meccanismi inconsci
      ovviamente, ma non per questo meno potenti. La
      reazione indotta è la diffidenza, quanto meno, se
      non la chiusura verso una percepita tua assertiva
      presupponenza.ma è una femmina alpha :)cos'altro dovrebbe fare? ;)e poi quella è una foto fica, con il collo tirato, dove eventualmente è impossibile vedere se ha la pappagorgiaguarda lontano, vede lontanoc'è il cieloè luminosa, visionaria :)
      Scendi e mischiati con la tua odience, saranno i
      tuoi argomenti ad elevarti o a livellarti, non
      certo la tua foto in abito togato cinta di alloro
      .
      Seghe mentali ?abbastanza, ma non del tutto
      Tzè ... piccoli ingenui manipolati.sei tra noi, mischiati
  • woowie scrive:
    mi stai conquistando
    ora che sei scesa nel parlacomemagni mi piaci sempre più.e fai pure i nomi.continua così, fustigatrice di costumi! (cit)(ora puoi iniziare con PI)
    • 01234 scrive:
      Re: mi stai conquistando
      son gusti....a me , p.es., "skipparlo" m'ha rivoltato...
      • reXistenZ scrive:
        Re: mi stai conquistando
        - Scritto da: 01234
        son gusti....

        a me , p.es., "skipparlo" m'ha rivoltato...O My God, questo m'ha fatto capire quanto sono non ci sto più con la testa. Tu hai perfetamente ragione, ma devo essere così stanco e stressato che la prima volta che l'ho letto non me ne sono nemmeno accorto!Per inciso, faccio notare che oltre alla mostruosità del termine, è anche scritto male: al più, sarebbe dovuto essere skiparlo, senza la doppia p. Per la regola che i termini stranieri, così come non si devono coniugare al plurale, vanno usati così come sono nella nostra lingua, senza applicare le regole della grammatica della lingua di origine. Se Mafe dovesse parlare di samurai, come li mette al plurale? Ci aggiunge la s come se si trattasse di una parola inglese, o si studia preventivamente la grammatica giapponese per sapere la declinazione usata? Se dovesse dire che ha fatto ng'uahakahalaha (dal dialetto 'nbunguna della tribù mawihanunuah dell'etnia hawasani), come mette il participio passato? Non raddoppia la consonante finale solo perché il termine è composto da più sillabe e in inglese si fa così?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 ottobre 2008 07.57-----------------------------------------------------------
        • MeX scrive:
          Re: mi stai conquistando
          cosa centra il plurare con la coniugazione verbale di un verbo???In italiano se unisci due parole aggiungi un doppia, es:sopra+tutto=soprattuttoskip+are=skippare
        • Nicola scrive:
          Re: mi stai conquistando
          Per me, tu e quello sopra, non trombate abbastanza...Pesaaaaaaaaantiiiii
    • Yesterday scrive:
      Re: mi stai conquistando
      Alla sora Maffe sfugge però che il "cambia colori" serve per rendere il sito facilmente accessibile, un sito su cui si trattano transazioni finanziarie, anche a chi ha problemi nel vedere le scritte o le figure con determinati colori, come un mio amico che ha seri problemi a distinguere i dettagli in alcuni accostamenti di colore. Odio anch'io i siti che infarciscono di roba inutile i menù e via discorrendo, ma quello del "cambia colore" nel sito specifico è una funzione ASSAI utile.
      • pippo scrive:
        Re: mi stai conquistando

        Odio anch'io i siti che infarciscono di
        roba inutile i menù e via discorrendo, ma quello
        del "cambia colore" nel sito specifico è una
        funzione ASSAI
        utile.E farlo direttamente ACCESSIBILE e senza colori del ca@@o non sarebbe meglio? :DL'esempio di google non ti basta.
      • giacomo.mason scrive:
        Re: mi stai conquistando
        Quot -----Odio anch'io i siti che infarciscono di roba inutile i menù e via discorrendo, ma quello del "cambia colore" nel sito specifico è una funzione ASSAI utile. -----Ok ok, ma non lo metti nella sequanza del menù principale. In genere queste cose le metti *ancora più in alto* ma separate. come l'A A A (lettere sempre più grandi). No?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 ottobre 2008 10.56-----------------------------------------------------------
      • mafe scrive:
        Re: mi stai conquistando
        - Scritto da: Yesterday
        Alla sora Maffe sfugge però che il "cambia
        colori" serve per rendere il sito facilmente
        accessibile, un sito su cui si trattano
        transazioni finanziarie, anche a chi ha problemi
        nel vedere le scritte o le figure con determinati
        colori, come un mio amico che ha seri problemi a
        distinguere i dettagli in alcuni accostamenti di
        colore. Odio anch'io i siti che infarciscono di
        roba inutile i menù e via discorrendo, ma quello
        del "cambia colore" nel sito specifico è una
        funzione ASSAI
        utile.Come prima voce di un menu di 5 che ha Home come terza? Naaaaaa
Chiudi i commenti