DivX 7, l'alta definizione è servita

La famosa tecnologia di compressione video DivX si aggiorna, portando con sé due novità di primo piano: il più efficiente codec H.264, anche alla base dello standard Blu-ray, e il supporto ai file Matroska oggi tanto in voga sul P2P

È avvenuto in sordina il rilascio, la scorsa settimana, della settima major release di DivX , una delle tecnologie di compressione video più diffuse su Internet. Eppure questa versione rappresenta un’importante pietra miliare nella storia di DivX, dal momento che è la prima a basarsi sul codec H.264 (MPEG-4 AVC) e ad introdurre il supporto al contenitore multimediale Matroska (.mkv), oggi utilizzato soprattutto per la distribuzione illegale dei film Blu-ray rippati.

Sebbene il supporto al Full HD (1080p) fosse già stato introdotto con la versione 6.5 del codec DivX, la versione 7 estende e completa tale supporto. Per tale occasione la società che sviluppa DivX ha lanciato una nuova certificazione, denominata DivX Plus HD , che garantisce la conformità di un dispositivo – televisori digitali, player Blu-ray o media center – alle funzionalità più avanzate di DivX 7, tra le quali anche la riproduzione di video Full HD.

Le precedenti versioni di DivX utilizzavano l’ormai attempato codec MPEG4 ASP , considerato meno efficiente di H.264. Quest’ultimo standard, anch’esso parte della grande famiglia MPEG4, è stato progettato fin dall’inizio per fornire una migliore qualità a tutti i bitrate, sia quelli adatti per le reti mobili 3G, sia quelli necessari per l’HDTV. H.264 fa parte dello standard Blu-ray, ed è supportato da una grande varietà di dispositivi e di applicazioni, tra i quali iPod, PSP, Flash Player e QuickTime. Nell’ottobre del 2005 Apple è stata tra le prime società del settore a distribuire, per mezzo di iTunes Store, video codificati in H.264.

“Il rilascio di DivX 7 per Windows rappresenta una pietra miliare nel campo del video digitale” ha dichiarato Kevin Hell, CEO di DivX. “Otto anni fa la prima versione di DivX ha contribuito a creare l’attuale mercato del video digitale su PC. Da allora abbiamo costantemente lavorato per estendere il supporto a DivX ad una vasta gamma di dispositivi, in modo tale che i consumatori di tutto il mondo possano beneficiare di questa tecnologia. Ora H.264 si è fatto strada come un nuovo formato per il video digitale, e con il rilascio di DivX 7 e il programma di certificazione DivX Plus HD intendiamo arricchire l’esperienza degli utenti, offrendo a chiunque la possibilità di creare, condividere e riprodurre video H.264 in formato HD sul PC, nel salotto di casa o sul proprio cellulare”.

DivX 7 è attualmente disponibile solo per Windows e, come tradizione, può essere scaricato nella versione gratuita, contenente solo il codec e un player, e una a pagamento che fornisce anche gli strumenti necessari per creare e convertire filmati. Entrambe le versioni, scaricabili da qui , permettono di riprodurre i video DivX HD con audio AAC e i file con estensione “mkv”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Luca De Bortolis scrive:
    Perche' e' una farsa
    1. tra due anni bossi sara' morto2. tra due anni questa fogna di politica e di governo saranno stati spazzati via dalla rivoluzione che seguira' questa crisi causata dai guru della finanza creativa
  • massimo scrive:
    un po' di spirito, cari lettori
    E' proprio vero che siamo in Italia, paese in cui da tempo si cerca di sopprimere la satira... al punto di dimenticarla. Temo che mica tutti l'hanno capito questo articolo! Io l'ho trovato originale. Sì, un po' fuori dalle righe rispetto al solito, ma neanche piu' di tanto visto che da sempre Punto Informatico ha sempre trattate le notizie anche con un velo di ironia, che non guasta per fornire un parere o vivacizzare il confronto tra gli utenti. Purtroppo (soprattutto) e poco perfortuna (purtroppo) l'informatica intesa come canale di comunicazione è sempre più parte del mondo in cui viviamo e quindi inevitabilmente diverrà materia della politica. Come vengono fatte e attuate le leggi lo vediamo quotidianamente anche in ambiti più comuni... figuriamoci su questo argomento cosa verrà detto, proposto, ideato. A me l'articolo è piaciuto.
  • 3my78 scrive:
    grande
    Molto simpatico il tuo modo di analizzare le cose. Soprattutto hai una fantasia non indifferenti. Magari sei un vecchio giocatore di ruolo :-Phttp://3my78.blogspot.com/
  • Francesco_Holy87 scrive:
    All'inizio ci credevo
    All'inizio ci credevo sul serio che eravate riusciti ad assemblare un proXXXXXre quantistico (già fatto anche se fino ad oggi troppo "caldo"), ed affascinante l'idea di poter vedere universi paralleli dal computer.Comunque sia, a differenza dei commenti negativi degli utenti di PI, è stato un bel servizio di satira e cronaca (se la si può chiamare così) sulle previsioni che potrebbero accadere nel 2011. E non è detto che qualcosa non debba accadere :)Comunque sia, credo che un pò ti sei ispirato agli ultimi interventi di Grillo.
  • NomeCognome scrive:
    Mondo ParaXXXX
    Tralasciando lo squallidume fetiscente di questo articolo di XXXXX, che non oserei nemmeno definire articolo (e non chiamatela satira, per rispetto almeno a chi la satira la sa fare), vorrei solo insistere su un punto di cui nessuno si e' accorto: l' universo parallelo e' proprio l' Italia reale e attuale.Difatti, dato un universo probabilistico multidimensionale, e date le infinite possibilita' di sviluppo di una nazione, il concetto di democrazia come lo si intende oggi fuori dall' Italia per le cosidette "nazioni civili" non cambiera' poi piu' di tanto. Ora, dato questo assunto, prendetene l' esatto opposto, ossia ribaltatene le caratteristiche democratiche, ed otterrete l' Italia di oggi, piena di piduisti, mafiosi, cattolici, servi e schiavi e padroni. Un paese come ben sapete pieno di sotterfugi, inganni, furbizie ed astuzie che poco hanno di democratico e costantemente infrangono il vivere civile.Ergo, tutta la falsa satira sterile del cosidetto articolo, ve la ritroverete tra non molto nella vita reale. Buona fortuna.
  • Dti Revenge scrive:
    tratto da "Il Gattopardo"
    Se vogliamo che tutto rimanga comè, bisogna che tutto cambi.
  • Wolf01 scrive:
    Bell'articolo
    Sai Alessandro, se ti applicassi di più potresti veramente essere il prossimo Asimov!Sto leggendo giusto in questi giorni delle vecchissime antologie di racconti da lui scritti negli anni 70, e devo dire che i tuoi racconti sono molto simili.Continua così che a PI manca una rubrica di fantascienza realistica :D
    • Beppe scrive:
      Re: Bell'articolo
      Articolo divertente, mi è piaciuto molto, anche se ricordatevi, fatto il drm, trovato il crack, io sono convinto che in questa vita non riuscirò a vedere un drm che duri più di tre mesi, per due semplici e provati motivi, se non va come protezione lo sfondano ed avrà sucXXXXX, se invece "e lo voglio vedere" sarà incraccabile, tolti i primi sprovveduti, nessuno lo comprerà e fallirà miserabilmente, i drm non li vogliamo, se me li imponessero tornei all'analogico!!!!
  • anonimo codardo scrive:
    trusted computing
    dov'è? e le macchine volanti promessa da ritorno al futuro nel 2000? non succederà, da semprela differenza è stata l'hardware. non a caso l'altro giorno c'era un articolo sui film 3d, perchè ora si spinge su quelli? perchè nessuno ha un impianto 3d a casa, e quindi andiamo al cinema. i divx si scaricheranno gratis da internet per un po', poi perderanno valore e alla fine un film lo daranno in hd su itunes a 1 euro e allora lo compreremo. le serie tv costeranno in abbonamento 10 euro a stagione, con streaming online o dowload in hd e allora perchè piratarle? le videoteche, obsolete, chiuderanno, ma è il progresso. anche i ferratori di cavalli hanno chiuso no? le grandi case faranno soldi come li fanno ora, con il cinmea, con i diritti su ninnoli, poster, giochi, XXXXXXX. I videogames saranno meno, seri, online. provate a piratare team fortress 2 o wow. le sw house sfornano 5-6 giochi a settimana solo per pc, la maggior parte fanno pena, e poi si lamentano. la valve sbatte fuori un giorno ogni papa (hl, cs, hl2, css, dods, tf2, l4d) ma sono sepre tutti belli, online e seguiti. tf2 ha aggiornamenti tutt'ora dopo 2 anni e non ha costo mensile. A me sembra uno scenario più probabile, dopotutto, nemmeno le case disco/cinematografiche pensano veramente che se X scarica 100 film allora X avrebbe comprato 100 film in assenza di rete. lo dicono solo per riempirsi la bocca e sparare alto, ma sanno benissimo che non è vero. se ora vendono 10, togliendo tutta la rete venderebbero 11, ma avrebbero molti meno appassionati che poi vanno al cinema a vedere il seguito in hd, 3d, XXXXXncu, e comprano i gadget
  • Joliet Jake scrive:
    Non può essere. Ecco perchè...
    Questa notizia è una bufala!Infatti Punto Informatico verrà chiuso prima della fine del 2009 per "diffusione di idee eversive e democratiche" e "incitamento al pensiero indipendente".Sono sicuro perchè ho viaggiato nel tempo col mio dispositivo tascabile derivato dal monitor LCD da 17" (ma siete ancora al CRT? Vecchi...)
  • Max Morelli scrive:
    Vuol dire: ragazzi non dormite! Sveglia!
    Se si continua ad accettare quello che piove dall'alto si deve accettare anche che piova M...A e se non ci si muove, oltre a blindare la nostra vita privata, a toglierci il minimo svago, a farci pagare tutto, a non darci la pensione, a non darci le libertà che pian piano già ci stan togliendo ci toglieranno anche quel poco di voglia di tenere la testa alta...ed in Italia è già bassa purtroppo!Alziamo la testa con decisione e cominciamo a farci sentire..vi ricordate com'è andata con i costi di ricarica..beh dovremmo continuare ad alzare la testa e dire quello che desideraimo per il nostro futuro perchè NESSUNO ci sta rappresentando, pensano solo ai loro culetti indorati.Destra o sinistra non fa differenza. l'ipocrisia alberga ovunque ed i ladri pure.Spero che in P.I del 2011 ci sia scritto: dal basso qualcosa è riuscito a scuotere il paese, una nuova era ha avuto inizio.Lo spero.
  • Chuck Norris scrive:
    Ma me ne sono accorto solo io?
    Ragazzi, questo articolo è una bufala! Infatti per construire un elaboratore quantistico a 7 bit non bastano i magneti del tubo catodico di un 19"! La misura minima si aggira attorno ai 24", lo so per esperienza personale.
    • Francesco_Holy87 scrive:
      Re: Ma me ne sono accorto solo io?
      Se noti bene è stato inventato tutto. Si capisce benissimo che non c'è nessun computer quantistico
  • Zio scrive:
    Mi dai un occhiata anche alle estrazioni
    del super enalotto? Grazie! Ahaha! Quanto è diventato TRASH PI!
    • Pronomus scrive:
      Re: Mi dai un occhiata anche alle estrazioni
      L'espediente narrativo è fantastico, invece... se non ti piace PI leggi altro ;)
  • Staifuori scrive:
    Ma vivi di seghe mentali?
    Ma vivi di seghe mentali?Magari il prossimo articolo fallo sulla guerra intergalattica che si terrà tra marte e la terra e che il nipote di Bush sarà il presidente degli Stati Uniti della Terra!!STAIFUORI!!
    • Pronomus scrive:
      Re: Ma vivi di seghe mentali?
      ... e tu riesci a dire le cose solo in un modo? A me l'articolo è piaciuto molto: fa ridere, racconta le cose vere del presente e ironizza sui possibili risvolti.Se non capisci lo stile leggi gli articoli degli altri autori. Ciao.
  • TazmanianDevil scrive:
    Divertente
    sopratutto il messaggio che cerca di comunicare. Eliminare la pirateria è come cercare di eliminare la prostituzione, cose che esistono da sempre. Certo i mezzi e la tecnologia non mancano, ma ci vorrebbe un dispiegamento di forze e uno sforzo economico non indifferente. E poi, una volta beccato il " Pirata " chi ci assicura che possa realmente pagare una multa altissima per ripagare le opere che ha scaricato? In tal caso la pena pecuniaria dovrebbe essere tramutata in pena carceraria e come sappiamo tutti, le carceri gia traboccano di persone che si macchiano di reati ben piu gravi che la violazione dei diritti d' autore.Certo il proposito è lodevole.E piu' la tecnologia avanza, piu' sara' difficile secondo me eliminare o reprimere il problema. Trovo piu' giusto spendere risorse eventualmente nei sistemi anticopia che pero' non penalizzino il vero compratore, come succede nei videogiochi per computer.
  • Nome e cognome scrive:
    mancano notizie vere?
    e ci inventiamo polemiche nel futuro??? sono rimasto proprio deluso da questo articolo ho cominciato a leggerlo divertito e interessato e' ho finito con il sentirmi preso ingiro! un calcolatore quantistico a 7 bit che naviga su punto informatico costruito in una settimana in garage! forse e' colpa mia ho letto l'articolo da un punto di vista errato! ma sai a me le leggi poco importano l'unica cosa che mi importa e' la scienza e la tecnologia! .... se riesci a procurarmi qualche articolo sulla fine del mondo del 2012 sarebbe una gran cosa!
    • Jack Rackham scrive:
      Re: mancano notizie vere?
      O forse manca il senso dell'umorismo? Rilassati, è venerdi! :)CiaoJack Rackham
      • Nome e cognome scrive:
        Re: mancano notizie vere?
        si e sono a casa col 40 di febbre da una stettimana ovviamente la malattia mica la pagano!
  • styx scrive:
    divertente la parte finale
    "I membri della commissione hanno ricevuto complessivamente 1,2 miliardi di euro come rimborsi spese per tutta la durata dei lavori."Anche questo fa parte dell'ironico articolo, VERO????
  • Marto Tortio scrive:
    ehm...non ho capito...
    ehm.. non ho capito sarà l'ora ma è satira tutto ciò? Oppure davvero hanno letto un articolo dle 2011 con il quantum computer?!?!?!!?
    • guidoz scrive:
      Re: ehm...non ho capito...
      - Scritto da: Marto Tortio
      ehm.. non ho capito sarà l'ora ma è satira tutto
      ciò? Oppure davvero hanno letto un articolo dle
      2011 con il quantum
      computer?!?!?!!?è vero! ho appena provato anche io... ho fatto de chiacchiere in chat con Garibaldi che m'ha detto che, visto il risultato a lungo termine, s'è un po' pentito d'aver fatto l'Italia.
    • Daniele scrive:
      Re: ehm...non ho capito...
      È satira.Però è un po' complicata da interpretare.Infatti, visti i nomi assurdi dei movimenti ("FCUCRQTEONP"), e strani riferimenti che in un testo di legge non appariranno mai (es.: "i dati [...] della nonna del Presidente del Consiglio", la "cella personale riservata a Gaeta", "l'esposizione prolungata ad Amici di Maria de Filippi od al Grande Fratello", ecc...), l'autore dell'articolo prospetta un futuro in cui le cose avvengono in un certo modo perché l'universo parallelo è molto diverso dal nostro (e anche parecchio "anomalo").L'autore è quindi convinto che, in un universo come il nostro, le cose andranno molto diversamente, e implicitamente ci tranquillizza sul fatto che la riforma di legge sul diritto d'autore sarà improntata a criteri di democrazia e di giustiza, senza lamentele da nessuna delle parti.   DanieleP.S.: la mia NON è satira, e invito tutti fra due anni a vedere come si sono svolte effettivamente le cose.
      • nome e cognome scrive:
        Re: ehm...non ho capito...

        P.S.: la mia NON è satira, e invito tutti fra due
        anni a vedere come si sono svolte effettivamente
        le
        cose.Per me saremo tutti in cella a Gaeta tra due anni.
    • nome e cognome scrive:
      Re: ehm...non ho capito...
      - Scritto da: Marto Tortio
      ehm.. non ho capito sarà l'ora ma è satira tutto
      ciò? Oppure davvero hanno letto un articolo dle
      2011 con il quantum
      computer?!?!?!!?Se conti che nel 2011 il governo sara' quasi alla fine della legislatura, secondo me ci puo' stare quella proposta di legge. Ora vado a smontare i magneti del mio 19'...
    • KaysiX scrive:
      Re: ehm...non ho capito...
      - Scritto da: Marto Tortio
      ehm.. non ho capito sarà l'ora ma è satira tutto
      ciò? Oppure davvero hanno letto un articolo dle
      2011 con il quantum
      computer?!?!?!!?Certo! Ma non del nostro 2011, l'ha anche scritto! Trattasi di un universo parallelo, dimostrato tra l'altro anche dal fatto che in quel 2011 (ma anche nel 2009 di quel 2011) il presidente SIAE è Enzo Mazza, mentre Giorgio Assumma in quell'universo pare faccia il camionista per una ditta di trasporti RumenoXXXXX (La Romania si è annessa la Slovacchia in quel 2010)
  • Paride scrive:
    una bomba...
    Sotto il XXXX bisognerebbe mettere a quei XXXXXXXX, altro che giusto compenso. Sono delle sanguisughe che si fottono milioni di euro l'anno fregandosene delle leggi, anzi pagando profumatamente i nostri legislatori prezzolati pur di far leggi a loro favore.Mi fanno solo schifo. Eh se cadesse un'aereo... SPIA sulle loro sporche teste di ...zo
Chiudi i commenti