Divx Pro gratuito ma per poco tempo

Una promozione dai produttori del celeberrimo software

Roma – A chi fornisce una email a cui far arrivare il seriale, DivX Pro per Windows torna disponibile per il download in versione senza limitazioni.

L’annuncio è pubblicato sulle pagine ufficiali del celebre software, pensato per la gestione e la creazione di video DivX.

DivX Pro può essere scaricato liberamente solo per un breve periodo di tempo, terminato il quale tornerà ad essere disponibile solo a pagamento.

Come sempre, quando si installa un software proprietario, è bene dare un’occhiata alla licenza d’uso, ad esempio con Eulalyzer .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • porcacchia scrive:
    c'e da chiedersi chi le pensa
    Ora non e' che ogni idea anche se e' marchiata da ISP americani e' una trovata geniale. In questo caso mi pare una idea balenga e che senso non ha. Primo se e pubblicita' buona nel senso quella richiesta dal cliente (ricevo parecchie newsletter da aziende IT) quindi anche se pubblicita' e gia' goodmail visto che non viene filtrata dalla mia casella bluebottle (che tra parentesi funziona al 99.9% basata su un filtro semplice ma efficace ed e' anche gratis) e il resto che ovviamente e' spam finisce sulla cartella pending e poi nella lista deny. Non voglio fare il solito criticone, ma a me pare una frescaccia.ricapitolando:se e' newsletter commerciale che trovo utile e gia' nell'accesso come mail utileSe non lo e' significa che non e' richiesta e quindi spam.Ma chi e' (scusate) tanto fesso da pagare una mail che certifica che si tratta di una newsletter aziendale/commerciale garantita? Questo sara' uno dei soliti megaflop!AP
  • Enjoy with Us scrive:
    Grave!
    Cioè fanno pagare a delle aziende la possibilità di inviarmi delle mail spammatorie (è spam tutto quello che viene inviato senza richiesta) e i soldi non vanno all'utente ma ai provvider?Mi sembra tanto un abuso di posizione dominante e di vessazione dell'utente, che non solo paga un canone ADSL, ma viene anche obbligato a sorbirsi spazzatura certificata!
  • Azz.... scrive:
    Poste Italiane è arrivata Tardi !
    E come la Posta Prioritaria di Poste Italianedove ora come ora non esiste più la Posta Ordinariaed il prezzo è radoppiato.Prossima mossa Exuplicare lo SPAM per costringeretutti a pagare il servizio e-mail ......CHE GENI, e hanno battuto in velocità pure lenostre Poste che come idee per derubarci nonle batte nessuno di solito..... LOL
  • ciliani scrive:
    ci sono filtri antispam ottimi
    Io ho McLink come ISP: da qualche tempo hanno messo un filtro antispam eccellente che blocca tutto e lascia passare solo le cose buone. Io, che sono abbonanato a diverse mailing-list americane, ricevo almeno un centinaio di email di spam al giorno, e di queste ne passa il filtro si' e no una al giorno.
    • bufalo scrive:
      Re: ci sono filtri antispam ottimi
      - Scritto da: ciliani
      Io ho McLink come ISP: da qualche tempo hanno
      messo un filtro antispam eccellente che blocca
      tutto e lascia passare solo le cose buone. Io,
      che sono abbonanato a diverse mailing-list
      americane, ricevo almeno un centinaio di email di
      spam al giorno, e di queste ne passa il filtro
      si' e no una al
      giorno.non è così che si risolve il problema, in questo modo sarà sempre una lotta continua dove a vincere più spesso saranno sempre gli spammers.... senza contare l'enorme quantità di banda che sfruttano inutilmente intasando la retebisogna adottare la posta certificata, non certo per legge, ma come buon costumenon capisco come può un utente connettersi a internet e poi non avere 5 euro all'anno per certificare il proprio indirizzochi non riesce a procurarsi 5 euri all'anno, non credo debba stare collegato a internet, bensì dovrebbe andare a lavorare
    • Sgabbio scrive:
      Re: ci sono filtri antispam ottimi
      con quello che costa la connessione ADSL in italia se gli chiedi pure 5 euro per usare Email, il cliente ti sputa in un occhio
    • Anonimo, come tutta l'email scrive:
      Re: ci sono filtri antispam ottimi
      I filtri non sono mai ottimi perché i falsi positivi e i falsi negativi esistono ed esisteranno sempre!Se non mi credi prova ad inserire in un messaggio un tag iframe che collega a una innocua pagina web e vedrai che il filtro ti dirà che l'email è pericolosa oppure che c'è un virus...
  • Gabriel R scrive:
    non serve
    in realtà non serve... già con il sistema di indentificazione del mittente di MS si annullano tutte le spam, poi, con il sistema di Google (che non so quale sia) si hanno pochissime email spam... non mi sembra che ci sia bisogno di pagare... alla fine questo sistema serve soltanto a attirare l'attenzione del ricevente con un fiocchetto bianco e blu... ma se mi ritrovo una email con il fiocchetto mandata da un'azienda che non conosco e che non ho richiesto, quell'email li va a finire nei miei filtri spam cmq... lol!
  • Wakko Warner scrive:
    Bella come trovata
    per far pagare un servizio gratuito da quando Internet è nato.Ma mi chiedo... come faranno a convincere tutti gli altri ISP che la loro email non è da filtrare? Che fanno, accordi commerciali con tutti gli ISP del pianeta? E che succede se il mio client continuerà (come continuerà) a filtrare le email in automatico e bloccarne le immagini? O pensano che al mio client (così come al client di posta di chiunque) interessi se per quell'email si è pagato o meno?
    • m00f scrive:
      Re: Bella come trovata
      Infattiè solo una porcheria per guadagnare dai poveri incosapevoli utonti. se la facessero in italia sarebbe un boom, tutti quelli che comprano norton e windows vista per essere più sicuri, sottroscriverebero questo genere di contratti email al volo.ovviamente poi corrono sul sito pr0nw4r3z a scaricare l'ultima canzone in MP3 di britneyspirsss.exe nuda :D
    • James Kirk scrive:
      Re: Bella come trovata
      Dai, non esageriamo.Io ricevo oltre 100 messaggi di spam al giorno che il mio filtro antispam (che pago 20€ all'anno) filtra al 90%.A dire il vero non ho capito bene il servizio che è illustrato nell'articolo, comunque l'email a pagamanto (con tariffa minimale) ha un senso perchè chi invia 5-6 mail al giorno spende pochissimo mentre che spamma milioni di messaggi si troverebbe a pagare cifre sporopositate.Il controllo garantisce poi che se non voglio ricevere certi messaggi non li ricevo.Considera inoltre che :- un servizio di email certificata ormai costa poco, più o meno come un buon filtro antispam.- ad essere colpiti dallo spam sono gli indirizzi aziendali o professionali che per loro natura sono facilmente reperibili.Il privato si difende meglio in quanto il suo indirizzo è meno noto e comunque in caso di bombardamento può sempre cambiare indirizzo, cosa che per l'azienda è più complesso.bye
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Bella come trovata
      x James KirkIl discorso per le aziende potrebbe anche andare bene, dopotutto una ditta che produce ha certamente i soldi necessari per pagarsi i servizi di base. Tuttavia, come facevo notare, a me pare che qui si voglia vendere aria fritta, nel senso che non è affatto garantito che l'utente finale riceva davvero l'email mandata.Come fanno a garantire che non finisca in qualche filtro per SPAM? Come fanno a garantire che il client di posta dell'utente non la identifichi come SPAM e la butti nel cestino? A mio parere vogliono vendere certezze che non hanno.
    • Andrea scrive:
      Re: Bella come trovata
      - Scritto da: Wakko Warner

      Ma mi chiedo... come faranno a convincere tutti
      gli altri ISP che la loro email non è da
      filtrare?e soprattutto come faranno a passare il filtro in locale del mio programma di posta?
    • James Kirk scrive:
      Re: Bella come trovata
      Intendiamoci bene Wakko, occorre un quadro normativo per tutto ciò, quadro che per le imprese dovrebbe essere semplice ma molto più complesso per per l'utente domestico.Comunque a rischio di scatenare polemiche, per me far pagare un contributo minimo per ogni messaggio di email mandato è una proposta sensata, così come una reale autenticazione del mittente.Tanto più che si si vuole comunicare frequantemente con gli amici oggi sono i servizi di messenging che funzionano benissimo e sono (e dovranno restare) gratuiti.
    • gay scrive:
      Re: Bella come trovata
      - Scritto da: Wakko Warner
      per far porco dio agare un servizio gratuito da quando
      Internet è
      nato.

      Ma mi chiedo... come faranno a convincere tutti
      gli altri ISP che la loro email non è da
      filtrare? porco dio porco dio Che fanno, accorporcoio porco dio di commerciali con
      tutti gli ISP del pianeta? E che succede se il
      mio porco dio client continuerà (come continuerà) a
      filtrare le email in automatico porco dio porco dio e bloccarne le
      immagini? O pensano che al mio client (così come
      al client di posta di chiunque) interessi se per
      quell'email porco dio si è pagato o
      meno?ricorda che le emailnon possono essere considerate come lo erano 10 anni fa, le cose sono cambiate
  • ottimo scrive:
    ottimo
    ottimo cosi' per filtrare questo spam bastera' un banale filtro client sull'header utilizzato dagli isp per marchiare questo tipo di mail a pagamento
Chiudi i commenti