Divieto di spam sui telefonini

Accade in California, dove il governatore ha approvato una legge che da gennaio renderà illegale inviare spam via SMS, fax, pager et cetera
Accade in California, dove il governatore ha approvato una legge che da gennaio renderà illegale inviare spam via SMS, fax, pager et cetera


Los Angeles (USA) – Un no fermo e convinto allo spam quello pronunciato dal governatore americano dello stato della California, Gray Davis, che ha deciso di firmare e approvare una legge che da gennaio renderà illegale nel suo stato inviare messaggi non richiesti sui telefoni cellulari e non solo.

La normativa si estende anche ai fax e ai pager, i dispositivi di chiamata alternativa ai telefonini, che come questi ultimi sono presi di mira da spammer senza scrupoli. “Oggigiorno – si legge in una nota diffusa da Davis – pubblicitari e telemarketer ci invadono ovunque, nei nostri telefoni, telefonini, fax e pager. Da oggi la California pone fine ai fax non richiesti, alle chiamate non volute e ai messaggi di testo” spammatori.

Quella firmata da Davis è una delle prime legislazioni americane in materia che sembra osservare un approccio decisamente “europeo”, quello cioè di un intervento dall’alto che non tiene conto di una eventuale auto-regolamentazione da parte dell’industria. Una industria che d’altra parte fa di tutto per dimostrarsi restìa a qualsiasi tipo di inibizione dei propri comportamenti.

Proprio sull’auto-regolamentazione, invece, si muove il governo federale quando si viene all’annoso problema dello spam, via email o via SMS. Uno dei motivi per cui dagli USA proviene una parte consistente dello spam mondiale.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

22 09 2002
Link copiato negli appunti